Napoli, pm chiede nuove indagini su Silvio Berlusconi

Il caso riguarda finanziamenti che sarebbero stati erogati al Movimento italiani nel Mondo

Le toghe non si fermano. Finanziamento illecito ai partiti. Per questa ipotesi di reato la procura di Napoli ha chiesto al gip una proroga di indagini a carico di Silvio Berlusconi. La notizia si è appresa nel corso del processo a carico dell’ex premier, imputato con Valter Lavitola, per concorso in corruzione sulla presunta compravendita di senatori. Tra i nuovi documenti depositati dal pm Henry John Woodcock, ora nel fascicolo di dibattimento, c’è appunto anche la notifica della richiesta di proroga delle indagini preliminari nei confronti di Berlusconi. La vicenda riguarda i finanziamenti che sarebbero stati erogati negli anni scorsi al Movimento Italiani nel Mondò che faceva riferimento all’ex senatore Sergio De Gregorio. Da questa inchiesta sono partiti due procedimenti: uno per corruzione per il quale Berlusconi e Lavitola sono sotto processo e de Gregorio ha patteggiato, l’altro, per finanziamento illecito ai partiti, che è ancora in fase d’istruttoria.

Il pm di Napoli Henry John Woodcock
Annunci
Commenti

alfa2000

Mer, 16/04/2014 - 20:30

un c'è un caxxo da fare, lo vonno fà fori a tutti i costi, alla faccia di tutti i prescritti ed imboscati della sx, che schifo.......roba da annà a abità in burundi

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Mer, 16/04/2014 - 20:35

Per diventare magistrato in italioploli bisogna avere il nullaosta dei centri sociali...

scipione

Mer, 16/04/2014 - 20:47

Ma se non e' vero niente qualcuno PAGA qualcosa ? O e' un giochetto,cosi' tanto per rompere i coglioni.

manente

Mer, 16/04/2014 - 21:24

E' di tutta evidenza che l'Italia viene tenuta "sotto tutela" da forze esterne che si servono di settori deviati delle istituzioni dello Stato per condizionarne la politica. Come è noto, il pesce puzza dalla testa ed è quella che bisogna rimuovere. L'errore di Berlusconi è non averlo fatto qualche mese fa quando in Parlamento si era presentata l'occasione di risolvere il problema dimissionando il capo del colle.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 16/04/2014 - 22:16

Ora stiamo veramente oltrepassando i limiti della decenza. Cosa vogliono questi PM da anni in cerca di mettersi in luce alle spalle di Berlusconi, Vogliono linciarlo? condannarlo a Morte su abbiate almeno il coraggio il pudore di dire: SI VOGLIAMO ELIMINARLO FISICAMENTE PER COSI AVERE UN PROMOZIONE.Questo Woodcoch perché non fa indagini sul degrado di Napoli e sul suo amico Sindaco di Napoli che ha ridotto una bella città in un letamaio.

angelomaria

Mer, 16/04/2014 - 22:22

ed e' dinuovo il fallito dei falliti che non si da'pace anche per lui ci sara'al momento giusto la sua bella punizione per accadimento giudiziario l'uomo e soloa pescare scorfani e per lui e'gia'troppo ilsolito in cerca di famae onori almiglior FiLLITO!!!ELAVERGOGNA VA SULLA CITTA MONNEZZA E COME LA CitTALRESTO PURE!!!!!

beale

Mer, 16/04/2014 - 23:09

ma quando lo lincenziamo?

@ollel63

Gio, 17/04/2014 - 00:31

ma questo cafo ancora ciancia!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 17/04/2014 - 01:04

La vergogna infinita del nostro paese. Quante procure e quanti PM malati di esibizionismo stanno ferocemente attaccati ai polpacci di Berlusconi? IN ITALIA È FORSE PROIBITO FARE POLITICA A CHI FA OPPOSIZIONE ALLA SINISTRA? CERTI MAGISTRATI ROSSI O ROSSEGGIANTI CI VOGLIONO TOGLIERE IL DIRITTO DI OPPORCI AD UNA POLITICA DI SINISTRA?

emilio ceriani

Gio, 17/04/2014 - 01:22

Un ex Ministro della Giustizia ebbe a dire circa 2 anni fa che in quell'anno erano caduti in prescrizione circa 100.000 reati. Non mi sorprende considerato che parte dell'apparato giudiziario è impegnato a perseguire il Presidente Berlusconi, il quale a sua volta ebbe a dire che a suo carico si erano tenute oltre 2500 udienze. Supponendo che una corte tenga, per facilità di calcolo, 200 udienze all'anno, ne consegue che una corte è come se si fosse dedicata ininterrottamente per oltre 12 anni a perseguire il Presidente Berlusconi. C'è di che riflettere.

stefano.colussi

Gio, 17/04/2014 - 02:37

.. se mi ritrovassi una faccia e una età come Henry John Woodcock farei l'attore .. e mi trasferirei in San Francisco .. cervignano del friuli, udine, italy

ninoabba

Gio, 17/04/2014 - 07:10

Mi chiedo cosa succederà quando non ci sarà più Berlusconi. Penso che almeno il 50% dei magistrati andranno in cassa integrazione, o in pensione, per mancanza, di reati

linoalo1

Gio, 17/04/2014 - 08:23

>Qualcuno,e non faccio nomi,si è accorto che non si parlava più di lui!Ed ecco la sparata per farsi ricordare!Questi,oltre che di Giustizialismo,sono malati anche di Protagonismo!Lino.

tonipier

Gio, 17/04/2014 - 08:38

" SONO PILOTATI?" La crisi della GIUSTIZIA come conseguenza della degenerazione POLITICA. Le epoche di decadenza dei popoli sono caratterizzate dalla degenerazione della vita politico-sociale, che raggiunge il culmine del suo sviluppo quando il funzionamento delle pubbliche istituzioni si manifesta come funzionamento non soltanto imperfetto, ma alla rovescia. l'esperienza storica indica che la funzionalità ed il prestigio delle istituzioni possono essere garantiti soltanto dalla autorità dello Stato e dalla sua capacità di rintuzzare, di conculcare le tendenze centrifughe che emergono nell'ambito della sua sfera di dominio r tendono ad acquisire autonomia di potestà. Il declino dello Stato incomincia quando le tensioni dissociatrici degli individui e dei gruppi riescono a sopraffare i poteri costituiti, ad usurparne ed espropriarne le prerogative e la forza di imperio.l'esempio del degrado a tutti i livelli della società italiana, conseguente alle usurpazioni dei poteri statali ad opera dei burrattinai,degenerati in saccheggiatori della cosa pubblica, conferma la validità del rilievo. Senza il correttivo della disciplina in Italia la libertà è degenerata nella indisciplina, nell'illecito, nella disonestà, nell'ozio, nel vizio, nelle depravazioni di iniquità, di licenza, che costituiscono l'antitesi, il correlato negativo del contenuto del primo termine dell'ideale democratico.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 17/04/2014 - 09:03

Vuoi vedere che tra cento anni, tra una chiantella e l'altra, "si troverà la pistola fumante" di Silvio Berlusconi?

Salvatore1950

Gio, 17/04/2014 - 09:06

un altro flop per questo magistrato falllto e sempre alla ricerca di visibilita'

bruna.amorosi

Gio, 17/04/2014 - 09:23

oramai sono diventati tanto patetici che fanno quasi tenerezza ,questi magistrati che pur non avendo mai fatto qualcosa di utile nella loro vita ,gli piacerebbe mettere una bandierina su lavori ben fatti a tavolino da altri . .ITALIANIspero non abbiate mai bisognio di un magistrato almeno non siate BERLUSCONI IN PERSONA .

millycarlino

Gio, 17/04/2014 - 09:48

Faccio un augurio di Pasqua a quei magistrati che perseguitano ingiustamente Berlusconi. Dovrete finire infilzati dai forconi della futura auspicabile Rivoluzione Italiana. Milly Carlino