La Lombardia batte moneta per sostenere le sue aziende

Si chiamerà Lombard e sarà denaro virtuale caricato su un borsellino digitale

Milano - Si chiamerà «Lombard», il vecchio tasso di cambio dei commercianti medioevali in giro per il mondo. Ma promettono che per coniarla non sarà usata la rosa camuna, l'incisione rupestre della val Camonica risalente all'età del ferro e diventata simbolo della Regione Lombardia. Dove proprio ieri la commissione Attività produttive ha varato un progetto di legge per dar vita a una moneta complementare a cui consiglieri e assessori (soprattutto leghisti) lavoravano da tempo. Un testo passato con i voti favorevoli della maggioranza (Carroccio, Forza Italia, Nuovo centrodestra) e del Movimento 5 stelle. A sorpresa, ma non troppo visto che appena eletto sindaco di Parma fu proprio il «cittadino» Federico Pizzarotti a ventilare l'ipotesi di battere una moneta alternativa all'euro, nemmeno fosse un principe rinascimentale. Un modo per sfuggire alla stretta creditizia e al morso feroce della finanza, disse ai giornali salvo poi rimangiarsi tutto accorgendosi di averla sparata un po' troppo grossa. Ma il voto di ieri in Lombardia sembra confermare il filo rosso che nella crociata contro l'euro potrebbe unire i «grillini» ai leghisti. C'è da dire che per ora quello della moneta lombarda è solo uno dei capitoli del progetto di legge che mira a stabilire nuove norme per la competitività e la semplificazione a favore delle imprese lombarde. Ma è chiaro che a far parlare sarà soprattutto la suggestione della nuova moneta attesa da un voto del consiglio regionale già calendarizzato per l'11 febbraio. Voto che, viste le forze in campo, non dovrebbe riservare sorprese. E varare al più presto il «Lombard», un accordo tra privati che aderiscono a una piattaforma informatica che mette i soggetti in un rapporto commerciale. Cosa che già succede in Svizzera con il Wir dove fin dal 1934 è utilizzato da un'impresa su quattro e muove il 2 per cento dell'economia con 75mila iscritti al circuito. Oppure in Inghilterra con il Bristol Pound con i quali il sindaco si è fatto pagare lo stipendio per non pesare sulla collettività, in Francia con il Nantò e in Sardegna con il Sardex dove è attivo dal 2009 e coinvolge 200 imprese per un giro di affari di 350mila euro. Un'operazione territoriale di natura «complementare», spiegano al Pirellone dove precisano che non si tratta di moneta corrente e che la disciplina della materia spetta allo Stato, mentre la Regione può solo incentivare un accordo tra privati. «Non un attacco agli istituti di credito, alle banche e all'euro - aveva spiegato l'allora vice presidente leghista Andrea Gibelli, oggi direttore generale nell'era Maroni - Un'operazione territoriale per aiutare le imprese paralizzate dal blocco del credito imposto dalle banche». Da scavalcare con il principio del baratto. Per avere accesso ai «Lombard» imprese o soggetti singoli, privati o pubblici, devono iscriversi al «circuito di credito» nel quale ci sarà un istituto di garanzia (magari Finlombarda) predisposto per l'emissione. Non carta, né moneta sonante, ma denaro «virtuale» caricato su un «borsellino digitale». I vantaggi? È una moneta, dicono, che costa di meno perché è indipendente dai mercati finanziari, incentiva gli scambi perché essendo svalutabile non si ha interesse ad accumularla e così fa emergere l'economia locale. Solo fantaeconomia? «Nel mondo - assicurava Gibelli - ce ne sono già 5mila». La guerra all'euro è appena cominciata.

Commenti

gioch

Ven, 31/01/2014 - 08:56

Allora,Maroni? 75% delle tasse doveva restare in casa(promessa elettorale);Macroregione con Veneto e Piemonte.Fra un po' ci pensiamo da soli a sistemare le cose.

giovauriem

Ven, 31/01/2014 - 09:30

siete alle nuove comiche?

disaccordo

Ven, 31/01/2014 - 09:32

dovevano chiamarla "balengo"

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 31/01/2014 - 09:38

scusate ma io possiedo Parco della Vittoria e Viale dei Giardini vale lo stesso?

soldellavvenire

Ven, 31/01/2014 - 09:50

bene, così può comprar mutande verdi finchè vuole

Atlantico

Ven, 31/01/2014 - 10:07

Dopo la secessione, il dio Po, la devolution, il passaporto 'padano', l'indipendenza, le sedi distaccate dei ministeri e qualche altra scemenza che al momento non ricordo, l'ingegno 'padano' ne tira fuori un'altra delle sue. Confido che come fu per il sindaco milanese Formentini, anche per Maroni ci pensino, alla prima occasione elettorale utile, i cittadini lombardi che meritano qualcosa di meglio di queste scemenze. Io purtroppo non ho più la residenza in Lombardia.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 31/01/2014 - 10:13

è gente seria, lasciateli lavorare! hahahah

Antares46

Ven, 31/01/2014 - 10:13

Volete due piccioni con una fava?...Bene, Lombardia, Veneto e Piemonte lasciano l'Italia e chiedono l'annessione alla Svizzera. Niente piu Euro ma Franco Svizzero e soprattutto una macroregione all'avanguardia in Europa!!!!!

Ritratto di SARATOGA

SARATOGA

Ven, 31/01/2014 - 10:19

Commenti intelligenti, non c'è che dire. Economisti puri! Ma non vi rendete conto che quasi tutti i paesi stanno ricorrendo allo stesso metodo?Se non circolano gli euro, si ferma tutto, anzi si sta fermando tutto. Preferite la disoccupazione? Informatevi prima di dire fesserie.

gibuizza

Ven, 31/01/2014 - 10:22

Finalmente qualcosa si sta muovendo in questa Italia dominata dall'euro, dalla banche e dalla finanza, nonostante la maggior del popolo sia ancora allucinata dalla stampa nazionale asservita a questi poteri. Se fosse vero quello che c'è scritto nell'articolo (mi sembra troppo bello per essere vero), asisteremo ad una alleanza Lega, FI, M5S, SC euroscettica che potrebbe mettere in grande difficoltà chi ci sta pian piano distruggendo.

blues188

Ven, 31/01/2014 - 10:29

SARATOGA, li lasci vomitare quelli. Hanno tanto di quel veleno in corpo che se non vomitano rischiano di diventare viola e di crepare (infatti viola lo sono già..)

disaccordo

Ven, 31/01/2014 - 10:32

@Antares46 si, continua a sognare: 1) meno di 1/3 degli abitanti di queste regioni vota lega e la pensa così (forse veneto ecluso dove si arriva alla metà) 2)la svizzera non vuole dei terroni dal loro sud!

rokko

Ven, 31/01/2014 - 10:39

A quando la moneta comunale ? Si potrebbe introdurre il "Milan" o il "Bresciano" .. Che cagate

rataplan73

Ven, 31/01/2014 - 10:41

senta antares, e... in questa visione idilliaca che lei prospetta, il debito pubblico da duemila miliardi di euro, in massima parte creato da politici e imprenditori lombardi e veneti che si corrompevano e lubrificavano a vicenda ( scelga lei due nomi a caso) chi se lo cucca, una volta separati nord e sud? ve lo cuccate voi, spero. che poi, con esempi di amministratori oculati come formigoni e chiamparino, sicuramente ve la caverete a ostriche e spumante. mi saluti la nebbia , sugnatur!

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 31/01/2014 - 10:42

Le monete virtuali cominciano a mostrare le loro forti potenzialità. Bitcoin sta salendo in modo vertiginoso, lo stanno usando anche per pagare gli impiegati ed a novembre 2013 l'ammontare globale è arrivato all'equivalente di 6 miliardi di dollari USA.

diegom13

Ven, 31/01/2014 - 10:43

@gioch: rifagli la domanda a fine legislatura. Sulla macro-regione stanno lavorando, sulle tasse è evidente (e Maroni l'aveva detto chiaramente) che il discorso è almeno di legislatura. Mica così semplice. In quanto alla notizia del giorno, mi pare che sia una buona idea, anche se non risolutiva. In altri Paesi, quei circuiti paralleli hanno un discreto successo. In lombardia potrebbe funzionare, se aderiscono istituti di peso. Non è nulla di nuovo, è moneta elettronica. Ma esistono anche forme cartacee di moneta parallela, diffusissime: basti pensare ai buoni pasto, per esempio. L'attacco all'Euro menzionato nell'articolo non c'entra niente, non c'è.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 31/01/2014 - 10:45

il SARATOGA economista (WOW!) consiglia subliminalmente l'utilizzo di fuckingeuros, bene, e ora potrebbe dirci quali sono "tutti i paesi", oltre a cardano al campo, verghera, fagnano olona e paperopoli, che stanno invece andando verso l'utilizzo dei soldi del monopoli?

Rossana Rossi

Ven, 31/01/2014 - 10:45

Bravo Saratoga........

soldellavvenire

Ven, 31/01/2014 - 10:56

Antares46 - ahahahahahahaha è la volta che la svizzera chiude le frontiere colla lombardia

gneo58

Ven, 31/01/2014 - 11:26

tra il dire e il fare c'e' di mezzo il mare.....verissimo, bella cosa l'utopia, altro sono le cose pratiche, sarebbe bello un mondo dive tutti fratelli, una sola lingua, una sola moneta ma cosi' non e', pensare che non si va d'accordo col vicinio di casa, figuriamoci con quello che ci impone il governo....Per me si puo' tornare alla Repubblica di Genova, altri tempi e soprattutto ALTRA GENTE !

Cinghiale

Ven, 31/01/2014 - 11:27

Potrebbe essere un sistema interessante, che però non può funzionare, almeno in Italia, su larga scala. Avendo una connotazione regionale potrebbe essere un'idea, farsi pagare così da chi è molto distante la vedo dura, soprattutto per una questione di fiducia.

antidoto

Ven, 31/01/2014 - 11:29

Non sono un economista per dire se le monete virtuali siano un bene o un male. Ad ogni modo, il NORD si deve liberare!!! L'Italia, per quanto bella sia, è una nave che sta affondando, grazie alle politiche decennali perverse praticate in quel di Roma. L’Europa è un altro barcone in alto mare, quindi, meglio darsi da fare prima di annegare. Dopo decenni di “cassa del mezzogiorno” e simili, con risultato uguale ZERO, non si può più continuare con certe follie! Ognuno vada per la sua strada! Se il Sud preferisce continuare sulla via del latifondismo, libero di farlo, ma non a spese degli altri! Non possiamo più permettercelo! Ognuno padrone in casa sua, ognuno si prenda le proprie responsabilità. NORD LIBERO!!!

Cinghiale

Ven, 31/01/2014 - 11:29

@riccio.lino.por... Ven, 31/01/2014 - 10:45 - Lei non ha letto l'articolo o non ha capito niente. Come al solito spara le sue volgarità con l'arroganza che la contraddistingue.

Cinghiale

Ven, 31/01/2014 - 11:30

@blues188 Ven, 31/01/2014 - 10:29 - Se non sbaglio esiste in natura un serpente, che una volta l'anno ha un periodo in cui il suo veleno deve essere scaricato in un altro animale o il veleno stesso lo uccide, deve funzionare così anche per certi compagni.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 31/01/2014 - 11:40

diegom13, mica è cosi' semplice? mica mica muscovite... secondo i babbei di questa fanzine pigiapia avrebbe dovuto rifare milano in una settimana, dai su'... tieni la posizione e non ti distrarre!

Miraldo

Ven, 31/01/2014 - 11:59

I Leghisti sono avanti 50 anni rispetto agli altri è una buona idea e può salvare molte aziende. Bravo Maroni.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 31/01/2014 - 12:00

Cinghiale, non leggo per non peggiorare la mia situazione psichica gia' minata. mi bastano due indizi "battere moneta" e "lega lombarda", accoppiata vincente per babbei ungulati!

ammazzalupi

Ven, 31/01/2014 - 14:31

@ agrippina: gentile signora, la sua acutezza di vedute è rinomata. Il suo sarcasmo, in questo caso, non l'aiuta. Riporto le sue parole: "io possiedo Parco della Vittoria e Viale dei Giardini vale lo stesso?". Cerrrrrrrto che vale! Sia nel Parco della Vittoria che nel Viale dei Giardini lei può passeggiare a suo piacimento. In quanto al VALORE... bhè... quello dipende tutto da lei. Più passeggia... più VALE.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 31/01/2014 - 16:07

ammazzalupi, ci pensi tu ad avvertire tua madre che deve farsi un po' piu' in la'?

Giorgio1952

Ven, 31/01/2014 - 16:32

Ma perché Maroni non restituisce i soldi pubblici che il cerchio magico, "the Bossi family", Belsito, Cota & Co, si sono messi in tasca invece di sparare cazzate come la moneta "Lombard"e la macro regione, ma na ma na ma na ma na!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 31/01/2014 - 19:08

CARO RICCIO LINO Inveci de scriv i bilutad che te scrivet RUGA LA CASSOEULA!!! HAHAHA Saludos

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 31/01/2014 - 19:12

GIORGIO 1952 I soldi "PUBBLICI" che Bossi e il cerchiomagico si sono "messi in tasca" sono gli stessi soldi pubblici che in quantità ben superiore si è intascato un certo LUSI!!!! L'ha già dimenticato??? Si faccia una cura ricostituente per la memoria!!!! Saludos