Pressione fiscale da record: italiani sempre più poveri

Dall'Istat nuovi dati choc per l'economia: la tassazione vola al 43,8%. Crolla il potere d'acquisto delle famiglie: 2.236 euro in meno in 18 mesi

Roma - Schizza la pressione fiscale, cala il potere d'acquisto delle famiglie. Ed in Italia il Pil diminuisce più che nel resto delle economie avanzate. Viceversa, il Fondo monetario corregge al rialzo le previsioni di crescita per Spagna e Francia: i due paesi di Eurolandia che hanno ottenuto un rinvio di due anni per rientrare nei parametri del deficit sotto il 3%.

Pressione fiscale Secondo l'Istat, nel secondo trimestre del 2013 è cresciuta al 43,8%. Cioè, 1,3 punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Nel complesso, le entrate hanno raggiunto un incidenza sul Pil pari al 48,3% (nello stesso periodo del 2012 era del 46,3%). Nei primi sei mesi di quest'anno, le entrate totali sono aumentate dell'1,5% in termini tendenziali, con un peso complessivo sul Pil del 45,5% (44,2% nel corrispondente periodo del 2012).

I dati dell'Istat, però, rischiano di essere ottimistici, rispetto alle previsioni della Confesercenti. Non tengono conto dell'impatto prodotto dall'aumento dell'Iva, dell'introduzione della Tares e dell'eventuale scatto della seconda rata Imu. Già nei primi sei mesi dell'anno - spiega l'organizzazione dei commercianti - il carico fiscale è cresciuto di 1,3 punti percentuali. Gli ulteriori aumenti del prelievo (determinati da Iva, Tares e Imu) comporteranno un incremento di almeno altri 0,4-0,5 punti. Con il risultato che il 2013 si potrebbe chiudere con una pressione fiscale al 45,8%. Livello mai toccato in Italia: nemmeno con l'Eurotassa.

Potere d'acquisto Speculare all'aumento della pressione fiscale è il crollo del potere d'acquisto delle famiglie, anch'esso fotografato dall'Istat. Nel secondo trimestre 2013 (tenuto conto dell'inflazione) si è ridotto dello 0,7% rispetto al trimestre precedente e dell'1,3% nei confronti del secondo trimestre del 2012. Nei primi sei mesi di quest'anno il potere d'acquisto ha registrato un calo dell'1,7%, rispetto allo stesso periodo del 2012. Secondo il Codacons, si tratta di una stangata di 489 euro per una famiglia di due persone, 594 euro per una famiglia di tre componenti fino a 654 euro per una di quattro. La perdita del potere d'acquisto di quest'anno si somma a quella dello scorso anno del 4,7%, fotografata sempre dall'Istat. «In anno e mezzo - dice l'organizzazione dei consumatori - è come se una famiglia di 3 persone avesse avuto una tassa invisibile di 2.236 euro».

Vista la situazione, Nomisma stima che «tenendo conto della dinamica della popolazione, il potere d'acquisto in termini pro capite è ora sotto i livelli del 1990 e la spesa per consumi per abitante sotto quelli del 1997».
Fondo monetario In queste condizioni, è inevitabile che l'Fmi preveda per quest'anno per l'Italia il calo del Pil più consistente tra tutte le economie avanzate: -1,8%. Con una previsione di crescita nel 2014 dello 0,7%. Tra l'altro nel suo World economic outlook, l'Fmi lascia invariate le stime per l'Italia. Mentre corregge al rialzo le previsioni di altri paesi europei. Come quelle di Francia, Spagna e Gran Bretagna. E non è un caso. A parte che il Regno Unito non fa parte di Eurolandia, Parigi e Madrid sono gli unici paesi Ue che hanno ottenuto un rinvio di due anni per centrare gli obbiettivi di deficit sotto il 3% del Pil.

Vera preoccupazione del Fondo è poi il livello di disoccupazione europea, che può generare «tensioni sociali». Gli economisti di Washington, poi, fanno salire al 30% le possibilità di una nuova recessione europea nei prossimi mesi. Soprattutto a causa dei ritardi nell'applicazione delle riforme.

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 09/10/2013 - 08:40

viva l'Euro sterminatore di popoli

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 09/10/2013 - 08:46

La parte parassita che campa sulla parte produttiva, sta uccidendo lentamente quest'ultima. Gli imprenditori stanno fuggendo dal nostro paese, i giovani pure visto il deserto che li circonda. Tra un po' i pensionati non percepiranno più la pensione perchè i soldi saranno finiti, mangiati letteralmente dai parassiti che percependo pensioni senza che ci sia stato un solo versamento, stanno divorando le spettanze di chi a riposo, dopo 40 anno di duro lavoro, si vedrà costretto a vagare per i cassonetti dell'immondizia per racimolare il pranzo o la cena. Questai emeriti bastardi del governo e delle forze politiche che lo appoggiano, non si vogliono proprio rendere conto che ormai l'Italia è alla canna del gas! Quando le persone esasperate da cotanta tirannide li andranno a prendere per appenderli per il collo, spero di essere in prima fila ad assistere alla loro esecuzione! Mors tua, vita mea!

m.m.f

Mer, 09/10/2013 - 08:53

A questo punto incosciente chi può andarsene e rimane. I lamentii continui non portano a nulla. Tanto la storia insegna ,il popolo italiano è inerme a differenza di altri ........in questo paese se portano la tassazione al 60 % tutti zitti e pagano...........fanno bene quindi a non diminuirla e,anzi a mantenerla e dove possono aumentarla. Il prossimo anno sarà molto peggio.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 09/10/2013 - 09:04

ITALIA COMUNISTA DEVI FALLIRE. SEI IL CANCRO DELL´EUROPA.

gneo58

Mer, 09/10/2013 - 09:32

non vedo l'ora che salti il banco......

gneo58

Mer, 09/10/2013 - 09:35

per m.m.f - e' una magra consolazione ma pensi questo - quando il parassita non ha piu' niente a cui attaccarsi muore anche lui

franco@Trier -DE

Mer, 09/10/2013 - 09:55

sempre più povera e sempre più rossa.Per fortuna vi state avvicinando a una bella dittatura fascista.

glasnost

Mer, 09/10/2013 - 10:14

Non solo la mentalità comunista del PD-SEL e M5S è fanatica delle tasse, ma anche parte del PDL (o ex?) la supporta. Bisogna che si crei una forza politica veramente liberale ed antitasse.

terzino

Mer, 09/10/2013 - 10:15

E c'è chi pensa di introdurre nuove tasse, chi pensa che un punto di IVA in più porti soldi nelle casse dello Stato non accorgendosi che invece ci perderà oltre 4 mld, chi non vuol tagliare ove si deve tagliare, tutti lo sanno ma fanno finta di nulla. Che geni!|

LOUITALY

Mer, 09/10/2013 - 10:31

Il pdl con i nostri voti ha votato IVA, IMU, Tares, service Tax, Bolli, controbolli, pizzo feudale di due euro su ogni fattura emessa, estorsione sui capitali scudati, le super pensioni schifose d'oro, privilegi alla casta maledetta, il Golpe monti, il Golpe napolitano... ed ora questi sono i risultati. Grazie PDL!!!!

gneo58

Mer, 09/10/2013 - 10:34

per TERZINO - questi sono i risultati quando chi dovrebbe governare pensa solo invece a riempire le proprie tasche e quelle degli amici (anto poi chi se ne frega se la barca affonda io mi sono salvato.....) e badi che, se non se fosse accorto, ci faccia caso....sono TUTTI uguali

buri

Mer, 09/10/2013 - 10:57

BRUXELLES E A BERLINO SI FREGANO LE MANI, FINALMENTE SUAMO SUL PUNTO DI ELIMINARE L'ITALIA DALLA SCENA POI PENSEREMO ALLA SPARTIZIONE, W L'EUROPA E L'EURO!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 09/10/2013 - 11:03

FUORI SUBITO DALL'EURO! Licenziare Befera ed assicurarsi che venga posto in condizioni di non nuocere. Con le tasse avete distrutto il paese. Koumunisti, siete un CARCINOMA!

liberitutti

Mer, 09/10/2013 - 11:07

Non vedo il grafico che mostra la pressione fiscale al 20% durante i governi Berlusconi.. me lo sono perso?

unosolo

Mer, 09/10/2013 - 11:49

ci sono 28 miliardi di fondi inutilizzati di cui paghiamo interessi perche non adoperarli per abbassare l'IVA e le aliquote IRPEF ? Utilizziamo quei soldi e lanciamo l'economia con la spinta verso i mutui per giovani coppie ? rilanciamo un importante settore la costruzione di case , sappiamo quanto diventa un settore trainante ,l'edilizia trascina i consumi su tutti i settori ma non utilizzare quei 28 miliardi è da scemi , altrimenti che motivo c'era per chiederli ?.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 09/10/2013 - 12:08

liberitutti, forse perchè tale grafico esiste solo nella tua mente malata di berlusconite acutissima all'ultimo stadio!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 09/10/2013 - 12:21

@liberitutti - se avessi considerato condoni tombali e rientro di capitali dall'estero sapresti che la pressione fiscale durante i governi Berlusconi era ben inferiore al 20%...... un vero e proprio paradiso fiscale.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 09/10/2013 - 12:25

@unosolo - si, costruiscine altre ancora di case. La prossima volta che prenderai l'aereo, prenditi un posto vicino al finestrino e vedi quanto hanno costruito in Italia: non basterebbe l'emigrazione di tutti i magrebini, egiziani e siriani a riempire le case che ci sono già adesso.....

mifra77

Mer, 09/10/2013 - 13:19

Se passano tutti o in parte i provvedimenti annunciati,e il PdL li lascia passare o li appoggia, questa volta vanno tutti a casa. Farsi coinvolgere da questa sinistra truffaldina che fa pagare a lavoratori e pensionati, le truffe già peraltro occultate come quella del porto di Molfetta, gestita e perpetrata da una cooperativa ultrarossa. Questa gente deve pagare di persona e se ha dato dei soldi al PD,o a chicchessia, deve risarcire i danni e pagare.

1grifone

Mer, 09/10/2013 - 13:49

alla fine credo proprio che una rivoluzione arriverà, visto che nessuno è in grado di cambiare civilmente questa politica. Inutile sperare che la casta lotti contro se stessa, è da stupidi anche pensarlo. Non leggeteli neanche i commenti di gente come "liberitutti" è grazie a loro che l'italia si trova nel fango

Giorgio5819

Mer, 09/10/2013 - 13:55

Il parassitismo di sinistra sta portando a compimento il suo criminale disegno: cancellare la classe media italiana per portare tutti sulla soglia della povertà e gestire un popolo affamato dalle tasse e dagli sprechi per la loro squallida politica di immigrazione da voto di scambio. A cose fatte getteranno un tozzo di pane a ogni italiano e verranno pure ringraziati. L'ingordigia dei sinistri al caviale ci sta riducendo peggio della vecchia URSS , fa schifo constatare la totale becera sottomissione di un terzo degli italiani contenti di essere distrutti in nome di una ideologia universalmente fallita e ormai basata solo sulla storiella della distruzione di Berlusconi . Povera gente, masochisti per scelta politica, votati alla fame per seguire la teoria farneticante che vede l'imprenditore come il male assoluto, poveri cristi che non capiscono che quando l'impresa crollerà definitivamente spariranno per sempre tutti i posti di lavoro, e sogneranno di diventare tutti dipendenti dello stato....popolo di rincoglioniti per vocazione.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 09/10/2013 - 14:43

Basta retorica della menzogna, opera certosina del vigliacco egoista che solo ha la pretesa di dominare con lo scempio della sua limitatezza e con l´inganno del suo disordine mentale. - Con la terrificante e sistematica distruzione in atto delle attivitá e capacitá produttive nel Paese un governo per far quadrare i conti "dell´abominevole apparato parassita" sopra la pelle dei "Lavoratori" é di gran lunga la indecenza piú sudicia che mai abbia conosciuto il Paese. - Che gli Italiani di buona volontá si sveglino, si liberino del velenoso conformismo della "menzogna" che umilia le loro menti e si uniscano. - Trovare la determinazione per "abbattere il feroce oppressore mafioso é dovere civile affinché il Paese possa ritrovare speranza di vita".

Ritratto di romy

romy

Mer, 09/10/2013 - 18:48

Questo si che è una vera vergogna,anche se preventivata da qualche anno,comunque quando arriva fa male lo stesso,ho eliminato tutte le spese personali per me e mia moglie,praticamente viviamo in casa,spendo solo per i miei figli e nipoti,e comunque ringrazio Dio,ma questo non toglie che bisogna finirla con le tasse e gli oboli vari,pochi sanno che per l'Europa ed i suoi trattati,fiscal compact,ecc.ecc.,questa percentuale di pressione fiscale in Italia è solo l'aperitivo.

Ritratto di romy

romy

Mer, 09/10/2013 - 19:02

..........Spagna e Francia: i due paesi di Eurolandia che hanno ottenuto un rinvio di due anni per rientrare nei parametri del deficit sotto il 3%.Ci si spieghi il motivo di cio'?stavano peggio di noi?OK,ma di questo passo,adesso siamo noi a stare peggio di loro,ma chi ce la prescritta questa iattura?ci prendono anche per i fondelli,quelli che lo fanno guadagnano una barca di soldi al mese,agi,privilegi di ogni tipo,caste e super-caste tutte unite in un unico scopo:non tagliarsi nulla di nulla dai loro privilegi e redditi stratosferici,solo promesse da marinai..........quasi dimenticate?speriamo di no.....

roby55

Mer, 09/10/2013 - 19:14

l'Italia deve riprendersi la sovranità monetaria. Come pensa di riprendersi se deve prendere a prestito una moneta, pagandovi sopra degli interessi? L'euro ha fatto solo gli interessi della grande finanza, che sotto sotto se la ride. Non parliamo poi del debito pubblico e del partito delle tasse.

Ritratto di romy

romy

Mer, 09/10/2013 - 19:38

Bande alle chiacchiere e basta,chiedete al vostro portafoglio ed al vostro tenore di vita dei tempi dei governi Berlusconi e paragonateli con la vita e le sperane di oggi.Ricordatevi anche di quelle che furono definite le 100 tasse di Prodi,che portarono il centro-destra al governo nel 2008 con percentuale bulgara.I più anziani,quelli che portano avanti le baracche familiari, capiranno subito che c'è una bella differenza.Una differenza,che in parte,non è recepita in pieno dai loro stessi figli,molti dei quali si divertono a fare gli anti-Berlusconiani,perchè non conoscono affondo i veri sacrifici dei Genitori e Nonni,perchè allevati in un ventennio,dove sono state dette troppe inesattezze nei confronti di Berlusconi,per un legittimo discorso di lotta politica.Oggi siamo con le spalle al muro anche a livello di preoccupazioni mentali,le patologie psico-somatiche avanzano come mai,idem formi di Allergie e di Dermatiti Psicogene,prima si viveva meglio,economicamente parlando e più spensierati mentalmente,al di là della battaglia politica sempre in atto nel Paese,invece di remare tutti nella stessa direzione delle riforme,necessarie e desiderate dal centro-destra,ma non volute nel centro-sinistra per non darla vinta alla controparte politica,manco si fosse trattato di una partita di calcio,mentre in palio c'era il nostro futuro,quello che ci stà massacrando adesso e che ha già portato ad una buona dose di suicidi,non ho parole.........e nonostante non abbiano scusanze,trovano sempre le parole a loro discolpa,ma il popolo è sempre più allibito.......

Ritratto di romy

romy

Mer, 09/10/2013 - 19:57

@Giorgio5819,Mer, 09/10/2013 - 13:55-Hai fatto un gran bel commento,condivisibile al 99%,ma la sinistra da sola non avrebbe avuto la forza di cui parli,la sinistra italiana prende solo parte ad una strategia che viene da più lontano,che è quella da te evidenziata nel tuo commento,ma non ne è l'artefice primo.Questo è il motivo per cui lasciata da sola,priva del motivo che l'unisce:l'abbattimento di Berlusconi,poi si spaccherà come un legno fradicio,ti sembrerà strano,ma la nostra salvezza in futuro,la dovremo proprio a questa spaccatura,ci sarà da ballare,ma alla fine ne usciremo,con morti e feriti,ma ne usciremo e l'Italia si riprenderà con forza in Europa..