"L'euro è letale. L'Italia scelga di uscire subito"

«Di euro si muore». Edward Luttwak scandisce questo motto così, con l'aria di chi forse sta un po' esagerando, ma neppure tanto. Perché l'Italia si trova a un bivio: pagare il conto salato per una scelta azzardata o continuare una «non vita da zombie» nel segno di un'austerity senza fine. Non è una profezia. Non è neppure un'opinione. È questione di logica, di numeri ed è ciò che pretende l'Europa. L'economista di Arad a volte è spietato, ma se lo fa è perché non crede nelle illusioni. Non ha mai pensato che l'euro fosse la mossa giusta per l'Italia. Siamo finiti, per scelta, nella casella sbagliata. E lui lo dice dal 1996. Scriveva. «Finirà come nel 1940. Allora l'Italia non aveva alcuna convenienza ad entrare in guerra, ma l'istinto del gregge fece sì che Mussolini, che pure l'aveva intuito, facesse questo errore. Si diceva, anche allora, tutte le potenze mondiali entrano nel conflitto, perché noi dobbiamo starne fuori? Siamo forse di serie B? E così l'Italia commise un grande errore».

Luttwak come Cassandra?
«Spero di non fare la stessa fine. Non sono un veggente e non dialogo con gli dei. Forse so leggere la realtà».

Una moneta non è una guerra?
«Sì, ma le conseguenze economiche a volte sono le stesse».

L'Italia è in un vicolo cieco?
«No. Può scegliere».

Cosa?
«Va via dall'euro. Sceglie un'altra moneta. Potrebbe tornare alla lira, ma io consiglio il baht thailandese. Questo significa che i ricchi italiani pagheranno molto di più le vacanze a St. Moritz e una Mercedes costerà un occhio della testa, però vedremo i muri tappezzati di avvisi con scritto: cercasi operaio specializzato. Le aziende italiane tornano a esportare, la Fiat farà 3-4 turni di lavoro, la produzione cresce, la disoccupazione scende e finalmente l'economia italiana torna a vivere. Adesso è praticamente morta».

Sembra facile.
«Non è facile per niente. Perché c'è un prezzo da pagare altissimo. Farà male».

Tipo?
«Le banche falliranno».

C'è già la fila a ritirare i soldi.
«Ho detto che le banche falliranno, come imprese. I correntisti non rischiano. Non perdono i soldi».

L'alternativa?
«Restare nell'euro, con un'economia da morti viventi. Non si uscirà mai dalla crisi. Immagini questa situazione che si protrae per cinquanta, cento anni o per sempre».

Apocalittico.
«Non posso farci nulla. L'Italia ha firmato un patto con l'Europa. Il primo dovere è portare il deficit annuale a zero. Questa è già un'impresa. Significa tasse e tagli insopportabili. Ammettiamo però che ogni italiano accetti di diventare sempre più povero e senza futuro. Tutto questo non basta. L'Italia dovrà ridurre il debito pubblico di 40 miliardi. Sa cosa significa? Equivale a 10 Imu. Non ti riprendi più».

I patti con l'Europa si possono rivedere, cambiare.
«Non c'è dubbio. Ma ai tedeschi non conviene. Non vogliono cambiare nessun parametro. A costo di uscire loro dall'euro. E senza la Germania questo euro non è più l'euro».

O noi o loro?
«Esatto. Vede, ogni nazione deve scegliere razionalmente la propria valuta. I politici hanno caricato di un enorme valore simbolico il fatto di essere membri di un circolo monetario. Ma la zona euro fatta su misura per i paesi del Nord Europa, fosse in un'area monetaria più adatta alla sua economia. Siete come chi vive in un'isola del Mediterraneo e vuole frequentare un club di Amburgo. Il solo andare e venire ti manda in rovina».

Può esserci euro senza Italia?
«Ma all'Italia conviene l'euro? Io penso di no. Tu staresti in un club dove i vantaggi sono pochi e il prezzo non solo è alto, ma rischia di cancellare il tuo futuro? Un individuo che pur di stare in un circolo esclusivo si rovina è uno stupido. Stranamente questa regola sembra non valere per gli Stati, ma il concetto è lo stesso».

Siamo diventati così periferici?
«Per niente. Non è una questione di periferia, ma di interessi. Quelli italiani non sono gli stessi del Nord Europa. L'Inghilterra sta fuori e non è periferica. Ritiene invece che gli affari della Germania sono diversi dai suoi. L'economia italiana è così poco periferica che sta creando guai in tutto il mondo».

Cioè?
«L'Europa e l'Italia in ginocchio per la crisi sono un problema per il Brasile, per la Cina, per gli Stati Uniti. Non conviene a nessuno. Sta saltando un equilibrio. L'Italia morente è un problema geopolitico grave. Da quando l'Italia è in Eurolandia non cresce. È un fatto: scarso lavoro, zero aumento del reddito. Certo, gli italiani possono appiccicarsi la medaglietta dell'euro, ma non esportano più. Se questi politici rispettabili si guardassero in giro e facessero una scelta razionale, cambierebbero subito valuta. I greci avrebbero dovuto farlo subito. Gli spagnoli ancor prima».

Non le piace l'Europa, confessi.
«Non mi piace un'oligarchia che trova normale prendere i soldi dai conti correnti degli individui, di notte, come fanno i ladri».

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 12/06/2013 - 08:41

Ci siamo liberati dell'incapace fattorino della merkel, liberiamoci anche di lei: fuori subito dall'euro!

franco@Trier -DE

Mer, 12/06/2013 - 09:19

ma certo fuori dall'euro, gli italiani non devono comprare delle Mercedes ma dei carretti a pedali visto che prima di tutto non sanno guidare per le strade( vedasi gli incidenti numerosissimi) poi vogliamo la lira cosi i tedeschi si compreranno 3/4 d'Italia perchè mezza la hanno già comprata,andate a vedere in Toscana cosa hanno comprato i tedeschi, eppoi infine mi fa piacere venire più spesso in Italia al costo metà prezzo,speriamo venga presto la £ira,oppure potrebbero adottare la dracma greca meglio ancora la £ira turca visto che la Turchia ben presto sarà ammessa Europa.

Boxster65

Mer, 12/06/2013 - 10:34

fuori subito dall'euro, d'accordissimo.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 12/06/2013 - 10:44

L'analisi di Luttwak è molto superficiale. L'osservazione che fa sulla possibilità di abbandonare l'euro unilateralmente e svalutare è totalmente risibile perché l'uscita dall'euro presuppone l'uscita dall'UE che a quel punto alzerà dei dazi pari alla svalutazione adottata perché gli altri paesi non sono certo scemi. Dubito peraltro che gli italiani abituati come sono ad iPhone, iPad, vacanze in America etc. accetterebbero di tornare ad una moneta che al massimo gli permetterebbe un telefono Alcatel e una vacanza all'idroscalo.

guidode.zolt

Mer, 12/06/2013 - 10:48

franco@Trier -DE - ...faccia l'alcooltest prima di scrivere...

STRAZZACAPPA

Mer, 12/06/2013 - 11:20

Luttwak ha ragioni da vendere. L'attacco di povertà agli italiani è cominciato the dey after la morte della lira. I commercianti, i liberi professionisti,i lavoratori indipendenti, le grandi multinazionali, hanno toccato il cielo con un dito,raddoppiando da un giorno all'altro i loro introiti. Facciamo ancora in tempo a fuggire dall'Euro.Fatto questo, l'Italia si riassesterà in breve tempo e tornerà ad essere una paese dal volto umano.

vince50

Mer, 12/06/2013 - 11:20

Sig.franco@Trier -DE,abbia almeno la compiacenza e la dignità di scrivere in tedesco,perchè da come si esprime mi perdoni ma deve essere senz'altro un rinnegato DOC.

esulenellamiaPatria

Mer, 12/06/2013 - 11:27

guidode.zolt .Mi trova pienamente d'accordo.Saluti.

Ritratto di apasque

apasque

Mer, 12/06/2013 - 11:28

franco@Trier -DE: vede, lei é come quelli che fanno gli sbruffoni con i soldi dello zio, la piscina del padre, la casa della mamma. Perché invece di fare la maestrina, come voi crucchi sapete fare da sempre, non riconosce che i soldi che lei ed i suoi connazionali vengono in buona parte dalle tasche di noi italiani? Perché non lo dice? Con la vostra solita storica prepotenza imponete regole che non obbediscono alle regole, ma alla sola forza bruta. Meglio separarci e quanto prima.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 12/06/2013 - 11:45

@pisistrato mi piace il suo post,e sopratutto mi piacciono le critiche senza dare soluzioni.Queste cose piacciono molto ai kompagni.Saluti.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 12/06/2013 - 12:53

Difficile alternativa. Rimanere nell'euro sarà una pena, una sofferenza continua. Uscire sarebbe un'avventura, almeno inizialmente. NON bisognava entrare. Con un debito pubblico superiore al Pil, a tre cifre, bisognava restare fuori dall'euro, incuranti delle sirene franco-tedesche, terrorizzate dal solo pensiero di una lira svalutata che ci avrebbe riaperto ancora una volta i loro mercati. Se fossi giovane non avrei dubbi: si torni alla lira per ripartire. Alla mia età, finché mi pagano la pensione, sono dubbioso.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 12/06/2013 - 12:57

Seguito. Abbiamo anche rischiato che l’artefice del nostro sgangherato ingresso nell’euro fosse innalzato al Quirinale. Sarebbe stata una pugnalata all'intelligenza, la nostra, non la sua, su cui avrei qualche dubbio. Buono per fare il professore, come Monti, ma non per recitare da statista.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 12/06/2013 - 13:15

@pisistrato: Ma che ti frega dei dazi che può mettere un'Europa in recessione? Noi esportiamo fuori dalla zona Euro, e i paesi che crescono sono quelli extra UE. I turchi ancora ci ringraziano per non averli fatti entrare.

Sicander80

Mer, 12/06/2013 - 13:34

Pipistrato " l'uscita dall'euro presuppone l'uscita dall'UE che a quel punto alzerà dei dazi pari alla svalutazione adottata perché gli altri paesi non sono certo scemi." È un convincimento del tutto privo di fondamenta. 1) e' falso che uscire dall'euro voglia dire uscire anche dalla comunità europea. 2) lo spauracchio dei dazi doganali e' semplicemente ridicolo. 3) e se anche fosse un'eventualità realistica (e non lo è) sarebbe comunque un'alternativa preferibile alla morte per asfissia cui ci hanno/ci stiamo condannando.

Gaby

Mer, 12/06/2013 - 13:39

Sacrosante verita'. Fuori dall'Euro subito. Basta essere schiavi del Nazismo Economico di Angela MerKUL.

franco@Trier -DE

Mer, 12/06/2013 - 13:40

Vince non so scrivere in tedesco perchè sono italiano con un nome nella storia gloriosa d'Italia,imbecille che sei.Apasque cretino quali soldi mi date voi, quello ke percepisco dalla Italia è una misera pensione di 510 euro mensili coglionazzo.

wysiwyg

Mer, 12/06/2013 - 13:45

Capperi, che esperto e che economista, il nostro Luttwak...solo un piccolo problema derivante dall'uscita dall'euro, fallirebbero le banche...ma che vuol che sia, signora mia, solo la fine dell'economia, niente più credito, cambio alle stelle...e poi il nostro caro esperto verrebbe a dirci che è successo perché siamo italiani, dunque geneticamente inferiori ai nord-europei. Luttwak, ma va in pensione, va...

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mer, 12/06/2013 - 14:10

Luttwak dice cose che penso dal primo momento dell'entrata in vigore di questa moneta. Da soli ci arrangiamo benissimo , con l'euro ci saranno 10.000.000 di poveri in più in due anni appena. Le Banche falliranno ? Non me ne importa niente , ne nasceranno altre con istinti più umani. Per chi ha bambini diventati ragazzi, chi ricorda quelle macchinette che davano una palla di plastica col giochino dentro ? Bene, ci voleva una moneta da 500 lire, il giorno dopo l'entrata 2 euro. Perché i rossi amano l'euro non lo capisco, che vantaggi ci sarebbero a mettere una Nazione alla fame ? Dove prenderanno i soldi per le pensioni se lavoreranno in pochi ? Che siano poco accorti e con scarsa visione del futuro o sono soltanto poco intelligenti ? Per chi dice ci compreranno con pochi spiccioli voglio ricordare che si possono fare regole ferree per gli stranieri che speculano.

Duka

Mer, 12/06/2013 - 14:15

E no Mr. Luttwak uscire adesso è una scemenza. L'italia come altri paesi hanno notevolmente contribuito ad ingrassare la Germania. Ogni paese purtroppo ha avuto il suo "mortadella", quindi uscire si ma solo dopo aver recuperato tutto o gran parte dei contributi inutili forniti alla UE o meglio dire alla Merkel.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 12/06/2013 - 14:19

@gianniverde - le soluzioni si conoscono da 30 anni: riforme liberali, riforma del mercato del lavoro, taglio della spesa statale. Conosci un partito in grado di farle in Italia ?

lorenzovan

Mer, 12/06/2013 - 14:30

lutvak chi ??? quello che non ne ha mai imbroccata una ???dalle armi di Saddam Husseim,alla politica interna americana ?? quello che falcheggia nwi salotti tv e si appecorona nella sua vita privata ?? grazie...passo la mano leggetelo e ascoltatelo voi se ne avete lo stomaco....lolololol

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 12/06/2013 - 14:42

Oggi decide il tribunale di Karlsruhe, equivalente la consulta.Spero che con la decisione che prenda , la germania esca dall euro.Altrimenti sarebbe bene che ne usciamo noi. x Franco tier-I tedeschi sono solo morti di fame.Chi ha comprato in toscana o e´comunista tipo Joschka fischer ,o ha amici tra i comunistelli toscani.Conosci la toscana fraktion ?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 12/06/2013 - 14:51

@pisistrato la semplicita' espositiva di Luttwak non deve essere maleinterpretata. Luttwak non e' superficiale, al contrario, le sue analisi su altri temi si sono dimostrate profonde. L'Italia po' uscire dall'euro e restare nella comunita' europea (La Gran Bretagna e la Danimarca sono esempi lampanti di nazioni che mantengono la propria identita' di conio ma che pure , per il momento, fanno parte di questa congrega di bassa macelleria che e' la comunita' europea). Io personalmente sarei del parere che l'Italia dovrebbe uscire comunque dalla comunita' europea perche' e' dimostrato che coloro che ne sono al di fuori prosperano, come Svizzera e Norvegia, giusto a titolo d'esempio.

ilfatto

Mer, 12/06/2013 - 14:52

Sig Luttwak, facciamo un patto, va bene, usciamo dall'euro, ma lei mi mette per iscritto che ogni lira che pagherò in più sul mio mutuo lei la PAGHERA' per me? d'accordo? partiamo da quanto pago ora ca. 540 euro al mese, al momento dell'uscita calcoliamo il cambio e vediamo, naturalmente tutto quello che pagherò in meno lo devolverò a lei. Ps(a tutti quelli che plaudono all'uscita vorrei solo ricordare che NOI compriamo TUTTE le materie prime! quindi provate a fare 2 + 2 e vedete se fa 4)

ilfatto

Mer, 12/06/2013 - 14:52

@02121940..per togliersi ogni dubbio riguardo al cambio...torni indietro nel tempo e guardi a quanto veniva scambiata la lira con le altre monete, poi entrate in euro, ai tempi del serpente monetario e poi guardi a quanto sono state convertite, faccia i dovuti calcoli e vedrà...che il CAMBIO fu perfettamente IN LINEA con il valore delle valute, ma so che questa favola, usata per dare addosso a >Prodi fa molta breccia tra di voi..cordialmente

tai pan

Mer, 12/06/2013 - 14:55

Utenti italiani di questo blog gioiamo insieme!Alle 0re 9.19 sua imbecillità @FRANCOTRIER il verofinto tedesco ci ha "donato" la sua boiata giornaliera...Come già dicevo in precedenza il poveretto ha dimostrato ampiamente oltre ad essere un arrogante fanatico esaltato di essere anche un becero incivile visto che nei suoi "pacati" commenti ai messaggi degli altri utenti riguardo precedenti articoli sulla Germania ha “distribuito” generosamente a tutti termini come coglione,minchione etc.Oggi,come ulteriore evoluzione del suo "pensiero",ha sentenziato che noi italiani non sappiamo guidare e quindi non possiamo comprare Mercedes ma solo carretti a pedali...La cosa veramente esilarante è che lui è fermamente convinto di essere "superiore" intellettualmente all’Italia e a tutti gli italiani solo perché vive in Germania senza rendersi conto che il suo disordinato e malandato intelletto è a tal punto scarsamente sviluppato che non possiamo anche solo invitarlo ad andare a zappare poichè non sarebbe in grado di svolgere neanche questa semplice mansione...Bisogna solo compatirlo,è nato così poverino e quindi madre natura è stata poco generosa con lui…

Ritratto di sitten

sitten

Mer, 12/06/2013 - 14:59

Come tutti gli euro scettici, dico andiamo fuori dall'euro!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 12/06/2013 - 15:00

@Sicander80 - in base al trattato di Lisbona sottoscritto dall'Italia non esiste una modalità unilaterale di uscita dall'Euro che non comporti l'uscita dall'unione europea.

Mario Appolloni

Mer, 12/06/2013 - 15:03

franco@Trier -DE Io abito in Germania in NRW. A piacerebbe conoscerti di persona,ma solo per sputarti in faccia. Tu sei una contraddizione non conosci,e per di piú non capisci un CAZZO.Ti scrissi in un altro BLOG di prenderti la cittadinanza Tedesca,l´hai fatto?.Allora non rompere i COGLIONI a noi Italiani con i tuoi penosi commenti. Per quanto riguarda la guida,sono i Tedeschi che non sanno guidare,perche si cagano addosso quando piove,quando nevica,e anche quando c´é una giornata di sole. P.S. Chiedo alla Direzione i non pubblicare piú i commenti di questa persona immonda e viscida.

fabiou

Mer, 12/06/2013 - 15:06

ludwak dice la verita nse nza peli sulla lingua. i nostri politici monti e letta jr mandano il paese in rovina pur di esser elegiati in qualche circolo privato o festino organizzato dai banchieri che se ne fregano della gente.....

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 12/06/2013 - 15:23

franco@Trier -DE dica ai ladri mezzo "russi" (dopo il 45 almeno l'80% degli attuali tedeschi ha sangue russo..eh eh) che idolatra da rinnegato Italiota che ci devono restituire i soldi RUBATI della riunificazione con gli altri mezzo slavi..che si sono accollati..come se nulla fosse(i soldi mica erano loro)...

tai pan

Mer, 12/06/2013 - 15:28

@marioapolloni mi associo al tuo "commento" riguardo sua imbecillità @FRANCOTRIER e ti faccio i complimenti per essere andato direttamente al nocciolo della questione!Se ti va leggi anche il mio commento delle 14.55 di "apprezzamento" riguardo sua imbecillità il verofinto tedesco @FRANCOTRIER che anche oggi non si è lasciato scappare l'occasione per dimostrare i suoi endemici ed insanabili scompensi psichici...

lorenzovan

Mer, 12/06/2013 - 15:55

a parte che il discorso sull'euro e' francvamente surrealista..sempre que non vogliamo ripartire da zero e dalle macerie che rimarrebbero dopo la nostra uscita dall'euro..tipo Italia 1945..che ho ben vissuto... dd'altra parte potrebbe essere si una soluzione reale per fare tabula rasa di tutte quelle incrostazioni velenose che si sono sovrapposte nei 70 anni della nostra democrazia.. dicevo a parte cio'..votrrei che i forumisti prima di accettare come Verbo le parole di Lutwak ..si informassero su di lui e sulle sue teorie imperialiste..avete mai letto un suo libro ?? provateci....il nostro rumeno-ebreo..nazionalizzato USA e' piu' papista del papa..un vero falco neocon..mutandine stelle striscie...elmetto e ...armiamoci e partite certe persone non le sopporto neanche a distanza il suo odio per l'euro non deriva certo dal suo amore per l'italia...dell'Italia ama solo i lauti compensi che riceve nei salotti TV l'odio per l'euro deriva dal suo fanatico amore per il dollaro...e l'euro ne e' un valido concorrente..e ha contribuito a minare il superpotere del dollaro pensate colla vostra testa se per una volta ci riuscite !!!!

Ritratto di salvogiornale

salvogiornale

Mer, 12/06/2013 - 16:15

Un non lontano giorno, Tutti o meglio: quasi tutti (quelli che lavoriamo per le attività produttive e non da passacarte alle banche ed in politica), diremo: “che fessi siamo stati, potevamo pensarci prima di ridurci in miseria”. Uscire dall’eurozona significa ricominciare una nuova vita piena di grandi soddisfazioni.

G M

Mer, 12/06/2013 - 16:44

Ci mancava pure Luttwak nel partito anti-euro! Secondo me l'euro è una tappa fondamentale nel cammino che deve portarci agli Stati Uniti d'Europa; tornare indietro sarebbe un regresso imperdonabile. Bisogna lavorare per fare della BCE una vera banca, poi occorrerà lavorare per l'unione politica dell'Europa, dovremo avere un Esercito Europeo, via le basi militari americane dai nostri territori. Luttwak non è del tutto disinteressato quando consiglia l'Italia ad uscire dall'euro, perché il processo di unificazione politico-economica dell'Europa sottrarrebbe l'Italia alla sfera di influenza coloniale degli USA che da noi posteggiano bombe atomiche, aerei militari, causano tragedie come quelle del CERMIS e non consentono alla nostra Magistratura di processare i top guns e utilizzano le nostre campagne, proprietà private, per le esercitazioni belliche. Dunque, viva l'euro, viva l'Europa!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 12/06/2013 - 16:57

PRIMA SI TORNA ALLA LIRA E MENO MORTI E SUICIDI VI SARANNO

untergas

Mer, 12/06/2013 - 17:10

è del tutto naturale che dei personaggi tipo luttwak auspichino l'uscita dall'euro e la sua disintegrazione. Ciò vorrebbe dire rimettere il dollaro(con tutto ciò che ne consegue) sul quel piedestallo che l'euro ha cercato - e cerca - di mettere in discussione. I rinnegati d'oltre atlantico non hanno mai visto(se non a chiacchiere) di buon occhi un'europa forte, dotata di una propria politica autonoma,capace di gestire la propria sicurezza. Per quel che mi riguartda luttwak e i suoi compari di merende yankee possono andare cordialmente a fare in c.lo, con le loro polpette, cocacola e contorno di armi e imposizioni politiche. Con la scusa del''esportazione della LORO democrazia hanno rotto le balle a tutto il mondo...

untergas

Mer, 12/06/2013 - 17:11

altro che euro. Il vero disastro per l'europa fu yorktown.

Maria Teresa Pi...

Mer, 12/06/2013 - 17:18

Luttwak ha perfettamente ragione ma i nostri politici non ne vorranno mai sapere per non farsi dare degli anti europeisti... (Strazzacappa, ma che nome è??) Le persone che lei nomina con tanta disinvoltura forse che non hanno dimezzato, come tutti, il valore dei loro capitali, ammesso che ne avessero? Lei forse è un dipendente dello Stato e lo stipendio lo prenderà comunque, i commercianti, i liberi prof. ed altri, se non lavorano chiudono e lo stanno facendo in molti, quindi, prima di parlare o di scrivere per favore si informi ed esca dal sul piccolo buco di parassita...Inoltre la Gran Bretagna non ha l'Euro ma fa pur parte della UE, per cui chi ha scritto che inevitabilmente l'Italia verrebbe buttata fuori ha scritto una idiozia...Possibile che tutti sapientoni e i comunisti debbano scrivere quì?? Perchè non sui giornali di sinistra o sulle rivista specializzate di economia???

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 12/06/2013 - 17:24

i soliti coglionotti proeuro(ps Lutwak ovv è pro Usa) ma quale Ue e Euro, ci hanno fatto invadere dalla cina dai suoi schiavi e dai suoi merdaprodotti..dal curry indiano in tutte le salse(AIUTANDOLI) e poi ci hanno dato l'ombrello bucato dell'euro e della Ue per "proteggerci" dalla merda globale che hanno creato loro!!! bella roba!! ma non prendiamoci per il culo...

Sicander80

Mer, 12/06/2013 - 17:49

Signori miei, possiamo raccontarci la fava e la fava finché vogliamo, resta un fatto: l'unione monetaria di paesi con economie diverse e' un disastro, e non migliorerà. Il fatto che non sia prevista una modalità di uscita non significa che sia obbligatorio uscire dall'UE, i trattati sono stati scritti in modo fosco apposta per disincentivare tale operazione, in ogni caso tutti gli effetti nefasti prospettati da chi teme l'uscita dall'euro si stanno già verificando, con la sola differenza che in questa situazioni al nostro paese e' preclusa ogn libertà di manovra. In ogni caso e' solo questione di tempo. L'euro e' di fatto già fallito. L'UE lo seguirà a breve. Resta solo da decidere quanto vogliamo impoverire ancora il paese prima di restare schiacciati sotto le macerie. Ps: ilfatto, gliela pago io la differenza del mutuo una volta tornati alla Lira che le anticipo sarà pari a zero.

lorenzovan

Mer, 12/06/2013 - 17:49

o rapax..que tu eras um minus habens gia sapevo..ma addosaare all'europa la colpa dell'aperturta dei mercati alla Cina..e ' proprio da mentecatti e da completi ignoranti dell'economia mondiale.. furono gli USA a sdoganare la Cina e a imporre il libero mercato e la libera circolazione delle merci cinbesi !!!noi ci soamo adeguati da buoni colonizzati ai diktat USA..e l'EU se fosse veramente unita sarebbe l'unica risposta al colonialismo economico,politoc,militare degli USA SVEGLIATI

benny.manocchia

Mer, 12/06/2013 - 17:53

Mi torna sempre alla mente Einstein che insisteva"chiedere sempre perche'" Perche' i comunisti ci tengono tanto all'euro? Forse perche' fu Mortadella a farci entrare in quel vicolo cieco? Un italiano in USA

lorenzovan

Mer, 12/06/2013 - 18:24

a pannocchia...attento a queelo che scrivi o il grande fratello USAti fa sparire a guantanamo...se sei fortunato...goditi la tua grande democrazia usa e non ci scassare la minchia

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Mer, 12/06/2013 - 18:31

se un fottuto americano ci dice che dobbiamo uscire è ovvio che la verita' è che dobbiamo starci dentro.

Ritratto di pinoavellino

pinoavellino

Mer, 12/06/2013 - 18:33

Il problema è più semplice di quello che sembra. Le economie dei paesi mediterranei compresa la Francia, non cresceranno vendendo i loro prodotti in zona euro perchè il mercato è saturo. Dobbiamo guardare verso il bacino del Mediterraneo, l'Africa e verso i paesi ex URSS per far crescere le nostre economie. E lì che il mercato crescerà e richiederà i nostri prodotti non certo nell'unione europea. Cosa fare dell'euro? Non uscirne ma differenziare le zone dell'europa meridionale da quelle del Nord creando di fatto una moneta a due velocità o, come detto da alcuni economisti, un euro di serie B. Certo è che se continuiamo su questa strada di austerità siamo già morti e lo vedo ogni giorno per strada con sempre meno veicoli circolanti, nei mercati con gente che cerca gli scarti e nel lavoro che non c'è più. Certo un 30 per cento di Italiani stanno bene ma non per questo l'altro 70 si deve suicidare in nome dell'euro e per garantire la loro agiatezza.

mario.de.franco

Mer, 12/06/2013 - 18:38

Bene dr. Luttwak , nel mio infinitamente piccolo è quello che sostengo da sempre. C'è un'altra cosa che in questa europa comunista nessuno ha il coraggio di dire . La Germania è l'unico paese che ha sottoposto il trattato di Lisbona sotto la sua Corte Costituzionale, ovvero può rigettare eventuali decisioni ( come sta tentando di fare con Draghi). E' la Germania che deve uscire non solo dall'euro , ma anche dall'Europa . Forse avremo finalmente un'Europa Libera . Non ultimo : ricordiamo che i nostri prigionieri che hanno lavorato nelle loro fabbriche automobilistiche viventi o eredi stanno ancora aspettando il riconoscimento del loro lavoro. O dobbiamo dire che in europa è ammessa la schiavitù ?

Ritratto di scappato

scappato

Mer, 12/06/2013 - 18:41

IL MISTERO DI franco@trier. Non sai scrivere in tedesco e vivi in Germania? E come se io, o altri emigrati che vivono in America non sapessimo scrivere in inglese. Avremmo una vita da emarginati, con un lavoro da emigrati dal terzo mondo, e a vivere in queste condizioni diventeremo degli imbecilli come te. Ma forse sei solo un pirla mitomane che neppure vive nella "grande" Germania. Da quello che scrivi sembra la cosa più plausibile: sottoccupato con quinta elementare.

lorenzovan

Mer, 12/06/2013 - 18:42

x dragon lord con tutto il mio rispetto per chi si suicida...io ..ho perso due o tre volte tutto e ho sempre ricominciato..mai mi e' passato per la testa di ammazzarmi per risolvere qualche problema..ho sempre combattuto per risolverli i problemi.. ho sempre lavorato per conto mio...mai succhiato tette generose ..in Italia.,o Germania,o Belgio,...o Olanda.. sai i coglioni sono come il coraggio...li hai o non li hai cosi' come l'intelligenza,la costanza,l'inventiva..e la capacita' imprenditoriale per questoin Italia sono tutti dipendenti statali... sai com'e' bello succhiare lo stipendio fisso ebbene io sono di sinistra..anche se parlo0 come uno di destra.. ma sinistra o destra...quello che deve essere detto..deve essere detto !!!

lorenzovan

Mer, 12/06/2013 - 18:47

se avessi dovuto darmi fuoco tutte le volte che un comuna mi ha rifiutato un permsesso..avrei funzionato da fuoco pirotecnico per tutte le feste del secolo !!!! non ha mai avuto sfratti...mas ho cambiato casa decine di volte..e neanche mi sono buttato dalla finestra mi sono inventato lavori..quando ero al verde... e quando avevo soldi...non andavo in ferie ai caraibi o compravo ferrari..li reinvestivo e nel mio lavoro e nella mia pensione futura questo e' tutto.. sono un marziano ?? no..sono un essere umano con difetti e virtu'...ma sono stato abituato (grazie alla fame patita nella guerra e nel dopoguerra..) a muovere il culo..e non a piangere sulle mie disgrazie

benny.manocchia

Mer, 12/06/2013 - 20:32

lorenzocan che fai tanto il grande:hai paura di firmare con il tuo nome?Idiota. Finche' c'e' gente con il tuo cervellino,poveri comunisti italiani.E ora vai a fare inculo,stronzo. Un italiano in USA

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Mer, 12/06/2013 - 20:56

@scappato. (puzzi di sentina ma il mare unisce gli spiriti seppur diversi, quindi) egregio comandante, mi permetta di farle presente che, secondo me, il soprannominato franco altro non è che un impostore. un fascista di misera leva, guerrafondaio e misogino ma vigliacco nel puntare l'arma e soggiogato alle "pattine" che la moglie gli impone e come lei scaltramente ha rivelato, nemmeno crucco!

goliotok

Mer, 12/06/2013 - 21:00

Concordo Luttwak. Ci siamo legati mani e piedi a quei criminali dell'Eurotower. Meglio pagare subito il conto e mandarli tutti a quel paese che morire agonizzando piano piano. Quanto prima evaderemo, abbattendo il filo spinato del lager dove da fessi ci siamo fatti rinchiudere ascoltando i nostri politici da strapazzo, sarà sempre troppo tardi. Per fortuna che sta affermandosi la ME-MMT, l'unico movimento in grado di salvarci da questo disastro annunciato: memmt.info/site/ Seguite il tour di Mosler in questi giorni per l'Italia, un monetarista che sta svelando tutte le menzogne che ci hanno raccontato a turno da oltre 40 anni quei delinquenti di eurotecnocrati al soldo dei grandi potentati finanziari.

lorenzovan

Mer, 12/06/2013 - 21:33

ahhhh pannocchietta,,,lorenzo van e' il mio nome nepppure ti insulto...i tuoi post sono il peggior insulto che si possano esibire,,,lol

forbot

Mer, 12/06/2013 - 22:01

I miei complimenti a " lorenzovan " per la conclusione data al suo commento: muovere il culo..e non piangere sulle proprie disgrazie. Invece è già da un pò che si sente dire: Si, ma a me nessuno mi aiuta. Come se neanche venendo in questo mondo fosse stato assicurato a tutti una assistenza continua e costante come si fà con i polli in batteria. Che poi vengono venduti e mangiati. I nostri vecchi a noi ci dicevano: Aiutati che Dio t'aiuta. Quindi, darsi da fare fidando principalmente sulle proprie capacità e sperando nell'aiuto di Dio.

Ritratto di Riky65

Riky65

Mer, 12/06/2013 - 22:09

Mo! adesoo ce lo dice? dopo 13 anni? ma che bella idea!ma!

Baloo

Mer, 12/06/2013 - 22:33

L'Europa è alla frutta. Il modello italiano solidaristico è stato sostituito dal modello feudale tedesco della sopraffazione e della rapina a danno dei meno forti.

Silviovimangiatutti

Mer, 12/06/2013 - 22:42

Che Luttwak sia assunto subito come Responsabile economico del PDL !!!!!!!!!!

forbot

Mer, 12/06/2013 - 22:47

Per quanto riguarda l'uscita dall'euro, non riesco proprio a rendermi conto se, allo stato attuale delle cose, è una cosa conveniente per l'Italia o potrebbe essere un ulteriore errore che si commette abbandonando l'euro. Forse non ci saremmo mai dovuto entrare, come ha fatto la Gran Bretagna, maestri nel saper curare i propri interessi ma che non hanno disdegnato l'appartenenza all'Europa. Ora sembrerebbe fare come il viaggiatore che paga il biglietto per l'intero percorso, ma poi scende alla prima fermata. Noi abbiamo pagato infatti subito, quello che il giorno prima costava mille lire, il giorno dopo costava un euro. Un euro come tutti sanno, ci è costato 1936 e rotte lire. Comunque più che politici; interpellerei imprenditori - industriali -artigiani - per conoscere meglio e decidere con maggiore garanzia di successo per l'Italia. Cosa che mi risulta fu fatto all'insaputa di tutti e deciso solo da pochi scarsi politici a differenza di altri Paesi che avevano promosso referendum al quale si attennero, evitando molti guai che oggi affliggono noi e pochi altri paesi, più o meno, come il nostro.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 12/06/2013 - 23:03

Per lorenzovan- Fa piacere leggere quello che scrive un sinistrato, certamente una pulce bianca dove le zecche rosse , fanno dei posti fissi un lavaggio di cervello ai loro votanti.

untergas

Gio, 13/06/2013 - 00:35

ma che komunisti e komunisti. L'europa forte è l'unica vera alternativa alla genuflessione di fronte agli yankees ingozzapolpette; per questo semplice motivo il rinnegato d'oltre atlantico la vorrebbe debole. Mi meraviglio che chi si dichiara di cdx non si renda conto di che razza di combriccola di lestofanti guidi gli usa. Yorktown fu la tomba dell'europa. Meditate... merenderi!

gurgone giuseppe

Gio, 13/06/2013 - 01:09

L'Euro è lo strumento con il quale la Francia e soprattutto la Germania stanno colonizzando tutte le economie del sud Europa. Un'area di libero scambio con moneta unica presuppone che tutte le economie degli Stati partecipanti abbiano apparati produttivi di competitività più o meno uguale altrimenti si verifica quello a cui stiamo assistendo: Indebitamento e assoggettamento. E' come se ci si sedesse in un tavolo da poker con soltanto cento Euro in tasca mentre i tuoi avversari ne hanno un milione. Inevitabile che vincano loro. In Italia solo il Nord, attualmente, è in grado di sostenere questo confronto, ma a lungo termine verrebbe anch'esso mangiato. Forse il ritorno alla lira non è un'idea malvagia.

Ritratto di romy

romy

Gio, 13/06/2013 - 01:53

Edward Luttwak,in effetti dice quello che dico io e tanti altri da tempi non sospetti,trovare uno di sinistra che dica una cosa analoga è come trovare una mosca bianca.E poi mica ci vuole il mago per capirla una verità economica del genere,anche se ci mettessero al muro con i fucili puntati,il Premier Letta non abbandonerebbe mai l'Euro,ecco il motivo per cui la mia ultima speranza si chiama Berlusconi,solo Lui,lo puo' fare,anche perchè non ha legami con chi ha voluto farci entrare a far parte di Eurolandia e continua a difendere la sua scelta,dalle parti del Bilderberg,ecc.ecc.Berlusconi non è ben visto,se non è stato mai invitato.

pitagora

Gio, 13/06/2013 - 08:41

Luttwak, Kissinger non mi stancherò mai di leggerli. dr. Macioce, sappiamo tutti che gli italiani intelligenti o sono all'estero o se in Italia, sono emerginati. Pitagora

guidode.zolt

Gio, 13/06/2013 - 09:19

Bene ha fatto l'Inghilterra a star fuori dal serpente monetario e noi potremmo uscire dallo stesso, assumendo una posizione simile alla loro, riadottando la lira ... l'importante è allontanarsi dai rischi di default dell'euro; contemporaneamente, diluendo di più il pareggio di bilancio, abbassare i costi del lavoro e permettere all'industria di essere competitiva sui mercati ed esportare nuovamente il made in Italy riportando la bilancia dei pagamenti in attivo e rafforzando la lira nei confronti dell'euro, cominciare a ritoccare le tasse abbassandole e abbassare contemporaneamente le accise sulla benzina creando nuovamente la circolazione delle merci, rimettere in moto l'edilizia dato che quella muove tutto l'indotto e costringere le banche a rifinanziare le PMI e gli artigiani...questa è l'unica strada percorribile. Quella intrapresa anche da questo governo ci porta nel vicolo cieco e ci schianteremo contro il muro...

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 13/06/2013 - 09:52

Vuole più bene all'Italia Luttwak che tutti noi italiani messi assieme! Io lo scrivo su questo sito da oltre 2 anni che già saremmo dovuti uscire dall'euro per salvare la nostra economia. L'errore più grande fatto da chi ci volle far entrare con le pezze al c*lo in questo girone infernale che è l'euro, fu quello di ignorare colpevolmente (Prodi e Ciampi: due iatture uniche nel loro genere, per l'Italia!) che essendo il nostro paese scarsissimo di materie prime e quindi un formidabile paese trasformatore delle stesse, acquistate su mercati internazionali esteri a suon di dollaroni, aveva bisogno di rimanere con la propria moneta nazionale affinchè potesse mantenere alta la produzione interna e, in periodi di crisi, vendere sui mercati esteri il surplus di produzione che una contrazione della domanda interna non poteva collocare sul mercato interno. L'eventuale svalutazione della lira con manovre sul cambio sarebbe servita da volano, oltre che per piazzare all'estero le merci prodotte a prezzi competitivi, anche per evitare di importare inflazione e, quindi, in ultima analisi, per stabilizzare il livello dei prezzi interni. Ah, un'ultima riflessione. L'Italia ha sempre creato attraverso l'eccellenza delle sue produzioni, valore aggiunto formidabile e la propria ricchezza (PIL) risiede proprio nella qualità, cura ed eccellenza dei prodotti ottenuti. Caratteristiche che ci sono riconosciute da sempre a livello planetario. Ecco, entrando nell'euro, abbiamo dato un calcio a tutto ciò ed è per questi motivi che continuo a ripetere ad ogni occasione che mi si presenta che all'Italia conveniva e conviene addirittura fuggire da questa trappola che ci sta facendo morire inesorabilmente rappresentata dalla moneta unica chiamata euro.

Ritratto di psychok9

psychok9

Gio, 13/06/2013 - 17:29

Lutwak ha ragione da vendere, tutti i dati macro economici europei ce lo dicono e confermano. Da quando siamo entrati nell'Euro, siamo stati invasi dai capitali e prodotti tedeschi, e questo ha un costo: la distruzione delle PMI e delle nostre industrie, che non portando più reddito portano al collasso del paese e l'esplosione del debito pubblico. Poi a questo ci si aggiunge la cura Monti, recessiva, che ha bloccato la bilancia commerciale perché ci ha impoverito, insieme al blocco dei crediti e la frittata è fatta. Ci sono innumerevoli economisti, che hanno fatto una serie di analisi e noi siamo il paese che ha più da guadagnare da un uscita dall'Euro perché ha ancora una certa potenza industriale. Vi consiglio la lettura degli articoli di Jacques Sapir, che tra le altre cose, evidenziano che la Germania da dominus ha ancora da guadagnare dall'attuale status quo, ma ancora per poco... Siamo stati colonizzati, liberiamoci!

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 14/06/2013 - 00:51

lorenzovan che sia un'idiota lo si sapeva..hai appena confermato quello che dicevo...sono stati aiutati dagli usa dalla ue non mene frega un cazzo..i paesi capitalisti di cui facciamo parte hanno aperto il vaso di pandora dei merda paesi(non noi cittadini) e i coglionastri come te dicono che l'euro e la Ue dopo che si è fatto il disastro globale ci "proteggono" ..ovv con scarsa possibilità di manovra nostra..cioè ci riempi di secchiate e poi ci dici ecco la "protezione": l'ombrello bucato..facevano prima a non prenderci a secchiate...sveglia scemo!