Salvini, leader lucido e folle che ha salvato la Lega Nord

Il motto era: "Si Salvini chi può". E la Lega, ridotta in fin di vita dal cerchio magico, dallo stile Belsito e da una serie di errori (orrori), è risorta

Il motto era: «Si Salvini chi può». E la Lega, ridotta in fin di vita dal cerchio magico, dallo stile Belsito e da una serie di errori (orrori) di cui parleremo anche più avanti, è risorta. Perfino in politica non mancano i miracoli. A compierli è stato il nuovo segretario, Matteo Salvini, che al massimo sembrava idoneo a gestire la mensa della Berghemfest, la quale - ammetto per dimostrare che non l'ho mai disprezzata - ho spesso frequentato.

I lettori ricorderanno l'operazione «netà fo' ol polèr», ovvero il passaggio del timone padano dal vituperato Umberto Bossi, logorato più dalla malattia che dal potere, a Roberto Maroni, tra i migliori ministri della compagine governativa di Silvio Berlusconi. Erano giorni difficili. I quotidiani scrivevano delle malefatte attribuite ai vertici delle camicie verdi: investimenti balordi in Africa, acquisto di diamanti e frescacce simili. L'intervento della magistratura stimolò la stampa a romanzare attorno al bullismo del Carroccio, a enfatizzare le marachelle delle gerarchie leghiste, a illuminare di ridicolo le prodezze universitarie del Trota filoalbanese eccetera eccetera. Dalle stelle alle balle, il passo fu breve.

Intervenne il governatore della Lombardia, ottimo saxofonista e discreto pianista, e le suonò a tutti, inclusa la famiglia del Senatùr nonché fondatore del movimento antiterrone, poi declinatosi in modi stravaganti. Il simbolo della nettezza maroniana si rivelò azzeccato: la scopa. Con la quale fu in effetti ripulito il pollaio. Ma le prospettive di un rilancio della Lega non erano buone. Ormai Alberto da Giussano aveva perso ogni appeal: fallita la secessione, fallito il federalismo (non solo quello fiscale), andata a ramengo la presunta diversità dei nordisti, usi a gridare «Roma ladrona» (poi però giudicati ladroni essi stessi), su che cosa avrebbe potuto puntare Maroni onde creare una buona motivazione per indurre il popolo a votare ancora Lega? Il sol dell'avvenire funziona finché brilla in ciel, ma quando è tramontato, addio sogni di gloria. Insomma non c'erano le condizioni per un risorgimento leghista. Tutti - noi compresi - erano in attesa che il capo (o i capi) annunciasse la data del funerale verde.

Ma ecco la svolta. Maroni rinunciò al ruolo di segretario e indisse elezioni interne per nominarne uno in grado di dedicarsi alla rinascita (pareva illusoria) del partito. La disputa fu vinta da Salvini, ragazzo sveglio, intelligente, liceo classico, una grinta della madonna, animato da una voglia fuori dal comune di dimostrarsi all'altezza delle aspettative padane. Sulle prime pochi lo presero sul serio. La scelta in effetti era caduta su di lui per disperazione. Nel senso che non c'erano alternative. Guardammo a Salvini con compassione: povero ragazzo, annegherà, ma gli daremo una mano affinché rimanga a galla il più a lungo possibile. Gli suggerimmo uno slogan volgarissimo: noi lombardi abbiamo insegnato ai meridionali a lavorare, e loro hanno imparato, qui a Milano, a sgobbare; loro hanno insegnato a noi lombardi a mangiare la pizza e a gettare i mozziconi di sigaretta a terra, e noi pure abbiamo imparato in fretta a farlo.

Ma non sono queste sciocchezze ad avere portato in alto Salvini. Figuriamoci. Lui ha svoltato quando è riuscito a inventarsi una seconda edizione del sol dell'avvenire: l'antieuropeismo. Che paga in un Paese, il nostro, il quale dalla moneta unica ha ricavato solo miseria e sfiga. Non insisto nei dettagli. Salvini ha schiaffato nel logo leghista questa scritta: «No euro». Un trionfo. Inoltre egli si è messo a girare l'Italia come un ossesso predicando le (buone?) ragioni di Alberto da Giussano per stroncare la leadership europea, la cui negatività è evidente a chi abbia occhi non coperti da fette di salame. Facciamola breve. La linea di Salvini è stata vincente. Ha consentito alla Lega di recuperare consensi e di tornare ai migliori livelli bossiani.

I risultati delle consultazioni europee sono lì a certificarlo: 6 e rotti per cento. Una cifra lontana da Renzi e da Grillo, ma che, se esaminata limitatamente al Nord, costituisce un fenomeno storico. Ciò significa che, grazie al ragazzone milanese, il Carroccio ha ripreso a correre speditamente. C'è poco da sottilizzare. Salvini è un pazzo lucido sorretto dalla fede. Ha intuito che Marine Le Pen è il faro degli antieuropeisti e - come diceva Pesaola quando allenava il Bologna - le ha «rubato l'idea». Le urne hanno dato ragione al Matteo meneghino.

L'Europa unita sarebbe un ottimo affare se essa fosse unita; invece è un coacervo di burocrati che fanno a gara per rompere i faraglioni ai Paesi mediterranei, per cui va osteggiata. Bisogna spingere affinché muti indirizzo. Altrimenti conviene sfasciarla, essa e la sua maledetta moneta unica.

Paradossalmente, Salvini, avviatosi in politica quale retrogrado delle piccole patrie, si è trovato all'avanguardia nel combattere il Quarto Reich, dato che la Germania, senza l'appoggio della Francia (in mano alla Le Pen) e dell'Inghilterra, non avrà più facoltà di dettare legge nel Vecchio Continente. Col suo 6 e rotti per cento, Salvini si piazza in prima fila nell'affrontare il futuro. Abbiamo un solo rimprovero da muovergli. Lasci stare l'ex ministro Elsa Fornero. Lei con gli esodati non c'entra un corno. Non è colpa sua se adesso sono allo sbando. Ella si è fidata delle informazioni fornitele dal presidente (oggi ex) dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, quello dei 20 incarichi pubblici. A chi altro la signora avrebbe potuto chiedere lumi? Dài Matteo, fa minga el pirla.

Commenti

Gianfranco Rebesani

Gio, 29/05/2014 - 08:28

potrei,sommessamente,suggerire a Vittorio Feltri di aggiungere ai suoi suggerimenti a Salvini anche questo? Salvini oltre alla lotta all'euro (che nel mio meno che micro potere,combatto "da sempre"), a cercare di minimizzare i danni provocati dalla legge Fornero (da quanto apprndo non farina del mistro stesso), potrebbe dedicarsi anche a combattere anche la burocrazia fiscale che tanto ci soffoca? Chiedo scusa a Vittorio Feltri, ma se questa pmia postilla fosse recapitata all'interessato non mi dispiacerebbe affatto

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 29/05/2014 - 09:33

Caro Feltri, sarà snche colps di Mastrapasqua, ma la frignero è stata solo una fonte di casin, errori e disastri ed è assolutamente indifendibile ed impresentabile.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 29/05/2014 - 10:59

Io so che la Lega è necessaria per riprendersi il Governo del Paese e, nonostante molti non abbiano dato spazio, quello dovuto al Movimento negli Organi di Informazione, siate sinceri anche Voi del Giornale, l'ha spuntata per il dialogo mai interrotto con la base. Devo dire che anche mia moglie ha votato Lega ed io, di Forza Italia, non posso che esserle grata per la sua decisione; ce ne fossero di mogli che hanno il cervello e la saggezza dei semplici. Shalom P.S. Invito quanti hanno coraggio a rileggersi il libro "I Malavoglia" di Giovanni Verga che, sebbene siano trascorsi tanti anni, risuona come una campana a festa su questo Mondo che crede di fare a meno della Provvidenza. Si dice: "sul monte Dio Provvede" e pertanto bisogna essere saliti o salire per incontrarLa.

Giorgio1952

Gio, 29/05/2014 - 12:23

Vorrei far notare al Sig.Feltri che la Lega nelle politiche dal 2008 al 2013 ha dimezzato i voti, che l'avvento di Salvini tanto celebrato nell'articolo ha portato la Lega nelle europee dal 10,2% con 9 eletti del 2009 al 6,3% con 6 eletti! Ora il vostro leader che si proclama liberale e moderato riparte dall'alleanza con la Lega che manda a Bruxelles dei veri moderati da Borghezio a Buonanno, estremisti e xenofobi.

Gioa

Gio, 29/05/2014 - 16:53

Salvini è veramente bravo altro che renzi!!

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:00

Giorgio 1952-Xenofobo sarà Lei.A 62 anni comunque è meglio essere Xenofobi che imbecilli:i primi possono ravvedersi i secondi no.

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:02

Giorgio 1952- Se 1952 é,come credo, la sua data di nascita,Lei é la conferma di quanto detto nel mio precedente commento.

Ritratto di woman

woman

Gio, 29/05/2014 - 17:05

Salvini fa bene a prendersela con la Fornero: primo, perché la responsabile della legge era lei in quanto ministro e non i suoi consiglieri; secondo, perché, partita con l'idea liberale di riformare lo statuto dei lavoratori, poi si è sottomessa ai diktat di napoletano-camusso, rinnegando le sue idee e le sue affermazioni. Una persona con dignità si sarebbe dimessa, invece di fare il contrario di quanto aveva proclamato.

kami

Gio, 29/05/2014 - 17:05

Giorgio1952 Lei pensi ai politi suoi...

Rossana Rossi

Gio, 29/05/2014 - 17:06

Vero, è l'unico che ha avuto il coraggio di dire che questa europa fa schifo.............

andrea da grosseto

Gio, 29/05/2014 - 17:09

Certo che se il destino di un partito dovesse dipendere dai suoi guai giudiziari il PD dovrebbe essere sotto zero e invece...altro che le mutande verdi ricordate dalla Picerno

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 29/05/2014 - 17:13

Riprendo il discorso interrotto da mia madre che, benedetta lei che mi ha partorito, è venuta a farmi respirare qualche momento dedicandomi dieci minuti del suo tempo così lontano ma vicino al mio; Forza Italia e Forza Lega sono due Forze che fanno bene alla nos. Italia stanca di vedere immigrati ad ogni angolo della strada. Ricordate la Bossi-Fini? Ora con Renzi e Grillo hanno tolto, con la complicità del nuovo centro destra, il reato di clandestinità ebbene sarà venuto il momento di affrontare seriamente le problematiche che Noi poniamo altrimenti la "barca" affonda per sovraccarico. A quelle persone che non comprendono questo e danno dello xenofobo solo per offendere le persone senza portare del proprio un'opinione degna di questa parola, dico di smetterla e ragionare. Shalom

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 29/05/2014 - 17:16

forza salvini, io faccio il tifo per te! finchè la lega è nelle mani di un tale fannullone, vinciamo facile! in effetti Tosi e Zaia sono troppo seri...

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:16

Anche a prescindere da quanto fatto recentemententr che Salvini sia una persona intelligente e capace é dimostrata dal fatto che da comunista é diventato leghista.Atri leghisti lo hanno fatto (Bossi,Maroni ed i tanti che all'epoca del parlamento del nord costituivano il gruppo dei comunisti padani):solo gli imbecilli non cambiano idea perchè non ne sono in grado.

kami

Gio, 29/05/2014 - 17:17

...ai politici, volevo scrivere. pardon.

tudai53

Gio, 29/05/2014 - 17:17

Tutti a salvare la Lega!!! Ma il pezzo forte della Lega cos'era? Non era il Federalismo? Sono mesi e mesi che non se ne parla, era tutto un bluff allora? Ora ha trovato la Lega si basa sul no Euro e immigrazione, il problema in Italia non è l'Euro e l'immigrazione, il problema è la corruzione, la frode, l'evasione fiscale, mazzette e quant'altro!! Altro che La Germania, l'Italia senza questo sarebbe nei primi cinque paesi nel mondo! Basta con queste cretinate, combattete gli evasori, corruttori.

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:19

Viva il"Compagno" Salvini e la sua politica si "sinistra" a favore del popolo.Se aspettiamo il PD o Ventola siamo freschi.

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:19

Viva il"Compagno" Salvini e la sua politica si "sinistra" a favore del popolo.Se aspettiamo il PD o Ventola siamo freschi.

Ritratto di marcotto73

marcotto73

Gio, 29/05/2014 - 17:19

Continua a non tornare i conti... sor Berluska chiede di far riunire i moderati mantenendosi nel PPE poi con il suo solito "lampo di genio" vuole allearsi con Salvini e l'estrema destra di Le Pen. .... va beh.... ė la vecchiaia. ...

Ritratto di ventavog

ventavog

Gio, 29/05/2014 - 17:21

aggiungo una cosa che mi pare importante: Salvini ha portato avanti un'idea, giusta o sbagliata che sia. Forza Italia, negli ultimi dieci anni (salvo il vero...) si è fatta trascinare nella rissa Berlusconi si/Berlusconi no, trasformando ogni elezione in unreferendum pro o contro il proprio leader. Quando ha trovato un avversario che non e' stato a questo gioco, e un nemico ancora più spaventoso, ha preso una batosta poderosa. Se non tornerà a fare politica sulle idee e non sulla persona del leader, e' finita.

Ritratto di ventavog

ventavog

Gio, 29/05/2014 - 17:21

aggiungo una cosa che mi pare importante: Salvini ha portato avanti un'idea, giusta o sbagliata che sia. Forza Italia, negli ultimi dieci anni (salvo il vero...) si è fatta trascinare nella rissa Berlusconi si/Berlusconi no, trasformando ogni elezione in unreferendum pro o contro il proprio leader. Quando ha trovato un avversario che non e' stato a questo gioco, e un nemico ancora più spaventoso, ha preso una batosta poderosa. Se non tornerà a fare politica sulle idee e non sulla persona del leader, e' finita.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 29/05/2014 - 17:23

Niente da dire. Salvini è bravo. Soprattutto ha avuto il coraggio, al raduno di Pondida, di voltare la pagina di Bossi. L'ha fatto con lo stesso "responsorio breve" usato dal Senatur: "Tutti per uno" - "Uno per tutti". Salvini poi ha portato il leghismo, erede delle libertà comunali, anche nello stivale dominato dal neofeudalesimo napolitanista, che tanto guasto ha fatto in patria e fuori. Infine, per l'Italia, non esclude di allearsi con l'unico valido amministratore in circolazione: il mitico Berlusca.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 29/05/2014 - 17:25

Comunque dietro Salvini c'è sempre Bobo Maroni.

moranma

Gio, 29/05/2014 - 17:29

Salvini in conferenza stampa ha detto che in Francia ha vinto il centrodestra....vorrei sapere da qualcuno dove ha visto il centro nel partito della LePen!!! Io ho visto solo la destra, e quella estrema...fa bene FI ad allearsi con chi è fuori dal PPE, anche perchè tra poco non ci saranno nemmeno loro nel PPE perchè se continuano così li butteranno fuori!

meverix

Gio, 29/05/2014 - 17:35

Io sono stato militante leghista. Ho lasciato non perchè il trota e altri avevano rubato (in tutti i partiti c'è chi ruba), ma perchè la Lega aveva abbandonato i suoi ideali, quali il federalismo, e ha abbandonato i suoi elettori che abitano sotto il Po (ricordate lo slogan "prima il nord"). Non so se Salvini riuscirà a riconquistare la mia fiducia, certo non la otterrà rialleandosi con il Berlusca.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Gio, 29/05/2014 - 17:37

Mi ricordo ancora bene quando Bossi voleva uscire dalla lira ed introdurre la lega...moneta che doveva essere legata al marco tedesco.

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:39

tudai53-E' vero il problema più grande dell'Italia è la corruzione:vedasi Greganti,Penati,BNL,MPS ecc..Altro problema il finanziamento pubblico occulto ai partiti come ad esempio quello derivante dalla cessione ad un partito di una parte dell'indennità percepita dai parlamentari ( basta aumentare lo stipendio dell'importo dell'indennità ed il gioco é fatto:il parlamentare non ci rimette ed il partito é finanziato da soldi pubblici) o da una quota per mille delle imposte ( il finanziamento arriva sempre dal pubblico in quanto come sopra verranno aumentate le imposte della stessa entità per far quadrare i conti).Indovinate che partito ha inventato questo sistema e continua alla faccia della volontà dei cittadini espressa con un referendum.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 29/05/2014 - 17:43

Dott. Feltri, la stimo moltissimo e leggo tutti i suoi articoli, ma in questo caso mi permetta di dissentire su un punto. Io mi ritrovo senza alcuna forma di pensione dopo 36 anni di lavoro (di cui gran parte come autonomo), mentre a mia moglie è stata "rinviata" la pensione di sette anni in un colpo... altro che "scalone Maroni"! A questo punto lei sicuramente capirà quanto poco apprezziamo la fornero e damiano e perchè ambedue abbiamo firmato i referendum della Lega e votato per la Lega stessa.

tudai53

Gio, 29/05/2014 - 17:47

Lega, FI, combattete la corruzione, l'evasione fiscale, la frode fiscale e l'odio, sia di destra che di sinistra! poi vediamo se l'Italia si troverà in queste condizioni!!! non date la colpa all'Euro e all'immigrazione!!!

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:48

Goldglimmer- Erano altri tempi economicamente parlando,l'economia del Nord (all'epoca non ancora distrutta) ne avrebbe tratto vantaggi.Scommetto che ricorda anche che Bossi nel 1998 disse che l'euro era una moneta sbagliata per l'Italia e che era megli starne fuori.

pimask.11

Gio, 29/05/2014 - 17:50

Bravissimo Salvini che ascolta la gente, è spesso presente a Radio Padania a rispondere calle telefonate. Ancora più bravo tenendo conto del fatto che ha sempre avuto contro tutta la stampa e le televisioni che hanno sempre tirato in ballo la Lega quando si trattava di diffondere notizie spesso inventate su presunti illeciti. La Lega è l'unica ad aver fatto PULIZIA al suo interno.

glasnost

Gio, 29/05/2014 - 17:54

PPE e PSE in Europa sono la stessa banda, che fa finta di scontrarsi, ma sostengono i burosauri che rubano al popolo bue per dare soldi agli speculatori bancari. Ormai la lotta non è più tra destra o sinistra, ma tra libertà, democrazia e buon senso da un lato ed Europa, propaganda, prevaricazione e tasse dall'altro. Vai Lega, ora "lotta alle tasse che uccidono".

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 17:58

tudai53-Ha chiesto a Lega e FI di combattere corruzione ecc.Ha dimenticato di chiederlo anche al PD e SEL o ha capito che era fiato sprecato.

xgerico

Gio, 29/05/2014 - 17:59

Salvini il Grillo dell'estrema destra!

bisesa dutt

Gio, 29/05/2014 - 18:03

salvini il salvatore? infatti la leganord ha straperso la guida del piemonte. la lega risorta con il 6%? grande risultato elettorale per gli zombies. lega antieuropeista? bel messaggio al consesso internazionale dalla lombardia in vista di expo. feltri la lega perderà anche bergamo

m.nanni

Gio, 29/05/2014 - 18:05

la Fornero non va difesa neppure per scherzo: è il risultato plastico del complotto e del golpe messi insieme. e Berlusconi ha pagato con almeno il tre per cento dei consensi non essersi toccato alla vista del governo monti; ossia non avere preso nettamente le distanze. Renzi ringrazia anche per questo.

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 18:06

xgerico-Scusi,sa dirmi cosa ha detto Salvini da estrema destra.

Ritratto di gino5730

gino5730

Gio, 29/05/2014 - 18:08

Salvini merita molto di più di quanto le elezioni assegna alla Lega.E' un politico serio e sa quello che dice.Le sue esternazioni sono quelle che tutti vogliamo sentire e sopra tutto vedere realizzate

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 29/05/2014 - 18:09

Salvini ha puntato sull’antieuropeismo. E ha vinto. Allora puntiamo anche noi sull'antieuropeismo chissà che alla prossima vada meglio. A proposito Renzi su cosa ha puntato per stravincere ?

Raoul Pontalti

Gio, 29/05/2014 - 18:11

Ma certo! Ha dimezzato voti, percentuali e seggi rispetto alle europee del 2009 quando per giunta la Lega allora aveva concorrenti agguerritissimi come un PDL ai massimi storici e persino un'UDC ancora pimpante e quindi ha salvato la Lega. Faccio la firma per un prossimo salvataggio consimile...

m.nanni

Gio, 29/05/2014 - 18:15

molti voto sono andati a Salvini perchè ha preso le distanze da subito dal governo Monti e preso a cuore la sorte dei disastrati dalla riforma fornero. Pensate che in Sardegna ha preso l'uno e mezzo per cento dei voti, dove a votare c'è andato soltanto il trenta per cento!

roseg

Gio, 29/05/2014 - 18:15

@ bisega dutt DOCET...

Pia 59

Gio, 29/05/2014 - 18:17

L'uomo che ha salvato la lega , e che é destinato a sparire presto, esattamente come i suoi predecessori. Con l'arroganza , con il razzismo veso tutto e tutti non si va avanti...in ogni caso il 6% resta sempre una cifra miserabile, quindi non vedo di che debba essere cosí orgoglioso. Spero che insieme a Grillo sparisca il piú presto possibile dalle scene politiche, questi due sono peggio di Berlusconi messi insieme.

pittariso

Gio, 29/05/2014 - 18:18

bisesa dutt-Zombies, ma come si permette.Comunque,per scendere al suo livello, meglio zombies che coglione o in malafede come Lei.

michetta

Gio, 29/05/2014 - 18:19

Lui, il Salvini, e' giovane capace ed onesto. Fitto, e' giovane, capace ed onesto. La Meloni, e' giovane, capace ed onesta. Con questi tre, uniti, si potra' debellare tutta la prepotente manifesta presunzione del Pd and co.! Non ci serve alcunche'! Si potra' votare Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia, l'importante pero', che tra i tre giovani leaders, non esistano litigi ne' sotterfugi, che sono stati causa del disfacimento dei moderati da parte dei vecchi e dei traditori. I primari punti, su cui Salvini, si e' battuto nelle recenti elezioni, sono gli stessi, che auspico ardentemente avverarsi! I punti su cui si e' espressa la Meloni, altrettanto e Fitto, la pensa esattamente così. Primarie o no, Forza Italia, deve decidere per la sopravvivenza del partito anche dopo Berlusconi, a causa dell'eta' anagrafica, demandando lo scettro, al giovane piu' capace, che possiede: Fitto. La Meloni, e' abbastanza autonoma, capace e caparbia. Salvini, decantato anche oggi quì, lo abbiamo visto all'opera, sempre in maniera efficace ed intraprendente: ci piace ed e' per questo che lo abbiamo votato nelle recenti elezioni europee, unitamente alla nostra famiglia, i nostri amici e colleghi tutti. Occorre precisare, che si batte per gli Italiani e per l'Italia, salvaguardando comunque un diritto di prelazione per le sue regioni. Sono d'accordissimo! Chiunque di noi, quando all'estero, racconta di essere nato a Roma o Milano dove vive, ne decanta le virtu' e le qualita', mai i peccati e le precarieta'. Forza Italiani, W l'Italia.

fabio55

Gio, 29/05/2014 - 18:29

che cretino ma chi si crede con il 6 per cento zitto e guarda la stragrande maggioranza degli italiani che non la pensa come te

Charles buk

Gio, 29/05/2014 - 18:32

E mò jè tocca salvà pure il berlusca....

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 29/05/2014 - 18:35

Matteo Salvini mi ha convinto a dargli il mio voto per la chiarezza del suo parlare e per l'aver centrato i punti che particolarmente toccano gli interessi dei cittadini: l'euro che ci ha ridotti in povertà, l'immigrazione clandestina che è fuori controllo, i diritti degli italiani calpestati. Lo vedrei bene anche come futuro leader dello schieramento di centrodestra.

Giorgio1952

Gio, 29/05/2014 - 18:36

pittariso vedo che è molto attivo, si legga il commento bisesa dutt ore 18:03 Salvini e la Lega hanno perso anche il Piemonte, se l'anno scorso non facevano l'inciucio con Berlusconi Maroni avrebbe perso anche la Lombardia. In merito al suo commento ore 17:00 "Giorgio 1952-Xenofobo sarà Lei.A 62 anni comunque è meglio essere Xenofobi che imbecilli:i primi possono ravvedersi i secondi no." Mi da dello xenofobo allora l'imbecille è lei!

mifra77

Gio, 29/05/2014 - 18:38

Non voto lega ma sono con Salvini sul referendum e soprattutto contro le decisioni scellerate della lacrimona. Non ditemi che lei fu spupazzata da Monti e dai sindacati, perché con le sue decisioni farlocche ha ridotto un paese in crisi in un cimitero. La Fornero forse aveva delle capacità ma si è dovuta fermare di fronte alle critiche piovute sulle molteplici situazioni imbarazzati che aveva in famiglia. Certo lei parlava di meritocrazia ma viveva lei e la sua famiglia, da raccomandata. Non che monti vivesse una situazione diversa! IO sono con Salvini e mi piacerebbe che la Fornero, oltre che essere cancellata, fosse chiamata anche a rispondere delle sue decisioni.

Anonimo (non verificato)

Il giusto

Gio, 29/05/2014 - 18:52

Un altro"politico"che in anni di duro lavoro ha collezionato solo assenze!Andate a vedervi le presenze al parlamento Europeo del buon salvini!Poi si lamenta dei forestali siciliani...ridicolo!!!

Miraldo

Gio, 29/05/2014 - 19:05

Salvini è un leghista fatto in casa nato all'ombra di Bossi dal maestro è riuscito ha carpire il meglio, prevedo in tempi non lontani che il vero Matteo presidente del consiglio possa essere lui. Cosa aspetta Berlusconi ad incoronarlo nuovo leader della coalizione del centrodestra?

bret hart

Gio, 29/05/2014 - 19:23

salvini e un grande domani andrò a firmare tutti i referendum della lega

glucatnt73

Gio, 29/05/2014 - 19:25

@Raoul Pontalti Il raffronto veniva fatto con le politiche del 2013, dove la Lega raggiunse uno striminzito 4%. Probabilmente lei ha vissuto su Marte negli ultimi anni...

Il giusto

Gio, 29/05/2014 - 19:28

Un altro"politico"che in anni di duro lavoro ha collezionato solo assenze!Andate a vedervi le presenze al parlamento Europeo del buon salvini!Poi si lamenta dei forestali siciliani...ridicolo!!!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 29/05/2014 - 19:45

Adriano Romaldi Le auguro, sinceramente, che Sua madre non abbia mai bisogno di una badante, altrimenti le toccherà accogliere in casa,orrore!!!, uno degli extracomunitari che ora aborre. Auguri di cuore.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 29/05/2014 - 19:46

Gli industriali del Nord Est non voteranno mai più Lega, statene certi, la delusione è enorme.

gunny

Gio, 29/05/2014 - 19:53

condivido la sua analisi dott.Feltri, tant'é che mi sono ritrovato a dare il voto a un "comunista" vestito di verde dopo 25 anni di voto a destra/centro-destra. La politica tradizionale è fallita e sinceramente di seguire il gregge A e quello B proprio non mi andava così come di seguire l'ormai stantia Forza Italia buona solo perché ci sono i mondiali di calcio... Non è rimasto che Matteo Salvini, e con questo non intendo dire che era il meno peggio, è rimasta la sua "faccia pulita" e il suo modo di porsi deciso e mai volgare che alla fine mi ha convinto a dare, per la prima volta, il mio voto alla Lega... il fatto che "dentro" sia più comunista dei comunisti illusi di Tsipras, mi da un po da fare... ma ci farò l'abitudine. Ora Salvini dovrebbe preoccuparsi di rigenerare la base e mandare a casa certi dirigenti locali che ce l'hanno sicuramente molto duro... il cervello però.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 29/05/2014 - 19:53

PERMESSO????lo ADORO...passo e chiudo!! GRAZIE!!ORE 19;53

Ritratto di Montagner

Montagner

Gio, 29/05/2014 - 19:58

Caro Giorgio 1952 dare dello xenofobo agli altri non solo è di cattivo gusto ma dimostra, da parte sua, una chiara critica di parte: quale non si sa. Mi limito a dire che, se permette, io ritengo di dover “tutelare” e “salvaguardare” la mia identità perché ci si salva, dall’omologazione nichilista e liberal-capitalista (quella delle banche e della finanza creativa) salvaguardando, in primis, la nostra identità di popolo. Identificarsi con un preciso territorio (il Veneto, la Lombardia, insomma nella Padania sui generis) non è un discorso di lana caprina L’IDENTITA’ consiste nel modo d'essere di un popolo e le sue affinità, ovvero nel prodotto delle sue tradizioni, dei suoi costumi, della sua storia, della sua religione, della sua cultura. L’IDENTITA’ si caratterizza a vari livelli: dalla famiglia, al comune, al territorio in cui si vive e opera, fino all'ambito della propria civiltà. L’IDENTITA’, quindi, non è un concetto astratto su cui, e non lo si può negare, si sono avventati, da sempre e non solo da ora, i più svariati e spericolati pseudo pensatori i quali erano preoccupati solo di fare i propri interessi solleticando e facendo leva sulle pulsioni più nobili di chi credeva e crede che cambiare, appartenenza, sia possibile. Avere un’identità significa IDENTIFICARSI con e su un territorio che ciascuno di noi chiamerà “patria”, “radici” o qualsivoglia altro termine - che NON è un concetto espresso da estemporanei e faziosi intellettualoidi schierati con i poteri forti (per comodo e/o interesse) e che hanno la necessità di identificarla (pro domo loro) con “lo stato” e/o “una nazione” . L’IDENTITA’ è un modo di sentirsi affini in qualcosa: omogenei nella cultura e nelle tradizioni, simili nel riconoscersi nei valori che involgono il singolo e nella visione del modo di governare una collettività. L’IDENTITA’ è quando un gruppo di esseri umani decidono di “stare” insieme riconoscendosi attorno ad interessi omogenei. L’IDENTITA’ la si costruisce cercando mediazioni fra gente che ha un progetto omogeneo e la sua compattezza la si realizza, pur nelle difficoltà oggettive, attraverso chiare alleanze. La lega, per coerenza e chiarezza storica, aveva iniziato col capire che senza l’unità dei vari movimenti autonomisti l’obiettivo non si sarebbe ottenuto ed in tal senso aveva incominciato a muoversi. Nel tempo tutto ciò si è perso nei meandri degli interessi personali che lo stato italiota ha sapientemente disseminato sul suo cammino, trovando terreno fertile. Ogni identità ha davanti a sé tre strade: rinunciare a sé stessa, trasformarsi in integralismo, restare sé stessa. Seguendo le prime due strade trascende nell’ideologia, seguendo l'ultima si preserva.

Ritratto di pinox

pinox

Gio, 29/05/2014 - 20:01

raoul pontalti, quando l'hanno eletto segretario la lega era la 3%, nel 2009 salvini frequentava ancora l'oratorio.

pinkangel

Gio, 29/05/2014 - 20:15

la Lega avrebbe preso più voti se avesse denunciato l'impunità totale razzista di cui godono (solo in Italia) centinaia di migliaia di vucumprà evasori fiscali e contributivi totali, che portano alla rovina ed al suicidio molti regolari costretti a spendere almeno 6000euro annui. Con le tasse evase si potrebbe aiutare il milione di italiani senza reddito ed i 50000 senzatetto, schifosi scandali che in nessun Paese nordeuropeo avvengono Nb. l'evasione fiscale parziale di autonomi avviene anche perchè chi protesta contro, PER NON PAGARE IL 40% IN PIù DI IVA ED IRPEF ACCETTA PAGAMENTI IN NERO. Se si punissero pesantemente anche questi complici dell'evasione il problema si risolverebbe, ma nessuno lo propone perchè si perderebbero i voti della maggioranza (antievasione altrui) Riguardo l'immigrazione, ai pseudosinistri che non lo considerano un italico problema vorrei ricordare che, con 25 milioni di disoccupati europei, la Germania nell'ultimo ventennio ha praticamente azzerato l'immigrazione extraUE, pensando a concittadini e comunitari Così ha dato lavoro a moltissimi connazionali (40000 nel 2013) mentre L'Italia ha attratto vari milioni di extraUE, grazie a forti tangenti a favore dei datori di lavoro (che perciò rifiutavano l'assunzione di autoctoni), con corruzione tramite finte assunzioni e con sanatorie massacranti i deboli nostrani. Risultato: milioni di disoccupati, disperati e giovani cui viene detto di espatriare

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 29/05/2014 - 20:35

Dr. Feleltri, la Fornero chi?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 29/05/2014 - 20:36

Dr. Feltri, la Fornero chi?

Ritratto di Montagner

Montagner

Gio, 29/05/2014 - 20:59

Caro Giorgio 1952 dare dello xenofobo agli altri non solo è di cattivo gusto ma dimostra, da parte sua, una chiara critica di parte: quale non si sa. Mi limito a dire che, se permette, io ritengo di dover “tutelare” e “salvaguardare” la mia identità perché ci si salva, dall’omologazione nichilista e liberal-capitalista (quella delle banche e della finanza creativa) salvaguardando, in primis, la nostra identità di popolo. Identificarsi con un preciso territorio e tentare di salvaguardarlo non è un discorso di lana caprina L’IDENTITA’ consiste nel modo d'essere di un popolo e le sue affinità, ovvero nel prodotto delle sue tradizioni, dei suoi costumi, della sua storia, della sua religione, della sua cultura. L’IDENTITA’ si caratterizza a vari livelli: dalla famiglia, al comune, al territorio in cui si vive e opera, fino all'ambito della propria civiltà. Se lei ritiene che questa sia xenofobia . . . . . allora è meglio che prima accenda il suo cervello prima di postare!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 29/05/2014 - 21:00

...I politici intelligenti, pochi in realtà, lavorano per intercettare le reali e pratiche esigenze dei cittadini, impegnandosi a che vengano trasformate in leggi. Il successo di Salvini è dovuto a questo.

tudai53

Gio, 29/05/2014 - 21:26

Pittariso, scusa, ma apri gli occhi, HO scritto, sia di destra che di sinistra, poi l'articolo si riferisce alla Lega e a FI no al PD

m.nanni

Gio, 29/05/2014 - 22:29

Renzi ha puntato e basta.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 30/05/2014 - 00:21

Questo Salvini dimostra di avere la grinta del primo Bossi. Ha raccolto in pieno la sua eredità di combattente padano. L'AVEVO SOTTOVALUTATO. MI DEVO RICREDERE.

Emigrante75

Ven, 30/05/2014 - 09:04

Caro Feltri, capisco che la tentazione di trovare a tutti i costi il bicchiere mezzo pieno sia forte ma, anche guardando ai soli risultati del nord, la Lega arriva a stento ad un misero 10%. Se per ipotesi potessimo sommare i vori della Lega, FI e persino M5S (sempre al nord) sarebbero comunque lontani dietro al PD che ha ottenuto al nord un risultato ancora migliore che su scala nazionale. Mi dia retta, il botto della Le Pen non servirà a nulla di più che a dare corpo ad un malcontento comprensibile e diffuso ma, alla prova dei fatti, non cambierà nulla in Europa perchè a livello globale resteranno una minoranza di disturbo a Bruelles. Smettetela di buttare fumo negli occhi alla gente. Perchè nascondere che, a livello économico l'Europa è una grandissima chances per tutti? Ma si rende conto che il PIL dell'europa è il doppio (si, il doppio) di quello della Cina? E se prendiamo il PIL di tutti i cosiddetti paesi emergenti: Cina, Brasile, India ed anche Russia, tutti insieme restano dietro al PIL dell'Europa?

ripper

Ven, 30/05/2014 - 09:19

Egr. dott. Feltri, apprezzo sempre molto i suoi articoli, ma mi consenta di farle un piccolo appunto: Napoli, capitale europea della cultura, da secoli, ha insegnato ai milanesi ed al resto degli italiani molto di più che fare la pizza (che peraltro, ancora, nessuno ha veramente imparato bene...). Per il resto Salvini ha cavalcato l'ondata antieuropeista che sta avanzando e ha fatto bene. Ora ci aspettiamo cha a Buxelles sappia rompere òe uova nel paniere per bene a chi sappiamo noi.

Atlantico

Ven, 30/05/2014 - 09:55

L'avrà anche salvata ma quale è oggi il futuro della Lega ? Quello di diventare una forza del tutto marginale, direi irrilevante: con il 6% non conti nulla ed il prossimo leghista a cadere sarà Maroni che a quel punto vorrà tornare al partito dobe troverà Salvini suo ex ragazzo di bottega e si aprirà uno scontro. Per il 6% (almeno oggi, il 6%, domani non si sa ).

pittariso

Ven, 30/05/2014 - 09:58

Salvini é stato un "compagno" e di quella esperienza ha mantenuto la parte buona (gli ideali di uguaglianza e democrazia che avevano attratto molti di noi in gioventù e che sono stati traditi dai compagni di sinistra che hanno rubato e si sono tutti arricchiti a spese del popolo che dicevano di voler difendere in collsione con i sindacati che invece di difendere i lavoratori hanno difeso la loro posizione e i loro accoliti ladri e fannulloni).Anche per questo dobbiamo ringraziare Salvini (insieme agli ex comunisti Bossi e Maroni)per averci dimostrato che i principi erano validi e che possono essere perseguiti,assieme ad altri valori,con la Lega.

pittariso

Ven, 30/05/2014 - 09:58

Salvini é stato un "compagno" e di quella esperienza ha mantenuto la parte buona (gli ideali di uguaglianza e democrazia che avevano attratto molti di noi in gioventù e che sono stati traditi dai compagni di sinistra che hanno rubato e si sono tutti arricchiti a spese del popolo che dicevano di voler difendere in collsione con i sindacati che invece di difendere i lavoratori hanno difeso la loro posizione e i loro accoliti ladri e fannulloni).Anche per questo dobbiamo ringraziare Salvini (insieme agli ex comunisti Bossi e Maroni)per averci dimostrato che i principi erano validi e che possono essere perseguiti,assieme ad altri valori,con la Lega.

pittariso

Ven, 30/05/2014 - 10:04

Altra cosa da ammirare in Salvini è il senso del rispetto per le altre persone,anche per quelle che forse non lo meriterebbero come certi conduttori tv o partecipanti alle trasmissioni politiche(es Kienge). In particolare ho molto apprezzato i rispetto che dimostra in ogni occasione,a differenza di altri,nei confronti di Bossi.Grande Matteo.

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Ven, 30/05/2014 - 10:30

Avrà salvato anche la Lega, ma se Forza Italia stringerà accordi con la Lega di Salvini, che rappresenta il massimo della demagogia, sarà un accordo mortale.

edo1969

Ven, 30/05/2014 - 10:40

Eh già "un trionfo", anzi un enorme trionfo: europee 2014 Lega Nord 1,7 milioni di voti, europee 2009 lega Nord 3,1 milioni di voti. Contento lei, Feltri.

Giorgio1952

Ven, 30/05/2014 - 12:12

Caro Montagner bello il suo pistolotto sulla identità ma è un pò troppo lungo, guardi poi che dare dello xenofobo non è un insulto ma una constatazione! Definizione di Xenofobia = odio per gli stranieri, avversione contro tutto ciò che non appartiene alla propria nazione o etnia; ostilità pregiudiziale per gli stranieri, la xenofobia è ricorrente nelle società più arretrate. Riprendo una notizia su Borghezio : "Milano, 27 maggio 2014 - Strasburgo risponde picche a Mario Borghezio. E per l’europarlamentare della Lega nord si avvicina il processo per diffamazione aggravata e propaganda di idee fondate sull’odio etnico e razziale." E' questa l'identità in cui lei si ritrova?