Meno euro, più famiglia: così riparte il centrodestra

Ecco un programma in quattro punti che prevede anche la Repubblica presidenziale e l'abbattimento dei costi dello Stato. Si scioglie Io amo l'Italia 

Ha ragione il condirettore del Corriere della Sera Luciano Fontana a domandarsi se in Italia esistono ancora i partiti. La verità è che i partiti tradizionali che grazie all'investitura popolare hanno monopolizzato un potere pressoché assoluto, sono ormai morti. La crisi è iniziata quando i partiti si sono spogliati della coltre ideologica all'indomani del crollo del Muro di Berlino; è involuta in malattia cronica con il tradimento della dimensione valoriale nella fase decadente della Prima Repubblica; è sfociata in rapida agonia con la perdita della specificità identitaria nel collasso della Seconda Repubblica. Il colpo di grazia è stato l'auto-commissariamento dei partiti e del Parlamento nel novembre 2011, consegnando lo Stato alla tecnocrazia espressione dell'Eurocrazia e della dittatura finanziaria globalizzata.

Ora stiamo assistendo alla rapida e inarrestabile moria dei partiti e dei movimenti, siano essi al governo o all'opposizione. È diventato del tutto velleitario parlare di destra, centro, sinistra dal momento che la Partitocrazia ha mercificato il potere e ha sancito il consociativismo che garantisce la spartizione delle poltrone per accontentare chi vince e non scontentare chi perde. Paradossalmente oggi è diventata una disgrazia vincere le elezioni perché si tradurrà in una sonora sconfitta alla tornata successiva. Dato che ciò che anima gli italiani è prevalentemente l'opposizione all'insieme del sistema di potere, la si esprime o boicottando le urne o scommettendo sul soggetto politico più scaltro nella strumentalizzazione della denuncia. Ma quando scoprono di essere stati truffati perché agli slogan roboanti non seguono i fatti concreti, lo puniscono severamente. La parabola di Grillo insegna che chi di protesta ferisce di protesta perisce.

Ebbene la verità è che nessun governo in Italia è in grado di risolvere i problemi reali degli italiani semplicemente perché mancano i soldi. Il cosiddetto decreto «del fare», appena varato con toni trionfalistici dal governo Letta, è in realtà una goccia nell'oceano limitandoci a considerare che le imprese continuano a morire mentre attendono invano che lo Stato restituisca loro 130 miliardi di euro. Questi soldi non potranno mai essere restituiti emettendo titoli di Stato a debito, che accrescerebbero a dismisura gli interessi da pagare alle banche a cui lo Stato si è venduto concedendo il signoraggio della moneta. Così come dobbiamo prendere atto che l'austerità, impostaci dalla Troika (Commissione europea, Banca centrale europea, Fondo monetario internazionale), attraverso l'aumento delle tasse e i tagli alla spesa pubblica, sta perpetrando il crimine di ridurre l'Italia ricca in italiani poveri.

Di fronte a questa tragica realtà auspico che possa nascere in Italia un fronte unitario del centrodestra, non più sommatoria di partiti che gestiscono fette di elettorato da soddisfare per garantirsi il consenso, ma espressione di una strategia condivisa adeguata ad assicurare a tutti gli italiani i loro diritti inalienabili alla vita, alla dignità e alla libertà nel contesto di un'Italia libera, sovrana e federalista.

Propongo una piattaforma programmatica fondata su 4 punti principali: 1) Il riscatto della nostra sovranità monetaria, legislativa, giudiziaria e nazionale, che concretamente significa uscire dall'euro e da questa Unione Europea dei burocrati e dei banchieri. 2) La Repubblica presidenziale e il Federalismo dei Comuni, assicurando la governabilità con l'attribuzione al capo dello Stato eletto il potere esecutivo nel contesto di una riforma dello Stato che riconosce ai Comuni la gestione delle risorse del territorio e l'amministrazione della comunità locale. 3) Drastico abbattimento dei costi dello Stato eliminando tutti gli enti inutili e superflui nella dialettica virtuosa tra Stato forte e Comuni autonomi, per pervenire a una tassa unica al 20% e promuovere un nuovo piano di sviluppo incentrato su turismo, terra e tecnologia. 4) Sostegno alla famiglia naturale per incentivare la natalità degli italiani e difesa della nostra civiltà cristiana sia dalla minaccia dell'immigrazionismo sia dall'invasione islamica.

Voglio per primo dare il buon esempio annunciando lo scioglimento di Io amo l'Italia, il movimento politico da me fondato nel 2009. Mi rivolgo innanzitutto a Silvio Berlusconi, ai dirigenti di Fratelli d'Italia, alla nuova Lega di Maroni e alla miriade di sigle che nascono e muoiono nel centrodestra: uniamoci per creare il Fronte dell'Italia Libera, Sovrana, Federalista. Propongo di chiamarlo «Prima gli italiani» che significa che gli italiani vengono prima dei soldi, che la famiglia viene prima delle banche, che la comunità locale viene prima dei mercati, che i nostri valori non negoziabili vengono prima dello spread, che le regole della civile convivenza vengono prima del profitto, che il bene comune viene prima della speculazione.

twitter@magdicristiano

Commenti

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 09:30

Pronto a votare un partito con una piattaforma programmatica fatta dai 4 punti indicati da Allam. E non penso di essere il solo...!

rokbat

Lun, 17/06/2013 - 10:13

Bravo, Bravo et Bravo ! Auguri da Francia

mnemone44

Lun, 17/06/2013 - 10:24

Un programma politico così articolato troverà sicuramente il favore di quel ceto medio che qualche trama occulta vuole annientare.Bisogna però selezionare oculatamente i personaggi a cui affidare la realizzazione.Il panorama odierno è un pò carente di veri e sensati protagonisti!AUGURI!

Ittaboba

Lun, 17/06/2013 - 10:31

La madre di tutte le emergenze sarebbe la riduzione della spesa pubblica,non già coi soliti tagli lineari ma andando a bonificare intere aree del paese che hanno campato alle spalle dell'Italia che produce....sarebbe.Ma quanti elettori ci sono sommando Sicilia,Calabria e Campania solo per citare le 3 aree piu' compromesse??? Caro Magdi sai benissimo che ormai nessuno crede piu' nella reale possibilità di salvare il paese dall'opzione Grecia.Prima di lasciare a casa tutti gli imboscati RAI (tanto per citare un altro esempio) dovremo essere ridotti come i Greci.E' l'italica "solidarietà": si affonda tutti insieme,chi ha dato e chi ha avuto,amen!!

Roberto Monaco

Lun, 17/06/2013 - 10:35

Si scioglie Amo l'Italia, avevamo bisogno di un evento epocale di questa portata. "Oggi si fa la storia" (cit.)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 10:39

Punto 4: sono sposato, padre di due bambine che NON sto allevando secondo i dettami della chiesa cattolica. Mi riconosco nella società civile ma NON in quella cristiana sebbene le mie figlie crescono belle e sane nel rispetto di tutte le fedi religiose, inclusa quella islamica. NON considero "l'immigrazionismo" una minaccia. Signor Allam, sia magnanimo... concede anche a me il diritto e l'onore di essere considerato italiano e di poter avere il SUO sostegno e quello dello Stato???

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 10:39

Punto 4: sono sposato, padre di due bambine che NON sto allevando secondo i dettami della chiesa cattolica. Mi riconosco nella società civile ma NON in quella cristiana sebbene le mie figlie crescono belle e sane nel rispetto di tutte le fedi religiose, inclusa quella islamica. NON considero "l'immigrazionismo" una minaccia. Signor Allam, sia magnanimo... concede anche a me il diritto e l'onore di essere considerato italiano e di poter avere il SUO sostegno e quello dello Stato???

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 17/06/2013 - 10:55

Magdi, se vuoi passare all'Euro al Dinaro Tunisino accomodati pure, ci sono un sacco di voli low-cost per Tunisi.....

Roberto Monaco

Lun, 17/06/2013 - 10:58

In linea con la sua cultura, Allam renderà possibile a tutti noi lo sposarsi con una dozzina di donne. La quale cosa ha però un effetto collaterale: il mettere insieme una dozzina di suocere!

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 11:13

Dreamer_86, il sostegno vallo a cercare dai tuoi "danti causa", mica sei obbligato a adereire al programma di Allam!

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Lun, 17/06/2013 - 11:23

Sarei già soddisfatto in pieno solo con il primo punto, perché ottenendo ciò che è scritto al primo punto rende automatico gli altri punti. A noi manca la sovranità bisogna uscire dal regime tecnocratico euromafioso, io voterò solo chi proporrà l'uscita dall'euro e dall'UE indipendentemente dal colore politico.

idleproc

Lun, 17/06/2013 - 11:38

Concordo ma sono contrario a "crociate", con le altre religioni dobbiamo dialogare. L'integralismo religioso è solo il prodotto del tentativo di schiacciare comunità e popoli è un'autodifesa. Il nostro problema è anche il loro problema. Ci hanno schierati. Dobbiamo restare neutrali e proporre alternative all'escalation che si va delineando. Per i popoli, per le loro culture, per le loro economie schiacciate da un processo di globalizzazione demenziale. Insieme troveremo una strada comune in un lungo processo storico e nelle differenze che vanno rispettate.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 11:44

Soldato: ma quando leggi un post sei in grado di comprenderne il significato???

Roberto Monaco

Lun, 17/06/2013 - 11:45

Beh, Allam sarà certamente felice dell'uscita dall'euro, così l'Italia diventerà sempre più simile al suo paese d'origine

pier47

Lun, 17/06/2013 - 12:16

buongiorno, il programma,penso,sia perfettibile ma le concezioni di fondo sono giuste(chi non è d'accordo dalla fuoriuscita dall'europa,legga anche altri giornali che dimostrano come si può fare,altro che portare in tunisia.Sapete che ogni anno regaliamo all'europa 8 miliardi,differenza tra soldi inviati e quelli che ci ritornano che non sappiamo dove vanno?Sapete che in due anni si può fare?Ditemi l'europa che vantaggi ci ha portato,poi ne riparliamo e vediamo il bilancio qual'è.A parte questo,NESSUNO è cosi' co...... da pensare che gli immigrati siano tutti da respingere,perchè veramente certi lavori noi non li facciamo più,ma il flusso va REGOLATO come fanno in paesi CIVILI tipo l'Australia che se non hai un posto di lavoro stai a casa,vengono da noi complici i governi che si può dire siano collusi perchè stanno arricchendo chi sapete benissimo trasportandoli qua,inoltre sulla coscienza hanno tutti i morti sotto il Mediterraneo perchè gli danno l'illusione di venire nel paese del bengodi quando la situazione è desolante.IL PAESE VA RESETTATO.I soldati vanno richiamati,le regioni a statuto speciale eliminate come le province ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.ecc. ecc. Io sono pronto ad aderire ad un progetto del genere. saluti. p.s.e via tutti i parrucconi oltre a una certa età + 2 sole legislature per gli eletti.

laima

Lun, 17/06/2013 - 12:19

Berlusconi con Allam può trovare un leader carismatico capace di dare vitalità e nuove opportunità al nuovo partito e agli Italiani. Allam è il più Italiano degli Italiani, persona capace e che ha a cuore la sua Italia e lo si percepisce. Voterò per lui.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Lun, 17/06/2013 - 12:20

X Roberto Monaco perché adesso come stiamo diventando? Guarda che la corruzione e l'evasione l'avevamo anche prima, come c'è l'hanno tutti al mondo, il dato di fatto è che i paesi dell'eurozona sono in declino tutti. Una bella dittatura con un continente di schiavi via dall'UE e dall'Euro.

Atlantico

Lun, 17/06/2013 - 12:33

Cominciavo a sentire acutamente la mancanza di Magdi e dei suoi illuminanti aritcoli. Dopo aver detto a Benedetto XVI come si fa sul serio il papa, adesso Magdi spiega ai politici come fare i politici. A quando qualche consiglio per Prandelli ?

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 12:41

Per Dreamer_68: io sì, tu a quanto pare no!!

giuliana

Lun, 17/06/2013 - 13:08

Dreamer_66- Non mi pare il momento di sognare, anzi, è proprio ora di svegliarsi, soprattutto se sente la responsabilità di assicurare un futuro di libertà alle sue bambine. Sa che cosa significa "valore di ogni persona dal concepimento alla morte naturale? Significa che nessuno deve permettersi di discriminare le sue bambine perchè donne (come fa l'islam); significa che nessuno deve impiccare gli omosessuali (islam); significa che nessuno deve permettersi di convincere i suoi anziani genitori che sarebbe meglio ricorrere al suicidio assistito perchè ormai sono inutili (come vorrebbero i massoni europei); nessuno deve permettersi di autorizzare i minorenni al suicidio (assistito) se pensano di soffrire troppo (magari per una crisi giovanile esistenziale) come vorrebbero i massoni europei; nessuno deve permettersi di autorizzare la dolce morte per i malati (per ora quelli di alzhaimer) o per i bimbi non perfettamente sani, nessuno deve permettersi di liberalizzare la pedofilia (come stanno per fare i massoni europei). Senza dimenticare che le direttive europee stanno spingendo per abolire le parole "madre e padre" e sostituirle con un generico genitore 1 e genitore 2 (in francia, belgio, olanda è legge). Siamo in mano a dei pazzi invasati. La religione cristiana insegna il rispetto e la sacralità di ogni essere umano. SACRALITA' che nessuno stato laico ha mai garantito. Se le sue bimbe, per Lei, sono un dono, scommetto che anche per Lei, non esiste una definizione migliore di SACRO per rappresentarne la grandezza e l'intoccabilità. Se ha un termine equivalente, lo consigli agli invasati che si permettono di legiferare come se un essere umano potesse essere considerato spazzatura e gettato nel cesso nel momento in cui diventa un costo per la società.

giuliana

Lun, 17/06/2013 - 13:21

idleproc- Uno Stato laico non deve dialogare con le religioni, deve pretendere che le sue leggi siano osservate da tutti i cittadini, ospiti compresi. La motivazione religiosa non deve essere un pretesto per non rispettare le leggi dello Stato. E, guarda caso, i musulmani se ne sbattono delle nostre leggi, osservano solo le loro e vorrebbero addirittura imporle a noi. Non vede quanto accade negli altri paesi europei?

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 13:22

Per Giuliana: perfetto, sottoscrivo. E lo faccio da non credente quale sono.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 17/06/2013 - 13:30

uscire dall'euro ci costerà più di ora. non conviene. pagando in lire, i nostri mutui costerebbero il doppio di ora, perchè pagheremo anche l'inflazione. perchè farlo? in più, rimanendo fuori dall'europa, dovremmo contare solo su noi stessi, mentre ora possiamo contare sugli aiuti ell'europa, della BCE.... poi, l'islamismo mal si concilia con i valori della cristianità, del costume tipico occidentale. non funzionerà mai. per il resto invece sono d'accordo. però non penso che sia questa la strada meno impervia da percorrere, ce ne sono di migliori! una nota per i comunisti: non straparlate a vanvera! rischiate di arrampicarvi sugli specchi :-))

chiara 2

Lun, 17/06/2013 - 13:37

X DREAMER...vede lettore, proprio oggi mi confrontavo con una collega che ha vissuto e lavorato in tutti i Paesi del mondo, dal Medio-oriente all'America e tutte e due (anche io ho esperienze lavorative e di svago estere) concordavamo che in NESSUN ALTRO STATO (ha capito bene, nessun altro) esiste una situazione come quella creata dai comunisti in Italia. In tutto il mondo chi si appresta a lavorare o soggiornare in uno stato straniero, ACCETTA DI RISPETTARNE LE REGOLE e, se non lo fa', lo Stato ESPELLE il sovversivo senza se e senza ma. Niente buonismo, niente ipocrisia, niente autolesionismo...semplicemente buon senso! Ma noi siamo in Italia e qui, Patria della follia ideologica comunista, quelli come lei fanno la voce grossa senza rendersi conto che stanno preparando un futuro per i propri figli di miseria e dolore. Voi volete un'Italia povera e smarrita, senza regole per gli stranieri che fanno quello che vogliono con arroganza. Ovviamente ci si chiede se abbiate una vera cultura, perchè, in caso contrario, non si capisce con quale coraggio andiate tanto fieri di rappresentare un colore politico che vuole ed ha sempre e solo voluto POTERE, DENARO e niente altro.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 17/06/2013 - 13:45

@giuliana - "La religione cristiana insegna il rispetto e la sacralità di ogni essere umano"... ti informo che gli ultimi roghi della chiesa cattolica avvenuti in Italia sono datati inizio 1800, appena due secoli fa, ma forse non te lo hanno raccontato a catechismo.

chiara 2

Lun, 17/06/2013 - 13:53

Carissima Giuliana, di certo non sono una cattolica ma il Suo sincero ed appassionato intervento mi ha aperto il cuore.

vivaitaly

Lun, 17/06/2013 - 13:57

speriamo che ci riuscite, ma ritengo che il problema numero uno rimanga questa invasione di stranieri e di clandestini. Per favore fate qualcosa. Vogliamo l'Italia di una volta.

vivaitaly

Lun, 17/06/2013 - 14:00

Vi auguro un grande successo, ma fatevi sentire, parlate al popolo. Si uscire dall'euro e dall'Europa sarebbe la cosa migliore sia per il popolo e sia per l'economia.

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 14:17

Pisistrato, ci interessano i casini di oggi, non quelli di 2 secoli fa!!

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 14:24

Per mortimermouse. Aiuti dall'Europa? Solo vincoli! In più mi permetto di sagnalare quanto ha rammentato il prof. Bagnai: nel 1992 l'Italia dovette uscire dallo SME a "banda stretta" e la lira si svalutò del 20%; l'inflazione restò inalterata grazie al fatto che la Banca d'Italia aveva ancora il controllo dela base monetaria e dei tassi. In più, quando ci si dice "Se usciamo dall'euro la futura moneta nazionale si svaluterebbe del 30%!" non si considera che implicitamente ci si dice che l'euro rispetto alla ipotetica valuta corrispondente alla nostra situazione economica è sopravvalutata fino a un max del 30%! E come si fa a competere così? La permanenza nell'euro è la morte del nostro sistema economico, altro che aiuti europei!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 14:35

giuliana, chiara 2: gentili signore, nella frenesia di dare una adeguata risposta al mio post, forse perchè inorridite dalla mia decisione di non crescere le mie figlie secondo i dettami della chiesa cattolica, avete forse omesso di leggerlo... in compenso vi siete prese la briga di attribuirbi volontà che non mi sogno minimamente! Signora Giuliana... posso avere qualche differenza di vedute, rispetto alle sue, per quanto riguarda il testamento biologico e la decisione INDIVIDUALE (MAI...e ripeto MAI imposta da soggetti terzi) di interrompere l'accanimento terapeutico in caso di gravi ed irreversibili malattie degenerative o in condizioni di coma irreversibile... posso rimanere indifferente al fatto di essere riconosciuto come GENITORE 2 anzichè PADRE (padre lo sono e lo rimango indipendentemente dalle definizioni imposte per legge)... ma per il resto le assicuro di condividere i suoi punti di vista e, nel mio piccolo, mi adopero per difendere queste posizioni. Lei ritiene che io non possa farlo senza autorizzazione della chiesa??? Vado oltre... tali valori devono essere riconosciuti ed imposti PER LEGGE, e che siano valevoli per tutti e non arbitrariamente in funzione del proprio credo religioso. chiara 2: ma chi ha mai detto che gli immigrati debbano essere in condizione di poter fare quello che vogliono senza rispettare le regole del paese ospitante? Anche su questo punto le rispondo che esistono le leggi dello Stato ed adeguate punizioni per chi le infrange, e questo discorso vale per tutti, immigrati e non. Ecco... io ho paura di coloro che non sanno o non vogliono vivere nel rispetto altrui e delle posizioni altrui, e questo vale sia per i fondamentalisti islamici che per molti dei commentatori razzisti ed intolleranti di questo forum... fosse per me li spedirei tutti su Marte. Ed ho paura (per modo di dire) delle parole di Allam quando vincola il sostegno alla famiglia naturale in funzione della difesa della cristianità. Al contrario mi sento vicino a tutti coloro i quali vivono pacificamente ed onestamente, siano essi bianchi, neri o gialli. Che vi piaccia o meno quei valori di pace e rispetto sono valori universali e non ad appannaggio del solo cristianesimo.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 14:36

giuliana, chiara 2: gentili signore, nella frenesia di dare una adeguata risposta al mio post, forse perchè inorridite dalla mia decisione di non crescere le mie figlie secondo i dettami della chiesa cattolica, avete forse omesso di leggerlo... in compenso vi siete prese la briga di attribuirbi volontà che non mi sogno minimamente! Signora Giuliana... posso avere qualche differenza di vedute, rispetto alle sue, per quanto riguarda il testamento biologico e la decisione INDIVIDUALE (MAI...e ripeto MAI imposta da soggetti terzi) di interrompere l'accanimento terapeutico in caso di gravi ed irreversibili malattie degenerative o in condizioni di coma irreversibile... posso rimanere indifferente al fatto di essere riconosciuto come GENITORE 2 anzichè PADRE (padre lo sono e lo rimango indipendentemente dalle definizioni imposte per legge)... ma per il resto le assicuro di condividere i suoi punti di vista e, nel mio piccolo, mi adopero per difendere queste posizioni. Lei ritiene che io non possa farlo senza autorizzazione della chiesa??? Vado oltre... tali valori devono essere riconosciuti ed imposti PER LEGGE, e che siano valevoli per tutti e non arbitrariamente in funzione del proprio credo religioso. chiara 2: ma chi ha mai detto che gli immigrati debbano essere in condizione di poter fare quello che vogliono senza rispettare le regole del paese ospitante? Anche su questo punto le rispondo che esistono le leggi dello Stato ed adeguate punizioni per chi le infrange, e questo discorso vale per tutti, immigrati e non. Ecco... io ho paura di coloro che non sanno o non vogliono vivere nel rispetto altrui e delle posizioni altrui, e questo vale sia per i fondamentalisti islamici che per molti dei commentatori razzisti ed intolleranti di questo forum... fosse per me li spedirei tutti su Marte. Ed ho paura (per modo di dire) delle parole di Allam quando vincola il sostegno alla famiglia naturale in funzione della difesa della cristianità. Al contrario mi sento vicino a tutti coloro i quali vivono pacificamente ed onestamente, siano essi bianchi, neri o gialli. Che vi piaccia o meno quei valori di pace e rispetto sono valori universali e non ad appannaggio del solo cristianesimo.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 14:36

giuliana, chiara 2: gentili signore, nella frenesia di dare una adeguata risposta al mio post, forse perchè inorridite dalla mia decisione di non crescere le mie figlie secondo i dettami della chiesa cattolica, avete forse omesso di leggerlo... in compenso vi siete prese la briga di attribuirbi volontà che non mi sogno minimamente! Signora Giuliana... posso avere qualche differenza di vedute, rispetto alle sue, per quanto riguarda il testamento biologico e la decisione INDIVIDUALE (MAI...e ripeto MAI imposta da soggetti terzi) di interrompere l'accanimento terapeutico in caso di gravi ed irreversibili malattie degenerative o in condizioni di coma irreversibile... posso rimanere indifferente al fatto di essere riconosciuto come GENITORE 2 anzichè PADRE (padre lo sono e lo rimango indipendentemente dalle definizioni imposte per legge)... ma per il resto le assicuro di condividere i suoi punti di vista e, nel mio piccolo, mi adopero per difendere queste posizioni. Lei ritiene che io non possa farlo senza autorizzazione della chiesa??? Vado oltre... tali valori devono essere riconosciuti ed imposti PER LEGGE, e che siano valevoli per tutti e non arbitrariamente in funzione del proprio credo religioso. chiara 2: ma chi ha mai detto che gli immigrati debbano essere in condizione di poter fare quello che vogliono senza rispettare le regole del paese ospitante? Anche su questo punto le rispondo che esistono le leggi dello Stato ed adeguate punizioni per chi le infrange, e questo discorso vale per tutti, immigrati e non. Ecco... io ho paura di coloro che non sanno o non vogliono vivere nel rispetto altrui e delle posizioni altrui, e questo vale sia per i fondamentalisti islamici che per molti dei commentatori razzisti ed intolleranti di questo forum... fosse per me li spedirei tutti su Marte. Ed ho paura (per modo di dire) delle parole di Allam quando vincola il sostegno alla famiglia naturale in funzione della difesa della cristianità. Al contrario mi sento vicino a tutti coloro i quali vivono pacificamente ed onestamente, siano essi bianchi, neri o gialli. Che vi piaccia o meno quei valori di pace e rispetto sono valori universali e non ad appannaggio del solo cristianesimo.

tommy1950

Lun, 17/06/2013 - 14:59

Ce ne sarebbe bisogno di intellettuali politici e giornalisti del calibro di Cristiano Allam.In Italia c'è invece la sindrome del "progressista erudito libertario e tollerante". Gente senza alcuna visione del futuro che con la tolleranza gratuita e a basso costo, si ergono a paladini del mondo multiculturale. Sono i classici atteggiamenti dell''intellettualoide di sinistra magari insegnanti di filosofia nei licei con la barba incolta,atteggiamento dimesso , con gli occhialini rotondi da noto statista ex rssu(al mio liceo ce ne erano parecchi nel 68:tutti ignoranti,dicevano che Mao era un paladino della libertà, erano scansafatiche perchè non insegnavano ma accesi contestatori della sana autorità costituita,sobillatori di coscienze giovanili,tolleranti solo con gli alunni per calcolo personale).Oggi che l'ignoranza è ancora più marcata,esistono di questi tipi :sono i peggiori frutti del 68, persone anche incoscienti perchè non vedono sotto i loro occhi il danno che l'immigrazione selvaggia sta producendo.

Luigi Farinelli

Lun, 17/06/2013 - 15:07

Sono le stesse cose che anch'io proporrei di difendere a oltranza ma per realizzarle occorrerebbe, prima, rendere i cittadini coscienti dei metodi usati dal vero potere che utilizza le tecniche di manipolazione mentale mediatica, che di nascosto fa avanzare programmi (già in via di attuazione) per sessualizzare i bambini già nelle scuole per creare gli zombies di domani, strumento della società nichilista del consumismo illimitato: sugli scopi veri delle crisi economiche inventate a tavolino da una masnada di delinquenti che, forti della loro appartenenza a lobbies, fonsazione e massonerie varie, stanno portando, dai palazzi dell'ONU e di Bruxelles, la società occidentale verso una delle crisi economiche e morali più profonde, al di sotto del livello delle bestie, le quali seguono ancora pur sempre i principi naturali per far sopravvivere le loro specie e non li sacrificano sull'altare della globalizzazione mercantilista e laicista, "illuminata" e luciferina.

chiara 2

Lun, 17/06/2013 - 15:19

DREAMER...ad un post educato ed argomentato, lei comincia subito aggredendo. Ho letto le prime due righe e non intendo andare oltre.

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 15:27

Dreamer, continui a non capire: io non sono credente dal punto di vista religioso, ma su certi valori, principi, o chiamali come vuoi la vedo allo stesso modo perché si basano su quella concezione definita del "diritto naturale" In base a questi principi credo nella "famiglia naturale", fatta da un padre e da una madre biologici. Coppie di fatto quante se ne vuole, facciano pure, ma "famiglia" è quello secondo natura. E il rapporto con la religione è un caso.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 15:58

Soldato: e allora sei intervenuto a sproposito in merito al mio post. Il mio commento era riferito alle esplicite parole di Allam come da suo punto 4 (Sostegno alla famiglia naturale per incentivare la natalità degli italiani e difesa della nostra civiltà cristiana sia dalla minaccia dell'immigrazionismo sia dall'invasione islamica). Era per rimarcare il loro atteggiamento discriminatorio ed impositivo. Tu mi rispondi: "mica sei obbligato a aderire al programma di Allam!". Non aderisco no, su questo non ci piove, ma non è questo il discorso. Se il Sig. Magdi Allam vuole organizzare una colletta per distribuire fondi esclusivamente alle famiglie pie e devote, al fine di promuovere una "civiltà cristiana", è liberissimo di farlo. Egli invece propone una piattaforma estesa a tutta la società... ogni sostegno alla famiglia (sempre benvenuto) deve essere a vantaggio della società non in funzione della "difesa della civiltà cristiana" e della discriminazione rispetto ad altre etnie o professioni religiose, altrimenti io stesso ne sarei tagliato fuori.

gedeone@libero.it

Lun, 17/06/2013 - 15:59

DREAMER, penso le converrebbe andare a pontificare altrove, qui non attacca!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 16:01

chiara 2: suvvia... non era certo offensivo il mio post. Se lo legga e parliamone se vuole... se non vuuole, pazienza!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 16:21

gedeone@libero.it: non ci crederà... non me ne può fregar di meno se non attacca...

Sicander80

Lun, 17/06/2013 - 16:31

mortimermouse Sei male informato e non mi stupisce vista la disinformazione che da anni continuano a fare sull'argomento. Comunque la rata del tuo mutuo non dipende dalla valuta che circola nel tuo paese, ma dai tassi che ti ha fatto la banca. Se un domani iniziassimo a coniare una nuova valuta con un tasso di cambio 1 a 1 con l'euro, sua banca sarebbe obbligata a convertire le rate del mutuo nella valuta corrente (di fatto per transazioni nazionali non cambierebbe proprio niente). D'altro canto un'eventuale incremento dell'inflazione (per nulla certo e comunque di entità contenuta) non solo non si tradurrebbe in un aumento della rata, ma al contrario la agevolerebbe a restituire il capitale. Poniamo lei debba alla banca ancora 100.000 euro, questi diverrebbero 100.000 nuove lire, se l'inflazione dal 3% degli ultimi anni schizzasse anche al 10% ciò andrebbe a vantaggio suo e a svantaggio della banca.

moshe

Lun, 17/06/2013 - 16:52

E con l'invasione dei clandestini come la mettiamo? Occhio ai voti!

Soldato

Lun, 17/06/2013 - 17:01

Dreamer, non ci capiamo, provo a spiegarmi meglio: non sono né cattolico né credente in altre religioni. Oggi la difesa della famiglia naturale è possibile solo attraverso la difesa dei valori cristiani, quelli della nostra civiltà, così come si è sviluppata in occidente, pur attraverso errori e sopraffazioni. Sono un laico, sposato per scelta solo in municipio, ma oggi quei valori del diritto naturale che vorrei vedere mantenuti nella società li vedo difesi solo da persone come Allam, neanche da tutti i cristiani.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 17/06/2013 - 17:07

Finché siamo nell'€uro, i politici non servono a niente visto che si sono messi nella condizione di prendere ordini dalla Merkel. L'unico voto che ha senso in europa è quello del padrone tedesco che decide per tutti. Se nascesse un partito per mettesse al primo posto il recupero della sovranità monetaria lo voterei senza esitare. Di queste cose, ne parlano solo Forza Nuova, Casapound e Berlusconi (però dopo lui smentisce).

Andoni

Lun, 17/06/2013 - 17:21

Magdi chi ? Quello che è nato in Egitto ? Quello che ha avuto figli con donne diverse ? Quello che nel 2008 è stato battezzato dal papa ? Quello che nel 2013 ha dichiarato ufficialmente la fine della sua conversione al cattolicesimo ? Ma ci faccia il piacere Magdi Cristiano Allam...almeno ci risparmi queste prediche ipocrite

eloi

Lun, 17/06/2013 - 17:24

Mi chiedo e le chiedo Sig. Magdi, perchè non è steto nomonito Ministro al posto della congolese.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 17/06/2013 - 17:50

Sempre le solite promesse, fatti zero, poi con il mio voto hanno sostenuto monti e il suo massacro sociale. Finiti, siete finiti.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 17/06/2013 - 18:55

E' cinico ma è vero. Per eliminare le province occorre licenziare gli addetti. Per diminuire la PA idem. Eppoi sopprimere uffici inutili e dannosi. Immagino circa un milione di licenziati. Inutile girarci intorno. La PA è cresciuta nei debiti. E' un gigantesco ammortizzatore sociale, quanto di più sovietico si possa immaginare. E la fine sarà la stessa. Chiunque fosse in cerca di un lavoro senza rischio veniva assunto nella PA. E lo si pagava con le tasse di chi ne era restato fuori e lavorare da mattina a sera come artigiano commerciante imprenditore. Tartassato a sangue. I sopravvissuti son quelli che son riusciti ad evadere ma ora anche per loro non c'è scampo. Rientrare nei lager fiscali fino a morte sicura. In più non abbiamo energia e materie prime e la mano d'opera è la meno pagata e più costosa della galassia. E' questa l'Italia caro Cristiano Allam e tu non ci puoi fare niente.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 17/06/2013 - 19:42

MAGARI RIUSCISSI A FARE QUELLO CHE HAI SCRITTO. TE LO AUGURO DI TUTTO CUORE. PERO' SAI CHE IN ITALIA COMANDANO I SINDACATI E I CATTOCOMUNISTI. NON DIMENTICARLO.

chiara 2

Lun, 17/06/2013 - 20:07

Sig. Giuntoli, oggi mi è capitato spesso di condividere diversi commenti mentre, di solito, esprimo il mio pensiero e prendo atto di quello altrui (sorpassando taluni esseri inutili che utilizzano questo blog per passare il loro altrettanto inutile tempo). Mi sono imbattuta nel suo e, devo ammettere, che mi trova davvero concorde. Si, certo, si lascerebbero a casa centinaia di migliaia di parassiti e non statali ma immagini quanto ossigeno acquisteremmo e quanto energia economica di libererebbe! Burocrazia abbattuta! Parassitismo eliminato! Finalmente la vera meritocrazia avrebbe più spazio per esprimersi e divenire crescita per un Paese ormai soffocato. Gli stessi licenziati dovrebbero imparare a darsi da fare come tutti e, magari, scoprirebbero che anche loro sono capaci di farcela e di sentirsi veramente utili....

chiara 2

Lun, 17/06/2013 - 20:07

Sig. Giuntoli, oggi mi è capitato spesso di condividere diversi commenti mentre, di solito, esprimo il mio pensiero e prendo atto di quello altrui (sorpassando taluni esseri inutili che utilizzano questo blog per passare il loro altrettanto inutile tempo). Mi sono imbattuta nel suo e, devo ammettere, che mi trova davvero concorde. Si, certo, si lascerebbero a casa centinaia di migliaia di parassiti e non statali ma immagini quanto ossigeno acquisteremmo e quanto energia economica di libererebbe! Burocrazia abbattuta! Parassitismo eliminato! Finalmente la vera meritocrazia avrebbe più spazio per esprimersi e divenire crescita per un Paese ormai soffocato. Gli stessi licenziati dovrebbero imparare a darsi da fare come tutti e, magari, scoprirebbero che anche loro sono capaci di farcela e di sentirsi veramente utili....

vivaitaly

Ven, 21/06/2013 - 00:16

noto che ci sono alcuni di voi che siete convinti di rimanere nell'euro, io invece insiemte a tanti imprenditori la pensiamo diversa. ritornando alla lira sarebbe un vantaggio perche' aumenterebbe l'esportazione e I prezzi sarebbero piu' bassi. Avremo pieno controllo di chi voler fare entrare in Italia, meno clandestini e stranieri e piu' denaro per gli Italiani. Ma vi siete mai chiesti quando ci costa a mantenere tutti questi invasori. Se non fermiamo questa invasione Barbara, fra pochi anni diventeremo noi un paese del terzo mondo, cosi come I paesi da dove arrivano questi invasori.