"Mai fatto pressioni su Alfano Ablyazov è solo un criminale"

Intervista esclusiva ad Andrian Yelemessov: "Non sono Superman, ho girato le carte Interpol alla polizia. Ma la signora e sua figlia possono rientrare in Italia"

L'ambasciatore del Kazakistan in Italia, Adrian Yelemessov

Andrian Yelemessov, l'ambasciatore di Astana, risponde al telefono in italiano. E parte subito all'attacco ribaltando la frittata sulle nostre autorità, che il 31 maggio hanno espulso la moglie e figlia dell'oligarca, «dissidente» e ricercato, Mukhtar Ablyazov. L'ambasciatore è in vacanza in patria pronto a tornare a Roma per chiarire tutto, ma critica il ministro degli Esteri Emma Bonino. In questa intervista esclusiva racconta la sua versione della storia.

Le autorità italiane ripetono che lei ed il personale dell'ambasciata a Roma siete stati «invasivi» nel gestire il caso Ablyazov, per usare un eufemismo....
«Qual è la mia colpa? Ho puntato una pistola a qualcuno? Ho consegnato le carte dell'Interpol, tutto qui».

All'inizio ha cercato il ministro dell'Interno Angelino Alfano?
«Non è andata così. Ho ricevuto una comunicazione Interpol, in inglese e russo, che riguardava il bollettino rosso dei ricercati. Ho preparato una nota verbale e chiamato il ministero (dell'Interno, nda), ma il ministro era sempre occupato o non c'era. Qualsiasi ambasciatore farebbe la stessa cosa».

Perché ha chiamato il Viminale e non la Farnesina?
«Si trattava di informazioni Interpol segrete, che dovevo consegnare agli organi direttamente competenti. Dal Viminale mi hanno detto di rivolgermi alla Questura e così ho fatto portando la documentazione (28 maggio, nda). Poi nel pomeriggio ho richiamato il Viminale e alla sera sono andato al ministero consegnando i documenti. È un reato?».

I documenti dell'Interpol segnalavano la presenza di Ablyazov alle porte di Roma ricercato per tre mandati di cattura internazionali?
«Sì, ma la polizia aveva queste informazioni. Mi hanno detto: “Le comunicazioni dell'Interpol le abbiamo già”. Io ho semplicemente confermato lasciando copia dei documenti».

È sicuro di non aver parlato prima con il ministro Alfano o altri politici per fare pressioni?
«Assolutamente no. Il ministro non l'ho mai visto».

La polizia però ha cercato di catturare Ablyazov su sua richiesta...
«La polizia ha fatto il suo lavoro. Non è possibile che un rappresentante straniero dia degli ordini. Chi sono, Superman? L'unica cosa di cui abbiamo parlato è dei mandati di cattura. Per quanto mi riguarda si trattava solo di un criminale ricercato».

Ablyazov era stato individuato fino al 26 maggio. Gli investigatori privati erano convinti che fosse ancora a Casal Palocco il giorno del blitz, il 28 maggio. Non è strano che non sia stato trovato?
«Dovete chiederlo alle autorità italiane».

La preoccupano le reazioni italiane nei suoi confronti?
«Emma Bonino è arrabbiata. Se mi permette di tornare in Italia, chiederò subito udienza al ministro. Sono pronto a chiarire».

Ablyazov sostiene di essere un dissidente e accusa il governo kazako.
«Non è un dissidente, ma un criminale. Ha rubato i soldi della mia gente, tanti miliardi. La Rai ha mandato in onda le dichiarazioni dell'agente immobiliare sulla villa di Casal Palocco. Prima l'ha affittata (8mila euro al mese, nda) e poi voleva comprarla, ma con quali soldi? E l'aveva già fatto a Londra (per beni immobili di milioni di euro poi sequestrati, nda)».

In questo pasticcio ci sono andate di mezzo la moglie e la figlia di Ablyazov, che non erano ricercate.
«Non c'entrano niente. Non ho mai ricevuto alcun ordine di portare in Kazakistan la donna e la figlia. Le abbiamo rimpatriate perché l'Italia le ha espulse. Io all'ambasciata non sapevo chi fosse Alma Alyan (nome fittizio della signora, nda). Poi il nostro console ha ricevuto una richiesta dall'ufficio immigrazione della polizia, che chiedeva conferma della cittadinanza kazaka di Alma Shalabayeva. Perché non ha mai detto che aveva l'asilo politico in Inghilterra o il permesso di soggiorno valido in Europa?».

È realistico che possano rientrare in Italia?
«Sì, possono tornare. Basta avanzare una richiesta. Ma perché Shalabayeva vuole tornare in Italia? Forse il marito sta ancora lì? Non può andare in altri paesi come il Centro Africa?».

Questo pasticcio influenzerà i rapporti fra Italia e Kazakistan?
«Non vorrei proprio. Da 22 anni ho fatto del mio meglio per avvicinare le nostre nazioni».

In molti chiedono di considerarla «persona non grata». Come replica?
«Non credo che accadrà. Non vorrei che per dei malintesi sorgessero problemi fra due popoli».

Quando torna in Italia?
«Chiedetelo alla Bonino».

www.faustobiloslavo.eu

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 24/07/2013 - 09:07

toh... la bonino! quella piccoletta scimmia che fa spettacoli per attirare l'attenzione. ma conta come il 2 di picche. quello che è successo è: all'interno del ministero dell'interno (bel gioco di parole!) c'erano funzionari che... non funzionavano proprio! chi ordinò l'indagine ? qualcuno molto comunista e poco allineato alle leggi? sono quasi certo che c'erano personaggi comunisti che tramavano sulla vicenda per far cadere le colpe su alfano, ed in tal modo costringere il governo letta alle dimissioni! solo questo spiega il casino che hanno combinato. tenete presente che il criminale era sfuggito alla cattura. come mai? poteva fuggire solo se sapeva di essere pedinato e quando sarebbe scattata la cattura. e chi gli passò queste informazioni ? naturalmente qualcuno molto interessato a far cadere il governo.... che dire? mafiosi? delinquenti? criminali? terroristi?

Bilo

Mer, 24/07/2013 - 09:51

Al di là delle opinioni personali sui singoli ministri cerchiamo di non offendere, altrimenti si diventa veramente animali

Pazz84

Mer, 24/07/2013 - 10:06

E' già stato abbondantemente smentito

Ritratto di BananaSLand.

BananaSLand.

Mer, 24/07/2013 - 10:15

metteteci una pietra sopra che è meglio, la notizia che questo è il paese di pulcinella è arrivata da tempo anche in kazakistan

no beluscao

Mer, 24/07/2013 - 10:18

CARO BILO COSA TI ASPETTAVI CHE TI DICESSE ....CHE SONO STATI LORO ? IL TUO ARTICOLO OFFENDE LA NORMALE INTELLIGENZA DELLE PERSONE .....

Libertà75

Mer, 24/07/2013 - 10:21

@pazz84, chi? cosa? dove? quando? come? perché? costruisca un pensiero perfavore

no beluscao

Mer, 24/07/2013 - 10:24

UN CONSIGLIO A BILOSLAVO .....CAMBIA LAVORO CHE E' MEGLIO

Ritratto di BananaSLand.

BananaSLand.

Mer, 24/07/2013 - 10:26

metteteci una pietra sopra e vergognatevi tutti politicanti e pennivendoli...ormai anche in kazakistan è arrivata hanno capito che paese è l'italia

Pazz84

Mer, 24/07/2013 - 10:42

Ma è ovvio che gli hanno dato il tempo di istruirsi su cosa era bene dire e cosa tralasciare nell'intervista. I cablo e la ricostruzione della vicenda lo smentiscono in toto. Riguardo ad Ablyazov, si, ha rubato un mucchio di soldi, ma ciò non toglie che abbia fatto di tutto per opporsi all'attuale dittatura in kazakistan (la storia personale di quest'uomo è abbondantemente documentata su internet). La moglie e la figlia sono state sequestrate per ovvi motivi, e oggi richiedono aiuto perchè temono per la loro vita.

Raoul Pontalti

Mer, 24/07/2013 - 11:04

Premesso che sia le carte pubblicate che i fatti così come ricostruiti nella relazione Pansa ci rappresentano una realtà "leggermente" diversa sulla questione Shalabayeva da quella resa dalle dichiarazioni dell'ambasciatore, è interessante notare come sulla signora ora si cambi rotta da parte kazakha. La signora Alma può tornare in Italia, basta che sia avanzata richiesta: da parte di chi? Ironia feroce quella della possibilità per la signora Alma di espatriare nella Repubblica centrafricana, che però rivela come il passaporto contestato dalle autorità italiane in realtà fosse autentico. L'ambasciatore vuole infine spiegare tutto alla Bonino: forse il modo migliore è presentarsi con la signora Alma e e la sua figlioletta...

Pazz84

Mer, 24/07/2013 - 11:13

Al caro amico di Berlusconi vengono forniti fucili pistole e granate, alla faccia della risoluzione UE firmata anche dall'Italia nel 2008 che vieta l'export verso paesi in cui si violano i diritti umani. Intanto il ministro della giustizia della repubblica centrafricana conferma la validità del documento della moglie dell’oppositore kazako. Afferma di aver mandato una nota in Italia e nessuno s'è fatto vivo. E' meglio tenere tutto sotto silenzio per salvare Angelino. L'ennesimo insabbiamento all'italiana

Pazz84

Mer, 24/07/2013 - 11:24

Al caro amico di Berlusconi vengono forniti fucili pistole e granate, alla faccia della risoluzione UE firmata anche dall'Italia nel 2008 che vieta l'export verso paesi in cui si violano i diritti umani. Intanto il ministro della giustizia della repubblica centrafricana conferma la validità del documento della moglie dell’oppositore kazako. Afferma di aver mandato una nota in Italia e nessuno s'è fatto vivo. E' meglio tenere tutto sotto silenzio per salvare Angelino. L'ennesimo insabbiamento all'italiana

astice2009

Mer, 24/07/2013 - 11:49

mortimermouse : per le sue frequenti minacce (anche molto pericolose), calunnie ed insulti e' gia' pronto un esposto alla polizia postale e alla magistratura. Suggerisco al moderatore del Giornale di bannare immediatamente il signore in questione (peraltro ormai identificabile) per evitare qualsiasi possibilità di connivenza.

teoalfieri

Mer, 24/07/2013 - 12:02

Ma allora chi è il cattivo? Il presidente Kazako che Prodi incontrò e per questo settimana scorsa ricevette le critiche dal vostro autorevole giornale oppure il dissidente? Me lo chiarite? Avevate fatto un articolo presa per i fondelli rivolto a Prodi...ora sembra tutto il rovescio per salvare Alfano??!?! Sono confuso...

teoalfieri

Mer, 24/07/2013 - 12:04

mortimermouse buona la birra? Cosa hai bevuto??!?! Sii sincero...

battistafesta

Mer, 24/07/2013 - 12:11

Ah beh...l'ambasciatore kazako...allora gli credo ciecamente.... Suscitate tenerazze, mista a schifo per la vostra faccia tosta (giornalisti e berluschini, intendo). Per fortuna sta per arrivare il momento del crollo del vostro castello, costruito sul nulla del vostro ipnotizzatore diversamente alto. Dopo quel momento, ormai vicinissimo, per fortuna, voi giornalisti dovrete trovarvi un vero lavoro e voi berluscones potrete accomodarvi ad hammamet o località simili, a ricordare i bei tempi che furono.

battistafesta

Mer, 24/07/2013 - 12:12

Ah beh...l'ambasciatore kazako...allora gli credo ciecamente.... Suscitate tenerazze, mista a schifo per la vostra faccia tosta (giornalisti e berluschini, intendo). Per fortuna sta per arrivare il momento del crollo del vostro castello, costruito sul nulla del vostro ipnotizzatore diversamente alto. Dopo quel momento, ormai vicinissimo, per fortuna, voi giornalisti dovrete trovarvi un vero lavoro e voi berluscones potrete accomodarvi ad hammamet o località simili, a ricordare i bei tempi che furono.

schiacciarayban

Mer, 24/07/2013 - 12:28

Io credo che alno il 70% degli Italiani non sia assolutamente interessata a questa vicenda e non ne sappia nulla. Perchè se ne continua a parlare? Cosa c'è sotto?

battistafesta

Mer, 24/07/2013 - 12:30

Ah beh...l'ambasciatore kazako...allora gli credo ciecamente.... Suscitate tenerazze, mista a schifo per la vostra faccia tosta (giornalisti e berluschini, intendo). Per fortuna sta per arrivare il momento del crollo del vostro castello, costruito sul nulla del vostro ipnotizzatore diversamente alto. Dopo quel momento, ormai vicinissimo, per fortuna, voi giornalisti dovrete trovarvi un vero lavoro e voi berluscones potrete accomodarvi ad hammamet o località simili, a ricordare i bei tempi che furono.

dave_d

Mer, 24/07/2013 - 12:37

Allora, astice2009! Che mi dici di questo quà: battistafesta. Farai un esposto anche per lui? Oppure la sua volgarità ti sta bene?

teoalfieri

Mer, 24/07/2013 - 12:45

schiacciarayban, cosa c'è sotto? Alfano!

thesteve

Mer, 24/07/2013 - 12:50

@pazz84: Ma chi te lo ha raccontato che il Kazakistan è un paese sanguinario dove si violano i diritti umani? ma te ci sei mai stato o sei il tipico tonto che si beve tutto ( ciò che gli fa comodo naturalmente)! ma va la.... La signora è cittadina Kazaka... NON può avere la doppia cittadinanza, quindi ci sono forti dubbi (emh!!!) sul passaporto africano!!!! Di Ablyazov non si è mai sentito che abbia organizzato summit o forum per parlare della truculenta ( mentre lo scrivo rotolo dal ridere) dittatura in Kazakistan... anzi ha richiesto la cittadinanza Kirghiza.... eh già veramente in pena per le sorti del suo paese! Difendete uno che ha rubato più dei nostri politici messi insieme...ricercato in vari stati compresa la GB ( mmhh c'è una sanguinaria dittatura anche li?) per frode, truffa appropriazione indebita etc. Ste robe si sanno da anni se hai conoscenza del Kazakistan.... non c'è mica bisogno di Biloslavo per saperle! Ma a te e tutti i beveroni tuoi simili fa comodo pensare.... mhh difficile.. credo che vi hanno detto che è così...quindi per voi è così...ma si sa gli asini non proprio volano...ma un pò svolazzano! Poka

Raoul Pontalti

Mer, 24/07/2013 - 13:12

per schiacciarayban: la vicenda è la cartina al tornasole di una situazione politico-istituzionale e amministrativa devastata dal ventennio berlusconiano (comprensivo di intermezzi prodian-dalemiani ed epilogo montiano). Lo stesso ministro pidiellino Quagliariello ha stigmatizzato come la vicenda sia da ricondursi ad una irresponsabile (anche perché incompetente) ed impropria supplenza della politica da parte di strutture amministrative nel caso dimostratesi corrive nei confronti dell'invadenza dei Kazakhi. Ormai in Italia c'è da temere quando si incontra una divisa (anche di postino o della marina civile, non solo di poliziotto o militare) perché la smarronata è in agguato e dolorosa (vigili e poliziotti che sparano a cittadini disarmati, comandanti che fanno naufragio con decine di morti o scappellano manovra in porto e abbattono torri, militari che scambiano pescatori per pirati e poi sparando in acqua colpiscono barca e pescatori, etc.). Il guaio è che molti di questi castroni sono portati ad esempio dai bananas quali eroi, compresi quelli che da sprovveduti (ma con laurea) pensarono di ingraziarsi i politici assecondando l'invadenza kazakha e inguaiarono così la politica e l'Italia stessa al cospetto del mondo. Ma forse ora può arrivare la svolta: Alfano ha detto che ripulirà il Viminale, ciò che significa che liquiderà i resti della banda De Gennaro-Manganelli che su cappelle e disastri (tra cui il G8 di Genova...) costruì brillanti carriere.

Raoul Pontalti

Mer, 24/07/2013 - 13:24

thesteve: che ne sai Tu sulla doppia cittadinanza? Ci sono paesi che l'ammettono. E ancora: non è detto che un passaporto sia rilasciato necessariamente solo a un cittadino del paese emittente. Il passaporto centrafricano era falso in quanto a contenuto (i dati della signora non corrispondevano all'identità reale) ma autentico e riconosciuto come tale dal paese che lo ha emesso e rilasciato. L'emissione e il rilascio di siffatto passaporto corrispondevano ad esigenze umanitarie e di sicurezza per la signora e la figlioletta. Il riscontro di falsità identitaria in quel passaporto resa evidente dalle denuncie kazakhe avrebbe dovuto indurre il Viminale e le autorità preposte all'immigrazione (e all'espulsione) più guardinghe. Tu come i bananas il diritto lo puoi aver imparato per corrispondenza e in un periodo di sciopero a singhiozzo delle poste, così come aver appreso i fondamenti della politica ma anche dell'amministrazione pubblica durante le partite di biliardo al bar, ma dai laureati pubblici dipendenti certi smarronamenti non sono ammessi.

Ritratto di frank.

frank.

Mer, 24/07/2013 - 13:36

Come non credere all'ambasciatore di un paese campione mondiale di democrazia e di diritti umani e soprattutto amicone del vostro padrone??

killkoms

Mer, 24/07/2013 - 13:36

@raoulpontalti,un tg rai,poco fà,ha avanzato dubbi sulla validità del passaporto centrafricano della signora,in quanto non combacerebbe la data di nascita!errore di battitura o dettatura?

Ritratto di frank.

frank.

Mer, 24/07/2013 - 13:38

thesteve, i paesi sono komunisti e totalitari solo quando piace a voi...

agosvac

Mer, 24/07/2013 - 13:39

In questa storiella ci sono delle parti molto oscure e che, purtroppo, resteranno oscure. Chi è perchè ha avvertito ablyazov in modo che riuscisse a sfuggire alla cattura? Ovviamente la fuga di ablyazov è in netta contraddizione con l'espulsione della moglie che , una volta espulsa, si è voluta, volontariamente, portare con sè la figlioletta pur essendo stata invitata a lasciarla in Italia! Infatti se si voleva "aiutare" ablyazov sarebbe stato illogico "deportare" la moglie. Altra cosa strana è che i dirigenti kazachi sostengono che la signora può rientrare in Italia quando vuole ma solo su richiesta specifica dell'Italia. Ed allora cosa aspetta la bonino a fare questa richiesta in modo da accontentare tutto il Pd, Sel ed i 5Stellini che sembrano tenerci molto alla presenza in Italia della signora e della sua figlioletta? Oppure non gliene frega un bel niente a nessuno ed è solo la solita manfrina?????

thesteve

Mer, 24/07/2013 - 13:42

@ Raul:Almeno leggi wikipedia prima di commentare su cose che non sai! I cittadini Kazaki NON possono avere la doppia cittadinanza, ti piace? bene! Non ti piace? affari tuoi... però questa è la realtà! Io non ho scritto se era giusto o meno espellerle... non mi interessa! Ho solo fatto presente un dato di fatto che nessuno di voi republicone del centros africas conosce por todos los debenedettis! la figure del menga falle a casa tua dove se le bevono con un sorriso!

thesteve

Mer, 24/07/2013 - 13:54

@Frank: il Kazakistan non è sicuramente komunista ( va con la k come piace a voi!) C'è certamente un'oligarchia al comando... certamente si può definire dittatura, ma stato sanguinario...truculento...canglia, dove si violano i più elementari diritti umani....BUAHAHAHAHAHA mi fate ridere! Fino a un mese fa nemmeno sapevate dov'era il Kazakistan... ma dai, ancora continuate? ma lasciate perdere...

Raoul Pontalti

Mer, 24/07/2013 - 18:10

Dopo la cultura al bar quella su wikipedia, l'enciclopedia delle servette. Se lo Stato A non mi consente la doppia cittadinaza e quello B invece sì io posso avere la doppia cittadinanza salvo che lo Stato A non me la tolga o mi punisca, ma questi non sono cazzi dello Stato C (in questo caso l'Italia). Ancora: lo Stato B può rilasciare passaporto diplomatico ad un cittadino dello Stato A senza per questo dovergli fare mutare la cittadinanza. Queste cose su wikipedia naturalmente non le trovi o thestive. Per il killer della ragione: l'errore di battitura o dettatura non ha alcuna rilevanza (immagino Tu intenda dire rispetto ai dati custoditi a Bangui o presso l'ambasciata che ha rilasciato il passaporto, ché invece la discrepanza con i dati reali si ha anche per nome, cognome, etc, essendo stato volutamente formato con dati falsi quel documento per ragioni di sicurezza) se non pratica: bisogna rifare il documento non appena accertato l'errore materiale. Per contro l'utilizzo di un documento contenente errore materiale non comporta conseguenze penali salvo l'uso fraudolento. Io stesso mi sono trovato errori materiali su diversi documenti (libretto internazionale del veicolo, carnet de passages en douane, patente internazionale, persino su di un visto per l'Iran rilasciatomi dal consolato di Milano) ma le uniche conseguenze furono, laddove trovai funzionari attenti, di dover spiegare, mostrando altri documenti invece esenti da mende, che di mero errore materiale si trattava, e non fui mai respinto per questo o espulso e nemmeno sanzionato amministrativamente.

killkoms

Mer, 24/07/2013 - 23:00

@raoulpontalti,anche il centrafrica non è proprio un modello di democrazia,visto che è stato oggetto di almeno 2 golpe militari negli ultimi 10 anni,e sicuramente NON ha rilasciato quel passaporto alla signora perché era bella,o perché il marito era un esule!ragionando,il passaporto sarà anche regolare,ma credo trattasi di "mercato delle vacche"! rimane anche il dubbio sul perché la loquace signora non abbia detto agli inquirenti di essere la consorte di un esule;voleva forse fargli guadagnare tempo?probabile!l'inghilterra è forte!non aderisce a Schengen,ma i tizi che"patenta"esuli lei,possono girovagare per l'europa!anche con una condanna a 22 mesi addosso!e la predetta Inghilterra,che ha il braccino corto coi visti,è generosa col riconoscimento dello status di esule,visto che in passato l'ha concesso a personaggi poi rivelatisi terroristi islamici!

thesteve

Mer, 24/07/2013 - 23:06

bravo ti sei fatto la ricerchina...ma non cambia la sostanza delle cose! Ti piaccia o no ( e non ti piace lo abbiamo capito dai!) i cittadini kazaki devono rinunciare alla cittadinanza! Occhio che parlo del Kazakistan, non generalizzo perchè conosco quella situazione e non quella di altri stati! a differenza tua che generalizzi! Affari tuoi. P.S. wikipedia naturalmente era un consiglio per te...scontato che tu non cogliessi...

luigi civelli

Mer, 31/07/2013 - 20:22

Premio "Angiolino d'oro" a A.Yelemessov per l'insuperabile interpretazione come "Faccia di bronzo" in "Kazaki vostri"; menzione speciale "In ginocchio da te" a F.Biroslavo per la sua rude intervista.