Montezemolo, addio politica. Il suo futuro è targato Alitalia

Luca Cordero lascia la sua creatura Italia Futura, destinata a finire a Passera. I rapporti con gli Emirati decisivi nella riuscita del matrimonio con Etihad

Luca Cordero di Montezemolo, 67 anni il prossimo 31 agosto, lascia un incarico ma, molto probabilmente, per assumerne un altro: quello di presidente della nuova Alitalia in salsa araba, sempre che i negoziati con Etihad non riservino sorprese nella loro ultima e delicata fase. Ruolo, comunque, che non gli impedirebbe di continuare a guidare la Ferrari ma che, invece, potrebbe risultare incompatibile con quello di azionista (insieme ai suoi amici Diego Della Valle e Gianni Punzo) e consigliere di Ntv, la società che ha messo sui binari il supertreno Italo.

Un segnale concreto, in questo senso, è arrivato ieri con le dimissioni di Montezemolo da presidente di «Italia Futura», associazione che lui stesso aveva fondato nel 2009 come pensatoio e laboratorio che si prefiggeva di sviluppare iniziative capaci di portare a un miglioramento della situazione politica italiana. Il testimone è così passato all'armatore Carlo Pontecorvo, a capo del gruppo Ferrarelle, le cui intenzioni, ora, sono quelle di cambiare rotta e trasformare il think tank montezemoliano in un partito vero, pronto a mettersi al servizio dell'ex banchiere e ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, e del suo movimento «Italia Unica».

Ecco allora Montezemolo guardare alla presidenza della futura nuova Alitalia, poltrona di vertice che si aggiungerebbe a quelle di Ferrari, Charme Management, Telethon e Unicredit (di cui è però vicepresidente), oltre a quelle di membro in numerosi consigli di amministrazione, tra cui Fiat, Ntv, Editrice La Stampa, Tod's e Kering, gruppo del lusso francese. Da semplice «facilitatore» - come lo ha descritto l'ad di Alitalia, Gabriele Del Torchio, delle trattative con Etihad - Montezemolo, in verità, è l'uomo di fiducia dell'emiro di Abu Dhabi al cui investimento è legato, a questo punto, il destino di Alitalia. Ma oltre a essere garante degli arabi, lo è anche per le banche coinvolte nell'operazione Etihad (Unicredit, di cui è vicepresidente in rappresentanza del fondo di Abu Dhabi, Aabar, e Intesa Sanpaolo) nonché, proprio per questo intreccio di conoscenze e incarichi, del governo di Matteo Renzi che non vede l'ora che la vicenda Alitalia si chiuda positivamente, proseguendo - in questo caso - lungo la linea tracciata dal predecessore Enrico Letta.

Montezemolo presidente non operativo ma con probabili deleghe alle relazioni internazionali (cosa che non confliggerebbe con la guida dell'amata Ferrari) al posto di Roberto Colaninno, il quale resterà comunque azionista del nuovo gruppo aereo, e un ad scelto dai nuovi azionisti, che comunque potrebbe essere ancora Del Torchio, visto che ha firmato un piano industriale che sta dando i suoi frutti: è questo lo schema su cui si starebbe discutendo in questi giorni.

La presenza di Montezemolo al vertice di Alitalia-Etihad, inoltre, investirebbe ancora di più l'imprenditore bolognese (protagonista di primo piano degli ultimi 40 anni, tra Maranello, Italia '90, Confindustria, Fiat e ancora Maranello) del ruolo di ambasciatore del made in Italy, forte dell'importante lavoro svolto in Ferrari, brand dei brand nel mondo secondo Finance Global 500.

Se tutto andrà in questo modo, per Montezemolo si porrebbe, però, il problema di Ntv-Italo. Ci sono, in proposito, due linee di pensiero: quella che vede un'incompatibilità nel ruolo di vertice in due aziende di trasporti che, pur così diverse, potrebbero avere aree di conflitto; alla luce del ruolo di azionista di Ntv, inoltre, Montezemolo avrebbe l'urgenza di dirottare risorse (come i proventi dalle cessioni di Poltrona Frau agli americani e Octo Telematics ai russi) sulla società ferroviaria per sanare i conti in sofferenza.

Ma c'è anche chi sostiene che la presidenza di Alitalia, alla fine, possa essere l'occasione propizia per il numero uno della Ferrari di scendere da Italo.

Un fatto è certo: l'asse tra Abu Dhabi (ex socio di Ferrari con il 5%) e Montezemolo è fortissimo, grazie anche al parco a tema del Cavallino nell'Emirato che assicura royalties di tutto rispetto alla casa di Maranello.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 02/03/2014 - 08:41

il raccomandato di ferro? :-)

piero1939

Dom, 02/03/2014 - 08:53

lo ha capito!!!!!! la politica è interessante fin che pagano gli altri ma quando bisogna mettere i propri soldi allora ai ai ai ai. meglio la facciano gli altri. non è materia per industriali.

swiller

Dom, 02/03/2014 - 09:23

Un due tre e giro di poltrone, che schifo di paese.

jakc67

Dom, 02/03/2014 - 09:32

è forse il quarto o il quinto addio che questo signore da alla politica, ma a meno che fare qualche affermazione o dare qualche giudizio in proposito non sia considerato "fare politica attiva" mi risulta che montezemolo in politica non ci sia mai entrato...

Ritratto di VT52na

VT52na

Dom, 02/03/2014 - 09:38

... il "furbetto" ... visto come stanno le cose e visto le proiezioni RENZI_ane avrà dedotto che E' MEGLIO FILARSELA ??? !!!

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Dom, 02/03/2014 - 09:41

Industriale quello lì? ma dài. A me piuttosto sembra uno di quel coro che cantava: "Sì partiam, sì partiam, partiam, partiam" e non partivano mai.

linoalo1

Dom, 02/03/2014 - 10:03

Per carità!Se ne stia a casa!Ovunque vada,crea problemi!Lino.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 02/03/2014 - 10:15

Questo tizio appartiene, purtroppo a quella categoria di "capitani del nulla" un involucro vuoto, un capitalista senza "portafoglio" di quelli che purtroppo hanno per anni imperversato coi soldi degli altri..la storia finanziaria del nostro paese..i furbetti appunto, inataccabili..in quanto non veri mecenati...ma sempre pronti all'occorrenza per ricoprire cariche da bravi paravento.

Ritratto di echowindy

echowindy

Dom, 02/03/2014 - 10:20

SICURAMENTE IL MISTER DEL LOGO ROLEX-FERRARI NON MANCHERA' A NESSUNO. POLITICAMENTE COME "HOMO POLITICUS" MAI STATO VISIBILE SE NON NEL SOTTOSCALA DELLE SEGRETERIE.

cgf

Dom, 02/03/2014 - 10:38

mwglio che curi di più NTV che far andare peggio Alitalia

ritardo53

Dom, 02/03/2014 - 10:42

CHIEDO a tutti, ma questo parassita cosa ha costruito di suo? Gli hanno sempre servito le opportunità d´oro sul piatto di platino a cominciare da Enzo Ferrari, ma di suo cosa ci ha mai messo?

labrador

Dom, 02/03/2014 - 10:43

lui e de benedetti dovrebbero prendersi a braccetto, infatti qualsiasi cosa intraprendano va a finire, contrariamente a re mida, in liquame, tanto per non essere volgare.

Dany

Dom, 02/03/2014 - 11:57

Un altro motivo per non uare Alitalia , il primo è l'arroganza del personale costituito da soliti romani cialtroni. Però è anche una speranza per la Ferrari!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 02/03/2014 - 12:30

ritardo53:..ma di suo cosa ci ha mai messo? Niente, si vede nell´atto di entrare in politica con "Italia Futura" ed è fallito ovvero consenso elettorale ai valori di prefisso telefonico! Perchè e fallito? Manca la capacità autonoma di fare qualcosa senza aiuto, la servitù di opportunità questa volta era fuori servizio! C'est la vie!!

ammazzalupi

Dom, 02/03/2014 - 12:38

Con tutti i voti raccolti alle ultime elezioni, oltre alle tante presidenze, avrebbe meritato anche la presidenza della repubblica e, invece? Come tutti gli eroi dell'ultima ora se la fila quatto-quatto... CHE EROE!!!

hellas

Dom, 02/03/2014 - 12:52

Politicamente zero, chiacchiere, glamour, immagine, ma sostanza meno di zero. Belli capelli, mai lavorato veramente, mai rischiato soldi suoi, ma sempre quelli degli altri, un personaggio fastidioso come pochi, perfetta rappresentazione di come in Italia facciano carriera paraculi , raccomandati, gente con conoscenze giuste, amicizie appropriate.... Belli capelli, , facci il piacere, sparisci !

giottin

Dom, 02/03/2014 - 13:32

Fuuuuuuuuuuuuurbino il luca luca, lascia la sua creatura Italia Futura nelle mani del passero, già, visto quello che vale politicamente (uno,qualcosina per cento) meglio, molto meglio lasciarla andare a sbattere con un altro capitano, si fa per dre!!!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 02/03/2014 - 14:50

L'opportunista.

ilbarzo

Mer, 10/09/2014 - 16:24

Trovato il sistema per affondare anche Alitalia!Che paese di m.... e' il nostro.