Michele, il professore che va in classe con gonna e tacchi

Gli studenti ridono, i genitori criticano, ma la preside lo difende. Lui rivendica con orgoglio: "Sono me stesso" 

Di «lui» tutti parlano bene. Pareri lusinghieri anche su di «lei». Inevitabile, considerato che «lui» e «lei» sono la stessa persona. «Lui» è il professor Michele Romeo, «lei» è la professoressa Michele Romeo. Già, perché l'apprezzatissimo/a docente Michele Romeo, 38 anni, a insegnare matematica e fisica al liceo scientifico Oberdan di Trieste ci va in gonna, tacchi e unghie laccate. Elegante, non c'è che dire. La sua storia è stata raccontata ieri dal quotidiano Il Piccolo: nessun taglio moraleggiante, solo cronaca. Ben sintetizzata dal seguente titolo: «Trieste: il prof in classe in gonna e tacchi a spillo»; e poi: «Sorpresa tra gli studenti del liceo Oberdan per l'arrivo del supplente: è uomo travestito da donna. La dirigente scolastica: "Mi stupiscono le reazioni di alcuni genitori per la superficialità del giudizio"». Come dire: gli alunni ridono, i genitori s'indignano, la preside difende Romeo, i colleghi di Michele non si sbilanciano.
Ma il docente dal doppio genere (maschile e femminile), cosa dice?

Ieri ai giornalisti che l'hanno cercato per avere conferme, Romeo ha confermato parola per parola quanto già dichiarato al Piccolo: «Sono abituato alle critiche, resto coerente con me stesso, da anni non nascondo di essere androgino. Sulla mia professionalità nessuno può dire nulla. Vado ovunque vestito come mi sento di vestire». E no, caro professor Romeo, noi qualcosa da dire ce l'abbiamo: lei sarà pure libero di andare «ovunque» vestito come le pare, ma la scuola è la scuola, non un «ovunque» qualsiasi. Lei in classe deve (dovrebbe) presentarsi abbigliato in modo da apparire - se non autorevole - quantomeno credibile. E invece salire in cattedra con gonna, tacchi più o meno alti, calze di nylon, collane, bracciali, anelli, orecchini, chignon e unghie laccate non è sicuramente il massimo per un educatore che deve farsi rispettare (e, perché no, ammirare) dalla propria scolaresca. Con che coraggio si chiede agli studenti di vestire tra i banchi in modo «consono», se poi un professore uomo sale in cattedra vestito da donna? Michele Romeo che - raccontano i testimoni - «non disdegna neppure un velo di rimmel, la pelle incipriata e il fard», ha un ottimo curriculum: laurea in Fisica a Lecce, stage all'estero, due anni a Monaco di Baviera come ricercatore associato, infine il trasferimento a Trieste e la collaborazione con l'Università. Tanto di cappello.

Meno lineare risulta invece il suo percorso «privato». Che Romeo illustra sul profilo Facebook: «Nato a Grottaglie nel 1976. Sono androgino, in me convivono aspetti femminili e maschili. Trovo importante che se ne parli, che il mio caso abbia sollevato delle discussioni. La gente deve conoscere, imparare. Spero serva anche a tutte quelle persone che vivono di nascosto e con sofferenza una situazione simile alla mia». La consapevolezza di un'identità vissuta tra mille dubbi e travagli: «Per molta parte della mia vita ho vissuto questa condizione in solitudine. Madre casalinga, padre carabiniere, a 10 anni ho preso coscienza del mio essere. Amavo indossare abiti e scarpe di mia madre e mi piaceva guardarmi allo specchio, non avevo tanto un problema con me stesso quanto di confronto con gli altri». Cinque anni fa ho deciso di fare outing».

Lo scorso dicembre il professor Romeo si è sposato con una donna, dopo un fidanzamento durato ben 17 anni: «Amo tantissimo mia moglie. Ha saputo accettare con grande intelligenza e affetto la mia decisione». La decisione di vedersi, sentirsi e atteggiarsi donna: «Oggi mi guardo e mi piaccio, anche nuda davanti allo specchio. Anni fa invece vivevo una condizione difficile. Ero grasso, mi sentivo come quando qualche cosa viene coperta con un pesante lenzuolo nero: non la si vede e non la si sente. Non mi guardavo nemmeno allo specchio». Poi, nel 2006, la svolta liberatoria: «Tutto “merito“ di un attacco di panico. Il mio sistema nervoso - causa la mancata emancipazione, l'impossibilità di vivermi per come ero - è saltato. Ma nel risollevarmi da quella batosta ho cominciato a prendere in pugno la mia vita. Sono dimagrito, ho iniziato a curare di più il suo aspetto, ho smesso di fumare. Ho deciso di dare meno spiegazioni agli altri e ho detto a mia moglie che o mi accettava per come ero o le nostre strade avrebbero preso direzioni diverse». «Mi piacerebbe avere un figlio ma sono sterile - racconta - abbiamo pensato all'adozione ma io ritengo importanti per un bambino la presenza di una figura materna e paterna. Sono comunque certo che sarei in grado di crescerlo meglio di molti genitori, dandogli lezioni di morale, educazione civica e scientifica».

Le perplessità sollevate dal suo caso non lo demoralizzano, anzi: «A chi mi critica direi loro che se dovessero per caso avere un figlio che manifesti una diversità, condannarlo per ciò che lui desidera essere equivarrebbe a negare che madre natura abbia voluto crearlo in quel modo. E invece non si può impedire alla natura di esprimersi liberamente. Ai genitori dico: sforzatevi di istruirvi sul funzionamento del corpo umano prima di giudicare gli aspetti esteriori. Ne rimarrete esterrefatti e capirete che non c'è nulla di più normale per un essere vivente che esprimersi per ciò che sente e si sente, nel rispetto altrui». «Prima che il professor Romeo iniziasse le supplenze - precisa al Piccolo, la preside del liceo Oberdan, Maria Cristina Rocco - ho parlato con lui perché capivo che la situazione poteva essere delicata. Ho scoperto una persona estremamente professionale, preparata, educata che ha mantenuto un' anagrafica maschile, porta abiti da donna garantendo comunque il rispetto per il decoro». L'anno scolastico è ormai finito. Urge, per tutti, una pausa di riflessione.

Commenti

angelomaria

Sab, 31/05/2014 - 09:44

che lo schifo possa finire ormai hanno superato i limiti del pudore!!!!!

angelomaria

Sab, 31/05/2014 - 09:47

RISPETTO AL DECORO ??!!RACCONTATELO A VENTOLA!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 31/05/2014 - 09:58

ha pure le tette,,,

davidebravo

Sab, 31/05/2014 - 10:02

Tralasciando ogni condivisibile perplessità in merito al ruolo di educatore che ricopre, questa persona nel prendere questa scelta conscio della valanga di critiche che gli sarebbero piovute addosso ha dimostrato di avere "le palle". Fra lui, a quanto leggo bravissimo ma difficilmente erigibile a modello, ed un mediocre insegnante che fa il minimo indispensabile per portare a casa lo stipendio, la scelta sarebbe ardua per qualsiasi genitore (considerando anche che si parla di superiori, se fossero elementari o medie il discorso sarebbe diverso vista la maggior componente educativa).

paolonardi

Sab, 31/05/2014 - 10:17

Al di la di ogni giudizio c'e' una considerazione lessicale: l'androgino e' un essere con gli organi sessuali completi di ambedue i sessi al contrario dell'ermafroditismo che prevede, di solito, ginocomastia vera e gonadi maschili.

Raffaele Augello

Sab, 31/05/2014 - 10:19

Ma un tipo così combinato da madre natura, tutto può fare, di grazia, fuorché l'insegnante! Ma scherziamo con questa libertà di fare, di dire, di travestirsi, insomma di mettere tutto sul piano dell'effimero e del libero arbitrio più sfrenato, che sta preside "avanguardista e illuminatissima" avrebbe consentito, e le stesse autorità superiori abbiano consentito, che tutto fosse consentito in una "Scuola"! Che Scuola sarebbe questo Liceo Oberdan dove il professor-la professoressa Romeo, non si capisce chi e cosa, si presenterebbe a fare lezione, sia pure di Matematica e Fisica, cioè materie scientifiche puramente razionali, che non implicherebbero sentimenti o effetti psichici immediati?! E chi lo dice che, nonostante tutto non ci siano effetti assolutamente svianti e distraenti, dall'attenzione che qualsiasi insegnamento richiede? Ma come si può tollerare cose di questo genere? Ma dove andremo a parare, tollerando comportamenti sociali così anomali in una istituzione che oltre che istruttiva dovrebbe essere soprattutto educativa?!

pilandi

Sab, 31/05/2014 - 10:27

Ma lui in classe ci va per insegnare matematica o cosa? E' capace come insegnante di matematica? E allora, problema risolto. Sono dei ragazzi delle superiori, non verranno condizionati da un uomo vestito da donna, quelli omosessuali lo saranno comunque, gli altri no... Per anni abbiamo avuto dei preti nelle classi, che erano vestiti con la gonna e avevano il compito di insegnare una materia ben più formante rispetto al carattere della matematica, hanno fatto dei danni incommensurabili e nessuno ha avuto niente da ridire... Finché ci fermiamo alle apparenze non ne usciamo. E meglio quest'insegnante o uno dei tanti che hanno arrestato perché pedofili? Ah certo, loro però erano vestiti con giacca e cravatta...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 31/05/2014 - 10:33

Il prof., prima di dedicarsi alla formazione delle nuove generazioni, deve risolvere i numerosi problemi identitari che annodano il suo cervello in un gigantesco nodo gordiano. E capire che la scuola è qualcosa di diverso dalla pista di un circo in cui vengono esibiti con orgoglio i più sensazionali fenomeni da baraccone.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 31/05/2014 - 10:36

A qando i maestri dichiaratamente pedofili? in fondo anche se a modo loro é indubbio che "amano" i bambini!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 31/05/2014 - 10:37

Augello tu non devi tollerare proprio niente! Quello è come è e ha il diritto di esserlo. Quando mi dimostrerai cosa ci sarebbe anche solo di immorale nel vestirsi da donna potremo riparlarne. In fondo alcune decenni fa le donne che mettevano i pantaloni non facevano scandalo?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 31/05/2014 - 10:39

Non avete ancora capito che in italia,occorre fare come fanno i NO TAV.....La preside la/lo difende,....Se la maggioranza(sostenuta) dei GENITORI si mettesse fuori dalla scuola per tenere il soggetto/a, fuori per qualche giorno,vedrete che....Si brontola,si ci lamenta di questo e di quello,ma quando c'è da "esporsi",niente da fare.Come le votazioni.Chi non è andato a votare contro il PD & soci,non si lamenti più.Come non si lamenti più chi non fa "fisicamente" niente,per cambiare queste cose,che se VERAMENTE non volute dai più,non ci sarebbero!!!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 31/05/2014 - 10:41

@davidebravo. Non é questione di "palle", quello é solo esibizionismo e provocazione gratuiti! Gratuiti perché ormai non si puo' in alcun modo sanzionare un comportamento scorretto di un qualsiasi gay senza essere immediatamente classificati tra gli omofobi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 31/05/2014 - 10:48

#Omar El Mukhtar. Sei un convertito alquanto atipico. Cosa pensi che succederebbe a questo signore nei paesi che vivono nelle fede in Allah? Che,ça va sans dire, è sempre akbàr...

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 10:51

Affronti le operazioni chirurgiche per cambiare sesso e diventi definitivamente donna. Senza tanti discorsi pseudofilosofici. Ma com'è che tanti pugliesi sono checche? Non è che a mangiare le orecchiette con le cime di rape poi diventano orecchioni?

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 10:54

CHE PENA I COMMENTI DI PILANDI!!!!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 31/05/2014 - 10:56

@Memphis35:concordo!!

Raoul Pontalti

Sab, 31/05/2014 - 10:58

Sottoscrivo parola per parola entrambi i commenti di Memphis35 con l'eccezione ovviamente dell'espressione di irriverenza nei ocnfornti della divinità in calce al secondo commento.

Raoul Pontalti

Sab, 31/05/2014 - 11:00

Sottoscrivo parola per parola entrambi i commenti di Memphis35 con l'eccezione ovviamente dell'espressione di irriverenza nei confronti della divinità in calce al secondo commento.

vince50

Sab, 31/05/2014 - 11:09

Eh si la natura molte volte è impietosa,li si potrebbe anche ignorare se non fossero così vomitevolmente esibizionisti.

roberto.morici

Sab, 31/05/2014 - 11:18

Non me la sento di esprimere un parere su questa vicenda. Mi piace, solamente, riproporre la mia aurea massima: "Solo chi ha visto poco si meraviglia molto".

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 31/05/2014 - 11:23

prima gli italiani mi facevano pena ma adesso anche Schifo, poveri ragazzi quanta immoralità e pazzia ma se li tollerate... evidentemente rispecchiano il vostro modello di società.

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 11:24

E perchè mai dovrebbe essere irriverente il commento di Manphis35, circa la presenza costante di allah akbar (traduzione dall'arabo antico = allah è al bar)? A parte la considerazione storica che il corano del sig. Maometto è stato tratto, pari pari, dall'Antico Testamento (meglio dire copiato integralmente), io non mi sento per nulla irriverente nell'affermare che la religione islamica è una falsità storica, e che è evidente, a chi ha letto il libro di Mao(metto), ed io lo conosco a memoria, che esso è stato scritto da chi lo ha fatto sotto dettatura, perchè Mao(metto) era un totale analfabeta, che era sotto l'effetto dell'Hashish, droga che Mao(metto) faceva assumere ai suoi adepti prima di scatenarli nella caccia e strage di chi non si convertiva alla sua religione personale, Cosa che avviene normalmente anche ai giorni nostri. Questa è Storia, quella vera e incontrovertibile. Albertzanna

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 31/05/2014 - 11:29

Se nella famiglia esistono e sono indispensabili uma madre e un padre, che offrono modelli identitari ben precisi per i figli, maschile e femminile, non si corre poi il pericolo con insegnanti di questo tipo di creare problemi e confusione nei ragazzi? Questa è psicologia elementare. Che si debbano educare i ragazzi alla tolleranza è un bene,ma non attraverso questa via.Ma credo che creare individui senza un 'identità ben definita rientri in una precisa strategia, che assume le vesti ingannatrici dell' educazione alla tolleranza e del bla bla buonista e 'progressista'.

leo_polemico

Sab, 31/05/2014 - 11:50

E' semplicemente ora di finirla con queste vere e proprie pagliacciate. Ora sono le persone "normali" ad essere discriminate e questo è veramente il colmo...

occhiotv

Sab, 31/05/2014 - 12:12

Una semplice considerazione. Se un giorno tutti gli alunni si vestissero da femminucce, anche con un grossolano trucco in viso, la preside cosa farebbe? Dovrebbe stare zitta visto che i professori fanno quello che vogliono.

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 12:17

E perchè mai dovrebbe essere irriverente il commento di Manphis35, circa la presenza costante di allah akbar (traduzione dall'arabo antico = allah è al bar)? A parte la considerazione storica che il corano del sig. Maometto è stato tratto, pari pari, dall'Antico Testamento (meglio dire copiato integralmente), io non mi sento per nulla irriverente nell'affermare che la religione islamica è una falsità storica, e che è evidente, a chi ha letto il libro di Maometto, ed io lo conosco a memoria, che esso è stato scritto da chi lo ha fatto sotto dettatura, perchè Maometto era un totale analfabeta, che era sotto l'effetto dell'Hashish, droga che Maometto faceva assumere ai suoi adepti prima di scatenarli nella caccia e strage di chi non si convertiva alla sua religione personale, Cosa che avviene normalmente anche ai giorni nostri. Questa è Storia, quella vera e incontrovertibile. Albertzanna

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 31/05/2014 - 12:18

albertzanna Ma com'è che tanti leghisti sono delle gran teste di cazzo???, sarà la mancanza di sale nelle vallate, che oltre il gozzo, ha provocato imbecillità conclamata e cretinismo galoppante. Si, secondo il mio modestissimo parere, le cose stanno proprio così...

Stepas2

Sab, 31/05/2014 - 12:22

A me il dirigente scolastico ha vietato di andare in classe vestito da Godzilla. Ora chiedo il trasferimento a Trieste.

agosvac

Sab, 31/05/2014 - 12:32

Il professore( o professoressa?) sostiene di essere androgino cioè ermafrodita. Cosa interessante perchè sarebbe il primo caso in assoluto al mondo dove gli ermafroditi reali( quelli, per intenderci, in cui coesistono caratteristiche femminili e maschili contemporaneamente) non esistono nel genere umano, forse esistono quelli psicologici che è tutt'altra cosa! Certo lui/lei è professore/professoressa di matematica quindi la lingua italiana e l'anatomia non è detto che la conosca bene!!! In ogni caso gli esami di abilitazione all'insegnamento della matematica li ha superati lui pertanto lei per insegnare si dovrebbe sottoporre agli stessi esami e superarli, visto che ormai è lei e non più lui!!!

NORMAL

Sab, 31/05/2014 - 12:32

XXX-albert&zanna che stronzate che di --tu^=^

Iacobellig

Sab, 31/05/2014 - 13:12

Fa solo pena! Rispetto solo per le sue capacità e cultura acquisite, lche vanno comunque verificate. Rappresentano una minoranza in questo Paese e pensano di dettare leggi e condizionare la stragrande maggioranza degli Italiani: mi sembra davvero troppo!

Ettore41

Sab, 31/05/2014 - 13:15

Il Commento della Dirigente Scolastica fa rimanere senza fiato. Giudizio superficiale da parte dei genitori!!!!!! Che tristezza, Ma in che mani stiamo mettendo I nostri figli?

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 31/05/2014 - 13:18

Libertà totale per tutti. Libero di andare a scuola conciato così. Liberi i genitori di non far educare i figli da un porco malato del genere..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 31/05/2014 - 13:39

Omar questo succedeva al Sud ,comunque vedo che tu in Italia hai trovato l'America, goditela fin che sei in tempo presto i tempi cambieranno.

plaunad

Sab, 31/05/2014 - 13:45

Omar el Muktar Ma tu ci sei o ci fai? Ti rendi conto di quello che dici? Ma va a pascolare i cammelli!

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 13:49

ho gia' inviato due volte il mio commento, ma non viene pubblicato. Cos'è, la redazione del Giornale ha dei dipendenti mussulmani che non gradiscono che si dica la verità sulla loro religione? Lo rimando ancora una volta, poi mi sarà evidente che non volete difendere la libertà d'espressione, espressa in modo civile.------------ ---------------------""E perchè mai dovrebbe essere irriverente il commento di Manphis35, circa la presenza costante di allah akbar (traduzione dall'arabo antico = allah è al bar)? A parte la considerazione storica che il corano del sig. Maometto è stato tratto, pari pari, dall'Antico Testamento (meglio dire copiato integralmente), io non mi sento per nulla irriverente nell'affermare che la religione islamica è una falsità storica, e che è evidente, a chi ha letto il libro di Maometto, ed io lo conosco a memoria, che esso è stato scritto da chi lo ha fatto sotto dettatura, perchè Maometto non poteva farlo in prima persona, era un totale analfabeta, e che lo scrivano era sotto l'effetto dell'Hashish, droga che Maometto faceva assumere ai suoi adepti prima di scatenarli nella caccia e strage di chi non si convertiva alla sua religione personale, cosa che avviene normalmente anche ai giorni nostri. Questa è Storia, quella vera e incontrovertibile. Albertzanna""

giosafat

Sab, 31/05/2014 - 13:57

...Michele, il professore che va in classe con gonna e tacchi...e che dimostra di non avere alcun rispetto per la scuola, per il suo ruolo, per i suoi allievi, per sè stesso. Solo una grande pagliaccia...e un grande pagliaccio.

killkoms

Sab, 31/05/2014 - 14:29

un altro/a gaio/a!

MenteLibera65

Sab, 31/05/2014 - 14:39

pilandi@ Ti quoto assolutamente. Ma su questo giornale di ipocriti ben pensanti che ti aspettevi che emergesse? Hanno votato per 20 anni uno che si tinge i capelli per sembrare più bello, si tira la pelle e si trucca per sembrare più giovane e si mette le zeppe ai piedi per sembrare più alto. Esattamente quello che fanno i truffatori...che non a caso sono sempre ben vestiti...

elio2

Sab, 31/05/2014 - 15:00

Povera scuola italiana in che mani sei finita? e poi si lamentano che i giovani crescono senza punti di riferimento e senza principi. Presidi che tolgono il crocifisso perché non eticamente accettato dai clandestini, professoresse che si fanno palpeggiare in classe e come secondo lavoro fanno le attrici hard, ma sono ritenute lo stesso abili all'insegnamento, un travestito come professore, ecc.ecc. e per finire quel poco cervello che gli rimane glielo bruciano con l'ideologia comunista, oramai onnipresente in tutte le classi, ma come vuoi che crescano questi alunni, se non completamente rimbecilliti, sin dalle elementari?

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 15:12

SCUSI WINNEX - ma lei a chi si riferisce. Dal tono monocorde dei commenti che fa su su queste solonne, oserei arguire che si riferisca a se stesso!

Antonio43

Sab, 31/05/2014 - 15:13

Non è il primo essere umano che nasce con il fisico da uomo, ma tutto il resto è donna. Questa persona si veste da donna perchè tale si sente. Se dalla natura ha ricevuto questo brutto tiro è lei che se lo piange, è lei che si ritrova la canea dei cosidetti benpensanti che le danno addosso. Ha reagito e affronta la realtà a viso aperto, che doveva fare? I ragazzi, certo saranno sorpresi, ma se da parte di questa insegnante c'è SOLTANTO preparazione e capacità, capiranno presto che scherzi a volte ci riserva la natura.

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 15:19

AGOSVAC - Guardi che l'ermafroditismo umano esiste, documentato medicalmente. Con questo non voglio dire che il comportamento di quel cialtrone di professore di matematica sia giustificabile. Proprio perchè studioso di una scienza esatta, avrebbe dovuto capire che la dignità è superiore ai tiramenti androgini. Ma forse lui è solo un maestro di aritmetica (+/-/*/:) che si crede professore, quindi frustrato. AZ

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 15:23

MENTELIBERA65 - Veramente a me risulta che tu sia alto circa 1.55 cm con le zeppe, che tu sia tondo come un pallone, che usi il parrucchino e che hai una intera collezione di cosmetici per sembrare più giovane e più bello. La tua è invidia!!

titina

Sab, 31/05/2014 - 15:44

Se si sente donna, si vesta da donna, va bene: ognuno deve sentirsi bene con se stesso ed essere accettato e rispettato dagli altri, me compresa, anche se questi non riescono a capire ( fatti loro). Ciò che mi ha sconvolto è stato quando ho letto che è stato fidanzato 17 anni con una donna, si è sposato a dicembre scorso con una donna. A questo punto non capisco più niente: ma si sente uomo o donna?

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 31/05/2014 - 15:46

Omar El Mukhtar il signore da cui prendi il nick fatto penzolare da un albero dal GRANDE GRAZIANI, avrebbe a sua volta appeso ad un albero dopo inaudite torture, la persona che difendi in questo momento..un po di coerenza, Omar El Mukhtar, un po di coerenza..

titina

Sab, 31/05/2014 - 15:54

x albertzanna.10:51 Concordo sulla prima frase ( operazione chirurgica), ma essendo pugliese, non sulle successive: puoi magiare tranquillamente orecchiette con le cime di rapa ( mi viene l'acquolina in bocca!)

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 16:03

ANTONIO43 - lei fa un commento molto di parte. Se quel/quella persona avesse un po' di dignità, invece che travestirsi così, farebbe gli interventi necessari e cambierebbe il suo status all'anagrafe. Quel/quella persona ha contatto con dei ragazzi e ragazze. Così comportandosi dimostra che non gliene frega nulla degli eventuali danni psicologici che può causare, anzi, direi che è molto probabile, vista la terra dove è nata, che qualcuno l'abbia istruita a questo atteggiamento, per favorire lo sfascio della morale in chiave terzo sesso. E' biasimevole, altroché elogiarla e sostenerla. Questo insegna la dignità, che probabilmente quel/quella persona non possiede. Albertzanna

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 16:25

EGREGIA TITINA - il dubbio mi viene, ed è legittimo, vedendo il proliferare, in terra pugliese, di gente dal sesso alquanto incerto. Ho semplicemente fatto una battuta sulle orecchiette alle cime di rapa e la denominazione che, nel sud Italia, si da a quegli esseri, i "ricchioni", che a Roma sono i "froci" e nel nord sono i "finocchi" o "checche", in Francia i "cocottes", in Germania gli HalbMensh" ecc, generalmente raccolti nella dizione "omosessuali", che è l'unica scientificamente esatta che li denomina, in quanto il termine "gay" non ha alcun significato, in questo senso, perché dall'inglese significa Gaio - Garulo, e se io fossi, ma per fortuna non lo sono, uno con quelle tendenze, mi irriterei fortemente (per non usare altro termine) nel sentirmi definire gaio o garulo (che nella etimologia della lingua italiana definisce persone di poca consistenza caratteriale e intelletiva). Ma i gusti sono gusti, un uomo, o presunto tale, che gode a farsi sodomizzare, è evidentemente predisposto mentalmente a farsi chiamare gaio o garulo. Essendo residente dall'altra parte del mondo, pur con gli immigrati pugliesi che ci sono qui, le orecchiette con le cime di rapa non sono un piatto frequente, ma talvolta le trovo e le mangio volentieri, e fino ad oggi non ho avvertito alcuna modificazioni nei miei gusti sessuali, che sono stabilmente ed unicamente orientati sull'universo femminile, senza interventi trans, che fra l'altro in questa terra godono di pessima popolarità. Ossequi. AZ

Raoul Pontalti

Sab, 31/05/2014 - 16:30

Mah...c'è da restare costernati non soltanto a leggere tavanate teologiche, storiche, etimologiche e biologiche scritta da ingegneri (l'importante è che mi progettino bene il manufatto e che lo realizzino correttamente: questo si chiede agli ingegneri) ma di più colossali scritte da medici. Ermafroditismo, androginia, cui aggiungiamo intersessualità e inversione del sesso sono termini coniati dalla sessuologia comparata in genere coltivata da biologi, veterinari e agronomi che sono spesso alle prese con animali o piante che presentano ermafroditismo vero (animali e piante) ginandromorfismo (soprattutto artropodi) inversione del sesso (diversi animali, interessano soprattutto pesci e anfibi anche allevati) mentre l'intersessualità, sempre patologica, riguarda anche l'umana specie. In luogo di ermafroditismo (fisiologico in talune specie animali) nell'umana specie e nei mammiferi in genere si parla di pseudoermafroditismo, sempre patologico. Ovviamente il "viado" che si fa crescere le tette e può presentare anche galattorrea è affetto da ginecomastia vera ma non per questo è un ermafrodita e nemmeno uno pseudoermafrodita. Premesso che un essere umano, sia esso embrione, feto, bimbo, donna, uomo o scherzo di natura come quello dell'articolo merita rispetto in quanto tale, altra cosa è ammettere come "normali" comportamenti aberranti e tollerarli nelle pubbliche istituzioni, in ispecie nella scuola che è tempio di Minerva in cui i riti da celebrarsi non sono quelli venerei o dionisiaci...(e anche i sacerdoti di Santa Madre Goliardia, come il sottoscritto, sanno che vi sono tempi, modi e luoghi acconci per gli osceni riti goliardici in onore della Sacra Trimurti).

GiuliaG

Sab, 31/05/2014 - 16:45

@Lberamente. A parte che tutti: uomini di spettacolo, politici, ma anche gente comune, quando vanno in tv si sottopongono al trucco, almeno Silvio non si è mai spacciato per quello che non è. Se avesse detto:"Mi piacciono gli uomini e non la fi.a" può stare sicuro che, per vari motivi, si sarebbe trovato meno grattacapi. Secondo lei questo prof, che si è sposato imbrogliando la moglie, sarebbe una persona onesta?. Lo stesso dicasi di Vladimiro Guadagno che, una volta eletto parlamentare voleva usufruire del bagno delle donne pur avendo, oltre a un trucco pesante e le tette finte, conservato il pistolino, esattamente come questo prof. Infine, Conte che si è fatto un trapianto ben più pesante di quello di Berlusconi, o Gianni Morandi che a 70 anni non ha un capello bianco, sarebbero per questo disonesti?.

GiuliaG

Sab, 31/05/2014 - 17:16

Nel 2001, non un secolo fa, anno di elezioni politiche, ero in quinta liceo. Nel periodo elettorale Grillini, che all'epoca era candidato PDS, si era messo in testa di voler venire nella mia scuola a tenere una lezione sull'omosessuaità. La rispoosta da parte del preside, del collegio di insegnanti e genitori fu un chiaro no e Grillini non venne. Abito in provincia di Modena e qui c'è solo il liceo scientifico, mentre a Modena il Muratori, il liceo dove ha potuto tenere una conferenza Vladimiro, è un liceo classico frequantato dai fighetti di Modena ah ah ah me la rido ancora.

ninito

Sab, 31/05/2014 - 17:35

Qui deve ineterveire il minstero dell'educazione, perchè moralmente non è accettabile che una persona cosi serva d'esempio ai ragazzi che stanno entrando nella vita. Che classe d'esempio da questa persona. lui puo avere tutti i diritti, ma si deve ricordare che la sua libertà finisce dove iniazia quella degli altri, Per cortesia cambi mestiere.

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 17:38

REUL PONTALTI - bella lezione, non quanto sia farina del suo sacco e quanto materiale didattico trovato in rete, comunque sappia che gli ermafroditi esistono ed hanno entrambe le caratteristiche sessuali, vale a dire pene, o pseudopene, che in alcuni casi è invece un clitoride molto sviluppato, e vagina. Questo lo so perché mia figlia, laureata in chimica industriale in una serissima Università del nord e con master alla UCLA, fece un corso parauniversitario occorrente per degli studi medicali atti a scoprire medicinali da dare alle gestanti, nel caso potessero avere tendenze genetiche anomale trasmissibili al feto. Per il resto non si metta pensieri, io sono un ingegnere, progettista e costruttore di macchinari che aiutano l'uomo nel suo lavoro, e matematica e meccaniche, se ben applicate, non generano anomalie. Ma se mal applicate possono dare luogo a veri disastri, veda gli ingegneri che progettarono e costruirono la diga del Vajont (per la cronaca, che ben pochi sanno, uno degli ingegneri progettisti di quella diga era anche un geologo, ma il tutto con titoli acquistati dal padre perché il figlio era un emerito fannullone di poco discernimento, ma l'onore della famiglia imponeva la laurea). Per il resto del suo ragionamento, una volta tanto concordo con lei circa le aberrazioni che la scuola sta imponendo, per political correctness come la vuole la sinistra, ad una gioventù, quasi dalla scuola materna fino alle università, al fine di crescere generazioni di marionette a cui tirare i fili per farli obbedienti al capoccia di turno (sempre a sinistra, mi intenda bene, io non faccio sconti alla correttezza della verità) Saluti AZ

albertzanna

Sab, 31/05/2014 - 17:52

GiuliaG - ma che disonestà, semplice abnorme vanità, che un uomo come Berlusconi dovrebbe gettare in discarica, viste le diverse capacità, imprenditoriali e di money maker che ha. Io conosco bene lui, il Silvio, così come, purtroppo causa la mia ex moglie fanatica, conosco Gianni Morandi. Al primo ho detto che se si facesse vedere per quello che è, rughe e borse sotto gli occhi, ci guadagnerebbe, che l'età veneranda dovrebbe essere sinonimo di saggezza ed esperienza. Circa Morandi, una volta gli dissi di guardare a Bruno Lauzi, che sapeva comporre e fare musica molto bella (cosa che Morandi non sa fare) e non si vergognava dei suoi capelli bianchissimi, così come non si vergognava, negli ultimi anni, di salire sul palcoscenico ed avere i tremori del Parkinson, incantando ancora con la sua poesia. Ma Morandi pretende d'essere ancora il ragazzino yeye dei suoi esordi, e non si rende conto della ridicolaggine di quel comportamento. Infatti io non lo mai apprezzato come uomo, infinitamente meglio Dalla, che non nascondeva la sua omosessualità come anche la sua religiosità, ed ho sempre detto che la sua unica qualità era la voce, ma non la capacità d'essere un esempio educativo, neppure per i suoi figli. AZ

Giuse54

Sab, 31/05/2014 - 18:39

Scusi GiuliaG, da cosa arguisce che "questo prof. ... ha imbrogliato la moglie?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 31/05/2014 - 19:25

Franco di Treviri datti una calmata. Guarda che io vivo a Nürnberg (Coburgerstr. 13 tel. 091-88199476). E quindi, semmai, l'America l'avrei trovata esattamente nello stesso paese dove l'avresti trovata tu. Anche se un'America ancora più grande l'ho lasciata, dopo 20 anni. Tra Copenaghen e Stoccolma. Sempre che tu sappia dove si trovano!!! Ma forse non hai mai oltrepassato "Porta Nigra" da un lato e la casa di Karl Marx (Brückenstr.10) dall'altro. Oppure ti fai passeggiate in "solitaria" sulla Mosella?

chicolatino

Sab, 31/05/2014 - 19:29

molto semplice, finche' I ragazzini sono minori per loro decidano i genitori, nel relativo consiglio di classe (o come si chiama ora), se accettare o no tale docente o alternativamente far cambiare sezione ai figli (ogni genitore per il proprio figlio); aggiungo solo che anche a me piacerebbe andare a lavorare in boxer e infradito, perche' la mia personalita' mi porterebbe ad avere sempre un abbigliamento da spiaggia, che amo il mare, etc etc..ma ahime', al lavoro non sono solo quindi non posso esprimere in assoluta pienezza la mia personalita' ed I miei gusti....

Luigi Farinelli

Sab, 31/05/2014 - 19:52

Ecco un altro plagiato dalle imbecillità mediatiche propalate dai guro del futuro "bellissimo mondo di androgini", fra i quali lo sponsor principe: l'esimio Mr. Hyde Umberto Veronesi (naturalmente, "progressista"). Queste le sue perle mediatiche: 1) "Il mondo sarà degli androgini"; 2) "Beati i figli che crescono senza padre perché hanno una vita meno stressata"; 3) "Beate le donne che in futuro potranno riprodursi fra di loro mentre l'uomo, se vorrà una vagina, dovrà pagarla!"; 4) "L'omosessualità è la forma più elevata d'amore". E' grazie a simili guru, ospitati dai programmi di sinistra senza alcuna possibilità che qualcuno possa replicare (vero Fazio?) e con tanto di applausi in studio delle foche ammaestrate progressiste", che vengono plagiati da piccoli i Prof. Romeo. Con il PD al potere nelle scuole sarà ruota libera per tutte le istanze ultralaiciste imposte dalla Commissione europea (dalla propaganda pro-LGBT all'abolizione dell'obiezione di coscienza per i medici antiabortisti) e che il PD è abituato a far passare di nascosto dei cittadini (vedere caso della Fornero quando aveva delega alle "Pari" Opportunità, poi quello della Genovefa Idem per non parlare di Scalfarotto). Siamo proprio conciati male!

MenteLibera65

Sab, 31/05/2014 - 20:11

albertzanna: Ho serie difficoltà a capire il tuo post, e soprattutto che attinenza abbia con quello che ho scritto io in appoggio a pilandi@..... Evidentemente la mia descrizione del tuo eroe ti ha colpito però....

ortensia

Sab, 31/05/2014 - 20:29

A casa sua faccia quel cacchio che gli pare ma a scuola vada vestito da uomo. Il ministro dell'istruzione cosa fa? Guarda da un'altra parte per non vedere?

emi77

Sab, 31/05/2014 - 20:31

Guarda caso sono anch'io un matematico... ma eterossesuale... e studio proprio la dinamica delle opinioni. E' interessante il paragone con le opinioni sulla schiavitù dei neri negli USA. Appena iniziata, nessuno era contrario. Poi, molto lentamente, gli americani hanno cominciato a cambiare idea. Quando i contrari sono arrivati al 51%, la schiavitù è diventata reato e velocemente si è arrivati al 99-100% dei contrari. Il caso italiano è analogo. Oggi, nel 2014, siamo al giro di boa, perché siamo circa a 50%-50%. Tra qualche anno voi lettori del Il Giornale cambierete idea o sarete semplicemente spazzati via dalla storia.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 31/05/2014 - 21:54

...Perché criticare il professor Michele/a! Sarebbe come dire ad un contadino: "Hai perso i buoi ed ora vai cercando le corna". La stessa cosa fa la scuola pubblica oggi. Dove è finita quella scuola di tanti anni fa quando gli alunni, dall'asilo alla quinta elementare, indossavano il bel grembiule, bianco per le bimbe ed azzurro per i bimbi. Quella scuola, ove tra l'altro, erano obbligatorie due ore al mese di educazione civica nelle medie e superiori.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 31/05/2014 - 22:21

albertzanna Il dubitativo era ovviamente ridondante, ma non si esalti: è in buonissima compagnia.

pilandi

Sab, 31/05/2014 - 22:36

albertzanna tu non sei apposto, anzi sei totalmente fuori di testa. Fatti curare da uno bravo...

odifrep

Sab, 31/05/2014 - 22:55

Evidentemente, in quell'istituto di Trieste vi frequentano tutti studenti omosessuali. Se così non fosse, perché non si avviano all'uscita dell'aula quando è l'ora di lezione del Michele/a Romeo?

Alessio2012

Dom, 01/06/2014 - 00:12

A me questa cosa non tange. Il problema è un altro: i comunisti non difendono gli omosessuali in quanto omosessuali, ma perché sono il frutto di un incrocio di razze. Quello che vogliono nascondere è che incrociando due razze umane diverse può nascere una persona omosessuale o transessuale. Sarebbe il fallimento della loro politica multirazziale. In realtà è proprio così. Non a caso il paese con più transessuali, omosessuali, androgini, ecc... è il Brasile, perché è un vero crogiolo di razze. P.S. Per me Gianni Morandi non si tinge.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 01/06/2014 - 07:29

È qualcosa che non sia uno schifoso inguardabile. Tipo quello che metteva il voto più alto a quella che si chinava più volte sulla cattedra a mostrare le tette o a raccogliere il gessetto e se ne stava arrettato nei pantaloni di velluto larghi degluttendo congestionato. alla fine dell'anno non si sa come gli era passata la voglia di lavorare in un liceo...dice che eravamo delinquenti figli di papà protetti dalle lobbies ed è contento di stare alle medie dove "ancora si può fare qualcosa per la loro educazione". Insomma, se fa scalpore per come si veste faceva più schifo la mia prof di mate quando indossava i suoi completi di pelle da feticista vera o quell'altro che alle nove era al terzo bianchino, era peggio persino quello che dava otto a chi sosteneva l'inesistenza di dio e solo a loro. gente sana tra i prof ce ne è poca

albertzanna

Dom, 01/06/2014 - 09:20

RAOUL PONTALTI - bella lezione, non so quanto sia farina del suo sacco e quanto materiale didattico trovato in rete, comunque sappia che gli ermafroditi esistono ed hanno entrambe le caratteristiche sessuali, vale a dire pene, o pseudopene, che in alcuni casi pare che sia una specie di clitoride molto sviluppato, e vagina. Non lo so perché io abbia interesse a questa categoria di esseri umani, ma perché mia figlia, laureata in chimica industriale in una serissima Università del nord e con master alla UCLA, fece un corso parauniversitario occorrente per degli studi mirati a scoprire medicinali da dare alle gestanti, nel caso potessero avere tendenze genetiche anomale trasmissibili al feto, e accadeva che in casa parlasse di queste ricerche. Per il resto non si metta pensieri, io sono un ingegnere, progettista e costruttore di macchinari che aiutano l'uomo nel suo lavoro, e matematica e meccaniche, se ben applicate, non generano anomalie. Ma se mal applicate possono dare luogo a veri disastri, veda gli ingegneri che progettarono e costruirono la diga del Vajont (per la cronaca, che ben pochi sanno, uno degli ingegneri progettisti di quella diga era anche un geologo, ma il tutto con titoli acquistati dal padre perché il figlio era un emerito fannullone di poco discernimento, ma l'onore della famiglia imponeva la laurea). Per il resto del suo ragionamento, una volta tanto concordo con lei circa le aberrazioni che la scuola sta imponendo, per political correctness come la vuole la sinistra, ad una gioventù, quasi dalla scuola materna fino alle università, al fine di crescere generazioni di marionette a cui tirare i fili per farli obbedienti al capoccia di turno (sempre a sinistra, mi intenda bene, io non faccio sconti alla correttezza della verità) Saluti AZ

albertzanna

Dom, 01/06/2014 - 13:17

MENTELIBERA65 - Avevo già messo in conto che tu non avresti capito il mio commento. D'altra parte, da uno che come nick-name ha "mentelibera65" (O meglio, come dummy-name....) non é che mi aspetti molto di diverso. Ha un enorme attinenza, sia con il tuo commento che con quelli di Pilandi, che evidentemente ha dei deficit di QI. Vai tranquillo, passati una bella serata al centro sociale, ma stai attento con quello che respiri: esiste anche l'aria pura, non solo il fumo della marianna, e respirando aria pura potresti avere degli scompensi neuronici.

albertzanna

Dom, 01/06/2014 - 13:21

EMI77 - chiedo scusa, lei sarà anche un matematico, però mi sa che lo sia per dare numeri a casaccio. Che cosa dovrebbe significare il suo ragionamento e le percentuali che ha scritto?

albertzanna

Dom, 01/06/2014 - 13:24

RISPOSTA COMUNE PER WJNNEX E PILANDIO. per voi due sarebbe opportuno un trapianto di cervello, però cominciando con quello di una medusa. In casi gravi come i vostri si deve andare per gradi, prima di arrivare al cervello di un acaro.

Antonio43

Dom, 01/06/2014 - 14:35

Albertzanna, si capisce un pò la rigidità di ragionamento di un ingegnere meccanico, certo dai suoi calcoli le macchine non devono generare anomalie. Ma la natura se ne impippa di un ingegnere e di me naturalmente, le sue combinazioni sono infinite, lo vediamo tutti i giorni. Non elogio, nè sostengo quel prof, meglio quella persona, ho precisato che se le sue capacità e competenze sono all'altezza di un buon insegnamento della sua materia, dopo un iniziale sorpresa, non dovrebbe più suscitare scalpore il suo modo di vestire. Se al contrario durante la sua ora in quella classe succede di tutto, frizzi, lazzi, aereoplanini di carta, pallottole, gessetti e pezzuole che volano, che cosa si aspetta a lasciarlo a casa? Proprio per non sotterrarne la dignità. Però, ma quanto se l'è presa ingegnè! Ne ha avute per tutti.

albertzanna

Dom, 01/06/2014 - 17:09

MI SPIACE, egregio Antonio43, ma la sua strada è troppo lassista (noti che non ci ho messo la "C" per non essere accusato di faziosità). E' ora che si ricominci a parlare di dignità vera, e quel gentiluomo non ne ha, perché se l'avesse avrebbe già optato per soluzioni radicali, cambiare sesso, invece che obbligare la matematica, la scuola e la sua professione a provare infinite vergogne, che lui evidentemente non prova. Infatti, nella mio mestiere di ingegnere, la natura ci mette continuamente alla prova, e se sbagliamo ci svergogna, ma non si inquieti troppo, ci sono tanti ingegneri laureati con un assegno circolare coperto, invece che con un esame di laurea, che seguono la sua strada, e giustificano di tutto, e di più, come dice una pubblicità cretina della RAI. All the best

GiuliaG

Dom, 01/06/2014 - 17:30

@albertzanna, magari ha ragione lei, ma la mia era una risposta a LiberaMente65 che insinuava che questi accorgimenti estetici, peraltro diffusi, adottati da Berlusconi siano una prova di disonestà. @Giuse54, non lo arguisco io, lo dice lui che dopo il matrimonio, avvenuto dopo un lunghissimo fidanzamento, nel 2006 mette finalmente la moglie di fronte alla verità, e per fortuna che è sterile.

piertrim

Dom, 01/06/2014 - 19:30

Se per qualcuno è tutto regolare? Domando: che si possa insegnare "mascherato" da corazziere, oppure da sub, da spazzacamino o perchè no da nudista tanto così ci ha fatto madre natura, son tutti costumi leciti per qualcuno?

roberto.morici

Dom, 01/06/2014 - 20:07

Noto che l'argomento ha sollecitato i migliori commentatori e che gli "scambi di cortesie" si sono mantenuti a livelli accettabili. Per quanto mi riguarda mi piacerebbe solo sapere, senza scomodare genetica, matematica ed altre nobili scienze, ccome reagirebbe la Preside di quella Scuola se qualche alunno si presentasse in aula, d'accordo o no con i propri genitori, conciato come il Professore dell'articolo.