Noi, settecento italiani in fuga per aprire aziende in Svizzera

Un giorno a Chiasso con gli imprenditori attirati dal regime fiscale del Ticino, che prevede imposte al 17,1% e Iva all'8%. Con una sola avvertenza: le paghe minime non si toccano

Il miraggio della Svizzera ha l'aspetto di un teatro di epoca fascista stipato di imprenditori italiani (o dei loro commercialisti di fiducia) che non ne possono più di tasse, burocrazia, giustizia lenta e incerta. Chiasso sembra l'eldorado: si trova appena oltre il confine, le istituzioni parlano italiano, il carico fiscale medio per un imprenditore è del 17,1 per cento, l'Iva è ferma all'8, bastano 15 giorni per l'iscrizione al Registro del commercio e 24 ore per immatricolare un veicolo. Chi assume personale del luogo ha rimborsati per due anni gli oneri sociali e un quarto degli investimenti in settori innovativi gode di contributi a fondo perduto. I più fortunati possono ottenere, per qualche anno, l'esenzione totale dalle tasse.

Il comune di Chiasso ha organizzato una giornata per spiegare tutto questo eden. Si aspettavano 200 domande di iscrizione: ne sono arrivate 682 e ieri ne sono state selezionate 168, con 220 persone invitate soprattutto di Como e Varese ma anche dal Piemonte e perfino da Ancona. C'è di tutto, dal manager in doppiopetto all'artigiano tatuato in jeans e maglietta. Chi non ha trovato posto è stato indirizzato all'Ente regionale di sviluppo del Mendrisiotto.

«Voglio curiosare, vedere, sentire», dice Daniele Castelli, titolare di una ditta di trasporti e logistica comasca. «Mi attirano le poche tasse e la minore burocrazia. I nostri lavoratori? Prima di decidere se trasferirci li sentiremo». Andrea Caretti, professionista torinese, rappresenta alcune aziende tra cui un produttore di acqua minerale del Cuneese. «Pensano di fabbricarsi le bottiglie in plastica senza più comprarle da altri fornitori - spiega - e vogliono capire se conviene farlo in Svizzera dove si apre un'attività in poche settimane. Non abbiamo ancora deciso». Un altro consulente torinese, Stefano Ridolfi, ha clienti che vogliono scappare dall'Italia: «Fuggono dal fisco e dall'incertezza delle regole. Non vogliono più essere in balìa del funzionario di turno, di un sistema impositivo insopportabile, di adempimenti sempre più pesanti».

A Chiasso non sono arrivate aziende moribonde ma ditte solide, imprenditori pieni di speranza, che cercano un futuro certo per i dipendenti e magari per i figli, esasperati dalle difficoltà che incontrano in patria. Giuseppe Cagiano lavora il marmo a Carugo (Como), un'ora d'auto da Chiasso. «Siamo sei: io, mia moglie, due figli e due operai. Prenderò un pulmino e guideremo un giorno a turno, io i dipendenti non li abbandono, mica siamo la Telecom. Sono stufo di prendere soltanto calci nel sedere dal fisco. Porto via l'azienda, non la famiglia: lasciare il mio Paese è come togliermi una costola e voglio essere sepolto in Italia, ma in Svizzera ho avuto una bella impressione, gente chiara, precisa, efficiente, veloce». Un piccolo imprenditore tessile commenta: «Se cerchi di espanderti all'estero, qui ti stendono i tappeti rossi. In Italia ti arriva la Guardia di finanza». Gli fa eco un consulente attivo da anni in Ticino: «Gli elvetici non criminalizzano gli imprenditori. Per le stesse accuse, Berlusconi è stato assolto in Svizzera e condannato in Italia».

Certo, c'è il rovescio della medaglia e il sindaco di Chiasso, Moreno Colombo, non lo nasconde. Il suo problema è che la crisi della finanza ha lasciato disoccupazione e parecchi immobili sfitti. Le imprese che vorrebbe attirare non sono manifatturiere, non c'è spazio per nuovi capannoni, e nemmeno gli odiatissimi call-center: «In pochi mesi ne abbiamo fatti chiudere quattro». A Chiasso interessano le aziende di servizi, export, informatica, digitale; ditte sane e innovative, ad alto valore aggiunto, proiettate sull'estero e che possano impiegare i ticinesi qualificati ma senza lavoro. Non tutti i frontalieri sono graditi: «Operai specializzati sì, segretarie e bancari no», sintetizza Colombo. E ancora: «Chi è in crisi in Italia, resti in Italia». Nell'opuscolo distribuito agli imprenditori sono elencate le paghe minime sindacali da cui non si deve sgarrare. Patti chiari. E per il resto, porte spalancate agli italiani tartassati.

Commenti

makeng

Ven, 27/09/2013 - 08:58

Questi sono FATTI sinistronzi! Rimarrete solo voi a cantarvela e suonarvela senza imprenditori e lavoratori capaci. Solo i raccomandati e ultratutelati dai sindacati. Praticamente l'italia è una paese MORTO che non ha alcun futuro se a scappare sono gli imprenditori e le aziende SANE! E di fronte a questo disastro dobbiamo sentire la boldrini che spacca i maroni con lo spot barilla! Che paese di pagliacci!

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 27/09/2013 - 09:07

L'Italia è rimasta vivibile solo per i ladri, i mafiosi, i politici, i magistrati che all'inizio dell'anno giudiziario, vestendosi come i buffoni a festa, rendono requiem eterno alla giustizia, i burocrati parassiti fancazzisti nullafacenti tutta la pletora di lacchè che infesta il sacro suolo della patria. Le persone perbene, lavoratrici insomma, oneste fanno bene ad andare via. Tanto qui prima i poi avverrà lo scontro finale tra le losche figure di cui parlo all'inizio in questo intervento, per prendere il potere sulle italiche macerie. E non mi si venga a dire che sono un disfattista. La realtà è sotto gli occhi di tutti!

lorenzo464

Ven, 27/09/2013 - 09:15

si come no...in Italia le tasse per le partite IVA sono un obolo volontario

watcheroftheskyes

Ven, 27/09/2013 - 09:21

Giusto @makeng! Meno male che il PD e il PDL, dopo averci governato con lungimiranza nei due decenni passati, hanno in mente un futuro radioso per l'Italia! Con il PD e il PDL faremo una concorrenza spietata alla Svizzera, alla Germania, alla Francia etc.

guidode.zolt

Ven, 27/09/2013 - 09:26

...e a questo siamo arrivati con il generoso contributo della sx, dei sindacati e dei politici che hanno creato il "brodo di coltura" nel quale si sono sviluppati i virus da cui scappano tutti quelli sani.

gneo58

Ven, 27/09/2013 - 09:27

grazie politicanti tutti - avanti di questo passo ci saranno barche strapiene di italiani che tenteranno di sbarcare in nord africa !

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 27/09/2013 - 09:29

Questa notizia fatela leggere e commentare da quella pletora di deficenti, politici, magistrati, sindacati che ogni giorno cercano di rovinare sempre di più il ns. paese. E dopo averla fatta leggere mandateli tutti a lavorare, se qualcuno ancora assume ladri e farabutti. Gli italiani sono stanchi di tutta questa gentaglia. Non sono degni di governare ma solo d'essere presi a calci nel culo. Si devono vergognare.

guidode.zolt

Ven, 27/09/2013 - 09:47

e qui rimarrà tanta manodopera per mafia, camorra ndrangheta, mafia del Gargano ecc. ecc. per la distribuzione porta a porta di crack, mariagiovanna ed altro...il cui possesso, commercio e consumo verrà depenalizzato dalla sx, caleranno drasticamente le rapine ed i furti data la scarsità del contante in circolazione e ritorneremo all'antica usanza del "baratto". La sx sta applicando in Italia i metodi con i quali è riuscita a distruggere tutti i paesi a "giogo comunista"!.

@ollel63

Ven, 27/09/2013 - 09:49

«Non vogliono più essere in balìa del funzionario di turno, di un sistema impositivo insopportabile, di adempimenti sempre più pesanti». ...NON VOGLIAMO più essere in balia di un presidente della repubblica comunista, di un sistema impositivo da rapina mafiosa, di riduzione alla fame e alle catene sovietiche...

Ritratto di Tora

Tora

Ven, 27/09/2013 - 09:51

I piccoli e medi imprenditori, me compreso, lavorano solo esclusivamente per mantenere la feccia del pianeta che ha deciso di sistemarsi in pianta stabile in un paese che ha sovvertito le leggi del buon senso e dell'intelligenza che vorrebbero premiati coloro i quali si industriano per creare benessere e opportunità di vita migliori. In antitesi con le succitate leggi, vengono invece premiati e tutelati ladri, stupratori, assassini, nullafacenti, gay, lesbiche, pedofili, comunisti, immigrati, dipendenti pubblici e parassiti vari che hanno mummificato un paese potenzialmente florido succhiandone la linfa vitale fino all'ultima goccia. Essendo il numero di questi in continuo aumento grazie alle politiche di accoglienza progressiste, l'imprenditore ha il dovere di fuggire affinché le bestie di cui sopra non ne causino la prematura scomparsa. Fuggire è oggi il primo dovere di un imprenditore. Lasciamo da soli i babbei a sventolare le bandierine rosse, forse un giorno a forza di sventolare, si renderanno conto che lo sventolio non genera reddito...ma dato il livello infimo di coscienza, credo che continueranno a sventolare fino a crepare.

Ritratto di salvogiornale

salvogiornale

Ven, 27/09/2013 - 09:57

Un gravissimo errore gli italiani che vanno all’estero (li trovo un po’ traditori della Madre Patria). Non hanno rispetto per i connazionali che pur volendo fuggire, non ne hanno per un qualsiasi motivo, possibilità di farlo. Noi italiani, tutti INSIEME dovremmo riuscire a far lasciare l’Italia a tutti i politici d’ogni appartenenza ed a tutti i burocrati e non esclusi i dirigenti ed a Capo delle Istituzioni che per decenni ci hanno incul…ti. Devono scappare dall’Italia se noi tutti restiamo uniti.

1grifone

Ven, 27/09/2013 - 10:00

Makeng ha scritto quello che pensa la maggioranza di italiani sani. Purtroppo i moderati come noi non fanno rumore, non protestano in piazza spaccando le vetrine e quindi non veniamo ascoltati. Ma se continuano così, istigano chiunque alla rivolta

guidode.zolt

Ven, 27/09/2013 - 10:15

Oh mia Patria, si bella e perduta..! Il giorno dei "forconi" si avvicina a grandi passi!

cloroalclero

Ven, 27/09/2013 - 10:17

bene, e voi bananas cosa avete fatto in 20 anni per cambiare la situazione?..nulla a quanto pare, questa è una delle innumerevoli colpe di berlusconi e dei suoi complici che in svizzera ci portavano i miliardi..

fermamarina

Ven, 27/09/2013 - 10:19

In Italia si distrugge l'economia sana a salvaguardia dei PARASSITI. La Svizzera è un esempio chiarissimo di come dovrebbero andare le cose per un rilancio economico e pare ovvio anche alle formiche, MA da noi le schiere di parassiti e di prostituti-venduti del mondo della finanza pensano solo a salvaguardare i loro patetici baracconi e chi produce deve soccombere al tritacarne di tasse e burocrazie disumane, oltre a sentirsi pure additato come "colpevole" per ogni disgrazia sociale.

EasyRider

Ven, 27/09/2013 - 10:21

Non è del tutto vero che l'Italia non sia un Paese per imprenditori: basta guardare al successo di De Benedetti...

Ritratto di Italia vera

Italia vera

Ven, 27/09/2013 - 10:24

eh si!!! proprio ieri ero in Svizzera per capire la procedura per trasferire la mia piccola azienda, farò quello che qualche mese fa ha fatto un mio conoscente, vi dico solo che in 5 giorni gli hanno erogato un mutuo (scusandosi anche per il ritardo, che le pratiche e la documentazione necessaria sono 1/5 di quelle necessare in Italia, che la P.A. è ancora al servizio del cittadino e non si pone come ostacolo......

CALISESI MAURO

Ven, 27/09/2013 - 10:30

guidote.zolt@ ha ragione, ma i forconi li vogliono usare quelli che finora non hanno combinato niente e sono vissuti sulle spalle dei produttivi. Chi lavora duramente alla sera e' stanco non ha voglia di storie. Questo i lavativi lo sanno, d'altronde sono maggioranza in questo paese ormai.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 27/09/2013 - 10:31

Letta, leggi e vergognati!

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 27/09/2013 - 10:31

Povera Italia! Importiamo miseria dall'Africa ed esportiamo ricchezza all'estero! Sekhmet.

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 27/09/2013 - 10:34

Imprenditori FATE BENE, uscite da questo paese di ignoranti i quali credono di piegare un Imprenditore con la forza. In SVIZZERA si sta da paradiso, trentacinque anni di lavoro in quel paese e altri cinque per l'Europa non ho mai TROVATO tanto schifo come in Italia. L'Imprenditore è rispettato perchè oltre a dare lavoro porta benessere. le LEGGI sono fatte nel rispetto da parte dell'impresa e del lavoratore. In SVIZZERA non si fa uno SCIOPERO da SESSANTACINQUE ANNI e non si rinnovano contratti di lavoro con il salario che decide il SINDACATO. Ogni anno il salario viene accorpato al caro vita e alla produttività del lavoratore ed è personale, nessuno sa mai quello che un'altro può guadagnare. Questo sistema tiene i sindacati sulla porta senza dare motivo di entrare. AUGURI fate una buona scelta.

makeng

Ven, 27/09/2013 - 10:35

@salvogiornale: primo: responsaiblità civile dei magistrati. TAglio del 50% delle super pensioni, commissariamento di aziende statali in perdita, revisione del contratto di lavoro da centralizzato a locale. Rappresentanza sindacale VOTATA E NON IMPOSTA DALLA POLITICA CENTRALE, taglio delle spese nella PA... devo continuare? MA come mai in SVIZZERA BASTA IL 17% DI TASSE , L8% DI IVA E QUI DA NOI SIAMO ALLA RAPINA? Solo i tutelati con stipendio fisso assicurato blaterano sulle tasse. Tanto il loro stipendio ( anche lavorando in aziende in perdita) è sempre assicurato! PAgare le tasse per mantenere tutelati alcuni privilegiati che votano a sinistra, è una PORCATA!

Ritratto di franco@trier-

franco@trier-

Ven, 27/09/2013 - 10:40

non sapevate che in Svizzera legano i cani con le salcicce? E che i franchi svizzeri si trovano per la strada?

Cinghiale

Ven, 27/09/2013 - 10:49

@cloroalclero Ven, 27/09/2013 - 10:17 - La smetta di usare droghe.

Cinghiale

Ven, 27/09/2013 - 10:52

Nell'articolo è scritto molto chiaramente, che con questa mossa gli svizzeri intendono dare un lavoro a coloro che lo hanno perso, la crisi si fa sentire anche da loro a quanto pare. Ditte nuove Italiane che per forza di cose assumeranno anche personale svizzero, chi sta fallendo è invitato a rimanere in Italia e fallire qui. Ecco una politica corretta per aiutare i propri connazionali.

unosolo

Ven, 27/09/2013 - 10:54

per convincere questi sei o settecento imprenditori intanto noi alziamo anche il costo della benzina , governo senza minimo di interesse per il paese , il più cretino sa che aumentando i costi diminuisce il consumo , l'aumento della benzina farà si che questi indecisi prendano quella decisione , in ITALIA con il continuo aumento delle accise abbiamo perso investitori e imprese importanti , di questo passo tra cinque anni non saremo in grado di chiedere prestiti e non avremo soldi per pagare la pensione del capo dello stato e tutti i componenti della casta , come dei giudici che condannano a risarcire cifre mai sentite nel mondo a imprenditori con cittadinanza straniera , cioè come dire che fanno fuggire i capitali dalla nostra nazione , penalizziamo chi da lavoro e agevoliamo chi porta fuori i capitali . siamo strani o è un piano per svendere tutta la produzione ITALIANA , senza posti di lavoro che danno PIL finisce l'economia e cominciano i buffi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 27/09/2013 - 10:54

Anche Berlusconi ha aperto aziende in Svizzera, per fare import-export, ma i magistrati "democratici" (come il partito) si sono inventati la "frode fiscale". Chissà forse volevano estorcergli un finanziamento per la loro "ditta".

wizardofoz

Ven, 27/09/2013 - 11:01

a franco@trier-: Ma lei non riesce mai a fare un commento intelligente?

epesce098

Ven, 27/09/2013 - 11:05

Che prendano esempio dalla Svizzera. Invece pretendono che si venga ad investire in Italia a condizioni miserevoli create dalle nostre tasse, dalla nostra burocrazia e dalla nostra giustizia lenta e faziosa. Vergognatevi, siete totalmente incapaci di governare una nazione.

baio57

Ven, 27/09/2013 - 11:13

@ cloroalclero - Analisi superficiale ed idiota come sempre.

m.m.f

Ven, 27/09/2013 - 11:16

...........ma quali 700...................7000 minimo e non solo verso la svizzera e fanno bene e dovrebbero farlo tutti belli brutti ricchi e poveri unico modo per difendersi da questo stato oramai fallito,andarsene tutti e lasciare roma in braghe di tela.

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Ven, 27/09/2013 - 11:34

3 sono i tumori che hanno rovinato l' Italia. La Sinistra, i Sindacati, e la Giustizia.

Amon

Ven, 27/09/2013 - 11:42

l'italia e' stada stuprata e storpiata ad uso econsumo di una classe politica inetta ingorda e ladra non si escude nessuno ne di destra ne di sinistra e' ora di smetterla di fare le differenze tra SX e DX sono ladri e basta e chi non ruba e' colpevole ugualmente di incompetanza.

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 27/09/2013 - 11:47

cloroalclero - mi sa non hai capito l'articolo qui non si sta parlando del tuo orifizio a forma di sifone.

il gotico

Ven, 27/09/2013 - 11:51

Capito gli Svizzeri ? Chiamali scemi, loro le selezionano le risorse, noi prendiamo i kobobo... visto che da anni gli elvetici vivono per il 20% producendo formaggio, smart, qualche orologio e cioccolato (anche se sugli alimentari ritengo siano migliori quelli italiani), mentre per l'80% campano con i soldi che giungono nelle loro banche (nostri pure quelli), direi che va bene si prendano pure i nostri operai specializzati, ma come penale si portino via anche personaggi come la boldrini e la congolese... un minimo di giustizia.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Ven, 27/09/2013 - 11:52

da una vita si dicono queste cose. poi arriva monti con l'intelligenza in mezzo alle gambe . io che compero spesso in svizzera o in francia so che la loro iva al massimo arriva al 17 per cento . e i buffoni vogliono farci credere che all'estero paghino anche il 25% . poi arriva letta che osa dire che l'italia è stata offesa dalla destra e non si accorge che gli unici ad offendere l'italia sono i sindacati ed il pd e napolitano non si accorge che quello che ha fatto , ed è la terza volta che succede in italia , si chiamagolpe o colpodi stato . scusi napolitano ma la kienge e la boldrini chi lòe ha messe sulla cadrega ? e poi lei osa adirarsi?

MEFEL68

Ven, 27/09/2013 - 12:09

@@ cloroalclero - Un po' d'intelligenza e obiettività non ti farebbero male. Quindi, degli ultimi 20 anni che citi, Berlusconi ha governato per "soli" 9 anni,1 mese,17 giorni; tutto il resto è...noia. Inoltre, poichè a sinistra dite tanto di rspettare le sentenze, mi sai dire in quale sentenza è emerso che Berlusconi ha portato soldi in Svizzera? Che mi sia perso qualcosa?

maxbad9

Ven, 27/09/2013 - 12:33

....io gia' ci sono e dell'italia non sento nessuna mancanza, con quello che si risparmia in tasse si fanno investimenti e si assumono piu' persone

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 27/09/2013 - 12:57

...Stimato Stefano! Non si può non essere d'accordo con gli imprenditori che fanno la fila per aprire aziende in Svizzera. Un Paese non statalista, il nostro lo è ancora pienamente, farebbe la stessa politica economica della Svizzera, attirando investimenti stranieri, con conseguente aumento dell'occupazione, produzione e quindi benessere. Noi, da tempo, ci stiamo mangiando le "galline", quindi, niente più uova e, tra qualche tempo, finite le "galline", ci mangeremo le unghie. Da qualche decennio, i Governi che si sono susseguiti ed i sindacati hanno fatto a gara per "incentivare" le aziende a delocalizzare ed il risultato è sotto gli occhi di tutti, italiani e stranieri.

Zizzigo

Ven, 27/09/2013 - 13:05

Nel secondo Paese, per qualità di vita, non solo si va a lavorare, ma ci si va a stabilire, basta una casa ed un capitale minimo (meno del debito personale in Italia). In Svizzera, oramai, ci si scappa!

chiara 2

Ven, 27/09/2013 - 13:20

E poi rimarranno solo le m...de di sinistra, con i fratelli rom e musulmani. Quando non ci saranno più i "nemici" padroni a darvi lavoro e dovrete elemosinare a fianco delle risorse per le strade, FINALMENTE AVRETE CIO' CHE MERITATE

Ritratto di pedralb

pedralb

Ven, 27/09/2013 - 14:02

E tra poco non solo aziende, ma anche tanti negozi di Lombardia e Piemonte a breve porteranno la loro attività in Svizzera. Io ci sto da tempo pensando.

meloni.bruno@ya...

Ven, 27/09/2013 - 14:16

Non mescolate il sacro con il profano,dopo aver visto il meglio,(la Svizzera)al peggio non riesco ad abituarmi.La politica disgustosa è la responsabile di tutto il fallimento sociale Italiano,hanno creato una colossale macchina burocratica statale per propri interessi personali!un vuoto a perdere! Molte aziende sono già emigrate nei nostri confini,si sono posti una domanda:è mai possibile che possa fare azienda nel mio paese e lavorare sodo per poi essere trattato come un ladro?

wotan58

Ven, 27/09/2013 - 14:24

E' da oltre trent'anni che l'Italia è in declino, e l'illusione che l'entrata in Europa con le sue regole ferree potesse giovare a raddrizzare il paese è ormai tramontata. Non c'è un solo imprenditore che conosca, dal piccolo al molto grande, che non stia lavorando per abbandonare un paese in balia dei politici, delle organizzazioni criminali contigue e collegate. L'unica speranza che rimane è la rivolta armata, se il popolo si sveglia, in particolare quei 20 milioni di Italiani inferociti che non hanno votato, per i quali un politico è prima di tutto un delinquente, molti dei quali vorrebbero la reintroduzione della pena di morte per liberarsi, una volte per tutte e nell'unico modo possibile, di una casta di parassiti, di ladri e di corrotti, che con le loro menzogne hanno ridotto un paese alla fame.

Gianni000

Ven, 27/09/2013 - 14:45

Anche io ho trasferito la mia azienda in Svizzera, le tasse le pago, ho i servizi che funzionano, solo per fare un esempio il rimborso IVA avviene in 15 giorni, se dovuto. Non ho nulla da rimproverarmi, anzi è stato l'unico modo per salvare il lavoro mio e di altra gente, chi commenta negativamente è prevenuto e non capisce che la storia economica italiana è ormai ad una svolta, qui non si fugge, si sopravvive con azioni imprenditoriali.

Ritratto di franco@trier-

franco@trier-

Ven, 27/09/2013 - 14:54

wizard ma sai come funzionane le banche svizzere?Sai quanto costa la vita in Svizzera? Se non lo sai taci, nessuno regala,semmai cambiate politici e statevene nella vostra patria.Mica ci sono i comunisti al governo come in Italia.

gneo58

Ven, 27/09/2013 - 15:18

per "salvogiornale" - la vedo durissima, l'unico sistema per liberarci di TUTTI i politici e'.........e'

wizardofoz

Ven, 27/09/2013 - 15:36

franco@trier-: Per prima cosa mi dia del lei, buffone! In secondo luogo, vada da uno specialista a farsi visitare. Cosa significa: " Mica ci sono i comunisti al governo come in Italia"? Ma di che cavolo sta parlando? Ogni suo commento che leggo è inintelliggibile. Infine, conosco la Svizzera. E' lei che non la conosce. Il sistema bancario svizzero da alcuni anni è uno dei più regolati al mondo. Provi a far passare operazioni dubbie e poi si accorgerà di cosa parlo (e di cui lei non sa nulla). Il costo della vita è commisurato al reddito. Un operaio specializzato può guadagnare tranquillamente sino a seimila franchi svizzeri al mese per tredici mensilità (EUR 4'900). Le imposte su tale salario gravano per il 20% al massimo (EUR 980) e il costo della vita intorno al 20-25% a seconda del domicilio (EUR 1'225). Orbene il netto è di EUR 2'695 circa. Me lo dice lei, benemerito coglioncello, quale operaio specializzato guadagna in Italia EUR 2'695 netti al mese x 13 mensilità? Ma non finisce qui: la previdenza è pagata per il 50% dal datore di lavoro e per il 50% dal dipendente. Con l'anzianità di servizio vi possono essere dei bonus previdenziali. Se tutti, ma proprio tutti i consapevoli, vogliono andare in Svizzera un motivo ci sarà. Impari, prima di blaterare (Indocti discant et ament meminisse periti).

wizardofoz

Ven, 27/09/2013 - 15:36

franco@trier-: Per prima cosa mi dia del lei, buffone! In secondo luogo, vada da uno specialista a farsi visitare. Cosa significa: " Mica ci sono i comunisti al governo come in Italia"? Ma di che cavolo sta parlando? Ogni suo commento che leggo è inintelliggibile. Infine, conosco la Svizzera. E' lei che non la conosce. Il sistema bancario svizzero da alcuni anni è uno dei più regolati al mondo. Provi a far passare operazioni dubbie e poi si accorgerà di cosa parlo (e di cui lei non sa nulla). Il costo della vita è commisurato al reddito. Un operaio specializzato può guadagnare tranquillamente sino a seimila franchi svizzeri al mese per tredici mensilità (EUR 4'900). Le imposte su tale salario gravano per il 20% al massimo (EUR 980) e il costo della vita intorno al 20-25% a seconda del domicilio (EUR 1'225). Orbene il netto è di EUR 2'695 circa. Me lo dice lei, benemerito coglioncello, quale operaio specializzato guadagna in Italia EUR 2'695 netti al mese x 13 mensilità? Ma non finisce qui: la previdenza è pagata per il 50% dal datore di lavoro e per il 50% dal dipendente. Con l'anzianità di servizio vi possono essere dei bonus previdenziali. Se tutti, ma proprio tutti i consapevoli, vogliono andare in Svizzera un motivo ci sarà. Impari, prima di blaterare (Indocti discant et ament meminisse periti).

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 27/09/2013 - 15:46

Per EasyRider e quelli che la pensano come lui. Commento derivante da una confusione totale ed incapacità conoscitiva e di giudizio. Vogliamo ricordare che quel presunto imprenditore è stato cacciato a calci nel fondo schiena da un certo Roberto Calvi (quando era in auge), da un certo Gianni Agnelli, dai Belgi, ha fatto fallire l’Olivetti una delle più grandi aziende nel settore dell’informatica. Solo in Italia, paese strano ed anomalo è riuscito a fare i propri interessi. E’ la tessera n. 1 del PD il che è tutto dire. I veri imprenditori, se permette sono diversi, molto diversi. Per

syntronik

Ven, 27/09/2013 - 16:10

a dire il vero i piu furbini se ne sono gia andati da tempo, senza aspettare di farsi spolpare dalle sanguissughe rosse, alla fine rimarranno solo loro a spolparsi, e a dissanguarsi, e i poverelli come mé che vivono di misera pensione

claudio faleri

Ven, 27/09/2013 - 16:13

è bene che vadano via tutti dall'italia, tanto a breve sarà sovraccarica di mentenuti e parassiti, voglio vedere il governo dove trova i soldi, gli conviene mettersi a vendere la droga, incasso sicuro

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 27/09/2013 - 16:34

cloroalclero....Ci hanno provato...sai benissimo com'è andata...Non dare del buffone a nessuno..proprio tu poi....E.A.

zadina

Ven, 27/09/2013 - 16:42

I governanti Italiani assieme a tutte le sigle SINDACALI facciano un corso serale nella Svizzera e imparino se ne anno la capacità come fare poi trasportino il sistema in Italia per il bene del paese.

EasyRider

Ven, 27/09/2013 - 22:31

@Anna 17. Evidentemente, Anna, lei non ha colto il senso delle mie parole, che era derisorio nei confronti di De Benedetti. Del quale ho un'opinione simile alla sua.