L'idea fissa di Enrico: spremere gli italiani

Bisogna riconoscere che come rinvia Letta non rinvia nessuno, e penso anche all'Imu. Egli è un fuoriclasse della dilazione

Forza Italia, per solidarietà verso Silvio Berlusconi assediato dai giudici e in procinto di andare in galera, comunica che i propri parlamentari rassegnano le dimissioni. I quali si lanciano: rinunciamo alla cadrega, siamo compatti. La notizia suscita scalpore, indignazione, rabbia eccetera nella sinistra. Esterrefatto, il capo dello Stato si affretta a dire: le elezioni anticipate ve le sognate. Tutta roba scontata. Ciò che fa impressione è altro: i progressisti si mettono le mani nei capelli. Perché? Se cade il governo - affermano - siamo rovinati: cosa diranno la Ue e gli Stati Uniti, dove Enrico Letta si è appena recato col cappello in mano per raccattare due dollari allo scopo di rinvigorire l'economia patria? Ma chissenefrega - verrebbe spontaneo replicare - dell'Europa e degli americani, che non mollano mai un centesimo, semmai ci spennano e chiedono favori? Transeat.

Poniamo che il premier sia costretto a farsi da parte. Sai che disastro. Il suo è un esecutivo talmente sciapo che averlo o non averlo l'è istess, per dirla alla lombarda. Da quando si è insediato, eccelle soltanto nel manifestare buone intenzioni. Facciamo questo, facciamo quello; e non combina nulla. L'ultima prodezza all'insegna del tiriamo a campare l'ha sfornata ieri. Udite udite: l'aumento dell'Iva non ci sarà. O meglio: è rimandato a gennaio. Bisogna riconoscere che come rinvia Letta non rinvia nessuno, e penso anche all'Imu. Egli è un fuoriclasse della dilazione. Si ispira, evidentemente, ai sacri principi di Giulio Andreotti: non risolvere oggi un problema che potrai risolvere domani o mai.

L'imposta sul valore aggiunto dunque non cresce subito; in compenso rincara immediatamente la benzina perché occorre recuperare il mancato maggiore introito. Come se il prezzo del carburante non incidesse nelle tasche dei cittadini, dei consumatori e dei produttori. Qui non è necessario un bocconiano per spiegare un concetto elementare: se cancelli una tassa e ne metti un'altra uguale, il risultato non cambia. Qualsiasi cretino è capace, per fare soldi, di inasprire i tributi.
Un qualunque lavoratore che incassi ogni mese 1.200 euro è consapevole che non può spenderne 1.300 se non accumulando debiti. Di conseguenza, per non uscire dal budget, taglia le spese sottoponendo se stesso e la famiglia a pesanti sacrifici. Letta invece, come d'altronde i suoi trenta o quaranta predecessori, non taglia niente, neanche le proprie unghie e, pur di non spremersi le meningi, se gli serve un miliardo lo preleva a noi.
Un tipo del genere anche se lo perdiamo non scoppiamo a piangere. Intendiamoci, non ce l'abbiamo con lui, povero ragazzo. Ci limitiamo a segnalare la sua inconsistenza di statista e anche di ragioniere. E a ricordargli che Mario Monti almeno parlava di spending review, cioè revisione della spesa. Non l'ha neppure cominciata, ma l'idea di realizzarla ce l'aveva. Letta non sa manco che cosa sia. E dovremmo pregarlo di restare?

Commenti
Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 28/09/2013 - 14:56

Non dovete pregare Letta di restare, ma berlusconi di andare. Unico colpevole, per ignoranza politica, dello stato attuale della nazione.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 28/09/2013 - 15:08

Metteteci i nomi che vi pare: letta, monti, saccomanni, draghi... ma tanto chi comanda è uno solo, il vecchio bolsceviko che non schiatta mai. E' lui l'anima(ccia) che guida le danze, che comanda realmente, ottimamente appoggiato dalle toghe rosse, dalla culona, dall'abbronzato e dalla speculazione internazionale alla quale ha venduto anima e corpo. Finchè non ic liberiamo di lui, non risolveremo niente. Oserei quasi dire che chiunque, d'alema compreso, sarebbe meno peggio di lui al colle.

AH1A

Sab, 28/09/2013 - 15:24

Wilegio, ma non è stato il tuo beneamato Cav a pregarlo di restare...?

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 28/09/2013 - 15:37

si può dire che è una idea del cavolo?

WoodstockSon

Sab, 28/09/2013 - 15:39

ah Piso, sono 60anni che va cosi, e la colpa è del Berlusca? Come minimo sei prevenuto e smemorato, cosi ti rinfresco la memoria. Chi è che è sempre presente sulla scena italiana, governando o dietro le quinte da 60 e più anni? Sù, un piccolo sforzo e ti verrà in mente.

paolonardi

Sab, 28/09/2013 - 15:40

Quando legge alcuni commenti mi viene da pensare che la natura sia una matrigna che ha dei figli che ama e a cui elargisce il dono del raziocinio altri che a cui non dono nulla. Fra i secondi indubbiamente c'e' da annoverare luigipiso e compagni. Poveretti.

Klotz1960

Sab, 28/09/2013 - 15:42

Letta si e' convinto di essere un grande statista, necessario all'Itaia, come Monti.

Marc Riz

Sab, 28/09/2013 - 15:48

E' comprensibile che il Dottor Feltri debba fornire un'analisi in linea con le direttivve del suo editore. La realtà è che non è Letta a decidere di metter le tasse, come vuol far intendere l'articolo, ma un Governo che non è in grado di prendere decisioni di lungo respiro in quanto sottoposto ai ricatti di un condannato per frode fiscale e dei suoi seguaci.

bezzecca

Sab, 28/09/2013 - 16:10

Sarebbe ora che il PDL dicesse dove prendere i soldi per tagliare le tasse, proposte concrete non chiacchiere . Ogni italiano sa dove si dovrebbe tagliare ,per prima cosa gli stipendi sopra una certa soglia di chi prende lo stipendio dallo Stato , sarebbe l' ora che il PDL proponesse qualcosa del genere .

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 28/09/2013 - 16:12

LE TASSE LE METTONO I MASSONI EUROPEI PER BOCCA DI LETTA IL LORO AVATAR ITALIANO.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Sab, 28/09/2013 - 16:12

Ma guarda costoro,la ri-elezione del bolscevico avvenuta dopo le trombature di marini e di prodi fu fatta nell'idea che avrebbe,dopo lo scampato pericolo prodiano, messo mano a riforme essenziali e non che ungesse il cappio per fregare meglio il Berluska,ma tanto è. Ora,la situazione attuale ha un unico colpevole:l'assiso sul trespolo quirinalizio che,improvvisamente,fregandosene della carta che ci soffoca,si è autonominato imperatore e dietro i consigli della canea epifanbenedettianermellina stravolge continuamente la storia nel tentativo di insediare,prima che abdichi, la inconsistente truppa chiocciotta rossa al governo? del paese e colmo dei colmi si fa rappresentare da ex dc,il primo inconcludente ,piroettante su se stesso,il secondo gargamella inconcludente,terza la damigella toscana immarcessibile e per darsi conforto ha nominato altre quattro sanguisughe nella speranza di non finire nel cesso.Pensavo che il peggio fosse stato la buonanima di scalfaro,questo lo batte per sei a zero e non è ancora finita.Ieri è andato dal guru di repubblica a prendere ordini,che voglia nominare anche costui e debenedetti esperto in rapine senatori a vita?Gigante di un Berluska stacca la spina così finalmente vanno tutti col culo perterra,noi ci salveremo,tanto peggio di così non potrà andare,al limite nominerà il clown primo ministro cosi almeno ridiamo.

Ritratto di frank.

frank.

Sab, 28/09/2013 - 16:25

Caro sig. Feltri, forse anche lei non è al corrente che al governo c'è pure il PDL con i suoi ministri, e quindi le decisioni del governo vengono prese di concerto tra tutti i partiti della maggioranza!! Ora so che i suoi lettori si bevono qualsiasi cosa voi gli diciate, e quindi far credere loro che il governo è del pd mentre il pdl è all'opposizione è un gioco da ragazzi...però un pò più di schiena dritta non guasterebbe!!

Ritratto di frank.

frank.

Sab, 28/09/2013 - 16:26

woodstockson, te lo dico io: la democrazia cristiana!!

vince50

Sab, 28/09/2013 - 16:27

Ficchiamoci in testa una volta per tutte che lo stato tiranno e estorsore è un pozzo senza fondo,non la smetteranno mai e poi mai di chiedere soldi.Inutile sperare che non aumenti l'IVA oppure che venga cancellata l'IMU,NON POSSONO ASSOLUTAMENTE FARNE A MENO,quindi le presunte detassazioni saranno camuffate ad arte.Anzi,proprio il fatto di camuffarle sarà ancora di più penalizzante,detassano per 100 aumentano per 200.Non c'è niente da fare questa è la realtà dei fatti,pagheremo e strapagheremo finchè ci sarà possibile.Dopodichè ci priveranno di tutto oppure si comincerà FINALMENTE A sparare chiunque abbia in qualche modo avuto a che fare con la politica,prima o poi ci sarà l'occasione di fare giustizia.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 28/09/2013 - 16:31

@AH1A a parte che non è affatto il mio beneamato, tant'è che non l'ho mai votato in vita mia... ma viste le alternative proposte, non so neanch'io se sia stato meno peggio lui. Di certo Berlusconi non aveva molte alternative e probabilmente si basò su promesse puntualmente disattese.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 28/09/2013 - 16:34

Caro Feltri, che i certi lettori invasati attacchino sguaiatamente Letta e Napolitano, ci puo' stare, mica devono rendere conto a nessuno della loro impreparazione e ignoranza dei fatti, o della mancanza di memoria del fatto che sia Napolitano che Letta sono stati il vanto della "responsabilita'" (HA HA)di Berlusconi, o addirittura della loro onesta' intelletuale. Ma lei...

guidode.zolt

Sab, 28/09/2013 - 16:45

Letta il temporeggiatore... tra lui e monti hanno fatto più danni di uno tsunami...e, a proposito di monti, ieri sera ho visto un pezzo di film di Cetto Laqualunque scoprendo da dove monti ha scopiazzato il "salgo in politica"...lo dice Cetto quando decide di presentarsi Sindaco...e monti attualizza il vecchio, ritrito Brancaleon da Norcia, appoggiandosi al comico pugliese. Ogni commento è superfluo.

giocondo1

Sab, 28/09/2013 - 16:46

5 ministrucci insignificanti(compresi Lupi, Lorenzin e Di Girolamo) su 21 tengono il governissimo del supermegapresidentecomunista King George sotto ricatto ? barzelletta superata solo da quella che 9 anni equivalgono a 20. Siamo veramente a colmo ! D'Alema direbbe: "mi sembra proprio comico". Totò direbbe: "ma mi faccia il piacere!!"

ferry1

Sab, 28/09/2013 - 16:50

direi che Letta segua l'idea economica del fine Fassina:continuare a spremere gli Italiani per mantenere le clientele della sinistra,banche comprese (4 miliardi al BPS CHE POI SARANNO RESTITUITI devo ridere?)Sono due anni che sento parlare di spending review Mai sentitoun progetto targato sinistra.Mica sono masochisti meglio affossare l'Italia che perdere le prebende.Tanto la colpa è della destra.Banda di ipocriti ,sepolcri imbiancati,banditi da strada.

guidode.zolt

Sab, 28/09/2013 - 17:07

La Spending Review della sx...? ma sta per concludersi con l'ultimo atto ... infatti nessuno riesce più a spendere un euro per se stesso e la famiglia, ce li stanno "fregando" tutti, anche gli spiccioli! Se non è una rivisitazione della spesa questa! Io sono riuscito a riempire un carrello della spesa con 6/7 euro ... ho comprato 4x6 confezioni di acqua minerale ...

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Sab, 28/09/2013 - 17:13

Ormai ogni aumento di tasse provoca solo aumento di sommerso e diminuizione di consumi, con conseguente calo di entrate fiscali: quando lo capiranno? Ci vuole forse un genio per capire che solamente riducendo le tasse (soprattutto sul lavoro) e potrebbe ripartire l'economia? Purtroppo Einaudi è morto da tempo (e i nostri politici di oggi invece sembrano eterni e non muoiono mai).

guidode.zolt

Sab, 28/09/2013 - 17:15

Una volta c'erano i banditi di strada, il volto coperto da un fazzoletto che impediva il riconoscimento sostituito oggi dal passamontagna con lo stesso scopo...quelli che abbiamo eletto non usano nessun accorgimento, eppure non riesco a trovare nessuna differenza ...

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Sab, 28/09/2013 - 17:16

L'idea fissa del premier è far fronte ai debiti e agli sprechi che altri hanno provocato amche finanziando giornali illegibili. Il direttore Feltri si conferma il solito picchiatore al soldo di Sua Emittenza; pur di spargere fango come con Boffo e portare consensi al suo padrone si inventa le cose.

ferry1

Sab, 28/09/2013 - 17:28

Ci sono degli Italiani curiosi di sapere chi siano i delinquenti che hanno affossato l' MPS.L'ingessato sindacalista che ripete la parola 'delinquente' ad ogni piè sospinto e quindi conosce molto bene l' ambiente non potrebbe fornire lumi?.Forse sta pensando come far ricadere la colpa sul Cav.?.I magistrati, solitamente chiaccheroni, hanno perso la parola?Il punto in più di IVA serve forse a tamponare ulteriori falle emerse da questa vicenda.L' amnistia proposta non è che serva a ripianare responsabilità di parte che potrebbero emergere e salvare ancora una volta il solito partito?.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 28/09/2013 - 17:33

frank.; beh, come bevute voi le sbornie le prendete dal pd, da grillo, da ventola e ormai da 35 anni da baffino, senza contare il trattorista.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 28/09/2013 - 17:35

frank.: ma chi era la dc? glielo dico io, sinistroidi incappucciati e questo lo sa anche lei come luigipiso.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 28/09/2013 - 17:38

ferry1: mi perdoni, ma si è dimenticato di dire: falsi.

ferry1

Sab, 28/09/2013 - 18:02

marione1944 Chiedo venia è una grave dimenticanza

lupo.rex

Sab, 28/09/2013 - 18:07

Napolitano si faccia giudicare dai magistrati di Palermo. Quante volte ha invitato Berlusconi? Ora tocca a lui. Napolitano dovrebbe essere sfiduciato per le sue colpe e per i suoi governi taroccati. Poi, come dice sempre con la sua boccuccia a culo di gallina, accettare la sentenza quale che sia! Napolitano, fatti giudicare dai magistrati! http://goo.gl/97kzlb

agosvac

Sab, 28/09/2013 - 18:23

Egregio ah1a, per essere più precisi a volere il Napolitano bis è stato in primis bersani dopo che i suoi colleghi di partito gli hanno bocciato prima Marini e poi, nientemeno, prodi!!!

Ritratto di flordluna

flordluna

Sab, 28/09/2013 - 18:27

buonasera a tutti!! Ricordiamoci anche che monti... poco prima delle elezioni dichiaro' : chiunque vinca deve proseguire e completare il mio programma! essi tutti sono servi della ue e dei banchieri e sono collegati da un filo diretto, quindi letta non fa altro che continuare l'operato di monti ovvero abbattere l'italia!!! cerca di presentare i provvedimenti come suoi e soprattutto in modo morbido.... per fottere gli italioti con delicatezza !! E le riforme non sono altro che tasse... credo occorra meditare!! concordo con Vittorio Feltri.... letta parla parla e promette solo per rincorbellire......

Zizzigo

Sab, 28/09/2013 - 18:33

Il bel Paese è fallito, e non poteva essere altrimenti in mano ai visionari tiramolLetta. Ora la situazione è incancrenita. Il lezzo della decomposizione segue a breve... il semplice fatto che stiamo tutti qui a "menarcela" noiosamente, rassegnati alla sorte maligna, cara la mia gente,la dice lunga!

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Sab, 28/09/2013 - 18:58

@marione1944 se è per questo le ricordo che Craxi fu testimone di nozze di Berlusconi...

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Sab, 28/09/2013 - 18:58

Ed ora aspettiamo che re giorgio nomini la sua corte. Per il momento avremo IVA,IMU,Tares,accise benzine e varie su tabacchi e alcolici,balzelli di tutti i tipi e dulcis in fundo tre o quattro patrimoniali vendoliane e il prelievo farzoso sui conti correnti. Bravi italiani continuate a votare a PD.E chissa' che non ricompaia il Bocconiano come ministro dell'ecomia. Il gioco e' fatto.

Tarantasio.1111

Sab, 28/09/2013 - 19:01

DRAGON LORD. Hai ragione. LO diceva già Jack London nel suo libro del 1904. (Il tallone di ferro). Siamo nelle mani della Plutocrazia. Caro mio.

ted

Sab, 28/09/2013 - 19:19

Questo Paese per risollevarsi ha bisogno che la tassazione sia abbassata E che la PA sia efficiente .Per fare questo si devono tagliare ALMENO 160 Miliardi ANNUI di spese .Questa si fà solo e solamente tagliando una bella fetta di PA , costosa, nullafacente e fanc...Chiaro? Il PDL non l'ha fatto per il "quieto vivere"e CODARDIA (la Tatcher invece lo fece) , perchè non ne aveva la forza e perchè questo avrebbe sollevato un bel pò di casino creato dai sindacati (braccio armato del PD e vera forza REAZIONARIA in questo paes insieme a gran parte della PA con in testa la magistratura) . Il PD dall'altra parte NON taglierà MAI la spesa perchè significa andar contro gli interessi primari di gran parte del suo elettorato ,dipendenti pubblici appunto e pensionati ENTRAMBI ARTIFICIALMENTE CREATI PER FARE CONSENSO da entrambi i partiti ma precipuamente dal PD. Conclusione : ci metteranno in mano alla Trojka che farà quello che il PDL non ha saputo fare e che il PD ha creato.Due esempi per tutti. l'Irlanda ,da dove ora vi scrivo, è stata OBBLIGATA dalla TROJKA a TAGLIARE IL 25% degli stipendi pubblici ,altro che congelamento degli stipendi e la Grecia ,dove hanno DECRETATO il licenziamento di 300.000 (trecentomila) dipendenti pubblici , corrispondente a 1.800.000 (un milioneottocentomila) ed al TAGLIO del 35%!!! delle pensioni. Sono stato sufficientemente chiaro sulla fine che faremo? Saluti.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Sab, 28/09/2013 - 19:20

bezzecca: non sai neppure che un provvedimento come quello che auspichi - taglio dei superstipendi ai dipendenti pubblici - è già stato varato tre anni fa da Berlusconi e Tremonti, ma è stato bocciato dalla corte costituzionale con l'assurda motivazione che avrebbe introdotto una discriminazione rispetto ai dipendenti privati (che però, a differenza di quelli pubblici, possono essere licenziati: quindi la disparità tra le due categorie si giustifica eccome). Ricordo, così, incidentalmente, che tra i dipendenti pubblici sono ricompresi i magistrati...

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Sab, 28/09/2013 - 19:46

Forse è la volta buona che interviene la Troika... i politici italiani dovrebbero andare tutti a lavorare al mercato ortofrutticolo. Incapaci come nessun altro politico al mondo.

Ritratto di romy

romy

Sab, 28/09/2013 - 19:56

Molto semplice spremere i più deboli ma più numerosi nel Popolo,aveva ragione Petrolini,e lasciar pascolare i potenti e ricchi di ogni Casta.Chi difende i tassaioli del PD cercando di dare la colpa delle tasse al PDL,su queste colonne,è solo ridicolo,spero sia una piccola minoranza,che non ha capito nulla degli ultimi 2 anni,o se l'ha capito?allora...lasciamo perdere.......Spero nell'intelligenza della maggioranza del Popolo Italiano,non fatevi prendere in giro dalla scaltra sinistra.A Berlusconi ed al PDL un popolo di poveri affamati,tassati all'inverosimile,non interessa un fico secco,lui è un imprenditore come lo è tutta la sua famiglia,gli altri politici sono degli stipendiati d'oro della politica,ricordatevi le Caste,gli Agi,i Privilegi,le Spese per la Politica,gli Sperperi della Spesa Pubblica,la Cattiva Amministrazione,ecc.ecc.....meditate perchè non si mette mano.........alle promesse fatte?....ma si rimanda sempre????????

albertzanna

Sab, 28/09/2013 - 22:16

PER AH1A - La tua intelligenza è uguale al tuo nickname, che per paura di firmarti significa "NULLA". Berlusconi si rendeva conto, molto meglio dei tuoi sinistri, che la sterilità di Bersani avrebbe solo peggiorato l'ingovernabilità dell'Italia. Il capatazzo comunista voleva fare lingua in bocca con i grillini per potere, finalmente, mettere nel suo curriculum vitae, anche il titolo di presidente del consiglio. Detto fra noi, per uno, Bersani, che non ha mai lavorato un solo giorno in vita sua e non ha mai prodotto nulla, anche politicamente, un titolo più o uno meno non fa differenza, perché il risultato finale è sempre = 0. Ecco perché Berlusconi suggerì di rieleggere anche Napolitano, per tentare di mettere assieme una specie di governo che facesse qualche cosa di salvifico per il paese, ma non aveva calcolato che Letta ha sempre campato sullo zio, che lo ha introdotto negli ambienti del potere, e e sulle sue associazioni, Bilderberg, Trilateral ecc. Letta è un incapace, e lo si è visto in questi mesi. ........Albertzanna

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 29/09/2013 - 00:23

Ha continuato con il giochetto dei rinvii finché non gli è scoppiato tra le mani. Ora, da bravo trinariciuto, non sa fare altro che dare la colpa a Berlusconi. MALGRADO GLI SIA STATO RIPETUTO FINO ALLA NOIA CHE IL GOVERNO STAVA IN PIEDI SOLO SE VENIVANO CANCELLATE IMU E IVA.

eureka

Dom, 29/09/2013 - 00:43

A forza di rinvii si è dimenticato di come si tagliano le spese cominciando dalle loro spese ma vedo che come i magistrati la classe politica è intoccabile in fatto di denaro. Questo ha scocciato parecchi Italiani: noi in mutande e loro in auto blu pagata sempre dagli Italiani.

frattpete

Dom, 29/09/2013 - 14:28

Al di la'di chi sia la colpa sul"mostruoso"debito pubblico cerchiamo di vedere il presente e un po' il futuro:volete dirmi che fra la sanità,la previdenza,i dipendenti pubblici(i boscaioli della Calabria,i camminatori della Sicilia,i dipendenti di enti pubblici inesistenti,varie attività pubbliche retribuite e non operanti,dipendenti rai,le mega retribuzioni dei dipendenti del Senato e del Parlamento ecc.ecc.)non si riesce a trovare quel miliardo sufficiente ad impedire l'aumento IVA? Andiamo!!