Nel Pdl scatta l'ora del piano B: la fine di Letta non è più un tabù

Vertice notturno tra Berlusconi e il premier, con Alfano e Gianni Letta. Il destino delle larghe intese appeso alle decisioni su tasse e lavoro: adesso basta annunci

Scatta il piano B: il governo potrebbe avere i giorni contati. Per qualcuno si tratta solo di vedere su cosa e quando potrebbe cadere: Imu, Iva, detassazione sul lavoro, Europa o perfino sugli F35. Su quest'ultimo nodo, peraltro, il Pd è spaccato e non ha ancora deciso se dire di sì o meno al programma di acquisto dei cacciabombardieri. E se Letta precipitasse proprio sui caccia?
Il giorno dopo la sentenza monstre di Milano, Berlusconi torna a Roma, accompagnato da Gianni Letta e Angelino Alfano, per un faccia a faccia in serata con il premier Letta. Le vicende dell'esecutivo e quelle giudiziarie del leader del Pdl, come prevedibile, sono parallele che s'intersecano. L'affronto dei magistrati lombardi non fa che aumentare la scontentezza del Cavaliere nei confronti di un governo che cincischia su tutti temi economici e le pressioni dell'esercito pidiellino: «Che cosa ci stiamo a fare nella maggioranza se palazzo Chigi non fa e i giudici ti ammazzano tranquillamente?», sono le parole che rimbombano nelle orecchie dell'ex premier. Il quale, ieri, ha riunito i big del partito per decidere cosa fare. Presenti: Verdini, Alfano, i capigruppo Brunetta e Schifani, Santanchè, Gianni Letta. Un incontro a tratti teso dove sono emersi due ragionamenti. Il primo: staccare la spina subito, il prima possibile. Forse già nelle prossime settimane. Il secondo: e se Napolitano non scioglie le Camere? Diranno che con questa legge elettorale, il Porcellum, non si può votare di certo; diranno che è da irresponsabili far cadere un governo delle larghe intese; ci metteranno un nanosecondo a fare un altro esecutivo, Pd-M5S, ancor più ostile al Pdl. In ogni caso il Cavaliere sembra con le spalle al muro, ma non molla e non ha intenzione di cedere di un millimetro sulle sue battaglie. Vorrebbe mettere in agenda una riforma della giustizia, ma sa che su questo punto sarà sforzo vano. Anche per questo i più, nel partito, gli chiedono un ennesimo colpo d'ala. L'esercito delle libertà, giusto ieri, gli ha recapitato una lettera con un consiglio-preghiera: «Caro Silvio, ora ritira immediatamente la tua delegazione da palazzo Chigi. Tutti: dai ministri ai sottosegretari». E poi: c'è voglia di reagire alla mostruosità della sentenza di Milano, organizzando cortei e manifestazioni di piazza per denunciare l'assurdità del procedimento Ruby. Insomma, il clima è da redde rationem. Berlusconi ascolta, annuisce, riflette. In compenso, da ieri, il Cavaliere non compare più come membro della commissioni Affari costituzionali del Senato. Dagospia la butta lì: c'è da scommettere che magari si fa eleggere tra i nove rappresentanti del Senato presso l'Ueo, l'Assemblea dell'Unione dell'Europa Occidentale, i cui membri hanno l'immunità rafforzata.
Di fatto la sensazione è quella che il governo viva con la spada di Damocle sulla testa di un perenne ultimatum: parole chiare ma soprattutto fatti sull'abolizione definitiva dell'Imu sulla prima casa, sullo stop all'aumento dell'Iva, sulla detassazione per chi assume, su far la voce grossa agli euroburocrati a trazione tedesca o l'esecutivo muore. A conferma di ciò un Brunetta determinatissimo, in Transatlantico, vibra: «Il vertice del Consiglio europeo del 27 e 28 sarà fondamentale». A Bruxelles il summit sarà incentrato sulla politica economica: come favorire la competitività, l'occupazione e la crescita; come accelerare sull'unione economica e monetaria dell'Ue, in particolare l'unione bancaria. Berlusconi e i suoi, questa volta, non si accontenteranno delle chiacchiere o dei «faremo». Letta jr naviga a vista e il rischio di incagliarsi su uno dei tanti scogli e affondare è dietro l'angolo.

Commenti

turista

Mer, 26/06/2013 - 08:23

Certo che con una foto del genere ci si chiede chi sia veramente alla fine....

no beluscao

Mer, 26/06/2013 - 08:24

bene il caro cavaliere dimpstri di essere l'elemento che è . a lui interessa solo il suo io , la sua onnipotenza . che si vergongi per fortuna la magistratura non puo' dipendere da lui che si ritiene superiore alle leggi ... vuole emigrare ma che lo faccia e che si porti dietro i suoi servetti....capito mortimer , depil e tutta la banda id destrorsi ...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/06/2013 - 08:25

Io devo andare a lavorare, quelli del PDL non so.

xgerico

Mer, 26/06/2013 - 08:37

Ma siiiii dai un minimo di finto contentino bisogna darlo altrimenti cade in depressione!

gianni71

Mer, 26/06/2013 - 08:38

E dove è andato a finire il senso di responsabilità, l'interesse supremo per il Paese, i problemi degli italiani? La verità è una sola: RIDICOLI!

laura franceschini

Mer, 26/06/2013 - 08:39

Quando la mer....a è troppo, si aprono le dighe e si lava via. Fuori da questo pseudo governo capestro che porterà comunque l'Italia alla disfatta!!!

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 26/06/2013 - 08:39

CAVALIER, STACCHI LA SPINA E VIA. QUESTI PEZZENTI NON SARANNO CAPACI DI METTERSI D'ACCORDO TRA DI LORO E SI ANDRA DIRITTI ALLE ELEZIONI !

gigi0000

Mer, 26/06/2013 - 08:39

Perfettamente condivisibile. Letta è troppo molle, non ha capito che il suo governo è nato per fare le riforme, quelle necessarie, quelle più impopolari, quelle più indigeste anche al suo partito, ma necessarie per la sopravvivenza del sistema Italia. Se il governo non svolgesse egregiamente tali funzioni, sarebbe inutile ed anzi dannoso, quindi sarebbe doveroso farlo cadere. Fatti e non più parole: questo è ciò che s'aspettano gli italiani, gli imprenditori, i mercati internazionali. Fatti o tutti a casa e, se lo spauracchio fosse il governo PD + M5S, o il nuovo presidente della repubblica, chissenefrega: servirebbe almeno a salvare la dignità del Cdx.

Ritratto di monique

monique

Mer, 26/06/2013 - 08:39

che sei vecchio......

michetta

Mer, 26/06/2013 - 08:53

La prima sentenza del tribunale di Milano e' andata. Ed e' stata passata perfino, come fatta nel nome del Popolo Sovrano! Il nostro Presidente e' amareggiato ed anche un tantinello incaxxato, ma non confuso. Egli pensa, sente, medita, pondera ed infine fa' come meglio ha sempre fatto. Ecco, perche' noi, con tutte le sue vicissitudini provocate ad arte dai comunisti distrutti e furibondi (politici e magistrati), siamo ancora con Lui. Ci crediamo. Ci crediamo, oggi nel 2013, come ci avevamo creduto nel 1994, quando spiaccico' al muro, la gioiosa macchina da guerra, di quegli spocchiosi e ladri rossi, che andavano per la maggiore in quei momenti e che poi hanno passato ai giovani imbecilli eredi, il bastone del despotismo, da loro sempre usato. Percio', caro Presidente Berlusconi Silvio, faccia quanto ritiene opportuno per il bene dell'Italia e dedegli Italiani, noi saremo sempre con Lei. Non ci interessa affatto se qualcuno ritiene le giovani ragazze peggiori e meno frequentabili delle brutte e vecchie cariatidi rosse, che apposta non trovano nemmeno uno sgorbio pronto a prendersele.....siamo e saremo sempre con gli Uomini che vanno con le donne e con le Donne che vanno con gli uomini. E se poi sanno (e possono) scegliere, buon pro gli faccia!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 26/06/2013 - 08:54

Letta s'è dimostrato di essere solo un Quaquaraquà. Non sta combinando niente, rinvia solo provvedimenti scomodi e gli italiani restano nell'incertezza, che è anche peggio. Che poi se per non mettere l'IVA si mette una nuova tassa (come qulche intelligentone aveva ipotizzato), allora tanto vale aumentare l'IVA, che almeno i consumatori si difendono non comprando!

Rockford

Mer, 26/06/2013 - 09:07

Leva la spina, fuori dall'Euro, timone a Marina! Vedrai i voti!!!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 26/06/2013 - 09:18

Letta sarà ricordato come il governo dei rinvii.... il conto da pagare intanto aumenta.

Atlantico

Mer, 26/06/2013 - 09:24

Non è assolutamente così perchè Berlusconi non può permettersi di fare cadere il governo Letta rinunciando all'immunità parlamentare non essendo per nulla certo che alle prossime elezioni Silvio possa candidarsi. Ma anche ammettendo che il governo cadesse, siete davvero sicuri che si voterebbe ? Napolitano certo non vorrebbe nuove elezioni a sei mesi dalle ultime svolte e potrebbe formarsi un governo sostenuto da PD, Sel, casiniani, montiani, scissionisti grillini e, udite udite, siete certi che tutti i parlamentari del PdL sarebbero così felici di precipitarsi a rinunciare allo stipendio sicuro per correre l'alea di nuove elezioni solo per assecondare Berlusconi ( che, secondo me, non vuole le elezioni ) ? E anche se si andasse ad elezioni: il PD schiererebbe Renzi, il PdL al 99% schiererebbe Marina Berlusconi ma il risultato sarebbe quasi scontato a favore del PD. Berlusconi sa tutto questo e perciò ieri sera Enrico Letta ha parlato con un Berlusconi molto molto 'tranquillo'. Il governo è molto più solido di quanto si creda.

BlackMen

Mer, 26/06/2013 - 09:26

Ma come diceva che la sentenza non avrebbe influenzato il governo! il solito sparacaxxate!

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 26/06/2013 - 09:27

la spina va staccata a napolitano! altro che conti..il pdl poi continua ad indicare il dito e non la luna!! cadendo nelle trappole della magistratura, il cui obbiettivo principale è bloccare IL PAESE per ordini esterni..tramite le sentenze di Berlusca cadute a fagiuolo..guarda caso nel periodo di "pacificazione" e di minimo ossigeno per fare QUALCHE COSA..il pdl ventila lo staccare la spina NATRAVOLTA e Poi??? senza nessuna strategia per disinnescare LA MAGISTRATURA IL PESE RIMANE FERMO!!!! NON SERVE A NULLA..o attaccate la magistratura a 360 gradi..o veramente al Pdl interessa la sopravvivenza spiccia del cav..e non degli Italiani..

disaccordo

Mer, 26/06/2013 - 09:27

Non vi rendete conto che nel caso il pdl facesse cadere il governo letta l'unico a guadagnarsi sarebbe il pd perchè si farebbe un rimpasto senza il cancro berlusconiano? A Montecitorio il direttivo del pdl lo ben sa, ed è per questo che non faranno cadere il governo....

Klotz1960

Mer, 26/06/2013 - 09:33

Letta si sta dimostrando un ottimo esposnente della tradizione democristiana. Annunci a parole, rinvii nei fatti, compromessi all'ultimo momento che svuotano di ogni contenuto le intese reali, etc. In puro stile DC, un soggetto perfetto per mantenersi al potere ma pessimo per riforme e cambiamenti reali. Tralaltro, piu' resta al potere e piu' il suo linguaggio cambia, si percepisce sempre piu' forte e necessario. Nonostante sia quasi il primo partito del Paese, grazie anche alla sentenza di Milano, indegna di un Paese civile, il Pdl sta quasi con le spalle al muro. Va anche tenuto presente che il progetto della fine politica di Berlusconi perpetrato dalla sinistra politica giudiziaria e mediatica italiana ha il pieno sostegno politico di Bruxelles e della Merkel e dei media tedeschi. Va staccata la spina al Governo con coraggio dopo il vertice de 27-8 giugno, nel quale ci daranno il minimo per cercare di evitare la caduta di Letta. Bisogna andare a nuove elezioni immediatamente e mettere apertamente in questione il nostro rispetto del fiscal compact e del limite sul deficit. Bruxelles ci sta dissanguando lentamente ed inesorabilmente anche a livello politico.

franco@Trier -DE

Mer, 26/06/2013 - 09:38

cavaliere hai già rovinato l'Italia ora cerchi di darle il colpo di grazia?Accomodati le pecore ti acclamano.Invece di collaborare distruggi.

guidode.zolt

Mer, 26/06/2013 - 09:40

Letta assomiglia più ad un chierichetto che prende scappellotti in testa quando sbaglia, manca di attributi ed è prono ai diktat della Merkel più che dell'Europa, parla sottovoce mentre infuria la bufera con tuoni e fulmini e, mi sembra, lo ascoltino in pochi ... il medico pietoso fa la piaga puzzolente!

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 26/06/2013 - 09:43

spero vivamente che il Cav esca da questo governo , cosi' saranno costretti a mettersi d'accordo con Grillo e il fallimento totale sara' una certezza.

Giorgio1952

Mer, 26/06/2013 - 09:44

Lo Chevalier non si smentisce mai, nonostante da ieri possa tornare alla sua vecchia attività di chansonnier, continua nello sparare le sue "bullshit" per dirla all'inglese, cioè stronzate. La parola stronzata è un termine colorito di uso comune che sta ad indicare una cosa di poco conto o un'affermazione ridicola pronunciata da qualcuno o anche un'azione stupida e insensata compiuta da una persona. Tutte cose che Berlusconi ha fatto e continua a fare, dopo aver letto che l'incontro di ieri con il premier è stato positivo, oggi il piano B (vorrei sapere se B sta per Berlusconi) la fine di Letta non è più un tabù. Tutto ed il contrario di tutto, i miei processi non interferiscono con la politica ed i parlamentari PDL vanno in piazza di fronte al tribunale di Milano, uscire dall'euro non è una bestemmia ma non c'è nessuno più europeista di me, Alfano è il miglior giovane politico in Italia è il candidato del PDL ma tutti mi chiedono di tornare a guidare il partito!!! Berlusconi alla veneranda età di quasi 80 anni le faccio solo una domanda molto semplice : ma cosa vuol fare da grande???

guidode.zolt

Mer, 26/06/2013 - 09:44

Se il Governo non onora gli impegni presi non ha più ragione di stare in piedi, cade e si va a votare il più presto possibile... ed i comunisti imparano a rispettare i patti.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 26/06/2013 - 09:45

La testa di legno Letta conferma la sua scadente qualità, non tanto perché di sinistra, quanto perché troppo lento nel capire le indicazioni dello statista Berlusconi. Berlusconi è così obbligato a continui rimbrotti ed a continui incontri che hanno il solo scopo di spiegare con pazienza (forse con l'aiuto di disegni) quali sono i Suoi comandi e, pure, le loro modalità di esecuzione. E' evidente che così non si può andare avanti, non è possibile che le folgoranti intuizioni di Silvio siano rallentate o fermate dalla nullità sinistra cui Silvio ha affidato il compito di eseguire il volere del popolo che Silvio stesso incarna. I sondaggi sono chiari e ci dicono che, se andassimo al voto oggi, il PD sparirebbe ed avremmo una opposizione grillina di qualità accettabile ( Grillo ha sempre riconosciuto a Berlusconi la statura di statista di livello mondiale). Marina Berlusconi in politica sarebbe un acquisto eccezionale per la democrazia, l'accoppiata Silvio Presidente della Repubblica e Marina Premier sarebbe la salvezza dell'Italia ( il famigerato SPREAD con i BUND crollerebbe al sono annuncio). Purtroppo temo che non sia possibile ne etico - Mediaset ha bisogno di Marina - chiedere un ulteriore sacrificio alla famiglia Berlusconi. Ma cosa costa sperare nel miracolo e nel grande amore (ITALIA, IL PAESE CHE AMO - S.B.) che la famiglia Berlusconi nutre per questo ingrato paese preda delle toghe rosse ?

cicero08

Mer, 26/06/2013 - 09:46

Intanto è la fine di Berlusconi a non essere più un tabù...

21v3

Mer, 26/06/2013 - 09:53

Proposta degna delle migliori monarchie. Di padre in figlio. Dio ci salvi, ma un po' di democrazia nel PDL no eh? Tipo il più bravo? No, ci fa schifo a noi. La figlia. Interessi del popolo mai, solo quello personale, e le pecore a votarli. Bravi.

21v3

Mer, 26/06/2013 - 09:55

E' dal 2008 che aspettiamo. Non si è fatto ancora nulla se non alzare le tasse. E' ora che di mandare a casa tutti. Ma a casa veramente o a trovarsi un lavoro vero. Da due mesi c'è il governo del "mettimoci d'accordo altrimenti grillo ci manda a lavorare sul serio" e non si è fatto nulla. E voi li a votarli ancora. Bravi.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 26/06/2013 - 10:02

certo come no!piccolo particolare se fate cadere Letta il vecchio sul colle si dimette e sono guai grossi anche perche' le cose nel m5s stanno cambiando ed un presidente diverso sarebbe una tragedia con le elezioni che si allontanano..

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 26/06/2013 - 10:03

DA CRAXI A BERLUSCONI, 23 ANNI DI FEROCIA REAZIONARIA ALL´INSEGNA DELLA PIÚ RIVOLTANTE CONSERVAZIONE MAFIOSA. In Italia il muro di Berlino dello stato burocratico parassita sopra il Lavoro e la pelle dei Lavoratori non s´ha da abbattere.

gdan

Mer, 26/06/2013 - 10:04

Ormai ha le orge contate.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 26/06/2013 - 10:08

DA CRAXI A BERLUSCONI, 23 ANNI DI FEROCIA REAZIONARIA ALL´INSEGNA DELLA PIÚ RIVOLTANTE CONSERVAZIONE MAFIOSA. In Italia il muro di Berlino dello stato burocratico parassita sopra il Lavoro e la pelle dei Lavoratori non s´ha da abbattere.

wotan58

Mer, 26/06/2013 - 10:13

A parte il mancato aumento IVA, che è meno del minimo sindacale data la situazione del paese non mi pare che ci sia la benchè minima volontà di fare le riforme necessarie per evitare che il paese affondi. Ovverossia i TAGLI!!! Province, regioni, comuni, politica e quant'altro. Altro che spending review! Oltre naturalmente alla restituzione dei soldi scippati dal governo komunista alle imprese, una vergogna per il paese ed un clamoroso autogol che solo in Italia poteva succedere. Ed allora VIA!!!!! SUBITO!!!! Sperando - ma ci credo poco - che il prossimo governo sia un po' meno di sinistra di questo.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/06/2013 - 10:15

Invece di pensare alle boiate infantili di Ferrara, leggete chi scrive di serie analisi . Der Spiegel: "L'interdizione dai pubblici uffici, se sarà confermata dalla Cassazione, deve essere confermata dal Senato, in un voto segreto. Questo garantisce buone chance al Cavaliere, perché alcuni senatori del PD, senza farsi riconoscere, potrebbero votare no e salvare Berlusconi"

'gnurante

Mer, 26/06/2013 - 10:17

Come al solito, le beghe private di uno sono più importanti del buon governo di un paese.

Ritratto di limick

limick

Mer, 26/06/2013 - 10:17

Berlusconi ha ancora la forza di dividere la sinistra anche non facendo niente.... ci penseranno loro a disfare tutto, sono esperti nel settore, ma non e' un problema, prima si arriva al default e prima ci caviamo di dosso la nazieuropa.... meglio e'!!

vaigfrido

Mer, 26/06/2013 - 10:19

Che il PDL faccia come quel tizio che si sedette sulla riva del fiume e aspetti. Il governo Letta cadrà per colpa del PD e delle sue faide interne .

Ritratto di il politicante.

il politicante.

Mer, 26/06/2013 - 10:19

il solito giochetto dei politicanti teatranti di serie b ladri di pisa, ma c'è ancora qualche itaglione che non sa come andrà a finire? preparate la "cremina"

Rossana Rossi

Mer, 26/06/2013 - 10:20

Con Letta al governo siamo ritornati ai metodi tentennanti della migliore Democrazia Cristiana, rinvii tanti e fatti pochi. Governo inutile.

bludgeon

Mer, 26/06/2013 - 10:21

per luigipiscio delle 8.25 : ..."Io devo andare a lavorare..." A lavorare ????? ma dai, stai qui con noi.

no b.

Mer, 26/06/2013 - 10:23

come mai sta foto brutta oggi? crisi di creatività?

Stefan Alm

Mer, 26/06/2013 - 10:23

Berlusconi, un impero costruito con l`uso sistematico delle peggiori qualitá made in Italy come disonestá, raggiro, metodi mafiosi, evasione fiscale in grande stile, corruzione fino ai piú alti livelli dello stato, sfruttamento della prostituzione, svilimento delle prerogative femminili, sessismo e e ci potrei fare notte a elencarle tutte. Ecco, una persona del genere è stato per lunghi anni presidente del consiglio italiano, ci ha rappresentato, ha rappresentato in tutto il mondo L`Italia e gli italiani. Costui ha fatto danni incalcolabili e irreversibili al prestigio e all`economia italiana. Per costui ci sono ancora milioni di italiani disposti a votare. Potrei dire che tutto cío rappresenta un cancro della societá italiana. Solo che il cancro porta in breve tempo alla morte, invece il nostro paese è malato da secoli e non si intravede uno spiraglio un barlume di speranza. È come una maledizione, la maledizione perpetua che Dante ci descrive parlando dell inferno abissale ed eterno.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 26/06/2013 - 10:25

Certo, ora ha consacrato nel PdL la figlia ed ora si va alle elezioni.

bludgeon

Mer, 26/06/2013 - 10:25

per luigi piscio 8.25 ma no sei gia sul posto di lavoro ?

no b.

Mer, 26/06/2013 - 10:26

per berlusconi ci vuole solo l'esilio a vita. Carcere duro per dell'utri in quanto ponte fra il pdl e la mafia

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 26/06/2013 - 10:27

Letta è il tipico personaggio sinistroide che predica e non fa: meglio tirare a campare che sporcarsi le mani, in attesa che il re patriarca tiri fuoiri qualche altro colpo ad effetto e che i suoi compagni di merenda graghino la fogna, aspettando che i poveri fessi del cdx (secondo lui) continuino ad abbaiare alla luna ed attorcigliarsi intorno al cappio che i magistrati hanno messo al collo del loro capo! Ora basta è stato stanato come tutti i suoi predecessori è ora che cominci a lavorare sul serio o se ne vada in vacanza sulle colline senesi, a lui tanto care, ma in compagnia dei soli succitati compagni di merenda!

G_Gavelli

Mer, 26/06/2013 - 10:28

Basta con gli annunci, avete ragione, ma anche da parte vostra, Falchi del PdL! Coraggio, staccate la spina a Letta! 60 milioni di residenti in Italia e gli Italiani all'estero non aspettano altro che essere mandati in completa rovina da voi. Certo, fra qualche secolo, quando in questo paese tornasse la democrazia vera, chi di voi fosse sopravvissuto avrebbe l'alibi per addossare al duo PD-M5S la colpa della catastrofe. Comunque, temo di essermi sbagliato nell'interpretare la "Profezia" di Casaleggio: l'avevo considerata in realtà il suo disegno strategico, a livello planetario ed a lungo termine, ma quanto succede in Grecia, Turchia, Brasile e via dicendo comincia a dirmi che le genti si siano letteralmente rotte le palle delle Istituzioni e del concetto stesso di Istituzioni...che fanno sempre e dovunque quel cazzo che vogliono alla faccia dei popoli sovrani.

gardim

Mer, 26/06/2013 - 10:31

complimenti per il senso di responsabilità nei confronti del paese.

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 26/06/2013 - 10:37

Se non sbaglio qualche giorno fa Sallusti (o qualcun'altro del "Giornale"), aveva detto che il pd non ha i numeri per fare il governo con i transfughi del M5S.

fabianope

Mer, 26/06/2013 - 10:39

...proprio sicuri di avere il 51% ???...ma proprio proprio sicuri sicuri sicuri????

morghj

Mer, 26/06/2013 - 10:42

Rinvio dell'IMU, rinvio dell'IVA, incertezze di qua, balbettii di la, nessun taglio alle spese improduttive (e ce ne sono a bizzeffe). Questo governo sta temporeggiando.....in parole più semplici ci sta prendendo per il culo!!! Se continua così meglio farlo cadere. A quel punto il PD farà un governo con il M5S, che si dimostrerà una vera iattura, con conseguenti nuove elezioni, nelle quali la gente super incazzata voterà in massa a destra. Poi bisogna vedere se il PDL sarà in grado di candidare gente onesta e specialmente capace o se tra le sue file continuerà a far confluire anche numerosi cialtroni, come è già successo. Questo è tutto. Av salut.

Ritratto di limick

limick

Mer, 26/06/2013 - 10:46

luigipiso Mer, 26/06/2013 - 08:25 Il solito raccomandato, si lamenta anche che ha ancora un lavoro??

Macho23

Mer, 26/06/2013 - 10:48

@perSilvio46:" folgoranti intuizioni di Silvio siano rallentate o fermate dalla nullità sinistra cui Silvio ha affidato il compito di eseguire il volere del popolo che Silvio stesso incarna"..tu sei folgorato, non le idee di berlusconi...alle ultime elezioni ha preso 10 milioni di voti perdendone 6 e ricordati in Italia siamo quasi 60 milioni...5 su 6 non lo vogliono!!! E poi quali sarebbero? un elenco? non dire togliere l'imu perchè è da due settimane che dice bisogna trovare i soldi senza dare soluzioni

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 26/06/2013 - 10:52

Letta non vale niente. A casa, con la multipla. Anzi senza. Pedalare Letta, che ne devi mangiare ancora di insalata prima di fare il premier. Gente impreparata ed improvvisata. Sempre così. Possibile che su sessanta milioni di anime non salti mai fuori uno che le palle ce le abbia davvero???

winston1968

Mer, 26/06/2013 - 10:52

Perchè dobbiamo subire sempre noi Berlusconiani? ora basta vogliamo la guerra, la GUERRA. tanto non si va da nessuna parte e poi non lamentatevi se la gente non adnrà a votare e si sa che chi non va a votare siamo noi. ci siamo troppo rotti le palle.

Paul Vara

Mer, 26/06/2013 - 10:53

Il ricatto tanto atteso si profila all'orizzonte. Per tutti quelli che credono ancora che Berlusconi abbia a cuore le sorti del Paese non posso che rattristarmi di tanta stupidità.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/06/2013 - 10:56

@bludgeon devo giustificarlo a te? Se non sei comunista non ne hai diritto. Tu che stai facendo? Io lavoro oltre le 10 ore giornaliere. E tu? Disocppuato? Colpa del PDL.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 26/06/2013 - 10:56

Sì, perché ai nostri sinistri piace vincere facile. Eccome se gli piace! Non combattendo lealmente, lottando fino all’ultimo respiro, sudando fatica e sangue, prendendole ma anche dandole…no, quello no. Gli piace vincere semplicemente senza avere avversari. Mi viene sempre in mente l’immagine di Giovanni nel film “Tre uomini e una gamba”, quando, dopo aver, ovviamente, battuto un bimbo in una sfida a braccio di ferro, saltella entusiasta, vergognosamente tronfio di felicità…ma quello era un film. Già nell’immediato dopoguerra, sulle ceneri di un’Italia distrutta, erano pronti a marciare nuovamente su Roma sventolando il vessillo dietro cui si nascondeva l’Unione Sovietica (vero presidente Napolitano?), ma lì prevalse la DC. E ci si salvò una prima volta. Altre volte negli anni successivi: ricordate? Montanelli stesso suggeriva di votare DC, seppur turandosi il naso, pur di non cadere nella brace del comunismo. Ma il fatto eclatante successe nel ’94. Nel deserto politico creato ad arte da una magistratura già allora chiaramente schierata a sinistra, rimaneva vegeto solo il mastodontico PCI. “Mani pulite” aveva fatto pulizia e, guarda caso, aveva risparmiato solo i nostri eroi (si fa per dire…). Erano già tutti lì a fregarsi le mani, con le braccia al cielo e con le bandiere rosse già pronte e stirate… La “gioiosa macchina da guerra” era già in moto, pronta a portare in trionfo Occhetto lungo i viali di Roma, affinché ricevesse dal popolo la giusta acclamante estatica adorazione, al suono di “Bandiera rossa” e dell’”Internazionale”…ma i sogni sono sogni e, prima o poi, svaniscono. Ci si mette d’impegno un certo Berlusconi. Silvio Berlusconi, il quale si mette in testa di fondare un nuovo partito, Forza Italia, e di mettere il bastone fra le ruote ai già osannanti compagni…Non l’avesse mai fatto! Si permette, addirittura!, di vincere le elezioni. Un gelo tombale a sinistra. Tutti i plotoni in disarmo, le bandiere abbandonate in terra, la “gioiosa macchina da guerra” messa in un cantuccio a frignare e tutti i compagni chiamati a raccolta per un vu-du collettivo, una fatwa contro il sacrilego che, prima o poi, la dovrà pagare. Ed hanno tentato in tutti i modi di fargliela pagare. Sono vent’anni che ci provano, utilizzando tutti i mezzi fra i meno leciti: la magistratura di parte, l’informazione asservita, intrallazzi di potere, e tante altre inutili iniziative, tanto vane quanto costose per la collettività. Sì, perché mica pagano di tasca loro! Utilizzano i soldi dello Stato. E si arriva all’ultimo episodio. Le elezioni 2013. Nel Novembre 2011, quando, a seguito del tradimento di Fini vengono a mancare di fatto i numeri in parlamento, ritiratosi Berlusconi, anziché mandare l’Italia alle urne, Napolitano, per dare tempo alla sinistra in affanno di riorganizzarsi, si inventa un bel governo tecnico ed affida l’incarico al filo-germanico Monti, il quale vestito da dottore, per curare il raffreddore all’Italia malata, le prescrive una cura a base di antibiotici, antipiretici, antinfiammatori, in dosi massicce, con iniezioni, compresse, sciroppi e supposte. In un mix micidiale che, come prevedibile, ammazza l’ammalata. Prima che sia esalato l’ultimo respiro, il centrodestra si sveglia e chiede le elezioni. Quando tutti davano per sicura l’affermazione di Bersani, il quale, rinfrancato da una illusoria passeggiata nelle primarie (ah, se avesse vinto Renzi!), corroborato dal golpe perpetrato da Napolitano, grazie allo schizofrenico comportamento del PDL ed altre favorevoli congiunture astrali, sembrava avviato verso una facile, che dico facile, scontata, anzi, regalata, vittoria, eccola la vittoria! Anzi, no, aspettiamo i dati ufficiali... Ed anche qui già si sentivano le grida di giubilo su tutte le TV e su tutte le testate, ed in sottofondo il borbottio della “gioiosa macchina da guerra”… Quindi, a bocce ferme, visto che ancora una volta la sinistra non è riuscita a sfondare, Magistratura Rossa interviene per un altro “aiutino”…Chissà che alle prossime elezioni… STACCHIAMO SUBITO LO SPINA!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 26/06/2013 - 10:58

berlusconi prima o poi vince, anche quando perde. il ragionamento dei comunisti è tutto sballato. cioè, se le intenzioni dei comunisti è: abbattiamo berlusconi, poi ci riprendiamo camera e senato, e detteremo leggi come vogliamo noi. è da illusi, oltre che cretini. il vostro è un partito che si sfalda da soli, non esiste nessuna idea su cui costruire, un obiettivo serio per il paese, un piano che spieghi come dove quando e perchè intervenire in ogni settore, niente di niente. una sola idea, monotona, stanca, ripetitiva: abbattere berlusconi. dopo aver fatto sparire berlusconi, finirete per sparire voi stessi, e non ci guadagnerete niente. questa sarà la fine che farete. un piano masochistico ed insensato!

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mer, 26/06/2013 - 11:03

La prima cosa che dovevano fare era la riforma elettorale. Non lo aveva fatto il governo Monti (il famoso ABC) e non lo fa il governo Letta con gli stessi partiti. Andremo di nuovo alle urne con il porcellum e noi italioti voteremo di nuovo PDL-PD-SC....diventeremo paese di terzo mondo, non c'è alcuna speranza.

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Mer, 26/06/2013 - 11:04

In Italia ci sono strade piene di ragazze minorenni costrette a prostituirsi, altre sono in case chiuse! Questo vuol dire che la magistratura e l'ordine pubblico se ne fregano! La magistratura passa dunque da un estremo all'altro ed é una delle cause delle crisi! In realtà sono i poteri pubblici che creano il caos tramite il quale l'asse del male, cioé la barbaria, guadagna! Eppure dovrebbe essere semplice fare in modo che ci sia Giustizia e Civiltà ed automaticamente Progresso! Basterebbe preservare rispettare e difendere le leggi fondamentali Libertà Uguaglianza, Dignità umana é inviolabile! Il problema consiste nel sapere interpretare e praticare queste leggi! Per questo é necessario che tutti i rappresentanti dei poteri pubblici possiedono Judicium et Ratiocinium e le carioche più alte devono possedere anche Scientia Intuitiva! O Patria mia che di catene hai carche ambe le braccia, senza l’Elmo di Scipio hai china la testa! Se io fossi il Capo dello Stato, Pro Patria Semper!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/06/2013 - 11:11

@limick Mai lamentato di avere ancora un lavoro, solo preoccupato con berlusconi al governo di perderlo. Visto che il mio lavoro è dovuto al merito, con il PDL al governo c'è da aver terrore. Perchè continuate ad indagare sugli orari di lavoro. sopratutto voi che non ne avete nè competenza nè diritto? Andate a lavorare anzichè passare la giornate a pettegolare.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 26/06/2013 - 11:12

Forza Silvio, non vedo l'ora. Dai, fai cadere il Governo Letta e andiamo a nuove elezioni anticipate! Cosi' vincera' la coalizione guidata da un pluri-condannato (prostituzione minorile, concussione, evasione fiscale, ... chi piu' ne ha piu' ne metta). Italia repubblica delle banane per sempre!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mer, 26/06/2013 - 11:19

Io la metterei così: visto che di prove di reato non ce n'erano (scoprire che il cav. fosse uno zoccolaro-e mi pare che non sia reato- è come scoprire l'acqua calda), processiamo i testi perchè hanno detto il falso; li condanniamo ovviamente, così abbiamo le prove che il cav. era un pappone. Ma cosa dici mai, le pagava lui e "pappavano" le bellezze al bagno....boh, questo è un dettaglio. Mica tutto tutto deve filare liscio.

Cosean

Mer, 26/06/2013 - 11:26

Ma allora è vero che quello che conta è la sorte del CAV! Eppure è da vent'anni che vi dicono che è entrato in politica solo e unicamente per questo. Ed ora lo confermate anche voi!

Ritratto di Chichi

Chichi

Mer, 26/06/2013 - 11:34

Piano B, piano Z, oramai c'è una sola cosa da fare. Subito. "il medico pietoso fa marcire la piaga" e l'Italia e tutta una cancrena mediatica, giudiziaria, politica, istituzionale... dove ingrassano profittatori nostrani e non. Se ne esce, l'esperienza lo insegna, portando la situazione alle sue estreme conseguenze. Si chiama sommossa popolare (lasciamo alla sinistra le rivoluzioni; esse cambiano solo i dittatori e i nostro PD SeL, 5 Stelle, rifondaroli e vecchi sessantottini sono maestri in questo). I moderati sanno azzerare il fetidume dominante senza spargimento di sangue. Passeremo giorni tremendi, ma avranno una prospettiva. Il tergiversare è solo una interminabile agonia, che incattivisce anche la gente per bene.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 26/06/2013 - 11:41

Basta con questo accanimento giudiziario. Non vogliamo che il nostro martire marcisca in galera ingiustamente come quei poveri cristi di Riina e Provenzano. Come nel 1993 diamo fuoco alle polveri (TNT) insieme agli amici di Dell'Utri per ribadire l'innocenza del Cavaliere

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 26/06/2013 - 11:43

ridicole e penose affermazioni comuniste che qui leggo :-) è proprio da malati ragionare cosi. o di una convinzione basata su pressupposti errati. prima o poi scoprirete di aver sprecato 20 anni per convincervi di una cosa inesistente....

franco@Trier -DE

Mer, 26/06/2013 - 11:44

Preparatevi a una guerra civile presto, ho ritirato oggi dalla banca italiana gli ultimi pochi euro lasciandone 139,60

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 26/06/2013 - 11:48

Non è il caso di perdere la calma. Hic manebimus optime. L'importante è fare il bene del paese è non suscitare nemmeno il sospetto di un'opposizione maligna e scellerata come ha fatto il PD. Prima o poi salterà fuori che Bruti Liberati ha preso il posto di un morto ammazzato da quei maiali delle BR e la sua condotta verrà sospettata di delinquenza politica. Anzi già adesso sarebbe opportuno trasferirlo ad Aosta.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 26/06/2013 - 11:50

Il governo Letta deve cadere solo sulle torture fiscali a favore dei boiardi comunisti e dello stranero.

meverix

Mer, 26/06/2013 - 11:52

Per carità, solidarietà al Cav, in fondo, si è innocenti fino al terzo grado di giudizio, però ...basta, bastaaaaaaaaaa! Parliamo dei problemi della gente e di chi non arriva a fine mese!

francesbona

Mer, 26/06/2013 - 11:55

MARINA! MARINA!MARINA! Ti voglio al più presto votar....MARINA!MARINA!MARINA! Ti voglio al più presto votar....DAI SILVIO GODITI UN PO' DI RIPOSO CHE QUESTA E' LA MIGLIORE ED UNICA SOLUZIONE

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 26/06/2013 - 12:00

Con un enorme sforzo potrei anche essere solidale con Berlusconi per la sua situazione privata, ma che questa debba essere usata per far cadere il governo (con la scusa dell'IMU, IVA e via dicendo) facendo ricadere tutto su noi poveri italiani, dove ci troveremo ancora una volta negli ultimi 2 anni in una situazione gravissima, con un governo che sarebbe sfiduciato e dimissionario, impossibilitato a fare qualsiasi riforma per far ripartire le imprese e il lavoro e soprattutto senza poter diminuire la pressione fiscale. Alla fine chi pagherebbe sarebbero solo gli italiani medi o meno abbienti che fanno fatica ad arrivare a fine mese, e questi italiani votano sia cdx o csx. Poi lo scopo di far cadere il governo sarebbe quello di andare a nuove elezioni anticipate nella speranza che il PDL vinca, la quale con Napolitano ancora seduto al suo posto non sarebbe assolutamente garantita, visto che il nostro presidente della repubblica sa che con l'attuale legge elettorale e con 3 partiti in gioco la governabilità é difficilissima e quindi ci ritroveremmo ancora allo stesso punto. E' proprio triste questo atteggiamento da asilo nido.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 26/06/2013 - 12:00

@franco@Trier - 139,60 sono sempre meglio di niente. Grazie. Faremo un prelievo forzoso di quell'importo sul tuo conto: abbiamo parecchi forestali e lavoratori socialmente (in)utili da pagare a fine mese.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/06/2013 - 12:05

Mai uscire fuori tema. berlusconi è risultato colpevole.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 26/06/2013 - 12:22

LUIGIIPISCIO se lui è colpevole per non aver fatto nulla, allora sei colpevole anche tu. ed in quanto tale, sei da mettere in galera, chiavi buttate via e sarai dimenticato. berlusconi invece non sarà mai dimenticato, anzi, è entrato nella storia: dopo cesare, viene lui...

Nonmimandanessuno

Mer, 26/06/2013 - 12:25

Come capita spesso, debbo riconoscere che il grande (in tutti i sensi) Ferrara, ancora una volta ha colpito nel segno chiamando questo personaggio "il nipote", intendendo con ciò che, se non ci fosse stato il potente zio Gianni, magari al posto di quello di premier, ne avrebbe occupato uno che so di capufficio in una aziendina degli Abruzzi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 26/06/2013 - 12:25

luigipiso mai uscire dal tema. Bruti Liberati occupa il posto di un morto ammazzato da quei maiali delle BR.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 26/06/2013 - 12:29

Caro luigipiso, mai uscire dal tema: su Bruti Liberati c'è il sospetto che sia parte della delinquenza politica filo BR. Lo sapevi o no?

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 26/06/2013 - 12:38

@meverix - perché pensi dei problemi della gente freghi qualcosa ai politici italiani ? La visione di un politico italiano si ferma a 30gg: la data di accredito dello stipendio. Meglio fare scannare la plebaglia con la consumata diatriba comunisti-fascisti così si tiene occupata mentre mangia la cicoria .....

BlackMen

Mer, 26/06/2013 - 12:47

Gianfranco Robe...: da un maestro del fuori tema come lei che riesce a sparlare di napolitano e comunisti anche in un articolo sui campionati di nuoto sincronizzato, credo non si possano accettare lezioni di nessun tipo.

Cosean

Mer, 26/06/2013 - 12:58

Non c'è niente da fare! Ci sono 9 milioni di persone che per ammmore di un singolo individuo odiano e vogliono far cadere il governo Italiano! Non importa la gente che li circonda. Importa solo il loro AMMMORE!

Cosean

Mer, 26/06/2013 - 12:58

Non c'è niente da fare! Ci sono 9 milioni di persone che per ammmore di un singolo individuo odiano e vogliono far cadere il governo Italiano! Non importa la gente che li circonda. Importa solo il loro AMMMORE!

Enzolino

Mer, 26/06/2013 - 13:00

Leggendo molti commenti postati qui penso che un momento di riflessione non nuoce di sicuro a nessuno.Io ho la possibilità e forse la fortuna di osservare l`Italia e la sua Politica da lontano e vorrei raccontare una storiella nemmeno tanto remota:un paio di anni fa,già all`avvicinarsi della crisi qui in Germania le votazioni avevano dato un esito talmente non scontato che si è reso necessario qualcosa come una grande coalizione necessaria per fronteggiare la crisi e avviare misure efficaci e condivise.E cosi si sono messi assieme due forze e due ideologie politiche che piu distanti non potevano essere:la SPD e la CDU-CSU.Ebbene,tutti a governare per l`intento comune,pedalare e basta,e sono durati una intera legislatura senza mai battibecchi e ancor peggio ricattarsi a vicenda.Gli sforzi fatti insieme hanno dato i loro frutti,poi alle votazioni ognuno per se e decide il Popolo.E qui in Italia?Non passa giorno che non arrivano ricatti contro Letta ma ci si dimentica che a governare assieme a Letta è proprio il PDL che addirittura schiera il vice Presidente del Consiglio.Pensateci su e cercate di trarrne le duvute conclusioni....

lorenzovan

Mer, 26/06/2013 - 13:20

devo rivalutare i leghisti!!! venivano descritti come rozzi..ignoranti..fanatici.. ma appena si scoperchiarono le pentole del Bossi...nessuno grido' al complotto..nessuno si scaglio' contro la magistratura.. Bossi e la sua criccva sparirono.. la Lega perse una montagna di voti che si riversarono su Grillo... in poche parole gli elettori della Lega...alla faccia di chi li dipingeva come bifolchi e barbari..si dimostrarono moltoooooo ma moltooooooooo piu' intelçligenti, democratici e capaci di funzionare colla propria testa... della molitudine di sciocchi che continuano ad innnalzare peana al loro leader maximo..non xiete un partito..siete una religione... e se per i fanatici musulmani maometto e' il profeta..per voi..il profeta e' il berluska..

Prameri

Mer, 26/06/2013 - 13:22

Il nome Berlusconi, comunque, è candidabile in eventuali prossime elezioni. Per evitarle il Presidente Napolitano cercherà di far proseguire la legislatura e sceglierà un candidato premier. Non ci sono tanti cavalli di razza in giro. Renzi potrebbe accettare col rischio di bruciarsi una candidatura successiva. Ma nel caso del popolo della libertà all'opposizione la guerra civile 'fredda' dovrebbe diventare sempre più acuta. Per questo certamente Berlusconi non vuole che il governo cada. Vuole che Letta righi diritto senza fare un errore, a tutto vantaggio del popolo italiano. Se sgarra o mostra debolezza con i tedeschi bisogna che Letta vada via senza pietà. Non certo per la persona, più che rispettabile, ma per la guerra reale in corso non iniziata da Berlusconi. La guerra è guerra e bisogna farla. In quella con le armi da fuoco molte persone periscono perché inquadrate, costrette o per i loro ideali di vita. Qui non si spara ma si uccide ugualmente, si odia e si distrugge ugualmente. Male fanno a lamentarsi quelli che insistono sulla solidarietà data a un singolo uomo. Quell'uomo è il capo dell'esercito avverso al loro, non è un soldato come gli altri. L'accusa che la destra sia la causa di tutti mali è normale a sinistra. Come l'accusa che la sinistra sia la causa di ogni male è normale a destra. E' il popolo italiano che deve giudicare un leader. Delegati istituzionali chiamati a giudicare un leader devono risultare convincenti sulla loro giustizia presso il popolo. Se non riescono a essere convincenti, non possono esercitare la giustizia a nome di questo popolo. Non devono far confessare 'diversamente' 30 testimoni. Devono convincere e non offendere molti milioni di persone. Questi milioni di persone possono o meno esprimersi con un voto. Quel voto, positivo o negativo, ha un senso.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 26/06/2013 - 13:23

ENZOLINO in germania la sinistra comunista è scomparsa. in italia... lo stai vedendo: basta notare scalfari, napolitano, d'alema, boldrini, boccasini, woodcock, de magistris, pisapia... tutta gente che hanno subito il lavaggio del cervello. un martellamento continuo e pressante. solo in italia. per questo è molto difficile far cambiare mentalità a questi comunisti. ed ecco perchè ci troviamo in questa situazione di merda per colpa dei comunisti.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 26/06/2013 - 13:31

Di sicuro se cade il governo non si vota, l'ennesimo colpo di mano e si inventano un esecutivo con la regia del golpista del colle. Poi faranno i provvedimenti essenziali per salvare l'Italia, ineleggibilita' di B, matrimoni gay, ius soli, decreto svuotacarceri.

Enzolino

Mer, 26/06/2013 - 13:41

# mortimermouse-Io invece rimango ancora coi piedi ben puntati per terra e dico che se ci troviamo in questa situazione di merda la colpa è del tuo beneamato Cavaliere e del suo non fare Politica per la Nazione ma per sè e i suoi accoliti.

Gianca59

Mer, 26/06/2013 - 13:45

Se cade il governo spero salga al potere una dittatura che elimini il marciume che opprime il popolo italiano.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Mer, 26/06/2013 - 13:57

L'atteggiamento che il PDL ha assunto nei confronti del governo di cui e' parte e' quella del Cliente da soddisfare. Si chiede al governo Letta di fare certe cose che il PDL ha promesso in campagna elettorale e ci sta' tutto. Pero' la cosa strana e' che il PDL non si pone come parte della squadra di governo per realizzare queste cose (magari facendo qualche proposta sul come trovare le copuerture) ma piu' sempliecemente chiede e pretende che Letta faccia. Strano comportamento per chi ha responsabilita' di governo.

mares57

Mer, 26/06/2013 - 14:07

Il pdl ha già fatto un gravissimo errore nel dare appoggio al governo Monti. Se non impara dai suoi errori è spacciato.l Italia non può più aspettare. Ci vuole un leader che sia tale se Berlusconi non può candidarsi ci vuole un sostituto degno di lui Non è il troppo conciliante Alfano.

abbassoB

Mer, 26/06/2013 - 17:33

ahahahah!!!!!!!! piano B..."la fine di Letta".....ma che cazzo scrivete,che il vecchio è uno zombi plasticato che cammina

abbassoB

Mer, 26/06/2013 - 17:34

Rockford.......che film stai vedendo...."la dinastia dei ming"?

Azzurro Azzurro

Mer, 26/06/2013 - 23:13

Cavaliere il DL sul lavoro fa pieta'. Stacca la spina coi komunisti andiamo solo a fallimento. Stacca la spina ai komunisti

Ritratto di limick

limick

Mer, 26/06/2013 - 23:55

franco@Trier -DE Mer, 26/06/2013 - 11:44 Non e' una guerra civile e' una guerra ITALIA-GERMANIA e dovreste essere abituati a perdere... prima di solito vi montate la testa e bruciate gli ebrei poi tornate a casa come conigli.... e la storia si ripete.