Nuova stretta sul fumo: niente sigarette in auto

La Lorenzin presenta un ddl per limitare l'uso delle sigarette. Fumo bandito dali cortili delle scuole. Stretta anche sulle e-cig. Divieto in auto rinviato in extremis

Una nuova stretta sul fumo. Nel Consiglio dei ministri di oggi, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha presentato un disegno di legge che vieta il fumo nei cortili delle scuole. Non solo. Il provvedimento prevede anche la regolamentazione delle sigarette elettroniche attraverso norme precise sulla etichettatura che dovrà contenere specifiche raccomandazioni sui rischi legati alla dipendenza. In extremis è, invece, saltato il divieto di fumo in auto in presenza di donne incinte e minori. Un inasprimento, quest'ultimo, che più che tutelare i cittadini, ne limita drasticamente le libertà.

Con il disegno di legge presentato oggi il ministro della Salute ha poi bandito le sigarette (elettroniche e tradizionali) anche dai cortili delle scuole. Un articolo del ddl prevede, infatti, l’estensione del divieto di fumo, che ora vale solo per i luoghi chiusi, "anche alle aree all’aperto di pertinenza degli istituti scolastici di ogni ordine e grado". Il testo prevede anche la stretta sulle sigarette elettroniche annunciata dal ministro. I dispositivi non potranno essere venduti ai minorenni, non si potranno usare nelle scuole e le confezioni dovranno avere delle precise caratteristiche, comprese alcune raccomandazioni sulla possibilità di sviluppare dipendenza. Il divieto di fumo in auto è, invece, saltato all'ultimo minuto. "La normativa - ha spiegato la Lorenzin - estende la legge Sirchia ai luoghi pertinenti ai plessi scolastici. Divieto di fumo per tutti, non solo gli studenti, per dare un segnale molto forte che la scuola è un luogo di formazione ed educazione". Il governo si è arenato sulla possibilità di introdurre una norma, che l'esponente del Pdl ha definito "di tipo educazionale", ma che rischiava di essere fortemente liberticita. E cioè il divieto di fumare in auto quando ci sono minori o donne incinta. "Preferiamo lasciare questo tema al dibattito parlamentare - ha commentato il ministro della Salute - per sensibilizzare l’opinione pubblia e le istituzioni alla prevenzione primaria e secondaria".

"Il provvedimento è molto importante - ha commentato il premier Enrico Letta - farà discutere, ma trattandosi di luoghi educativi riteniamo importante dare un segnale forte in questa direzione". Per il Codacons, invece, non è ancora abbastanza: vorrebbe più vincoli. Al termine del Consiglio dei ministri l'associazione ha, infatti, ricordato che il divieto in presenza di minori e donne incinte è "solo una subordinata della proposta originaria dell’associazione che chiedeva, in via principale, il divieto totale".

Commenti

Gfrank54

Ven, 26/07/2013 - 13:16

Tra un po' ci diranno cosa possiamo mangiare, bere ecc. Andate a fan.....

Roberta.d

Ven, 26/07/2013 - 13:18

Ben fatto! Ero stata schernita quando avevo sollevato ciò in un liceo pubblico! Basta ipocrisie e diamo il buon esempio agli studenti, oltre che in famiglia, anche nelle istituzioni pubbliche!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 26/07/2013 - 13:22

finalmente stiamo rimettendo a posto l'Italia,questo decreto ci mancava tremendamente.Basta che i nostri disonorevoli non si tolgano qualche cent dai loro megastipendi o dalle mega elargizioni ai partiti,poi per la plebe ogni privazione è possibile.GRAZIE GRAZIE.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 26/07/2013 - 13:33

Eccellente!! E Speriamo che triplichini il prezzo del pacchetto di sigarette. Forse riuscirò a smettere. Mi duole dire brava alla Lorenzin, ma così è.

pinux3

Ven, 26/07/2013 - 13:35

@Gfrank54...Non te l'hanno insegnato che la libertà dell'individuo non può andare contro la libertà degli altri? Chi fuma impesta anche chi non fuma...(poi se vuoi mangiare delle schifezze o rovinarti il fagato con l'alcool naturalmente sono affari tuoi...)

max.cerri.79

Ven, 26/07/2013 - 13:53

dovrebbero vietarlo pure per strada, odio sentire quel tanfo. se uno vuole fumare lo faccia a casa propria con le finestre chiuse e la cappa accesa, come il fumatore ha diritto ad ammazzarsi io ho diritto a non respirare quello schifo

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Ven, 26/07/2013 - 14:07

Piso, ci provi con tutte le forze! Sono tre giorni terribili, ma dal quarto si comincia a rivivere. Auguri.

paolo82

Ven, 26/07/2013 - 14:10

invece di fare tante leggi dovrebbero fare un solo articolo: cittadino zitto e paga!

argon80

Ven, 26/07/2013 - 14:18

@max.cerri.79 Odi sentire quel tanfo? Invece quanto profumano le macchine o le industrie. Rispetto a tutta le schifezze che respiriamo e mangiamo dovute all'inquinamento in generale il fumo passivo è proprio l'ultimo dei problemi. Io ho mangiato dei frutti raccolti direttamente in Africa in zone non industrializzate e quindi a bassissimo tasso di inquinamento e sinceramente rispetto ai corrispettivi italiani non c'è paragone e quel gusto non lo si perde per l'inquinamento passivo di sigaretta ma per tutto il resto. Ingurgitiamo ogni giorno tantissime tossine velenose e ti preoccupi per le sigarette? ahahahah

shellenberg

Ven, 26/07/2013 - 14:18

Qui mi pare che i destri, vogliano essere più sinistri dei sinistri. Mi pare chiaro che la distinzione oramai non riguardi più destra o sinistra, qui il problema credo che oramai sia la femminilizzazione e la conseguente insorgenza di un sentimento maternalistico delle società avanzate. Sta venendo meno il lato maschile e competitivo del modello umano. I risultai non sappiamo ancora quali saranno, ma se "madre" natura fino ad oggi ha impedito l'affermarsi di simili modelli, una ragione deve pur esserci, o no!

Paul Bearer

Ven, 26/07/2013 - 14:20

...e pensare che il fumo era uno degli ultimi-pochi piaceri che ci erano rimasti...

perrot906

Ven, 26/07/2013 - 14:20

A quando il divieto di SCACCOLARSI IN MACCHINA? Quello che stupisce è la quantità di commenti provenienti da volenterosi e sottomessi schiavi. LA SALUTE E' MIA !! VIVA LA LIBERTA'

Duka

Ven, 26/07/2013 - 14:28

Bene il fumo ed il parto indolore ma a quando la riforma VERA,RADICALE,CONCRETA del Magna-Magna per eccellenza di nome sanità pubblica? Questa è meno dell'aspirina:“il medico della mutua” è rimasto tale e quale da 50 anni, anzi si è di molto deteriorato. Chiunque di noi abbia un problema un po’ più grave del raffreddore e se ancora non è rincoglionito, si reca al pronto soccorso dove attrezzature e soprattutto competenze sono di gran lunga superiori a quelle del cosi detto medico di base. La sanità pubblica ovvero noi tutti paghiamo un somaro raccomandato di ferro Euro 6000/mese per lavorare, si fa per dire, 1/2 ore al dì per il resto del suo tempo fa altro molto redditizio e rigorosamente in nero. Questo l’andazzo sotto gli occhi di tutti. Ora il Min. della sanità ha il dovere di rendere accessibile a tutti il Pronto Soccorso incrementandoli di numero e razionalizzandone l’ubicazione . Lo farebbe a costo zero perché risparmierebbe 2Mld./anno, tanto ci costano i medici della mutua , oggi buttati dalla finestra per foraggiare l’inadeguatezza e l’incompetenza . Vi pare logico o intelligente che molti di noi si facciano rimpizzare di medicinali inutili, costosi, spesso dannosi per giungere al termine di un ciclo inutile e faticoso ed essere indirizzati ad un Pronto Soccorso? Ma ci andiamo subito senza perdere tempo con il sicuro vantaggio per moltissimi di noi di vedersi prolungata la vita., ed ulteriore vantaggio per la comunità di garantito risparmio quantificabile in almeno 8Mld. Anno. Un popolo in buona salute costa meno ed ha la forza ed il coraggio per affrontare bene la vita di ogni giorno.

Gregorio Janutolo

Ven, 26/07/2013 - 14:31

In questo Paese la "libertà" non esiste neppure concettualmente. Ma insomma, ma chi obbliga qualcuno a salire sulla mia macchina (anche se é una donna incinta) se io sono un fumatore???? Il cittadino dev'essere libero di fare quel che vuole con l'unico limite di non nuocere ad altri. Questa é la libertà. Se qualcuno vuole aprire un locale solo per fumatori, dev'esserlo. Sarà poi la facoltà del non fumatore a entrarci comunque a suo rischio od evitare. Qui lo Stato ha il Monopolio sulla vendita del tabacco, eppure ha anche l'arroganza di ghettizzare coloro che lo consumano. A questo punto allora, facciamo applicare una stella gialla a sei punte per chi gioca alle macchinette!!! Oltretutto troviamo regole ASSURDE come vietare il fumo nei cortili delle scuole...NEI CORTILI!!! Ma ci rendiamo conto? Cioé, i tossici vanno a prendersi il metadone...chi si fuma una sigaretta dopo il caffé...non può. Questa, se non é discriminazione, vedete voi.... Io sono onestamente per la libertà vera, all'americana: non si é assassini solo perché si compra un'arma. Se poi, da questa libertà, ne traggo lo spunto per nuocere agli altri...bene, sarò punibile nel momento che infrangerò tale limite.

Gregorio Janutolo

Ven, 26/07/2013 - 14:36

Incomincino a far rispettare il NON FUMO nei locali pubblici....soprattutto nelle pubbliche amministrazioni....a me é capitato d'essere malmenato da un poliziotto perché gli facevo notare che in Questura non si possa fumare

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 26/07/2013 - 15:08

da fumatore accanito comunque censuro tutti colo che fumano in presenza di bambini o peggio dunque in auto con a bordo passeggeri.

max.cerri.79

Ven, 26/07/2013 - 15:15

@ argon80: in base al tuo ragionamento dovrei anche bere un bicchiere di candeggina al giorno, se non mi ammazzano le industrie non lo farà nemmeno il resto...la tua è la classica arrampicata sugli specchi da fumatore, se sulle industrie non posso intervenire perlomeno posso evitare di avvelenarmi con altri metodi... in ogni caso mi da fastidio proprio la puzza della sigaretta, indipendentemente da quanto male faccia

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 26/07/2013 - 15:28

@CaptainHaddock Prima o poi dovrò seguire il tuo consiglio. Spero prima, anzichè poi.

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 26/07/2013 - 15:30

Agosto 1996, sciopero dei tabaccai. Vado in Slovenia, compro in pacchetto di mar..... Made in Slo.... Mai più toccata una sigaretta in vita mia......

argon80

Ven, 26/07/2013 - 15:49

max.cerri.79 In base al mio ragionamento DA NON FUMATORE bisogna reagire in proporzione alla gravità del problema. Se mi spari e poi mi dai un calcio nel sedere le mie 2 reazioni saranno nettamente differenti.

Rossana Rossi

Ven, 26/07/2013 - 15:58

Proibire di fumare in macchina è una solenne cretinata, tanto più che la stessa è riconosciuta come 'domicilio' e in casa mia quindi, almeno fin che ce lo permetteranno, dovrei poter fare quello che mi pare.....purtroppo mi sa che ha ragione perrot906....

max.cerri.79

Ven, 26/07/2013 - 16:21

argon80 sicuramente di problemi più gravi ce ne sono, ma dato che il fumo è una cosa che mi da parecchio fastidio ho il diritto di esser contento? e poi se non fumi di che ti lamenti? XD

charliehawk

Ven, 26/07/2013 - 16:33

Siamo stati all'avanguardia nel proibire il fumo nei locali pubblici, ma adesso dobbiamo rincorrere altri paesi. C'è chi, giustamente (vedi molti stati degli USA) ha probito il fumo in qualsiasi zona pubblica, anche all'aperto. E così dovrebbe essere, perchèormai, specialmente d'estate con il proliferare dei dehors fuori dai bar, è impossibile camminare sui marciapiedi, che sono diventati delle vere camere a gas irrespirabili.Chi vuol fumare, deve andarsi a nascondere in casa sua, sempre che gli altri presenti glielo lascino fare. Altrimenti dovrà smettere, con grande vantaggio suo, e di tutti gli altri. La spesa pubblica annuale per curare le malattie da tabacco è spaventosa. Lo Stato dovrebbe però evitare lo squallido doppio gioco di proibire sempre di più da una parte, e guadagnarci dall'altra. Dica una buona volta che non si deve fumare, e la facciamo finita, anche perchè il proibizionismo in America fallì, perchè là si voleva impedire l'uso dell'alcool, e la gente lo produceva e soprattutto lo consumava di nascosto (ironicamente, proprio in false sale da fumo...). Oggi, invece, l'obbiettivo sarebbe quello di non vedere nessuno che fuma da nessuna parte, e quindi, una sorta di proibizionismo potrebbe funzionare. Se poi uno vuole uccidersi da solo, nascondendosi nelle fogne,padronissimo di farlo...

eri75

Ven, 26/07/2013 - 17:07

Da motociclista che ha preso più di una cicca accesa addosso e anche in faccia (per fortuna col casco integrale ben chiuso) non potrei che approvare una norma del genere. Non è una questione di salute, si tratta di sicurezza, per chi fuma e per chi gli sta intorno.

perrot906

Ven, 26/07/2013 - 17:18

Circolano ancora diverse FAVOLE. La più diffusa è che i fumatori costino di più allo Stato.E' esattamente il contrario: chi fuma campa diversi anni di meno e, percependo meno pensione, fa risparmiare un sacco di soldi alla previdenza pubblica. E' documentato ampiamente dalla letteratura economica. Semmai, in futuro, il problema saranno i non fumatori salutisti ultranovantenni che dovranno essere mantenuti a lungo dalla collettività.... La storia dell'inquinamento dovuto al fumo è un'altra balla, come sa benissimo chi vive nelle nostre puzzolenti città. Siamo sinceri: è soltanto un'autentica caccia alle streghe!

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Ven, 26/07/2013 - 17:20

Nulla da eccepire, ben fatto. Anche i fumatori spero riconosceranno che il fumo e' dannoso e spero siano d'accordo sull' estendere il divieto anche nei cortili delle scuole, almeno per non dare un cattivo esempio. Le sigarette in macchina invece, al di la' dei bambini o donne incinta, andrebbe vietato solo per il fatto che costituisce una distrazione per il guidatore.

HAKWERSIDDELEY

Ven, 26/07/2013 - 17:34

cari Gfrank54 e Schellenberg ... I completely agree with you .. al di là di questa o di quella norma in particolare ..sto paese sta lentamente perdendo " pezzi di libertà " ... stavolta anche con l'aiuto del cdx : basta guardare quello che è passato negli ultimi anni ( ed in particolare dal 2011 ) .Possibile che nessuno si accorga del fatto che stiamo lentamente diventando una nuova DDR ???? Ma possibile che nessuno riesca ad avere una visione " d'insieme " di questo trend ???

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Ven, 26/07/2013 - 17:35

@perrot906: naturalmente la salute e' tua e puoi farne cio' che credi... pero' se mentre guidi la macchina ed azioni l'accendisigari poi lo prendi con una mano e naturalmente guardi quello per centrare a modo la sigaretta e non vedi il pedone che ti attraversa la strada e lo stiri... allora la salute la perde il pedone...

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Ven, 26/07/2013 - 17:36

@shellenberg: ho il sospetto che tu nelle sigarette ci metta anche altro oltre che il tabacco...

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Ven, 26/07/2013 - 17:38

@Gregorio Janutolo: per come ragioni c'e' da rammaricarsi che il poliziotto non ti abbia pestato di piu'...

argon80

Ven, 26/07/2013 - 17:52

max.cerri.79 Infatti non mi preoccupo, però certi commenti entusiastici li trovo senza senso perchè se anche il fumo sparisse dalla faccia della terra ai "passivi" non cambierebbe sostanzialmente nulla a livello di salute rispetto alle milioni di tossine presenti in aria, acqua e cibo. Obbligassero tutte le case automobilistiche a produrre solo auto elettriche allora si che festeggerei.

perrot906

Ven, 26/07/2013 - 18:06

@cartastraccia: mi accendo il sigaro quando esco dal box e non ho mai usato l'accendino in macchina. Vogliamo parlare dei ben più pericolosi naviagtori touchscreen,sempre più diffusi, o del trasporto di animali anche di piccola taglia o di ragazzini bizzosi ecc.ecc.?Gli esempi potrebbero continuare, ma la croce viene gettata solo sui fumatori....

Ritratto di Paolo D'ASCENZO

Paolo D'ASCENZO

Ven, 26/07/2013 - 18:12

Mi piace molto questo provvedimento del Min della Salute.E'davvero una grossa sofferenza vedere tutti questi adolescenti fumare di tutto, con conseguenze che conosciamo:alito pestifero,problemi ai bronchi,dita della mano ad inizio ingiallimento....Spero che capiscano quanto preziosa sia la salute donataci!!

FRAGO

Ven, 26/07/2013 - 18:30

Svaporizzare se non c'è nicotina non comporta nessun rischio, sfido questo ministro incompetente a dimostrare il contrario! Si è venduto l'anima alle entrate erariali. Se fosse un buon ministro dovrebbe proporre un riduzione dell'IVA per favorire il consumo dei svaporizzatori tra i fumatori, meno incassi ma anche meno spese mediche, e soprattutto meno morti e invalidi a causa del fumo delle sigarette.

mariolino50

Ven, 26/07/2013 - 19:01

Duka Devi aver davvero avuto sfortuna con i medici, quello di famiglia è l'unico che ti conosce veramente, gli altri vedono solo il pezzettino che li riguarda, i pronti soccorsi dovrebbero essere solo per incidenti sanguinosi infarti e roba del genere, altrimenti pagare e salato, in quanto a competenza lasciamo perdere, normalmente ci lasciano gli specializzandi, o credi di trovarci il primario in mezzo al casino. Il mio medico ha indovinato molto più di rinomati e costosi specialisti, per loro ero rovinato per sempre. E gente troppo assenteista se l'è anche levata di torno.

mariolino50

Ven, 26/07/2013 - 19:08

max.cerri.79 Alla faccia dei liberali che dovresgte essere, io non fumo, ma i divieti li odio tutti, se qualcuno ti fuma vicino respira lentamente e neanche te ne accorgi, i fumi davvero velenosi sono altri oltre a quello che mangiamo, a un mio amico hanno trovato un tumoretto al polmone e non ha mai fumato in vita sua, magari hanno dato la colpa principale alle sigarette per non disturbare chi fà male davvero. E poi se lo stato vende meno sigarette ci aumenta ancora la benzina.

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 26/07/2013 - 19:42

Mi sembra di vivere in un incubo; addirittura in auto, nella mia auto, non potrei fumare? Fortuna è saltato e poi questa crociata anti fumo per una sigaretta all'aperto è una stronzata. Quando la finiremo di essere succubi delle fanatiche minoranze salutiste, ambientaliste, animaliste, ecologiste, lesbo, gay ecc.ecc.ecc. Che paese di ...cioccolata.

pansave

Ven, 26/07/2013 - 23:36

Vietare il fumo in luoghi privati, quando in presenza di minori di anni 12, è indispensabile per un paese civile!!! I bambini piccoli non possono scappare alle torture!!! Permettere la tortura è da sottobestia. Purtroppo non esiste legge, i bambini non votano.

amerikano

Ven, 26/07/2013 - 23:50

E' proprio vero che i parlamentari PDL soffrono di un complesso di inferiorità: infatti fanno a gara ad inseguire quelli di sinistra nel proporre norme liberticide, mentre a parole dicono di volere tutelare i principi liberali. Altrimenti non si spiega questa colossale sciocchezza del fumo. E la prossima, quale sarà? Ci verranno a dire cosa dobbiamo mangiare, quando dobbiamo avere rapporti intimi, e così via? Patetici.

FRANCK56

Sab, 27/07/2013 - 06:39

Premesso che purtroppo sono un fumatore,ogni qualvolta che vedo un inasprimento verso il fumo sono contento,non si tratta di limitare la liberta',ma di tutelare la salute propria e altrui,ricordo quando si poteva fumare al cinema e sugli autobus,era una tortura per i non fumatori costretti a respirare il fumo e la puzza loro malgrado,vedo spesso giovani mamme alla guida con neonati a bordo fumare tranquillamente in auto,quindi ben venga anche questo divieto,spero al piu'presto,saluti a tutti.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 27/07/2013 - 07:56

Da 73enne e fumatore, forse sarò stato fortunato, non ho mai, dico MAI, avuto bisogno di un medico; tranne che del dentista. Il servizio sanitario nazionale, da me, ha preso solo i contributi che versavo quando lavoravo, ma spese per me, NISBA!

Anselmo Masala

Ven, 08/11/2013 - 21:27

luigipiso:me lo sentivo che prima o poi sarei stato daccordo con te... infatti sul tuo primo post di quest'articolo ti quoto alla grande,anche se devo dire che e' triste per noi fumatori,aspettare un'aumento aspro delle sigarette per smettere...comunque in macchina e in compagnia di bambini e donne incinte e' da sempre che io non fumo,comunque benvenga questa regola che io non riconosco come restrizione ma come buongusto... sei daccordo??? saluti

Anselmo Masala

Ven, 08/11/2013 - 21:35

Rossana Rossi: Il suo pensiero e' giusto riguardo la totale sovranita' della casa o macchina,pero' credo di aver capito che volessero proibire il fumo in macchina in presenza di bambini e di donne incinte... allora tutto cambia vero??? Per dirla tutta non dovrebbe esserci bisogno di una legge,per un gesto che dovrebbe essere naturale ma purtroppo io ho visto anche della gente fumare in macchina con i finestrini semichiusi e con dei bambini dentro l'abitacolo... Saluti