Pure Renzi fa il tifo per l'assoluzione

"Berlusconi va sconfitto per via politica, non coi processi". Il sindaco teme danni da un'eventuale condanna del Cav

Roma - «Se la vicenda di Berlusconi dovesse vedere il suo finale sulla base di una sentenza, sarebbe un'occasione perduta innanzitutto per chi lo ha contrastato e ha creduto nella possibilità di sconfiggerlo politicamente». Matteo Renzi non cambia idea, alla vigilia di una pronuncia della Cassazione che potrebbe aprire la strada non solo all'estromissione del Cavaliere dalla vita politica, ma anche ad un terremoto che investirebbe in pieno il governo Letta.

E a chi pensa che lui - sotto sotto - stia facendo il tifo per una condanna del leader Pdl, come grimaldello per accelerare la propria discesa in campo, il sindaco di Firenze manda un messaggio controcorrente: «Non mi auguro affatto una sentenza negativa per Berlusconi, non me la auguro innanzitutto per l'Italia».
Un messaggio che, confidano i suoi, Renzi ha fatto avere direttamente anche al Cavaliere. E che lui articola così: «Innanzitutto, la condanna, la privazione della libertà e l'interdizione dai pubblici uffici di chi per vent'anni è stato capo del governo o leader indiscusso dell'opposizione, sarebbe un'umiliazione per tutto il Paese. Una botta all'immagine dell'Italia: pensate solo ai titoli dei giornali internazionali». Ma anche per il Pd la soluzione giudiziaria al problema Berlusconi sarebbe una sconfitta, ragiona il sindaco: «Io faccio politica, e il terreno su cui mi piacerebbe sconfiggere Berlusconi è quello della politica e non quello dei processi». Una conferma dell'interdizione dai pubblici uffici porterebbe ad un voto parlamentare per sancire la decadenza da senatore di Berlusconi, e riaprirebbe la questione dell'ineleggibilità, su cui Renzi ha spesso criticato il proprio partito e le uscite di alcuni suoi dirigenti, che tradiscono l'ansia del centrosinistra di «squalificare dalla gara, attraverso giochini sottobanco, chi da vent'anni viene eletto, anziché sconfiggerlo sul piano delle idee». D'altronde, ripete Renzi, «sono gli stessi che alle ultime elezioni gli hanno consentito di rinascere, altro che “smacchiarlo”».

Infine, c'è la preoccupazione per il Pd stesso, che «difficilmente reggerebbe» la pressione scatenata da un Berlusconi condannato. Dario Nardella, braccio destro renziano in Parlamento, lo spiega così: «In caso di condanna è normale aspettarsi una tensione fortissima con reazioni imprevedibili. E questo vale anche per il governo. Tutto sta al livello di responsabilità che si daranno Pd e Pdl rispetto alla tenuta del governo. Direi che il Pdl dovrebbe resistere alla tentazione di fare di Berlusconi un martire. E il Pd dovrebbe resistere per reggere l'impatto delle tensioni che sicuramente arriveranno dalla base e dagli elettori». Di una cosa Nardella è certo: «Sarà una prova durissima».

Se Renzi argomenta a viso aperto i danni che un verdetto negativo per Berlusconi provocherebbe a sinistra, nel resto del Pd c'è un tifo scatenato ma silenzioso pro-assoluzione. Per motivi molto diversi. «Se Berlusconi ne esce bene, noi andiamo avanti con il governo fino al 2018», sussurra Nico Stumpo. E un Letta blindato a Palazzo Chigi col Pdl per il resto della legislatura, è questo che sta veramente a cuore al variegato «patto degli oligarchi» del Pd, significa un Renzi fuori dai giochi. Non avendo i numeri per imporre regole capestro, gli anti-Renzi sono passati all'ostruzionismo, sperando di logorarlo attraverso i continui rinvii di congresso e primarie. E tra i renziani diversi invitano il sindaco a fare uno strappo. Lui frena: «Aspettiamo di vedere cosa succede dopo la sentenza».

Commenti

linoalo1

Mer, 31/07/2013 - 08:48

Che sia per questo suo logico pensiero che Renzi sia malvisto dal suo Partito?Lino.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 31/07/2013 - 08:58

se perfino renzi ve lo dice... e voi che continuate a fingere di non capire come stanno le cose, e continuate ad insultare, continuate a scambiare lucciole per lanterne...

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Mer, 31/07/2013 - 09:30

Io non so quanto sia affidabile il pensiero di Renzi. Il dubbio è supportato anche da un articolo in cui emerge che lui pensa che affinché Firenze sia conosciuta nel mondo abbia bisogno di un brand, per mettere a punto il quale ha ingaggiato, non so a spese di chi, un'azienda specializzata. Va precisato che Firenze anno scorso era la seconda città più amata del mondo e che goni anno viene visitata da 15.000.000 di persone, per un fazzoletto di terra di 2 km quadrati, non mi sembra tanto poco, poi ha detto che Amsterdam ha la sirenetta e non ha citato il David di Michelangelo, la cupola del Brunelleschi, il campanile di Giotto e tutti coloro che nei secoli hanno apportato il loro contributo. Forse voleva dire che Firenze ha troppi capolavori e allora il mondo non sa bene con quale identificare Firenze, ma allora lo doveva specificare. Però io mi domando: nel mondo se uno vede la foto della cupola del Brunelleschi o di Ponte Vecchio a cosa pensa? Invio anche l'articolo per chi volesse approfondire. “Firenze non e’ un brand ma avra’ un brand, perche’ avere un brand significa essere riconoscibile a livello mondiale e anche ricavare denaro, che e’ nostra intenzione reinvestire in cultura, cosi’ come fatto per il contributo di soggiorno”. Cosi’ il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha definito il contest internazionale on line per trovare un logo che caratterizzi, in futuro, la citta’ di Firenze, come avviene con il cuore stilizzato di New York o la sirenetta di Copenhagen. Da oggi, fino al 14 ottobre, data di scadenza del concorso, designer, creativi, artisti e chiunque abbia creativita’, potranno partecipare e provare ad inventare quella che sara’ l’icona che simboleggera’ il capoluogo toscano. Il marchio sara’ utilizzato per la promozione di Firenze a livello nazionale e internazionale, per la comunicazione delle innovazioni e dei cambiamenti della citta’, per la comunicazione culturale e turistica, ma anche in ottica commerciale, mediante attivita’ di merchandising e licensing, e come contrassegno di qualita’ di eventi, luoghi, prodotti e servizi dell’amminstrazione comunale e del territorio. “La formula di una gara sul web – ha proseguito Renzi – e’ innovativa: anziche’ rivolgersi ai soliti noti o a un’agenzia di comunicazione predefinita, abbiamo preferito una strada originale, che liberi il talento a chiunque voglia provarci, in tutto il mondo, senza bisogno di carte bollate”. Il concorso sara’ gestito da ‘Zooppa’, start up dell’incubatore veneto di H-Farm, che si ispira ai principi del crowdsourcing e alle dinamiche dei social network. Il concorso e le regole sono visibili sul sito http://zooppa.com/it-it/contests/firenze/brief.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mer, 31/07/2013 - 09:43

Batterlo politicamente?....ma se per 20 anni non avete fatto altro che proteggerlo anche politicamente..... siete tutt'uno con il PDL

elalca

Mer, 31/07/2013 - 09:48

furbo il fiorentino, adesso cala le carte buone. ha capito che se al pd levano il giaguaro la magistratura non ha più alcun obiettivo e potrebbe essere "sconveniente" averla contro perchè prima o poi anche il più laido di magistrato si renderà conto del marcio che alberga nella porcilaia di sinistra. spostando il gioco dalle aule alle urne e ricollocando il cav nel ruolo di avversario politico e non di delinquente il baby sindaco in veste di salvatore cerca consensi a dx e, considerato il parterre di mentecatti presente, qualcosa porterà a casa. renzi tra i trinariciuti è certamente quello che è dotato di materia grigia e grazie a gori riesce pure ad utilizzarla bene mentre a dx lo spettacolo è desolante. se si spegne la testa del cav con quelle degli altri si può giocare a bowling

Ritratto di monique

monique

Mer, 31/07/2013 - 09:50

l'altra faccia della stessa medaglia

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 31/07/2013 - 10:06

GOLDGLIMMER sai distinguere le competenze dei giudici? io rido ancora quando la boccassini parlò di "furbizia orientale". peccato che ruby è una marocchina... :-) io, grazie al cielo, non ho competenze per giudicare. perchè essere un giudice equivale ad essere un raccomandato, che ha passato i concorsi farsa tramite suggerimenti e falsi compiti :-) e non c'è da stupire: la maggior parte dei giudici NON è capace nè di giudicare, nè di interrogare un imputato o peggio un pentito mafioso, nè di distinguere una intercettazione genuina da una manipolata, ecc ecc ecc.... tante prove di "competenze" andate a puttane....

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mer, 31/07/2013 - 10:07

ah beh allora !! renzi chi? quello con la faccia che e' un incrocio fra pupo e vespa? ahahaha

Ritratto di spectrum

spectrum

Mer, 31/07/2013 - 10:09

Parole sante. Bene renzi, forse finalmente un possibile leader per la sinistra.

Cosean

Mer, 31/07/2013 - 10:09

@ linoalo1 In effetti non credo che possa essere BEN visto una persona che si presenta di un partito, con le caratteristiche dominanti del partito opposto!

Ritratto di spectrum

spectrum

Mer, 31/07/2013 - 10:14

Per fortuna c'e' sempre un goldglimmer che spara cazzate. Bene, via cosi'. Se dopo 34 processi ora il PD ha sempre protetto berlusconi ... con l'odio che spuppa dai pori da ogni suo militante e politico, e che vediamo in ogni trasmissione TV sulla "RAI", allora stiamo freschi. Quello che il PD non ha e' un leader a cui milioni di elettori vogliono bene. Anzi, ai vostri leader buffoni ci sputate sopra ogni giorno voi stessi. Saluti.

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Mer, 31/07/2013 - 10:15

Renzi è l'altra faccia di Berlusconi, una sorta di Giano bifronte. E' l'ombra di Berlusconi, in senso junghiano! In realtà è un democristiano tout court, uno che è tutto e niente. La differenza con Berlusconi è che il cavaliere, in rarissimi momenti lucidi, sapeva cosa serve all'Italia (cosa che lo avvicina a Benito Mussolini). Renzi no! Egli è il lato peggiore del berlusconismo: quella propensione al chiacchiericcio da bar (che poi è quello da salotto radical-chic) che ha avuto la fortuna di trovare spiragli nel PD. ovvero il partito più inutile della storia democratica repubblicana.

LAMBRO

Mer, 31/07/2013 - 10:35

Peccato che sia a corrente alternata!! Renzuccio non farti intortare dall'ingegnere svizzero!! Lui nel caos ci guadagna ma sei tu che nel caos ci rimetti. Nel caos perdi i voti dei moderati che oramai hanno scoperto il gioco dei poteri forti e quando ne sentono l'odore scappano. Ricupera le Radici...Grazie

Libertà75

Mer, 31/07/2013 - 10:44

@goldglimmer, pensi che il suo amico B.G. sia diverso? lui ha sempre detto che la destra è chiara negli intenti, la sinistra sempre ondivaga e che cela i propri intenti e interessi dietro altri proclami. Bene o male fa lo stesso discorso di Renzi, ossia che lui (B.G.) sarebbe disposto a batterlo politicamente a S.B. perché è chiaro il campo su cui gioca. B.G. che si fa promotore di un pensiero trasparente di sinistra, perché ricordiamo che B.G. si candidò alla segreteria del PD e non voluto da questi fece il suo partito gemello (quindi M5S = PD). Come vede in questo caso le sue uguaglianze crollano sotto l'incapacità di analizzare multisistematicamente la cosa. Saluti a lei

Ritratto di LIAZ

LIAZ

Mer, 31/07/2013 - 11:14

Che Renzi sia un vostro amico non è da oggi che si era capito..,..

watcheroftheskyes

Mer, 31/07/2013 - 11:35

Libertà 75, l'incapace di "analizzare multisistematicamente la cosa" credo sia lei. Le rendo noto che, nel caso non se ne sia accorto, è dal 2011 che PD e PDL hanno smesso di far finta (prima almeno governavano alternandosi) di essere nemici e sostengono allegramente i governi di cui questo giornale parla male. Questi sono i fatti. Il resto sono chiacchiere che partono da Renzi ed arrivano a Gasparri.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 31/07/2013 - 11:36

Renzi il riformista riformato. W l'Italia

moichiodi

Mer, 31/07/2013 - 11:48

cesaretti cesaretti !!!! hai costretto il sindaco a fare un comunicato stampa: questo modo di fare giornalismo non è corretto. poi certo qualcuno invoca pene per i calunniatori e gli inventori di notizie, che una volta inventate, rimangono un poco. o no?

pzaghis@tecnoma...

Mer, 31/07/2013 - 12:03

Renzi, non fare il furbetto il Cav non ti è molto simpatico, ok?

Libertà75

Mer, 31/07/2013 - 12:16

@watcheroftheskyes, guardi che se non le sta bene la realtà non è un problema mio, è vero o non è vero che Grillo si è candidato alla segreteria del PD e una volta dichiarato non ammissibile si è fatto il suo movimento? a quale area crede che lui si ispiri? Lui si dichiara la nuova sinistra, analogamente a quanto fa Renzi con proclami diversi. Che PD e PDL stiano assieme dal 2011 è altra cosa, ma poiché i governi si fanno con la maggioranza, se il M5S non è andato al Governo è colpa del M5S visto che era stato invitato dal gemello PD. Poi non dia la colpa al PDL se i grillini si sono rifiutati di coalizzarsi con i fratelli di sinistra del PD. Ne ho colpa io per caso? sicuramente no perché sul blog di grillo ancora non ci vado. In questo Paese già abbiamo conosciuto un Governo affidato ad un partito inizialmente di minoranza, direi che visto che cita i fatti, potremmo anche fare a meno di ignorarli. Buona giornata a lei

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 31/07/2013 - 12:24

X mortimer. Ormai sei incorreggibile nel riferire quello che scrivono gli altri e perseveri nella tua ignoranza (perchè ignori). Nel gergo italiano è comune la frase "sei furbo o scaltro come un levantino" (da levante cioè oriente). E' a questo che la boccassini si riferiva. Quindi l'ignorante non è lei ma gli stupidi che hanno strumentalizzato questa frase (te compreso). Poi smettila di dire che tutti i giudici sono incompetenti, altrimenti sono incompetenti i politici, i giornalisti, gli avvocati, etc., compresi quelli che si divertono a scrivere commenti beceri.

moichiodi

Mer, 31/07/2013 - 12:27

renzi ha sempre detto che "preferirebbe" sconfiggere berlusconi elettoralmente. solo questo è vero tutto il resto è romanzo. sempre ad usum LUI.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 31/07/2013 - 12:30

Renzi si esercita a dire castronate, non è la prima volta. Se uno viene condannato perchè ha rubato,ha corrotto,ha evaso il fisco o altro, anche se è un politico deve dimettersi a scontare la pena che gli vienne data. Oppure il politico è immune da ogni giudizio perchè altrimenti si rovina la sua carriera politica. Se un giudice o un cittadino comune viene condannato finisce in carcere, perchè un politico deve essere esente.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 31/07/2013 - 12:40

MA BASTA! Basta a tutto!! Dobbiamo smettere immediatamente di comportarci, pensare, valutare, discutere, protestare come abbiamo fatto fino a oggi e da decenni! Ci hanno fatto diventare tutti una massa di rammolliti e lamentosi polemici; ci hanno trasformato e ci hanno convinto di essere un gregge a cui facilmente viene e deve essere imposto tutto, in ogni ambito delle nostre vite e persino dei nostri più privati pensieri. Siamo diventati un esercito di vuoti, inutili, incapaci, ben allineati e disciplinati ricercatori dell'infinitamente piccolo. Hanno incatenato ognuno di noi al suo tavolino e noi passiamo le giornate a guardare dentro a uno scassatissimo e "taroccato" (dalla politica, quella rossa in primis e da più lungo tempo) microscopio e ci perdiamo (questo è esattamente ciò che si voleva ottenere) nell'analisi infinita di microparticelle delle nostre vite, della nostra società, della nostra economia, ecc... E ognuno parla, parla, parla... da solo! Nessuno viene ascoltato e, se fa troppo casino, media-politici-magistratura-sindacati-istituzioni-istruzione-sanità-centri sociali rossi e/o uno del loro esercito di mantenuti provvede a cambiargli il vetrino e lui se ne ritorna buono buono a concentrarsi su qualche altra insignificante inezia. La paura folle di chi ci ha ridotti così è che qualcuno riesca a liberarsi dalle catene e si alzi in piedi e cominci a guardarsi davvero attorno e ad accendere la luce nel locale buio in cui ci hanno rinchiuso da 70anni. Sono terrorizzati al pensiero che finalmente tanti di noi provino a staccare l'occhio dal microscopio, si liberino delle catene, si alzino in piedi e di colpo realizzino che una visione generale ci farebbe scoprire che il locale in cui viviamo le nostre limitate (da loro) esistenze è piccolo, sporco, con l'aria malsana, che tutti noi abbiamo infilato nelle vene un ago collegato a un sistema succhiasangue centralizzato; che siamo ammassati a decine di milioni in una prigione mentre, fuori, qualche milione di nullafacenti e gozzoviglianti carcerieri ideologizzati controlla che nessuno sposti anche solo l'occhio dal microscopio (figuriamoci liberarsi e andare in giro...) e si ingozza del nostro sangue, oltretutto irridendoci. Il problema è che tanti degli incatenati sono talmente indottrinati e convinti, che abbaiano e digrignano i denti ai loro vicini che osano tentare di liberarsi da tutto questo (basta leggere anche solo le idiozie senza senso, offensive, violente e pretestuose che tanti acefali rossi vengono a scrivere anche qui...). Non c'è più spazio, non c'è più tempo, non c'è più ossigeno, per porre attenzione ai particolari. Occorre "guardare dall'alto" e nella visione generale concentrarsi sui "macigni", sulle "montagne", sui "reticolati di filo spinato"... Lo stato costa troppo, si deve tagliare le spese a colpi d'ascia non con la pinzetta per le ciglia - La Costituzione e l'assetto istituzionale sono inadeguati e paralizzanti, vanno cambiati e riformati dalle fondamenta - Le regole fiscali, burocratiche e del mercato del lavoro sono depressive, repressive, limitanti e inadeguate, vanno ricostruite e adeguate - I poteri di magistratura e sindacati sono da dittatura comunista, vanno rifondati e riportati all'interno di in un'ottica di vera democrazia e giustizia - L'immigrazione è un problema mortale, va completamente fermata e le regole/leggi vanno modificate o promulgate in modo che davvero proteggano gli Italiani da questo uragano devastante - Devono essere permessi referendum propositivi, deliberativi e legislativi su materie di interesse nazionale e costituzionale... DOBBIAMO SVEGLIARCI, alzarci in piedi e tornare padroni di noi stessi, delle nostre vite, del nostro lavoro e della nostra magnifica nazione; ma dobbiamo farlo adesso, SUBITO, il tempo è già scaduto!!!!....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 31/07/2013 - 12:50

FILIPPO AGOSTANI bravo! adesso hai capito perchè noi sono 20 anni che andiamo dicendo che la sinistra strumentalizza ogni frase di berlusconi, travisa ogni fatto, ribalta ogni verità, specie se processuale! mafiosi! fate schifo! non hai nemmeno un briciolo di intelligenza per capire che hai perso l'ennesima occasione di star zitto! vergognati di far parte di un partito comunista mafioso!!!!!

minestrone

Mer, 31/07/2013 - 13:32

chi è renzi?

minestrone

Mer, 31/07/2013 - 13:34

wow

watcheroftheskyes

Mer, 31/07/2013 - 14:07

@Libertà75 guardi, Grillo si è candidato alle primarie PD solo perché è stato il partito che le ha indette. Se le avesse fatte il PDL si sarebbe candidato anche a quelle. Grillo non ha mai parlato di "nuova sinistra". Quando mai avrebbe pronunciato queste parole? Anzi ha detto l'esatto contrario sostenendo che "destra" e "sinistra" sono concetti buoni giusto per dei partiti che vogliono rimanere ancorati a schemi che ci hanno intossicato per secoli. A qualcuno come Mortimermouse piace questa situazione. A me no. Confrontare il PD al M5S è concettualmente errato. Al limite è possibile accusare il M5S di essere "antiberlusconiano" oppure "estremista". Il PD lo è sempre stato solo a chiacchiere. Quando si è trattato di votare la sfiducia a B. nel 2010 il PD ha fatto mancare il numero legale. Ha fatto spallucce a mostruosità come lo scudo fiscale ed approvato l'indulto con l'appoggio del PDL. E' lì, nei provvedimenti sostanziali, che si vede quanto PD e PDL formino un asse granitico. Tanto per continuare non si è mai visto un vero provvedimento sul cuneo fiscale. In 20 anni abbiamo visto solo un "leva e metti" sull'ICI/IMU, aumento delle accise sui bolli, carburanti, sigarette e montagne di fuffa: "federalismo fiscale", "costi standard" e badilate di paroloni che non si sono mai (MAI!) tradotti in qualcosa di serio. Nessuna fiducia in PD/PDL/Berlusconi/Prodi/Monti/Letta né ora, né mai.

amerigo52

Mer, 31/07/2013 - 15:20

Innanzi tutto per lucianaza: Amsterdam ha la Sirenetta!! e da quando? Dove sta la Sirenetta? a Co? a Cope?.........., ma chissa dove sarà? Poi riguardo Renzi: ma ci siamo scordati signori cari cosa è la Libertà???????? La libertà di esporre una propria opinione giusta o sbagliata che sia, senza essere perennemente offesi o vilipesi perchè il nostro pensiero è diverso dagli altri! Direi che è ora di farla finita con i detentori della verità assoluta! Renzi ha espresso un suo pensiero, posso non condividerlo, ma ho l'obbligo di rispettarlo punto e basta, se si cominciasse ad usare più ragione e meno istinto forse andremmo meglio....