A un passo dalla crisi

Alfano e Schifani danno l'ultimatum al Pd sulla decadenza di Berlusconi

Truccata fino in fondo. Non bastava, nella partita per abbattere Berlusconi, lo scempio giudiziario perpetrato nei tre gradi di giudizio, non bastava che il presidente della Cassazione avesse da tempo in odio Berlusconi e che anticipasse a un giornale la motivazione della sentenza. Abbiamo pure dovuto vedere il presidente della Repubblica violare il suo dovere di equidistanza e nominare in un colpo solo quattro discutibili senatori a vita dichiaratamente di sinistra per rafforzare il Pd in caso di crisi di governo. E ora dobbiamo subire pure il «no» del presidente del Senato, l'ex magistrato (guarda caso) Piero Grasso, al Pdl che ha chiesto di sostituire alcuni membri della giunta che dovrà decidere nei prossimi giorni sulla decadenza di Berlusconi. Non si trattava di un trucco, né di un capriccio. È che la giunta del Senato è equiparabile, giuridicamente parlando, alla corte di un tribunale. I senatori membri, cioè i giudici, dovrebbero entrare in aula senza pregiudizi e decidere solo in base alle carte di accusa e difesa. E invece molti di loro hanno già annunciato come voteranno (per la decadenza di Berlusconi). È come se in un normale processo il giudice aprisse i lavori dicendo all'imputato: detto che comunque ti condanno, sentiamo che hai da dire e poi sparisci.
Per questo ieri è arrivato un altolà forte, e spero definitivo, del Pdl. Basta trattative su un improbabile intervento del Quirinale per sanare la situazione (Napolitano, a mio avviso, sta solo comprando tempo), basta tentare di convincere il Pd a sospendere il voto sulla decadenza di Berlusconi in attesa di un parere della Corte costituzionale sull'applicabilità della legge Severino (quella che regola la materia) al caso Berlusconi. Ieri Schifani e Alfano hanno dato un chiaro ultimatum alla sinistra: o subito garanzie sul rispetto delle regole e dei diritti di tutti, oppure sarà crisi. Perché coi boia non ci si accompagna e tantomeno si governa. Perché non ci si può fidare di chi trucca il risultato delle elezioni nominando quattro senatori a vita tutti del Pd. Ho una sensazione: questa volta non è uno dei tanti cambi di umore dell'ultimo mese. È una decisione, e in assenza di fatti decisivi diventerà presto un fatto.

Commenti

Gianfranco Rebesani

Mer, 04/09/2013 - 08:31

Il loro presidente della Repubblica,ovvero della sinistra (non l'ho mai sentito "mio") non si è smentito nenche questa volta nominando i quattro senatori a vita. La mia meraviglia è che anche Il Giornale sia (sin dal primo giorno della prima elezione di Napolitano)caduto nella tela del ragno che con i pentimenti (?) sui fatti di Ungheria,il riconoscimento degli omicidi perpretati in massa nelle Foibe carsiche e in altri episodi ormai lontani nel tempo, abbia fatto credere di essere diventato super partes. In effetti, sempre,non ha mai sconfessato il vecchio PCI e il suo legame ombelicale con la vecchia Russia di Stalin e successori.Il DNA non si può alterare e la politica (quando mai un presidente della repubblica ha fatto più politica di Napolitano? nemmeno la presidenza Scalfaro,che è tutto dire) riguardante l'Italia dell'attuale presidente è sempre stata pro sinistra,mai super partes.Anche con la sua seconda presidenza,ovvero quella del CSM. Mi rincresce, ma anche il direttore Sallusti, Feltri e le altre eccellenti firme del quotidiano spesso sono cadute nella ragnatela che Napolitano ha da sempre tessuto fingendo di tenere una equidistanza,mai avvenuta. Purtroppo.

mbotawy'

Mer, 04/09/2013 - 08:58

Perche' tanti commenti e critiche? Sembra che alcuni si siano dimenticati che Napolitano e' un comunista, e per tanto si comporta come tale.

GUGLIELMO.DONATONE

Mer, 04/09/2013 - 09:29

Con questi altri 4 senaTTori a vita, palazzo madama è al completo. Tutto il resto è...GRASSO che cola!

buri

Mer, 04/09/2013 - 11:36

Comunista era e comunista è, non c'è da meravigliarsi se agisce da comunista

a_zotti52@virgi...

Mer, 04/09/2013 - 15:37

in caso di crisi il governo sara´ reimpostato con i ministri grillini a sostituire quelli del PDl e il gioco e´fatto poi sono cavoli della neonata Forza italia riorganizzarsi senza un leader con pieni poteri o e poteri dimezzati questo e´quello che succedera´ forse anche con una fuoriuscita di deputati e senatori PDl che, con una nuova legge elettorale sarebbero spediti a casuccia.

xgerico

Mer, 04/09/2013 - 15:45

E si e proprio vero ci son "comunisti e pregiudicati"!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 04/09/2013 - 15:51

Sarà bellissimo veder cadere il governo perchè una persona decide solo per i suoi interessi personali e non perchè non si sta trovando una soluzione per i disoccupati.

Ivano66

Mer, 04/09/2013 - 15:58

Ma di cosa stiamo parlando? Berlusconi è un pregiudicato (e altre sentenze lo condanneranno): in quale paese un pregiudicato condannato in via definitiva può ancora far politica?!?

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 04/09/2013 - 16:01

Perchè crisi? Ma lui non fa di tutto per il bene dell'Italia?

Rooster69

Mer, 04/09/2013 - 16:03

Ma se Berlusconi si è fatto in quattro per ricandidare Napolitano....adesso che fa? si lamenta? Mah.

jovac

Mer, 04/09/2013 - 16:03

Ma ricordo male o da Napolitano il PdL è andato con il cappello in mano pregandolo a 84 anni suonati di accettare un secondo mandato? Ricordo male o Napolitano è quel comunista che ha graziato Sallusti, assicurandogli la libertà dopo essere stato condannato? Ma quale ultimatum: Berlusconi fa (come sempre) quel che gli conviene: una crisi di governo porta danno a Mediaset e Mediolanum e non staccherà la spina. Anche perché battersi con Renzi con le ceneri del PdL è una bella impresa.......

minestrone

Mer, 04/09/2013 - 16:10

yeaaaaaaaaaaaaaaah

baldo1

Mer, 04/09/2013 - 16:31

Il discorso Sallusti è che le regole vanno rispettate in democrazia e Lei e il PDL non ci sta. La Sua idea di democrazia è oligarchia o meglio dittatura. Dio e l'Europa, l'ONU, l'Italia giusta e civile salvino la Repubblica.

no_balls

Mer, 04/09/2013 - 17:09

alla fine sara' processato per eversione...... lui e la sua truppa fedele... ricordatevi che la storia ha sempre momenti di svolta.... e quando il potere viene annientato dalla storia escono fuori le ghigliottine...e i processi si fermano al primo grado. Chiedete alla monarchia francese del 700..

no_balls

Mer, 04/09/2013 - 17:15

per senso di responsabilita' Silvio si e' dimesso e ha appoggiato il governo monti.... per senso di responsabilita' e' oggi al governo con i comunisti... e ora ?? semplicemente perche' non gli danno il tesserino di senatore..( non ci va mai in senato) sta facendo questo casino ?? vuole solo l'immunita' questo tizio... L'italia cade nel baratro.... ed escono le ghigliottine.... Buona fortunaaaaaaaaa

Pinozzo

Mer, 04/09/2013 - 17:24

x no_balls: o al dittatore fascista italiano del '900.

mikemike

Mer, 04/09/2013 - 17:43

Ancora discutiamo su un pregiudicato? Ma è possibile che in Italia nessuna regola possa essere rispettata? Ecco perchè veniamo considerati i paria dei paesi occidentali.

hotmilk73

Mer, 04/09/2013 - 18:45

disse qualcuno.....silvio doveva fuggire finche aveva ancora il passaporto...ahahahaah,stai a vede ch aveva ragione..ahahahahaah

SB_forever

Mer, 04/09/2013 - 19:01

Tutti sinistri qui sul Giornale, evidentemente non vi interessano le stronzate dei vostri quotidiani il fatto, la repubblica, l'unità, ecc. Vi capisco.

Ritratto di rabillo

rabillo

Mer, 04/09/2013 - 19:31

Credo che la crisi finanziaria che ne deriverebbe sarebbe davvero problematica; Qundi Berlusconi in pratica dice Se non salvate non salvate neanche l Italia, non sono sicuro che a livello comunicativo sia il Massimo.

Ritratto di dante57

dante57

Mer, 04/09/2013 - 19:45

qualcuno chiede :in quale paese un condannato può fare politica ? posso dire senza tema di smentita il Sud Africa per esempio Mandela più di 30 anni di carcere poi primo ministro ,anche San Suu Kyi anni e anni di carcere ma oggi eletta nel parlamento birmano ....qualcuno potrebbe obbiettare che sono stati totalitari ,di regime , quello che succede in Italia un regime magistocratico e sinistro che non potendo sconfiggere con LIBERE elezioni il leader dei moderati usa la giustizia come fine politico la stessa identica cosa che è capitata a Mandela e a San Suu Kyi

morello

Mer, 04/09/2013 - 19:48

Caro Direttore, il mio commento sull'argomento cosi' come tutti quelli inviati in passato, non è stato pubblicato. Sono stati spesso commenti critici con il PDL ma mai offensivi o sconvenienti, ciononostante non sono stati pubblicati. Forse troppo critici?Forse non li ricevete ? Mah , mi piacerebbe saperlo! Morello

ale76

Mer, 04/09/2013 - 20:33

Sallusti, hai paura di perdere il lavoro e l'amore? Se cade Berlusconi, il giornale non ha più ragione di esistere. A chi servono i tuoi editoriali da servo se non c'è più B.? Anche se, conoscendoti, qualcun'altro da servire magari lo trovi. Infine, per quanto riguarda l'amore, senza il Giornale anche la tua amichetta ti lascierà visto che non gli servono più i tuoi "articoli". Mi dispiace per te, davvero...

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 04/09/2013 - 20:45

Non basta "essere pronti", bisogna attuarlo questo "strappo" da troppissimo tempo rimandato! Ed eccoci qua, tutti noi, a cadere ancora nel solito tranello rosso con cui ci abbindolano e ci incapacitano da decenni. Nella nostra foga di difendere l'unico vero baluardo allo strapotere violento, distruttivo e dittatoriale delle sinistre (che dal '94 si è personalmente esposto e -unico- è, fortunatamente, attualmente ancora disponibile per combatterle), non ci rendiamo conto che per l'ennesima volta la "gioiosa macchina da guerra" di turno costringe il Popolo a dibattere e concentrarsi su singoli fatti, atteggiamenti, "individui" e singole parole, "anomalie", interpretazioni.... in modo da scongiurare il rischio enorme (per loro) di milioni di Italiani concentrati con gli occhi bene aperti su una "valutazione d'insieme" del macello da loro pianificato e attuato a nostre spese e alle nostre spalle. Ci trasformano di volta in volta in un esercito di avvocati, giudici, commercialisti, costituzionalisti, consulenti del lavoro, medici, poliziotti, ecc... e noi ci sforziamo di sostenere (inventandoci simil-competenti e quasi-specialisti) tesi contorte almeno quanto i loro piani per schiavizzarci, irregimentarci, inquadrarci e sfruttarci. Allontaniamoci dal microscopio e dalla lente d'ingrandimento a cui ci vogliono inchiodati; proviamo finalmente a guardare la nostra Italia da un po' più lontano, da una posizione che ci permetta di avere una visione d'insieme, di renderci conto che i sassolini che ci portano davanti al naso sono solo il margine dell'immane frana che ci sta seppellendo. Per capire che i fili di fumo e la puzza di bruciato che sentiamo, provengono da un gigantesco incendio che sta bruciando tutta la nostra Nazione, le nostre vite, il nostro lavoro, i nostri risparmi, il nostro futuro. Siamo assolutamente autorizzati (noi che paghiamo direttamente con la nostra pelle) a condannare l'intero meccanismo rosso, che ci ha rovinato e pretende di continuare a farlo, senza bisogno di portare professionali motivazioni "a norma di legge" o in ossequio alla Costituzione o ai regolamenti parlamentari. Non c'è bisogno di leggere le ennesime "motivazioni" o di venire a conoscenza dell'avversione (pubblicamente e ripetutamente espressa con parole e fatti) della maggior parte dei magistrati verso qualsiasi ostacolo all'infernale meccanismo rosso (Berlusconi in primis, ma non solo lui). Dovrebbe essere (ed E'!) evidente a tutti dove ci hanno portato decenni di infiltrazioni rosse in ogni anfratto del nostro tessuto sociale; non dobbiamo fare "deduzioni astruse", "ipotesi da equilibristi", "conclusioni conformi", per poter dichiarare che la politica in generale (ma quella rossa in particolare e principalmente) ha sperperato un'indegna montagna di denaro nostro, che il fisco ci spreme fino alla morte per dissanguamento-asfissia, che ogni attività-impresa-impiego-lavoro vengono impastoiati-paralizzati-disincentivati da un mortale intreccio tra sindacati, burocrazia, sistema finanziario-bancario e cieche politiche bolsceviche. Che veniamo invasi da immigrazioni bibliche di "preziose risorse" che ci cancelleranno ma che purtroppo sono l' "assicurazione-voto" per consentire agli equi-solidali-democratici-indecenti rossi di rimanere aggrappati al potere che fino ad oggi gli ha permesso di mantenere un immenso apparato improduttivo a spese di chi davvero lavora (pubblica amministrazione in primis, anche se ci sono ovviamente delle eccezioni...). Che ogni ordine e istituzione è al suo interno rigidamente controllata e diretta da veri e propri "apparat" pazientemente e proditoriamente costruiti allo scopo di servire l'ideale comunista all'italiana (pugno chiuso e rossissimi... purché si lavori poco e si mangi tanto a spese degli altri), che tale rimane (incurante di chi ci sia al Governo) anche se gli hanno elusivamente cambiato nome e "apparenze" mille volte. Smettiamola di fare i "saccenti", facciamo i padri di famiglia, facciamo le persone oneste davvero, facciamo i patrioti veri, facciamo... che dobbiamo staccargli la spina una volta per tutte e liberarci (naturalmente "in modo democratico", per l'amor di Dio...) degli Esposito, delle Boccassini, dei Napolitano, Epifani, Bersani, Fassina, Vendola, Boldrini, Kyenge, D'Alema, giù fino ai Renzi, alle Serracchiani alle Camusso, ai Landini e alle aberrazioni tipo Monti, Di Pietro e Grillo-Casaleggio. O lo capiamo e lo facciamo adesso o sarà troppo tardi... E' GIA' TROPPO-TROPPO TARDI!

Emigrante75

Mer, 04/09/2013 - 23:35

@il saturato: ho letto e riletto il suo lunghissimo post. Mi consenta una domanda semplice: cosa ha bevuto prima di scriverlo? E' una domanda sincera perchè trovo che per scrivere un tale cumulo di luoghi comuni e di scempiaggini con una retorica quasi dannunziana, ci vuole veramente un carburante super nel motore.

bluprince

Gio, 05/09/2013 - 00:27

Complimenti amico "Saturato". La tua disamina della situazione italiana è semplicemente ECCEZIONALE. Purtroppo sono d'accordo su tutto quanto hai così bene spiegato... qualche tempo fa scrissi su queste pagine un brevissimo commento affermando che la destra italiana ha perso. La tua battuta finale ("E' già troppo tardi") me lo conferma. Grazie per il tuo intervento

rickyced

Gio, 05/09/2013 - 08:20

garanzie e rispetto delle regole?!!!! Sallusti intanto dico che prendersela con Napolitano per i 4 senatori a vita comunisti penso sia veramente attaccarsi al fumo della pipa (si dice a Roma)....direi che il processo a B. è stato già fatto è stato dichiarato colpevole e questo basta. Poi di parlamentari che hanno dichiarato il loro voto c'è anche Giovanardi ma non ho sentito di cambiamenti anche per lui (si cambiano solo i contrari????). Direi che basta con le incitazioni alla rivolta l'Italia, quella vera , di personaggi come B. si è stufata....

thecaliffo

Gio, 05/09/2013 - 08:37

Quante chiacchere ... non succederà niente, è sempre la solita, inutile polemica montata ad arte ... a rimetterci come sempre il paese, loro terranno la poltrona e voi continuerete a tifare ... meritiamo di fallire!

Silver54

Gio, 05/09/2013 - 08:55

...E stacchiamola 'sta spina. Se Letta non è capace di tagliare sprechi e spese pazze è inutile sostenerlo. Basta gossip!

robytopy

Gio, 05/09/2013 - 09:00

tutte balle, il governo non cadrà e sarà Berlusconi e i suoi seguaci a non farlo cadere. Non per il bene dell' Italia ma soltanto per proprio tornaconto. - Le azioni Mediaset crollerebbero - Niente elezioni ma nuovo governo Letta appoggiato da dissidenti grillini, senatori a vita e qualche altra anima. In tal caso Berlusconi sarebbe veramente finito. L'unica possibilità di restare ancora un pò sulla scena è continuare a vivacchiare con questo governo.

Guido_

Gio, 05/09/2013 - 09:40

Tre gradi di giudizio hanno certificato oltre ogni possibile dubbio che il sen. Berlusconi è colpevole di frode fiscale, un delitto molto grave e molto odioso, soprattuto se commesso da una delle prime cariche istituzionali del paese. Ora deve farsi da parte e come minimo chiedere scusa agli italiani. Punto.

ettore80

Gio, 05/09/2013 - 10:09

Sono 20 anni che giocate con carte truccate e che cambiate le regole del gioco a vostro piacimento, e ora pretendete che nel momento in cui gli altri hanno l'asso piglia tutto non lo usino? E, badate bene, rispettando le regole del gioco. Quanto alla scorrettezza dei senatori fareste meglio a tacere...

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 05/09/2013 - 11:32

Egregio Direttore, penso, spero, di essere tra persone intelligenti, anche mediamente basterebbe. Lei pensa che Berlusconi abbia fatto bene nel Nevembre 2011 ad appoggiare il governo Monti? No, perché è questa la domanda cruciale. Tutto è disceso da lì. Ivi compresa la situazione attuale, figlia dell'emorragia di voti che non ha consentito al PDL di essere adeguatamente rappresentato e rappresentativo sulla scena politica. I dirigenti PDl, nonostante i ripetuti appelli del sottoscritto e di tanti altri, hanno continuato la loro strada verso il baratro, ciechi e sordi. Ed ora siamo oggetto di scherno della sinistra che se la ride e che non perderà quest'occasione unica ed irripetibile. La stessa occasione che noi abbiamo scioccamente dilapidato...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 05/09/2013 - 11:52

@dlux credo abbia fatto un autocritica in parte condivisibile.L'unica aggiunta che mi permetto è che all'epoca dei fatti,ovvero novembre 2011,vi era un enorme problema sulla testa di berlusconi,la borsa stava divorando mediaset in maniera piuttosto preoccupante.Probabilmente questo dato ha influito non meno o forse molto più di altri.Ad oggi,sempre questo dato tiene in appresione berlusconi e ne influenza l'incertezza.

Zizzigo

Gio, 05/09/2013 - 12:00

Quello che è peggio, in tutta questa storia, è quello che ancora deve venire... il fatto che non se ne parli indica che, purtroppo, non sarà né gradevole né indolore.

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 05/09/2013 - 12:27

dopo il 31/07 ora il 09/09! sul calendario di quest'anno ci sono un sacco di date segnate e con bottiglie di vino rosso pronte!

piserik

Gio, 05/09/2013 - 12:47

Volete sapere perché sta succedendo tutto questo? E' semplice: perché un condannato in via definitiva (e per reati odiosi contro la collettività) rifiuta di accettare le superiori leggi dello stato. Quel condannato, populista e libertario, si aggrappa al suo stato di senatore per difendersi dalle altre grane che stanno per piovergli sulla testa. Tutto qui: il resto è fuffa.

Ggerardo

Gio, 05/09/2013 - 13:21

Consiglio a Sallusti qualche medicina per calmare i nervi. Mi sembra che stia dando fuori. 4 senatori a vita discutibili ?? Tutti del PD ?? Discutibile mi sembra piuttosto Sallusti come direttore di giornale

ettore80

Gio, 05/09/2013 - 14:44

Ehi ragazzi! Sono uscite le motivazioni della condanna a Marcello Dell'Utri. GLi vogliamo dare un'occhiatina?

smithjosef

Gio, 05/09/2013 - 15:35

@ IL SATURATO - Sono molto d'accordo a quello che hai scritto. Ma l'unica soluzione democratica, come dici tu, sarebbe quella che più volte ho già scritto in questo giornale! SE I POLITICI DEL CENTRODESTRA VOLIONO SALVARE L'ITALIA E SE STESSI, DEBBONO DIMETTERSI IN MASSA DAL: GOVERNO,SENATO,CAMERA,REGIONI,COMUNI, QUARTIERI E DA TUTTO CIO' CHE LI RIGUARDA. COME SI COMPORTERA' IL CAPO ASSOLUTO DELL'ITALIA'? QUESTA SECONDO ME E' UNA VERA RIVOLUZIONE PACIFICA E SENZA VITTIME!!!!!!! Questi rappresentanti il popolo di centrosinistra AVRANNO I COG...NI PER FARLO? IL PROBLEMA E' PROPRIO QUESTO.

piserik

Gio, 05/09/2013 - 23:19

Berlusconi è stato condannato per evasione e frode fiscale. La stragrande maggioranza degli italiani (chi NON vota per B.) lo vogliono fuori dal Parlamento. Non è un loro diritto? E la maggioranza vince. Punto. Il resto è fuffa.

soldellavvenire

Ven, 06/09/2013 - 09:13

ettore80 - seeeeee... l'articolo l'hanno postato, ma... è stato censurato! si parla addirittura di rapporti berlusconi-mafia ed i filtri della redazione sono tarati proprio su queste due parole

soldellavvenire

Ven, 06/09/2013 - 09:15

"Dell'Utri, i giudici: «Fu mediatore nel patto tra Berlusconi e Cosa Nostra»" to' arriviamo prima della redazione: buon giorno salustri

soldellavvenire

Ven, 06/09/2013 - 10:07

ma posiibile che non c'è uno oltre ad agrippina che dica che la "destra" non merita una simile berlina? che berlusconi NON è un'idea ma una persona con problemi gravi che si serve di voi? che pena mi fate, persino gasparri sarebbe più rappresentativo, cosa aspettate ad acclamarlo?

robytopy

Ven, 06/09/2013 - 10:09

per un tozzo di pane ben saporito si scrivono articoli del genere e anche peggiori. Ma nella vicina epoca postBerlusc che cosa scriverà il dott. Sallusti ? Chi sarà il suo fornaio ?

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Ven, 06/09/2013 - 11:00

Ripeto, lei per Silvio è più dannoso del PD.

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Ven, 06/09/2013 - 11:14

Inoltre la mancanza di riconoscenza è una vergogna (San Giovanni Bosco).

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Ven, 06/09/2013 - 13:59

E FAMOLO STRANO STO GOVERNICCHIO INCONCLUDENTE

moichiodi

Ven, 06/09/2013 - 20:44

queste intricate tiritere sul complotto lasciano il tempo che trovano. resta il dato politico: il miracolo italiano promesso da berlusconi non si avverato. si potrà trovare tutte le scuse: che è stato tradito, che gli è stato impedito, che lo stato italiano non funziona bene. ma lui lo ha promesso alle condizioni date ed ha fallito. questo dirà la storia. che poi gli riconoscerà abilità elettoralistica e manovre di tipo scilipotiano questo è un altro discorso e credo che ciò non sposta il fatto che nessun concreto miglioramento c'è stato per l'italia.

moichiodi

Ven, 06/09/2013 - 20:48

ma poi perchè smentire il giornale (e berlusconi stesso) che solo 5 giorni fa titolava: Berlusconi: "Il governo deve continuare"

RITA MARIA BRUNO

Sab, 07/09/2013 - 07:51

Mi chiedo se è ragionevole che un paese intero sia tenuto in sospeso per un solo individuo, al quale consiglierei di scegliere agli arresti domiciliali, glielo consiglia una cittadina come me che da piu' di 30 anni è agli arresti domiciliari, difatti sono un'impiegata dello Stato, guadagno 1570 euri al mese, pago l'affitto e pertanto, non posso fare mai un viaggetto, ne le cene in trattoria o invitare un gruppo di amici a pranzo, vivo per coprire le spese mensili e anche con notevole difficoltà, ma poichè non sono pigra , sono riuscita a trovare un secondo lavoro che svolgo a casa. Tante famiglie, nella mia città, vivono i limiti degli arresti domiciari, in fondo il nostro rappresentante politico , gli arresti domicilairi li vivrebbe in una spendida dimora con parco, circondato da parenti amici e quant'altro. Tanta altra gente. nella mia città, ha difficoltà a riempire il frigo, o se ci riesce è perchè gli ambulanti dei nostri mercatini si accontentano a vendere a prezzi ridottisimi, voi potreste osservare che molto probabilmente non pagano le tasse, potrebbe essere, ma sicuramente assolvono un problema sociale di sopravvivenza, che non interessa ad altri.......

RITA MARIA BRUNO

Sab, 07/09/2013 - 08:12

Mi chiedo e spero che qualcuno possa darmi una risposta il PDL è un partito politico con un suo programma delle sue ideologie etc etc o una setta guidata da un santone e quindi decadendo quest'ultimo decadono anche gli adepti ???? Almeno uno ( soltanto uno ) dovrebbe comprendere che la " Destra" è una scelta politica nella sua completezza, e non la scelta di un solo " personaggio " con delirio di onnipotenza. Sono stata per troppo tempo , in difficoltà economiche, per non capire quanto siano importanti i soldi e la ricchezza e quanto possano essere trainanti, ma dopo tanti anni forse i componenti del PDL dovrebbero capire quanto è umiliante e degradante sentirsi, solo discepoli senza una loro identità, perchè è questa l'immagine rappresentata a chi osserva dall'esterno. Vi ricordate " Mamma EBE " i suoi discepoli la consideravano la migliore persona del mondo, abbacinanti dalla sua personalità , so che l'esempio a molti non sembrerà appropriato, ma la scelta di salvaguardare l'uomo invece del paese, mi sembra un'attegiamento da invasati.

giza48

Sab, 07/09/2013 - 11:46

Caro direttore Sallusti, sappiamo che la democrazia è un bene prezioso da conservare, sviluppare, difendere, ma i commenti dei lettori del nostro "Giornale" sono un po' più personali e riservati e penso non appartengono alla democrazioa sopra menzionata.. Perchè non fai chiudere la fauci puzzolenti di questi decerebrati militanti di sinistra che invadono spazi che a loro non appartengono? I vari guido-pserik-rikyced-ale76-hotmilk-mikemike-no_balls-jovac-ivano66-etc, che vadano a postare altrove le loro insulsaggini,il loro odio, la pochezza di materia cerebrale che posseggono, troveranno miglior accoglienza in repubblica e nel fatto. Fai uno sforzo direttore,chi non posta nella sufficienza, chi trasporta odio e livore, chi non sa cosa è il rispetto delle idee e delle persone anche avversarie boccialo e depennalo senza timore.

Zizzigo

Sab, 07/09/2013 - 12:33

Egregio Direttore, spero che lei abbia ragione, ma in Itali sono decenni che si fanno solo trucchetti sottobanco e chiacchiere!

Prameri

Sab, 07/09/2013 - 15:19

A Rita Maria Bruno, per destino baro anch'io non faccio un viaggetto dal 2003 e nel 2006 ho fatto un pranzo in trattoria ma l'hanno pagato gli altri. Gli amici buoni sono quelli di facebook cui posso offrire dei regali d'oro, virtuali. Ogni cosa avviene per una causa, ma la causa di questo non è Silvio Berlusconi. Lei continua a considerare Berlusconi una persona qualunque, come tutti. Si basa, presumo, sul pensiero che tutti siamo nati, tutti respiriamo, tutti mangiamo e tutti moriamo. Da questo punto di vista ha ragione. Ma se si ferma a riflettere un attimo: I mignoli dei suoi piedi sono relativamente meno necessari per lei dei suoi occhi. Tutto è importante ma scommetto che essendo costretta a farlo preferirebbe rinunciare ai suoi 'mignoli' che ai suoi occhi. Un partito che non è coeso, che non ha un ideale da perseguire, un capo in cui riconoscersi non è un partito, ma una congrega di italiani. Le ricordo il vecchio aforisma: 'un inglese è un imbecille, due inglesi sono due imbecilli, tre inglesi formano un grande popolo. Un italiano è un artista, due italiani fanno un concerto, tre italiani fondano quattro partiti politici'. Lei permette che un grande partito si lasci decapitare e distruggere perché non può invitare amici a cena e per avvantaggiare il suo partito antiberlusconi. Distruggere, sì perché anche i laeders che verranno dopo, spero fra molti anni, saranno comunque trattati da voi nello stesso modo riservato a Berlusconi se non forse peggio data l'esperienza acquisita. Tutti sanno che sostanzialmente Berlusconi ha agito per il bene dell'Italia e della sua parte politica, che è sempre stato antipatico, qualunque gesto o parola avanzasse, agli avversari. Gli avversari di Berlusconi e i suoi amici hanno due linee di pensiero diverse. Ma anziché combattersi lealmente, come tutti sanno, la sinistra ha barato usando la magistratura. Tutti sanno che la magistratura protegge la sinistra. Ora che hanno ottenuto una condanna formalmente dubbia ma sostanzialmente ridicola e strumentale si aggrappano a quella come al verbo divino rivelato sul Monte Sinai. Il Capo dello Stato sa benissimo che è tutto un imbroglio ma non può lui stesso entrare in conflitto 'istituzionale' contro sinistra e magistratura. E' tempo di eroi, ma nessuno inizia: a cominciare da me che mi illudo di avere un nickn. e da lei che anziché pensare prima a giustizia, diritto e libertà, antepone il suo diritto a godere di almeno 2000 euro al mese.

Il giusto

Sab, 07/09/2013 - 15:27

Ovviamente prosegue il sondaggio su chi sia il silviota piu' stupido!Per ora,mortimer e la bruna sono in vantaggio ma si avvicinano pericolosamente alla vetta anche agosvac e bocci!Avanti con le preferenze...