Padoan, nuovo ministro dell'Economia

Sostenitore della riforma Fornero, Padoan ha sempre sostenuto la necessità di ridurre il debito. Come? A colpi di tasse

Alla fine è arrivato l'ennesimo tecnico. Pier Carlo Padoan è il nuovo ministro dell'Economia. L'ufficialità della sua nomina arriva nel giorno in cui, da capo-economista dell'Ocse, ha divulgato un report segnato da tratti che rasentano il catastrofismo:“La diffusa accelerazione nella produttività dall'inizio della crisi potrebbe presagire l'inizio di una nuova era di bassa crescita. Lo slancio dell'economia globale continua ad essere lento, aumentando la preoccupazione per cui vi sia stato un adattamento al ribasso strutturale dei tassi di crescita rispetto ai livelli pre-crisi. Queste preoccupazioni erano già prevalenti nei Paesi avanzati, ma ora comprendono anche le economie emergenti e sono alimentate da un alto tasso di disoccupazione e una bassa partecipazione al mercato del lavoro".

Ecco, saranno gli stessi problemi che dovrà affrontare in via XX settembre, da ministro stavolta, e non più da economista. E pensare che Padoan nel marzo dello scorso anno aveva spiegato di vedere la luce in fondo al tunnel argomentando così: “La situazione in Europa, Italia compresa, è molto meno drammatica di quanto non fosse sei mesi fa. E la recessione finirà, sempre in tutta Europa, entro alcuni trimestri”. Previsione smentita dai fatti. Professore di Economia alla Sapienza di Roma, Padoan dal 1998 al 2001 è stato consulente economico per i premier Massimo D'Alema e Giuliano Amato. Già direttore della Fondazione dalemania Italianieuropei, membro della commissione nazionale per il progetto dei Ds e collaboratore dell'Unità, Padoan è sempre stato un fervido sostenitore della riduzione del debito pubblico e, soprattutto, delle tasse.

Lo dimostrò nel dicembre del 2009, quando in una intervista a Le Figaro, spiegò che “per risanare i debiti contratti dai Paesi occidentali durante la crisi la diminuzione delle spese non basterà, quindi è inevitabile un aumento delle tasse''. Opinione ribadita un anno dopo quando l'allora capoeconomista dell'Ocse e vicesegretario della stessa organizzazione parigina chiosava: “Può essere pericoloso procedere con aggiustamenti fiscali di grande rilevanza solo attraverso tagli alla spesa, in alcuni casi occorrono anche aumenti delle imposte. Non si può fare tutto solo riducendo la spesa, si deve fare in qualche modo anche aumentando le imposte”.

Nel dicembre scorso si esibì in una differenziazione dei balzelli: “Le tasse che danneggiano di meno la crescita sono quelle sulla proprietà, come l'Imu, mentre le tasse che, se abbassate, favoriscono di più la ripresa e l'occupazioe sono quelle sul lavoro”. Si riferiva per caso alla patrimoniale? Padoan ha incassato anche una velata critica dal premio Nobel per l'Economia, Paul Krugman, che sul New York Times scrisse: "Certe volte gli economisti che ricoprono incarichi ufficiali danno cattivi consigli; altre volte danno consigli ancor peggiori; altre volte ancora lavorano all'Ocse".

Non parlategli poi di uscire dall'Euro, perché vi risponderebbe che “costerebbe più che difenderlo” e che, se accadesse, l'Italia tornerebbe agli anni '70 con un effetto recessivo e inflazionistico molto forte”. Colui che dal 2001 al 2005 fu direttore esecutivo per l'Italia del Fmi e che poi ricoprì altri incarichi di consulenza per la Banca mondiale, la Commissione Europea e la Bce, è stato un sostenitore del governo Monti nei confronti del quale espresse parole positive approvando sia la spending review sia la riforma delle pensioni targata Fornero. Dopo la travagliata - quanto poco duratura - presidenza dell'Istat (il voto delle commissioni competenti in un primo momento non raggiunse la maggioranza richiesta per legge ritardando i tempi della sua nomina), venne poi il tempo dell conversione: basta austerity e rigore, adesso si pensi alla crescita. Il problema è che gli strumenti finora utilizzati non sono serviti a molto. Esattamente dieci giorni fa, Padoan dispensò infine la teoria del benessere: “Occorre andare oltre una valutazione quantitativa della richezzea, il pil non basta più, conta il benessere dei cittadini, che ha più dimensioni”. E speriamo che il nuovo ministro possa davvero migliorarlo questo benessere.

Commenti

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 16:47

Non ci provasse neppure a parlare di aumenti delle tasse...altrimenti sarà immediatamente rottamato da Berlusconi,con amplissimo consenso da parte degli italiani!

Romolo48

Ven, 21/02/2014 - 16:57

Un altro uccello da rapina! SE è così, questo segna la morte politica di Renzi.

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 16:59

Lo sguardo del vampiro come Monti,Amato e Visco,ce l'ha...forse Renzi vuole che il suo governo duri poco anzi meno.Giustamente, un economista incapace e preso per i fondelli addirittura da un premio nobel,che fa? Diventa ministro dell'economia in Italia! Poveri noi...

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 21/02/2014 - 16:59

Aumentare le tasse, ecco la strada giusta, pulita, semplice, che porta a sentirsi dire in coro: ANDATE AFFAN......OOOOOOOOOOOOO.

canaletto

Ven, 21/02/2014 - 17:04

DALLA PADELLA ALLA BRACE. CHI DOBBIAMO RINGRAZIARE, IL COLLE O D'ALEMA MONTI & SOCI??????? SIAMO GIA' NELLA MERDA. MI SA CHE QUESTO GOVERNO NASCENTE, SE NON CAMBIA, DURA MINGA, DURA NO. PREPARIAMOCI A RIFARE UNA BELLA CROCE MA NON SU PD O ALFINI, SU CON FORZA ITALIA, DOPO TUTTO LO GRIDMAO SEMPRE NELLE PARTIRE DELLA NAZIONALE>: FORZA ITALIA

biricc

Ven, 21/02/2014 - 17:06

Ha la faccia da becca morto, perfettamente in linea con i suoi amici sinistrati che come gli avvoltoi si scagliano su quello che rimane del povero popolo italiano.

nino47

Ven, 21/02/2014 - 17:07

Cosa volete in fondo? anche lui, povero Renzi, non avendo nulla da cercare nella padella (i politici), e' inevitabilmente costretto a trovare qualcosa nella brace( i tecnici)!!!

Rossana Rossi

Ven, 21/02/2014 - 17:09

un altro str...o del giro dei kompagni pronto a riempirci di gabelle..........forza Silvio, stavolta si vince a piene mani.......

Rossana Rossi

Ven, 21/02/2014 - 17:10

un altro str...o del giro dei kompagni pronto a riempirci di gabelle..........forza Silvio, stavolta si vince a piene mani.......

franco.cavola

Ven, 21/02/2014 - 17:10

Vediamo cosa ne dirà il sig alfano!?

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 17:12

Dimenticavo: quando alle prossime elezioni europee, il fronte antieuro si farà sentire sonoramente,che farà,si dimetterà o si terrà incollato alla poltrona?

Zizzigo

Ven, 21/02/2014 - 17:16

Mi spiace, ma ha uno sguardo che non promette nulla di risolutivo. Come responsabile d'azienda, non lo assumerei... però io non sono comunista.

m.m.f

Ven, 21/02/2014 - 17:19

renzi di fatto è un catto comunista.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 21/02/2014 - 17:20

Ma cosa pensavate che potessero fare compagni & c ?

steacanessa

Ven, 21/02/2014 - 17:21

Mamma mia! Un altro burocrate bollito! Renzo, se ci sei batti un colpo!

linoalo1

Ven, 21/02/2014 - 17:21

Bene!Prepariamoci!Ed ecco a voi,il nuovo!Ossia,un Letta-bis!Lino.

vince50

Ven, 21/02/2014 - 17:29

Ficchiamocelo bene bene in testa,non importa chi come quando e perchè,la parola d'ordine è e sarà soltanto una:TASSE.Chi se non noi dobbiamo ha l'onere di coprire le malefatte e gli abissali ammanchi?.

vittoriomazzucato

Ven, 21/02/2014 - 17:32

Sono Luca. In lista di attesa per l'incarico c'era anche Tabellini, ex rettore della Bocconi fino al 2012. La Bocconi è una riserva di pesca, per il PD, di candidati per incarichi di governo, esempio Monti, il più recente. E sono tutti in tuta mimetica, almeno Padoan si è già dichiarato, e graditi a De Benedetti che fa spot pubblicitari per la Bocconi su La Repubblica. GRAZIE.

Ritratto di _alb_

_alb_

Ven, 21/02/2014 - 17:36

Questi parassiti dovrebbero essere abbattuti a vista in modo preventivo.

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 17:43

Cari amici,mettiamoci una cosa in testa:questo governo è l'ultima spiaggia.In caso di fallimento toccherà a noi italiani e...non sarà una passeggiata!

gedeone@libero.it

Ven, 21/02/2014 - 17:46

Mamma mia che curriculum... Annamo bene dicono i romani...

Sise

Ven, 21/02/2014 - 17:46

Speriamo che questo governo non nasca nemmeno.

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 17:47

@_alb_: Benvenuto nel club!

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Ven, 21/02/2014 - 17:47

Sul mercato non c'era niente di meglio? Mi senti, Renzi?

uggla2011

Ven, 21/02/2014 - 17:55

Che reddito dichiara Padoan?

Ritratto di littleBoy..

littleBoy..

Ven, 21/02/2014 - 18:00

i NEUROMASSONI, I BANKSTERS, I PDduisti plaudono

giorgio solda'

Ven, 21/02/2014 - 18:00

Un altro tecnico "IMBECILLE" che non capisce niente di ECONOMIA. Se aumenterà le tasse , dovremmo prenderlo, assieme a Napolitano e a quelli che in Europa hanno rubato la nostra sovranita' , metterli davanti al popolo TUTTO e dico TUTTO per essere giudicati.Basta tasse. In quanto a Renzi, si sta' dimostrando un "quaquaraquà"; " mai al governo senza essere eletto...", "mai un tecnico all'Economia". Povero grullo, devi ancora crescere. Viva l'Italia.

Ritratto di littleBoy..

littleBoy..

Ven, 21/02/2014 - 18:12

i BANKSTERS ed i NEUROMASSONI plaudono

maurizio50

Ven, 21/02/2014 - 18:14

Siam messi proprio bene! Il consigliere economico di d'Alema, addirittura un grande estimatore della sanguisuga MarioMonti, un altro grand-commis sputato da Bankitalia. E costui dovrebbe essere il Ministro dell'Economia che ci fa riprendere fiducia e credibilità? Temo che costui sia rispetto a MarioMonti esattamente come può essere il necroforo nei confronti dell'agenzia di pompe funebri: quello che seppellisce il cadavere!!!!

vince50_19

Ven, 21/02/2014 - 18:17

Oh, che novità! Un altro "elemento" in salsa montian lettiana, probabilmente un altro scolaretto merkeliano che cercherà di sanare i nostri debiti a suon di tasse? Se le cose stessero effettivamente in questi termini, vista la virtualità della nota sentinella anti-tasse, questo sarà un altro governicchio destinato a seguire le orme dei predecessori ma con una "novità": non ci sarà FI in questo gruppo di comando, ergo i soliti berlusconofobici e segaioli mentali dovranno ritarare i loro cannoni di fango e indirizzarli da qualche altra parte. Resto sempre più preoccupato, al di là del solito gioco dei guelfi contro ghibellini, da questa situazione al limite del collasso economico in casa nostra e dalla tracotanza di Ue, Bce, Germania e Bundesbank, quest'ultima che vuol dettare legge fuori dal proprio seminato (soliti arroganti e panzoni dilatati da eccessi di birra certi tedeschi amanti dell'octoberfest, pieni di boria e disprezzo da far schifo) e loro fiancheggiatori in salsa massonica in terra italica.

carlo dinelli

Ven, 21/02/2014 - 18:21

Saranno cambiati i suonatori ma la musica è sempre la stessa, cioè tasse, tasse, tasse e ancora tasse. Spero che Renzi si ravveda presto, altrimenti sarà la fine (più nostra, che sua) Questo qui, poi, ha proprio la faccia a sanguisuga.... mah!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 21/02/2014 - 18:22

Spero di essere smentito, ma non so se Renzi con tutta la buona volontà riuscirà a portare l'Italia fuori dal pantano dei bolscevici kompagni,dallo ius soli,dai frocetti ,dai "migranti",e dalle tasse,dagli scioperi per mandare via le aziende argomenti molto cari ai komunisti.Tralasciando le riforme e precipitando oltre la soglia di povertà il paese. Non ci resta che piangere allora,o fare la rivoluzione.

gigetto50

Ven, 21/02/2014 - 18:23

....eh no...eh...ma quale Berlusconi.....immagino sara' subito stoppato da Alfano..la sentinella antitasse....!!! Scherzo ovviamente...

gian paolo cardelli

Ven, 21/02/2014 - 18:24

Curioso: nemmeno un commento "di sinistra"...

gigetto50

Ven, 21/02/2014 - 18:24

....eh no...eh...ma quale Berlusconi.....immagino sara' subito stoppato da Alfano..la sentinella antitasse....!!! Scherzo ovviamente...

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 21/02/2014 - 18:24

La prossima tassa, anche piccolissima, quasi invisibile, mi sa che li sbatte tutti fuori dal Parlamento. Se Berlusconi non lo asfalta subito, mi unirò ai Forconi, ci sono rimasti solo quelli.

AG485151

Ven, 21/02/2014 - 18:25

PAUL KRUGMAN . Di cose eccellenti ne ha detta un'altra : " LA PRODUTTIVITA' NON E' TUTTO , MA NEL LUNGO PERIODO E' QUASI TUTTO ". Quindi , neo ministro che lavora all'OCSE , ricordati : PRODUTTIVITA' del tuo lavoro , del pubblico impiego , dei ministeri , delle tasse , .... e ricordati che la produttività E' IL RAPPoRTO TRA LA QUANTITA' DI PRODOTTO E LA QUANTITA' DI RISORSE UTILIZZATE PER FARLO . Quindi paragona bene la produttività del nostro sistema pubblico con quella dei paesi con cui dobbiamo competere e agisci di conseguenza : se vogliamo competere dobbiamo essere migliori . E' facile da capire . Se non hai chiaro questo semplice concetto che deve essere alla base del tuo lavoro da ministro dell'economia è meglio che te ne vai subito . Dei tecnici e degli economisti ne abbiamo avuto abbastanza . E' vero : può non bastare ridurre le spese per diminuire il debito : però fino ad ora abbiamo visto solo tasse . Di tagli nemmeno l'ombra . Stai bene attento a quello che fai , tu e tutta la cricca che rappresenti .

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 21/02/2014 - 18:36

scassa Venerdì 21 febbraio ALLARMI A arriva il tassatore direttamente dalla nemica Europa ,allarmi corriamo ai ripari perché a Mali estremiestremirimedi ! Chi ha ancora qualche soldo in banca via di corsa a riprenderlo e farlo sparire in casa propria tanto non fruttano niente . Paura dei ladri? Almeno a quelli normali puoi sparare ,davanti a quelli di stato sei impotente perché : " te fanno muri' co o feto e carbune ,sti fitusi !!! Silvana Sassatelli.

libertyfighter2

Ven, 21/02/2014 - 18:39

Un altro coglione che economia se la inventa. Messo lì apposta. "Le tasse che danneggiano di meno sono quelle sulla proprietà". Devi morire gonfio. Lo dici perché ti scordi di calcolare la perdita netta del valore di capitale del bene tassato, che fai finta di non vedere o attribuisci a cause esterne. Lo hanno messo apposta lì perché per nulla ostile alle patrimoniali. Questo sarà ovviamente uno di quei "rari" casi in cui il taglio alla spesa non basterà e "servirà" aumentare le imposte....

Holmert

Ven, 21/02/2014 - 18:41

Fate finalmente questa czzo di riforma elettorale ed andiamo finalmente alle urne. Questo è un governo raffazzonato a guida PD con la stampella di un drappello di fuoriusciti dal PDL , guidati da fratel coniglietto, che hanno tradito il loro elettorato , grazie alla costituzione più farlocca del mondo, che permette agli eletti in un partito di fare i salti della quaglia. Cose inimmaginabili, se non in Italia. Con questi governi guidati da falsi rappresentanti del popolo, non si va da nessuna parte, se non dritti dritti nel precipizio. E questo nuovo ministro economico, chi c'zz è? Chi lo ha chiamato? Forse il popolo italiano?

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 21/02/2014 - 18:47

Tèl chi 'nalter! Ci mancava solo lui!

Ritratto di geode

geode

Ven, 21/02/2014 - 18:48

Se ha sempre la vista aguzza di quando scorgeva la luce in fondo al tunnel,poveri noi!!!.

claud

Ven, 21/02/2014 - 18:53

tranquilli..c'è la sentinella antitasse..

piertrim

Ven, 21/02/2014 - 19:02

Ma chi sono i tecnici e chi i politici? Chi aumenta le tasse è un tecnico o è un politico e chi riduce o non riduce le spese chi è? Questi son dei magna-magna, che scelti da altri Magna-Magna che non hanno intenzione di rinunciare a qualcosa, continuano a volerci infinocchiare con questa canzone dei tecnici o dei politici. Costui, visti i suoi precedenti, non è un tecnico ma solo un politico di 2^ piano che spacciandolo per quello che non è ha attaccato i buoi al carro dei suoi padroni.

piertrim

Ven, 21/02/2014 - 19:02

Ma chi sono i tecnici e chi i politici? Chi aumenta le tasse è un tecnico o è un politico e chi riduce o non riduce le spese chi è? Questi son dei magna-magna, che scelti da altri Magna-Magna che non hanno intenzione di rinunciare a qualcosa, continuano a volerci infinocchiare con questa canzone dei tecnici o dei politici. Costui, visti i suoi precedenti, non è un tecnico ma solo un politico di 2^ piano che spacciandolo per quello che non è ha attaccato i buoi al carro dei suoi padroni.

gamma

Ven, 21/02/2014 - 19:02

Sarebbe sicuramente un suicidio politico per Renzi se si andasse ad aumentare e inventare altre tasse. Ma per i cittadini cambierebbe poco. Ormai ci siamo abituati a risparmiare su tutto. Facciamo il pane in casa, coltiviamo le lattughe sul balcone di casa, qualcuno ha anche la gallinella per le uova e siamo diventati bravissimi ad aggiustarci l'impianto elettrico e l'impianto idraulico. La macchina poi la usiamo solo se strettamente necessaria. Loro aumentano e noi diminuiamo. Facciamo anche meno figli. Così risparmiamo anche gli spermatozoi.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Ven, 21/02/2014 - 19:13

Che figura da pagliaccio , costretto a dare il ministero dell'economia ad un altro vampiro , costretto , non si sa da chi e perché , credo che questo governo farà una brutta fine ancora prima di cominciare , del resto , se il buongiorno si vede dal mattino..........e via dicendo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 21/02/2014 - 19:14

UN ALTRO VAMPIRO PUSSA VIA

FRANCO1

Ven, 21/02/2014 - 19:19

addio risparmi di una vita di sacrifici a fare la formica, le cicale e la culona ringraziano...

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 21/02/2014 - 19:21

E bravo Renzi. Ci rifila un convinto sostenitore delle ttasse ed imposte varie. Caro Renzi, cominci proprio bene. Angelino Alfano agli Interni, ioi lo avrei messo agli ESTERNI molto esterno.Renzi, quasi tre ore di discussione con Napolitano...ma a chi la dai a bere? Tutto quel tempo per decidere la lista gia pronta di Giorgio 1° , ed ultimo spero. Bravo Renzi, che bella presa per il culo. Meno male che ho deciso di rimanere in Francia , almeno qui tra tre anni L'Ollande lo si sbatterà fuori a calci nel culo.

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 21/02/2014 - 19:21

... Padoan....cognome tronco di origine veneta...e sapete qual è l'origine dei cognomi troncati? La Serenissima ai tempi dei Dogi troncava il cognome a coloro che avevano "contenziosi" con il fisco della Repubblica in sostanza evasori fiscali.... quindi non c'è da meravigliarsi se il signore comunista di cui sopra farà l'unica cosa di cui sono capaci i comunisti: ci caricherà di tasse ed elargirà benefici, posti burocratici ecc. ai suoi sodali... con il placet di quella mezza....cartuccia bagnata che è l'NCD.... Sono in attesa in riva al fiume......

colian

Ven, 21/02/2014 - 19:25

L'Imu danneggia DI MENO la crescita? E questo qui sarebbe un economista? L'IMU ha distrtto un mercato immobiliare con perdite catastrofiche per tutti, a cominciare dall'Agenzia delle Entrate, che non incassa più MILIARDI di imposte di registrazione sulle compravendite, Iva, Imposte catastali, ecc. per non parlare dell'immenso INDOTTO: dal cemento ai laterizi, dai ferri ai cavi elettrici, ceramiche, infissi, idraulica, ecc. ecc. CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PERSONE senza lavoro, con tutti i costi anche sociali che ciò comporta. Questa è la stessa gente e le stesse parti politiche che hanno causato il disastro, ma evidentemente il peggio deve ancora venire.

petra

Ven, 21/02/2014 - 19:49

All'economia ce ne vorrebbero due di ministri (part-time s'intende) un politico e un economista. L'economista solo per la consulenza tecnica, le decisioni al politico.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 21/02/2014 - 19:49

Esatto, un altro imbecille. Che sotto ordini della Bce tasserà, tasserà, tasserà. È visto che è in sostenitore della riforma fornero, lo vada a raccontare in mezzo agli esodati.

Ritratto di romy

romy

Ven, 21/02/2014 - 19:51

In effetti è vero,avevo creduto di più in Renzi,ma ha fatto il passo più lungo della gamba,o verrà atterrato da subito o mette le tasse come Monti e Letta,anche Berlusconi ci aveva creduto,ma adesso ha subodorato il problema,e dovrà usare tutta la sua intelligenza ed astuzia,almeno per farsi fare una qualunque legge elettorale maggioritaria e non proporzionale,che sarebbe il peggio del peggio della prima Repubblica.Forse non l'avete ben capito,le tasse fanno male ok ne ho parlato a sbafo,ma senza una legge elettorale che faccia governare chi vince,e come prendere in ostaggio un intero popolo,che Dio ci scansi da quello che intravedo all'orizzonte.

antonio54

Ven, 21/02/2014 - 19:57

Ma dove li trovano. E' possibile che su 60/milioni di Italiani non ce ne sia uno competente? Boh. Vediamo come andrà a finire, peggio di così...

gianni59

Ven, 21/02/2014 - 20:03

Premesso che il tanto decantato Berlusconi le tasse le ha aumentate anche lui e quando ha visto il burrone è scappato lasciando la patata bollente a Monti...ma non capisco i commenti di quelli che contestano la preparazione del ministro: doveva andarci un idraulico, un filosofo, uno che ha un'azienda con 15 dipendenti? Per non parlare di chi lo condanna per nuove tasse solo ipotizzate dal Giornale...siamo veramente un popolo a cui bastano promesse e parole parole parole...

el cachivache

Ven, 21/02/2014 - 20:07

Posso finalmente godere del lusso di scrivere da NY (residente, non turista...); per fortuna ho chiuso la piva 20 anni fa ed ho iniziato a girare per il mondo. Ma che delusione vedere il paese più bello, con le PM imprese e gli artigiani più bravi ridursi nella m.... e tutto per causa di gente inetta ed inutile come questa. Anche Renzi si dimostra un povero "renzie". Scappi chi può!

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 20:15

Oh Renzi! Con questo personaggio hai messo i tuoi cabasisi tra il tagliere e l'accetta! AUGURI!

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 20:15

Oh Renzi! Con questo personaggio hai messo i tuoi cabasisi tra il tagliere e l'accetta! AUGURI!

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 20:24

Caro nuovo Ministro dell'economia,lo sa che in Italia il 70% dei cittadini è proprietario di immobile e che l'investimento immobiliare è stato per secoli prioritario grazie alla nostra cultura che ci porta a costruire il futuro per i figli e i nipoti.L'edilizia è il motore dell'Italia e, come possono osservare anche i ciechi, è bastata l'Imu di Monti per far collassare il mercato edilizio con pesantissime ripercussioni su tutte le filiere produttive. La invito quindi a riconsiderare il suo pensiero sui criteri della distribuzione della tassazione,prima che siano i cittadini italiani a farglielo bruscamente comprendere.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 21/02/2014 - 20:29

Dopo le dimostrazioni che le tasse sono solo servite ad affossare ancora di più il paese, solo un deficiente potrebbe metterne di nuove. Stiamo a vedere cosa farà..... Purtroppo la schifosa sinistra non ha un cervello per capire queste cose elementari, loro sono intellettuali!

gabrieleforcella

Ven, 21/02/2014 - 20:34

Ecco l'ennesimo segnale di pessimismo si è materializzato. Con questi personaggi non si va da nessuna parte. Non sono cattivi bensì anni luce distanti dalla realtà. Capoeconomista dell'Ocse....... ci mancava.

gentlemen

Ven, 21/02/2014 - 20:34

... In fondo basterebbero pochi grammi di metallo pesante con impresse una grande accelerazione e una direzione precisa...

carlo dinelli

Ven, 21/02/2014 - 20:44

Purtroppo credo che Renzi non abbia potuto scegliere la squadra di governo autonomamente; infatti il comandante ottuagenario gli ha imposto dei nomi: non occorre essere indovini per capire che questo Padoan è stato "consigliato" da Re Giorgio... Povera Italia!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 21/02/2014 - 20:49

NOI, vogliamo la pulizia del Paese dall´insulso sudiciume imperante, dalla menzogna e dalla truffa dello stato parassita (fallito da 25 anni in tutto il mondo, anche nella Cina di Mao) ...Vogliamo la caduta del Muro senza vergogna dell´apparato totalitario che ha condotto alla distruzione il Paese che produce, all´impotenza e all´angoscia l´onestá dei suoi lavoratori ... VOI, nella menzogna e nella truffa ci sguazzate dentro. Sono gli unici mezzi che avete per soddisfare la vostra ferocia di parassiti. Cresciuti nella ignoranza e nella demenza della menzogna leninista il vostro becero egoismo é totalmente indifferente alla conoscenza della Veritá, alla distruzione del Paese, alla condanna alla miseria che riservate ai vostri figli ... Siete solo scorie, massa ignorante senza autonomia di giudizio repressa nell´autoritarismo della demenza e della bassezza.

Ritratto di romy

romy

Ven, 21/02/2014 - 20:55

@gianni59,vedo che credi ancora alla befana,te ne accorgerai l'OCSE,TROIKA ecc.ecc.Per quanto riguarda le tasse,apparte che me lo dice il mio pantalone e portafoglio,ma vatti a leggere i dati ISTAT del 2011 con avanzo primario attivo(unico Stato l'Italia in Europa),disoccupazione al minimo e tutto il resto.......i dati non si distruggono con il tempo.Poi mia figlia con 2 Lauree è disoccupata dal febbraio del 2012,per la crisi edilizia e riforma del lavoro dell'epocai,forse ti dirà qualcosa,a me si,poi sulle tasse sbagliare è umano ma perseverare è diabolico.Le tasse sono come un farmaco che va preso a piccolissime dosi,altrimenti ti uccidono,ma a te non interessa molto il discorso se scrivi capchiate.

FRANGIUS

Ven, 21/02/2014 - 21:06

SE QUESTE SONO LE REALI REFERENZE DI QUESTO FIGURO,LE CAMPANE SUONANO A MORTO PER L'ITALIA.LE UNICHE AZIENDE CHE INCREMENTERANNO IL LAVORO SONO LE IMPRESE DI POMPE FUNEBRI PERCHE'I SUICIDI PER LE TASSE AUMENTERANNO ANCORA E L'ITALIA SARA' FINITA.PRIMA PERO' NE VEDREMO DELLE BELLE PERCHE' LA DISPERAZIONE CHE ORA ALEGGIA GIA' TRA DI NOI FARA' RIVOLTARE GIUSTAMENTE IL POPOLO ITALIANO.SE COSTUI E' STATO CONSULENTE DEL FAMIGERATO AMATO CHE CI HA RAPINATO DI NOTTE I SOLDI IN BANCA...DIO ABBIA PIETA' DI NOI.MA FACCIAMOCI CORAGGIO....RENZI CHE VELOCEMENTE E VERGOGNOSAMENTE E' ARRIVATO,.ALLO STESSO MODO SE NE ANDRA'E QUESTA E' LA SPERANZA DEGLI ONESTI.

ugsirio

Ven, 21/02/2014 - 21:17

Renzi pensa di arrivare al 2018 siamo noi e l'Italia che non ci arriveremo

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 21/02/2014 - 21:22

Renzi, se non ti accorgi che sei finito giá prima di iniziare non é proprio vero che sei cosi intelligente ...

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 21/02/2014 - 21:24

Renzi, ma dove lo sei andato a scovare questo bacucco per la oppressione dello stato parassita sopra la pelle dei lavoratori?

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Ven, 21/02/2014 - 22:56

Mi ci gioco i favoriti che su questo figuro ci ha messo lo zampino il super-retribuito re giorgio. Renzi che sceglie un dalemiano? Bah E' vitale abbassare tasse, cuneo fiscale, rimettere soldi nelle tasche della gente e si sceglie come ministro dell'economia un emulo di Monti? Rassegnamoci

fabiou

Ven, 21/02/2014 - 23:42

un altro esecutore dell ebanche e dell europa per distruggerci definitivamente. tedeschi e anglosassoni vogliono saccheggiarci completamnete

fabiou

Ven, 21/02/2014 - 23:48

fara piu shcifo questo padoan o alfano.??? ANGIUDINO ALFANO il traditore e ANGUILLINO ALFANO il viscido

Ritratto di giubra63

giubra63

Sab, 22/02/2014 - 00:20

brutto personaggio, non lascia presagire nulla di buono, se renzi voleva far ripartire l'Italia poteva nominare Federica Guidi al Ministero Economia, come imprenditrice avrebbe saputo dire no ai tecnocrati europei alleati ai banchieri. e che non si azzardi ad aumentare le tasse, qualsiasi.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 22/02/2014 - 00:30

Mi sembra che Renzi abbia applicato la medesima tecnica di Letta che fingeva di levare le tasse cambiandone solo di nome. Renzi ci propina un nome diverso per il ministero dell'economia. Un tizio che però ha il medesimo difetto dei precedenti: È SOLO CAPACE DI TASSARE ED INOLTRE ANCHE LUI HA LE VISIONI DI LUCI IN FONDO AL TUNNEL.

aredo

Sab, 22/02/2014 - 02:37

Mi raccomando italiani.. poi dopo la delusione Renzi votate l'altro fantoccio comunista che è Grillo.. così la sinistra finisce di distruggere quel che resta dell'Italia.. ammesso resti qualcosa dopo Renzi.. il terzo governo comunista non eletto dal popolo.

michaelsanthers

Sab, 22/02/2014 - 03:45

assomiglia a don mazzi-al solo sentire la parola d'alema mi son grattato al basso ventre-poi ha lavorato per l'altro reperto amato e a questo nome ho toccato un ferro di cavallo,poi ho letto sulla stessa linea di monti e mi sono messo in contatto col mago Otelma

a.zoin

Sab, 22/02/2014 - 04:48

Come possono incrementare l`ECONOMIA EUROPEA, QUESTI BARBAGNOCCOLI ??? Quando fanno di tutto, per creare disoccupazione, sopratutto nei giovani !!! Per aprire le frontiere al terzo mondo, bisogna anzitutto creare PROSPERITÀ nella popolazione, quello che questi parlamentari del cavolo stanno facendo, non è altro che creare panico nei cittadini , per arricchire SPUDORATAMENTE loro stessi.

stefano.colussi

Sab, 22/02/2014 - 06:34

con/cordo & con/divido il ministro pier carlo padoan..si deve ridurre il debito pubblico..si devono tassare & tosare gli italioti e..soprattutto si devono aumentare gli stipendi ai Politici, ai Magistrati e agli Alti Burocrati di Stato..W W W pier carlo padoan de padova..stefano colussi, cervignano del friuli, stati uniti d'europa.

VermeSantoro

Sab, 22/02/2014 - 07:41

Ma non potevano lasciarlo all'ISTAT e nominare qualcuno meno fanatico di cartelle esattoriali e balzelli ? Comunque sempre meglio Lui che non il paventato Amato che qualcuno incurante delle sue pensioni e del suo milionario incarico alla Corte Costituzionale ( si era andato probabilmente a lamentare da Napolitano perchè stentava ad arrivare a fine mese....) l'aveva indicato come potenziale ministro dell'economia . Quando moriremo lo troveremo in cielo come consigliere economico di San Pietro !

Ritratto di sydneysider

sydneysider

Sab, 22/02/2014 - 08:00

un teocrate economico totalmente sconnesso dalla realta'. Chissa'se ha idea di quanto costi un litro di latte

vince50_19

Sab, 22/02/2014 - 08:23

Gianni 59 - "Premesso che il tanto decantato Berlusconi le tasse le ha aumentate anche lui e quando ha visto il burrone è scappato lasciando la patata bollente a Monti..." Scappato? Credo che lei abbia le traveggole. Lo hanno costretto a mollare la cadrega in un modo semplicissimo: una certa banca tedesca nell'estate 2011, detentrice della maggioranza delle azioni mediaset e fininvest, su "consigli" di una nota signora di amburgo che non si fa mai i cazzi suoi, ha iniziato a svendere quelle azioni.. E fu così che SB non solo mollò la poltrona ma, addirittura, diede appoggio al governo del bimassone di Varese.. Cordialità

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 22/02/2014 - 08:53

almeno gli Ucraini hanno il coraggio di ribellarsi e voi italiani cosa aspettate ? non vi accorgete che continuano a prendervi in giro ? non vi fanno + votare mentre vi impoveriscono e privano di ogni libertà e privacy in nome delle tasse e per conto dell'Usuraio BCE manifestazione terrena del Puro Male.

Gianfranco Rebesani

Sab, 22/02/2014 - 09:16

C'era una volta ... così iniziavano le favole.A volte si avveravano. Ebbene, essendo un ottimista racconto questa favoletta. Un certo ragazzo, certamente intelligente e ambizioso, decise di diventare qualcuno. Si guardò intorno e,da intelligente com'era, per raggiungere il suo scopo,decise di abbracciare le idee di sinistra e particolarmente quelle di "chi" contava. Così, sotto l'ala protettrice di un pezzo da novanta dell'ex P.C.I. fece carriera nel mondo della finanza,restando fuori dalla luce dei riflettori.ma diventando sempre più influente.I suoi meriti? Non li conosceva nessuno,forse nemmeno lui, ma tutti lo conoscevano come "consiliori" di un capoccia politico che andava (purtroppo, malgrado tutto, va ancora)per la maggiore. Così, senza smentire le dicerìe che lo dipingevano come un travet di un certo Massimo e di un altro capoccia di nome Giuliano, spiccò il volo e da passerotto diventò un aquilotto.Diventato aquila, ovvero ministro, dall'alto del suo volo, si scoprì indipendente da tutti i suoi protettori, Giorgio compreso, e rimirandosi in una lastra di ghiaccio tra le alte cime che aveva raggiunto, si disse: ma allora sono un aquila, posso volare in alto da solo,senza alcuna spinta... così, aprendo gli occhi, stupido non era, decise di percorrere itinerari degni di un aquila e volò ardito nel cielo decidendo da solo, senza alcuna influenza dei suoi mallevadori,cosa doveva fare. Chissà che questa favoletta non si avveri e che Padoan, diventato aquila e al massimo della sua carriera, come dicono a Napoli, metta "'a capa a far bene" e si converta ad una economia che niente abbia a che fare con quella che, per far carriera, ha sino ad oggi abrracciato. E' una fiaba, lo so, ma almeno per un poco,lasciatemi sperare che si avveri.

nino47

Sab, 22/02/2014 - 09:27

@dragon_lord: diciamo che di"impero delmale" ce n'e' gia'uno e basta e avanza. L'europa e'solo un apprendista. Gli italiani non avranno mai il coraggio degli ukraini, ma un po' di ianukovich farebbe loro bene per due motivi: assaggiare sul serio cosa vuol dire pc ed avere, se non altro, una faccia davvero nuova al governo.....

silvysilvy

Sab, 22/02/2014 - 09:45

ma lo vogliono capire che il BARILE è VUOTOOOOOOOO!!!!!!!!!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 22/02/2014 - 10:16

Queste sono le rivoltanti facce della falsitá sopra la distruzione del Paese.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 22/02/2014 - 10:35

Nel frattempo si sta già parlando di rivedere gli estimi catastali. Tutto ciò nell'intento , evidente , di rilanciare i consumi...

pgbassan

Sab, 22/02/2014 - 10:40

d'alema, monti, amato, Tasse (minuscole e maiuscole non a caso): un bel cumulo. Al peggio non c'è mai fine?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 22/02/2014 - 10:45

silvysilvy ... IL BARILE É VUOTO, ma non la possibilitá di creare ancora tutto il debito che si vuole, accollandolo sopra le spalle delle fabbriche che chiudono, sopra la pelle dei lavoratori rimbecilliti dalla menzogna leninista per venire tranquillamente bastonati come somari.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 22/02/2014 - 11:21

Riflettendo un pò (scusatemi questa mia riflessione opprimente), ma in Ukraina con "77" morti hanno ottenuto con la rivolta un compromesso e dimissioni del Presidente "Viktor Janukowitsch". In Italia con Tutti questi suicidi oltre 30 cittadini (ultimo caso Eddy il pizzaiolo) abbiamo ottenuto la negazione del voto. Non ho altre parole!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 22/02/2014 - 11:22

CARO RENZI, IL TUO COMPROMESSO CON IL MARCIUME LENINISTA SEGUE NELLA ROTTA DELLA DISTRUZIONE DEL PAESE. --- NOI, siamo per la Libertá e la supremazia della Intelligenza, gioiosa capacitá dell´intelletto di creare valore, benessere, utilitá e piacere a noi stessi e agli altri. Vogliamo la pulizia del Paese dall´insulso sudiciume imperante, dalla menzogna e dalla truffa dello stato parassita (fallito da 25 anni in tutto il mondo, anche nella Cina di Mao) ...Vogliamo la caduta del Muro senza vergogna dell´apparato totalitario che ha condotto alla distruzione il Paese che produce, all´impotenza e all´angoscia l´onestá dei suoi lavoratori ... VOI, siete per la egemonia e la dittatura della demenza, angosciosa e angosciante deficenza dell´intelletto di creare danno e disgusto agli altri e a voi stessi. Nella menzogna e nella truffa ci sguazzate dentro. Sono gli unici mezzi che avete per soddisfare la vostra ferocia di parassiti. Cresciuti nella ignoranza e nella demenza della menzogna leninista il vostro becero egoismo é totalmente indifferente alla conoscenza della Veritá, alla distruzione del Paese, alla condanna alla miseria e alla meschinitá che riservate ai vostri figli ... Vi ritenete dei furbi, ma siete solo scorie, massa ignorante senza autonomia di giudizio repressa nell´autoritarismo della demenza e della bassezza, carne da macello da servire sul tavola imbandita di una casta fetida di boiardi di stato. (Caro Renzi la tua azione intelligente risiedeva semplicemente nella intransigenza di tagliare con la scure l´apparato mafioso statale sopra le forze produttive. Non lo hai capito. Il tuo compromesso con il marciume leninista segue nella rotta della distruzione del Paese. Hai giá firmato anche la tua prossima fine ma é evidente, caro sbruffone, che non hai i mezzi per comprendere nemmeno questo).

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 22/02/2014 - 11:24

gentlemen, POCHE PAROLE MA CHE COLGONO IL SEGNO!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 22/02/2014 - 11:32

LA LORO UNICA PREOCCUPAZIONE É QUELLA DI RIUSCIRE A MASCHERARSI BENE DAVANTI AGLI ITALIANI. Ma se li guardiamo con un minimo di attenzione ci accorgiamo subito che non hanno niente di bello da dare al Paese, solo il piú rivoltante cinismo (per i propri sudici interessi) di spremerlo come un limone.

st.it

Sab, 22/02/2014 - 11:33

hanno proprio deciso di spezzarci le reni a colpi di tasse e patrimoniali: in burattino dopo l'altro,però non è mica detto che anche stavolta i burattinai restino anonimi dietro le quinte..... Attenti che non tutti sono disposti a suicidarsi!!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 22/02/2014 - 11:33

LA LORO UNICA PREOCCUPAZIONE É QUELLA DI RIUSCIRE A MASCHERARSI BENE DAVANTI AGLI ITALIANI. Ma se li guardiamo con un minimo di attenzione ci accorgiamo subito che non hanno niente di bello da dare al Paese, solo il piú rivoltante cinismo (per i propri sudici interessi) di spremerlo come un limone.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 22/02/2014 - 11:34

LA LORO UNICA PREOCCUPAZIONE É QUELLA DI RIUSCIRE A MASCHERARSI BENE DAVANTI AGLI ITALIANI. Ma se li guardiamo con un minimo di attenzione ci accorgiamo subito che non hanno niente di bello da dare al Paese, solo il piú rivoltante cinismo (per i propri sudici interessi) di spremerlo come un limone.

Granpasso

Sab, 22/02/2014 - 11:44

Un'altro coglione filoeuropeo?!

fabio tincati

Sab, 22/02/2014 - 11:46

nella lingua italiana vengono definiti "paraculi" sono, cioè, quelli che si pigliano la colpa se le cose poi vanno male. In politichese "tecnici" tanto poi uno stipendio d'oro lo pigliano lo stesso. Il politico protettore non viene compromesso, ma è lui che gli dà gli ordini. Vi ricordate di Flick ministro alla giustizia con Prodi (era il suo avvocato) e Monti? Quindi la proprietà, concetto orribile (quella degli altri) per ogni buon comunista, è visibile non scappa, facile da acchiappare, e se i tassati non hanno i soldi c'è sempre Equitalia uno strozzinaggio gratuito ed elegante disponibile anche a rate che fornisce i necessari fondi. Vuoi per pagare lussuosi stipendi a manager(?) pubblici o per opere pubbliche di max importanza, come pavimentare e cambiare le panchine in una vietta dietro p. Fontana a Milano (200.000 eu. di preventivo)

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 22/02/2014 - 11:47

PADOAN: TOGLIERE TASSE SUL LAVORO E METTERLE SUL PATRIMONIO (RENDITE, IMMOBILI, EREDITÀ) presto macchina del fango entratein azione prima possibile

REVANGEL666

Sab, 22/02/2014 - 11:51

un'altro burocrate che di lavoro,imprese,disoccupazione non capisce nulla

titina

Sab, 22/02/2014 - 12:00

Lui dice che preferisce diminuire le tasse sul lavoro e aumentare quelle sui patrimoni. Ma lo sa che sui risparmi abbiamo già pagato abbondantemente le tasse e quindi ci sarebbe una doppia tassazione? Silvio e Alfano, in caso di patrimoniale fate cadere il governo!!!!!

mk1

Sab, 22/02/2014 - 12:05

Se è amico di "baffino" sarà contentissimo il tuo padrone , visto che il baffo è stato da sempre il suo miglior amico..... Certo magari sarebbe stato meglio Violante , ma sai nella vita puoi mica sempre avere tutto ...no ?

titina

Sab, 22/02/2014 - 12:05

x gentlemen- Secondo me se aumenta solo la percentuale sugli interessi ( da 20% al 23% o altra percentuale che crede)mi sta bene, purchè sia uguale per tutti, perchè è nuovo reddito, ma dovrebbe, con il tempo togliere quel vergognoso 0,2% di bollo e, finchè lo lascia, TOGLIERE il tetto massimo perchè non è giusto che chi ha 7 milioni paghi di bollo come chi ne ha 10/100, ecc

agosvac

Sab, 22/02/2014 - 13:33

Il novello ministro dell'economia dice, giustamente, che il pil conta meno del benessere dei cittadini. Mi sembra più che giusto, ma come concilia queste sue dichiarazioni con quelle che si riferiscono ad un aumento delle tasse per diminuire il debito pubblico? Infatti aumentare le tasse senza ridurre le spese significherebbe trasferire il debito pubblico sugli italiani, facendoli indebitare a livelli non più sostenibili. Solo diminuendo la spesa pubblica drasticamente si può sperare di ridurre il debito pubblico. Non c'è altro modo! Ma diminuire la spesa pubblica significherebbe anche mandare a casa tutti questi teorici che di economia reale ne capiscono poco e niente, a cominciare dallo stesso padoan.

Atlantico

Sab, 22/02/2014 - 13:33

Finalmente un ministro con le idee chiare: detassazione di lavoro e impresa, tassazione su rendite e patrimonio.

PIPERFLYER

Sab, 22/02/2014 - 13:42

STATE MOLTO ATTENTI QUANDO RIPORTATE IN NEW YORK TIMES E IL NOBEL KRUGMAN. AMBEDUE DI SINISTRA RADICALE. SE GLI USA USASSERO LE POLITICHE DI KRUGMAN, LE COSE ANDREBBERO MOLTO PEGGIO. UN MERCATO PIU LIBERO E MENO TASSE PER INDUSTRIE E CITTADINI E LA MIGLIORE CURA, GUIARDATEVI INTORNO. LA FRANCIA HA FATTO LE POLITICHE DI KRUGMAN. IL VOSTRO GOVERNO E GIA TROPPO GRASSO E INGORDO. VUOLE SEMPRE MANGIARE DI PIU. CI VUOLE UNA DIETA. TAGLIARE I POLITICI E QUELLI CHE CREANO BUROCRAZIA E LASCIARE I CITTADINI PIU LIBERI DI CREARE LA PICCOLA INDUSTRIA CHE PUO FARE PRODOTTI AFFORDABILI , DI QUALITA, DA ESPORTARE. GOOD LUCK ITALIA.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Sab, 22/02/2014 - 14:20

mi sa che il rottamatore sarà rottamato e anche alla svelta.

aitanhouse

Sab, 22/02/2014 - 15:02

-..le tasse sulla proprietà? sono un vero toccasana per chi non aspetta altro per avere ampi consensi da troika e vetero comunisti, le conseguenze poi ? e chi se ne frega....chi se ne frega se viene buttato all'aria il patrimonio immobiliare di un paese che addirittura mette sul mercato le sue proprietà per ridurre il DP? chi se ne frega se l'industria trainante di un paese quale l'edilizia viene totalmente affossata con tutto il corollario di imprese che formano l'indotto, mettono sulla strada altri milioni di lavoratori? chi se ne frega se chi già ha un mutuo e problemi di occupazione non è più in grado di pagare un euro per quel guazzabuglio di tasse già varato dal governo letta? il ncd ha la vista corta , anzi cortissima, dichiara in modo roboante "prima le riforme costituzionali e poi la legge elettorale" , ha mirato solo a rioccupare le poltrone , ha ignorato volutamente o per volere altrui di dover discutere la formazione del governo: un partito che mette la parola "destro" nel suo logo dovrebbe mantenere fede a quanto promette ai suoi elettori , non partecipare ad una sarabanda rossa e non immaginare neppure lontanamente di appoggiare un ministro che ha sempre dichiarato di aumentare la tassazione in un paese che già scoppia per la gragnuola di tasse che gli è stato scaricato addosso. A noi quindi non resta che comportarci come quel vecchio proverbio cinese: aspetteremo. Abbiamo buon fondamento di aspettare fiduciosamente quando i primi sondaggi declasseranno allo zero virgola il ncd, quando questo governo ,il terzo nato senza elezioni, finirà nella tempesta che presto si solleverà nello stesso pd, quando gli italiani si accorgeranno che, finito l'entusiasmo del nuovo, anche questo governo imboccherà il binario morto dell'immobilismo. Tornando alle riforme: non ha forse dichiarato chiaramente renzi che la prima riforma sarebbe stata quella elettorale, mentre lupi la collocherebbe in ultima posizione? Non è un caso che la legge elettorale costituisce un elemento di forte contrasto, con l'approvazione dell'italicum il ncd finirebbe anzitempo la sua corsa in una tornata elettorale che vedrebbe forza italia primeggiare . Il senato poi sarebbe la polizza assicurativa per la durata del ncd: anteporre la sua modifica costituzionale darebbe ancora lungo tempo di vita al partito scissionista per le difficoltà stessa della sua eventuale approvazione e soprattutto per le forti resistenze che saranno poste dagli stessi senatori alla loro eliminazione politica.Ecco chi crede che questo governo durerà o farà, mostra solo un ottimismo non suffragato da quanto finora abbiamo vissuto e continuiamo a vivere,un ottimismo di maniera alimentato da quei media che vedono nei neo padroni prospettive di carriera e di guadagni per se stessi fregandosene del paese che resterà fermo al palo sull'orlo di essere fagocitato dai pescecani della troika come la grecia.E' triste pensare che oggi potremmo prendere quelle decisioni importanti che nessuno, per incompetenza, per paura o perchè addirittura zerbinati ai poteri forti, ha il coraggio di solo proporre, e fra una decina di anni rimpiangeremo come la cosa più logica e conveniente da farsi:uscire da questo maledetto imbroglio europa-euro. Noi vorremmo far notare a quanti si sentono estranei a certi discorsi , le riflessioni ed i progetti dei nostri figli o nipoti circa il loro futuro: la stragrande maggioranza vede il proprio avvenire lavorativo lontano da questo paese e mostra un'ansia fino alla preoccupazione di dover imparare una lingua per poter accedere fin dopo la maturità in una università estera per lì restare: questa è sicuramente la faccia più triste della tragedia italia!

Ely Bon

Dom, 23/02/2014 - 16:39

Non illudiamoci. Questo è un governo di sinistra e quindi aumenterà le tasse al ceto medio. Ai poveri non possono spillare niente e ai ricchi non vogliono perché sono loro amici. Per la sinistra italiana, la ricchezza (quella degli altri) è il diavolo quindi occorre distruggerla. Ha sempre fatto così in tutti i tempi. Sogno un Paese che quantificato il minimo vitale famigliare lo renda intassabile mentre tutti i guadagni oltre quella cifra li renda assoggettabili ad un'aliquota fissa per tutti non superiore al 33% stimolando così i cittadini a produrre sempre maggior reddito nella speranza di salire con le proprie forze e volontà la scala sociale. Lo sanno tutti che mettendo una carota davanti ad un coniglio anche questo per raggiungerla è disposto a correre più forte.