L'alloggio gratis per Matteo: l'amico-sponsor presto dai pm

La procura di Firenze apre un fascicolo sull'affitto pagato da Carrai all'ex sindaco. Anche la Finanza indaga sull'operazione. Renzi si difende: ospite in poche occasioni

Marco Carrai insieme ad Agnese Landini, moglie di Matteo Renzi

Il fascicolo «esplorativo», il cosiddetto modello 45 («atti relativi a fatti nei quali non si ravvisano reati allo stato degli atti, ma che possono richiedere approfondimenti») aperto dal procuratore aggiunto di Firenze, Giuliano Giambartolomei, sarà affidato ad uno dei due pm fiorentini che si occupano di reati contro la pubblica amministrazione, i magistrati Mione e Monferini. L'indagine, ancora nelle sue primissime fasi, ha già portato all'acquisizione di un documento, il contratto di locazione dell'appartamento di via degli Alfani 8, a pochi passi dal Duomo di Firenze, nelle disponibilità del sindaco Matteo Renzi dal marzo 2011 al gennaio 2014.
Contratto stipulato dal proprietario dell'immobile (un attico di cinque vani nel cuore di Firenze) e un inquilino diverso da quello effettivo, ovvero lo storico consigliere di Renzi, Marco Carrai, detto «Marchino» dagli amici del «giglio magico».
È stato lui - come rivelato da Libero - a versare ogni mese, per circa 35 mesi, l'affitto di mille euro al posto di Matteo Renzi. Un gesto di pura amicizia, si è difeso Carrai. Che - trapela dalla Procura - dovrebbe essere sentito a breve dai pm fiorentini, per chiarire la natura di quella elargizione e i rapporti con l'allora sindaco, visto che Carrai riveste ruoli di primissimo piano dentro società partecipate dal Comune guidato da Renzi.
I magistrati vogliono appurare che non ci sia stato un danno per l'interesse pubblico in questo scambio di favori e affitti, ma non soltanto quello. Nel mirino dei pm ci sono i pagamenti fatti da Carrai per permettere a Renzi di non dover tornare la sera a Pontassieve, dove risiedono moglie e figli e l'origine di quei fondi.
Accertamenti che si intrecciano con un altro filone, anche quello aperto da una denuncia di Alessandro Maiorano, l'instancabile dipendente comunale che da anni indaga su Renzi denunciando sprechi e malefatte (ricambiato da una querela). La gestione, cioè, delle fondazioni che hanno raccolto soldi per le campagne elettorali e la conquista del Pd da parte di Renzi, tutte associazioni - che in pochi anni hanno raccolto qualcosa come 4 milioni di euro, come documentato dal Fatto - in cui Carrai ricopre ruoli direttivi, insieme al legale di Renzi, l'avvocato Andrea Bianchi.
Parliamo delle associazioni Link, Festina Lente e Open (ex Big Bang) di cui fanno parte anche i fidatissimi Luca Lotti e Maria Elena Boschi. Su impulso del detective fai da te Maiorano sarebbero partiti ordini di indagini alla Gdf di Firenze, per accertare l'uso dei fondi raccolti dalle associazioni di fundraising guidate da Carrai, mentre la Procura accerta l'affitto regalato da Carrai a Renzi. Un dono che, per quanto nessuno sia indagato e neppure si configurino ancora reati, sembra alquanto inopportuno dal momento che Carrai, proprio nei tre anni in cui teneva a spese sue (?) Renzi in quell'appartamento, spiccava il volo come manager pubblico. Nell'ottobre 2011 (dunque con Renzi già inquilino gratis) Carrai viene nominato nel consiglio dell'Ente Cassa di risparmio di Firenze, in quota Comune di Firenze. E nel 2013 (Renzi sempre lì, a spese di Carrai) «Marchino» viene nominato presidente di Adf, Aeroporti di Firenze, anche questa una partecipata di Palazzo Vecchio.
Renzi ha deciso di difendersi dalle accuse con una nota del suo ufficio stampa: «In questi anni Renzi ha vissuto a Pontassieve. La casa di via Alfani è stata per alcuni anni la casa di Marco Carrai, pagata dallo stesso Carrai. Non era, dunque, la casa di Renzi pagata da altri, ma la casa di Carrai pagata da Carrai. Renzi ha usufruito in alcune circostanze dell'ospitalità di Carrai, il cui contratto di affitto dell'appartamento è stato già reso pubblico». Perché, allora, se quelle erano solo ospitate sporadiche, Renzi ha ritenuto opportuno spostare la sua residenza a casa Carrai? «Squallide falsità», replica infastidito il manager-imprenditore. «Quella casa non è stata presa in affitto da Carrai per Renzi, ma per lo stesso Carrai che poi, per amicizia, ha anche ospitato lo stesso Renzi», ripete anche l'avvocato Alberto Bianchi.
Il fascicolo si preannuncia ricco. Tutto dipende da chi sarà il nuovo procuratore capo di Firenze, dopo il pensionamento di Quattrocchi.

Commenti

cast49

Ven, 21/03/2014 - 08:31

NON SUCCEDERA' NIENTE...

egi

Ven, 21/03/2014 - 08:39

Lui poteva non sapere, fa parte dei ladri legalizzati,protetti dalla cupola dei magistrati loro complici, vedi Pennati Errani Bassolino e tutto il marciume rosso.

Agostinob

Ven, 21/03/2014 - 08:41

Se Berlusconi non andava bene per i comunisti, oggi finalmente hanno ciò che vogliono. Un uomo, Renzi, come loro, che li rappresenta appieno coma “maneggione”, trafficone, furbo, approfittatore. Basta scavare nella storia di questi anni per capire le radici ed il suo conseguente modo d’operare. Renzi conosce bene ciò che vuole insegnare agli altri perché ci ha girato attorno senza però farsi toccare. Se appioppa qualcosa a qualcuno sa come farlo perché lui per primo non se l’è fatta appioppare. Se chiede contributi ai cittadini è perché lui stesso li ha già chiesti ai cittadini stessi. Sa come abitare a sbafo in una casa facendosela pagare da altri senza che sia possibile più di tanto scoprirlo e sa come costruire clientele e supporter. Nel tempo ha posizionato amici e parenti nelle posizioni più adatte, facendo divenire “geni” anche chi non conosce nulla di ciò che è stato chiamato a fare. Ma non c’è nulla di nuovo sotto il sole. E’ una prassi consolidata della politica in genere, dove la sinistra spicca per maestria. Renzi è stato per nove o dieci anni co.co.co di una specie di aziendina familiare (chi vuole cerchi la storia e capirà meglio) che non poteva assumerlo per evidenti mancati profitti. Lui, oltre che gallina lì dentro (tanto per dire d’aver qualcosa da fare) era nella politica locale. Poi, un giorno, il grande colpo. Gli viene dato la possibilità di candidarsi. Ebbene, da quel momento, solo 9 giorni prima della candidatura, diviene improvvisamente dirigente della stessa pseudo società paterna, la stessa che per 9 anni non lo aveva ne, forse, poteva assumerlo. Dirigente del nulla. Ma questo gli avrebbe dato un bel vantaggio e da buon comunista c’è arrivato a capirlo subito, prima di tutto il resto. Svolgendo politica, avrebbe mantenuto non tanto la posizione di dirigente “del nulla” quanto il vantaggio di avere i contributi pagati non da se stesso o dalla società ma….dalla comunità, ovvero dallo Stato. In pratica, da buon comunista s’è trovato, guarda caso, senza saperlo, e solo per pochi giorni di vantaggio, a poter usufruire per sempre di contributi di una mansione che non ha mai svolto e che non svolgerà mai. Ebbene, l’Italia si è affidata a costui. Non io, non gli italiani che non fanno parte del 70% che non votano sinistra e forse nemmeno la metà dei comunisti. Ma gli italiani rimanenti si sono affidati a lui come salvatore, come loro Capo, loro guida! Si identificano in lui, ed è tutto dire. E qualcuno, sprezzante delle regole, lo ha messo a capo di tutti, con un bagaglio d’esperienza di vita e di professionalità che un semplice impiegato supererebbe. Ad oggi, oltre all’esperienza di co.co.co, di improvviso dirigente del nulla, di abitatore a sbafo di appartamenti gratuiti, di movimentatore di pedine per posizioni importanti date ad amici e finanziatori, di sindaco piuttosto discusso, non ha altro. Perfetto: è l’uomo ideale della sinistra per dire agli altri cosa fare e cosa non fare. E su questo secondo punto, lui ha davvero esperienza………PS: sull’appartamento, a Firenze mi hanno detto: “sarà difficile che scoprano qualcosa. Da comunista ha saputo fare le cose per bene. Eppoi, la magistratura ha aperto il fascicolo apposta per far vedere che indagano e per poter dire poi che tutto è in regola.” Cin Cin!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 21/03/2014 - 08:42

strano, controllano Grillo, Renzi se pagava la pigione o no, ma controllano bene Berlusconi? tanto anche se trovassero qualche irregolarità su Renzi sappiamo che la magistratura ce l'ha con i politici e non funziona in Italia, perchè se non funziona per Berlusconi non deve funzionare neppure per gli altri o no?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 21/03/2014 - 08:52

renzi non pare rispondere alla logica della sinistra, e per questo finisce per essere tirato in ballo in scandali, che apparentemente sembrano reali, in realtà sono fasulli, cosi come sono sempre stati falsi gli scandali addebitati a Berlusconi!!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 21/03/2014 - 09:23

Renzino è certamente un furbetto, indipendentemente dalle sue vicende abitative. Non so chi sia che dice la verità, se il giornalista o il portavoce di Renzino. Comunque sia vorrei che i politici fossero tutti come dei vasi di vetro ed invece scopriamo spesso cose quanto meno "strane", che accadono solo nel mondo del potere. Purtroppo i misteri della politica italiota sono tanti e tali rimarranno. Una cosa sola è certa: i politici continueranno ad ingrassare in comodi appartamenti, anche a spese dello Stato, mentre il popolo bue continuerà a pagare, anche se vive nelle topaie. Viva il paese della cuccagna!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 21/03/2014 - 09:29

¿Ma che vuoi censurare brutto ottuso pidocchio dalla parte dell´autoritarismo dello stato mafioso pappone? ... Stai attento schifoso impostore alla prima occasione sará la tua la zuccaccia a rotolare nel sangue ... É la Veritá pidocchio ... La Veritá a cui non sei abituato, tu che sei nato e cresciuto in una fogna ... Per un Paese migliore occorre iniziare ad eliminare i pidocchi come te ... Stai attento scoria.

Ritratto di francoforever

francoforever

Ven, 21/03/2014 - 09:36

sempre garantisti per tutto e per tutti ma non si cerchi di insabbiare o buttare acqua sul fuoco ...la legge e' uguale per tutti......

Ritratto di vomitino

vomitino

Ven, 21/03/2014 - 09:39

premessa : Renzi mi piace come mi piacerebbe un cobra nelle mutande! detto questo vorrei solo dire che la solita "italietta" si mette in moto quando un personaggio (???) è sotto i riflettrori, non si potrebbero svegliare prima i preposti ai controlli?...ah gia' sono troppo impegnati a rompere la minchia a noi poveri comuni mortali!!!

Duka

Ven, 21/03/2014 - 09:44

Volete scommettere che "l'eurobullo" era all'oscuro di tutti. Chiamerà in causa Scajola, la storia è simile quindi......

@ollel63

Ven, 21/03/2014 - 09:53

magnano tutti, specie a sinistra, ma loro possono, hanno i giudici sinistri come scafandro.

canaletto

Ven, 21/03/2014 - 09:53

Certo per Renzi è il colmo: abitare in via degli ALFANI...... gira che gira Alfano, Alfini o Alfani è sempre accerchiato

@ollel63

Ven, 21/03/2014 - 09:57

è l'omuncolo, il re travicello dei bambocci sinistri babbei. Nient'altro. Logorroico inventore, ripetitore, copiatore di battute. Come piacciono ai sinistri le teste vuote come le loro!

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Ven, 21/03/2014 - 10:00

belin ''il bomba'' come volevasi dimostrare ....come il vecchio scajola .......

evidio

Ven, 21/03/2014 - 10:24

Non mi sorprendo delle ruberie. Mi stupisco invece che ancora ci sia gente che crede in questi farabutti: forza italia, lega, sinistra e Grillo, tutti si fanno in quattro... per il proprio tornaconto. Popolo degli onesti, siamo la maggioranza, ma qui ci stanno rubando tutto, soprattutto la democrazia... Cosa possiamo fare?!!

Ritratto di giannibaccin

giannibaccin

Ven, 21/03/2014 - 10:37

E' un "atto dovuto ", che in questo caso sarà archiviato , sto leggendo " Roghi " di F.Zizola e trovo una grande similitudine tra I PM e i tribunal dell'inquisizione.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 21/03/2014 - 10:40

Libero e i grillini ci stanno (come si dice) inzuppando parecchio il biscotto in questa faccenda dell'appartamento di cui usufruiva Renzi a Firenze in via degli Alfani. Renzi ha dichiarato di considerarsi "ospite" di Carrai (quindi nemmeno si può parlare di comodato o di altre modalità giuridiche definite di usufrutto del bene), facendo un uso saltuario dell'appartamento, visto che la sua abitazione principale, con moglie e figli, era a Pontassieve, dove immagino abbia mantenuto la residenza. Posso anche supporre che durante la settimana Renzi, quando era impegnato al Comune, usufruisse dell'appartamento, e che poi tornasse a casa nei week-end, o ci tornasse anche durante la settimana quando gli impegni glielo consentivano. Quindi non credo che, su questa base, si possano configurare reati o irregolarità di altro tipo (p. es. fiscale), visto che non c'era nemmeno un contratto di comodato, almeno da un punto di vista giuridico-formale. Diverso il discorso per i rapporti con Carrai, è chiaro che la disponibilità dell'appartamento è stato un grosso favore, la magistratura dovrà accertare che Renzi in cambio non abbia fatto a Carrai dei favori illeciti. Renzi non è un santo, s'è abbastanza capito che "aiuta" gli amici suoi (come fanno, direi, quasi tutti i politici italiani), in passato è stato anche condannato dalla magistratura contabile al pagamento di 14.000 euro perchè è risultato co-responsabile, quando era Presidente della Provincia di Firenze, di un inquadramento professionale troppo elevato di 4 persone del suo staff. Personalmente, più che a fare le pulci ai maneggi di Renzi, sono interessato a vedere se riesce a fare le famose riforme, il moralismo sterile lo lascio ai grillini & C.

eso71

Ven, 21/03/2014 - 10:44

La "talpa" Sallusti: scava scava scava e ....scava...

edo1969

Ven, 21/03/2014 - 10:44

...per egi e Agostinob: scusate non vi capisco e cerco di spiegare il perché: personalmente continuo ad avere fiducia nella magistratura nonostante qualcuno l’abbia chiamata cancro della democrazia e i magistrati “mentalmente disturbati” o altre amenità del genere. Ma chi invece si è scagliato per anni contro i magistrati ora non può invece essere implicitamente in accordo con gli stessi magistrati che hanno aperto l'inchiesta di Firenze. Dicendo che Renzi (cito dai vostri commenti) è un ladro comunista. Allora secondo voi Berlusconi sarebbe un ladro fascista? No, bisogna essere coerenti, come almeno lo è Mortimermouse che vede anche in questo caso un’operazione ad hoc della magistratura. Personalmente ritengo la faccenda della casa di Renzi molto losca: un imprenditore non presta gratis da che mondo è mondo. I favori si rendono, e in Italia si sa come vanno le cose tra politica e affari. E se dolo sarà accertato, niente scuse: che il bamboccio Renzi si ritiri subito dalla politica (e a calcioni) e paghi il suo debito con la Giustizia. Come Honess (non politico ma personaggio pubblico) in Germania. Può far male, ma troveremo altri politici finché finalmente ce ne sarà uno pulito. Come dovrebbe ritirarsi senza ostinarsi, mi spiace dirlo, anche Berlusconi. Se invece ne uscirà senza condanne, continui pure il suo lavoro.

Ritratto di bruno100

bruno100

Ven, 21/03/2014 - 10:49

Ma siete dei polli --VEDREMO TANTO NON SUCCEDERà NULLLA sono comunisti e tra di loro si COPRONO SEMPRE ACCETTO scommesse.........................................

LAMBRO

Ven, 21/03/2014 - 10:58

VA BENE , LO SANTIFICHERANNO!! MA LE SPONSORIZZAZIONI MI RISULTANO CONSENTITE E ALLORA ?.... ROMPIAMO ANCHE QUESTA OPPORTUNITA' ? NON ROMPU TROPPO INSIEME A BARROSO?

Agostinob

Ven, 21/03/2014 - 12:03

EDO1969 Mi scusi, Edo, ma è davvero così difficile leggere ciò che gli altri scrivono? So che è difficile spiegare agli altri perché questo è il mio mestiere, ma leggere, no. Io non ho mai scritto, mai, nel mio commento che Renzi è un "ladro comunista" eppure Lei dice apertamente scrivendo che lo cito. Il termine ladro non appartiene al mio modo d'esprimermi perché, contrariamente ad altri che spargono il blog con termini simili, se si dà del ladro a qualcuno occorre avere prove chiare di quanto si dice se non si vogliono ricevere possibili querele. Ho scritto "maneggione, furbo, trafficone" che danno idea di un modo di fare italico e che predispongono alla possibilità, se ve ne fosse l'occasione, di fregare gli altri a proprio vantaggio. Mi fa piacere che qualcuno abbia fiducia in questa Giustizia se penso che gli stessi addetti della Giustizia, non ne hanno anche se, per ovvi motivi devono fingere d'averla. Comunque non tema: finirà in nulla. L'inchiesta dirà che tutto era regolare. Occorreva aprire l'indagine proprio per giustificare il poter dire successivamente che tutto è a posto. Così chi è di sinistra tirerà un sospiro di sollievo e dirà: "lo avevo detto. Era la destra che voleva a tutti i costi farlo colpevole!" Non entro mai nel merito di quanto scrivono i giornalisti di destra o sinistra perché devono fare il loro lavoro e devono sempre “pompare” le notizie. Io ho dato un parere ed ho scritto, questo si, che se qualcuno volesse approfondire la storia Renzi, basta che cerchi informazioni in rete sulla società e capirà perché l’essersi fatto dirigente di un nulla dopo nove anni di co.co.co., perché di più l’azienda non poteva sopportare, è un’offesa all’intelligenza dei cittadini che per questo gesto furbo si trovano a pagare contributi da dirigente. Perché non ha pensato di farsi assumere come impiegato? Perché i contributi sono ben maggiori. Di questi furbi ne abbiamo a sufficienza. Per finire: so bene come funziona la politica nel mondo, e non solo in Italia. Se quindi uno ci si mette deve per lo meno, evitare di fare queste cose e se per caso le ha fatte prima, eviti di mettersi in politica. Renzi ne uscirà senza problemi, non abbia paura. Circa Berlusconi, per capirlo, dovrei spiegare molte cose e probabilmente sarebbe chiaro il perché non cede, ma ci vorrebbe spazio e tempo. Cordialità

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Ven, 21/03/2014 - 12:18

ricordate "l'inesorabile viaggio del cetriolo" cui accennai in un precedente commento?..una fermata a firenze è d'obbligo..

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Ven, 21/03/2014 - 12:19

Se ha compiuto un illecito, subito dimissioni!!! P.S. Ho cercato,senza successo, le notizie relative agli arresti riguardanti la Regione Lombardia, con danni di milioni di Euro per la comunità, quando le pubblicherete?? Cordiali saluti

Libertà75

Ven, 21/03/2014 - 12:24

ma dove è "ilfatto"? qua c'è bisogno della sua solita arringa garantista

Ritratto di deep purple

deep purple

Ven, 21/03/2014 - 12:36

Si va beh, come con Berlusconi, appena uno cerca di fare qualcosa, fanno di tutto per farlo fuori.

Ritratto di deep purple

deep purple

Ven, 21/03/2014 - 12:40

Si va beh, come con Berlusconi, appena uno cerca di fare qualcosa, fanno di tutto per farlo fuori.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 21/03/2014 - 12:52

Ma, a me mi sembra un pó strano che dopo quasi 4 anni la procura di Firenze apra un fascicolo su Matteo Renzi,é questa mi sembra un pó la giustizia ad Orolegeria gia praticata con successo con Silvio Berlusconi, É specialmente dopo che renzi ha dichiarato nel parlamento di voler fare la riforma della giustizia, questo per me é piu un avvertimento che una indaggine é se Matteo Renzi insisterá a voler fare la riforma dellla giustizia, la santa Inquisizione d,Italia fará costruire delle prove che accuseranno Matteo Renzi di ogni porcheria, é io non voglio difendere Matteo Renzi ma questo fascicolo che é stato aperto proprio ora puzza di bruciato é di intimidazione da parte di chi si sente minacciato da questa riforma, é mi meraviglia che King George non abbia ancora aperto la bocca per criticare la giustizia, ma forse questo fá tutto parte di un gioco dove lui muove la pedine per far cadere Matteo Renzi!.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 21/03/2014 - 13:57

pasquale.esposito, Le posso fare una domanda? Ma perché ritiene che sia sempre la magistratura autonomamente a decidere quando aprire le indagini su qualcuno? Non funziona così. La magistratura si muove sulla base di elementi oggettivi (p. es., si scopre un cadavere) e allora procede d'ufficio, altrimenti indaga sulla base di segnalazioni di parte. Nel caso specifico la magistratura ha aperto un fascicolo su Matteo Renzi perchè c'è un dipendente del comune di Firenze (non ricordo il nome ma su internet si trova), il quale da anni fa le pulci al nostro attuale premier, che ha fatto un esposto sulla faccenda dell'appartamento affittato da Carrai. Ora, in ossequio all'art. 112 della Costituzione (il pubblico ministero ha L'OBBLIGO di esercitare l'azione penale) e alle altre norme del codice di procedura penale, la Procura di Firenze ha aperto un fascicolo per fare chiarezza sui rapporti fra Renzi e Carrai. Poi Lei potrà fare tutta la dietrologia che vuole, e supporre tutti i complotti che vuole su quello che succede dopo, ossia l'esito delle indagini e gli eventuali processi, ma stia sicuro che le indagini hanno inizio come Le ho detto. E questo vale anche per Berlusconi, ovviamente. Saluti cordiali.

edo1969

Ven, 21/03/2014 - 14:33

Agostinob, mi scuso: dicendo "ladro comunista" ho mescolato (volontariamente, certo) il commento suo e del lettore egi. Volevo sintetizzare un certo pensiero. Per quanto mi riguarda non conosco la storia passata di Renzi, altra mancanza mia. Ma vedo il presente, e sono pessimista riguardo ai nostri politici, Renzi incluso per ora (ma gli concedo ancora tempo). Però quando la magistratura indaga su qualcosa, chissà perchè ma ciò continua a rassicurarmi sui "contropoteri" che esistono ancora in Italia. Sono ingenuo, lo so, ma un magistrato che inizia un'inchiesta solo per persecuzione nei confronti di qualcuno è inconcepibile nel mio modo di pensare. Che addirittura come dice lei, la inizi solo per poter poi meglio dimostrare attraverso l'inchiesta stessa "che tutto era pulito" e solo per dare un messaggio all'opinione pubblica, mi sembra tra la dietrologia spinta e il delirio, con rispetto parlando. Io rimango coi piedi per terra, ingenuamente. Cordialità anche a lei.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 21/03/2014 - 15:25

#liberopensiero. La, sua tesi sarebbe da accettare se la giustizia in Italia sarebbe alla pari di quella Americana, Inglese oppure Tedesca, ma con una giustizia che compra puttane come la d,Addario, e Mafiosi come Spatuzza e Ciancimino non cé da fare paragoni con le Giustizie di altri Paesi,é lei e un illuso se crede che la giustizia italiana é uguale per tutti, é gli esempi di questo che io le posso fare possono riempire intere Inciclopedie, e se lei avrebbe una mente libera e non influenzata da una ideologia che é alla base della rovine del nostro Paese, vedrebbe tutto il marcio di questa giustizia, ma a lei le sembra normale che gente come bassolino che ha rubato 2000 miliardi di vecchie lire sia ancora in libertá?, oppure che uno come penati reo di aver rubato 140-160 milioni di euro per la Milano -serravalle la faccia liscia?; é anche che Errani "sovvenzioni" suo Fratello con i milioni della regione liguria é una Cosa normale per la giustizia vero?, oppure il Numero 1 del PD Debenedetti che non ha pagato 350 milioni di euro di Tasse arretrate é avvelenato 450 persone!non viene mai indagato su quello che lui fá?, é i 12 miliardi! di euro portati in Svizzera in nero da questo Signore per la giustizia italiana non sono rilevanti vero?; MA LEI LO SÁ COSA HANNO FATTO A ULI HOENESS QUI IN GERMANIA? GLI HANNO DATO PER FRODE FISCALE COMPROVATA 3,6 ANNI DI GALERA! lei lo sá Cosa farebbe la Germania con un debenedetti? gli farebbero un culo grande come la porta di Brandemburgo altro che fargli fare politica!, lei mi dirá che e Berlusconi ad essere stato condannato per frode fiscale vero?, ma io le chiedo dove sono le prove? non ci sono né prove scritte e neppure visive!,mentre per Debenedetti é stato Befera il direttore di equitalia a dire che Debenedetti non ha pagato 350 milioni di Tasse arretrate é questo per la giustizia italiana non é rilevante vero?!,É un Partito come il PD che ha questa gente nelle sue file perde ogni credibilitá davanti agli elettori é anche la faccia di fronte al Mondo!,IO LE HO VOLUTO RISPONDERE PACATAMENTE DA PERSONA EDUCATA; MA DI FRONTE A TANTA IGNORANZA DA PARTE DI CHI VOTA IL PDPCI; MI SI RIVOLTA LO STOMACO SOLO A PENSARE CHE QUESTI ELETTORI COME LEI DIFENDONO PERSONE CHE NON SOLO EVADE LE TASSE E PORTA CAPITALI IN NERO ALL;ESTERO, MA CHE AMMAZZA ANCHE LA GENTE!.

Agostinob

Ven, 21/03/2014 - 17:16

EDO1969 Non so se leggerà questa risposta perché l'articolo è sparito ed io ho visto casualmente la Sua risposta solo ora. Si, sinceramente credo che Lei sia ingenuo, nel senso buono per carità. Credo che l'ingenuità sia sintomo anche di lealtà e onestà e quindi è un valore positivo. Sulla delusione della classe politica in genere, non posso darLe torto, si va sempre peggio ma poiché il popolo non fa nulla se non brontolare un po' ed accontentarsi appena appare qualcuno nuovo, abbiamo poche speranze di cambiare. Circa la Magistratura, comprendo il Suo punto di vista. Sarebbe rassicurante se purtroppo la Magistratura non si fosse "sporcata" le toghe negli anni scorsi a dar contro a Berlusconi, non perché uomo che ha eventualmente commesso errori, ma perché avversario politico di una parte che, me lo lasci dire, appoggia ed è appoggiata dalla Magistratura stessa. Una Magistratura indipendente ( e ci sono senza dubbio i Magistrati corretti, per carità) sarebbe più credibile ed avrebbe più seguito, ma sono stati troppo gli errori e le azioni persecutorie riconosciute dagli stessi Magistrati. E' stato l'intento persecutorio e l'accanimento a rendere meno credibile l'eventuale lavoro serio. Va detto che Berlusconi è stato colui che ha spazzato via decenni di malapolitica ed ha tolto al PD una vittoria sicura nel 94. Vittoria tolta che la sinistra aveva giurato di fargliela pagare. Malgrado questo, visto che politicamente non c'era nulla da fare si è agito con la Magistratura e sul livello personale per indebolirlo. Cosa, mi creda, che non è solo italiana, Accade in tutto il mondo, per carità. Per quanto riguarda Renzi, l'inchiesta doveva essere aperta per dovere ma sarà il partito stesso ad intervenire per far chiudere la cosa. Non è possibile in questo momento trovarsi con un altro Capo del Governo inquisito. Gli appoggi perché questo avvenga, non mancano. E' un po' il caso del famoso appartamento monegasco di Fini. Ricorda? Mai nemmeno convocato, mai nemmeno ascoltato e solo perché faceva comodo che Fini non pagasse nulla perché serviva alla sinistra contro Berlusconi. Non è dietrologia. Potrebbe essere fantapolitica ma ne so qualcosa per cui non è nemmeno fanta ma solo politica. Vede, quello che sta accadendo a Renzi non è che mi interessi molto. Se ha abitato in quella casa, come sembra dal certificato di residenza e non lo ammette, sbaglia. Anche perché tutto sommato non so quali vantaggi possa aver avuto. Quello che invece trovo sporco è l'altro fatto di cui nemmeno si parla. Quello cioè d'essersi fatto assumere dalla società (si fa per dire) del padre, in qualità di dirigente dopo 9 anni di co.co.co solo perché sapendo di iniziare l'attività politica poteva farsi pagare i contributi pensionistici non dalla società stessa ma dai cittadini, a sbafo. Vede: un cittadino normale che non ha in mente di truffare alcuno, se ha un lavoro e ne inizia un altro, tra l'altro molto più remunerativo, lascia il primo e basta. Non pensa di iniziare il secondo lucrando sulla possibilità che il primo gli offre. E' un gesto di civiltà, di correttezza, di onestà che chi si mette al servizio della gente deve avere. Ecco, questo mi dà fastidio perché questo tipo di gente non può poi fare la morale agli altri. E' tutto. Lei comunque continui a stare coi piedi per terra e ad essere ingenuo, come dice. Le auguro di cuore di trovarsi sempre bene. Cordialità