"Quattrocchi, eroe scomodo e dimenticato da dieci anni"

L'ex compagno di prigionia in Irak, dove Fabrizio fu ucciso dagli insorti nel 2004: "Ignorato dalla stessa patria a cui ha dedicato gli ultimi istanti di vita"

«Ammetterlo fa molto male eppure a dieci anni dal suo assassinio l'Italia s'è dimenticata di Fabrizio Quattrocchi. Gli hanno dedicato qualche piazza, ma poi tutto è finito lì. Di Fabrizio non c'è più memoria. Nessuno sembra volerlo ricordare». Dieci anni dopo esser stato barbaramente trucidato in Irak, dieci anni dopo essersi strappato il bavaglio e aver urlato ai propri assassini “Vi mostro come muore un italiano”, Quattrocchi rischia di esser dimenticato dalla stessa patria a cui ha dedicato gli ultimi istanti della propria vita. Per il governo e le istituzioni italiane Fabrizio Quattrocchi è ormai un illustre sconosciuto. Un caduto scomodo e dimenticato. Un morto indegno d'esser ricordato. Come ricorda in quest'intervista al Giornale il suo compagno di prigionia Salvatore Stefio, oggi nessuna istituzione ricorderà Quattrocchi, assassinato il 14 aprile di dieci anni fa dopo esser caduto nelle mani di gruppo di insorti iracheni assieme a Maurizio Agliana e Umberto Cupertino e allo stesso Stefio. «Poco fa ho chiamato Maurizio Agliana che è in contatto con la sorella di Fabrizio e gli ho chiesto se sa di qualche manifestazione ufficiale per il decimo anniversario della morte. Anche secondo lui autorità e istituzioni non hanno organizzato nulla. Fa niente, ci siamo abituati. Lo ricorderemo io, Maurizio e Umberto Cupertino riunendoci con la sorella davanti alla tomba di famiglia a Genova. Sarà una cerimonia intima e privata. Del resto il mancato ricordo rientra nel clima di questo paese. Non è neppure una novità».

Eppure Quattrocchi è medaglia d'oro al valore civile decorato da Azeglio Ciampi.
«In Italia molti ci reputano solo mercenari interessati ai soldi. Penso sia un atteggiamento motivato politicamente».

La Corte d'Assise di Roma ha anche sentenziato che l'esecuzione non fu un atto di terrorismo.
«Lo so e ne sono rimasto indignato. Ancora non mi spiego come sia stato possibile pronunciare quella sentenza. Non trovo motivazioni logiche».

Cosa successe quel giorno?
«Non immaginavamo nulla. Erano passate 48 ore dalla cattura ed eravamo stati trasferiti in una seconda prigione. Eravamo seduti a terra in una stanza completamente vuota e spoglia con una finestra oscurata da una pesante tenda. Ci avevano già prelevato per interrogarci, quindi quando vennero a prenderlo non pensavamo volessero ucciderlo».

Qual è l'ultimo ricordo di Fabrizio?
«Ricordo il suo sorriso. Quando vennero a prenderlo lui si alzò e ci salutò con un sorriso. È l'ultima immagine di lui. Me la porterò dentro per sempre».

Quando capiste che era stato ucciso?
«Solo una volta libero appresi le circostanze della sua morte. Le raccontò chi fece arrivare all'intelligence le coordinate della nostra prigione. Gli altri ci avevano sempre detto di averlo rilasciato. Quando mi dissero di quell'ultima sua frase pronunciata davanti agli assassini non faticai a crederci. Una sola settimana con lui mi è bastata per capire di che pasta era fatto: generoso, pronto a sacrificarsi per quello in cui credeva».

Perché proprio lui?
«Me lo sono sempre chiesto. Lui non era stato né irruente, né provocatorio. Si comportò come tutti noi. Forse presero lui perché aveva il tesserino rilasciato dalle autorità americane mentre noi non avevamo ancora ritirato i nostri. Forse presero il primo che capitava perché avevano delle rivendicazioni politiche e volevano dimostrare di far sul serio».

Un misterioso Yussuf raccontò al «Sunday Times» di aver partecipato all'assassinio di Fabrizio. Pensa lo stiano ancora cercando?
«Durante il primo periodo della prigionia era sempre con noi. Parlava un discreto italiano e non era iracheno. Probabilmente veniva dal nord Africa e sembrava conoscere l'Italia. Abbiamo raccontato tutto ai carabinieri, ma non so se sia mai stato identificato. E non so se qualcuno lo stia cercando».

Ha mai guardato il filmato dell'uccisione?
«L'ho guardato e ho provato tanta rabbia, ma adesso è diverso. Ho deciso di trasformare quell'esperienza in qualcosa di utile. Organizzo corsi di sopravvivenza in cui insegno ad affrontare situazioni di prigionia simili a quelle provate in quei 58 giorni. È il mio modo per ricordare Fabrizio e donare un po' della sua memoria agli altri».

Commenti

mario micheletti

Lun, 14/04/2014 - 09:04

quattrocchi dimenticato forse dai dal nostro governo ma non da noi italiani

mario micheletti

Lun, 14/04/2014 - 09:05

quattrocchi dimenticato forse dai dal nostro governo ma non da noi italiani

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 14/04/2014 - 12:54

ma sapete almeno che compiti aveva Quattrocchi armato in in paese all'estero in guerra? mario micheletti io non lo so ma ragionate prima di scrivere o non sapete un cazzo di lui?

Ritratto di Markos

Markos

Lun, 14/04/2014 - 16:29

franco-a-trier_DE - ti trovo a commentare su tutto ad ogni ora del giorno non sarai anche tu un imbucato nel posto statale in odore di parassitismo....

ilfatto

Lun, 14/04/2014 - 16:30

da quello che so era andato li di sua volontà per guadagnare 10.000 EURO al mese! gli eroi sono altri, lui ha rischiato per denaro e gli è andata male, pace all'anima sua!

Ritratto di ventavog

ventavog

Lun, 14/04/2014 - 16:30

herr trier, pensa ai casi tuoi e non offendere i nostri eroi. pensa a quello che hanno fatto i tuoi "eroi" e taci

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 14/04/2014 - 16:36

Tutto in linea perfetta con le innumerevoli testate di sinistra, soliti esterofili che rinnegano e dimenticano gli eroi nazionali. Che sputano sul nostro paese con regolarita' per interessi di politica interna e poltrone. Potrebbero i comunisti ri-studiarsi un po Oberdan, Daminao Chiesa, Fabio Filzi e Cesare Battisti, Nazario Sauro, Enrico Toti etc. Si ri-studiare pure la storia di chi lascio' l'austria per arruolarsi con l'esercito italiano, chi ha dato la vita con grande onore per l'Italia, altro che coloro che oggi, mercenari, combattono per soldi in missioni dove vengono strapagati, e molti senza alcun ideale patriottico. Vergogna esterofili, austrofili, germanofili. Guardacaso nessuno si sente egiziano o greco ...

Ritratto di ashton68

ashton68

Lun, 14/04/2014 - 16:38

Onore a Fabrizio Quattrocchi

ilfatto

Lun, 14/04/2014 - 16:42

@Markos...e tu bananiota?

Agus

Lun, 14/04/2014 - 16:42

X franco-a-Tier Quello era un Italiano ben differente da te cruccaccio che non perdi occasione per sputare sull`Italia, lavati la bocca prima di parlare di un vero Italiano, onore a lui

Dario40

Lun, 14/04/2014 - 16:45

purtroppo Maurizio Quattrocchi non aveva la tessera del PCI o PDS o Pd, e soprattutto non era un vigliacco ! Che questo governo lo dimentichi, poco importa, l'importante è che sia rimasto nel cuore e nelle preghiere di molti Italiani. Onori a Maurizio Quattrocchi !

Ritratto di mark911

mark911

Lun, 14/04/2014 - 16:46

In questo Paese si da più importanza a un giuliani (minuscolo) con il suo estintore ...a proposito sembra che qualcuno stia pensando di fargli anche un monumento (chissà se sarà raffigurato anche il defender attaccato )

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 14/04/2014 - 16:53

ilfatto, quanti vigliacchi non avrebbero avuto il coraggio di morire come lui anche per 10K euro mese, tutto sommato e' morto comunque con onore in tempi diversi dal 1915.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 14/04/2014 - 16:54

Era uno "sporco" fascista e quindi come tale da dimenticare. Ben altra cosa sarebbe successa se fosse stato un Kompagno!!! Avremmo visto il NAPISAN piangere commemorandolo mentre si "soffiava" il naso in qualche bandiera. Saludos

scala A int. 7

Lun, 14/04/2014 - 17:07

lo stato , ossia la Muffa che e' al potere da decenni , ricorda.......don gallo

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Lun, 14/04/2014 - 17:12

....."il fatto"... se devi scrivere cretinate...tornatene subito a letto e continua a contare le pecorelle

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 14/04/2014 - 17:12

ONORE! A FRABRIZIO QUATTROCCHI UN VERO UOMO CON UN SENSO DA PATRIOTA CHE I KOMUNISTRONZI NON AVRANNO MAI! MA CHI SI É SEMPRE VENDUTO AGLI ALTRI! NON POTRÁ MAI AVERE UN SANO PATRIOTISMO SENZA MAI ESSERE UN NAZIONALISTA CIECO!.

gian paolo cardelli

Lun, 14/04/2014 - 17:13

Fabrizio Quattrocchi è morto orgoglioso di essere italiano, un sentimento che i dementi "di sinistra" non possono apprezzare.

lino961

Lun, 14/04/2014 - 17:14

Le MPD sono agenzie che fanno il lavoro sporco,quelli che, essendo pagati secondo i rischi molto alti,tolgono pendenze ai militari che,in zona di guerra,a loro volta dovrebbero assicurare tipo le scorte a politici,industriali,finanzieri ecc...,la sorveglianza ad edifici sensibili,appoggiare,in caso di necessità su richiesta del comando generale,gli stessi militari in scontri a fuoco con i terrorosti,in Afghanistan dall'inizio della guerra sono deceduti 360 americani delle truppe in missione ma di contractors ne sono morti 430 per quello che si sà perchè non tutte le agenzie danno notizie certe sulle perdite,questi uomini e donne che fanno quel lavoro,come il grande QUATTROCCHI,hanno palle d'acciaio,mi ricorderò sempre la fine che fecero 3 uomini e 2 due donne della BlackWater in Iraq!

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 14/04/2014 - 17:15

franco-a-trier_DE: mi sa che Lei, nella vita, sia solo come il Suo commento ... tre righe nel deserto. "“Vi mostro come muore un italiano”" si rammenti di fronte a "cosa" pronunciò quelle parole. E non si sono sentiti cattivi odori ..(anche se normali, in quelle circostanze).. come invece il Suo commento EMANA!

82masso

Lun, 14/04/2014 - 17:16

Fosse morto sul Piave davanti all'invasore mai appellativo sarebbe più appropriato. Ma trattandosi di un personaggio morto in terra straniera ed essendoci là sotto lauto compenso e da etichettare come mercenario, l'onor di patria è altra cosa.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 14/04/2014 - 17:16

@arkos, ma perchè ce l'hai così tanto con gli statali? Ti è andato male qualche concorso pubblico perchè non sai nè leggere neè scrivere?

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 14/04/2014 - 17:18

No! Noi italiani non abbiamo dimenticato, ne lui ne tutti gli altri. Non dimentichiamo nemmeno chi è prigioniero ingiustamente in India.

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 14/04/2014 - 17:19

FABRIZIO QUATTROCCHI, PRESENTE!

Ritratto di Sforza_Italia

Sforza_Italia

Lun, 14/04/2014 - 17:20

Non esistono morti di destra o sinistra, non la mettiamo ancora in politica, sforzatevi. E' un eroe e va ricordato per quello che è, uno che si sentiva orgoglioso di essere Italiano. Occorre per questo dargli il merito che gli spetta, come a tutti quelli che lo hanno fatto per lo stesso motivo, per servire la patria

Ritratto di marione1944

Anonimo (non verificato)

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 14/04/2014 - 17:21

@hernando45: esattamente, non va certo celebrato!

tudai53

Lun, 14/04/2014 - 17:24

Dispiace dirlo, ma era semplicemente un mercenario! Pace alla sua anima!

Corsicana77

Lun, 14/04/2014 - 17:31

Io non ho dimenticato Fabrizio. E' stato grande, mi ha fatto sentire orgoglioso di essere suo Compatriota. Onore a Fabrizio Quattrocchi. Un abbraccio alla Sua Famiglia. Grazie Fabrizio. E grazie anche a Il Giornale per averlo ricordato.

ilfatto

Lun, 14/04/2014 - 17:32

@spectrum..sapeva cosa rischiava, ora per favore non mi racconti che era li per portare la democrazia in quel paese..le favole lasciamole ai bambini..come dicevo, pace all'anima sua..

vittoriomazzucato

Lun, 14/04/2014 - 17:33

Sono Luca. Ma esponente politici di sinistra avanzarono l'ipotesi che FABRIZIO QUATTROCCHI fosse un mercenario e quindi pagato anche per morire. E' una VERGOGNA volerlo dimenticare. CONDOGLIANZE ANCORA alla FAMIGLIA. GRAZIE.

mila

Lun, 14/04/2014 - 17:34

Ma siete proprio populisti e euroscettici. L'epoca degli Stati nazionali (come l'Italia) e' finita (parole di Van Rompuy), e quindi anche il patriottismo non deve piu' esistere.

elalca

Lun, 14/04/2014 - 17:36

#82masso: è più forte di lei, non riesce a non dire cazzate!

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 14/04/2014 - 17:37

ma cos'è che vi piace di questa storia? che fosse un mercenario? che "avesse le palle"? che è morto con quella frase da tamarro? riposi in pace, ma gli eroi sono tutta un'altra cosa....

gian paolo cardelli

Lun, 14/04/2014 - 17:43

tudai ed altri: quando si sta politicamente accanto a chi ha dedicato un'aula parlamentare a quel teppisto di Antonio Giuliani non si ha alcun titolo per commentare il modo in cui è morto un patriota vero.

Massimo Bocci

Lun, 14/04/2014 - 17:44

Mai dimenticato e sempre ONORE IN ETERNO, a questo civile ed eroico LAVORATORE COMBATTENTE, che ha dimostrato chi veramente sono i veri ITALIANI!!! Che si assumono, sempre in prima persona gli oneri e i rischi della proprie scelte!!! Onore a Quattrocchi e alla sua famiglia di veri Italiani!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 14/04/2014 - 17:45

Forse che non era di sinistra?????@ tudai53 egregio io penso che tutti i lavoratori siano più o meno mercenari,quindi caro kompagno era forse semplicemente un lavoratore!!!Gloria a Quattrocchi.

mizio49

Lun, 14/04/2014 - 17:45

Caro franco-a-trier_DE lascio a te la commemorazione di quelli alla Carlo Giuliani ma, al di là di tutte le considerazioni che si possono fare, io mi tengo quella di Quattrocchi.

angelomaria

Lun, 14/04/2014 - 17:45

IO NO! sono i disgraziati del nassaria100 epiu' quelli che si dovrebbero con tanta vregogna ricordare!!

gian paolo cardelli

Lun, 14/04/2014 - 17:45

tudai ed altri: quando si sta politicamente accanto a chi ha dedicato un'aula parlamentare a quel teppisto di Antonio Giuliani non si ha alcun titolo per commentare il modo in cui è morto un patriota vero.

angelomaria

Lun, 14/04/2014 - 17:47

COME PUOI SCORDARE LA SUA ULTIMA FRASE COSI' MUORE UN'ITALIANO!!!!

gian paolo cardelli

Lun, 14/04/2014 - 17:49

bassfox, dopo aver dafinito "da tamarro" quella frase stracci la sua carta di identità: non ha alcun titolo di considerarsi italiano! E ci saluti quel delinquente di Giuliani, mi raccomando!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 14/04/2014 - 17:51

Cosa era andato a dare in Iraq non mi interessa. Ha dimostrato ad una nazione di miserabili e vigliacchi cosa sono le palle. Quindi tutti gli italiani onesti non lo dimenticheranno. Per i sinistronzi l'eroe e' giuliani, e questo basta.

angelomaria

Lun, 14/04/2014 - 17:52

SE SOLO AVVESSIMO UN GOVERNO ELETTO DSL POPOLO QUESTO NON SAREBBE SUCCESSO INVECE SIAMO SOTTO OCCUPAZIONE COME LACRIMEASOLO CHE DA NOI HANNO USATO INTRIGHI E GIOCHI DI POTERE LO SCHIFO E LA MIA VERGOGNA CON QUELLA DI TANTI COME ME' CONTINUA!!!!RIDATECI CHI REALMENTE ELETTO ASSASSINI DEL DIRITTO E DELLA DEMOCRAZIA VILI SERVI DELLA SINISTRA!!!!!!

Raoul Pontalti

Lun, 14/04/2014 - 17:53

E' morto con onore e da coraggioso, dunque da eroe Fabrizio Quattrocchi ed è giusto ricordarlo, anche perché ha riscattato la vigliaccheria di altri (tra cui proprio in Iraq quella dei responsabili nostrani della strage di Nasiriyya). Morì da eroe ma fu un eroe, posto che il ruolo che ricopriva, di prezzolato per azioni più o meno sporche che gli Yankees affidavano a privati alla faccia del diritto internazionale, non può certo dirsi eroico ma al contrario squallido.

Chanel

Lun, 14/04/2014 - 17:58

In un paese che trasforma in eroe Carlo Giuliani è preferibile essere dimenticati e restare nel cuore di chi, pur non conoscendolo, ha provato profondo rispetto per un uomo che ha gridato al mondo intero l'orgoglio di essere italiano. Certa parte politica preferisce invece lo sputtanamento perenne di tutti quelli che non la pensano come loro.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 14/04/2014 - 18:00

"CARO" Bassfox. Forse non celebrato, ma almeno RICORDATO dallo stato!!!! Saludos

Sabino GALLO

Lun, 14/04/2014 - 18:05

Ci sono ancora tanti italiani che sentono l'orgoglio di esserlo. Fabrizio è morto da eroe, da italiano coraggioso. Non sarà mai dimenticato. Qualcuno esprime dei commenti irripetibili? Non importa, meglio non tenerne conto ! Onore alla Medaglia d'Oro Fabrizio Quattrocchi! Ed un affettuoso saluto alla sua famiglia ed ai suoi amici che gli furono vicini.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 14/04/2014 - 18:07

@bassfox - il tuo è uno dei commenti più disgustosi. 'Frase da tamarro', non meriti neanche che con te si sprechi il lancio di liquido osmotico, secreto da certe ghiandole poste nella zona inferiore della testa.Continua a strisciare nel fango, che è il tuo habitat naturale.

Ritratto di pietrom

pietrom

Lun, 14/04/2014 - 18:13

Volendo dividere le persone in due gruppi, nel primo ci metto Quattrocchi e Calipari, nell'altro Giuliani e Sgrena. I primi, in un modo o nell'altro, che sacrificano la propria vita. I secondi che la perdono meritatamente o la salvano facendola perdere a chi vale mille volte piu' di loro!

nonna.mi

Lun, 14/04/2014 - 18:17

Un elogio al Giornale per il doveroso ricordo di questo Italiano esemplare: ha avuto coraggio e dignità per la sua Patria : si sentano miserevoli tutti quelli che sanno solo sfruttare finanziariamente il proprio Paese,tradendo ogni valore umano per la loro egoistica convenienza privata. Onore a Quattrocchi da me, nonna ipotetica anche sua: Myriam

Roberto Casnati

Lun, 14/04/2014 - 18:19

Il nostro paese non è ne è mai stato riconoscente verso i propri eroi. Solo il Facismo fu riconoscente e, da quel riconoscimento, trasse la spinta, lo slancio per conquistare il potere. I codardi catocomunisti non amano gli eroi, anzi, li temono e, quindi, li dimenticano al più presto. Gli eroi sono sempre scomodi per gli ignavi, sono scomodi per i vigliacchi e per i codardi, sono quindi scomodi per i comunisti e per i cattoqualchecosa senza palle. Tutto ciò però mi rattrista ed è ulteriore motivo per vergognarmi d'essere italiano!

bruna.amorosi

Lun, 14/04/2014 - 18:21

KOMPAGNI FATE SCHIFO ..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 14/04/2014 - 18:25

si Markos sono un tipico italiano parassita.Agus imbecille io non sono mai stato armato in un paese straniero in guerra,in Italia si dato che ero autorizzato a portare una arma ma non all'estero bifolco.Hernado45 un fascista non direi visto che lavorava per gli yankees.Pascuale.Esposito quale onore quale patriotismo non sai che lui lavorava per una multinazionale americana? mica per la Italia.Onore forse se fosse stato al tuo paese visto che a Napoli vi ammazzate come i rospi mentre state prendendo un caffè al bar.

82masso

Lun, 14/04/2014 - 18:29

elalca... Mi spieghi lei allora, argomenti invece di scrivere parole semplici per menti semplici come la sua... La verità fà male è falsi patrioti da quattro soldi di questo giornale!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 14/04/2014 - 18:34

Quattrocchi era un mercenario al soldo degli usa. http://it.wikipedia.org/wiki/Compagnia_militare_privata Diritto internazionale[modifica | modifica sorgente] La Terza Convenzione di Ginevra (GCIII) del 1949 non riconosce la differenza tra fornitori della difesa e CMP; definisce una categoria chiamata supply contractors. Se questi ultimi siano stati muniti (dall'esercito cui si affiancano) di un valido documento identificativo, hanno diritto allo status di prigioniero di guerra in caso di cattura. (GCIII Articolo 4.1.4). Se il contractor partecipa ai combattimenti, comunque, può essere classificato come mercenario (Protocol I Additional to the Geneva Conventions (Protocol I) Articolo 47.c), a meno che non ricada in un'esenzione alla clausola dell'articolo 47. Se i contractors catturati vengono riconosciuti mercenari, sono combattenti illegittimi, e perdono il beneficio di essere considerati prigionieri di guerra. ------------------------------------------- prima di scrivere kazzate documentatevi. Questo contratto valeva per gli usa cittadini residenti in usa non per stranieri.Leggetevi gli aricoli prima.

pol

Lun, 14/04/2014 - 18:35

@luigipiso: "@arkos, ma perchè ce l'hai così tanto con gli statali? Ti è andato male qualche concorso pubblico perchè non sai nè leggere neè scrivere?" Lasci stare di commentare o parlare della lingua italiana visto che in due frasi ha sbagliato metà degli accenti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 14/04/2014 - 18:35

CARISSIMO Bassfox. Celebrato magari no,ma almeno ricordato dallo stato. Quello stesso stato che ogni anno si ricorda della liberazione della Sgrena per esempio!!! Saludos

Giampaolo Ferrari

Lun, 14/04/2014 - 18:36

Onore a lui e tutti quelli come lui,per avere risalto e commemorazioni dovrebbe essere stato un frustrato di sinistra.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 14/04/2014 - 18:42

franco trier ma pensi ai "suoi" eroi...quali mengele, himler goebles..ognuno ha i "suoi" anche gli Italiani rinnegati

Charles buk

Lun, 14/04/2014 - 18:42

Ricordo ancora le sue parole. Alla faccia di quei 4 mentecatti di secessionisti...

Giacinto49

Lun, 14/04/2014 - 18:45

Per l'immagine dell'Italia nel mondo molto meglio Quattrocchi delle simone e della sgrena. Checchè checche ne dicano!

82masso

Lun, 14/04/2014 - 18:46

Cioè un'uomo che ha scelto di propria volontà di lavorare come contractors che sarebbe una compagnia militare privata e cioè un'impresa che fornisce consulenze o servizi specialistici di natura militare, talora assimilabili alle prestazioni dei mercenari, sotto lauto compenso e per servire un paese straniero (Stati Uniti) in terra straniera (Iraq) giusto per puntualizzare per della gente qui è un eroe! ripeto quelli dell'Eccidio di Cefalonia sono eroi, i fanti del Piave sono eroi Quattrocchi è morto solo per denaro indi per cui è un mercenario! chiuso, stop, fine!

zadina

Lun, 14/04/2014 - 18:46

Quattrocchi se avesse messo la parolina magica compiacente ai sinistroidi che occupano tutti i posti di potere nelle amministrazione pubbliche politiche e cioè vi ( faccio vedere come muore un COMUNISTA italiano ) allora sarebbe stato commemorato come eroe nazionale da tutta la stampa e T.V. naturalmente sinistroide in tutti gli anniversari, dal momento che non ha detto la parolina magica è da dimenticare e per qualcuno pure da disprezzare, non ò mai visto o sentito commemorare ricordare il CARABINIERE vero eroe SALVO D'AQUISTO si è auto accusato e subito la fucilazione per un attentato mai commesso per salvare civili innocenti caduti in una rappresaglia fatta dall'esercito tedesco mentre i veri colpevoli dell'attentato stavano al sicuro e ben lontani dal luogo del misfatto...........

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 14/04/2014 - 18:47

CHIEDO SCUSA MA OGGI QUI DOVE VIVO NEL TERZO MONDO NON STA FUNZIONANDO INTERNET,quindi rischio di ripetermi, ma ci tengo. CARISSIMO BASSFOX,celebrato magari NO,ma almeno ricordato dallo stato SI. Quello stesso stato che ogni anno si ricorda della liberazione della Sgrena per esempio!!!! Saludos

Anonimo (non verificato)

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Lun, 14/04/2014 - 18:58

Non siete soltanto voi a ricordarlo , sono tantissimi gli italiani che non scorderanno mai quelle parole , per quanto riguarda le istituzioni , lasciamo perdere , meglio non commentare .

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 14/04/2014 - 18:59

Abbiamo dimenticato come è morto un italiano? Dieci anni fa fu ucciso Quattrocchi: "Fu medaglia al valore. Ma oggi a ricordarlo saremo solo i suoi tre amici e la sorella" Vero, ma si ricordano delle tante vittime che, grazie “ Re Giorgio Marx I II ” Monti, Letta e Renzi, Governi non eletti dal Popolo, hanno sulla coscienza migliaia di poveri cristi suicidi di Imprenditori, Commerciati ed Operi che per mancanza di lavoro o che gli stessi Governi non pagano i debiti, ma si comportano pure da usurai, mettendogli anche i ceppi finanziari o per un solo centesimo non pagato all'Inps negargli di partecipare agli appalti: ccheskì, ciarlano ciarlano; faremo questo e quello, ma all'orizzonte si devono pagare solo tasse! Mentre il Diritto in Italia è sospeso da una Magistratura al limite della sopportazione ed una UE arrogante che nega a Berlusconi l'urgenza del ricorso di candidarsi? Via dall'Euro o fuori dalla UE che ci ha impoveriti?

Ritratto di UomoVitruviano

UomoVitruviano

Lun, 14/04/2014 - 19:00

la memoria dei morti va sempre rispettata, ma bisgnoa sottolineare che i 4 erano dei semplici mercenari andati li per ragioni economiche............

82masso

Lun, 14/04/2014 - 19:18

zadina... Se paragoni Salvo D'Acquisto con Quattrocchi hai varamente tanta confusione nella tua testa.

mario micheletti

Lun, 14/04/2014 - 19:22

franco a trier de si lo sapiamo sai tutto tu a quello che ai scritto sei il tipico quaqqueraqua

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 14/04/2014 - 19:29

Onore a Fabrizio Quattrocchi!!

giovanni PERINCIOLO

Lun, 14/04/2014 - 19:35

Gli eroi per certi italiani sono le sgrena et similia! Onore a Quattrocchi! e ........ alle sgrena et similia!

tudai53

Lun, 14/04/2014 - 19:39

gian paolo cardelli, patriota!!! sei malato cronico!! prenditi un vocabolario e riguardati cosa vuol dire sia la parola PATRIOTA sia la parola EROE, si trattava di un mercenario e nemmeno lo ha fatto per l'Italia, dispiace per la sua morte, ma eroi e patrioti sono altri, sicuramente non lui!

pesciazzone

Lun, 14/04/2014 - 19:39

MACCHE' EROE DEL CAVOLO!!!!!!!! Sono altri gli eroi!!!! CALIPARI era un eroe, uno che va a fare il suo lavoro di FUNZIONARIO DELLO STATO, non uno che decide di andare dove c'è la guerra PERCHé SI GUADAGNANO UN SACCO DI SOLDI!!!!!! Quelli che muoiono in un cantiere perchè il PADRONE non vuole spendere soldi per la sicurezza, quelli sono EROI, mica quattrocchi il mercenario....

fraktal

Lun, 14/04/2014 - 19:42

Il 29 marzo del 2013 è stato il decimo anniversario della morte del dottor Carlo Urbani, un eroe che ricorderò per sempre! Nulla mi lega personalmente a lui, ma è stato un esempio di grande altruismo. Purtroppo molti si sono dimenticati di lui, come io, lo dico in tutta onestà, mi ero dimenticato di Fabrizio Quattrocchi. Non è questione di destra o di sinistra: il problema è che oggi il termine eroe è assolutamente inflazionato, è la nostra sensibilità individuale a farci ricordare un esempio piuttosto che un altro! Io personalmente preferisco gli eroi come Carlo Urbani!

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 14/04/2014 - 19:43

bassfox Quattrocchi non dice "come muore un patriota, un fascista, o un compagno" DICE COME MUORE UN ITALIANO, e lo dice "purtroppo" anche per spazzatura come te' e come piso, o come il fatto(trier e' tetesco..)" bassfox comunque non preoccuparti essendo pura merda non comprendi quelle frasi..

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 14/04/2014 - 19:58

non c'entra una mazza se erano "mercenari" comunque erano li per proteggere convogli e proprieta si chiama sicurezza in zone di guerra, i mercenari per i celebrolesi che non capiscono sono truppe al soldo di privati usate prevalentemente in azioni di guerra e guerriglia, idioti! la sicurezza delle banche e dei portavalori cosa sono mercenari? cretini! no di certo, bene quello lo facevano in iraq, ovviamente ben pagati( legittimo),perche' ad alto rischio! in teatro di guerra, un lavoro come un altro..ma ai celebrolesi di sinistra non entra in zucca, loro capiscono le molotov, le fionde, le sbarre nelle piazze Italiane..ovv gratis..idioti 3, e comunque medrcenario, portantino, soldato, o medico quella frase DAVANTI ALLA MORTE RIMANE, ma queste cose sinistracci schifosi non le comprendete, non le comprenderete mai, sono valori TROPPO ALTI PER VOI, usi a colpire alle spalle e sputare sui cadaveri, Grazie Quattrocchi per avermi fatto sentire orgoglioso di ESSERE ITALIANO. IL TUO SPIRITO SPLENDA DOVE STAI ADESSO

Ritratto di Giandorico

Giandorico

Lun, 14/04/2014 - 20:03

Un ricordo commosso di Fabrizio Quattrocchi. E quoto #Markus quando ha affermato che quello scemo di Trier è un impiegato statale. Dalla risposta dello scemo pare di sì, e sembrerebbe logico pure per me, che tanto poco considero la categoria generale degli impiegati statali, che non stento a credere che possa annoverare fra le proprie fila merdesecche come Trier (ma che ca@@o di nick..., manco uno scemo come lui....) o @il fatto (un altro) o @luigipiso (finale col botto, anzi con la scorreggia....).

Ritratto di Vizegraf

Vizegraf

Lun, 14/04/2014 - 20:05

L'ho già scritto in altra circostanza, la questione non è se fosse o meno un mercenario, ma il fatto che sia morto da uomo coraggioso e questo non è accettabile dai codardi perchè evidenzia ed accentua la loro vigliaccheria, questa è la ragione per cui questi ultimi tendono a sminuire il comportamento di Fabrizio Quattrocchi descrivendolo come venale e quant'altro. Quanto al sig. Franco da Treviri credo di aver avuto ragione a descriverlo come uno "scodinzolante repubblichino di Salò". Vg.

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 14/04/2014 - 20:14

che apettarsi da uno stao di dittarura comunista,gli eroi sono quelli dela NOTAV e centri sociali, con un president cheesultava ai fatti d'Ungheria,sono vecchio ma ho buona memoria, amo leggere la storia, TALIN+MAO circa 160 miloni di mori in nomedel comunismo, che aspettarsi ?un altro GIULIANI o BATTISTI ?povera patria mia ...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 14/04/2014 - 20:23

Uomo Vitruviano cosa mi racconta di tutti i dipendenti che per ragioni economiche fanno la guardia del corpo di quelli che affamano gli italiani tipo parlamentari,giudici,figli di parlamentari ecc.?? Di quelli che lavorano per i soldi come tutti,questi secondo lei non sono mercenari?????Non sono komunisti questo è il problema altrimenti li avresti osannati come il tipo dell'estintore.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 14/04/2014 - 20:43

Rapax questi mengele, himler goebles, lavoravano per la Germania non per un paese straniero,documentatevi prima di scrivere kazzate comunisti di merda.Infine cosa vi aspettate che Dell'Utri viene in Italia? lo lascino venire in Italia? è andato in Libano perchè li sicuramente ha degli appoggi influenti , andrà in galera come è andato Berlusconi svegliatevi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 14/04/2014 - 20:49

vogliamo italiani che sappiano vivere non morire.

giovannibid

Lun, 14/04/2014 - 20:55

NON E' LA PATRIA CHE LO IGNORA ma i POLITICATI VIGLIACCHI CHE CI GOVERNANO e i traditori rossi dentro e neri fuori che VERGOGNOSAMENTE offendono la nostra NAZIONE ed il POPLO VIVA I VERI ITALIANI VIVA LA LIBERTA'

ilfatto

Lun, 14/04/2014 - 21:03

@Giandorico...dlin dlon...Trier è una città tedesca...per la serie sono ignorante ma penso di essere intelligente, vizio molto comune in questi lidi bananieri...

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 14/04/2014 - 21:47

Nel cuore degli italiani che amano la propria Patria sarà sempre ricordato Fabrizio Quattrocchi così come gli inutili caduti a Nassirya. Nella mente ipocrita delle nostre Istituzioni nazionali, viceversa, ricordano con ipocrisia qualunque cosa li faccia passare per italiani sotto la bandiera nazionale o vicino a qualche corona per martiri di cui non gli importa un fico seco e non per europeisti, salvo poi a fare unicamente gli interessi di chi tira le fila dell'Europa, cioè le Banche private e gli speculatori.

Ring

Lun, 14/04/2014 - 21:53

se prima di morire avesse invocato a maometto o ai matrimoni gay, la sinistra mentecatta che (illegalmente) ci governa gli avrebbe eretto una statua di 15 metri

moichiodi

Lun, 14/04/2014 - 21:57

è tempo di elezioni. ricordare quel martirio chissà se può portare qualche voto. il giornale è senza scrupoli.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 14/04/2014 - 22:22

@pol Visto che si impegna tanto con la lingua italiana, ci aggiunga qualche virgola ogni tanto. Secondo lei questo è un luogo dove usare i formalismi sintattici della nostra lingua? Io credo di no. Credo sia solo il luogo per qualche Giandorico qualunque, i soliti sfigati. @Giandorico, la prossima volta potresti essere più "circoinciso", anzichè sparare frasi incomprensibili, se non l'invidia che ti rode il fegato? Oh come bello leggere tipi come te. CI si gode ad essere statali.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 14/04/2014 - 22:49

NON E'IL POPOLO ITALIANO CHE LO HA DIMENTICATO MA SONO I POLITICI, I POTENTI, I BOIARDI DI STATO CHE LO HANNO DIMENTICATO. Non ha alcuna importanza chi fosse o chi non fosse FABRIZIO QUATTROCCHI o per quale motivo si trovasse in quei luoghi.Quello che conta è che FABRIZIO QUATTROCCHI si è dimostrato un VERO ITALIANO DI CARATTERE E DI GRANDE CORAGGIO. Da 70 anni in quà nessun Politico si è fatto immolare profferendo la frase di essere Italiano.A proposito risulta che fino ad oggi lo Stato Italiano abbia fatta una serie INCHIESTA per conoscere i veri responsabili di questo efferrato delitto e poterli così punire ?? Silenzio assoluto. Un personaggio che dovrebbe essere additato nelle Scuole Italiane di ogni grado. ONORE, quindi, a questa unica persona.

venessia

Mar, 15/04/2014 - 00:04

franco da treviri è un caparbio da comprendere con vera benevolenza. Bloccato sulla sedia davanti al tavolo non è capace di raggiungere quel piacere che i solitari agognano e si morde mani e braccia dalla rabbia e poi ancora e insiste, non è un demente,è una persona inutile che strizza tra le mani quel pezzo di cervello oramai moscio scollegato dalla mente e dal fisico.

castagna

Mar, 15/04/2014 - 00:09

Leggo commenti sconcertanti. Era armato ed era li x soldi. Ma, allora i ns soldati sono anche essi mercenari se vanno in missioni di pace xche' guadagnano il triplo che in italia.comunque essere orgogliosi di fabrizio e' un onore x noi tutti.compagni esclusi

venessia

Mar, 15/04/2014 - 00:11

Onore a FABRIZIO QUATTROCCHI e da italiano ancora grido - VIVA SAN MARCO!-

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 15/04/2014 - 01:29

L'avranno dimenticato quei conigli senza alcun senso dell'onore che passano la vita al sicuro nel grigiore delle loro miserabili tane. FABRIZIO QUATTROCCHI ERA UN UOMO VERO CHE HA VISSUTO UNA VITA VERA. I trinariciuti non hanno eroi ma solo teppisti che attaccano vigliaccamente in gruppo polizia e carabinieri.

Mike99

Mar, 15/04/2014 - 03:58

"ilfatto" sei semplicemente una carogna!! perche' uno e' pagato per fare un lavoro e' giusto che muoia? Esercito, polizia, carabinieri, la scorta di Moro, lo sono/erano! dicci tu chi sono gli eroi? chi uccideva i tedeschi a guerra finita scatenando le rappresaglie? o il giuliani come ha ricordato qualcuno qui? Non vali un centesimo del coraggio di un ITALIANO come Quattrocchi!! E tutti i politici a cominciare dal Presidente dovrebbero ricordare un Italiano soci! Certo loro prendono molto di piu' ...senza questi rischi! E sono attorniati da guardie del corpo.....pagate !!! E' vero che la mamma dei cretini e' sempre incinta!!

Tino Gianbattis...

Mar, 15/04/2014 - 05:38

Per quegli individui che si sporcano la bocca citando il termine "MERCENARIO" si rileggano la storia il macellaio giuseppe garibaldi massone mafioso pagato dalla rothschild bank ha fatto fuori un milione di nativi risalendo con i mercenari mafiosi picciotti siciliani questo territorio chiamato il Bel Paese, costruito il più terribile campo di stermini a Sulmona dove l'aspettativa di vita era d'inverno era di soli tre giorni perchè i malcapitati venivano denudati lasciati in celle dalle quali erano state tolte le finestre. I MERCENARI ITALINI in Congo hanno salvato migliaia di bambini,donne,uomini religiosi e religiose leggetevi MERCENARI edito da Mursia. Fabrizio ti ho conosciuto panettiere a GE mi davi la focaccia per mia figlia ricoverata al San Martino hai sprecato la tua vita per una patria che per come è stata fatta non mi piace hai dato una fiammata di identità nazionale che non c'è, hai offerto ideali a un popolo inesistente che ti irride e detesta perchè schiavo sottomesso e vile seduto supino in circolo a sparlare con il viso e gli occhi rivolti a terra di se stesso. Fabrizio Quattrocchi grazie per averci provato per chi non dimentica e ti ONORA sa che il tuo posto è in quell'angolo di cielo riservato a Santi Martiri ed EROI FOLGORE'

michele lascaro

Mar, 15/04/2014 - 07:49

Noi non Lo abbiamo dimenticato. Pace all'anima di Quattrocchi.

ninoabba

Mar, 15/04/2014 - 08:46

Signori non e importante perche fosse li, importante e la frase, Vi faccio vedere come sa morire un Italiano . Dimostrando l' orgoglio di essere Italiano. Cosa ormai rara in Italia, visto che ci Hanno fatto diventare un Branco di conigli, predendo, esempio da governanti, falsi incapaci, a che piu ne ha piu ne metta. A con orgoglio che me inginocchio, in fromte a questo vero Italiano, e con altrettanto orgoglio di Potere dire all sua famiglia il rammarico per la morte di un loro caro, e un vero orgoglioso Italiano

Mike99

Mar, 15/04/2014 - 11:41

Bravo "ninoabba" !! Condivido!! E' una magra soddisfazione ma la famiglia puo' veramente essere orgogliosa!!! ....e certamente scifata da certi commenti qui di quaquaraqua.....senza palle!!!! Pace all'anima sua!!

Ritratto di Giandorico

Giandorico

Mar, 15/04/2014 - 18:50

Mi ricordo di questo "Yussuf" che parlava italiano che cita Stefio, se ne discusse all'epoca. Chissà se a cercarlo si sono impegnati come hanno fatto per trovare con quante persone è andato a cena o ha parlato il "concorrente esterno" Dell'Utri, o per scovare il "quadro" regalo-bufala che per Caselli Bontate aveva fatto ad Andreotti. @Piso, merdasecca come sopra, alla testa da minorato cosa è rimasto incomprensibile del mio post? Ma sarà poi vero che sei statale? Per quanto nulla reputi la categoria, pare proprio impossibile che abbiano assunto persino uno come te, che scrive: "la prossima volta potresti essere più "circoinciso", anzichè sparare frasi incomprensibili, se non l'invidia che ti rode il fegato?" ???? Che disastro, dal "circoinciso" al resto. E, quanto al senso che parrebbe di ricavare da questo rutto digitato, uno come me sarebbe invidioso di uno come te? Senz'altro vero piuttosto il dispiacere che le tasse che pago vadano a contribuire al tuo tenore di vita, sia nell'ipotesi improbabile che tu stia a stipendio pubblico, sia in quella più verosimile che tu sia un disoccupato con a disposizione, purtroppo, la sanità pubblica. Ma la colpa non è tua, è del babbo, che quella sera altro non c'ha avuto da fare che trombare tua mamma, invece che farsi una bella pippa o andare al cinema. @Il fatto. Ma pensa. Trier è una città tedesca! Ma no, ma davvero! Il "Fatto" è che sei un coglione, ché l'osservazione a quell'altro della coppia, dei coglioni, Franco@Trier, era perché questo demente gira qui sul Forum con Nick cui ogni tanto cambia una lettera o l'immaginetta del profilo, forse perché di tanto in tanto lo bannano quando la fa troppo fuori dal vaso, e intorta in italiano da seconda elementare attorno al fatto che sta, appunto, in Germania e che qua e che là. Gli articoli de "ilGiornale" sono come la frusta d'un compressore, che quando la infili nella fogna per spurgarla fa venire fuori tutto il peggio, zecche socioprogressive, parassiti, deficienti, spesso anche dei frullati di tutto ciò, attaccati alle palle dell'Italia e di chi li mantiene.