Quanta ipocrisia tra i nemici dello zar Vladimir

Indignati a targhe alterne. Putin si può criticare per tanti motivi. Ma non è peggiore della maggioranza dei capi di Stato che abbiamo visto all'opera nel secolo scorso

Vladimir Putin si può criticare per tanti motivi. Diciamo che non è un democratico esemplare (ma chi lo è?), diciamo che ha il piglio di un ducetto: concepisce il potere come uno strumento personale e non ha alcuna sensibilità per i diritti civili (ne sanno qualcosa gli omosessuali). Queste precisazioni per sottolineare, se mai ve ne fosse bisogno, che il «padrone» della Russia non è al vertice delle nostre simpatie. Ma ci pare di poter aggiungere che egli non è peggiore della maggioranza dei capi di Stato che abbiamo visto all'opera nel secolo scorso.

Occorre pensare inoltre che l'Unione Sovietica, dove accadeva di tutto, si è sfasciata poco più di vent'anni orsono e le sue scorie avvelenano ancora la vita politica del grande Paese di cui discettiamo. Di ciò va tenuto conto nel giudicare il comportamento non molto ortodosso del presidentissimo, nato, cresciuto ed educato durante il più rigido regime comunista, al punto da essere stato un dirigente del Kgb. Ciononostante, da alcuni giorni Putin viene bersagliato dai commentatori internazionali, italiani compresi, che identificano in lui una specie di reincarnazione dei despoti sanguinari del Cremlino rosso. E questo è ingiusto.

Significa trascurare, se non dimenticare, che cosa fosse e come agisse la dittatura del proletariato. La quale, specialmente dalle nostre parti, non era poi così disprezzata, anzi aveva parecchi estimatori, tant'è che quello italiano era il partito comunista più forte dell'Occidente. Quando si svolsero i funerali di Leonid Breznev (1982), a Mosca si recò una folta delegazione di nostre eminenti autorità. Altri tempi. Nessuno infatti si scandalizzò, tantomeno i cosiddetti intellettuali (tra cui numerosi editorialisti illustri), tutti «parenti» stretti del Pci.

L'Urss allora ne combinava di ogni colore (citiamo le più grosse: massacri in Ungheria, Polonia, Cecoslovacchia, Afghanistan), ma nessuno di coloro i quali ora si stracciano le vesti per la politica aggressiva di Putin batteva ciglio. I soli a protestare erano gli anticomunisti. Lo facevano timidamente perché in soggezione davanti ai compagni (che si atteggiavano a campioni di moralità) ed erano trattati dalla sinistra con sufficienza come trogloditi, sudditi degli americani. Crollato il Muro di Berlino, franato l'impero sovietico, la Russia - lungi dal guadagnare in reputazione per essersi impegnata a recuperare terreno dopo 70 anni di buio democratico e di atroci delitti (leggere Arcipelago Gulag di Aleksandr Solzenicyn per eventuali informazioni) - è talmente scaduta nell'opinione degli illuminati progressisti da essere considerata la patria del male. E Putin ne è diventato il simbolo.

Il nuovo zar di sicuro si è distinto per aver commesso azioni poco lodevoli e non merita di essere beatificato, ma confrontarlo con Stalin e successori è un gioco insensato, da cui egli esce davvero con l'aureola. Probabilmente ha sbagliato a inviare in Crimea l'esercito: non si dirimono certi contenziosi con la minaccia delle armi, anche se, come in questo caso, ci sono di mezzo enormi interessi economici legati agli idrocarburi. Ma vorrei sapere in che cosa consiste la differenza fra la politica adottata nella presente congiuntura dalla Russia e quella da sempre praticata da altri Paesi in analoghe circostanze: Usa, Francia, Inghilterra, per rammentarne alcuni. La doppia morale è odiosa quanto la guerra. Ma talvolta accettiamo l'una e l'altra. Purtroppo. Almeno evitiamo di essere ipocriti.

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Lun, 03/03/2014 - 11:16

Putin al confronto con un napolitano, renzi letta, merkel, obama, cameron e'un gigante, non ci sono cavoli, risoluto, decisionista, mi sembra anche assennato, accusato di tirannia, solo perche' non si piega alle cazzate dell'occidente, solo perche' prende a calci quattro imbecilli che propagandano la politica gay...irrispettosi della religione altrui..o perche' fanno casini irriverenti per le loro rivendicazioni puerili e cretine(che non prevedono una serena convivenza con la loro condizione) o non si vuol piegare all'espansione dell impero del male ue\bancario che strozza i suoi stessi cittadini, W Putin

cgf

Lun, 03/03/2014 - 13:07

certa gente dovrebbe aprire bocca prima per rispondere alla domanda che Putin fece nel 2011 durante una visita ufficiale in Dannimarca Who gave coalition forces in Libya the right to eliminate Gaddafi? Dopo si facciano l'esame di coscienza.

Cinghiale

Lun, 03/03/2014 - 15:34

C'è la flotta nel mar Nero, la Russia non mollerà mai la Crimea.

cicciosenzaluce

Lun, 03/03/2014 - 15:37

rapax,ora difendi un comunista solo perchè è amico del tuo delinquente italiano ?Putin era ed è un comunista,lo dimostra come gestisce il suo potere,che non tollera oppositori,poi uno che era a capo del KGB,non può essere un democratico,poi guarda che comunismo e fascismo hanno molte cose in comune,sono molto simili,checchè ne pensi.

Mario-64

Lun, 03/03/2014 - 15:38

Non e' che Putin sia un decisionista ,e' che ha un potere che gli altri premier o capi di stato europei neanche si sognano. E governa un popolo che non ha mai conosciuto la democrazia. Protegge oligarchi-mafiosi (miliardari) i quali a loro volta lo aiutano a rimanere in sella, tutto qui.

Mr Blonde

Lun, 03/03/2014 - 15:41

rapax putin quanto a banche e gruppi finanziari non è da meno (vedi gazprom) quanto ai gay frega una sega a nessuno, quanto al fatto che la russia con la sua "centennale" politica estera mette a rischio l'occidente (cioè noi) magari un pò si. E poi si rende conto di quello che è stato fatto in cecenia, di come ha fatto eliminare giornalisti e che sta invadendo un paese sovrano? Suvvia sii serio...

Pinozzo

Lun, 03/03/2014 - 15:42

Cioe' solo perche' Stalin era peggio di Putin dovremmo accettare questo dittatorello? Vitto, a volte per vole ressere sempre controcorrente ne scrivi di baggianate.. PS "Ma non è peggiore della maggioranza dei capi di Stato che abbiamo visto all'opera nel secolo scorso" ? Kohl, Mitterand, De Gasperi, Adenauer, Brandt, Giscard D'Estaing, Moro.. devo continuare o le basta per rendersi conto di aver scritto una baggianata in piu'?

S.C.

Lun, 03/03/2014 - 15:44

Magari ci fosse lui in Italia al posto di questi 4 imbecilli . Purtroppo il Berlusca e' stato fatto fuori anche perche' troppo amico di Putin . Che tristezza vedere in giro tanta ignoranza e cecita' . ITALIANI APRITE GLI OCCHI UNA VOLTA E PER SEMPRE !!!

Cinghiale

Lun, 03/03/2014 - 15:52

@Pinozzo Lun, 03/03/2014 - 15:42 - Putin è stato eletto, i nostri ultimi Presidenti del Consiglio no. Siamo in dittatura noi non i russi.

cloroalclero

Lun, 03/03/2014 - 15:59

guai a toccare l'amico di silvio..stranamente comunista..silvio i comunisti li odia solo in italia..all'estero se li fa amici di merende..

Roberto Monaco

Lun, 03/03/2014 - 16:01

Putin è un imperialista sovietico vecchio stampo, con tanto di culto della personalità a corredo, e credo che i paesi baltici stiano ringraziando la Santissima Trinità tutti i giorni per essere parte integrante della EU, se no Putin avrebbe già trovato un qualche pretesto per andare a "proteggere" i cittadini russi (che non sono pochi) di quei paesi. Rispetto a Brezhnev ha il vantaggio di non gestire un paese spompato sotto il profilo economico, dissanguato dalla spesa per gli armamenti; ma la scuola è quella. E d'altra parte, da uno uscito dall'accademia del KGB, ci si può aspettare qualcosa di diverso?

gpetricich

Lun, 03/03/2014 - 16:02

Senza dimenticare che Yanukovich è stato democraticamente eletto (o almeno eletto come i suoi predecessori) e che ha subito un colpo di stato. E se Yanukovich è stato eletto significa che la maggioranza degli Ucraini è filorussa.

ben39

Lun, 03/03/2014 - 16:12

La Russia di Putin, descritta nei libri profetici, si chiama Gog- Magog e sarà una delle parti artefici( America, Cina, Iran,Siria Turchia, Europa, Israele e altre) coinvolte nella guerra di Armagheddon o terza guerra mondiale che sarebbe, secondo diverse interpretazioni, imminente.

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 03/03/2014 - 16:12

@ Mr Blonde.... In Italia invece le esecuzioni di giornalisti, uomini d'affari, managers....si affidano invece alla mafia o alle BR....ed il business lo fanno le Orsoline (da Mattei in poi !!)non sia machiavellico !!...Negli ultimi 700 anni la Russia (non l'URSS) ha sempre fatto la sua politica...europea ed anti- europea ...ovviamente in base agli interessi esclusivi della Russia...e qui tutti a stracciarsi le vesti perchè "Obama, Hollande e Merkel lo vogliono" ?? La sua mi sembra una crociata fuori dal tempo e dalla realtà ! Buona serata !

petra

Lun, 03/03/2014 - 16:16

Non so bene il perchè, ma quest'uomo mi piace un sacco.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 03/03/2014 - 16:18

Putin è un grande! Il vero occidente è li! Morto e sepolto nel fallimento storico il comunismo sovietico, è risorto un popolo vaccinato alle cazzate euromassoniche. Che piaccia o no, la vecchia europa, è come una mignotta sifilitica e gli europei per la maggior parte, sono come i loro cugini usa, un branco di smidollati tossici e cagasotto intenti solo a sbronzarsi la notte e vomitare la mattina. Cercano gli euroinvasati, di produrre una popolazione di giovani invertiti buoni solo a sodomizzarsi . Non ci dobbiamo arrendere al programma di omologazione frociomassonico! Grande Putin!!!! Unico faro!

Mechwarrior

Lun, 03/03/2014 - 16:23

A quando una nuova accisa sul carburante per aiutare le popolazioni ucraine?

gianrico45

Lun, 03/03/2014 - 16:26

Direttore Feltri la vera ipocrisia è quella di non riconoscere Putin come l'ultimo baluardo della civiltà cristiana e l'ultimo baluardo contro l'usura mondiale,il resto sono chiacchiere politicamente corrette o scorrete ma che non contano nulla.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Lun, 03/03/2014 - 16:28

Ricordo i bombardamenti dei nostri aerei in Serbia. Avevamo appena comperato gli impianti della Telecom serba e ci eravamo affrettati a bombardarli . Governo Baffino, se non sbaglio ( o dintorni): zerbini, di destra o di sinistra e come sempre, di Usa e Ue. Non abbiamo titoli noi, la UE e gli USA per impartire lezioni agli altri. L'ultima schifezza si chiama Libia. Quella non del tutto riuscita, Siria.

Mr Blonde

Lun, 03/03/2014 - 16:33

Soldato di Lucera vai e arruolati! quanto a sbronze però non esageriamo...

Soldato

Lun, 03/03/2014 - 16:35

Ciccio e cloro, voi siete comunisti, non Putin. Putin è un uomo di stato che fa gli interessi del suo paese. A voi stava bene la vecchia URSS, a quella si perdonava tutto! Quanto a noi, se fosimo uno stato sovrano non staremmo più né in questa UE né nella NATO (almeno dalla caduta del muro di Berlino in poi), organismi che non fanno i nostri interssi.

aronne1956

Lun, 03/03/2014 - 16:43

Siete tutti a sproloquiare che Putin è un dittatore e che il popolo russo vive sotto dittatura. Ma noi, anime candide, cosa siamo? Siamo un popolo sotto dittatura , cambia solo il dittatore. Se vogliamo fare una legge dobbiamo chiedere il permesso alla ue. Se abbiamo leggi che rispecchiano la nostra cultura e le nostre tradizioni ce le fanno cambiare. Cambia la forma ma la dittatura rimane. Saluti.

gian paolo cardelli

Lun, 03/03/2014 - 16:45

Avviso agli antiberlusconiani: Putin e' cresciuto nell'URSS comunista, esattamente come Gorbaciov, ma essere comunisti e' tutt'altra cosa (tra l'altro il partito comunista russo e' opposizione laggiu', insieme agli ex-nemici nazionalisti). Era meglio prima del 1989, vero? O USA o URSS, mica come oggi..l

mbotawy'

Lun, 03/03/2014 - 16:48

Puttin e la sua Russia sono enti da ammirare e rispettare. Verra' il giorno, speriamo presto, che ci gettera' il salvagente.

ilfatto

Lun, 03/03/2014 - 16:49

@Cinghiale...forzaitaliota le elezioni ci sono state nel 2013 e le ha vinte anche se di poco il PD, il presidente del consiglio è segretario del PD e la nostra è una DEMOCRAZIA PARLAMANTARE..se non sai cosa significa...STUDIA! così eviti di dire certe ca...te!

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Lun, 03/03/2014 - 16:49

Putin sta difendendo le basi navali e il possibile instaurarsi di uno stato mussulmano ai suoi confini. Ha pagato un sacco di soldi per le basi navali con un accordo recente e non vuole un'altra Cecenia . Penso che , salve la basi, dove ci sono anche i sottomarini nucleari, li lascerà nel loro brodo, salvo che ci sia uno sviluppo improvviso. Nel bene o nel male , qualche ragione c'è e tutte le polemiche Kgb, comunista , fascista , imperialista , sono solo sciocchezze. I comunistelli sanno che Cavour inviò truppe in Crimea per difenderla dai Turchi a fianco dello Zar ? Mi pare 25.000 uomini. Non credo, oggi si parla solo di genitore 1 o 2 e di genitali.

ilfatto

Lun, 03/03/2014 - 16:50

sig, feltri vedo che il padrone ha incaricato lei di difendere l'amichetto di dacia! complimenti tovarich!

CALISESI MAURO

Lun, 03/03/2014 - 17:05

I Russi e' 20 anni che vogliono vivere e commerciare con noi occidentali. Hanno subito diversi scacchi come in Yugoslavia e si sono sentiti circondati e molto spesso presi in giro. Hanno fatto bene a prendere a sberle chi li vuole finiti e ogni tanto ci prova. Ad esempio in Georgia, paese fratello e federato da 200 anni, portato allo scontro da un presidente inetto e corrotto ail servizio degli americani. Sotto a tutto questo ci sono le solite manazze che ci stanno demolendo. Avessimo pure noi un uomo cosi... ma questa e' la paura folle di tutti i furbastri che abbiamo al potere adesso.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 03/03/2014 - 17:07

Poi toccherà ad Estonia e Lituania dove la minoranza russa e sottoposta a sofferenze ed anela a ricongiungersi alla madrepatria, e poi..... La storia si ripete: nello scorso secolo le democrazie pensarono che l'annessione dei Sudeti al Reich e lo smembramento della Cecoslovacchia avrebbero accontentato Hitler, invece, con la loro acquiescenza, non fecero altro che confermarne la volontà di conquista. Le democrazie cedettero vilmente per evitare la guerra, ebbero prima la vergogna e poi guerra. Putin non si fermerà, la quarta guerra mondiale è ormai inevitabile, ed allora non ripetiamo Monaco. Churchill, dopo Monaco, disse ai comuni " avete scelto il disonore pensando di evitare la guerra: avrete entrambi". La storia insegni, non ripetiamo lo stesso errore!

Libertà75

Lun, 03/03/2014 - 17:07

@mrblonde, i russi in Crimea trovano russi che parlano russo, gli americani a Guantanamo trovano cubani che parlano spagnolo. Qualche idea precisa in merito? @cicciosenzaluce, guardi che Putin non è il comunista che immagina lei, ha riabilitato il culto cristiano ortodosso, riconosce la proprietà privata e la libera impresa... è molto più aperto della cara Cina con cui fanno affari Prodi e gli amici del PD

cloroalclero

Lun, 03/03/2014 - 17:08

soldato, putin era un ufficiale del kgb, quanto di più comunista possa esistere..che poi a lei faccia comodo non pensarlo perché putin è amico del suo padron silvio, sono problemi suoi..se solo ragionasse vedrebbe che il modo di governare di putin è sovietismo e imperialismo vecchio stampo..

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 03/03/2014 - 17:09

magari avessimo noi in Italia un leader come Putin.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Lun, 03/03/2014 - 17:15

Feltri, credo che Putin sia sensibilmente migliore dei paragoni apportati nel Suo articolo, quantomeno, per non agire in nome e sotto la bandiera di esportare democrazia con sacchi di bombe e battaglie chirurgiche. Gli hanno pestato i piedi in casa sua troppo da vicino perchè non protegga gli interessi della sua nazione. Putin ha dei numeri come capo di Stato.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 03/03/2014 - 17:24

Caro Feltri, lei non ha capito qual'è la colpa peggiore di Putin: è amico di Berlusconi! Riesce lei a ipotizzare una macchia più atroce? Io, per quanto mi sforzi, non riesco francamente a immaginare niente di più abietto! Meriterebbe la pena di morte solo per questo, agli occhi di quei maestri di democrazia che sono i nostri compagni. a proposito di grandi democratici... continuo ad aspettare qualche parola da parte del compagno presidente, qualcosa che si ricolleghi idealmente a quanto disse nel '56 a proposito di Budapest... ma penso propio che questa volta se ne starà zitto.

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 03/03/2014 - 17:24

Putin è il più grande politico vivente. Punto. Magari avere un Putin anche da noi. Duro, certo. Come deve essere un capo. Ma anche giusto. E rende orgogliosi i suoi cittadini, quando noi ormai ci vergogniamo di essere italiani.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 03/03/2014 - 17:25

Sig bionda, mi sono già arruolato e congedato a suo tempo. Tu al massimo puoi essere ferrato su sbornie e sbocchi.

chicolatino

Lun, 03/03/2014 - 17:25

quanta ipocrisia...chi pensa che la UE e gli USA si muovano solo per fini "umanitari" e' un illuso oltre che ignorante...in mezzo c'e' soprattutto una contesa economica ed energetica in primis: Gazprom e progetto Southstream da un lato e Nabucco dall'altro...la crescita economica della Russia la coppia Cina-Russia spaventa l'Occidente che perdera' la leadership economica e quindi l'influenza geopolita....e da tutto questo ancora un avolta l'Italia rischia di prenderla nel chapet un'altra volta, essendo ENI primo partner di Gazprom nonche' la Russia in generale un paese con cui l'interscambio italiano sta crescendo tantissimo, come con nessun altro...vai, prostriamoci ancora a UE e USA come per la Libia...quanto alla rivoluzione ucraina, beh, e' stata "pacifica"? mercenari incappucciati ed armati fino ai denti, finanziati da USA e UE...come successo in Siria, Libia e Egitto..con i risultati sotto gli occhi di tutti

Rossana Rossi

Lun, 03/03/2014 - 17:26

Verissimo Feltri, come tutte le cose che scrivi...ma far girare le frittate come meglio aggrada loro è una squisita prerogativa delle zecche rosse. Gli esempi non mancano.......

mila

Lun, 03/03/2014 - 17:28

@ Blonde -Gazprom non e' una finanziaria qualsiasi. E' la societa' tramite la quale lo Stato russo e' riuscito a riprendere il controllo delle sue risorse naturali, sulle quali stavano mettendo le mani gli Americani. E che cosa ha fatto Putin in Cecenia? Ha dovuto usare le armi per rimettere un po' di ordine in una zona che era diventata indipendente (sotto Eltzin), ma che aveva cacciato o ucciso i Russi li' residenti e viveva di traffico di droga e rapimenti degli abitanti delle zone circostanti, russi e non.

Cinghiale

Lun, 03/03/2014 - 17:31

@ilfatto Lun, 03/03/2014 - 16:49 - Guardi che so benissimo che siamo una repubblica parlamentare con un bicameralismo perfetto, ma quante volte in passato sono stati messi a PdC parlamentari senza passare per le urne? Tra l'altro Renzi nemmeno parlamentare era, per non parlare di Monti addirittura fatto senatore perchè non era in politica. Sia meno borioso e arrogante. Grazie.

mila

Lun, 03/03/2014 - 17:37

@ Silvio46 -Se vuole si arruoli subito, magari nei reparti mercenari USA, e vada a combattere contro la Russia. PS. Non so in Estonia, ma nella Lettonia, recentemente entrata nell'Euro, la gente (non solo i russofoni) si sta gia' lamentando per gli enormi aumenti dei prezzi, medicine comprese.

Soldato

Lun, 03/03/2014 - 17:38

cloro, cosa ha di comunista Putin?? i comunisti li abbiamo ancora qui, purtroppo!!

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 03/03/2014 - 17:39

Putin è tutto fuorché comunista. La Russia, al confronto dell'italia, è il paese più capitalista del mondo. Hanno le tasse si e no al 20%, non al 70%. È da noi che c'è il socialismo reale, che come tutti i socialismi non funziona. È da noi che c'è una dittatura di fatto (i governi NON sono più decisi dal popolo). È da noi che sono le caste di intoccabili e iper-privilegiati.

82masso

Lun, 03/03/2014 - 17:43

_alb_...Putin il più grande politico vivente? non ti far sentire da B.!!!!!!

gianni59

Lun, 03/03/2014 - 17:44

Appunto Feltri...nel secolo scorso!...

tetrix59

Lun, 03/03/2014 - 17:45

CHE COSA HA DI DIVERSO CON GLI ALTRI CAPO DELLA RUSSIA (O DELLA URSS) NULLA, SOLO CHE A QUESTO GLI DICONO CHE E' FASCISTA (FASCISTA UN FUNZIONARIO DEL KGB, MAA,)MENTRE STALIN E COMPAGNI FACEVANO DI PEGGIO (DI MOLTO PEGGIO)MA SI DEFINIVANO DEMECRETICI ED ERANO COMUNINISTI PER CUI ANDAVA TUTTO BENE. QUESTA NON E' IPOCRISIA MA MALAFEDE BELLA E BUONA

eloi

Lun, 03/03/2014 - 17:48

per Silvio Estonia e Lituania sono altra cosa. Nei paesi detti anche baltici il regime comunista trasferì cittadini russi per bolanciare o meglio sopraffare le culture originali. Non saprei in Crimea. una cosa è storicamente accertata: durante la rivoluzioine di ottobre i cosacchi del Don costituirono l'esercito che si opponeva al comunismo. Furono annientati. Legga "il placido Don" di Scholokov, premio Nobel per la letteratura, molto vicino alla politica Staliniana.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 03/03/2014 - 17:48

Putin protegge gli interessi della maggioranza Russa che vive in Crimea.Il prossimo Referendum gli darà ragione. Difficile capire perchè oggi sono tutti contro Putin. Ai tempi del Kossovo la Serbia è stata defraudata di una'area ,culla della storia della Serbia, fra applausi e sostegno dell'Europa.Questa situazione è analoga e penso che alla fine vincerà Putin e la Crimea sarà autonama sotto influenza Russa.

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Lun, 03/03/2014 - 17:50

Io sono per l'autodeterminazione di chi la pensa come me.

Mr Blonde

Lun, 03/03/2014 - 17:52

Libertà75 che significa trovano i russi? allora ogni equilibrio tra nazioni lo facciamo saltare ogni volta troviamo etnie diverse in stati diversi? Invadiamo che so il canton ticino? Guantanamo non è stata conquistata ma è in affitto (mi pare). SOLDATO DI LUCERA il bere non era riferito a lei quanto ai russi che di sbronze se ne intendono

Il giusto

Lun, 03/03/2014 - 17:52

Alla povera rossana...immagino che feltri avesse ragione anche quando,la settimana scorsa,scrisse questo articolo:""Anche Berlusconi è stato bravissimo nel catturare il consenso, nella vendita. Il Cavaliere è stato un gran venditore, peccato che non avesse il prodotto. Non ha mai avuto la vocazione del governante e non ha mai governato. Qualche legge ad personam... e nemmeno andata a buon fine. Con un aggravante: che mentre cercava di fare, delegava. Affidare a un ex socialista come Giulio Tremonti la realizzazione della rivoluzione liberale è una contraddizione in termini"...

Mr Blonde

Lun, 03/03/2014 - 17:57

Libertà75 sta perdendo il suo carisma e la sua obiettività, in cina gli affari li fanno tutti altro che prodi e il pd. Non mi diventi un pasquale esposito o una rossana qualunque, ci rimetterebbe la serietà di tutte le discussioni.

ro.di.mento

Lun, 03/03/2014 - 18:08

mila : ben detto. i lettoni non volevano entrare nell'euro. lo volevano solo i loro governanti asserviti ai nostri strozzini. hanno dovuto subire quello che noi abbiamo subito nel 2001-2002 ! e poi osano dire che gli "italiani" si sono andati a cacciare da soli nei guai !! gli sputo in faccia ......

Anonimo (non verificato)

Il giusto

Lun, 03/03/2014 - 18:22

Alla povera rossana...immagino che feltri avesse ragione anche quando,la settimana scorsa,scrisse questo articolo:""Anche Berlusconi è stato bravissimo nel catturare il consenso, nella vendita. Il Cavaliere è stato un gran venditore, peccato che non avesse il prodotto. Non ha mai avuto la vocazione del governante e non ha mai governato. Qualche legge ad personam... e nemmeno andata a buon fine. Con un aggravante: che mentre cercava di fare, delegava. Affidare a un ex socialista come Giulio Tremonti la realizzazione della rivoluzione liberale è una contraddizione in termini"...

mario massioli

Lun, 03/03/2014 - 18:24

il secolo scorso, il PAPA,ha consacrato la russia,al cuore IMMACOLATO dELLA MADONNA. Mi sembra che attualmente la russia sia un baluardo contro questa europa non dei popoli ma delle elitte FINANZIARIE, CHE CI STANNO DISTRUGGENDO. CLICCATE ME-MMT è LA MAROECONOMIA CON 100 ANNI DI STORIA, DIVULGATA IN ITALIA DAL GIORNALISTA PAOLO BARNARD.

curatola

Lun, 03/03/2014 - 18:31

l'ipocrisia ed il moralismo dei sinistri è noto ma vale la pena di ribadirlo sempre perché entri nella testa delle anime belle che ancora credono nel sole dell'avvenire rosso e non votano loro contro.

Anonimo (non verificato)

Il giusto

Lun, 03/03/2014 - 18:39

Alla povera rossana...immagino che feltri avesse ragione anche quando,la settimana scorsa,scrisse questo articolo:""Anche Berlusconi è stato bravissimo nel catturare il consenso, nella vendita. Il Cavaliere è stato un gran venditore, peccato che non avesse il prodotto. Non ha mai avuto la vocazione del governante e non ha mai governato. Qualche legge ad personam... e nemmeno andata a buon fine. Con un aggravante: che mentre cercava di fare, delegava. Affidare a un ex socialista come Giulio Tremonti la realizzazione della rivoluzione liberale è una contraddizione in termini"...

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 03/03/2014 - 18:42

È incredibile che ci sia ancora chi possa ritenere Putin un comunista. Comunista è quel piciomolle di baraccahusseino' bamba, e gli americani si ritroveranno a far la fine che a suo tempo fecero fare ai nativi, relegati in riserve e assediati da ispanici e sud americani vari

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Laura64

Laura64

Lun, 03/03/2014 - 23:11

La differenza tra Putin e i nostri politici è che lui difende i cittadini con passaporto russo, noi invece li rimandiamo indietro...vedi caso Marò. Il 25 ottobre 1983 le truppe americane iniziavano l'invasione dell'isola caraibica di Grenada con la scusa di salvare 100 studenti americani nel college dell'isola, perché loro possono agire seguendo la Dottrina Monroe e Putin no? Il problema Ucraina è un'operazione di distrazione, consiglio di osservare il dispiegamento di truppe americane verso il Corno d'Africa senza parlare della primavera venezuelana.

piedilucy

Lun, 03/03/2014 - 23:49

rapax4 che dire ha ragione in toto

Mariya

Mar, 04/03/2014 - 03:09

Io pensavo che finalmente aprirete gli occhi, invece, no, siete cecchi perche lo volete essere, e questo é patologico.. Non so se avete visto come sono stati trattati i manifestanti in Russia che dicevano no alla guerra. Mi sembra che qualcuno di voi ha la nostalgia di Mussolini? Avete bisogno della mano forte? La Russia sta regalando a destra e a sinistra in Ucraina i passaporti, ve lo dà pure a voi, che aspettate?!

Ritratto di Laura64

Laura64

Mar, 04/03/2014 - 11:31

Cara Mariya, non ti preoccupare di cosa vedono i nostri occhi tanto ci pensa il nostro grande Presidente Napolitano quando dichiara:"La posizione italiana sulla crisi in Ucraina ha trovato importanti convergenze a livello europeo, in particolare con la posizione tedesca". Non ne avevo dubbi! L'Italia non ha mai una sua posizione,(Marò docet), purtroppo l'unica convergenza che possiamo permetterci in politica estera è sempre ad angolo retto...

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 04/03/2014 - 13:36

Chi e' contro Putin , normalmente ci fa grandi affari economici .Ed e giusto cosi.Noi fessachiotti dobbiamo intensificare i nostri contatti con la Russia .Ne avremmo da guadagnare sia sul lato económico sia sul lato morale.

oks11

Mar, 04/03/2014 - 16:56

sono d'accordo con Mariya al 100%,non ce peggior sordo che non vuole sentire.Se siete cosi fedeli al Putin per che non chiedete asilo politico per andare vivere da Grande Zar.,no anzi piantate di parlare e fatela la rivolta come hanno fatto finti(cittadini di Crimea)e dimostrate come amate e volete andare con la Grande Madre Russia

oks11

Mar, 04/03/2014 - 16:56

sono d'accordo con Mariya al 100%,non ce peggior sordo che non vuole sentire.Se siete cosi fedeli al Putin per che non chiedete asilo politico per andare vivere da Grande Zar.,no anzi piantate di parlare e fatela la rivolta come hanno fatto finti(cittadini di Crimea)e dimostrate come amate e volete andare con la Grande Madre Russia

benny.manocchia

Mer, 05/03/2014 - 13:51

I comunisti italiani hanno dimenticatodi dire che le forti nevicate,le alluvioni che hanno colpito di recente l'Italia,sono tutte ma proprio tutte colpa di Silvio Berlusconi...Che miseria in Italia! un italiano in usa