Impedire la decadenza? Si può

La scadenza si avvicina e la tensione si fa alta. Ma l'arresto e la decadenza del Cav da senatore non sono fatti ineluttabili

La scadenza si avvicina e la tensione si fa alta. Ma attenzione, l'arresto e la decadenza di Berlusconi da senatore (con tutte le conseguenze personali e politiche che ciò comporta) non sono fatti ineluttabili. Solo la setta dell'Associazione nazionale dei magistrati pensa di avere chiuso per sempre la sua ventennale e personale guerra a Berlusconi (ieri si è pure lamentata che i giornali pubblicano notizie che li riguardano, ci aspettiamo ordini di arresto per chi trasgredisce).

La prova è che, giorno dopo giorno, si fa largo uno schieramento trasversale e autorevole che ha molti dubbi sulle conseguenze dirette e automatiche della sentenza. Le vie d'uscita per rimediare alla porcata giudiziaria ci sono eccome, e non solo perché lo sostiene con forza Berlusconi. Vi risparmio i tecnicismi ma è chiaro che sia Napolitano sia il Senato hanno ampi margini di manovra per evitare che la situazione politica, e forse sociale, precipiti nel caos.

Servono onestà e coraggio, merce rara ma pur sempre reperibile sul mercato della politica. Pensare di cancellare gratis vent'anni di storia e dieci milioni di voti è inaccettabile e offensivo. Se la sinistra intende sfruttare l'occasione in modo ideologico e utilitaristico e farà saltare il banco, il centrodestra non ha paura. Il Pdl più disponibile di così non può essere.

È vero, tra falchi e colombe berlusconiane c'è tensione, volano anche stoccate. Ma non bisogna farsi distrarre dai personalismi. Le colombe stanno cercando, e dicendo, ciò che Berlusconi sarebbe disposto ad accettare come riparazione dell'affronto subito. I falchi ciò che Berlusconi è pronto a fare nel caso i primi fallissero nella missione. Non c'è contraddizione o conflitto tra le due posizioni, la strategia è chiara e le conseguenze pure.

Se dal Quirinale e dal Senato arrivassero segnali di buonsenso, concreti e fattibili in tempi compatibili, non sarà certo il Pdl a fare precipitare la situazione. Se viceversa dovesse permanere la linea dell'intransigenza a prescindere, allora non sarà neppure necessario staccare la spina al governo. Letta e i suoi si ritroverebbero morti per causa naturale, perché è naturale non armare la mano del tuo assassino. Lo ha capito anche Grillo, il più svelto di tutti, che ieri si è detto disposto ad andare a votare subito con questa legge elettorale. A buon intenditore poche parole.

Commenti
Ritratto di bergat

bergat

Ven, 23/08/2013 - 09:03

La soluzione c'è, ma passa solo sul riconoscimento del Pd dell'accanimento giudiziario nei confronti di Berlusconi. Poi basterà tale constatazione per dichiarare superpartes Berlusconi rispetto all'accanimento giudiziario e perciò non attaccabile giudiziariamente.

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 23/08/2013 - 09:08

Assecondando una deforme sentenza giudiziaria, il parlamento si appresta a votare la decadenza o meno di Berlusconi. Il problema è il contrario: il Parlamento dovrebbe invece votare una commissione d'inchiesta sul comportamento eversivo di Democrazia proletaria e l'accanimento perpetrato nei confronti di Berlusconi.

@ollel63

Ven, 23/08/2013 - 14:16

le 'porcate', specie quelle fatte da magistrati-sinistrati-settari restano sempre porcate: e chi le fa 'le porcate'? I porci. Sempre là bivaccano: nei porcili, accuditi da porcari komunisti.

milo del monte

Ven, 23/08/2013 - 14:17

la soluzione c'e' si ritiri dalla scena...ha fatto il suo tempo....il pd non rinoscera' mai nulla..e' un suicidio elettorale...e poi tanto a gennaio arriva l'interdizione di 3anni voglio vedere come fa

il nano

Ven, 23/08/2013 - 14:18

La galera com'è giusto che sia per chi è condannato con sentenza definitiva tutto il resto è fuffa è imbroglio è ulteriore truffa al popolo

pagano2010

Ven, 23/08/2013 - 14:24

Scussi Sallusti ma nel concreto cosa di dovrebbe fare per salvare SB? io non vedo queste vie di uscita che lei segnala nell'articolo! Non solo a settembre parte pure il processo dove è imputato con DeGregiori (che ha patteggiato e fornito pure la documentazione bancaria con indicazione dei bonifici ricevuti!): come la mettiamo? Ma cercare un altro leader non è possibile?

rotto

Ven, 23/08/2013 - 14:28

CONDANNATO, 3 gradi di giudizio, basta, è un delinquente. e aspettate che arrivino le condanne del processo Ruby, allora sarà recidivo e perderà anche l'indulto sulla prima condanna ahahahah! voglio proprio farmi questa risata

janry 45

Ven, 23/08/2013 - 14:29

Il PD in questo frangente avrebbe dovuto salvaguardare innanzi tutto la democrazia parlamentare,perché avrebbe dovuto capire che oggi tocca a Berlusconi ma domani potrebbe toccare a chiunque.Mentre non lo fa, significa che non ha a cuore la democrazia ma solo il potere, quindi,a questo punto, se vuole la guerra,guerra sia,altre vie purtroppo oltre la resa senza condizioni non ci sono.

endrius79

Ven, 23/08/2013 - 14:32

La decandenza ci sarà e continuerà fino a quando saranno queste cose personali al centro di tutto invece che i problemi veri degli italiani.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 23/08/2013 - 14:34

lettura molto curiosa come al solito,vediamo perche'.Falchi e colombe non remano per nulla nella stessa dirwzione tutt'altro,volano stracci mentre atene brucia e inizia lo scaricabarile,del resto quanti nel pdl son disposti a lasciare il posto senza certezza di ritornarci?dopotutto ci sono quasi cinque anni davanti ed una super pensione da guadagnarsi.Sono argomenti sensibili per molti,senza contare la solita lotta per un posto al sole nel nuovo organigramma.Comprensibile il serrare le fila del direttore per tener buone le truppe.Vedremo.Falso che ci siano margini per il colle,nulla puo',uno perche' bisogna chieder grazia e silvietto non vuole,due perche' gli altri processi in corso e la condanna per prostiruzione e' uno scoglio non aggirabile.Il parlamento invece potrebbe con il voto al senato,non applucare la l.severino,ma quando tea pochissimo sara' riformulata l'interdizione,da quella non si scappa.Infine il timore circa il caos sociale,che vuol dire?guerra civile?non avverra' mai,gli italiani hanno i loro problemi.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 23/08/2013 - 14:39

@nano “Se è un despota colui che volete detronizzare, badate prima che il trono eretto dentro di voi sia già stato distrutto”. [Khalil Gibran]

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Ven, 23/08/2013 - 14:39

"Pensare di cancellare gratis vent'anni di storia e dieci milioni di voti è inaccettabile e offensivo" E' già stato fatto con il più grande politico e statista che il nostro Paese abbia avuto... (Mi riferisco a Mussolini, non certo al Presidente del Milan)

Ritratto di ashton68

ashton68

Ven, 23/08/2013 - 14:41

Bisognerebbe spiegare per benino agli italiani che cosa rappresenta davvero l'ANM, un'associazione che esiste solo in Italia e che vive sulle nostre tasche. Nelle nazioni serie i magistrati dipendono direttamente dall'esecutivo e mai si azzarderebbero a fare propaganda e tantomeno politica dovendo, per il ruolo ad essi demandato, per prima cosa sembrare, oltre che essere, super partes. Ho il massimo disprezzo per questi nullafacenti sindacalisti degli intoccabili.

Charles buk

Ven, 23/08/2013 - 14:41

"non farsi distrarre da personalismi" Detto da Sallusti c'è scompisciarsi...... Diavolo, però ha ragione, È stTo sempre prono e mai distratto...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 23/08/2013 - 14:43

simpatico questo editoriale,nel pdl gia' volano gli stracci ed ognuno inizia a pensare di salvare lo stipendio,ma il direttore ci vede un unica strategia,siamo davvero alla propaganda piu' inutile,quella che cerca di capovolgere il senso della realta".Sul colle poi,si invoca cio' che non puo' fare,mentre il sensto effettivamente potrebbe per ora rinviare la decisione,poi quando sara' stabilita la durata dell'interdizione,nemmeno li' si potra' far nulla,ma qualche mese in piu' di vita e' sempre meglio che morire.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 23/08/2013 - 14:43

C’è da salvare il condannato Silvio e il PDL non perde occasione per sollecitare quelli del PD è chiaro che prima o poi arriverà il soccorso rosso il PD farà la solita figurina

Charles buk

Ven, 23/08/2013 - 14:43

Chissà se fosse stato leader del centro destra da operaio e salariato, avrebbe attratto tanta gente disposta ad immolarsi per lui. Ah, la grana....

Libertà75

Ven, 23/08/2013 - 14:44

La Legge Severino, che è Legge dello Stato, vige per le prossime elezioni, quando i magistrati hanno il potere di depennare candidati privi dei requisiti di onorabilità previsti dalla Legge. Questo è il motivo per cui il PD nei giorni passati ha auspicato una tornata elettorale, perché in questo modo è certa dell'assenza di SB. Ora, invece, si sottosta a quanto indicato dall'art. 66 della Costituzione ossia la mancata onorabilità e la conseguente decadenza sono dichiarati dall'aula stessa, a seguito di discussione, ove la Legge Severino serve solo come metro valutativo dei singoli Senatori ma non è vincolante (non può esserlo, non si può fare una legge che sovrasta un articolo della Costituzione). All'atto pratico, assomiglia di più ad un processo di piazza, dove i 315 Senatori sono poi chiamati a dirimere la questione. Il punto di questa situazione è che è meglio se si fa ostruzione in Giunta (sia PDL che PD) perché una volta che si esprime il Senato si aprirà una rottura istituzionale (non sto difendendo SB, ma solo la questione delicata che è posta). Se il Senato respingesse la decadenza (evento assai raro) si aprirebbe un possibile contenzioso istituzionale tra poteri (la Legge che vieta, di fatto, a SB di ricandidarsi e la decisione dell'Aula che conferma l'onorabilità di SB o la non applicabilità della Legge, con conseguente diritto a ricandidarsi. Nella successiva tornata elettorale probabilmente un magistrato lascerebbe a SB il diritto di candidarsi e rimanderebbe in Corte Costituzionale la questione per comprendere quale istituto vada applicato, nel frattempo verrebbe rieletto e anche con una sentenza avversa della Consulta dovrebbe poi essere di nuovo l'Aula ad espellerlo). Da questo scenario si comprende perché il PD chieda le dimissioni volontarie, così come ha fatto Napolitano aprendo ad una richiesta di Grazia (si ammetta la colpevolezza e si viene dichiarati decaduti in trasparenza e senza strappi istituzionali). Altra ipotesi invece, se il Senato dichiarasse decaduto SB (evento probabile) con il percorso difensivo di SB che prevede sia un ricorso di revisione presso la Cassazione, sia in un ricorso presso il tribunale dei diritti dell'uomo a Strasburgo (in quest'ultima fattispecie, chiunque onesto intellettualmente dovrebbe rimandare la decadenza a fine del suo percorso difensivo, perché qualora fosse dichiarato decaduto ora e poi venisse rivista la sentenza, ci si ritroverebbe innanzi al fatto che non esiste alcun istituto per farlo rientrare e questo spiega la tanta fretta che hanno PD-SEL-M5S).

Ritratto di lamar burgess

lamar burgess

Ven, 23/08/2013 - 14:45

nascondersi dietro fatto dei 10 milioni di voti non cancella che un uomo politico debba essere osservante della legge. se fosse stato solo questo avrei avuto dei dubbi ma siccome il signor B. è inquisito dagli anni 80 (e non dal 94 come si vuole far credere)a maggior ragione la sua permanenza come senatore è vergognosa per uno stato di diritto. l'anomalia di questo stato non è la magistratura. l'anomalia è un uomo inquisito e condannato con l'aggravante di essere un politico ex premier (di cui non si ricordano cose eccelse)che ha il potere di usare mezzi di comunicazione ad ampio spettro per difendersi e sparare a zero su tutti. cosa che il buon Bottino Craxi non aveva

Charles buk

Ven, 23/08/2013 - 14:45

Mi sa che vi tocca cappezzone. E li atro che bunga bunga. A letto alle 21.00 dopo aver pianto di tristezze lontane

Ritratto di lamar burgess

lamar burgess

Ven, 23/08/2013 - 14:45

nascondersi dietro fatto dei 10 milioni di voti non cancella che un uomo politico debba essere osservante della legge. se fosse stato solo questo avrei avuto dei dubbi ma siccome il signor B. è inquisito dagli anni 80 (e non dal 94 come si vuole far credere)a maggior ragione la sua permanenza come senatore è vergognosa per uno stato di diritto. l'anomalia di questo stato non è la magistratura. l'anomalia è un uomo inquisito e condannato con l'aggravante di essere un politico ex premier (di cui non si ricordano cose eccelse)che ha il potere di usare mezzi di comunicazione ad ampio spettro per difendersi e sparare a zero su tutti. cosa che il buon Bottino Craxi non aveva

Ritratto di lamar burgess

lamar burgess

Ven, 23/08/2013 - 14:45

nascondersi dietro fatto dei 10 milioni di voti non cancella che un uomo politico debba essere osservante della legge. se fosse stato solo questo avrei avuto dei dubbi ma siccome il signor B. è inquisito dagli anni 80 (e non dal 94 come si vuole far credere)a maggior ragione la sua permanenza come senatore è vergognosa per uno stato di diritto. l'anomalia di questo stato non è la magistratura. l'anomalia è un uomo inquisito e condannato con l'aggravante di essere un politico ex premier (di cui non si ricordano cose eccelse)che ha il potere di usare mezzi di comunicazione ad ampio spettro per difendersi e sparare a zero su tutti. cosa che il buon Bottino Craxi non aveva

guerrinofe

Ven, 23/08/2013 - 14:48

Alessandro,ALESSANDRO PROPRIO TU .... ma di quali setta si parla ?? vola basso e stai giu

endrius79

Ven, 23/08/2013 - 14:52

janry45: la democrazia parlamentare prevede appunto che vengano estromessi(fosse per me non li farei nemmeno entrare a priori) coloro che non hanno diritto di parteciparvi per una fedina penale non pulita...perchè se tutti i condannati parlamentari fossero "graziati" e garantiti nell'agibilità politica ponendoli sull'Olimpo rispetto alla legge no nsarebbe più democrazia. E il PD raggiungerebbe il suo record di idiozia se salvasse Berlusconi perchè vedrebbe crollare il proprio consenso regalandogli pure un'eventuale vittoria elettorale. Aspetto di vederla in tv, in qualche piazza con il suo carro armato.

hotmilk73

Ven, 23/08/2013 - 14:52

in ginocchio,a chieder pietà e clemenza ai COMUNISTI.....ahahahahahahaha...ma la DESTRA italiana è tutta qui??????...ahahahahahahahhahaha

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 23/08/2013 - 14:52

comunque su un punto sono d'accordo,la personale guerra da venti anni.Da buon pidduista il condannato le ha provate tutte per mettere in pratica il vecchio programma di gelli,a momenti ci riusciva,poi si e' diztratto con la gnocca,e' arrivata la crisi,lui non e' capace e tutto e' finito.Adesso che la guerra e' persa,si pagano i danni.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 23/08/2013 - 14:53

Agrippina...Curioso como ogni suo commento sia carico di certezze, scevro da dubbi.."In ogni cosa è salutare, di tanto in tanto, mettere un punto interrogativo a ciò che a lungo si era dato per scontato"(Bertrand Russell)....A proposito: non è un noto marchio di cioccolatini...E.A.

AH1A

Ven, 23/08/2013 - 14:54

Anche in Egitto hanno liberato Mubarak...

hotmilk73

Ven, 23/08/2013 - 14:54

tranquille,pecore del fu PDL....troverete un altro dio da adorare ciecamente...ahahahahahah

Hook61

Ven, 23/08/2013 - 14:59

decadenza... dei capelli??

n59

Ven, 23/08/2013 - 14:59

siete proprio dipendenti del padrone a difendere l'indifendibile!!!

meyer

Ven, 23/08/2013 - 15:01

Caro Sallusti, io non la seguo più, questa strategia è autolesionistica e suicida. Berlusconi ha quasi 80 anni, ormai, ed è fuori tempo per limiti di età. Senza contare il prossimo processo-farsa (il Rubygate). Lei spera inutilmente in Napolitano: Napolitano non ha nessun potere, l'antiberlusconismo è pilotato dai poteri forti, eversivi e stranieri, che hanno destituito SB nel novembre 2011. Per SB è finita. Ma non per la Destra, che deve ricompattarsi in nome del riacquisto, da parte dell'Italia, della SOVRANITA' nazionale politico-economica che è andata perduta a causa dei vent'anni di antiberlusconismo che hanno distrutto il Paese. Per metter fine all'antiberlusconismo è realisticamente indispensabile l'uscita di scena definitiva di chi ha provocato lo scempio che l'antiberlusconismo è stato ed è ancora per l'Italia. Basta! Che la Destra si ricompatti, in nome della Sovranità nazionale da riconquistare, intorno a un nuovo leader, che esiste: è Giorgia Meloni.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 23/08/2013 - 15:06

@nestore55 Non ci posso credere!!! Citi Bertrand Russell un grande comunista.Mio idolo più di Marx. Allora anche tu hai dubbi sul fatto che berlusconi sia come Gesù.

il nano

Ven, 23/08/2013 - 15:06

E' fnita ora bisogna ricostruire un paese distrutto.A casa i proci e rimbocchiamoci le maniche.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 23/08/2013 - 15:06

lamar burgess...Nascondersi dietro il fatto che il vostro partito di appartenenza è figlio e complice dell'assassinio di oltre 100 milioni di persone è aberrante. L'anomalia tutta italiana della esistenza di una sinistra comunista la dice lunga sullo stato della democrazia nel nostro Paese. Che esistano coacervi di amebe che, come lei, si sperticano in elogi alla cretineria, è ininfluente...Solo l'appoggio delle toghe schierate vi ha dato,e vi da, la speranza di raggiungere il potere che inseguite (invano) da 6 decenni...Gli italiani sono persone per bene, perciò non governerete mai (democraticamente)...In buona sostanza: perdenti nati e vissuti, il futuro è alle vostre spalle. Vi rimane solo la rabbia, ma voi siete bravissimi a sfogarvi con le molotov,le pallottole e le bombe...Bastardi...E.A.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 23/08/2013 - 15:07

@nestore55 Non ci posso credere!!! Citi Bertrand Russell un grande comunista.Mio idolo più di Marx. Allora anche tu hai dubbi sul fatto che berlusconi sia come Gesù.

bruna.amorosi

Ven, 23/08/2013 - 15:07

signora Agrippina torno a risponderle ma solo per dirle che ...e sono parole sue che lei non vota .Quindi mi spiega gentilmente perchè entra in discussioni che non debbono riguardala ?.il voto è un diritto padrona di rinunciarci ma dal momento che lo fa lei dovrebbe astenersi a qualsiasi cosa che riguarda sia la politica che chi la pratica ..lei è la classica zecca che vive del sangue altrui per poi dire si ...ma quel sangue non mi piace . torno a scusarmi ma per me lei è un parassita .giudica critica da sentenze e.. di suo oltre a tutta la sporcizia che lascia intorno cose che ci mette ?. in quanto a BERLUSCONI lei è padrona di credere quello che vuole d'altronde neanche si scomoda per sapere se quello che dice è vero ma le faccio presente che per la storia della prostituzione ,solo in un paese dove ci sono magistrati che incriminano testimoni per intimidire . bene almeno su questo le do'ragione siamo in un paese da 4 mondo perchè il terzo è più civile .a se la conosce mi saluti la magistrata che ha assolto VENDOLA sa forse è anche sua amica ,poi una informazione dall'alto della sua grande moralità sa se PENATI ha rinunciato alla prescrizione che diceva di voler fare ? ,come giustamente ha detto in un altro commento io resto della mia idea ma IO POSSO PERCHè CON IL VOTO SCELGO ,LEI NO'poi non dimentichi che dalle fila della sinistra c'era una certa IOTTI che tanto onesta non lo era in fatto sessuale era o no l'amante di TOGLIATTI ? percio' il più pulito ha la rogna .e voi di sinistra lo nascondete ma non siete meglio degli altri .ma sa come è? la gente non è scema .

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 23/08/2013 - 15:08

o si tratta di salvare un condannato PER FRODE FISCALE un reato che il PDL non riconosce tale !!!!!!!!!!!!!!!!

a_zotti52@virgi...

Ven, 23/08/2013 - 15:09

io non desidero che la mia vita e la vita dei miei cari sia condizionata dal sig Berlusconi coro sig Sallusti comprendo che lo si al sua vita e la vita di direttore di un giornale di proprieta´del cav e dela sua compagna nota pasionaria ma gli italiani sono altro e hanno altri problemi; il condannato Berlusconi e´una persona e il PDL centra poco ; il voler coinvolgere gli elettori del PDl nelle vicende personali del Cav e´un misero e puerile tentativo di salvargli ancora una volta la pelle sulla pelle degli italiani. PS odio i comunisti tnto per dirla tutta e non creare sospetti di parte!

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Ven, 23/08/2013 - 15:11

"...Pensare di cancellare gratis vent'anni di storia e dieci milioni di voti è inaccettabile e offensivo.. Caro direttore Sallusti pensare di avere un salvacondotto speciale ("Ad personam") e cancellare 38 milioni di voti che non hanno voluto, non vogliono Berlusconi é offensivo, inaccettabile, contro la legge e contro la democrazia. 10 milioni di italiani non possono prevalere sulla volontà della maggioranza di italiani 38 milioni.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Ven, 23/08/2013 - 15:11

Il cavaliere ferito non puo' tornare in prima linea. Dovrà rimanere a riposo, bere molto, non prendere sole nelle ore calde e giocare a briscola per mantenere la mente allenata. Finalmente la meritatissima pensione è arrivata anche per il Cav

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 23/08/2013 - 15:12

E' deprimente leggere i commenti di chi, privato delle gioie e innocenze dell'infanzia, sfoga la propria rabbia insultando e ridendo istericamente. Dare delle pecore agli altri serve solo a dimenticare quando, bimbo, non è riuscito (per codardia)a difendersi da chi lo stava "attenzionando"....Da capire, pur non condividendo, ovvio....E.A.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Ven, 23/08/2013 - 15:13

Non è il momento di elemosinare a destra e a manca, amnistia, grazia, agibilità politica o perdoni vari, c'è già stato un condono che permette lo sconto di tre anni di pena, quindi ci vuole uno scatto di orgoglio, petto in fuori pancia in dentro e fronte alta pronto a espiare la pena per i reati commessi. Un noto predecessore disse "meglio un giorno da leone che cento anni da pecora".

meyer

Ven, 23/08/2013 - 15:13

@AGRIPPINA Mi sembra che in un suo antico post lei rivendicava di essere di destra, o sbaglio ? Ebbene, non sarebbe ora che anche lei la finisse col suo esclusivo accanimento antiberlusconi, e che mostrasse una sua "pars construens" propositiva in favore di una destra post-berlusconiana, ricompattata per esempio intorno a un nuovo leader giovane e preparato come GIORGIA MELONI ?

Ritratto di lamar burgess

lamar burgess

Ven, 23/08/2013 - 15:13

nestore55 mi scusi di quale partito sta parlando? lei crede che io sia del PD ovvero il gemello sfigato del PDL? si vede proprio che lei è un tifoso da stadio che rivanga ancora cose accadute decenni fa per aver qualcosa di cui parlare. i fatti sono questi berlusconi è colpevole ergo dovrebbe andare in galera. se lei fosse colpevole di aver fatto un inversione a U probbabilmente come il suo idolo darebbe la colpa alle toghe rosse e ai vigili urbani politicizzati

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 23/08/2013 - 15:14

luigipiso...A differenza di certa marmaglia, non sono mononeuronale...E.A.

chinawa58

Ven, 23/08/2013 - 15:16

come al solito troviamo i soliti moralisti del cuculo,"milo del monte,il nano,rotto,la super Agrippina,Charles buk,il più deficiente Mark61,il filosofo Lamar burges"e mancano ancora altri COGLIONI all'appello mi domando come la redazione non si comporti come L'unità,Repubblica e il Fatto Quotidiano cestinando senza dare visibilità a questi scarafaggi che non hanno occupazione se non quello di scrivere MINCHIATE tutti i giorni.

il nano

Ven, 23/08/2013 - 15:16

Pronati di più se vuoi la grazia , così non basta lecca i piedi al comunista e striscia

benny.manocchia

Ven, 23/08/2013 - 15:19

SONO LI' CHE FREMONO,IN GINOCCHIO PREGANO IL LORO DIO ATEO:FA CHE "LUI" FINISCA IN CARCERE PER SEMPRE...APPROFITTANO DELLA CORTESIA DEL GIORNALE E DEL NOSTRO DIRETTORE PER SPUTARE VELENO E NON SI ACCORGONO DI ESSERE I PIU' PUSILLANIMI D'ITALIA.lA LORO INVIDIA E GELOSIA PER IL CAV. E' ELEMNTO DA STUDIARE IN PSICHIATRIA.E INBVECILLI COME SONO NON CAPISCONO CHE NON E' FINITO NIENTE,CHE IL BERLUSCA FARA' PIU' MALE AI COMUNISTI FUORI DA QUELLA SCHIFEZZA DEL PARLAMENTO. uN ITALIAHNO IN USA

endrius79

Ven, 23/08/2013 - 15:21

@AH1A: ehm...veramente è liberazione per scadenza dei termini della carcerazione preventiva...per cui significa libertà condizionata in attesa delle sentenze dei processi a suo carico. Un pò diverso da libertà per innocenza.

meyer

Ven, 23/08/2013 - 15:21

à IL NANO D'accordissimo con lei. "E' finita, ora bisogna ricostruire un paese distrutto" da vent'anni d'antiberlusconismo. Abbiamo a destra una straordinaria giovane leader, Giorgia Meloni. Subito il Presidenzialismo, una legge elettorale ad hoc presidenzialista (come è in Francia dal 1958!!), e poi alle elezioni: Renzi vs Meloni !

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Ven, 23/08/2013 - 15:24

ormai sono stanco di ripeterlo: dopo 3 (tre) gradi di giudizio che hanno confermato la condanna, l'ex presidente deve rassegnarsi... Ogni tentativo di riabilitarlo può essere considerato accanimento terapeutico.

il nano

Ven, 23/08/2013 - 15:30

Ma che cazzo destra serve gente col cervello che sappia come funziona il mondo!Gente che produce e che studia non gentaglia attaccata ad una poltrona che non si è mai guadagnata la pagnotta!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 23/08/2013 - 15:31

@meyer è più di sinistra la Meloni di Renzi. Se il PDL non fosse sempre stato un partito di inservienti l'avrebbe portata su la Meloni, invece di relegarla ai margini di un partitello il cui scopo è il finanziamento pubblico.

man87

Ven, 23/08/2013 - 15:31

La questione della retroattività della Legge Severino non esiste! Il Consiglio di Stato, nella recentissima pronuncia del febbraio 2013 ha chiarito, in maniera ineccepibile, che "Si deve soggiungere che l'applicazione della richiamata disciplina ai procedimenti elettorali successivi alla sua entrata in vigore, pur se con riferimento a requisiti soggettivi collegati a fatti storici precedenti, non dà la stura ad una situazione di retroattività ma costituisce applicazione del principio generale TEMPUS REGIT ACTUM che impone, in assenza di deroghe, l'applicazione della normativa sostanziale vigente al momento dell'esercizio del potere amministrativo". La legge Severino si applica tra l'altro anche alle SENTENZE di condanna ANTERIORI alla sua entrata in vigore (come si ricava implicitamente dall'art. 16 che individua un'eccezione in tal senso per le sole sentenze di patteggiamento). E tale regime è stato già reputato pienamente legittimo dalla Consulta (con riferimento alle elezioni amministrative)...riporto testualmente: "Alla luce della ratio della normativa come sopra individuata, non appare, invero, irragionevole la prevista incandidabilità di chi abbia riportato una condanna precedente all’entrata in vigore dello jus superveniens: costituisce, infatti, frutto di una scelta discrezionale del legislatore, certamente non irrazionale, l'aver attribuito all'elemento della condanna irrevocabile per determinati reati una rilevanza così intensa, sul piano del giudizio di indegnità morale del soggetto, da esigere, al fine del miglior perseguimento delle richiamate finalità di rilievo costituzionale della legge in esame- connesse ai valori dell’imparzialità, del buon andamento dell’amministrazione e del prestigio delle cariche elettive - l'incidenza negativa sulle procedure successive anche con riguardo alle sentenze di condanna anteriori alla data di entrata in vigore della legge stessa” (così Corte Cost., sent. n. 118/1994). DURA LEX, SED LEX!

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 23/08/2013 - 15:34

LA MAGISTRATURA SI LAMENTA PER L'ATTACCO MEDIATICO CHE SUBISCONO DA 2 GIORNALI DI DESTRA, POVERINI LORO L'ATTACCO E LA TORTURA VERSO BERLUSCONI LA STANNO PORTANDO AVANTI DA 20 ANNI. DOVREBBERO VERGOGNARSI, LO SANNO ANCHE I SASSI CHE LA SENTENZA CONTRO BERLUSCONI E' UNA FARSA, EPPURE DIFENDONO IL BUFFONE ESPOSITO. SONO PROPRIO SENZA DIGNITA' DIREI CHE FANNO SCHIFO.

xanthorion

Ven, 23/08/2013 - 15:37

è soprattutto importante non impedire la decenza, e mi pare che ultimamente con le arrampicate sugli specchi di qualcuno del PDL si sia sfiorata l'indecenza.

piero1952

Ven, 23/08/2013 - 15:39

chinawa58 : la sua stupidità e pari solo alla sua ignoranza( nel senso che ignora) quando parla di censuta sul Fatto Quotidiano, per lo meno prima si informi, oggi, da questa mattina, le prime 6 notizie nuove del Fatto, hanno accumulato qualcosa come 2000 post, ripeto, 2000, se fosse vero quello che scrive sulla censura, questo vorrebbe dire che i post inviato fossero molti di più, vero? il giornale, invece, in tutta la prima pagina on-line accumula nel totale degli articoli, anche contando quelli di 3 giorni fà, la belleza di 360 post. Delle 2 l'una, o sul Fatto non censurano o sul Giornale censurano come dei pazzi... Ma c'è anche un'altra chiave di lettura, ossia, o il Fatto non censura e anche il Giornale non lo fà, allora siete proprio 3 Gatti in croce, proprio come scrivevo in un post precedente che ancora aspetta la pubblicazione...

endrius79

Ven, 23/08/2013 - 15:40

@bruna amorosi: può anche darsi che la Iotti fosse amante di Togliatti. Il fatto però è che Togliatti non credo fosse minorenne, e neppure la Iotti. O sbaglio? :) Ma dai...che esempi sono? Cmq è sempre divertente vedere certi difensori ad oltranza parlare di moralità, legalità, giustizia e cose del genere. Io fortunatamente non faccio differenze, destra, centro, sinistra...se son criminali e condannati fuori definitivamente dalla politica, tutti!

cicero08

Ven, 23/08/2013 - 15:41

Basta, please, basta. Privilegi per nessuno. Ne' per ladri, ne' per assasini, ne' per tipi strani, ne', ovviamente, per chi ha frodato kl fisco.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Ven, 23/08/2013 - 15:53

Riabilitiamo Giannino e chiamiamolo in aiuto: lui arrivò a fare carte false per salvare il declino. Forse è disposto a fare lo stesso anche contro la decadenza!

xgerico

Ven, 23/08/2013 - 16:05

@bruna.amorosi- Ammazza hooooo La Bruna ha scritto un post di 20 righe ad Agrippina!!! Però, cè un però , l'hà pubblicato con tre giorni di ritardo! (Io pensavo che la bruna fosse in ferie)!

xgerico

Ven, 23/08/2013 - 16:12

@benny.manocchia - Ma a te quanto te ne può fregar, se viene condannato o meno?! Ormai sei lì da 30 anni. Un Italiano in Italia. 20 veschiny.

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 23/08/2013 - 16:15

E se il senato si riunisse per decidere sulla eversività della magistratura e farla decadere? Tanto anche nella processi"normali" non è che serva a molto. Io credo che questo è un argomento primario

Libertà75

Ven, 23/08/2013 - 16:16

@man87, dura lex sed lex! almeno eviti di non essere esaustivo. La legge la applica la magistratura e quella è l'interpretazione che si dovrebbe dare alla legge Severino se tornassimo a votare. Tuttavia ora sulla sopraggiunta incompatibilità deve decidere il Senato, a norma dell'art. 66. In questo caso la legge è un indicatore e non è vincolante per l'Aula che è Sovrana, e ci mancherebbe che fosse il contrario, nonostante gente che non capisce di diritto continui a sproloquiare in merito (mi auguro che lei non stia studiando Giurisprudenza perché sarebbe il caso di cambiare e passare a Sociologia). A parte, forbire il discorso con espressioni latine, la sostanza la si deve conoscere. E rammento, cordialmente, a lei come a tutti gli altri che la Costituzione è superiore alla Legge Ordinaria. Sapere le cose come stanno rende liberi. Buonaserata

Ritratto di fulgenzio

fulgenzio

Ven, 23/08/2013 - 16:20

... comunque può leggere l'articolo, anche se non si è precisamente un fan del Cav. E magari riflettere ... O no? http://www.ilgiornale.it/news/interni/cosa-far-cavaliere-944695.html

xgerico

Ven, 23/08/2013 - 16:21

@benny.manocchia - Ma a te quanto te ne può fregar, se viene condannato, anzi già condannato, o meno?! Ormai sei lì da 30 anni. Un Italiano in Italia. 20 veschiny.

Daniele8

Ven, 23/08/2013 - 16:21

Per i cari bananas che scrivono: lo volete capire che la decadenza e' un pretesto per far cadere il governo ? Come ha detto D'Alema, Berlusconi a ottobre sara ai domiciliari,anche senza decadenza, e non sara più candidabile per almeno 3 anni. Ma perché non volete capire che è finita e andate dietro a un pregiudicato di 80 anni. Tutta Europa vi prende in giro,avete letto che probabilmente la nuova Forza Italia non sarà ammessa nel PPE perché non può accettare che un leader al suo interno sia un pregiudicato? Sembrate come la repubblica di Salo, poverini

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Ven, 23/08/2013 - 16:34

Impedire la decadenza è ancora possibile: Silvio, scappa ad Hammameth!

m.nanni

Ven, 23/08/2013 - 16:35

se molla Berlusconi senza fare ingoiare una sentenza bolscevica a chi l'ha coltivata e portata sino a compimento dopo venti anni di accanimento giudiziario, il successore di Berlusconi sarà preso sin dal primo giorno del suo incarico ugualmente a sberleffi violenti dai pubblici ministeri politicizzati. lo scontro, signore e signori è tutto ideologico: da una parte gli stalinisti e i mozzorecchi e dall'altra i liberali, laburisti o socialdemocratici, più la destra. lo scontro è giunto alla svolta; se Berlusconi si lasciasse sedurre da atti di clemenza (da vomito) di colui o coloro che l’hanno teso il trappolone, otterrà l'agibilità politica ma non sarà più il leader di milioni d'Italiani perchè avrà perso il carisma di combattente e di anticomunista indomito. se viceversa sfidasse il destino del perseguitato quindi anche accettando il carcere e mostrando al mondo le manette ai polsi dopo aver ricusato Esposito, preteso la revisione della sentenza di condanna e inoltrato ricorso alla giustizia europea, sarà la disfatta di tutto quel mondo bavoso dall'odio contro di lui e del suo schieramento, che sta portando l'Italia sull'orlo di una insidiosissima destabilizzazione del sistema democratico. Strano a dirsi o a riconoscersi, v’è rimasto un piedi l’unico leader in grado di salvare il Paese. Non è Marina, non è Napolitano né altri ma soltanto Berlusconi oramai eletto a simbolo di libertà.

Tom94

Ven, 23/08/2013 - 16:52

Un figlio di amici dei miei,sicuramente sbagliando gravemente,ha spacciato qualche spinello...ha 15 anni,un ragazzino scemo,si deve fare 3 anni in comunità(processo in direttissima)e una volta maggiorenne valuteranno se mandarlo a san vittore.se un poveraccio ruba da mangiare si fa 3 anni come pena minima in una stanza sovraffolata...Cucchi è stato ucciso in questura a mazzate.siete di parte e intellettualmente disonesti la giustizia in questo paese non è di destra o di sinistra,CHI HA SOLDI E POTERE SE LA CAVA E LA GENTE NORMALE,I VOSTRI AMICI E I VOSTRI FIGLI CHE VEDETE TUTTI I GIORNI,PER 1 ERRORE PAGANO PER TUTTA LA VITA SENZA CHE NESSUNO DI VOI FACCIA CASINO PER AIUTARLI.SE È CONDANNATO VADA A VILLA CERTOSA A RILASSARSI UN ANNETTO E GIÀ COSÌ GLI VA DI LUSSO RISPETTO A QUELLO CHE SUCCEDEREBBE A VOI AI VOSTRI FIGLI O AI VOSTRI CARI,SCUSATE SE VOGLIO LA LEGGE UGUALE PER TUTTI, SARÒ UN KOMUNISTA MANGIABAMBINI

battistafesta

Ven, 23/08/2013 - 16:52

Con Silvio tuo è impossibile impedire la decadenza, ma soprattutto il decadimento nel quale ci ha trascinati. Comunque provo con un suggerimento: Silvio la sua decadenza l'ha combattuta con l'installazione di una pompetta, siccome sempre di pene e penale si tratta, non potrebbe funzionare anche per i suoi, tanti, processi?

battistafesta

Ven, 23/08/2013 - 16:52

Con Silvio tuo è impossibile impedire la decadenza, ma soprattutto il decadimento nel quale ci ha trascinati. Comunque provo con un suggerimento: Silvio la sua decadenza l'ha combattuta con l'installazione di una pompetta, siccome sempre di pene e penale si tratta, non potrebbe funzionare anche per i suoi, tanti, processi?

jovac

Ven, 23/08/2013 - 16:57

Sallusti: un condannato, che difende un altro condannato. State messi benone!

Giorgio1952

Ven, 23/08/2013 - 17:02

Perché si può impedire la decadenza? In questi giorni Marcello Pera ex presidente del senato, Urbani e Martino ex ministri dei governi Berlusconi, hanno sostenuto che deve farsi da parte per il bene del centro destra, aggiungo per il bene degli italiani. Lo aveva detto The Economist che Berlusconi era inadatto a governare l'Italia, a causa del conflitto di interessi e lo ha ribadito ieri sera un giornalista di Liberation, qualche giorno fa anche il cancelliere austriaco ha detto : “Ho conosciuto Silvio Berlusconi e non ho mai pensato che sia un garante della stabilità, per cui sono contento di aver incontrato il presidente Letta che sta andando nella giusta direzione", non dimentichiamo i sorrisini della Merkel e di Sarkozy. Come è possibile difendere ancora un uomo così, che secondo la Santanchè fa dell'onore e del coraggio i due punti di forza della sua vita, una persona pluri indagata pluri condannata, che la Ravetto ha dichiarato innocente e che darà la prova della sua innocenza, ma quando in giunta per la decadenza? Era in tribunale che doveva portare le prove invece di scappare dai processi, dalle udienze con i sotterfugi dei legittimi impedimenti, dell'immunità per le alte cariche dello stato ma l'unica interessata era la sua, delle prescrizioni e poi con gli altri proce4ssi in corso come la mettiamo?

man87

Ven, 23/08/2013 - 17:14

Libertà75: provo un po’ di tenerezza nei suoi confronti perché si vanta di conoscere cose e quindi di essere libero, ma in realtà non si rende conto di essere schiavo della sua imbarazzante ignoranza e della sua arrogante presunzione. Nell’impianto della legge Severino l’incandidabilità e la sopraggiunta incompatibilità sono poste sullo stesso piano: su quali basi si potrebbe porre un discrimine tra le due fattispecie??? Sarebbe una violazione inaudita! Che il Senato debba deliberare non ci sono dubbi, così come non ci sono dubbi sul fatto che il Senato stesso non possa disapplicare tout court la legge perché ritenuta incostituzionale: se dubitasse della costituzionalità, l’unica possibilità sarebbe infatti quella di rimettere la questione alla Consulta (che Le rammento è l’unico organo deputato a decidere della costituzionalità delle leggi: primo anno giurisprudenza). Ebbene, essendosi la Consulta più volte espressa sulla corrispondente normativa a livello regionale e amministrativo non potrebbe che confermare il suo orientamento (veda non solo l’art. 66, ma anche l’art. 51 Cost.!) Probabilmente ignora (perché credo non abbia mai studiato il diritto) che prima di rimettere una questione alla Consulta ogni “giudice” (nella specie il Senato) ha l’obbligo di effettuare un’interpretazione conforme a Costituzione e, nel caso di specie, i precedenti della Corte (oltre a numerose sentenze di Cassazione e Cons. Stato) consentono di fugare ogni dubbio. Per inciso: gli studi universitari in giurisprudenza li ho conclusi da tempo, ma il Suo consiglio sullo studio della sociologia lo prendo sul serio: chissà, magari mi aiuterebbe a comprendere alcune anomalie antropologiche dell’homo berlusconiano-italiota medio.

hotmilk73

Ven, 23/08/2013 - 17:48

ahahahah....condoglianze al fu PDL....ahahahahah...poracci

marghera

Ven, 23/08/2013 - 18:08

il fatto che l'articolo inizi definendo una setta l'associazione magistrati la dice lunga. Lascio a Sallusti trovare una definizione per i pennivenduti del giornale.

mindfield

Ven, 23/08/2013 - 18:10

In effetti sono molte le "soluzioni politiche" che possono impedire l'incandidabilità di Berlusconi. Ne propongo qualcuna che mi sembra decisamente applicabile: a) Motu proprio di di Papa Francesco che applica un'assoluzione, predatata al 31 luglio, di tutti i peccati di Berlusconi, rendendo obsoleta la sentenza; b) Modifica di talune equazioni spazio-tempo nella Teoria della Relatività Generale, quel tanto che basta per far diventare effettiva la prescrizione e/o per far decadere la competenza territoriale del Tribunale di Milano; c) Decreto Legge che approva la Giustizia a punti. Berlusconi in questo caso è disposto ad accettare di perdere 2 punti per il reato commesso, ma gliene resterebbero 18 per fare quello che gli pare; d) Dichiarazione di guerra contro San Marino, in modo da consentire l'introduzione di leggi speciali, tipo la nullità delle sentenze degli ultimi 6 mesi; e) scambio con il Siena, Balotelli e Montolivo per Reginaldo e Vergassola, contro impegno del PD a votare contro la decadenza.

Libertà75

Ven, 23/08/2013 - 18:11

@man87, a contrario di lei io non ho detto che la Legge non va applicata, ma solo che la Costituzione è superiore e quindi la stessa Legge diventa solo un metro di valutaione per i singoli Senatori. Questo, implica soltanto, che in Aula possono discutere di ciò che vogliono e non che sono obbligati ad applicarla punto per punto. Mi spieghi gentilmente cosa centra l'art. 51. ( Tutti i cittadini dell'uno o dell'altro sesso possono accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza, secondo i requisiti stabiliti dalla legge [cfr. artt. 56 c. 3, 58 c. 2, 84 c. 1, 97 c. 3, 104 c. 4, 106, 135 cc. 1, 2, 6, XIII c. 1]. A tale fine la Repubblica promuove con appositi provvedimenti le pari opportunità tra donne e uomini. La legge può, per l'ammissione ai pubblici uffici e alle cariche elettive, parificare ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Chi è chiamato a funzioni pubbliche elettive ha diritto di disporre del tempo necessario al loro adempimento e di conservare il suo posto di lavoro.). Lei che ha completato i suoi studi, dovrebbe ricordarsi che consigli regionali e Parlamento sono su due piani diversi, solo il secondo è deputato a fare norme di rango costituzionale ed è solo e soltanto per questo motivo che una legge non è direttamente applicabile. Tutto ciò che mi cita è solamente corretto in caso di nuova tornata elettorale. La differenza sta nel fatto che lei si scandalizzerebbe se i senatori non applicassero la legge Severino, io no, in quanto all'atto pratico ai senatori di questa seduta consiliare sarebbe reso obbligo di applicare un provvedimento di pari grado deciso da un'altra seduta consiliare con conformazione diversa da questa. Sa bene anche lei che per dirimere queste questione esiste la Costituzione e le leggi costituzionali. Guardi, io mi aspetto quanto lei che PD, SEL e M5S votino per la decadenza senza fare ulteriori disquisizioni, ma questo non vuol dire che è l'unica strada che possano percorrere (2 concetti diversi). Sono curioso di sapere quale sarà il prossimo nemico che permetterà alla sinistra di restare unita. Faccia pure sociologia, ma io non ho mai votato Berlusconi in vita mia, magari la prossima volta. Mi ero proposto di farlo se fosse finito sotto processo per il caso DeGregorio.

marghera

Ven, 23/08/2013 - 18:12

il fatto che l'articolo inizi definendo setta l'associazione magistrati la dice lunga. Lasciamo a Sallusti la definizione dei pennovenduti del giornale!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 23/08/2013 - 18:21

BrunaAmorosi,vedo che proprio non vuole capire,mi tocca ribadirle un paio di concetti:sono Liberale e di Destra,i vendola e penati sono anni luce dostanti dalle mie idee,la ei continui pure,ma la cosa non mi tange.Secondo,astenersi dal votare non significa non aver diritto ad avere opinioni politiche e confrontarsi,non vuol dire che non posso dire cio' che penso,non significa che ho meno diritti di lei che vota.Da questo suo modo di pensare veramente bolscevico,lei dimostra quanto sia lontana dai principi dello stato di diritto e del liberalismo,e chi tra me e lei e' davvero una ppersona con idee e principi liberali.Ma non si preoccupi,ho preso a cuore la sua situazione e come vedo cerco di aiutarla a comprendere che significa essere Liberali.

beatpete

Ven, 23/08/2013 - 18:49

Berlusconi deve scontare la sua pena come chiunque altro al posto suo, la legge deve essere uguale per tutti!

beatpete

Ven, 23/08/2013 - 18:53

Dovreste vergognarvi di difendere un malfattore del genere. In prigione è il suo posto, già da tempo doveva starci; ogni minuto che è a piede libero è un affronto alla gente onesta e una ferita alla democrazia

electric

Ven, 23/08/2013 - 18:53

Per i vari rotto, il nano, ecc. ecc. Scusate: Berlusconi sarebbe colpevole perche' Esposito, Boccassini e compagnia bella hanno detto che e' colpevole? Ma fatemi il piacere...

bruna.amorosi

Ven, 23/08/2013 - 18:55

che mi mandano in galera se io dico SE PRENDO QUEL MAGISTRATO GLI FACCIO UN MAZZO COSì??????? lui però lo può dire allora ? come la mettiamo con la libertà di parola oppure con la legge è uguale per tutti? .

piserik

Ven, 23/08/2013 - 19:05

Ma che problema c'é? Il PdL nomina Capezzone suo leader e il gioco è fatto!

Asfalto

Ven, 23/08/2013 - 19:05

Berlusconi è un DELINQUENTE FRODATORE. Tutte queste capriole per salvarlo non serviranno a niente, alla faccia di tutti i destronzi pdellini sfigati. E' un DELINQUENTE e deve pagare!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 23/08/2013 - 19:07

Qualche Pirata mi sta attaccando da circa un mese ma posso ancora parlare e dico tutta la mia riconoscenza a Berlusconi e gli mando il mio Angelo Custode affinché la sua forza si triplichi e possa affrontare le future sfide. Shalom

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 23/08/2013 - 19:12

Vorrei rispondere a Zotti52 che penso abbia abbastanza esperienza per comprendere le mie parole; vedasi l'attentato a Palmiro Togliatti. orse che i comunisti non volevano fare la rivoluzione? Forse cche i suoi seguaci lasciarono solo Palmiro e compagnia? Si legga la Storia e ricordi l'Amnistia; forse stando per morire aveva avuto un'illuminazione e questo salvò l'Italia da un bagno di sangue. Shalom

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Ven, 23/08/2013 - 19:16

Fuori dal parlamento a calci nel culo e taglio degli zebedei (o quel che ne resta) sulla pubblica piazza. Atro che impedimento della decadenza. Questo é solo l'inizio. Anche perché se il pd approva una roba del genere ci pnserá grillo a fargliela pagare in seguito. Tanto vale per il popolo dei deficenti accettare la cosa ora invece di essere frantumati più duramente ( con mio gran gusto) in seguito.

pinux3

Ven, 23/08/2013 - 19:27

Sallusti:"Letta e i suoi si ritroverebbero morti per causa naturale, perché è naturale non armare la mano del tuo assassino" ...Che intende dire Sallusti? Cos'è, un avvertimento di tipo mafioso?

Ivano66

Ven, 23/08/2013 - 19:29

Il punto uno solo: c'è chi (come in tutti i paesi civili) chiede che i pregiudicati vengano cacciati dalla politica, e chi invece li vota e li vuole in Parlamento.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 23/08/2013 - 19:31

Sallusti, mio carissimo, ma dove vive? Il Berluska è finito nel tritacarne della magistratura rossa, cioè tutta, già nel 1994. Per avere scongiurato che l'Italia facesse la fine di Cuba, Corea del Nord e DDR. I comunisti(sissignori e cosa sennò?) ne hanno approfittato ignorando di prestare soccorso ad una porcata epocale. Che sarà la vergogna dell'Italia nei secoli. La pochezza della politica e l'emersione di un cretino come Grillo ne sono le conseguenze non le cause. Ed ora che fare? Direbbe Lenin.. I comunisti, fedeli alla loro cultura assassina, spingono per la soluzione della vergogna, si fingono legalitari (tutto da ridere) e vogliono il capo dell'opposizione giustiziato dal boia giudiziario. Come ai bei tempi di Mosca quando erano loro a cuccare miliardi di rubli senza pagarci un soldo di tasse. Il Berluska ormai attende le conseguenze di una condanna ridicola, l'ultima. Ma ne verranno altre, tutte le altre, molte altre. Perché siamo in Italia, paese della vergogna, dei comunisti e dei cretini assassini per gioco come Grillo. Ormai tra noi Cuba Corea del Nord e DDR non c'è più differenza. Qui come là si assassina il capo dell'opposizione. Le signore Merkel Bindi Vendola Boldrini e Bocassini saranno contente. E forse anche gli italiani. Un saluto.

Ivano66

Ven, 23/08/2013 - 19:33

bruna.amorosi: la Iotti era maggiorenne, a differenza di Ruby. Non mi dica che l'ha dimenticato...

J.J.R

Ven, 23/08/2013 - 19:35

benny.manocchia....a benny...ma va ciapà i ratt. Non è un inglesismo. Un valtellinese in valtellina.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 23/08/2013 - 20:52

È chiaro quello che il PDL vuole fare : altri giochetti altre furbizie inganni un comportamento in linea con i valori espressi in questi anni nascondere e camuffare la realtà a uso personale

odifrep

Ven, 23/08/2013 - 21:06

bruna.amorosi 15:07 - cara signora, credo proprio che un giorno (spero domani) dovrà arrendersi di colloquiare con persone che producono soltanto accanimento personale nei confronti di BERLUSCONI, in particolare, quando asseriscono """....poi si è distratto con la gnocca,......""". La mia sensazione è che la madre di Nerone, sia dispiaciuta per non aver preso parte a qualche "distrazione" del Cavaliere. Comunque, volevo solo ricordarLe quanto ha scritto un "attento" interlocutore :"L'odio non vuol sentir ragioni". Saluti.

odifrep

Ven, 23/08/2013 - 21:45

Giorgio1952 - ......il cancelliere austriaco ha detto:"....sono contento di aver incontrato il presidente Letta che sta andando nella giusta direzione", non dimentichiamo i sorrisini della Merkel e di Sarkozy. Tutto qui la vostra cultura di sinistra. Letta se va nella giusta direzione è perché segue le indicazioni di BERLUSCONI. Senza la collaborazione del Cavaliere, al governo attuale, oggi, Letta dove siederebbe? Non risulta vero che la formazione di questo governo è stata sempre una grande "idea" di BERLUSCONI, sin dal 26 Febbraio u.s.? Tutta l'Italia ha visto che fine ha fatto Sarkozy. Le circoscrizioni elettorali che ha perso in Germania la Merkel. Basta trascrivere i pizzini che vi passano gli "intellettuali" sinistronzi del PD e vi sentite tutti acculturati. Basta che cavalcate le idee provenienti, dalla magistratura o dall'Istruzione, per sentirvi tutti dalla parte della ragione. Mentite, pur sapendo di "mentire" davanti alla realtà dei fatti.

manganoeroedistato

Ven, 23/08/2013 - 22:54

Sallusti sei vergognoso. Ma un direttore non radiato dall'albo e con un briciolo di obbiettività ce l'avrà mai questo giornale?!?

Lino1234

Ven, 23/08/2013 - 23:08

Possibile che i sia condannato a leggere ed a subire le angherie che scrive un imbecille : #hotmilk 73, che non si è ancora accorto che Berlusconi non ha mai ammazzato nemmeno un pollo. L'ideologia comunista invece ha ammazzato, nel mondo, oltre CENTO MILIONI di innocenti che avevano il torto di non amare il marx-leninismo. Ritengo sia disumano imporre a me ed a tutti gli elettori del PDL la presenza di questo tristo energumeno che mi costringe a provare quel sentimento di odio, che aborro, di cui è impastato lui e tanti altri trinariciuti come lui, che me lo trasmettono, mio malgrado. Gli auguro che faccia la fine che merita l'ultima bestia velenosa. Lino. W Silvio.

Ritratto di marioilgiornale

marioilgiornale

Ven, 23/08/2013 - 23:29

Sinceramente, adesso Basta, dai! Io non riesco a capire come non vi vergognate continuando a pretendere, ora l'amnistia, ora la grazia del Presidente della Repubblica ecc. Io penso sinceramente che queste cose non si possono chiedere o pretendere per nessuno. Il fatto che abbia 10 milioni di voti, non vedo cosa c'entri. Cioè se uccide una persona, siccome ha 10 milioni di voti non lo metti in carcere? O continua a fare il politico? Basta! E' stato condannato, e lo sarà anche per i prossimi processi, fosse pure vero che è vittima innocente di un meccanismo maligno, ormai ha perso! LA storia ci dirà se è veramente innocente. Ma ora, ORA DEVE RITIRARSI. E voi ORA dovreste smetterla di continuare a difendere una causa persa. MA dove credete che sia possibile arrivare? Ma davvero ci credete ancora? Non lo posso pensare! O forse devo pensare che ne avete un tornaconto personale? Perchè altro non è possibile pensare! Tutto questo vi viene da uno di destra, che un paio di volte lo ha anche votato. Uno che non è più riuscito a votare per nessuno da quando lui si è ficcato in storie e storielle che non possono che generare fastidio prima e indignazione poi.MA comunque l'indignazione più pesante viene dal vostro comportamento veramente assurdo e vergognoso. Addio!

piserik

Ven, 23/08/2013 - 23:31

Il buon Sallusti è troppo forte! Dopo vari contorsionismi mentali arriva alla geniale soluzione: "...se dal Quirinale e dal Senato arrivassero segnali di buonsenso, concreti e fattibili in tempi compatibili...". Sallusti, cioè? che vuol dire? in pratica?

MAV

Ven, 23/08/2013 - 23:52

Boia chi molla

smithjosef

Ven, 23/08/2013 - 23:53

Per luigipiso! Adesso che hai scoperto le carte dichiarandoti COMUNISTA, perché non te ne vai in corea del nord, ti prepariamo una colletta per pagarti il viaggio! In tanto fin quando stai in italia, cerca di rompere i coglioni sui tuoi giornali comunisti, faziosi e mafiosi. (Che centra mafiosi? Centra, centra!) MINCHIUNI!!!!!!!!!!!!!!

sisone

Sab, 24/08/2013 - 00:02

Per il PD e per tutti i sinistri biliosi. C'è un modo infallibile per riconoscere l'intelligenza di un uomo: gli idioti che cercano di sbarrargli la strada.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 24/08/2013 - 00:31

Una cosa che dovrà inevitabilmente affrontare il PD nel prossimo futuro sarà il CAMBIO DELLA SIGLA. A causa dell'attiva approvazione della INFAME QUANTO VIGLIACCA BATTAGLIA DELLE TOGHE ROSSE contro il leader del PdL, dovranno eliminare la parola "DEMOCRATICO" dal loro partito. DOVRANNO TORNARE PER COERENZA AL VECCHIO PCI considerando che si sono tolti la pelle di pecora che avevano indossato finora.

acam

Sab, 24/08/2013 - 08:04

non è che grillo capisca rapido è che è la testa di gente ce non sanno quello che vogliono quindi Campiano tutto... gli altri sanno che no potendo uccidere Berlusconi fanno di tutto per renderlo innocuo. noi che pur avendo focalizzato i principali ci siamo fatti fregare da casini fini e monti insomma in mezzo alla sabbie mobili senza corde, il popolo italiano nel suo insieme ha un grosso problema che si chiama "mancanza di..."

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Sab, 24/08/2013 - 09:24

BrunaAmorosi,che curiosa idea di liberta' e diritto la sua.Lei scrive che siccome la sottoscritta si astiene dal voto,non ha diritto di esprimere opinioni sulla politica,ne puo' interessarsene.Buonanotte stato di diritto.Abbiamo o no tutti gli stessi diritti/doveri?il sol pensare che siccome una persona non abbia votato,non debba poi potersi interessare e discutere con gli stessi diritti degli altri,delle faccende pubbliche e della politica quindi,e' un idea da stato dittatoriale e non certo un idea ed un principio liberale.Ma come piu' volte sottolieato e' forse questa la vera e grande differenza tra me e lei.Io rispetto le sue scelte pur non condividendole,le critico e le discuto con lei e con gli altri,e non mi sogno di pensare che lei abbia meno diritti di me.Lei purtroppo si,e non si rende forse abbastanza conto di auanto questo suo strano principio sia vicino a quelle teorie che lei quotidianamente dice di contrastare.Sperando di aver chiarito una volts per tutte questo argomento abbastanza fondamentale di eguaglianza,concetto della liberale rivoluzione che fu,le auguro una sincera buonagiornata.

Ritratto di woman

woman

Sab, 24/08/2013 - 09:39

@ meyer: la sinistra non perseguita Berlusconi come uomo, ma come minaccia al suo potere; come ha distrutto lui, distruggerà chiunque osi metterglisi contro, fosse anche Giorgia Meloni; purtroppo questo la Destra non lo capisce.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Sab, 24/08/2013 - 10:09

odifrep,le da troppo fastidio sentire una voce di destra che critica il suo leader e il suo partito?si rassegni,la sentira' spesso e non le sara' sufficiente etchettarmi come di sinistra,perche' poi quando si discute nel merito la differenza emerge in tutta la sua realta',i liberali da un lato,gli altri pd e pdl dall'altro,se ne faccia una ragione perche' non da ieri sono abituata a contrastare queste propagande.

titina

Sab, 24/08/2013 - 14:19

Se il pd "protegge" Berlusconi è veramente morto. E grillo aspetta questo: lui non vuole risolvere i problemi degli italiani, ma arrivare al posto di comando. Sarebbe più semplice se Berlusconi si dimettesse: continuerebbe ad essere leader del Partito. L' interdizione dai pubblici uffici fa capire qual è l'intento di certi giudici.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 24/08/2013 - 15:34

Grazie Berlusconi anche se in galera ti ci mandano sappiamo che sono loro i carnefici; Forza Italia. Shalom

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 24/08/2013 - 15:49

Ma ci sono i catto/comunisti di mezzo quindi non se ne farà niente. Questo governo rosso - celeste con bordature nere all'accoglienza prima va a casa e meglio è. Tanto non cambia niente paese di.......è e paese di .........resterà

odifrep

Sab, 24/08/2013 - 15:56

Agrippina 10:09 - sapesse quante volte ho condiviso il suo pensiero, in silenzio. Tutt'altro è la voce di destra che, ascolto volentieri. Ha qualche mio commento nel quale l'ho definita di sinistra? Io, come bruna.amorosi e credo tanti altri, interpretiamo (come esternazione di odio) quel suo accanimento contro colui il quale, potendosi astenere completamente dallo schifo della politica, decise di partecipare alla lotta contro il comunismo, schierandosi (anche dalla sua parte) a destra. Ecco perché milioni di italiani nella convinzione di ciò gli ricambia la dovuta gratitudine. La scorsa volta, mi presentava la figura di Martino, già ministro Berlusconiano. Benissimo. Ammettiamo per ipotesi che, stia sui zebedei di centinaia di migliaia di persone e, che, su questo web lo denigrassero alla grande, lei come reagirebbe? Può essere valido come esempio? Non mi dica ancora che non si capisce ciò che ho scritto. Le consiglio, spassionatamente, di essere meno antiberlusconiana. Il maggior disprezzo è la minor curanza. Saluti

Maurizio Fiorelli

Sab, 24/08/2013 - 16:55

Nuove elezioni e tutto si chiarirà.Berlusconi sconfitto? Governo e gioia per il PD,5 Stelle,Sel ecc. Sconfitta de PD? Governo e gioia per 5 Stelle,Sel,Centristi ecc.Berlusconi vincente? Dovrà trovare un Primo Ministro accettato da una forte maggioranza e allearsi con qualcuno che prima o poi lo tradirà,come al solito.Auguuuuuri a tutti!!

NickWar

Dom, 25/08/2013 - 00:37

Al posto di Silvio mi farei la galera o anche i servizi sociali. La galera sarebbe anche meglio, diventerebbe un martire. E comunque, appoggerei tutti i referendum dei radicali, anche se mi sa che comunque non cambierebbe nulla, avete mai visto rispettata la volontà popolare in Italia? E poi comincerei a mettere le cose nella giusta luce, cominciando dal favore che abbiamo fatto alla Germania entrando nell'euro alle loro condizioni, complice l'allora premier Romano Prodi. La ricchezza dell'Italia, la PMI, è andata in fumo e di questo godono solo i teutonici... Questo è il paese che vogliono questi farabutti, che di rosso dovrebbero avere solo la faccia, per la vergogna!

acam

Dom, 25/08/2013 - 10:53

continuo a sostenere che il cav non centra proprio niente. vedrete quello che succede, quando se lo saranno in un qualche modo levato di torno, renzi contro letta, bersani ritorna per confondere le acque già torbide in cui dalemma sguazza felice, insomma un gran casino condotto con somma maestria da un epifani che in vita sua non ha mai fatto gli interessi di nessuno se non i suoi. perché continuare a parlare del povero cav, che poi tanto povero non è, parlate dei quattro cialtroni di m5s e dei disonesti del pd, elencate l'enorme lista di problemi non lasciati risolvere da PD e avrete vita facile nel futuro, risolvete l'unità della destra. del cav, ne sono convinto, di può dire e pensare quello che si vuole ma non è lui il problema italiano ma la ...mancanza di... ho l'impressione che in italia esistano una manciata di persone capaci a risolvere il... e quelle sono dei nostri e debbono essere tirate in ballo per riempire i buchi di...