Piccioni e pitonesse ma quel che manca è il domatore

Più che in Parlamento sembra di stare in uno zoo dove qualcuno ha aperto le gabbie e gli animali vagano secondo le dure leggi della savana

Alfano è una colomba, Verdini un falco, la Santanchè una pitonessa, Renzi non vuole essere un piccione e minaccia di far vedere i sorci verdi a Epifani. Per Bersani - che disse di essere come un tacchino sul tetto - Berlusconi è un giaguaro ma lui, già caimano, si sente leone. Napolitano dicono abbia il coraggio di un coniglio mentre gli avvoltoi di Pd e Pdl svolazzano liberi inseguiti dalla fine penna dell'elefantino Giuliano Ferrara.

Più che in Parlamento sembra di stare in uno zoo dove qualcuno ha aperto le gabbie e gli animali vagano secondo le dure leggi della savana: ogni giorno la gazzella si sveglia e sa che dovrà correre più veloce del leone altrimenti morirà sbranata e ogni giorno il leone si sveglia e sa che dovrà correre più della gazzella per non morire di fame. Morale: che tu sia leone o gazzella l'importante e correre altrimenti sono cavoli tuoi.

E così, corri di qua e corri di là pur di sopravvivere, non si capisce più nulla. Enrico Letta, il cui governo si muove alla velocità di bradipo, non riuscendo a mettere vera pace tra i suoi ministri se n'è andato a fare la colomba tra israeliani e palestinesi. Dopo cinquant'anni di inutili tentativi il mondo ha tirato un sospiro di sollievo. Ai primi ha giurato: noi italiani stiamo dalla vostra parte. Ieri ha ribadito la stessa promessa ai secondi. Un vero camaleonte, peccato che il Medioriente non sia il governo delle larghe intese e dubito che il doppio gioco lì funzioni.

Se in politica estera le idee, come si vede, non sono chiarissime, sul fronte interno non andiamo meglio. Il mulo Brunetta porta avanti il peso della riforma fiscale ma l'anguilla Saccomanni, ministro dell'Economia, sguscia di continuo. Sulla riforma elettorale Pd e Pdl giocano al gatto e al topo, su quella della giustizia la ministra Cancellieri fa il pesce in barile, lo squalo Grillo vede la preda allontanarsi e ormai fa solo schiuma col suo agitare le acque. La verità è che manca il domatore. E così anche il batter d'ali di un fringuello o lo scodinzolare di un cagnolino possono fare più casino di uno squalo.

Commenti
Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mer, 03/07/2013 - 08:41

commento divertente , azzeccato tutto lo zoo . manca uno : la magistratura come la vede ? io come iene o civette . il problema è napolitano , che alza la voce , si fa per dire , ma non ha il coraggio di mettere a tacere la magistratura che è al suo comando . una cancellieri , avanzo del governo di monti , ho detto avanzo perché conosco la lingua italiana , che è meglio stia zitta o vada ad imparare come si mette in moto il cervello , e non si permetta di insultare la gente che lavora , che il cervello lo usa , e non parla come lei . faceva la mantenuta statale , come prefetto ? bene se ne vada in pensione .

nino47

Mer, 03/07/2013 - 09:05

Beh, tutto questo zoo potrebbe ridursi ad un minimo comune denominatore: S O M A R I !!!

Nadia Vouch

Mer, 03/07/2013 - 14:59

Ha dimenticato il toro e l'orso, poiché una surreale economia ci sta dominando (e affossando).

Giacinto49

Mer, 03/07/2013 - 16:14

L'articolo fotografa in pieno la realtà parlamentare. Peccato però che le leggi della savana, in particolare quella della "gazzella e del leone" siano sparite, purtroppo, dalla nostra società civile da decenni adagiata, invece, su mollezze, comodità e ritardi che poco si conciliano con riprese di qualsiasi genere.

Gianca59

Mer, 03/07/2013 - 16:35

La famiglia Togni, tra le cui fila non mancherà di certo un domatore, sarà ben lieta di accogliere nei propri circhi tutti questi animali: regaliamoglieli.

vince50

Mer, 03/07/2013 - 21:15

Il domatore è stato fato fuori a suo tempo proprio per consentire tutto questo.In ogni caso sarebbe stato fuori tempo massimo,ma il peggio è che la vita da animali la fanno fare a noi.

C.teRamius

Mer, 03/07/2013 - 22:35

Osservazioni azzeccatissime e scritte in modo molto divertente, direi in stile Marcello Veneziani. O è Veneziani che scrive in stile Sallusti?

bret hart

Mer, 03/07/2013 - 23:56

grande articolo direttore

Barbadifrate

Gio, 04/07/2013 - 07:52

Articolo azzeccato in pieno. Tutto ciò si può condensare con LA FATTORIA DEGLI ANIMALI.

guidode.zolt

Gio, 04/07/2013 - 08:39

Bello zoo...ci costa caro vederlo, però...troppo caro! e non si può rifiutare di andarci...!

Rossana Rossi

Gio, 04/07/2013 - 11:41

Letta governa 'alla democristiana' cioè facendo nulla, rimandando tutto, e cercando di tenere i piedi in più scarpe con l'impossibile traguardo di accontentare tutti. Intanto l'Italia e la sua asfittica economia affondano. E lo zoo dilaga pensando solo agli affari suoi..........siamo ben combinati........

titina

Gio, 04/07/2013 - 14:53

troppo buono il dott. Sallusti: non ha citato altri animali: avvoltoi, oche, serpenti, ecc ecc Ma forse è meglio così: gli animalisti potrebbero querelarlo.