La lobby degli omo ora punta al potere

Il partito degli omsessuali getta la maschera: spera di trasformare la supremazia culturale in predominio politico. Non si accontentano più della parità: adesso puntano alla vittoria

Coppia omosessuale

C'era una volta il gay pride, l'orgoglio gay. Adesso c'è il gay party, il partito gay. C'era una volta la rivendicazione dei diritti. Adesso c'è la rivendicazione del governo. C'era una volta l'aspirazione all'uguaglianza. Adesso c'è l'aspirazione al potere. Non si capisce quello che sta succedendo in Italia se non si esce un po' dagli schemi abituali (destra/sinistra, Pd/Pdl) e si provano a mettere in fila i fatti sotto una luce diversa. E diversa, nella circostanza, sia detto senza alcuna allusione.
Nichi Vendola in una intervista a Pubblico, il nuovo giornale di Luca Telese, lancia la bomba della propria voglia di paternità, spaccando volutamente il Pd. Il medesimo Nichi Vendola, in precedenza, aveva annunciato il matrimonio con il suo fidanzato storico, il giovin canadese Eddy, creando altrettanto scompiglio. Giuliano Pisapia a Milano accelera sulle unioni civili, riempiendo i giornali di Riccardo&Roberto o Paolo&Giuseppe che celebrano para-matrimoni davanti alle istituzioni. Altri sindaci (dal genovese Doria al napoletano De Magistris) sono pronti ad accodarsi. In Sicilia Rosario Crocetta si candida con corredo di ostentazione omosessuale, come se l'essere gay bastasse per salvare la Regione dal crac economico. Rosy Bindi alla festa democratica di Bologna viene assalita a suon di riso e brillantini. Vogliamo andare avanti?
Sono tanti piccoli segnali di un percorso scritto: il partito dei gay, evidentemente, ha gettato la maschera. Basta con i travestimenti e le piume di struzzo, basta con il folclore dei gay pride, basta con la muccassassina e l'allegria del carnevale bisex, basta con gli scherzi e i lazzi: ora si fa sul serio. Ora si punta al potere. La lobby esce allo scoperto. Non si accontenta più di fare una campagna per i diritti: fa una campagna per il governo. Legittima, per l'amor del cielo. Ma devastante per i medesimi partiti, a cominciare proprio dal Pd.
Non si riesce a cogliere, infatti, la difficoltà con cui i vertici democratici maneggiano la candidatura Vendola e il fastidio provocato dal suo crescendo di dichiarazioni esplosive, non si riesce a interpretare questo continuo alzare il tiro del governatore pugliese in sintonia con i sindaci della nouvelle vague di sinistra, se non si prende atto del salto di qualità che sta facendo il movimento gay: da rassemblement sostanzialmente libertario e un po' gruppettaro a struttura che punta alla scalata dei vertici delle istituzioni. Dalle paillettes alla livrea, dai carri allegorici alla stanza dei bottoni.
Il percorso era stato preparato con cura. Come ogni ascesa al potere che si rispetti, infatti, era cominciata sul versante culturale. Così, nel corso degli anni, abbiamo assistito a un'escalation di film gay, personaggi gay, fiction gay, amori gay, canzoni gay... Da Nonno Libero ai reality, ormai, non c'è più una storia che non preveda un ruolo importante per un omosessuale, a parte forse la Bella Addormentata e Cappuccetto Rosso. E comunque sul cacciatore nessuno è disposto a mettere la mano sul fuoco. Si è arrivati al paradosso che la presunta diversità è la normalità: una famiglia tradizionale, mamma papà e due figlioli secondo natura, non la si vede nemmeno nella pubblicità della Barilla.
Invasi tutti gli spazi comunicativi, dunque, non restava da compiere che l'ultimo passo, e cioè trasformare la supremazia culturale in supremazia politica. Ecco fatto: la lobby si sta muovendo e spara in alto. Il punto, come è evidente, non sono le primarie del Pd o le fughe in avanti di Giuliano da Milano: il punto è la discesa in campo del partito omosessuale che non s'accontenta più della sbandierata parità ma ora vuole la vittoria. Che, dopo una storia passata in minoranza, si candida a guidare la maggioranza. Chi l'avrebbe detto: la colorata sfilata del gay pride punta a finire fra le grisaglie del palazzo. E non per creare scompiglio, ma per dettar legge.

segue a pagina 9

Rodari a pagina 9

di Mario Giordano

Commenti

no b.

Gio, 20/09/2012 - 15:47

ahahah che ridicola spremuta di paranoia! ora sono diventati il nemico da combattere!

il consumatore

Gio, 20/09/2012 - 15:50

Ci avete fatto caso? Il progressismo delle sinistre riguarda solo i registri delle coppie, il matrimonio dei gay, le adozioni dei bambini da parte delle coppie omosessuali, far fare figli ai gay con l'utero di una donna in affitto, e poi dicono che la destra e' arretrata, fuori del tempo. Questi non solo vanno contro natura, ma il loro scopo e' la distruzione della famiglia tradizionale, fatta da un padre, una madre, dei figli. E ci sono dei cattolici che li votano pure!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 20/09/2012 - 16:06

lavora produci consuma(TORE) crepa.. la distruzione dell'uomo libero è nel tuo spirito, nei tuoi pensieri e nel tuo sangue.. anche se tu pensi di essere "tradizionale" e "normale"

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 20/09/2012 - 16:09

Del complotto pluto-giudaico-massonico si sa niente? Comunque si dice che i più infervorati omofobi siano propprio gli omosessuali repressi, non è che qualcuno lì al Giornale ha da mettersi davanti allo specchio eh? Non passa giorno che non vi sia una qualche crocifissione dei gay!

a.zoin

Gio, 20/09/2012 - 16:10

Ne abbiamo già uno,che piagnucola di volere un figlio,Cosa dobbiamo aspettarci dal partito degli OMOSESSUALI ????????? >>>>>>>>>> LA FINE DI TUTTE LE RAZZE

Ritratto di stufo

stufo

Gio, 20/09/2012 - 16:14

...che culo.....

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 20/09/2012 - 16:26

Ecco fatto; impantanati anche loro nella melassa del potere.

Pisellone-per-te

Gio, 20/09/2012 - 16:29

Caro Mario Giordano, l'ho sempre ammirata per il suo savoir-faire e gli sguardi seducenti; e la desidero ardentemente la notte,immaginando la sua figura che mi sussurra piano piano con la r moscia "Sali sul carro, Zorro". Cerco forti emozioni mascoline

Sofia

Gio, 20/09/2012 - 16:30

L'altra volta c'era un articolo sulla Marcegaglia che faceva pena. Questo di oggi fa piangere! Ma che tipo di giornalismo fate? Se siete contro i diritti civili per i gay, scrivete degli articoli seri per esprimere le vostre idee. Altrimenti, fate solo ridere e basta. Vi sembra che le famiglie tradizionali siano sparite in paesi come il Canada, ad esempio, dove da anni ci sono i matrimonio gay? I nemici da combattere sono i ladri in parlamento che stanno distruggendo tutte le nostre famiglie!

Pazz84

Gio, 20/09/2012 - 16:34

@il consumatore ma dove vevi? nelle caverne? La famiglia tradizionale? quella dettata dalla chiesa? Conosco bambini cresciuti da omosessuali che hanno un carattere e un comportamento migliore di certe persone che hanno una "famiglia tradizionale" come la chiami tu, quindi non venire a dire scemenze, che sono preconcetti dell'età della pietra. Un figlio di omosessuali avrebbe problemi solo perchè altri bambini e/o ragazzi lo deriderebbero perchè gli viene inculcata l'idea retrograda della "famiglia tradizionale" Poi molti usano il termine "contro natura", come se decire cosa è naturale fosse loro prerogativa. A questo punto io posso decidere che è contro natura essere omofobo, quindi, seguendo il vostro ragionamento, sarei autorizzato a scagliarmi contro gli omofobi...

il consumatore

Gio, 20/09/2012 - 16:38

Ricciolino, el presidente, perché avete bisogno di mostrare le vostre chiappe nelle sfilate carnevalesche? Se vi piace cucciare e fare il trenino, fatelo in casa vostra e basta. Noi eterosessuali, mica ce ne andiamo in giro a mostrare l'organo sessuale o a dimostrare che ci piace la topa...siete il simbolo decadente della razza umana.

melamarzia

Gio, 20/09/2012 - 16:46

E' uno dei pochi argomenti rimasti... Se non voti me, prenderanno il potere i gay e impediranno le famiglie eterosessuali. Per cui sono ladro, mafioso, corrotto, eventualmente pedofilo, ma se non voti me, diventerai cittadino di frociolandia. E' un sempreverde per i sedicenti cattolici pro famiglia. In altri paesi le famiglie vengono sovvenzionate, ricevono assistenza, servizi e asili nido gratuiti. Da noi essero pro famiglia significa, tirare, quando possibile un calcio agli omosessuali.

Imbry

Gio, 20/09/2012 - 16:47

Certo, diamo loro anche la possibilità di avere figli per la gioia degli analisti!!!!

lucioc

Gio, 20/09/2012 - 16:48

Dott. Giordano, mangiato pesante oggi? Noto un leggero rigurgito complottista, dal marcato sapore integralista.

guidode.zolt

Gio, 20/09/2012 - 16:51

beh..! calcolando che sono circa il 5-6% della popolazione, in Francia sono il 6,5%, se formeranno un partito, supereranno agevolmente la percentuale degli aderenti a Futuro e Liberta', l'ultimo di fini...credo si chiami cosi', se non mi sono perso nulla...caro fini...per passare dal tuo 2,5% al 6% basta avere cu..lo...! aspetto di conoscere il logo.

vince50

Gio, 20/09/2012 - 16:51

Beh..se per questo li abbiamo già al potere.Se dell'essere ricchione non ne facessero un "orgoglio"e chi ne parlerebbe.Ma visto la polvere che alzano e le pretese che avanzano,dovrebbero rendersi conto che sono un obrobrio uno schifo immane.Dai spazio a questi "paranormali"e alzeranno troppo la testa,dovrebbero starsene tranquilli e leccarsi le ferite che gli inferto madre natura.

Massimo Bocci

Gio, 20/09/2012 - 17:02

Come tra i sinistrati, hanno conquistato l’elite come ordinava il VATE, Gramsci ai compagni Bolscevichi che si facevano passare per Italiani….“ la rivoluzione Bolscevica non è possibili (TROPPI LADR, NELLE NOSTRE FILEI!!!) andate e occupate tutto”, facciamo quello che ci riesce veramente RUBARE, detto fatto, e cos’ì ora gli Oì, Oì, non li menziono perché si potrebbe venir incriminati di vilipendio , ancora non sono riuscito ha capire come voglio o vorrebbero essere chiamati (questi compagni 90° son suscettibili), anche il Giornale vedo li chiama “omo???” Dunque questi “Omo”, dove vogliono arrivare a sostituire il Bunga Bunga (lo sai che spettacolo, di feste eleganti) meglio sorvolare, come dice il proverbio al peggio non c’è mai fine??? IL COMUNISMO!!! O mettersi a 90°!!!! Però se si uniscono tutte e due è proprio l’inferno PD??.

Pazz84

Gio, 20/09/2012 - 17:03

@a.zoin "la fine di tutte le razze?? il termine razza si usa per gli animali, le persone CIVILI usano il termine etnia. Se loro portano la sterilità come dici, le persone con le tue stesse idee portano la sterilità intellettuale e civile in questo paese @il consumatore sei sterile come poche cose al mondo, solo perchè ti criticano tu bolli le persone come omosessuali... Noi eterosessuali.... una persona che inizia una frase in questo modo non è neanche da prendere in considerazione

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 20/09/2012 - 17:04

E' l'evoluzione della società. Bello! naturale per i giusti, inarrestabile per gli imbecilli.

sorciverdi

Gio, 20/09/2012 - 17:12

Vedendo quanto la "categoria" sgomita per farsi largo fra le persone normali non posso non plaudere alla ragione per la quale vennero definiti "finocchi". Ai disinformati che non comprendessero la battuta consiglio di leggere qualche libro di storia. Quanto a chi sostiene le "ragioni" dei finocchi, vorrei consigliare loro di cercare di recuperare la ragione e di occuparsi di cose un pochino più serie...e sono tante oltre che molto urgenti! In realtà a me quello che fanno fra loro, se adulti e consenzienti, non può importare di meno anche se, istintivamente, ammetto di provare un certo ribrezzo nei loro confronti. Riguardo ai commenti tipo quello di El Presidente (ma de che? dell'arcigay?) ribadisco che non sopporto i finocchi e che mi piacciono molto le donne: come dice un mio compagno di zingarate, fra un gran bell'uomo e una gran brutta donna si va per la seconda senza esitazioni! Quindi i suoi commenti da poveretto (forse li pubblicano solo per farci ridere) li vada a fare al bar dopo qualche grappino così almeno può essere compatito in quanto non del tutto in sé. Infine per quanto riguarda il matrimonio e l'adozione di bambini, sono per il NO assoluto: se la natura li ha fatti così cosa c'entrano con famiglia e bambini? Nulla, meno di nulla e quindi se ne stiano fra i loro simili e la smettano di rompere le palle con le loro assurde pretese!

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 20/09/2012 - 17:17

Lettere ai Corinzi:Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio..E.A.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 20/09/2012 - 17:17

lavora produci consuma(tore) crepa..

Manuela1

Gio, 20/09/2012 - 17:18

Che dire di un articolo del genere? Meglio nulla.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 20/09/2012 - 17:21

@Pazz84 Woooowwww che risposte. Sei un grande!!! Non mi sento più solo qui dentro :)

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 20/09/2012 - 17:29

Ma perche non ignoriamo questa homolulu di merda.Scusatemi ma o siamo diventati tutti omofili o omofobi ?Piu fanno casino con diritti che stanno campati in aria , piu la gente diventa intollerante con questa gente.E fatemi un favore redazione, si puo fare anche un articolo piazzando due donne , vedere questa foto perennemente posta qui per fare un articolo sui gay, mi disgusta.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 20/09/2012 - 17:34

Xel presidente-Si dice anche dei drogati , sbandati bulli di periferia , assassini ,delinquenti ,che la colpa e della societa.xPisopippo.Aspetta che viene maometto , poi vi apriranno il terzo c anale.

marvit

Gio, 20/09/2012 - 17:36

Non sono omofobo e non sono un signorino represso.Sono convinto che gli omosessuali possono fare ,semplicemente,solo gli omosessuali.Il valore è quello.Ragionano non con la testa ma con il c...

fabrizio

Gio, 20/09/2012 - 17:38

che noia,che palle, che facciano un pò quello che vogliano, l'importante è che rispettino le mie opinioni, che sono fortemente contrarie alle loro, come io rispetto le loro!!

Maximus

Gio, 20/09/2012 - 17:39

Suvvia, signor Giordano! In coda per la conquista del mondo ci sono prima i Rettiliani e gli Illuminati! E' risaputo... A parte gli scherzi sulla pochezza complottista dell'articolo, io credo che veramente chi parla di lobby gay non abbia la minima idea di come viva l'omosessuale medio in Italia. Che non è il delirante Vendola di turno o l'attorucolo macchietta gay che gira in televisione...

Max Devilman

Gio, 20/09/2012 - 17:40

Le lobby gay sono una realtà da anni nelle grandi aziende italiane, solo che si è sempre fatto finta di non vederle. OT. Ho deciso di fondare un partito, ecco il nome: "italiani contro l'ipocrisia", votami anche tu.

Pazz84

Gio, 20/09/2012 - 17:46

@sorciverdi anche tu se permetti hai grandi pretese, pretendi di giudicare gli altri e pretendi di dire cosa e naturale e cosa non lo è (devi essere megalomane per crederti Dio). E se permetti, in un paese che mira ad essere CIVILE, anche queste sono cose serie

Luigi Farinelli

Gio, 20/09/2012 - 17:49

Gli omosessuali, pur esendo in aumento grazie anche alla propaganda ultralaicista e al "gender" insegnato ai bambini delle scuole, sono sempre una minoranza. Ma ONU e CE ne hanno fatto strumento ideologico e li sfruttano a fini politici per destabilizzare la società come noi la conosciamo e "imporre un nuovo tipo di morale" . E' lo stesso per le donne: i movimenti femministi aizzano la lotta dei sessi per destabilizzare la famiglia eterosessuale, indurre le donne a ritenersi eterne perseguitate dal "maschilismo" e dalla natura (che sarebbe per loro un handicap che non permette di fare carriera). Gay e donne usati come pretesto per destabilizzare la società, creare l'individuo androgino, acritico edonista, nichilista e disumanizzato, adatto alla società del consumismo, promuovere la denatalizzazione per non fare la bua a Gaia (il pianeta terra in chiave panteista che deve essere liberato attraverso l'aborto "libero e garantito come un nuovo diritto" dal parassita uomo che lo infesta). Neo-gnosi massonica (antinatalista)e interessi privati enormi, con pochi "illuminati" fra banchieri, ultralaicisti, massoni e "filantropi" a gestire il povero "popolo bue" di androgini (ottenuti femminilizzando i maschi e spingendo le donne a fare ciò per le quali la natura non le ha dotate) è lo scopo di tutto, con lobby e ideologie per corrompere l'essere umano fin nel midollo e schiavizzarlo più facilmente. Ambientalismo eologista panteista (Gaia), animalismo ("meglio un cane sano di un bambino malato") alimentato a colpi di catastrofismo, delegittimazione della famiglia e della scuola tradizionli, divenute terreno di battaglia aperto alle agenzie più diverse per il possesso delle menti e delle anime, abbattimento dei valori di riferimento e dei modelli sicuri della tradizione, tutti annullati dal relativismo del "tutto vero" fanno capire ormai chiaramente, a chi voglia intenderlo, cosa sia la nostra epoca e anche quali siano i mostri orrendi che la dominano. Come scrive Alessandra Nucci: "Il 900 (con l'epoca attuale) è un'età di rivolta contro la ragione, di crociate dell'irrazionalismo, della diffusione esponenziale dell'occulto, del narcisismo, nel new age e del solipsismo che dimostrano la debolezza delle fondamenta laiche del pensiero moderno."

WSINGSING

Gio, 20/09/2012 - 17:56

Non so se questo commento verrà pubblicato: mi affido alla lealtà della Redazione. Quindi omosessuali e &. Si era già parlato da tempo delle coppie di fatto ora si parla addirittura di adozione di bambini da parte degli omosessuali. EBBENE COSA LA FA CHIESA IN TUTTO QUESTO? NULLA NULLA MENO CHE NULLA. Una persona separata, e di poi divorziata, anche per non sua colpa, ha problemi nel ricevere i sacramenti. E gli omosessuali? Per loro le porte sono aperte. Quindi, proprio per evitare la catastrofe morale dell'Italia è bene la Chiesa si muova prendendo una posizione CHIARA e PRECISA contro questo marciume. E chi avanza la volontà di adozione, che sia scomunicato!

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 20/09/2012 - 17:56

Pazz84...Esimio dottore, pur non essendo attiguo o contiguo alle frequentazioni sinistre, mi pregio portare alla Sua attenzione quanto citato da WIKIPEDIA: Razza come termine in riferimento all'uomo Il termine "razza" può essere utilizzato in varie discipline contemporanee, spesso per traduzione di scritti da altre lingue, o basandosi su testi storici. Tra esse possiamo annoverare sociologia e antropologia, ed il termine intende popolazioni umane, etnie, tipi (le moderne scuole antropologiche dividono variamente la popolazione umana), od utilizza il criterio per una veloce tipizzazione somatica utile allo scopo pratico quanto il colore dell'iride o dei capelli (anch'esso correlato, appunto alla diversa distribuzione nelle varie popolazioni), ma non corrispondente ad un concetto razziale inteso in senso biologico. Nelle scienze giuridiche, come in medicina legale, la tipizzazione somatica è utile nei procedimenti di identificazione e riconoscimento di cadaveri con fini di polizia scientifica. Ritengo pertanto la "lectio magistralis"impartita a a.zoin quantomeno controversa, se non di dubbio spessore semantico lessicale...Ho citato appositamente una fonte di riferimento chiaramente schierata...Ne prenda atto...E.A.

biricc

Gio, 20/09/2012 - 17:58

C'è sempre qualcuno che conosce qualcun'altro che ha allevato un figlio ecc. ecc. e che pur essendo gay il figlio è cresciuto meglio di altri ecc. ecc. Credo che avremo bisogno di un esercito di psichiatri.Credo anche che nessuno abbia la fobia dei gay, però alcuni fanno proprio schifo sopratutto quando mostrano il loro orgoglio nelle piazze. Le persone normali gay o non gay credo si dissocino da certe vomitevoli dimostrazioni.

V.V.

Gio, 20/09/2012 - 17:59

Vorrei sapere da dove proviene tutta l'attenzione sociale alle problematiche omosessuali; come se altro non avessimo da discutere. Sarei anche curioso di capire come codeste lobby riescano a fare pressione sui governi a tal punto da riuscire a far varare leggi che accolgono il matrimonio omosessuale. Fermo restando il diritto da parte di chichessia a pratiche erotiche di varia natura, il matrimonio senza una donna è privo di senso per definizione. Da millenni il matrimonio non prevede due uomini prossimi all'altare; spettacolo peraltro assoltamente ridicolo. Ciò su cui si deve riflettere è il declino di valori etici ed estetici che non riguardano soltanto la questione del matrimonio omosessuale, ma sono inerenti alla cultura occidentale. Si stanno ripresentando i costumi tipici di Roma antica nella fase decadente, laddove i patroni riempivano le sportule dei clientes e Nerone attraversava la città di Roma sul carro imperiale, ostentando il suo bel gitone e sbaciucchiandolo in pubblico. E' certo che materia di satira non manca.

Luigi Farinelli

Gio, 20/09/2012 - 18:01

Pazz84: non si inventi storie. C'è una casistica sterminata (purtroppo non politicamente corretta e quindi censurata) da dove si evince che lo sviluppo armonioso della psiche del bambino è notevolmente favorita dalla presenza di genitori di entrambi i sessi. Che poi la neo-gnosi massonica, con le perfette tecniche di manipolazione mentale riesca a convincere che quella omosessuale sia la "più alta forma di amore possibile" è che un bambino "cresca bene con una coppia omosex" è un altro paio di maniche. Certo, per avviare l'estinzione della specie, in associazione con aborto libero, misoginia propagandata ad ogni piè sospinto dagli spot televisivi, abbattimento della famiglia eterosessuale, matrimoni promiscui, questa è certamente la via migliore e più rapida. Infatti una Nazione che scende sotto la soglia di natalità è più facilmente inglobabile nel processo di globalizzazione selvaggia in atto, decadendo anche economicamente. Il sogno della massoneria e dei banchieri "illuminati" (vedi sionismo Rothschild e Rockefeller) che potranno governare sul popolo bue androgino mondializzato.

jambo.0783

Gio, 20/09/2012 - 18:08

La rivoluzione gay è ormai alle porte e si salvi chi può.Il bastione-Milano- della civiltà umanistica e cristiana, già sotto assedio da tempo, è stato conquistato da Saladino-Pisapia, e a quanto pare senza molta resistenza.Ma dove stiamo arrivando, mah......! Cest la vue , ragazzi !!!!!!

cotoletta

Gio, 20/09/2012 - 18:21

hanno imparato dalledonne. prima hanno voluto la paritàpoi hanno sottomesso quei poveri maschietti senza palle. queste nuove signorine stanno mettendo in pratica la stessa manovra. tempi sempre più cupi per i pochi maschietti veraci che sono rimasti! l'unica consolazione è che sono vecchio, quindi non rischio più di prendere la polvere sulle "recchie"!

G M

Gio, 20/09/2012 - 18:28

La supremazia culturale degli omosessuali è veramente notevole, se si pensa che questa minoranza ha acquisito nell'ultimo decennio una visibilità mediatica senza pari. Da "aberrazione sessuale" (Freud), adesso l'omosessualità viene considerata (OMS)una "biodiversità", non una malattia. E la gente incomincia pian pianino a crederci! Da dove deriva questo potere? Forse i detentori della ricchezza e della cultura sono in gran parte gay, e stanno imponendo agli altri la loro "normalità"? Credo di sì. E' per questo che invito tutti a tenere la guardia alta e a prepararsi a questo scontro tra Bene e Male: non si può rinunciare ai valori etici delle religioni e degradare le collettività in questo modo. Che ci importa dell'eloquio elegante di Vendola, se poi dice le cose che dice? Il Male a volte è ammaliante e persuasivo, ma bisogna saperlo discernere!

Mario-64

Gio, 20/09/2012 - 18:30

Sparito Bertinotti e con D'Alema un po' in ombra mi chiedevo a chi sarebbe toccato stavolta il compito di sfasciare la sinistra italiana...ed ecco la risposta ,Nicola Vendola da Bari! In questo momento credo che solo un bel dibattito sulla voglia di paternita' degli omosessuali potra' catturare l'attenzione delle famiglie ...avanti cosi' Nichi !

Pazz84

Gio, 20/09/2012 - 18:31

@nestore55 posso darle ragione sul termine razza, ma non usi il termine frequentazioni sinistre con me, lei non mi conosce e non sa che frequentazioni posso avere, quindi la confidenza la tenga per casa sua. Come al solito, se qualcuno vi critica è subito un "kompagno di sinistra". E' triste vedere la pochezza dei vostri discorsi e ragionamenti.

Ritratto di xulxul

xulxul

Gio, 20/09/2012 - 18:34

@Luigi Farinelli: analisi azzeccata, egregio signore. Mi complimento. Tutto questo trambusto è figlio del peccato originale e di secoli di filosofie ed antropologie sbagliate, che hanno sviato l'uomo. Mi sono tornate in mente queste stupende parole di Chesterton, molto attuali in questo clima ostile alla fede ed alla sana morale: "La cinta esterna del Cristianesimo è un rigido presidio di abnegazioni etiche e di preti professionali; ma dentro questo presidio inumano troverete la vecchia vita umana che danza come i fanciulli e beve vino come gli uomini. Nella filosofia moderna avviene il contrario: la cinta esterna è innegabilmente artistica ed emancipata: la sua disperazione sta dentro".

gdan

Gio, 20/09/2012 - 18:41

Articolo di tristezza e grettezza sconfinate.

Ritratto di xulxul

xulxul

Gio, 20/09/2012 - 19:23

@Luigi Farinelli: concordo con la sua puntuale analisi. Segnalo questo stupendo pensiero del grande Chesterton: "Il male vince sempre grazie agli uomini dabbene che trae in inganno; e in ogni età si è avuta un'alleanza disastrosa tra abnorme ingenuità e abnorme peccato".

Pazz84

Gio, 20/09/2012 - 19:55

@Luigi Farinelli Ovviamente di questa casistica sterminata, non politicamente corretta e quindi censurata, lei ne è a conoscenza Aggiunge parlando dell'estinzione della specie, e della bassa natalità, come se l'omosessualità ne fosse la causa principale Io ho parlato di un'esperienza diretta, di una persona che conosco personalmente, persona che ha avuto problemi non per il tipo di famiglia che l'ha cresciuto, ma per gli idioti come lei che pensano alla "famiglia tradizionale" come unico tipo di famiglia possibile, e che quindi si sentono in diritto di poter criticare e/o deridere tali persone e le loro scelte.

macchiapam

Gio, 20/09/2012 - 20:07

Molto bene, tutto normale; lo si legge anche nel Processo di Sculacciabuchi: "cosa che il teste appella sodomia, in dialetto volgar, culatteria". E' questo il tema delle primarie PD?

giuseppe.galiano

Gio, 20/09/2012 - 20:16

E che è una novità? hanno cominciato a volere un dito, poi la mano, il braccio, le spalle ed ora il........,no quello no. Fate quello che volete tra di voi, ma non pretendete il ....degli altri.

Nadia Vouch

Gio, 20/09/2012 - 21:40

Che ci sia una diffusa presenza della omosessualità a tutti i livelli di comunicazione è un dato di fatto. Che anche gli omosessuali si occupino di politica è normale. Non è normale invece che l'omosessualità divenga simbolo di partito. Su questo ha quindi ragione Mario Giordano.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Gio, 20/09/2012 - 22:26

luigipiso Gio, 20/09/2012 - 17:04 luigipiso, lei naturalmente e per l'inarrestabile evoluzione della società, ovvio. Se ne vada in un suo giornale di sinistra, leggerà cose più interessanti e non ci romperà più i ...cosiddetti!

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 21/09/2012 - 05:14

Pazz84...Lei, con tutto il rispetto, o non è in grado di leggere, oppure legge ciò che le aggrada: ho parlato ed affermato delle mie frequentazioni, non delle sue: cito " pur non essendo attiguo o contiguo alle frequentazioni sinistre"...Dalla levata di scudo,peraltro esagerata(quando non sguaiata) percepisco il sacro furore che la vede coinvolta...Non mi permetto confidenze con sconosciuti, tanto meno con sconosciuti del suo "calibro"...Stia sereno e, la prossima volta, qualora le aggradi rispondere ad interventi, si accerti di aver letto quanto esposto e non quanto ha recepito...Alla luce di quanto spiegatole,mi dica: chi è affetto da pochezza nei discorsi e nei ragionamenti??? Si riguardi...E.A.

Gennaruccio

Mer, 07/11/2012 - 01:09

già purtroppo è un grave schifo a cui siamo sottoposti tutti i giorni bombardati dai media con la problematica gay imponendo i gay come icone da simulare,da cui trarre esempio, un lavaggio costante di cervello a cui il popolo assiste ma che non accetta , un tentativo coercitivo di dover a tutti i costi accettare condividere il pensiero gay e l'ambiguo opprimente furbesco e odioso tentativo spesso di insinuare che chi la pensa diversamente da un gay è in realtà un gay represso...è penoso i gay spesso non accettano il confronto, guai a chi non la pensa o vede come loro,in realtà sono loro i primi eterofobi!...Vendola Crocetta la ridanciana Concia metto in primo piano la problematica gay in testa alla lista dei loro compiti istituzionali ma CHISSENEFREGA!!!! l'Italia ha ben altro di cui occuparsi PRIMARIAMENTE come se il problema principale in Italia fossero i diritti gay! ma CHISSENEFREGA lo ripeto! vergognatevi l'Italia va a gambe all'aria e devo pensare se è giusto affidarvi un bambino!

Gay anyway

Lun, 02/09/2013 - 20:22

Mario Giordano può stare tranquillo. Quando domineremo il mondo anzi, l'universo, e manderemo al confino su Marte tutti gli eterosessuali, lui non correrà pericoli.