Letta s'arrende ai sindaci: sarà mazzata sulla casa con aliquote ai massimi

Tasi ancora più pesante: potrà salire oltre il 2,5 per mille. Mano libera ai Comuni: il governo promette 1,3 miliardi

Roma - La nuova tassa sulla casa rischia di diventare ancora più pesante. Dopo le forti proteste dei Comuni, il governo sembra disposto a permettere l'aumento dell'aliquota massima della Tasi, che la legge di Stabilità fissa al 2,5 per mille. L'aggravio sarà inserito in un decreto da varare nei prossimi giorni, entro la fine dell'anno.

La legge di Stabilità, che ieri ha ricevuto la fiducia alla Camera, stanzia 500 milioni per i mancati introiti dei Comuni, ma - annuncia il ministro per gli Affari regionali, Graziano Delrio - si arriverà a circa 1,3 miliardi. Spetterà ai Comuni decidere se aumentare l'aliquota sulla Tasi, e quanto destinare alle detrazioni per le famiglie a reddito più basso. Anche durante la discussione della legge di Stabilità, del resto, l'Anci aveva chiesto «mano libera» sulle aliquote della Tasi.
Enrico Letta dunque cede davanti alle proteste dei sindaci, ma il conto rischiano di pagarlo i cittadini. Alla disperata ricerca di risorse aggiuntive per un 2014 che si prospetta molto più difficile del previsto, il premier annuncia da Bruxelles anche il varo di una «norma forte» per il rientro in Italia dei capitali illegalmente esportati in Svizzera. In gennaio andrà nella Confederazione dove si trova «un tesoro di soldi italiani che devono tornare nel nostro Paese», per cercare un accordo con il governo elvetico «che porterà risultati e rappresenterà un grande sforzo di equità». Il piano per il rientro dei capitali esportati in nero avrebbe dovuto far parte della legge di Stabilità, ma alla fine non se ne è fatto nulla. L'idea di puntare sulla voluntary disclosure, l'autodenuncia spontanea al Fisco evitando così le sanzioni penali, non è andata a buon fine per divergenze tra Palazzo Chigi e i ministeri dell'Economia e della Giustizia. Per inciso, gli introiti sarebbero stati destinati alla riduzione del cuneo fiscale.
Il presidente del Consiglio ha anche promesso a Matteo Renzi di cancellare la contestatissima norma sulle slot machine, contenuta nel decreto «salva Roma», che punisce col taglio dei trasferimenti Regioni ed Enti locali che emanano norme restrittive sul gioco d'azzardo. «Una porcata» l'ha definita il neo segretario del Pd. La norma è sbagliata, concede Letta, «e il governo rimedierà, presentando anche un piano d'azione contro la ludopatia e il gioco d'azzardo». La Lega Nord, nell'attesa, annuncia che presenterà mozioni «anti-gioco» in tutti i centri dove il partito è presente in consiglio comunale.

Un'altra norma che rischia di impantanarsi ancor prima di entrare in vigore è il pasticcio della «web tax». Il pesante giudizio preventivo pronunciato dall'Unione europea - una misura «contraria alle libertà fondamentali dell'Ue» - ne decreta di fatto la condanna a morte. Letta non può far altro che prenderne atto. «La web tax - commenta con un certo imbarazzo - ha bisogno di un coordinamento con le norme europee, e per noi l'essere riusciti a inserire questo punto fra i nodi da sciogliere in Europa è molto importante». Sulla web tax «abbiamo fatto una brutta figura, creando sconcerto», commenta Confindustria Digitale.

Tutte le categorie produttive, dalla Confindustria ai sindacati, dagli autonomi ai professionisti, sono molto deluse dal provvedimento che avrebbe dovuto aiutare l'Italia ad agganciare la ripresa. Il solo Letta continua a ripetere che «l'inversione di tendenza c'è, e il 2014 sarà l'anno dell'accelerazione». Il governo, aggiunge, «non è in rottura con tutti, come sembra leggendo i giornali, ma noi non possiamo dare risposte a tutti. La somma di ciò che tutti chiedono è la bancarotta dello Stato, e devo fare delle scelte per evitarla. Il taglio del rating Ue da parte di Standard & Poor's - aggiunge - dimostra che l'Europa resta sotto osservazione».

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 21/12/2013 - 09:08

ad un passo dalla guerra civile europea, la gente è stufa e stanca, le imposte immobiliari calcolate sulla rendita catastale sono incostituzionali in quanto non tassano il reddito reale del bene ma è una presunzione di reddito. Aumenteranno affitti e prezzo delle merci grazie anche all'aumento delle accise ed iva tutto questo per mantenere stipendi favolosi e restare nell'eurozona..... ma dico conviene davvero restare con l'euro in queste condizioni ?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 21/12/2013 - 09:15

Ieri sera ho ascoltato questo personaggio dalle palle d'acciaio parlare come un "padre di famiglia" ma non mi risulta che i padri di una volta caricassero il peso della famiglia solo sui figli.Anzi prima toglievano a loro stessi e poi se proprio era il caso cercavano il contributo dei figli.Ma qui succede esattamente al contrario a noi TOLGONO ed a loro TOGLIERANNO e nel frattempo si aumentano le loro prebende immeritate.Coll'occasione ringrazio vivamente il nostro RE per essersi prodigato a favore dei nostri marò ,infatti sono ancora prigionieri in India e non contano niente all'infuori di qualche parola di circostanza.Vergognatevi e sono buono perché è Natale ,VERGOGNATEVI.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Sab, 21/12/2013 - 09:58

Ha ragione Letta, il governo non è in rottura con tutti: infatti la famiglia De Benedetti, i biscazzieri e tutti i privilegiati che hanno beneficiato delle elargizioni a pioggia previste nella legge di stabilità sono saldamente dalla sua parte.

Ritratto di ...gliAbusivi

...gliAbusivi

Sab, 21/12/2013 - 10:04

IMBROGLIONI, BUGIARDI, FALSI, IPOCRITI, LADRI

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Sab, 21/12/2013 - 10:07

Ecco spuntare (per chi non la conoscesse) la vera faccia del pelato pisano tassatore. Se avessi questo democristiano come "padre", non mi rimarrebbe che delinquere. Quando queste nullità sentono odore di europa, si elevano in una sorta di demente onnipotenza. Hanno sempre una frase, sempre una parola per giustificare, ribaltare, sovvertire, mistificare col sorriso sulle labbra. Il pelato pisano Joe Condor dalle palle di acciaio (fuso, a furia di sproloqui) somiglia sempre di più all'altro abusivo che lo ha preceduto perchè nominato dal re napoletano (e stroncato nelel urne dalla gente).

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 21/12/2013 - 10:12

Il "Lettino" è un uomo delle tasse, non sa concepire altro. Del resto è pressato dall'Europa da una parte e dai "compagni" dall'altra, in parlamento. "Compagni" non perché comunisti, ma perché "compagni di merenda", tutti abituati a campare bene a spese del popolo bue, quale sia il partito di appartenenza. Tagli non ci saranno mai e se ci fosse sarebbe una finta, come la cancellazione dell'IMU, prontamente sostituita con altri più gravosi balzelli. Via Letta e si vada rapidamente ad elezioni, possibilmente con una legge seria, a doppio turno, altrimenti con qualsiasi legge, basta che finisca questa commedia, degno proseguimento dell'immobilismo di Bersani.

onurb

Sab, 21/12/2013 - 10:14

Quando una famiglia di onesti non ce la fa più a campare con ciò che guadagna cosa fa? Incomincia a tagliare le spese, a partire da quelle non strettamente necessarie. In un famiglia di disonesti, invece, si cerca di aumentare gli introiti, ovviamente con attività disoneste. Fatta questa premessa, è molto semplice trovare l'analogia tra il nostro governo e una delle due famiglie: è sufficiente verificare se si stanno riducendo le spese o incrementando gli incassi. La risposta è talmente banale che possiamo senz'altro affermare che il comportamento dei nostri governanti è molto simile, anzi è uguale, a quello dei componenti della famiglia disonesta. Con un'aggravante: la famiglia di disonesti sa che sta violando le leggi; i nostri governanti se le fanno come più aggrada loro per dimostrare che agiscono nella legalità.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 21/12/2013 - 10:30

Letta, Il buon padre di Famiglia. Ma quale famiglia??? .....ah si di De Benedetti.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 21/12/2013 - 10:33

Correzione grammaticale. Il "Lettino" è un uomo delle tasse, non sa concepire altro. Del resto è pressato dall'Europa da una parte e dai "compagni" dall'altra, in parlamento. "Compagni" non perché comunisti, ma perché "compagni di merenda", tutti abituati a campare bene a spese del popolo bue, quale sia il partito di appartenenza. Tagli non ci saranno mai e se ci fossero sarebbe una finta, come la cancellazione dell'IMU, prontamente sostituita con altri più gravosi balzelli. Via Letta e si vada rapidamente ad elezioni, possibilmente con una legge seria, a doppio turno, altrimenti con qualsiasi legge, basta che finisca questa commedia, degno proseguimento dell'immobilismo di Bersani.

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 21/12/2013 - 10:40

Cosi giusto per ricordarlo Il pasticcio dell’imu si ringrazia il PDL e il signor BRUNETTA per il bel lavoro fatto sull’ici e sule imposte sulla casa e questi sono i risultati COMPLIMENTI tutto questo grazie alla trovata dell'eliminazione del imu SU TUTTE le case grazie PDL grazie

enzo1944

Sab, 21/12/2013 - 10:41

lettino jr,sei già sulla via del tramonto!.....Gli Italiani ormai hanno ben capito chi sei,quanto vali e quanti kilometri di slinguate fai all'europa(cerchi un posto lassù??),al napoletano del Colle,alla Chiesa(che ormai ti ha già scaricato)!...insieme ai tuoi amici ciellini(sempre falsi e bugiardi)hai preso e continui a prendere per il culo le Famiglie Italiane,i veri Poveri che a fatica arrivano al 20 del mese,gli Handicappati veri,gli onesti che da sempre pagano le tasse etc......,mentre continui a FAVORIRE ed AIUTARE con leggine,dl,e commi vari,le tue AMICHE BANCHE,i tuoi amici e fratelli MASSONI,ed i soci del Bilderberg e Trilaterale!...Sei un buffone,che insieme ai tuoi sponsors(il napoletano del Colle,il monti ed i massoni dell'Europa)state con falsità e bugie ogni giorno uccidendo l'Italia e gli Italiani!....ma presto ogni cosa verrà a galla ed allora,il Popolo farà giustizia con le Elezioni!!

lolafalana

Sab, 21/12/2013 - 10:42

Il PD, alle prossime elezioni, pagherà tutto a caro prezzo e con gli interessi.

linoalo1

Sab, 21/12/2013 - 10:57

Del resto,Campanellino Letta con i Nuovi Comunisti Democratici(NCD),Alfano e soci,cosa potevano fare di meglio?E Letta,continua a battersi la mano sulla spalla ,dicendosi:ma quanto bravo sono stato a salvare l'Italia?Lino.

ortensia

Sab, 21/12/2013 - 11:01

Esagerato!Lui addirittura e' padre di due famiglie.

onurb

Sab, 21/12/2013 - 11:03

mark 61. Sono seriamente preoccupato per lei e per il modo strano in cui girano le rotelle del suo cervello.

Ritratto di dbell56

dbell56

Sab, 21/12/2013 - 11:20

Ai compagni sinistrati sinistronzi piace da morire tassare la casa. Tanto loro occupano "abusivamente" solo case popolari con imposte a carico dell'ATER (stato: i poveri proprietari di casa!). Evvai con l'ufo portoghese! Questi bastardi pensano solo a tassare invece che far ripartire i consumi che sono l'unico fluido diretto ed indiretto che può far ripartire l'economia e gli investimenti da parte degli imprenditori. Le tasse mica le pagano loro tanto! Le pagano pure per loro, il solito popolo bue, spremuto ormai come un limone sfatto ormai e a cui è rimasto poco ancora da vivere!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 21/12/2013 - 11:22

@ enzo1944 gli italiani son troppo stupidi, votano sempre gli stessi senza riflettere lasciandosi influenzare dai media come scimmiette circensi.

Zizzigo

Sab, 21/12/2013 - 11:34

Continuando a gettare sabbia negli ingranaggi dell'economia, può essere che salteranno via dei denti... forse, ed in grande quantità, anche quelli dei nostri politici!

fcf

Sab, 21/12/2013 - 11:36

Andiamo alle urne! Basta con questi buffoni che sono peggio delle banderuole al vento (di sinistra)!

ferry1

Sab, 21/12/2013 - 11:38

mark61 il furore ideologico ti porta a non capire niente.Cosa significa abolire l' ICI per cui è necessaria una tassa di maggiore peso?Il disegno della sinistra,ancorata ai valori stalinisti di odio ai piccoli proprietari,portano necessariamente all'esproprio degli immobili, in primo luogo,dei risparmi in secondo tempo.Il collettore di questo secondo passo è il sistema bancario con il controllo dei c/c e dei conti depositi con la scusa della lotta all'evasione.Piano semplice che permette la distribuzione della miseria ai normali cittadini e benessere e lusso per la casta.Continuate pure a votare a sinistra se appartenete alla casta altrimenti siete poveri trinaricciuti.

cameo44

Sab, 21/12/2013 - 11:47

Letta sostiene di essersi comportato da buon padre di famiglia e non da babbo Natale si vede che Letta oltre ad essere un pessimo politico è anche un pessimo padre poichè il buon padre di famiglia in tempo di crisi prima è lui a fare i sacrifici e se non basta li fa fare al resto della famiglia mentre il nostro Letta a fatto fare sacrifici ai figli cioè alle famiglie dei lavoratori e pensionati e come sempre ha esentato la casta in quanto alla bancarotta detta da Letta non è cau sata dai normali cittadini ma da quelle caste che tanto costano per non far nulla al di fuori dei propri interessi mentre imprenditori e disoccupati si suicidano perchè non hanno via d'uscita dato che alle parole non seguano mai i fatti

Ritratto di stegalas

stegalas

Sab, 21/12/2013 - 11:56

mark 61 - Talmente falso da far finta di ignorare che IMU, in origine, era l'acronimo di Imposta Municipale UNICA, dovendo accorpare pure la TARSU. Questa era l'IMU di Berlusconi. Poi è arrivato Mr. "SalvaItalia" Monti, quello che ci ha distrutto tasche e Paese continuando a far salire il debito pubblico fuori controllo (ma lei li legge i giornali?), ha tenuto l'IMU, aumentando i coefficienti del 60%, ma la TARSU è rimasta. Il debito pubblico saliva anche con Berlusconi (grazie anche alle manovre internazionali per sostituirlo con un gauleiter della grande finanza) ma non ci massacrava di tasse, geni! Ora è arrivato lo Sceriffo di Nottingham Letta ed è il delirio: TASI, TARI, TUC, IUC. Maledetti! Il giorno del redde rationem politico è vicino: quando la gente non ne potrà più di voi e delle vostre tasse (e dei vostri sperperi, vedi miliardi ai cosiddetti "migranti"), avrete voglia a sibilare con la vostra lingua biforcuta: "BERLUSSSSSCHONI"!

terzino

Sab, 21/12/2013 - 12:30

A via di tirarla troppo alla fine la fune si spezza.......

Ritratto di dbell56

dbell56

Sab, 21/12/2013 - 12:36

Ai compagni sinistrati sinistronzi piace da morire tassare la casa. Tanto loro occupano "abusivamente" solo case popolari con imposte a carico dell'ATER (stato: i poveri proprietari di casa!). Evvai con l'ufo portoghese! Questi bastardi pensano solo a tassare invece che far ripartire i consumi che sono l'unico fluido diretto ed indiretto che può far ripartire l'economia e gli investimenti da parte degli imprenditori. Le tasse mica le pagano loro tanto! Le pagano pure per loro, il solito popolo bue, spremuto ormai come un limone sfatto ormai e a cui è rimasto poco ancora da vivere!

gamma

Sab, 21/12/2013 - 12:43

A parte la web-tax che era una delle più solenni cretinate mai pensate da questo governove ne dico un altra: dal primo Gennaio 2014 la tassa di registro sulla compravendita di seconde case è stata alzata al 9%. Quindi un padre che vuol comprare un immobile del costo di 200.000 Euro per lasciarlo a un figlio dovrà pagare 18.000 euro di tassa di registro + notaio. Splendida maniera per venire in aiuto del settore immobiliare, non c'è che dire.

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 21/12/2013 - 13:06

La sinistra, anche con l'aiuto di rinnegati della destra, sta sfasciando il paese, ma ci saranno ancora tanti babbei che la voteranno. Ignoranti o dementi?

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 21/12/2013 - 13:07

Dopo capodanno arriverà il digestivo LATTE per tutti gli italiani che pieni di soldi avranno bisogno di smaltire i bagordi delle feste di fine anno. Grazie al reverendo letta che ha espresso il desiderio di mangiare il panettone anche nel 2014.

Duka

Sab, 21/12/2013 - 13:33

Ma questo inqualificabile individuo non si VERGOGNA ? Ad ogni parola che pronuncia dimostra di non capire un cazzo di economia reale e ancora insiste nel non tagliare i costi dello stato e le spese inutili. Non sa decidere sugli interventi più elementari ed ora invoca "la bacchetta magica", " non sono babbo natale" e altre scemenze simili. Il fatto che è un Napolitano dipendente perchè di suo vale un fico secco.

fedele50

Sab, 21/12/2013 - 13:35

Dire che stalletta sia un buon padre di famiglia ce ne passa, fosse stato lui mio padre be , come minimo mia madre lo prendeva a calci nei coglioni e,lo sbatteva fuori di casa alla stregua di una zecca parassita, questo mezza tacca di politico non sa far di conto nemmeno col pallottoliere, gettati in mare stalletta ci risparmiresti tante fatiche.

mifra77

Sab, 21/12/2013 - 13:36

Un padre di famiglia con i fiocchi! Fa la cresta sulla pensione dei nonni per andare a giocare alle slot machine. Questo signore come tutta la sinistra è malato; malato di tasse, malato di invidia sociale oltre che cleptomane; si è inventato centinaia di raggiri pur di arrivare a rubarci dalle tasche i soldi da restituire ai suoi magnaccia qual'è il Debenedetti insieme al rachet delle slot. Se si arriverà alla violenza in Italia, letta dovrà ammettere di averla provocata in tutti i modi. Chi pensava di aver toccato il fondo con Monti e Fornero, si dovrà ricredere; Letta e saccomanni sono riusciti a fare anche peggio.

titina

Sab, 21/12/2013 - 13:41

Ex elettrice del pd, la prossima volta con il kaiser che lo voto, con la mania di mettere tasse e aumentarle cambiando nome.

SILVIOS

Sab, 21/12/2013 - 14:33

mano libera ai comuni, ottima idea. Pensate a Milano per un appartamento di circa 50 mq, due sposini, più di 250 euro di tares. Magnifico, continuiamo cosi. Milanesi votate ancora il sig. Pisapia.

pl.braschi@tisc...

Sab, 21/12/2013 - 14:59

E' ovvio! Il partito democratico (già comunista- di sinistra- ecc.) non ha creato un solo posto di lavoro in 60 anni di attività (si fa per dire) politica! Ha solo rubato ai cittadini co tasse e balzelli vari!

pl.braschi@tisc...

Sab, 21/12/2013 - 15:00

I Sindaci tanto osannati: LADRONI D'ITALIA!

pl.braschi@tisc...

Sab, 21/12/2013 - 15:07

Questo pisano rubapolli! Viene dalla generazione di scemi fancazzisti della scuola italiana! I Medici l'avevano capito destinando pisa a "paese di campagna", sede degli studenti fancazzisti e rompihoglioni. Firenze la Capitale non doveva subire questo porcaio, che ha generato uno come lettino! Purtroppo non è bastato ed un rompi....come come Letta ce lo troviamo alla guida di un governo nazionale!

franco.cavola

Sab, 21/12/2013 - 15:57

Quel figlio di una buona donna di Alfano che dice? E' consapevole della su complicità nel tartassare gli italiani del ceto medio che hanno fatto sacrifici indescrivibili per accumulare un minimo di risparmio per una vecchiaia tranquilla, che hanno pagato regolarmente tutte le tasse e che hanno votato per vent'anni ininterrottamente per il centro destra e quindi anche per lui e i suoi accoliti? Arriveranno le elezioni.......maledetto!

avvfabiolazari

Sab, 21/12/2013 - 16:06

Mi viene un dubbio, dopo aver guardato un video del 2000 circa: ma se Letta non fosse diventato stempiato, avrebbe la stessa (apparente) autorevolezza? A vederlo in foto ab initio , sembra davvero uno di quei bambini chiesaiuoli che dopo il catechismo pretendevano di giocare a calcio sventolando beffardamente la chiave d'ingresso ai campetti datagli dal sagrestano...a fine gara, comunque, mazziato avvfablaz

ilbarzo

Sab, 21/12/2013 - 17:52

Alfano ed il suo gruppo di ipocriti del ncd cosa fanno?Se non erro aveva detto che sarebbero stati la sentinella delle tasse.In effetti pare sia proprio cosi?Pero' per metterle,non per toglierle o darci un taglio.Povero Alfano,stai disonorando la (non tua) bella Sicilia.Sono certo che ti puniranno per la tua codardia.

ilbarzo

Sab, 21/12/2013 - 17:57

Non credo che Letta andra' molto lontano,ha mangiato il panettone,ma sicuramente non mangera' la colomba,oppure se dovesse mangiarla spero gli vada di traverso.Immagino che ci pensera' Renzi a fargli lo scherzetto che giustamente merita.Letta non e' degno ne capace di guidare una nazione.

swiller

Sab, 21/12/2013 - 18:01

VAI A CASA PARASSITA BUFFONE.

ilbarzo

Sab, 21/12/2013 - 18:06

Anche il piu' cretino di questo mondo e' capace mettere tasse,e Letta solo questo sa fare: Mettere tasse.Sicuramente ha preso lozioni da Monti,specialista in questo campo,che a sua volta Monti lo ha ereditato da Napolitano.Proprio una bella famiglia!