Letta: "Senza crescita l'Italia è perduta, stop Imu e inasprimento Iva"

Il nuovo governo dice basta all'austerità e prepara un programma per la crescita. Da giugno lo stop all'Imu sulla prima casa. Niente aumento dell'Iva. E reddito minimo alle famiglie bisognose

Un'inversione di rotta. Il nuovo governo pone la parola "fine" a una stagione fatta di austerità e tasse. E lo fa in primis con un gesto eclatante e di pacificazione sociale: l'abrogazione dell'Imu sulla prima casa e la scongiura dell'aumento dell'Iva. Presentandosi a Montecitorio per convincere il parlamento a votare la fiducia al nuovo governo, il presidente del Consiglio Enrico Letta torna a parlare di crescita, mercato di lavoro, imprese e giovani: "Si vince o si perde tutti insieme".

"Ho pensato molto al personaggio biblico di Davide nella valle delle nostre paura davanti al Golia di sfide gigantesche". È la metafora che Letta usa per invitare il Paese a spogliarsi dell'armatura che appensantisce soltanto. "Parlerò con il linguaggio sovversivo della verità per avere le spalle larghe e solide per reggere e far fronte al giudizio de parlamento". Nell'intervento programmatico alla Camera, Letta tocca i punti cardine con cui l'esecutivo vuole lasciarsi alle spalle le misure recessive dei tecnici per aprire una stagione di crescita che traghetti il Belpaese fuori dalla crisi economica. Pur sapendo che la situazione economica è "ancora grave" e che "il debito pubblico grava come una macina sulle generazioni presenti e future", il nuovo premier sa bene che le politiche di austerity non fanno certo bene alle imprese al tessuto industriale. Proprio per questo, nei prossimi giorni, inizierà nelle sedi europee dove andrà a proporre le strategie individuate dal governo per "arrivare alla crescita senza compromettere il risanamento della finanza pubblica". Proprio per questo la priorità del nuovo esecutivo sarà un piano economico teso da una parte ad abbattere la pressione fiscale e dall'altra a rilanciare il mercato del lavoro al fine di abbattere il tasso di disoccupazione che ha raggiunto livelli allarmanti: "La riduzione fiscale senza indebitamento sarà un obiettivo continuo e a tutto campo". Tra i primi punti il superamento dell’attuale sistema sulla tassazione per la prima casa. Letta accoglie, in questo modo, la misura proposta da Silvio Berlusconi interrompendo immediatamente i pagamenti di giugno per permettere al parlamento di attuare una riforma complessiva del sistema di imposte. Sullo stesso solco s'impongono la necessità di scongiurare l'inasprimento delle aliquote Iva, che il governo Monti voleva portare dal 21 al 22%, e il proposito di ridurre le tasse sul lavoro. Citando l'omelia fatta ieri da papa Francesco, Letta ha infatti ricordato che un'economia che non scommette sui giovani è un suicidio. "Bisogna pensare alla rabbia di chi non studia né lavora, a quanti bambini non nascono in Italia per la precarietà delle scelte dei giovani genitori - ha spiegato il capo del governo - non è demografia ma una ferita morale perché non devono esistere generazioni perdute". Perché questo avvenga, Letta sa bene che devrà intervenire sulla macchina statale mettendo mano a quella burocrazia che troppo spesso opprime la creatività degli italiani. "Bisogna avere fiducia in chi vuole investire e creare posti di lavoro - ha spiegato - i sacrifici non possono essere chiesti sempre ai soliti noti".

Senza demonizzare l'Agenzia delle Entrate e Equitalia, Letta ha spiegato che bisogna arrivare a "un fisco più amico". E ancora: senza attaccare i poteri forti di Bruxelles, ha individuato l'Europa come l'orizzonte naturale dell'Italia: "È lo spazio politico per rilanciare la speranza che ha animato questa società nel dopoguerra". In questo quadro, si inseriscono le politiche per favorire il mercato del lavoro e per sciogliere le ferite lasciate aperte dal governo Monti. In primis il capitolo esodati. "Dobbiamo rilanciare il welfare tradizionale europeo - ha incalzato - il nostro modello non basta più, deve essere più universalistico e meno corporativo aiutando i più bisognosi, migliorando gli ammortizzatori sociali estendendoli ai precari".

Tra le priorità del governo ci sono anche le riforme costituzionali che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha caldeggiato per rimettere in carreggiata il Paese. Riforme che i tecnici avevano promesso, ma che hanno puntualmento mancato di attuare. Per evitare lo stesso flop di Monti, Letta ha deciso di dare al proprio esecutivo diciotto mesi di tempo per ammodernare l'Italia. "Oppure sarò costretto a trarre le mie conseguenze", ha avvertito il presidente del Consiglio promettendo "una riforma anche radicale del sistema" politico-istituzionale attraverso una riscrittura della Costituzione. Tra queste sicuramente la riforma della legge elettorale al fine di "superare il bicameralismo paritario" e di "evitare ingorghi come quello appena sperimentato". Per farlo, però, c'è bisogno di una pacificazione sociale che deve partire proprio dalle forze politiche che siedono in parlamento. "Venti anni di attacchi hanno eroso ogni capitale di fiducia tra partiti - ha avvertito - l’opinione pubblica è esausta di liti inconcludenti". Qui c'è, infatti, lo spazio per combattere insieme contro gli sprechi della politica: dall'abolizione dei finanziamenti pubblici ai partiti e dei doppi stipendi all'eliminazione delle Province.

Commenti

Mario-64

Lun, 29/04/2013 - 15:42

Bravo Enrico.

lulloferrari

Lun, 29/04/2013 - 15:48

Ahhhhhhahhhhhahhhhh! L'unica frase che ho carpito dal discorso in diretta del premier è stata: 'sconfiggeremo l'OBESITA'.... beh, non ci vuole poi tanto, continuate a tassarci così e delle persone obese non se ne vedranno proprio più!!! GRANDE LETTA!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 29/04/2013 - 15:49

Stop IMU, stop aumento IVA.... e i soldi ? Nessun problema, un bel prelievo sui conti correnti. E a chi proverà a lamentarsi la risposta sarà: è l'Europa che ce lo chiede.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 29/04/2013 - 15:50

Il bello della gente e che non ha memoria.Per rimanere solo sull IMU, abbiamo perso due anni , per ritornare a livelli cerebrali.E tutto cio lo dobbiamo a chi ci ha servito un governo di artisti da circo con laurea Bocconi.

pagano2010

Lun, 29/04/2013 - 15:55

Panzer-Division in movimento verso il brennero.... vedremo di rimandarli a casa loro a guardare nella bad bank che tengono nascosta sotto il tappeto, come se nessuno lo sa.

schiacciarayban

Lun, 29/04/2013 - 15:56

BENE! Finalmente uno di sinistra che ragiona! Bravo Letta, ci piaci.

yuri e mia

Lun, 29/04/2013 - 15:57

ECCO FORSE INIZIANO A LAVORARE E A FARE PROPOSTE REALMENTE UTILI...CERTO NN SI RISOLLEVERA' SUBITO IL PAESE DA QUESTA PROFONDA CRISI MA ALMENO è UN PASSO....

m.m.f

Lun, 29/04/2013 - 16:01

PARLIAMO ANCHE DI SUPER BOLLO! CHIUDE UN CONCESSIONARIO AL GIORNO. VA BENE IL SUPER BOLLO AL 100 X 100 IL PRIMO ANNO,AL 75 X 100 IL SECONDO ANNO,AL 50 X 100 AL TERZO POI FINE E SI PAGA SOLO LA REGOLARE TASSA. DISTRUTTO IL MERCATO DELL'AUTO NUOVA E ANCHE DI QUELLA USATA CHE E' QUELLA CHE FA VENDERE IL NUOVO. CONCESSIONARIE CHIUSE O FALLITE E GENTE SENZA LAVORO. PAESE DI MERDE.

Ritratto di chris_7

chris_7

Lun, 29/04/2013 - 16:04

ma nn sono le stesse proposte di Berlusconi (in parte).....

linoalo1

Lun, 29/04/2013 - 16:07

Indubbiamente un bel discorso!Ma alle parole seguiranno i fatti?Lino.

PDA

Lun, 29/04/2013 - 16:12

Mi scusi INDINI ma come si fa a scrivere un articolo cosi'. Purtroppo la realtà é diversa dal solo pensare che Letta va a Bruxelles e riesce a modificare i parametri di Maastrich e quelli sul fiscal compact. Se anche ci fosse una maggioranza di paesi membri della UE disposti a sostenere una tale modifica ci vorrebbe come minimo 2 anni se non di più per presentare una modifica dei trattati, adottarla in sede comunitaria e avere la relativa ratifica da parte dei parlamenti nazionali

Marco bruno

Lun, 29/04/2013 - 16:17

MENO TASSSE, giusto, sacrosanto e indispensabile, per farlo però bisogna ridurre le spese, che lo facciano davvero , altrimenti fra non molto saremo al punto di partenza.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 29/04/2013 - 16:17

Un discorso che poteva e doveva fare lo smacchiatore di giaguari già due mesi fa invece di cercare di asciugare gli scogli!

eovero

Lun, 29/04/2013 - 16:18

non avevo dubbi su di Letta,bravo,ma di una parte che compone il governo si,i dubbi ci sono,cmq auguro a Letta di arrivare al traguardo che si è prefisso!!senza franchi tiratori!

Ritratto di Coralie

Coralie

Lun, 29/04/2013 - 16:18

Non sara' mai una stagione dolorosa tanto quanto quella di Monti nel passato governo!

pansave

Lun, 29/04/2013 - 16:20

La logica ed il buon senso vincono e non sono ne di destra ne di sinistra. Se hai 10 fagioli ne semini 8 e 2 li distribuisci pensi ai tuoi figli, se ne semini 2 e ne distribuisci 8 tu sopravvivi ma i tuoi figli moriranno, se poi vuoi dai tuoi figli 10 fagioli per mangiartene 5 e ridargliene 5 senza seminarne alcuno, muori tu i tuoi figli la tua famiglia il tuo mondo. 2+2+2 fanno 6 anche su Plutone. Se per qualcuno fa 5 o 7 non amano l'Italia non hanno famiglia o semplicemente hanno interessi fuori Italia.

unosolo

Lun, 29/04/2013 - 16:21

finalmente uno che le ha .Bel discorso e idee precise , non risparmia nulla senza incalzare per gli errori commessi dai politici da 20 anni , oggi se riesce possiamo immediatamente sperare in un domani migliore per i nostri figli e nipoti , la crescita sembra possa avvenire altrimenti tra diciotto mesi tutti a casa , almeno questo PCM incaricato , ha promesso certo di ottenere tutti i punti programmati , merita la FIDUCIA PIENA e senza riserve .AUGURI di buon lavoro Presidente.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 29/04/2013 - 16:22

Adesso ha aggiunto anche il reddito minimo alle famiglie bisognose che tradotto dal linguaggio democristiano all'italiano significa PIU' FORESTALI PER TUTTI !! Ma un dubbio sorge spontaneo a questo punto: ci sarà almeno un albero per ciascun forestale ? Finora niente invece su tagli della spesa pubblica, liberalizzazioni e riforma liberale dei contratti di lavoro, veramente un grande statista questo Letta......

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 29/04/2013 - 16:23

Non avevo dubbi che il nipotino Enrico Letta avesse fatto tesoro degli insegnamenti dello zio Gianni. Ora l'Italia potrà finalmente ripartire. Staremo a vedere se i comunisti faranno tesoro di questa ennesima lezione a loro impartita dalla Democrazia.

Wolf

Lun, 29/04/2013 - 16:24

Ottimo

oliba

Lun, 29/04/2013 - 16:24

Una proposta 'dimezzamento camera e senato,'regionale'' cosi spese ridotte 50%, ma il lato positive è si tagliano anche metà dei ladri cosi si che il risparmio diventa esponenziale

bruna.amorosi

Lun, 29/04/2013 - 16:24

Meno male . bravo LETTA .e adesso fate del tutto per far riavviare i cantieri perchè con il lavoro si può risolvere questa grandissima crisi . buon lavoro al governo tutto . forza ragazzi ce la farete . perchè giovani e ambiziosi .

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 29/04/2013 - 16:25

Ovviamente se i comunisti volessero continuare a pagare l'IMU sulla prima casa per fare dispetto a Berlusconi, si accomodino pure. Se non altro la loro congenita ottusità, almeno in questo caso, potrebbe essere utile.

tiptap

Lun, 29/04/2013 - 16:26

Va bene, purché non sia uno specchietto per le allodole: sia eliminata per tutti e soprattutto senza farcela pagare con altri balzelli. Sarà, ma io non mi fido. L'unica cosa davvero efficace è togliere, o almeno ridurre, i finanziamenti ai partiti: quelli sono soldi buttati, che producono corruzione e clientelismo; quelli sono soldi pronti, senza bisogno di trovare "copertura" di nuove spese.

hectorre

Lun, 29/04/2013 - 16:27

mi auguro che sappiano gestire questa opportunità con responsabiltà e buonsenso...è la loro ultima occasione......

ugsirio

Lun, 29/04/2013 - 16:28

Una bella rilettura del libro dei sogni a cui ho assistito per anni (certo senza sogni si resta immobili) mischiata a qualche ipocrisia, a una sdolcinata esaltazione del grande statista Monti, a un europeismo di facciata dovuto e a piccoli contentini sulla riduzione dei costi della politica e delle tasse. Non so come farà a finanziare tutte le spese che ha enunciato. Capisco che non si possano dichiarare in dettaglio ciò che questo governo farà ma le premesse sono inconsistenti e contraddittorie in quanto mischiano spese a breve e riduzioni dei costi statali a lungo termine, lo vedremo alla prova dei fatti.

severinostaccol...

Lun, 29/04/2013 - 16:28

Sospendere con uno “stop” non vuole dire abolire la PATRIMONIALE sulla prima casa chiamata IMU. Quindi niente restituzione (che è una barzelletta senile) e niente abolizione dell'IMU. Complimenti Cavaliere e complimenti PDL. Ora dategli pure la fiducia. Applausi. Quando sarà il momento mi ricorderò di voi.

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 29/04/2013 - 16:29

Ho appena ascoltato il discorso del neo Presidente del Consiglio per la fiducia. Bello, bellissimo, ecumenico e onnicomprensivo; nessuno è rimasto senza un contentino. Un discorso democristiano, con venature da papa Francesco. Purtroppo non sono riuscito a liberarmi dalla sensazione che fosse un’antologia di discorsi già sentiti. Quelli zeppi di parole chiave della propaganda di sinistra. Parole che toccano il cuore della gente italica. Parole, per nostra sfortuna, che, nel vocabolario parallelo del comunismo ed affini, quasi sempre hanno un significato opposto o, quantomeno distorto, in rapporto alla lingua italiana. Un autentico presidente del consiglio catocomunista con molto diavolo e poca acquasanta.

Max Devilman

Lun, 29/04/2013 - 16:32

Letta: "Si vince o si perde tutti insieme" Non sono d'accordo. La parte sana del paese, che produce, che non vive di posto statale fittizio, ha il DIRITTO di sopravvivere. Se le riforme non dovessero "bastare" si proceda con la creazione di una macro regione del nord e l'uso di una doppia moneta. Mi sembra sensato anzichè morire tutti insieme.

maubol@libero.it

Lun, 29/04/2013 - 16:33

Bravissimo Letta, stavolta ci siamo!

maxaureli

Lun, 29/04/2013 - 16:33

Hum... si vedra'.

pajoe

Lun, 29/04/2013 - 16:33

Un Plauso al Neo Presidente del Consiglio Enrico Letta !!

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 29/04/2013 - 16:36

Ottime parole, ma ora vediamo come si comportano i parlamentari tutti su IMU, IVA, abolizione del finanziamento ai partiti, eliminazione delle Provincie e, casomai anche la riduzione dei parlamentari e di tutte le spese per le istituzioni. Fatto questo allora, e solo allora il governo sarà credibile. Come si suol dire: chi ben comincia è a metà dell'opera.

epesce098

Lun, 29/04/2013 - 16:37

Finalmente uno che ha capito che con tutte le aziende che chiudono, con tutti gli operai disoccupati per l'effetto della crisi, con tutti i soldi sottratti alle famiglie sotto forma di tasse, formano un enorme mancato introito per lo Stato. Bravo Letta sei grande, te lo dice uno di destra.

Acquila della notte

Lun, 29/04/2013 - 16:37

+PDA alla spagna hanno dato tempo fino al 2016 per il risanamento dei conti, giusto qualche giorno fa. senza necessità di muovere il mondo che tu dici.

tiptap

Lun, 29/04/2013 - 16:39

Ci vuole piú lavoro che ammortizzatori, difesa e promozione degli investimenti produttivi piuttosto che assistenzialismo, garanzie a difesa del risparmio invece di cieca rapina dei beni dei cittadini onesti. Ci vuole anche certezza del diritto: la riforma Fornero delle pensioni è una profonda e vile ingiustizia, che è servita solo a far pagare all'INPS i debiti di altri istituti statali e degli ammortizzatori sociali; ovvero ancora soldi a palate per lo stato sprecone, per la sua opera di corruzione e clientelismo.

blues188

Lun, 29/04/2013 - 16:40

pisistrato, la paghiamo con i soldi MPS.

xgerico

Lun, 29/04/2013 - 16:42

Ufficialmente il Cavaliere prende tempo: “Per noi la restituzione dell’Imu 2012 e la soppressione dell’Imu per il 2013 è ‘condicio sine qua non’ – ha spiegato ai gruppi parlamentari - Lo abbiamo detto a Letta che ci ha dato rassicurazioni a riguardo e ora vedremo che succede”............ E dai su ragazzi del PDL che ci avevate fatto la bocca sulla restituzione dell'IMU del 2012. Ecco i risultati!

alberto.rossattini

Lun, 29/04/2013 - 16:44

Leggendo alcuni commenti, mi rendo conto di essere in un paese di fessi! Possibile che non siete capaci di giudicare una persona per quello che fa e non per l'orientamento politico al quale appartiene? Ma basta rompere le palle, guardate che siamo ad un passo da una rivolta popolare, quindi serve che tutti si diano da fare e smettiamola di continuare a lamentarci senza proporre idee!!!

xgerico

Lun, 29/04/2013 - 16:44

@bruna.amorosi - A bruna l'hai votato?! Ora col cavolo, silvietto tuo ti restituisce e 7.500 euro pagati nel 2012. Fatto il Governo trovato l'inganno.

pajoe

Lun, 29/04/2013 - 16:45

Anche gli altri Paesi Europei hanno la volontà di modificare i paramatri di Maastrich e quelli sul fiscal compact, l'unica a reagire negativamente, potrebbe essere la Germania a cui giova la grave situazione economica di quaste Nazioni, Francia inclusa.

Ritratto di £a..kasta..

£a..kasta..

Lun, 29/04/2013 - 16:45

BRAVO letta! ha bene inaugurato la nuova stagione teatrale del teatrino della politica... avrà preso lezioni di recitazione dal più grande maestro degli ultimi mille anni?

sarudy1

Lun, 29/04/2013 - 16:48

Bel discorso.!!!! Forse è arrivato veramente il momento della riappacificazione e la stagione delle riforme. Programma di un governo che deve durare. Auguri

sarudy1

Lun, 29/04/2013 - 16:50

Vendola è veramente vomitevole e il vero voltagabbana. Ma come può essere così limitato?? Finirà come Bertinotti. Pensionato anticipato BYE BYE

angelomaria

Lun, 29/04/2013 - 16:51

l'vremmo tolta amche senza la loro interferenza

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 29/04/2013 - 16:52

@blues188 - allora stai fresco perché quelli stanno alle Cayman da un pezzo....

paolo82

Lun, 29/04/2013 - 16:54

bravo Letta, con la mossa dell'imu hai irretito il Berlusca. E adesso spediti verso l'attuazione del nostro programma. Lotta all'evasione e lavoro per tutti! W la nuova era comunista!

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Lun, 29/04/2013 - 16:54

Un discorso da statista e non i soliti discorsetti privi di sostanza e pieni di livore, è colpa tua , non è colpa sua, lo avevamo detto ecc. ecc.. Bravo ! Appena scopriranno che Letta parla fluentemente due lingue , dimenticheranno per sempre la sanguisuga Monti che ci ha succhiato la linfa vitale

sarudy1

Lun, 29/04/2013 - 16:55

Adesso bisogna aver fiducia e credere che le cose si possono fare veramente. E si faranno, spero, perchè si tratta di una coalizione e non si può fare più i furbi. Bravo Letta.!! Ha il meglio di una certa sinistra riformista che viene dal mondo cattolico e democristiano. Auguri ancora

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 29/04/2013 - 16:56

Ma allora avevano ragione tutti quei cittadini che, anche senza avere libere docenze, con il semplice senno del padre di famiglia capivano che tassando, inasprendo la fiscalità, togliendo risorse alle famiglie, e di converso al commercio che fa girare le imprese produttrici per chiudere il cerchio e tornare ai lavoratori/trici padri/madri di famiglia l'economia si sarebbe ulteriormente depressa. E la responsabilità, checché ne dicano gli attuali osannatori, è tutta del vecchio del colle che avrebbe dovuto indire elezioni nel novembre 2011 e salvarci dall'incompentenza dei vari prof per finire poi in quel disastro che solo un altro supponente incapace poteva credere di risolvere con slogan, battute e preghiere a chi non lo voleva neppure dipinto. Hanno un bel dire i vari sinistri che addossano ogni responsabilità ai loro "nemici". I fatti sono questi e la prova è che il CDX, messe da parte contrapposizioni varie, ha forzato per un'intesa che si spera risolva almeno in parte un anno e mezzo di disastrosa gestione.

BENNY1936

Lun, 29/04/2013 - 17:05

Ma come faremo a "fare crescita" se persino i giornalini da colorare per i bimbi piccoli li importiamo dalla Cina? Siamo in grado di costruire qualche telefonino od un televisore che non costi un patrimonio. Prima o poi persino la Fonduta valdostana la importeremo dalla Cina. Credo che verranno tempi veramente duri e le responsabilità sono tutte della politica e dei sindacati che per decenni hanno scriteriatamente condotto l'Italia verso il baratro. Con tutta la buona volontà possibile anche Letta non potrà fare nulla, purtroppo.

nathan jessup

Lun, 29/04/2013 - 17:12

Siamo veramente un popolo di creduloni. Bastano quattro chiacchiere fatte bene per farci cambiare idea. Andate a rileggervi i discorsi di tutti i precedenti capi dei governi, sono tutti uguali, volemose bene, non odiate Equitalia, abbasso le tasse, UE non rompere col rapporto deficit-pil, largo ai giovani, diminuzione del costo del lavoro e dei costi della politica. La differenza è che i precedenti chiedevano 100 giorni, questo invece chiede 18 mesi, che almeno apparentemente sembrerebbe più serio. Se le prime mosse saranno il taglio della burocrazia, la fine del finanziamento pubblico dei partiti e dei loro giornali, via le Province, dimezzamento dei Parlamentari, allora forse qualche motivo per credergli ci sarà. Ricordando che, alla fine, nessun Governo ha diminuito le tasse se non creandone delle altre.

Ritratto di lenin

lenin

Lun, 29/04/2013 - 17:13

ma da dove li piglia letta i soldi per fare quello che ha detto???dal taglio dello stipendio dei ministri??ahahahah

Ritratto di £a..kasta..

£a..kasta..

Lun, 29/04/2013 - 17:18

Ezechiele lupo - come dimenticheranno che letta ha ammesso di far parte del club bilderberg

il sorpasso

Lun, 29/04/2013 - 17:18

Speriamo che mantengano le promesse, personalmente vorrei indietro la mia IMU.

Ritratto di Y93

Y93

Lun, 29/04/2013 - 17:23

è così che si vince.....finalme abbiamo trovato la gente con le idee CHIARE...SIETE GRANDI.....siamo tutti con voi... GRAZIE

Ritratto di Gio47

Gio47

Lun, 29/04/2013 - 17:24

cacciate i montiani dal Governo e obbligate il monti a rinunciare al senatore a vita e venga accusato di incapacità per la storia dei due marò e per i danni arrecati ai cittadini Italiani.

Ritratto di Gio47

Gio47

Lun, 29/04/2013 - 17:27

Letta è un ex democristiano (non solo lui), non di sinistra anche se veniva trasportato dalla corrente sinistrorsa.

zadina

Lun, 29/04/2013 - 17:28

Letta finalmente il primo uomo di sinistra che ragiona come un vero economista tagliare spese inutili eliminare la maledetta IMU sulla prima casa fare nuovi posti di lavoro sgravando tutti i balzelli di spesa per le imprese per i giovani esodati e persone ultra 50 anni che nessuno assume se per 5 anni non fanno pagare questi contributi lo stato risparmia la cassa integrazione l'operaio prende lo stipendio così può spendere con meno problemi in poco tempo l'economia si riprende il tenore di vita migliorerebbe rapidamente se Letta riesce a fare queste cose con l'aiuto della SINISTRA E DELLA DESTRA sarebbe da lodare e farlo continuare il più tempo possibile avete visto il comportamento di Napolitano si è fatto amare da tutti gli Italiani per la sua onesta e impegno guardare e imparare.

Ritratto di marmolada

marmolada

Lun, 29/04/2013 - 17:29

Bene il discorso e buone le intenzioni.... vediamo se i sinistrati lo lasciano fare o se lo fanno fuori prima.Sono vent'anni che i sinistrati vomitano e seminano odio personale contro Berlusconi. Sarebbe ora che pensassero a risolvere i veri problemi dell'Italia e degli italiani; perché non se ne può più di questa menata che ogni cosa che succede, dai terremoti alle alluvioni è colpa di Berlusconi!! Basta vedere lo scempio che hanno fatto in occasione della elezione del capo dello Stato!! La sinistra sa solo odiare e si "scannano" anche tra di loro.... naturalmente la colpa di chi è...????

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Lun, 29/04/2013 - 17:31

Tutti ad applaudire un governo europeo e europeista servo che ha detto chiaramente che domani andrà a Bruxelles e Berlino a prendere ordini, per non cambiare nulla e continuare a svendere lo Stato e ad affamare il popolo.

fiducioso

Lun, 29/04/2013 - 17:40

Ai soliti sinistrati incazzosi non sta bene che questo governo riesca a risollevare l'economia, perchè vorrebbe dire che le ricette di Berlusconi sono giuste e molto del merito andrebbe a lui. Per i nemici di Silvio sarebbe meglio che l'Italia andasse a ramengo completamente...vero xgerico?

Ritratto di norman55

norman55

Lun, 29/04/2013 - 17:41

Questo governo non mi trova contrario, ho auspicato che si formasse da due mesi, ma resto profondamente deluso dal fatto che Letta vada a prostrarsi dalla Merkel già da domani mattina. E' proprio inevitabile continuare sulla falsariga di Monti andando a prendere sùbito i compitini dal nemico di sempre ?

bruna.amorosi

Lun, 29/04/2013 - 17:44

KOMPAGNO XGERICO se vuoi paga l'imu il tuo comune te ne sarà grato io non lo pagherò almeno questo GIUGNO il che non è poco .

Mercurio_09

Lun, 29/04/2013 - 17:58

IMU e aumento dell'IVA bloccati? Come la mettiamo compagni? Andate avanti voi che a me vien da ridere...

Ritratto di £a..kasta..

£a..kasta..

Lun, 29/04/2013 - 18:01

fiducioso - dopo venti anni di disastri forse il problemino non è nella ricetta ma nello chef,vero fiducioso?

aquiladellanotte55

Lun, 29/04/2013 - 18:06

Se alle parole seguiranno i fatti bene, se no il fallimento è assicurato ultima Change

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 29/04/2013 - 18:07

Un discorso programmatico a largo spettro, con tanti buoni proponimenti che sono solo l’antipasto di quello che servirà Per il momento accontentiamoci e stiamo a vedere. La cosa che però non riesco proprio a digerire e capire, é la Farnesina alla Bonino (poveri marò) e il ministero a doc per l’integrazione a Cecile Kyenge. (povere le nostre tasche e la nostra identità). Sembra un colpo di coda della vecchia politica morente. Comunque, auguri ad Enrico Letta! Che Dio lo illumini, che il Verbo accompagni le sue parole e azioni e lo Spirito Santo non gli faccia mai mancare il sale.

Angel59

Lun, 29/04/2013 - 18:10

La strada dell'inferno è lastricata di buone intenzioni! Comunque auguri!

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 29/04/2013 - 18:12

Xbruna amorosi-Piu che giovani e ambiziosi direi bramosi, come tutti i politici di mezza tacca, il politico buono non va in politica per arricchirsi.

gianni.g699

Lun, 29/04/2013 - 18:13

Il suo compare massone bilderberg ci ha ridotto alla fame creando gli enormi problemi che ci stanno affondando ogni giorno di più mentre l’attuale insediato suo fedele amico di merende ci propinerà le soluzioni (largamente utili ai loro fini di distruzione di massa e poco alla nostra nazione) per il cui ottenimento dovremo pure subire e pagare ulteriori gabelle vedi ad esempio il ministro di colore che ancor prima di insediarsi ha gia cominciato a pretendere ulteriore sostegno e cittadinanza agli immigrati, le pari opportunità che hanno gia ventilato nozze e adozioni gay, etc… etc… etc… Il loro unico obbiettivo è distruggere la nostra nazione a tutti costi e con tutti i mezzi !!! mentre noi stiamo a guardare … … …

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 29/04/2013 - 18:13

Accidenti, e ora come faranno i comunisti che non vogliono l'esenzione dell'IMU? Dovranno sbrigarsi a comunicarlo all'Ufficio delle Entrate affinchè si apra un nuovo capitolo di spesa dove far confluire il denaro che sarà comunque versato dai sinistrati.

ney37

Lun, 29/04/2013 - 18:18

Bersanov meritava un calcio anzi due in quel posto dopo aver salvato MPS e la sua cricca di banchieri sinistrati con i nostri soldi, altro che applausi!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 29/04/2013 - 18:22

L'IMU va abolita perché è una vergognosa tassa sul patrimonio, l'IVA la diminuirei sui generi di prima necessità (e qui ci metterei anche la benzina) e la alzerei su tutto il resto, così almeno si riducono o si scoraggiano le importazioni di cazzate quali videogiochi, playstation, i-cosi, cianfrusaglie cinesi ecc... I nostri imprenditori si diano all'export.

ney37

Lun, 29/04/2013 - 18:23

ottimo discorso di Letta dimostrazione di grande autorevolezza e imparzialità nei confronti del Parlamento, non come qualche Kompagno più di sx.

Mario Marcenaro

Lun, 29/04/2013 - 18:26

Ciò che è disperante è il solito e criminale comportamento di certi sinistroidi, come stanno a dimostrare alcuni di questi commenti, i quali, nonostante lo strenuo lavoro, questa volta è proprio così, fatto da Napolitano ed il coraggio, finalmente, che il nuovo governo cj auguriamo stia a dimostrare di volere avere, nonostante tutto ciò continuano con i soliti piagnistei, le solite critiche, il solito pessimismo insomma che da sempre li sta avvelenando e bloccando su idee e comportamenti preistorici. Se proprio sono così preoccupati per dove si troveranno i soldi per realizzare la nuova politica economica, a parte che possono sempre continuare a pagare l'IMU anche quando dovesse essere eliminata, nonché l'aumento dell'IVA, ma perché per primi non si rimboccano le maniche, non come quel tale che ha portato il loro maggior partito alla sfascio, e cominciano a darsi da fare impegnandosi per risparmiare ogni Euro, anziché dover pagare fortune per mantenere le loro staliniane strutture propagandistiche ed aumentare il loro arricchimento. Sinistroidi, datevi una mossa. Se, come credo, il vento sta cambiando, non é continuando a boicottare chi é incaricato di cambiare l'assetto della velatura o che é al timone che si risolve la drammaticità della situazione, ma solo impegnandoci tutti, innanzi tutto con l'assecondare il comportamento e le decisioni di chi, certamente meno incompetente di tanti di voi, ha avuto l'incarico di prendere le decisioni indispensabili per portare la Nazione fuori da una tempesta. Tempesta che, per essere vinta, richiede competenza, coraggio, costanza e soprattutto fiducia nel futuro. Le vostre critiche sterili ed i vostri comportamenti da cortile sono sempre stati motivo di sciagure, di cui proprio ora non c'é assoluto bisogno. Comunque tenete sempre presente che la parte degli Italiani che vuole lavorare con impegno e continuità per la vera ricchezza soprattutto di dignità e di onore della Nazione e non starnazzare a vuoto, non permetterà che un branco di venduti ed incapaci trascini tutti nel suo inferno.

Gio1602

Lun, 29/04/2013 - 18:26

Bravo Enrico Letta, bene il programma e le intenzioni presentate. E' ora di finirla di darsi addosso tra destra/sinistra sulla pelle del Popolo Italiano. I politici hanno il DOVERE indipendentemente dallo schieramento politico, di gestire in maniera intelligente ed "oculata" gli interessi del Popolo da loro amministrato (aboliamo la dicitura destra/sinistra) siamo tutti sulla stessa barca. Ricordiamoci che dopo 5 anni di guerra finita nel 1945 i nostri nonni/padri/madri si sono ritrovati una Nazione totalmente disastrata in tutti i sensi, si sono dati da fare e con molta buona volontà si sono ripresi una dignità e una ricostruzione di vita. Pertanto FINIAMOLA di dare addosso a persone che dimostrano di avere buone intenzioni per mettere in pratica soluzioni che incomincino a mettere in moto la crescita e portare fuori dalla crisi il nostro Paese. A tutti i pessimisti o DISFATTISTI che scrivono qui dico che sono NOIOSI E SENZA CERVELLO ed ho il sospetto che siano persone che preferiscono le situazioni caotiche perché sono dei perdenti in partenza, mentre combattere le avversità implica fatica e impegno. Bravo Enrico Letta in bocca al lupo, gli Italiani intelligenti sanno lavorare e valgono, meritano di ritrovare fiducia e serenità.

Rey22

Lun, 29/04/2013 - 18:30

La Svizzera ci finanzierà economicamente e tapperà i buchi?

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 29/04/2013 - 18:32

ma ai poveri fessacchiotti che aspettano la restituzione dell'imu che gli diciamo? il re delle sole ha colpito ancora.

nathan jessup

Lun, 29/04/2013 - 18:34

Che bello, fino a ieri la ricetta di tutti su questo giornale era "fuori dall'euro". Oggi invece va bene che Letta vada subito a genuflettersi dalla Merkel e dai burocrati di Bruxelles. Mi sarebbe piaciuto uno che andasse a Bruxelles a dire: o ci lasciate lavorare oppure ce ne andiamo domattina dall'euro. E intanto l'IMU non è affatto abolita, ma solo sospesa, e della restituzione nessuno fa cenno: mi spiegate dove sta la vittoria di Berlusconi ?

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 29/04/2013 - 18:35

amici del pdl prostriamoci a pecora x l'ennesimo bidone che ci ha rifilato il nostro grande volpone sempre ingrifato di belle donzelle.

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 29/04/2013 - 18:40

ma i soldi dell'imu il nostro grande silvio li restituisce o no?i vecchietti fanno la fila tutte le mattine alla posta fiduciosi dell'ennesima promessa del cavaliere.

wotan58

Lun, 29/04/2013 - 18:52

Uuuuuh che bello vedere tutti uniti nel panegirico di Enrico Letta, i kompagnucci di tutti i partiti.... beh, finalmente è stata raggiunto l'accordo auspicato da tutte le componenti della sinistra... basta con la politica crucca, via l'IMU e più tasse, ma lì i sinistri non si sono ancora esposti), voglio vedere come la giustificheranno nei prossimi mesi... ah si tagliamo le province, era dagli anni '70 che dovevano scomparire, lo farà (come no?)la premiata ditta Letta-Berlusconi-Monti... la peggiore sinistra del mondo occidentale.

carygrant

Lun, 29/04/2013 - 19:02

FINALMENTE un uomo del pd con mentalità veramente progressista. In quel partito tutti si dicono progressisti e democratici ma senza sapere nulla di ciò che è progresso e democrazia e libertà. >Temevo che non avrebbe accolto le istanze del pdl su fisco, lavoro ed economia ma invece eccolo qua ad accoglierle e farle sue. Finalmente basta tasse!!!!!!

xgerico

Lun, 29/04/2013 - 19:02

@fiducioso- Forse non hai letto i Giornali di ieri ed oggi, al comando del Governo cè un sinistrato e non Berlusconi.

diablito72

Lun, 29/04/2013 - 19:03

Sospendere significa appunto sospendere, non abolire. la sospendono e la rimodulano, come voleva anche il PD e SEL. In sintesi, il sottoscritto non pagherà + l'IMU come la maggior parte di Voi, mentre il sig. brunetta continuerà a pagarla, compresi gli arretrati di giugno. Diciamo che l'80% degli italiani ne trarranno beneficio, il benestante 20% andrà avanti giustamente a pagarla, anzi non mi sorprenderebbe che aumenteranno l'aliquota per compensare.

xgerico

Lun, 29/04/2013 - 19:10

@bruna.amorosi - A rosicona io L'imu non la paghero più (ma non credo) essendo proprietario di una sola casa, per te saranno uccelli per diabetici per le case date in comodato d'uso, date ai figli. Paga paga così vuole Silvietto tuo. P.S. io dopo tanti anni che non votavo, e gia lo scritto, ho votato M5S, perciò sei pregata di dare del comunista ad altre persone nè.

corvomichele

Lun, 29/04/2013 - 19:15

è incredibile che i punti del programma peggiori siano di matrice berlusconiana. L'ennesima prova del buon senso della sinistra e della diversità tra le due fazioni. Come dare la precedenza all'IMU sulla prima casa a chi ne possiede altre trenta, invece che le borse di studio, la ricerca, la sanità ecc??? E pubblicatelo questa volta il commento

unosolo

Lun, 29/04/2013 - 19:17

sono incavolati i veterani politici per l'abolizione dei rimborsi elettorali , paura di finanziamenti illeciti , strano con tutti i controlli riescono a passare ? non credo, basta tassare quelle donazioni del 20 % e scaricarle nei redditi. La Bindi, non vuole che riavviano la sanità , dopo i cambiamenti che ella ha portato come il taglio dei posti letti e dei posti letto, oggi non vuole che venga toccata , chissà quanta polvere uscirà fuori ora con questi ministri volenterosi , scheletri nascosti e impolverati.L'ITALIA ha necessità di ripresa industriale la quale porta soldi allo stato e con i tagli che ha in mente di fare il neo PCM riuscirà a trovare i soldi per tutto.

PDA

Lun, 29/04/2013 - 19:19

X Aquila della notte. Certo la Spagna ha un deficit di bilancio nel 2012 del 10% e quindi per chiudere la sua procedura di deficit eccessivo necessita di più tempo. L'Italia nel 2012 é al 3%, giusto al limite, maz ci sono buone probabilità di chiudere la sua procedura di defic eccessivo aperta entro maggio 2013

Accademico

Lun, 29/04/2013 - 19:22

Discorso da autentico Statista, quello pronunciato oggi dal Presidente del Consiglio, interrotto 45 volte da applausi bipartisan sempre più calorosi. Un discorso sobrio, puntuale, squisitamente politico, articolato con onestà intellettuale e cognizione di causa. Non lo hanno applaudito – chissà perché - i grillini, i fratelli d’Italia e i cugini di Sel.

doctorm2

Lun, 29/04/2013 - 19:34

Quando cominceremo a capire che cosa ci sta sotto? Ci penseranno i Comuni e le Regioni a prendersi quello che non si prenderà la Stato, visto che lo Stato stringerà per forza i cordoni della borsa. Credere a quello che Letta ha detto significa essere pronti al suicidio. Parole, solo e soltanto parole, vuote, interessanti e del tutto inutili se non saranno seguite dai fatti. E i fatti parleranno chiaro, così come siamo stati messi da Monti e dall'Europa non abbiamo via di uscita, il resto sono solo chiacchiere inutili, per gettare fumo negli occhi e far credere che qualcosa cambierà. Il popolo sarà disposto a dare maggiore credito quando i costi della politica verrano ridotti al minimo indispensabile e spariranno le centinaia di migliaia di parassiti mantenuti da noi col nostro lavoro, cosa che non avverrà mai .

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Lun, 29/04/2013 - 19:36

Bravi, ma il ministro dell'integrazione rimandatelo sul pianeta delle scimmie per favore.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/04/2013 - 19:37

evvai! una bella risposta ai sinistronzi che volevano distruggere l'italia con le patrimoniali e con le leggi ad personam su berlusconi.... :-)))

Ritratto di lenin

lenin

Lun, 29/04/2013 - 19:39

alla prima condanna di silvio,che arriverà presto,finirà subito questo incesto politico tra pd e pdl.L'IMU la pagherete fino e l'ultimo centesimo ahahahahah..

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 29/04/2013 - 19:54

Ho letto da qualche parte "abolizione finanziamento ai partiti e (misure di controllo del finanziamento ai gruppi ????) ed abolizione delle province?!?! Sono anni che lo sento e temo che sarà come la cassa del mezzogiorno sempre attivi.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 29/04/2013 - 20:15

Finchè Berlusconi è fuori governo c'è speranza.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Lun, 29/04/2013 - 21:28

1. fuori gli stranieri e ricognizione confini 2. opere pubbliche + nucleare 3. segreto bancario 4. nazionalizzazione di tutte le droghe in capo al SSN 5. abolizione art. 18 6. fine finanziamento pubblico partiti, pubblicità sindacati 7. IVA 10%, imposte dirette 30%, tagli burocrazia 8. presidenzialismo, federalismo, fine regioni statuto speciale 9. ordine pubblico, centri sociali, ultras, etc. 10.riforma giustizia, forze armate, etc.

Azzurro Azzurro

Lun, 29/04/2013 - 23:12

Letta vuole applicare in toto gli 8 punti del Cavaliere e ha buttato nel cesso gli 8 punti di Bersani. Anche i komunisti hanno capito che l'unica politica seria e' quella della Destra. Meglio tardi che mai