Maratona, il "mister" dei keniani allenerà i deputati per New York

Nasce il Montecitorio runner's club. Cinquanta politici si prepareranno per correre nella Grande Mela. A guidarli sarà il professor Rosa, trainer di Wanjiru, medaglia d'oro a Pechino. Tra gli «atleti» anche il ministro Alfano e il vicepresidente della Camera Lupi

Questa sarà davvero una maratona parlamentare. Ma non seduti sulle poltrone di Montecitorio. Per i nostri politici è arrivato il momento di mettersi a correre sul serio: alcuni verso la maratona di New York, altri con mete meno ambiziose ma con l'obbiettivo di migliorare il proprio stato di forma. È la sfida che 50 deputati hanno lanciato presentando il progetto il «Montecitorio Marathon Road Runners Club». A seguirli fino al 1 novembre, quando si correrà la 40/ma Maratona di New York, ci sarà l'equipe del professor Gabriele Rosa, una leggenda della maratona e della corsa su lunghe distanze che segue da anni gli allenamenti di decine di campioni keniani: da Paul Tergat a Martin Lel a Robert Cheruiyot al campione olimpico Samuel Wanjiru che ha dominato a Pechino. I deputati si atterranno a una dieta e a un piano di allenamenti personalizzati per arrivare pronti all'appuntamento nella Grande Mela. Tra i membri che si metteranno in tuta per almeno tre allenamenti settimanali anche il ministro Angelino Alfano, il vicepresidente della Camera Maurizio Lupi, Fabrizio Cicchitto, Barbara Santamartini, Chiara Moroni, Roberto Giachetti e MarcoMarsilio. «Parlamentari in forma- ha spiegato il dottor Rosa, è un'iniziativa che ha come obiettivo quello di stimolare l'attenzione sui benefici della corsa, fornire gli strumenti per raggiungere o migliorare la forma fisica e - per coloro che lo desiderano - percorrere la strada anche in senso letterale che li condurrà fino alla maratona di New York 2009». Il messaggio al quale tutti tengono è la promozione dell'attività sportiva come forma di prevenzione delle malattie e strumento di socialità. Prima degli allenamenti, infatti, tutti si sottoporranno a test medici all'interno di Montecitorio, dove sarà allestita una piccola palestra-laboratorio con turni di un'ora per verificare la condizione fisica degli «atleti». Ma tra i politici c'è chi di maratona ne ha corsa già più di una e anche chi va davvero veloce. Il più appassionato è il vicepresidente della Camera, Maurizio Lupi, che ha dato il via all'iniziativa. Il deputato del Pdl ha già alle spalle diverse partecipazioni alla Maratona di New York, chiusa quasi sempre sotto le 4 ore. «Meglio di me - ha detto Lupi - ha fatto l'onorevole Marsilio, precedendomi di 14 minuti». «Il più veloce è l'onorevole Davide Caparini con 3h26'», ha replicato scherzando Marsilio. Roberto Giachetti invece è reduce da un incoraggiante 2h00'33 alla mezza maratona Roma-Ostia di domenica scorsa. La pattuglia delle donne sarà guidata da Chiara Moroni: «Lo scorso anno ho saltato New York, perchè ero relatrice della Finanziaria», ha detto la deputata del Pdl che però ha concluso con un tempo poco superiore alle 4 ore la Milano city Marathon che si è corsa a novembre.

il blog di Antonio Ruzzo