Le primarie della discordia, scontro tra Renzi e Bersani sulle regole

Le primarie del centrosinistra si sono trasformate in una resa dei conti interna al Pd. Scoppia il caos. Renzi lancia un appello ai Garanti: "Rischio brogli al ballottaggio"

Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi

Altro che confronto. Altro che "vinca il migliore". Le primarie del centrsinistra a cui, domenica, potremo porre la parola "fine", sono finite a pesci in faccia e si sono, infine, rivelate per quello che sono realmente: uno scontro generazionale tutto interno al Partito democratico. E così il ballottaggio si è trasformato in una battaglia all'ultimo sangue tra il segretario Pier Luigi Bersani, avanti di nove punti percentuali, e il sindaco di Firenze Matteo Renzi che, negli ultimi giorni, ha provato a scardinare le regole scritte ad hoc per favorire proprio Bersani. Temendo brogli e conseguenti controversie sul procedimento di voto, il Comitato Renzi ha chiesto ai Garanti di "consentire a tutti coloro che lo desiderano di registrarsi e votare liberamente".

Nel penultimo giorno di vigilia elettorale il confronto politico è passato in secondo piano. Il comitato dei Garanti ha esaminato l’esposto presentato dagli altri quattro candidati contro il sindaco "rottamatore" per le inserzioni con l’appello al voto apparse ieri su diversi quotidiani. Sebbene siano state rilevate "distorsioni evidenti", Renzi è stato richiamato alla sobrietà senza, però, venire sanzionato. Secondo indiscrezioni, i Garanti avrebbero preferito non sollevare altro polverone. "Avevamo invocato sobrietà e le paginate non sono perfettamente in linea, ci auguriamo che questa anomalia cessi e si conduca tutto con sobrietà e dignità", ha sottolineato il presidente dei Garanti Luigi Berlinguer. Non solo. Il collegio ha ribadito che sarà concesso registrarsi a chi non l’ha fatto entro il 25 novembre solo in casi eccezionali e con richieste motivate e personali. Dunque basta con il mail bombing. Vada a votare, è stato l’appello, solo chi è in regola. A scanso di contestazioni, i Garanti hanno chiarito che chi ha fatto domanda dovrà attendere la risposta prevista per domani e se non dovesse arrivare, varrà il silenzio-diniego. Ma che le contestazioni ci saranno e che potrebbero essere anche vivaci è stato messo in conto; i seggi saranno organizzati in modo da "far defluire o risolvere" eventuali casi controversi. Proprio per questo, in serata, il Comitato Renzi ha chiesto ai Garanti che sia consentito a tutti coloro che lo desiderano di registrarsi e votare liberamente.

Anche oggi, tra Bersani e Renzi è andato avanti il rimpallo di critiche, responsabilità e attacchi, sia sulle pubblicità sia sulle iscrizioni al ballottaggio di chi non ha votato al primo. "Con questa caccia alle streghe stanno facendo il male di se stessi e del Pd", ha attaccato il sindaco di Firenze secondo cui sono almeno 90mila le richieste di registrazione per domenica. "Davvero qualcuno pensa di poterli rimandare indietro dal seggio? - ha chiesto provocatoriamente - è un boomerang che spero non gli si ritorca contro, forse aiuterà Bersani ad avere un paio di punti in più domenica sera, ma non l’aiuterà a vincere le elezioni". Il segretario ha subito respinto al mittente le critiche: "Questa leggenda metropolitana per cui avrei paura della partecipazione andrà smentita è un’accusa ridicola". Quanto al merito, Bersani ha invitato a "non sfregiare questa giornata magnifica e di tenere un clima sobrio. Le regole sono state decise insieme, non possiamo cambiarle in corsa". E ha tentato di ridimensionare le polemiche: "Non stanno volando gli stracci". Dal canto suo anche Renzi ha assicurato di non volerla "buttare in rissa" e, dopo aver lanciato lo stesso appello del segretario, è passato al contrattacco.

Anche sulle grandi questioni di fondo tra i due non scorre certo buon sangue. "Mi piacerebbe che ogni tanto il mio contendente pronunciasse la parola destra...", è andato più volte ripetendo Bersani per mettere Renzi in cattiva luce agli occhi dell'elettorato di Nichi Vendola che, domenica, dovrà scegliere da che parte stare. Guardando al futuro, Bersani ha escluso la possibilità di un "ticket" con il rottamatore. Però, che Renzi non intenda sparire dal panorama politico, è più che certo. Anche se un sondaggio Swg sembrerebbe deludere la sua certezza di arrivare al 25% se fondasse un partito.

Commenti

cgf

Ven, 30/11/2012 - 22:24

la Democraticità che dimostra Bersani [NB segretario del Partito Democratico!] è come quella di Stalin, nulla di cambiato dopo il nome, albero, tavole rotonde e quadrate. Vro che il lupo perde il pelo ma..

francesco miozzi

Ven, 30/11/2012 - 22:26

Fatevi forti di questo video e andate a votare. Berlinguer, presidente del comitato dei superburocrati delle regole, l'arbitro supremo, quello che ha l'ultima parola, dice (al minuto4,05 del filmato) che chiunque può votare,ANCHE SE NON E' ANDATO AI SEGGI domenica scorsa. Basta iscriversi senza portare giustificazioni. Ascoltate attentamente e non lasciatevi truffare: http://www.youtube.com/watch?v=r0XkMTNcHuM&sns=em

Il giusto

Ven, 30/11/2012 - 22:34

Mi chiedo cosa ci faccia renzi nel pd!Non gli và bene nulla,si facci aun suo partito.Sempre piu' convinto che sia manovrato per manomettere il pd!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Ven, 30/11/2012 - 22:44

Renzi, essendo iscritto al partito comunista, pardon al partito "democratico", non si è accorto che le primarie sono una bufala. E' semplicemente un accattonaggio di 2 euro a voto. Solo che i celerolesi corrono a votare anche con candidato unico. Ingaggino gli extracomunitari ad andare ai semafori a lavare i vetri e gli chiedano la percentuale.

stefano.colussi

Sab, 01/12/2012 - 01:00

caro Matteo Renzi, non voglio insegnarti niente, ma pare che gli italiani abbiano imbrogliato addirittura nel referendum tra monarchia/repupubblica. vedi tu...

stefano.colussi

Sab, 01/12/2012 - 01:27

Brogli? Rischio brogli? normale siamo in Italia...Renzi non fare finta di venire dalla Luna...Firenze è in Italia e l'Italia non è una isoletta dei Caraibi. Vuoi cambiare l'Italia? Bene. Sono con te. Ma l'Italia è questa e non è il massimo. Colussi (Udine)

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 01/12/2012 - 08:05

aprire il voto a tutti significherebbe per Bersani subire una cocente sconfitta: non lo farà dunque mai

Massimo Bocci

Sab, 01/12/2012 - 09:02

Le regole, le carte magne, CAPESTRO!!!!!   I regimi comunisti e lo loro etnia di esperti truffatori ( tutti lautamente pagati con i nostri soldi) sono dei grandi esperti manipolatori in regole vessatorie,vere truffe (pan costituzionali)  regole come avevano approntato e collaudato nel loro ex impero del terrore URSS (irreversibili come l'EURO) qui c'è ne  una copia conforme regalataci dal democratico??? Stalin con i Kalashnikov (per la pulizia etnica) nel 47, che questi lestofanti i co fondatori del regime comunista catto, spacciano per democrazia, cioè un vero regime di LADRI eVESSATORI che da 65 anni fanno del popolo Italiano ( il più truffato sovrano della terra) e della democrazia vera CARNE DI PORCO!!!!  E voi da simili PROFESSIONISTI, pseudo democratici pensate, che si sarebbero astenuti di mostrare la loro arte, anche nella rivitazione  pantomima delle primarie USA, un giochino messo su per gonzi al prezzo di 2 €,ai comunisti Catto, piace vincere facile  e le studiano tutte le combinazioni  DEMOCRATCHE??? perché questa sia l'unico risultato che esce d'urna FUNEBRE DEMOCRATICA, eppure il pischiello Fiorentino , li conosce bene i suoi polli ROSSI, democratici????, viene dalla solita parrocchia (PER brogli), questa volta la parte del Bue l'hanno assegna a leiper,perché  troppo giovane per diventare il capo bastone ( che non piange in diretta sulle rimembranze comuniste di famiglia) per comandare un simile postribolo,non ne ha le competenze democratiche???

Ritratto di i£Buio....

i£Buio....

Sab, 01/12/2012 - 09:13

dietro lo show e lo scontro sulle regole nulla di nuovo ovvero la solita lotta dei politicanti della casta per spartirsi poltrone potere privilegi... sudditi italioti mi raccomando non scordate di andare a versare i due euro

maesto

Sab, 01/12/2012 - 10:25

Ha ragione Bersani; gli elettori del PD si sono già registrati ed espressi. Alle Politiche ogni voto in più di quelli raccolti alle primarie sarà da considerare turbativa della destra e quindi nullo, cioè sappiamo già il numero massimo di voti che il PD potrà avere. Bersani è un genio:"...tu non credea che io loico fossi..."infatti è un filosofo.

marco-70

Sab, 01/12/2012 - 10:25

il caro renzi perche' piace molto sopratutto a chi non e' del pd,dovrebbe prendere atto della democrazia presente nel partito in cui crede o pensa di credere ,prendere della sconfitta certa ,perche' cosi' hanno deciso ,dopo di che dovrebbe andare a cena da Silvio se vuole vuole provare a cambiare qualcosa in questo paese trasformato di m...a

bisesa dutt

Sab, 01/12/2012 - 11:07

renzi il numero due del ex pdl, il numero due delle case della libertà, ennesimo saltatore della quaglia, vi aggrappate a quaquaraqua renzi, rosiconi rosicate e state piegate a 90 gradi che vi arriva il dono divino

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 01/12/2012 - 11:12

se gli italiani avessero un minimo senso dello stato e fossero andati a votare in massa renzi avrebbe gia' vinto (lo dicono i sondaggi). è molto probabile che da questi due venga fuori il prossimo presidente del consiglio, tutti lo sapevano ma niente, quando c'è da spostare il culo si aspetta sempre che lo faccia qualcun altro. e allora non lamentiamoci, i politici di questo tempo e la casta è cio' che ci meritiamo, perchè siamo un POPOLO DI CAPRONI IGNORANTI!!!

honhil

Sab, 01/12/2012 - 11:15

Vendonsi brogli. Le primarie sono state sempre presentate dai figli del fu Pci come un atto di alta democrazia, ma in realtà chi le è andate a votare, compresi i banchieri al tempo di Prodi, non facevano altro che recarsi a sancire quello che i soliti notabili del Pci,Pds, Ds, Pd avevano stabilito nei loro segreti accordi. A Renzi stanno servendo per irrobustire la sua figura politica a livello nazionale e niente di più. Per Bersani e co è l’ennesima dimostrazione che sono inaffidabili. In tutti i sensi inaffidabili.

leo.nar.do

Sab, 01/12/2012 - 11:18

Ma di cosa ha paura Bersani ?... Dia libertà di voto a tutti. Si parla di regole fatte dal suo partito. Ma andando su Raiuno e facendo un dibattito visto da 6 milioni e mezzo di persone, le primarie sono diventate un fatto nazionale. Tanti non ne erano neppure a conoscenza. E se adesso volessero votare, perchè vietarlo ?... Così facendo si danno la zappa sui piedi ...

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Sab, 01/12/2012 - 11:21

Bersani fa 90. La paura...e se la fa addosso...nei calzoni, come Cecco Rivolta.

Ritratto di Marco Tullio C.

Marco Tullio C.

Sab, 01/12/2012 - 11:24

Omaggio a una persona libera, per una volta non si può che essere d'accordo: http://www.nandodallachiesa.it/public/index.php?option=content&task=view&id=1913

felinofiorentino

Sab, 01/12/2012 - 11:26

una cosa per me è certa : se le primarie le vince Matteo Renzi alle politiche voterò PD, se le primarie le vince Bersani voterò Movimento 5 Stelle di Grillo.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 01/12/2012 - 11:28

e dopo un duro scontro si stanno prendendo un caffè insieme, come democrazia vuole.

Ritratto di Marco Tullio C.

Marco Tullio C.

Sab, 01/12/2012 - 11:32

@marco-70: Eh, sì, leggi il blog di Nando Dalla Chiesa, lui della democrazia presente nel partito ne ha preso atto, eccome...

silvano lavezzo

Sab, 01/12/2012 - 11:35

Bersani( il venditore di salamelle) non dovrebbe neanche presentarsi in quanto titolare di ben tre pensioni e si dovrebbe vergognare.Il partito dei lavoratori dove c'è una disoccupazione enorme e loro cosa sono capaci di fare SCIOPERO.Non hanno ancora capito che non comandono loro e il problema non sono le quote rosa anzi se non ci fossero forse sarebbe diminuita .Le aziende falliscono 200 al giorno o se ne vanno all'estero.E loro cosa fanno SCIOPERO oltre a incasinare la città non concludono niente.Per essere breve si spera che Renzi cambi questa mentalità dei soliti vecchi comunisti che non hanno mai capito un tubo.

mariolino50

Sab, 01/12/2012 - 11:36

IO non ci sono andato e Bersani mi rimane sui maroni, ma le regole del gioco non si cambiano a partita iniziata, che poi le primarie siano una americanata inutile nei sistemi europei lo dimostra il fatto che non le fà nessun altro, oltre appunto agli americani, ma che hanno sistemi elettorali completamente diversi, alle elezioni vere ci vanno i segretati dei partiti, o comunque chi decide il congresso, e non qualsiasi persona che passa per strada, anche quelli che voteranno contro alle elezioni, ovvero grave turbativa del voto reale. REnzi con le frequentazioni che ha e per cosa dice è molto più adatto al pdl che al pd-l, quello sarebbe il posto per lui.

honhil

Sab, 01/12/2012 - 11:38

Vendonsi brogli. Le primarie sono state sempre presentate dai figli del fu Pci come un atto di alta democrazia, ma in realtà chi le è andate a votare, compresi i banchieri al tempo di Prodi, non facevano altro che recarsi a sancire quello che i soliti notabili del Pci,Pds, Ds, Pd avevano stabilito nei loro segreti accordi. A Renzi stanno servendo per irrobustire la sua figura politica a livello nazionale e niente di più. Per Bersani e co è l’ennesima dimostrazione che sono inaffidabili. In tutti i sensi inaffidabili.

claudio faleri

Sab, 01/12/2012 - 11:47

la politica così è una gran cagata, con tutti i problemi che ci sono, penzano a scannarsi, uno è in corsa l'altro è un cretino che si trova sulla poltrona e se l'italia av esse questo mentecatto come presoidente del consiglio c'è da augurarsi di poter lasciare l'italia, quando parla ti cascano le palle ed è uno schifo che venga mantenuto con i soldi di tutti, dovrebbero mantenerlo chi lo sostiene così sono ca.......loro

cast49

Sab, 01/12/2012 - 11:55

il problema è che bersani vuole vincere per forza, teme la vittoria di renzi e cambia le regole a suo piacimento; vuole approfittare dell'assenza momentanea di Berlusconi, altrimenti dovrebbe aspettare altri 5 anni se Berlusconi ritorna...renzi è per bersani un altro Berlusconi.

fcf

Sab, 01/12/2012 - 11:58

Caro Renzi, ti stai solo godendo sulla tua pelle quale è il grado di "democrazia" dei tuoi compagni di partito !Pensavi forse che dei comunisti puri e beceri potessero trasformarsi in "sinceri democratici"?

bruna.amorosi

Sab, 01/12/2012 - 12:09

chiamare democratico un partito che riesce a fregarsi pure tra loro figuriamoci ai poveri ITALIANI,quello che riescono a fargli credere.

Cosi_la_penso

Sab, 01/12/2012 - 12:26

Questo giovanotto e' cresciuto nel periodo in cui le regole potevano essere cambiate a proprio uso e consumo , per cui reclamare per se cambiamenti lo ritiene legittimo. E' un vero peccato perche ' in tanti avrebbero votato per lui . Puo ' darsi che molto furbescamente , conscio della sconfitta , stia cercando di crearsi un alibi nei confronti dei suoi sostenitori.

mariolino50

Sab, 01/12/2012 - 14:01

Massimo Bocci Ma te che ce l'hai sempre con i comunisti, mai visti in Italia, e contro i democristiani, quale parvenza di democrazia ti garberebbe, guarda che sono TUTTE finte, ora dovresti capire anche te che comandano solo i grandi finanzieri, in tutto il mondo, dicono anche che finanziarono Lenin.Una delle più finte è proprio quella americana, in mano alla finanza e alla massoneria fin dalle origini, prendi la banconata da un dollaro e si vede benissimo.

Massimo Bocci

Sab, 01/12/2012 - 17:00

Xmariolino50…. La democrazia, LA COSTITUZIONE e un apparato statuale non SOVIETIZZATO di cooptati come questo,dove tutto è concesso se non espressamente vietato da leggi DEMOCRATICHE,e tutte le cariche elettive devono essere fatte dal POPOLO SOVRANO, giudici compresi. Dunque come vede le cose che vorrei e che sognerei per i miei e i suoi figli sono semplici appunto una democrazia “VERA” come quella dei nostri fortunati vicini Svizzeri, modello federale, dove i cittadini votano su programmi CHIARI, di intenti e cose da fare o cambiare, chi vince governa per attuarle chi perde fa l’opposizione e controlla che vengono attuate, Ogni pentito riFINIto, che non è più in sintonia (o perché infingardo,pagato,traditore pentito) con il programma elettorale su cui ha chiesto è ottenuto il voto (NON TRUFFA), ma si dimette (ISTANTANEAMENTE), e aspetta il turno successivo per ricandidarsi,il programma della coalizione vincente, viene monitorato dagli elettori ogni 6 mesi e se non attuato,disatteso o travisato secondo un piano di attuazione prestabilito, fa tornare il pallino agli elettori che si ripronunciano e decidono se il governo deve proseguire o si torna a votare su un nuovo programma, cos’ì per ogni variazione sul programma stesso, che deve essere riapprovato mezzo referendum dal POPOLO SOVRANO, come qualsiasi trattato (vedi annessione coatta EURO) che comporti una decisione che esula dal programma, abolizione di qualsiasi finanziamento ai partito, eliminazione di SPESE SCANDALOSE come quelle che sosteniamo per mantenere una pletora di INUTILI (vedi colle e palazzi annessi). La democrazia o è diretta o è una TRUFFA, come quella che nel 47, dove vetero comunisti finti Italiani, finanziati e armati fino ai denti da un impero criminale come URSS (120 milioni di morti nel mondo più di 20 mila in Italia) ci volevano annettere alla bandiera rossa o impero del terrore, in subordine e solo grazie agli USA che lo hanno impedito, (si gli USA quella democrazia VERA che le critica) hanno trattato un compromesso PROVVISORIO con altri ANTI ITALIANI antidemocratici Papalini, provvisorio perché l’idea di annetterci (COATTAMENTE) all’internazionale comunista non è mai tramontato (nel cervelletto comunista), ma ai loro svanita solo dopo che gli hanno buttato giù il muro e il susseguente disfacimento dell’impero Sovietico, ma allora sono corsi SUBITO ai ripari cercandosi un altro padrone a cui VENDERCI l’Euro (Crucco); Dunque i facenti parte del popolo sovrano o Bue (io di sicuro lei non so??) i messi in mezzo, i truffati, i vessati lacchè,unici e soli pagatori dei loro agi di casta e oggi con l’aggiunta della RETTA EURO (IRREVERSIBILE); Il tutto supportato e promosso regole,regoline,corti,cortili, di una una carta magna (di copia conforme di quella Stalinista), il TUTTO …..trattato, attuato fondato, messo in opera da comunisti!!!! Dunque se lei i tutto questo non vede comunisti, ma vede una parvenza di democrazia o è un infante, o in malafede manifesta, o necessita urgentemente di un ottico,…… comunque saluti, e occhio dietro ogni angolo ci potrebbe essere un comunista o loro socio pronto ad inchiap…………….. , una pratica alla Marrazzo e compagni.