Quel dito puntato contro la globalizzazione

Bergoglio: "Il benessere ci ha reso indifferenti, viviamo in una bolla"

Anche Lampedusa è «alla fine del mondo». Posto di confine. Lembo estremo. Ponte tra il primo e il terzo mondo. Zattera sulla speranza o sull'abisso. Da questa «periferia geografica ed esistenziale» ieri papa Francesco ha iniziato il suo magistero itinerante, denunciando «la globalizzazione dell'indifferenza» nella quale siamo precipitati e lanciando un appello al mondo intero perché certe tragedie «non si ripetano più per favore».

Quando qualche settimana fa, ha detto il Santo Padre nell'omelia della messa celebrata davanti a diecimila persone, «ho appreso la notizia degli immigrati morti in mare, da quelle barche che invece di essere una via di speranza sono state una via di morte» - il riferimento è al naufragio del 15 giugno di un'imbarcazione carica di profughi alcuni dei quali hanno tentato di salvarsi aggrappandosi alle gabbie dei tonni - «il pensiero vi è tornato continuamente come una spina nel cuore che porta sofferenza». E allora, ha continuato Francesco, «ho sentito che dovevo venire qui oggi a pregare, a compiere un gesto di vicinanza, ma anche a risvegliare le nostre coscienze perché ciò che è accaduto non si ripeta».

Durante la cerimonia il Papa ha ringraziato gli abitanti di Lampedusa e Linosa per la testimonianza di solidarietà e accoglienza. Ha rivolto un pensiero «ai cari immigrati musulmani che oggi iniziano il Ramadan con l'augurio di abbondanti frutti spirituali». Ha denunciato i «trafficanti per cui la povertà degli altri è fonte di guadagno».
Per la celebrazione penitenziale aveva scelto di persona il vangelo di Matteo, con la famiglia di Gesù che emigra per sfuggire alla strage ordinata da Erode, e la Genesi, dove Dio chiede ad Adamo «dove sei?» e a Caino «dov'è tuo fratello?». Queste domande risuonano anche oggi mentre siamo tutti disorientati, «mi includo anch'io», incapaci di custodire il nostro mondo e il nostro fratello. Ci liberiamo di ogni responsabilità come il sacerdote nella parabola del Buon Samaritano che tira dritto pensando che la sofferenza del fratello non lo riguardi. «La cultura del benessere», ha proseguito Bergoglio, ci rende «insensibili alle grida degli altri». Ci fa vivere «dentro bolle di sapone» in una condizione «che ci porta all'indifferenza verso gli altri. Anzi», ha levato la sua voce Francesco, «ci porta alla globalizzazione dell'indifferenza». Per la quale, in un certo senso, siamo tutti come «l'Innominato di Manzoni, responsabili senza nome e senza volto». Ecco perché, al termine della liturgia, prima di pregare davanti alla statua di Maria, «protettrice dei migranti e degli itineranti», il Papa ha ripetuto con profonda umiltà: «Perdono, Signore».

Grande colpo di fantasia, quello di ieri è stata un gesto dal forte carattere simbolico, con Francesco primo testimone di una Chiesa che esce da se stessa, «pastore che ha l'odore delle sue pecore». È stata la visita programmatica di un pontefice deciso a situarsi sul crinale tra disperazione e annuncio cristiano, tra dimenticanza dell'uomo e salvezza di Cristo.

Commenti

gesmund@

Mar, 09/07/2013 - 09:18

Spero che si risveglino anche le coscienze degli scafisti e soprattutto le coscienze dei governanti di quei paesi che obbligano la propria gente alla disperazione ed alla fuga dalla miseria e dalla guerra, a diventare "migranti" e "clandestini", in condizioni molto diverse da quelle dei nostri emigranti di un passato ancora recente.

Mario-64

Mar, 09/07/2013 - 09:31

Santita' ,Lei fa' giustamente il suo mestiere ,ma non dimentichi che questo benessere ce lo siamo conquistato e sudato nei secoli ,nessuno ci ha regalato nulla e nulla e' piovuto dal cielo. Nel terzo e quarto mondo ci sono un miliardo di persone senza cibo ,non e' che possiamo farli entrare tutti in Europa...

Altaj

Mar, 09/07/2013 - 10:08

La globalizzazione è cosa recente, ma prima che si affermasse l'Africa era la stessa, i capi villaggio vendevano gli schiavi ai negrieri, adesso li vendono ai trafficanti, ergo la globalizzazione non c'entra niente, sono gli africani che in 3mila anni non hanno fatto un metro sulla via del progresso. Sono rimasti ai tempi dei Neanderthal.

onurb

Mar, 09/07/2013 - 10:10

Forse il Papa dimentica quanti soldi vengono dati dal mondo occidentale ai paesi del cosiddetto terzo mondo. Sono soldi che vengono gestiti dai governi di quei paesi e finiscono nelle tasche di pochi. Un esempio per tutti: Arafat aveva il conto miliardario in Svizzera. E noi dovremmo cospargerci di cenere il capo e chiedere perdono.

aben

Mar, 09/07/2013 - 10:22

Giusto che un pontefice faccia il pastore, ma che inneschi un processo di colpevolizzazione urbi et orbi per la condizione dei clandestini è inconcepibile. L'escalation dei provvedimenti che ne conseguono ricadrà come al solito sull'Italia e sugli italiani perchè l'europa se ne frega. Poi con Boldrini e compagnucci suoi vi lascio immaginare che disastri riusciranno a fare.

friro

Mar, 09/07/2013 - 10:28

Pur provando una naturale simpatia per questo Papa mi permetto di domandare: quanti migranti e profughi ospita il Vaticano? Quanti ne vengono ospitati nelle grandi case, conventi e monasteri in cui vivono pochissimi religiosi?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 09/07/2013 - 10:28

OK, ma gradirei una soluzione concreta dal Papa. Dobbiamo mandare a nostre spese delle navi da crociera? La soluzione ottimale sarebbe rimuovere le cause della miseria, ovvero eliminare quella assurda cultura anacronistica con le buone o le cattive.

yulbrynner

Mar, 09/07/2013 - 10:33

x anurb.. sono secoli che gli occidentali sfruttano i paesi del terzo e quarto mondo e mi riferisco specialmente a britannici francesi spagnoli e portoghesi..vatti a rileggere la storia

fermamarina

Mar, 09/07/2013 - 10:38

Bergoglio il dito lo ha puntato, dichiarandoli responsabili, ai poteri occulti che, dietro l'ANONIMATO, dirigendo l'economia mondiale, provocano determinate situazioni, e questo secondo me, la vera denuncia, la più importante. Riguardo all'indifferenza, inoltre, credo che il richiamo sia stato fatto per le nazioni, per l'Europa, per Malta ecc. che evidentemente rimangono come minimo nell'indifferenza...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 09/07/2013 - 10:45

All'indomani delle sbronze ci si sveglia con un feroce mal di testa. Le sbronze emotive non fanno eccezione.E' già in atto l'"effetto Francesco" e flotte di barconi si stanno dirigendo verso Lampedusa. E mentre scatta il rituale allarme,i lampedusani, asciugatisi le lacrime, incominciano a "stringere" i classici sfinteri aborali. Si accettano scommesse sull'evoluzione del problema migratorio. L'unica ad esultare, per il momento, è l"orgogliosamente nera".

MEFEL68

Mar, 09/07/2013 - 10:48

Alcune considerazioni: Si dice che fuggono dalle guerre. Vero solo in minima parte. 1) Non risulta che in Romania, Ucraina, Tunisia, Marocco, Egitto (a parte i disordini di questi giorni), Pakistan, India, Cina, Filippine, ecc. ci siano guerre sanguinose. 2) Non è vero che tutti vengono da Paesi poveri. Libia e Iraq galleggiano sul petrolio; Tunisia e Marocco hanno una florida agricoltura che potrebbe ancora migliorare. La prova è che noi importiamo molte derrate alimentari da questi Paesi. L'Africa centrale è ricca di oro, diamanti e altre pietre preziose. L'Africa è attraversata da fiumi quali il Nilo, il Congo, lo Zambesi, il Niger di fronte ai quali il nostro Po è un rigagnolo. Per non parlare di laghi come il Vittoria e il Tanganica con estensione superiore alla Sardegna e Corsica messe insieme. 3) Si dice che è colpa dell'Occidente che li ha sfruttati. Vero, ma ora non più. Gli Stati Uniti sono stati colonia inglese fino al 4 luglio 1776 (festa dell'indipendenza), ma dopo poco più di 100 anni sono diventati quelli che sono. Il Giappone è addirittura stato distrutto dalla bomba atomica. Molto più comodo andare altrove per beneficiare dell'organizzazione altrui.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 09/07/2013 - 10:51

"I trattati internazionali sull'accoglienza dei flussi migratori,a suo tempo firmati dall'Italia, non prevedevano, giustamente, che detti flussi fossero condizionati dalla congiuntura economica del paese accogliente." Queste le enunciazioni pronunciate, con maldissimulata soddisfazione, da un titolare di cattedra di "Analisi dei flussi migratori" a "Radio anch'io". Non appaiono necessari ulteriori spiegazioni e/o commenti...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 09/07/2013 - 10:55

yulbrynner, che cosa sognifica "sfruttare"? Le famigerate ricchezze rubate sono materie prime che hanno VALORE solo per una società evoluta. Se fosse per il terzo mondo e per la loro cultura saremmo ancora all'età della pietra. Non si vuole risolvere il problema energetico alternativo al PETROLIO perchè interi continenti sprofonderebbero ulteriormente nella miseria essendo l'unica fonte di sostentamento. Ma, ovviamente, si da la colpa alle sette sorelle occidentali. E' ora di piantarla col buon selvaggio che se fosse per loro la morte infantile, le epidemie decimanti e le aspettative di vita sarebbero quelle del medioevo.

MEFEL68

Mar, 09/07/2013 - 10:58

Santità,da buon cristiano non posso non apprezzare la sua sensibilità. Però, più che a Lampedusa la Sua Missione sarebbe stata molto più efficace se, anzichè sull'isola, si fosse tenuta in uno dei Paesi di partenza dei migranti. Le Sue nobili Parole avrebbero dovuto scuotere le coscienze dei loro governanti in modo che questa gente non dovesse più essere costretta ad abbandonare la loro terra e i loro cari per andare altrove. Ma forse queti governanti non hanno voluto e Lei ha dovuto accontentarsi di Lampedusa.

Daniele8

Mar, 09/07/2013 - 11:06

Meno male che siete rimasti solo voi a scrivere queste cose; basta che leggete i giornali (anche di destra) e cosa hanno scritto del viaggio del Papa; un evento incredibilmente storico e simbolico. Svegliatevi il mondo cambia; se non accettate ciò fate sempre in tempo ad andarvepe ( come qualcuno di voi ha scritto ieri); per troppo tempo ( gli ultimi 20 anni) in Italia hanno avuto spazio teorie intolleranti e razziste, completamente contrarie alla nostra storia e tradizione ( a parte il periodo fascista..).

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 09/07/2013 - 11:08

che se li porti tutti a Castel Gandolfo, gli dia lui i soldi, vitto e alloggio invece degli italiani che vedono sprecati i loro sacrifici fiscali. Nessuno vi ha mai detto o scritto quante tasse vi è costata l'immigrazione dal pattugliamento ai centri di accoglienza. GLI ITALIANI SE NE FREGANO DI COME SPENDONO LE TASSE I GOVERNI E GLI ENTI PER QUESTO MORIRETE DI FAME VOI ED I VOSTRI FIGLI BABBEI E BIMBOMINKIA, NESSUN GIORNALE O TELEVISIONE OSA SCRIVERE O DISCUTERE DELLE SPESE SOLO REPORT OGNI TANTO RISCHIA DI FARLO. VI RICORDO LE MISSIONI ALL'ESTERO, I CACCIA F35 LE NAVI DA GUERRA IN CANTIERE, E TUTTI I MANAGER BANCARI E NON PAGATI CON LE VOSTRE TASSE DEL TIPO 300.000 - 450.000 EURO ANNUE. POI PINGETE PER L'IMU, ACCISE BOLLI, SIGARETTE ELETTRONICHE, EQUO COMPENSO, ADDIZIONALI, TARES, IRAP, IRE, CONTRIBUTO SANITARIO, CONAI, TOSAP, IMPOSTA DI FABBRICAZIONE ALCOLICI, MONOPOLIO TABACCHI (MORTE VENDUTA IN ESCLUSIVA DAL gOVERNO CHE DOVREBBE TUTELARE LA SALUTE), REVISIONE AUTO, TASSA DI POSESSO, IMPOSTA DI REGISTRO ETC ECCO L'ITALIA DEGLI STOLTI CHE PAGANO SEMPRE SENZA SAPERE PERCHE'.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mar, 09/07/2013 - 11:10

Sembra ci sia un disegno ben preciso: prima il Papa polacco, poi il Papa tedesco, ora il Papa argentino. Il prossimo Papa sarà Nigeriano? Il governo ha nominato ministro una congolese, una tedesca e una che proviene dall'onu...... Forse l'italia è stata scelta come ghetto del mondo .... Ma vogliamo capirla che, anche volendo con tutte le nostre forze, NON riusciremo ad "ospitare" mezzo mondo? L'europa che fa? Malta perchè non viene richiamata dall'onu?

onurb

Mar, 09/07/2013 - 11:12

yulbrynner. Rimane, in ogni caso, il fatto che i capi di quei paesi, anche quelli osannati dal loro popolo come Arafat, pensavano più ai propri interessi personali che a quello degli amministrati. Il colonialismo ha avuto lati molto oscuri, ma anche qualche aspetto positivo. Ed è un dato incontrovertibile che da quando il colonialismo è finito, in molti paesi, specialmente quelli africani, sono riprese le antiche consuetudini, ossia le guerre tribali, che sono la vera piaga di quei paesi.

Rossana Rossi

Mar, 09/07/2013 - 11:15

Aben hai proprio ragione........persino Mao diceva che al povero non devi regalare il pesce ma devi insegnargli a pescare......noi non possiamo accogliere tutti i bisognosi e quindi non dobbiamo giustificare i flussi migratori ma andare alla radice del problema che sarebbe riuscire ad aiutare i paesi poveri senza incorrere in ruberie e approfittamenti vari, sarà mai possibile?.........

Dario40

Mar, 09/07/2013 - 11:16

visto che Papa Francesco vuole intervenire con la ramazza sul Clero e sulla sua organizzazione, perché non incomincia ad obbligare il Vaticano,gli Arcivescovi,i Conventi e i Seminari ad ospitare un bel numero di questi clandestini ?

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mar, 09/07/2013 - 11:16

per yulbrynner -- Dici bene, gli altri hanno sfruttato mezzo mondo e l'italia se ne deve fare carico? Dal Papa, che stimo moltissimo, avrei preferito che il monito fosse più chiaramente indirizzato a tutte le nazioni. Soprattutto alle multinazionali che ancora oggi depredano l'africa delle sue risorse. Niente monito ai governo africani dove il potente di turno vive in mezzo al lusso incredibile e i suoi sudditi li spedisce in italia a carico nostro. Comunque non può durare, delle due l'una o abbiamo i soldi e il governo bara, oppure siamo alla canna del gas davvero e sembra che non basterà per tutti....

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 09/07/2013 - 11:17

MEFEL68. Si stanno semplicemente liberando dei loro diseredati creati apposta con una folle politica di incremento demografico. Ogni altra motivazione serve a noi allocchi occidentali per farci inoculare sensi di colpa dai folli multiculturalisti stregoni degli esperimenti sociali alla Kienge.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 09/07/2013 - 11:23

#Daniele8. Sono in grado di rassicurarti:gli Italiani se ne stanno GIA' andando. Per la gioia degli autentici latori del messaggio evangelico come TE.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 09/07/2013 - 11:27

Daniele8, ma ci illustri la meravigliosa accoglienza del diverso prima del fascismo. A me risulta che ci si scambiava parecchie cannonate. Ma lei, sicuramente, ha conoscenze di storia diverse dalle mie. P.S., se le piacciono i migranti li segua lei, che questa è casa mia perchè c'è traccia della mia schiatta dal 452 d.c.

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 09/07/2013 - 11:30

Daniele8 -Io penso proprio che sarai tu ad andartene , assieme ai tuoi compagni-fidanzati africani , la misura non e' ancora colma , ma tranquillo verrà il momento ci manca poco ....

Klingon

Mar, 09/07/2013 - 11:39

SONO INDIGNATO CHE UN PAPA CATTOLICO FACCIA ANCHE IL CRISTIANO. CHE PENSI ALLA MORALE SESSUALE E AL BENESSERE DEGLI ITALIANI (ANCHE SE ARGENTINO) E LASCI STARE I POVERI.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 09/07/2013 - 11:42

Per Daniele8: Lei può pensarla come crede...Se permette pure io. Veda, a me non va che un papa mi faccia sentire colpevole di cose che non ho fatto, a me non va di vedere la mia città Venezia trasformata in casbah dove centinaia e centinaia di lazzaroni vendono illegalmente di tutto e di più (senza pagare le tasse), a me non va di avere quotidianamente centinaia di scansfatiche nelle piazze che vivono gratuitamente per merito anche della Caritas, a me non va che profughi siano alloggiati gratuitamente in pensione con 30 euro al giorno(900 al mese) più sigarette e schede telefoniche. Molti dei nostri giovani guadagnano 700 euro al mese e sono tra i più fortunati. Leggo in un quotidiano nazionale che in 48 ore sono arrivati illegalmente 560 clandestini. Un pontefice è infallibile solo per i dogma di fede, per le altre cose è un comune mortale e io di estrazione cattolica ho il diritto e il dovere di criticarlo secondo coscienza quando la mia ragione e la mia opinione me lo suggerisce. Cordialità

yulbrynner

Mar, 09/07/2013 - 11:45

x ora basta del problema migranti l'europa non dovrebbe lasciar sola l'italia andrebbero aiutati a casa loro..ma il papa diceva altro..che il benessere ci ha resi indifferenti verso l'altro ,,che no nsignifica solo migrante extracomunitario... quanti italiani x potere interessi e denaro venderebbero pure la loro madre? lastragrande maggioranza

Klingon

Mar, 09/07/2013 - 11:48

AVETE RAGIONE MA NON DITEVI CRISTIANI. « Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l'altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell'altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato » (Luca 18,10-14)

yulbrynner

Mar, 09/07/2013 - 11:51

x anurb se avessero persone intelligenti e sagge le cose andrebbero meglio ma non le abbiamo manco noi siamo un po più evoluti ma... non c'e poi quell gran differenza

Perlina

Mar, 09/07/2013 - 11:54

Santità, forse prima di andare a Lampedusa, avrebbe dovuto farsi un bel giro nei paesi africani e parlare con i vari leader ,provando a convincere loro ad aiutare la propria gente.

yulbrynner

Mar, 09/07/2013 - 11:55

x galaverna... ma che dici..sarestoi contento se ti venssero a depredare in casa tua delle tue ricchezze?? e magari a uccideri tuoi cari? penso proprio di no.. pensa a quanta gente hanno ucciso e torturato.. specialmente gli spagnoli accapparrandosi le risorse x farci tanto dineiro ma dai...

moshe

Mar, 09/07/2013 - 11:55

Caro papa, fai tu la prima mossa, ospita con vitto, alloggio e SPESE SANITARIE a carico del vaticano, qualche decine di migliaia di clandestini nelle migliaia di strutture che hai in giro per il mondo, strutture peraltro pagate dai popoli che lavorano, non certo costruite dai preti. Si fa in fretta e non costa niente andare a predicare la bontà e l'accoglienza; quante ricchezze ha il vaticano? quante ricchezze vengono donate ogni anno al vaticano ed alla chiesa da lasciti a vario titolo? La tua è una propaganda gratuita che addossa agli altri tutti i problemi e tutti i costi. Se sei tanto buono come dici, inizia un pellegrinaggio nei paesi dai quali ci cala l'invasione, parla con i loro politici, con il loro popolo e con i loro preti, RISOLVI i problemi in casa loro! Hai il coraggio e la capacità di farlo? se ti mancano, allora è il caso che tu la smetta di compiere atti cinematografici a nostre spese; tanti italiani sono alla fame, i suicidi causati dalla miseria sono in continuo aumento, senza contare che abbiamo già decine di migliaia di parassiti e di delinquenti da mantenere. Chiuditi un una delle tue numerose, lussuose ed immense stanze e prova a riflettere!

Zizzigo

Mar, 09/07/2013 - 11:58

Purtroppo, quando si sta affogando, si pensa solo a sé stessi. Disgraziatamente siamo poveri (molto poveri) esseri umani e non riusciamo a sublimare la nostra coscienza verso sentimenti più umanitari... ma, per questo, sappiamo chi ringraziare!

Klingon

Mar, 09/07/2013 - 12:01

AVETE RAGIONE MA NON DITEVI CRISTIANI. « Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l'altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell'altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato » (Luca 18,10-14)

Daniele8

Mar, 09/07/2013 - 12:01

Io mi riferivo ad alcuni di voi che ieri hanno scritto che se ne sarebbero andati, soltanto perchè un Pontefice è andato a ricordare e a chiedere il perdono per le donne, i bambini e gli uomini che sono morti nell'indifferenza di tutti in mare; se non sbaglio qualche anno fa anche Berlusconi andò lì e pianse per l'assurdità di queste morti. Sinceramente è da ieri che state facendo una polemica senza senso e assurda per un gesto semplice e allo stesso tempo straordinario in completa coerenza con il messaggio cristiano; avete detto porte aperte, clandestini ecc.., quando il Papa ha solo detto che queste morti sono assurde e dovrebbero essere sentite con profonda sofferenza da tutti.

buri

Mar, 09/07/2013 - 12:02

Santità, oltre che al Vaticano, ha mai visto qualcosa dell'Italia, non quello che le fanno vedere, o i pelegrini plaudenti ad ogni Sua parola, ha mai visyo le migliaia di operai disoccupati? ha mai visto i pensionati rovistare nei rifiuti alla ricerca di qualcosa ancora commestibile? ha mai visto le code di fronte alle porte dei frati cappuccini aspettando di ricevere un pasto, e non solo immigrati ma anche italiani? quindi parlare di benessere è molto relativo, esiste sicuramente una classa benestante, ma intanto la classe media è sparita e si avvicina sempre più alla povertà, e di poveri ne abbiamo già troppi, al punto che non siamo in grado di aiutarli tutti, non ci serve importarne altri.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Mar, 09/07/2013 - 12:13

quanta ipocrisia

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 09/07/2013 - 12:13

Per Klingon: Egregio, io non la penso su alcune cose come il papa, ma mi sento cristiano. Veda, la parabola da lei citata è nel vangelo, ma ci sono decine di brani nella bibbia che descrivono un Dio severo e giusto e poco misericordioso nei confronti di coloro che infrangono la legge.Non li cito perchè senza dubbio lei ne conosce diversi. Entrambi i testi sono parola di Dio. Io sono tra coloro che una legge cerca di rispettarla e mi secca molto che centinaia di migliaia di scansafaticche la infranga. Cordialità.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 09/07/2013 - 12:20

Per Daniele8 : Egregio, ma allora lei ha la testa di coccio, molti di noi in queste faccende di Berlusconi o del papa interessa poco...interessa di più dire che nel caso in oggetto il papa ha fatto una cosa estremamente sbagliata e ne vedremo tra brevissimo i risultati. Intanto in 48 ore sono arrivati 560 fuorilegge clandestini per la gioia della Boldrini, della Kienge e di tutte le brigate papaline, nel prossimo futuro aumenteranno in maniera esponenziale con costi enormi per la collettività. Cordialità

Ritratto di fbartolom

fbartolom

Mar, 09/07/2013 - 12:27

Una cosa è dichiarare assurde le morti, altra considerare professionisti come i militari della capitaneria di porto assassini perché non riescono a salvare tutte quelle carrette prima che affondino.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Mar, 09/07/2013 - 12:35

SUA SANTITÀ...mi consenta;viviamo indifferenti in una bolla???? "comprendo" il suo lavoro, ma tutto c'è un limite...non amo la carità pelosa e le parole di circostanza e...le sue hanno prodotto, un ulteriore incremento degli sbarchi...questo non...è Amore, verso "gli ultimi"...ma ancora illusione e sfruttamento, da parte di chi desidera, questo sfacelo...incomprensibile!! sapesse, quanta disperazione...si annida dentro...numerosi ed impotenti,ITALIANI POVERI...ma colmi di dignità e silenziosi...e sapesse quanta prepotenza e sfacciataggine, si annida, negli Animi...dei cosidetti..."ultimi"... lasci per un attimo, il mondo dorato del Vaticano, sempre distante da chi dice d'amare...e si gurdi attorno..."scoprirà" un'Italia...che piange senza alcuna consolazione...DISPERATA...le belle parole lasciano il tempo che trovano...LEI...M'INSEGNA!! come sempre...un ottimo e realista...MEMPHIS35 ...GRAZIE E BUN PROSEGUIMENTO A TUTTI!!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 09/07/2013 - 12:36

yulbrynner, premesso che i morti intertribali sono sicuramente di più di quelli dei colonizzatori torno a ripetere che le loro ricchezze hanno valore UNICAMENTE per l'occidente tecnologicamente avanzato. La loro struttura sociale non avrebbe mai realizzato l'industrializzazione e il nostro prograsso. Questo deve essere chiaro a tutti. Trovo estremamente esilarante vedere una imburquata con l' iphone come usare i satelliti o la rete per predicare il ritorno alle caverne e la distruzione della tecnologia stessa. Da SEMPRE la civiltà superiore predomina le inferiori ma oggi siamo all'assurdo che gli appartenenti alla prima anelano a diventare dei sottosviluppati per colpe INESISTENTI da sindrome di Stoccolma. Noi occidentali dovremmo essere tutti psicanalizzati, in primis i buonoidi cattocomunisri.

MEFEL68

Mar, 09/07/2013 - 12:36

Klingon - Non capisco cosa c'entra la bella parabola citata. Qui non ci stiamo auto assolvendo e lodando. Qui stiamo dicendo solo che non possiamo permetterci di essere invasi e di avere la possibilità di provvedere a tutti. Inoltre penso che se il pubblicano peccatore avesse anche detto: -vorrei aiutare tutti, ma non posso- ugualmente sarebbe tornato a casa giustificato.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 09/07/2013 - 12:43

A proposito di carrette del mare. Ma sti profughi non riescono ad avere imbarcazioni in grado di navigare? Se le morti dipendono da questi rottami l'Europa si faccia carico del trasporto in sicurezza e designi un porto AUTORIZZATO agli sbarchi. Questa pantomima dello stracciarsi le vesti è ridicola.

Paul Bearer

Mar, 09/07/2013 - 12:49

Sono molto distante da tutto questo "amore" per i poveri. I poveri non si amano ma o si traggono da tale condizione o si eliminano. E soprattutto si sterilizzano.

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 09/07/2013 - 12:50

A ME NON HA REGALATO NIENTE NESSUNO.HO DOVUTO SEMPRE LAVORARE PER VIVERE. PAPA PORTALI AL VATICANO CHE I SOLDI NON VI MANCANO!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 09/07/2013 - 12:51

Daniele(, le parole acquistano significati diversi per chi le ascolta. Inutile sofisticare sulle reali intenzioni del Papa. L'interpretazione elementare di quelle parole è l'autorizzazione ai diseredati di venire tranquillamente in Italia e un rimprovero per la mancata solerzia nel soccorrerli. Esattamente come le parole del colored nel famosa mano tesa al Cairo. Visto che bei risultati?

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mar, 09/07/2013 - 12:56

@gesmund - cristianesimo ed islam sono religioni riservate alle masse popolari ed incolte, gli scafisti professano il ben più elitario credo nel dio denaro quindi stai tranquillo che in coscienza non potranno che apprezzare l'invio alla accoglienza dei migranti fatto dal Papa.....

Daniele8

Mar, 09/07/2013 - 12:58

x Illuso; non c'è più sordo di chi non vuole sentire... Cosa c'entra l'arrivo di questi giorni con la visita del Papa ?? Prima di dire queste cose dovrebbe portare i numeri e l'andamento degli sbarchi complessivo non riferito a 2 giorni; mi sembra un'analisi un pò riduttiva e strumentale. Poi il Papa ieri ha richiamato tutti alle lore responsabilità dal mondo Occidentale all'Africa; a meno che x lei non sia normale che persone di ogni età muoiano costantemente ogni giorno nel Mediterraneo.

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 09/07/2013 - 12:59

SIAMO UN PAESE FALLITO E SI CONTINUA CON QUESTE FARSE DI IPOCRISIA.AVETE ROTTO!!!! FORSE NON L'HANNO ANCORA CAPITO, OBVIOUS ESISTE ANCORA LA MALSANA IDEOLOGIA DI SINISTRA.

petra

Mar, 09/07/2013 - 13:00

Memphis35. Sì e lo si è visto ieri sera in televisione, con quale determinazione e durezza l'orgogliosamente nera va dritta al suo obiettivo, incurante dei nostri problemi e preoccupazioni. I nostri politici e noi tutti inermi assistiamo al compiersi del nostro gramo destino.

petra

Mar, 09/07/2013 - 13:03

Yulbrynner. Sì ed è per questo che approdano e rimangono tutti qui in Italia che niente abbiamo a che fare con la colonizzazione. Quei paesi invece li rifiutano categoricamente. Guarda caso.

petra

Mar, 09/07/2013 - 13:07

Daniele8 Quando in Italia cominceranno ad ammazzare i cristiani come succede settimanalmente in Nigeria chissà se si sveglierà lei. Ma sarà tardi.

Acerbio

Mar, 09/07/2013 - 13:09

Ma siete proprio convinti che il Papa parli solo agli italiani e non al mondo intero? Non siamo noi a respingere i clandestini, o sbaglio? Siamo i soliti egocentrici italiani, io credo che lui parlasse all'EUROPA.

petra

Mar, 09/07/2013 - 13:20

Con queste prese di posizione a senso unico e che percepisco come una violenza, il papa ci toglie quello spirito di solidarietà ed empatia che poteva anche esserci nei confronti di chi chiedeva. Infatti io finora ho spesso aiutato nel mio piccolo chi mi chiedeva aiuto. Mi ha tolto la voglia. Non lo farò piu'.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 09/07/2013 - 13:21

Per Daniele8: esatto, io mi riferisco al numero di fuorilegge clandestini arrivati nelle ultime 48 ore, in più ho tranquillamente asserito che il papa ne ha combinato una grossa nel pubblicizzare il loro arrivo.Poi asserire che ogni giorno muoiono persone nel mediterraneo è una balla... Ora telefonano appena imbarcati e le motovedette italianeli vanno a prenderli in pratica appena fuori dalle acque territoriali africane, e se ciò non basterà li preleveremo dal deserto. Resta il fatto che loro arrivano da fuorilegge e vengono aiutati a spese del popolo bue che presto pagherà pure l'IMU...Il papa ha parlato delle responsabilità di tutti? Mica tanto, non ha detto nulla contro la religione islamica colpevole in primis di tutto ciò che avviene. Un altro papa Pio V si comportò diversamente e ha tutta la mia stima. Cordialità.

tiptap

Mar, 09/07/2013 - 13:25

A me sembra che cosí si incentivino, piú che altro, le strumentalizzazioni dei populisti rossi, atei e materialisti, a caccia di voti, dimenticando le attività caritatevoli e consapevoli che esistono, eccome! Non basta essere poveri per meritare il Paradiso: la situazione di un povero che invidia chi ha piú di lui, che odia, fa violenza, uccide, stupra, rapina, ecc. è molto, molto peggiore di quella di un onesto benestante, come ce ne sono tanti. E ci sono anche ricchi che sanno usare bene i loro averi (come si legge anche nella Bibbia, nel Vangelo). Infatti sta scritto (parlando del buon pastore e delle sue pecore): "avrò cura della grassa e della forte" e (dopo l'esempio della cruna e del cammello): "però nulla è impossibile a Dio". Ovvero, c'è anche qualche cammello che passa per la cruna dell'ago! Saranno pochi, ma nulla è impossibile a Dio. Non facciamo di ogni erba un fascio. Detto questo, va benissimo la compassione e l'attenzione per gli onesti che cercano una vita migliore con buone intenzioni. Infatti ce ne sono tanti anche di italiani... E non vogliamo islamizzarci, soprattutto! Chi viene in Italia deve accettare le nostre leggi, "tutte" le nostre leggi. Ed anche le nostre usanze: Presepe a Natale, Crocefissi nelle aule, feste religiose, libertà di criticare islam e Maometto (senza insultare), riposo la domenica, fierezza delle nostre radici cristiane.

eureka

Mar, 09/07/2013 - 13:37

L'indifferenza è solo quella dell'Europa che vuole lasciare tutte queste persone a carico nostro. Perché non partecipa anche l'Europa a contribuire al mantenimento e all'assegno che l'Italia passa a queste persone?

tiptap

Mar, 09/07/2013 - 13:43

Questi clandestini, cioè fuorilegge, cosí spesso arroganti e violenti, sono intoccabili, qualsiasi nefandezza commettano, qualsiasi crimine. Questo è il problema. E pretendono di imporre a noi le loro usanze barbare: intolleranza, violenza sulle donne, sharia, che è la legge piú barbara che possa esistere. Questo è il problema piú grave. Attenzione al "buonismo colpevole" che ha già distrutto troppa parte delle nostre istituzioni.

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Mar, 09/07/2013 - 14:29

La religione cattolica, è una cosa, il messaggio di Gesù è tutt'altro. Nel senso che, il cattolicesimo è il pensiero della chiesa...organizzazione politico economica con apparati piramidali, burocrazie ecc. Gli interessi politici ed economici, sono finalizzati al beneficio degli associati. Da sempre il loro sistema è infulcrato sul principio di non autonomia personale, il peggior peccato è la ribellione e l'anelito all'autodeterminazione interiore. Si deve essere a servizio, la condizione di servo silente e disposto a tutto è l'archetipo del popolo cattolico. Solo Dio può selezionare l'uomo e gli ultimi sono funzionali a creare di una moltitudine, il gregge ( gruppo di pecore...) dei fedeli( la caratteristica tipica dei cani) un bel presupposto per creare uno sterminato esercito di straccioni ...considerate che è fortemente malvisto il controllo delle nascite e sono benviste le coppie conigliesche, stile dieci marmocchi! Come in India o in Africa ....

tiptap

Mar, 09/07/2013 - 15:24

Caro Papapeppe, non è proprio cosí. Il Cattolicesimo non è il pensiero della Chiesa: è la conseguenza del Vangelo, cioè la sequela di Cristo, l'incontro con Cristo. Tutti gli uomini talvolta sbagliano, ed anche i preti sono uomini. Anche il Papa può sbagliare (come ha ricordato lui stesso), ma solo su questioni "umane"... Le questioni fondamentali, invece, (Verità del Vangelo, sacramenti, dogmi, ecc.) sono protette dall'errore umano grazie alla "promessa" dell'infallibilità. Insomma, seguendo il Vangelo si segue anche la Chiesa (ma prima viene il Vangelo, cioè Gesú). Nonostante i terribili errori di alcuni Papi e di molti sacerdoti, Dio protegge la Sua Chiesa. Anche Pietro rinnegò Gesú, ma poi si pentí e fu perdonato. In nessun tipo di organizzazione umana vi è poi tanta libertà come nella Chiesa: nessuno è "obbligato" a nulla; ciascuno decide per sé, è responsabile delle proprie scelte ed azioni, è unico, diverso da ogni altro, amato da Dio nonostante tutti i suoi difetti. Può liberamente rifiutare Dio... e scegliere l'inferno. Purtroppo molti parlano per sentito dire, prendono una frase isolata e la intendono secondo i propri gusti o comodi. Liberissimi... Ma se ci mettiamo la buona volontà troviamo la Verità, che è quanto di meglio possiamo desiderare. Ora, riguardo alla visita a Lampedusa, secondo me, il Papa può certo invitare all'amore per ogni persona, alla generosità anche "estrema", ma non è tenuto ad indicare i modi dell'azione politica. Infatti a me sembra che abbia fatto un gesto troppo "parziale" o che con parzialità possa essere inteso e gravemente strumentalizzato, a danno della giustizia e della verità in generale. Ma insomma, vedremo. Cordialità a tutti.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mar, 09/07/2013 - 20:14

So che a qualcuno si rizzeranno i capelli per ciò che sto per dire, ma questa è semplicemente la mia opinione personale e chiunque è più che libero di dissentire. La sortita del Papa a Lampedusa è qualcosa di cui, secondo me, non c'era alcun bisogno... anzi, essa è piena di implicazioni, effetti, conseguenze che oltrepassano ampiamente l'ambito etico e religioso con cui sono state ammantate, e si costituiscono come un vero e proprio atto offensivo e violento contro il Popolo Italiano e la nostra società. L' "appello al mondo intero perché certe tragedie non si ripetano più" è in realtà un atto d'accusa principalmente sputato in faccia agli Italiani; quegli Italiani che osano addirittura avere l'immonda "cultura del benessere", che sono "insensibili alle grida degli altri", che vivono "dentro bolle di sapone" dove regna l'indifferenza verso gli altri. "Chi si butta in una disperata traversata di mare, senza altra forza che la disperazione, va aiutato"... intendendo che siamo noi e solo noi Italiani a doverlo fare; si perché NESSUNO, dico NESSUNO dei nostri "partner" europei muove un dito. Anzi, non solo non muovono un dito, ma ci condannano un giorno si e l'altro anche perché non ne soccorriamo-accogliamo abbastanza di queste "preziose risorse". Fa niente se poi pattugliano le loro frontiere con l'Italia pronti a rispedirci indietro qualsiasi "povero migrante" che tenti di entrare nei loro territori. Adesso, addirittura, la ben organizzata "macchina-procura-preziose-risorse" ci avverte telefonicamente della partenza di un nuovo barcone, in modo da assicurarsi che i nostri mezzi navali li vadano a "salvare" appena partiti... così risparmiano anche i soldi del carburante e dei viveri. I 166 clandestini di ieri, siamo andati a prenderceli a 150miglia a sud di Lampedusa, praticamente al confine delle acque territoriali libiche (e considerate che Lampedusa dista solo 85miglia dalla costa tunisina...). A 700dollari a migrante (solo per "la parte mare" a cui si deve aggiungere la cifra pagata per arrivare su ruota alla costa...), agli scafisti queste 20miglia hanno reso circa 120mila dollari e poi (preannunciandocelo) ci hanno gentilmente elargito queste ulteriori "preziose risorse", per la gioia del duo Boldrini-Kyenge e di tutti gli altri equi-solidali-democratici nemici dell'Italia e di tutti noi. Papa Bergoglio! Dall'inizio del 2012, almeno 150 Italiani si sono tolti la vita per cause legate direttamente al deterioramento delle condizioni economiche familiari o della propria azienda-attività, alla perdita del lavoro, all'impossibilità di saldare i debiti verso l'erario o al mancato pagamento del proprio lavoro... 110mila aziende hanno chiuso dal 2012, ci sono 3,5milioni di disoccupati in Italia e quasi tutti gli altri Italiani stentano a tirare fine mese e a fare anche il più piccolo piano di spesa... questa è la nostra "cultura del benessere", queste sono le "bolle di sapone" dentro cui la demagogia, il populismo, il buonismo di facciata e di convenienza ci hanno ficcato. Questo è il risultato di politiche ottuse, cieche, scellerate e opportuniste, della vigliacca voracità senza limite del nostro "Stato", dei suoi politici e delle istituzioni (religiose comprese). Spenda un po' di parole e compri corone di fiori per gli oltre 120mila Cristiani trucidati ogni anno (per la maggior parte da mani islamiche), chieda perdono per i 45milioni di Cristiani sterminati nel XX secolo, per i 200milioni di Cristiani perseguitati, aggrediti, emarginati, frustrati, torturati dall'estremismo islamico! Chieda che non si ripetano più picconamenti, assassinii, stupri, rapine, furti, scippi, spaccio di stupefacenti baldanzosamente perpetrati attorno e nelle nostre case da parte di queste "preziose risorse"; chieda perdono per i giudici che le rilasciano in 2secondi!!!! La "stirpe" Italiana è destinata a sparire, annichilita da ideologie, politiche, imposizioni, ricatti, poteri che la violentano e mortificano in ogni modo. Siamo un Popolo che ha perso orgoglio e dignità, che ha persino paura a dire parole o ad agire per il proprio bene, per la propria famiglia, per la propria terra, per la propria Nazione, perché c'è sempre qualcuno che si alza in piedi dalla sua comoda poltrona e ci punta il dito gridandoci quanto siamo poco equi, solidali, democratici, parsimoniosi, lavoratori, ecc... Beh, io sono veramente "saturato"! Non può e NON DEVE andare avanti così.. NON PUO' E NON DEVE FINIRE COSI', semplicemente perché non è giusto e NON CE LO MERITIAMO!!!!!!

Ritratto di coni

coni

Mer, 10/07/2013 - 11:27

Acetta, la ereprimenda di Papa Francesco, ma non mi va proprio bene il suo dito puntato, in altre occasione forse la risposta sarebbe sta diversa. Ma un piccolo esame di coscienza (non dico il Papa) ma il vaticano utto forse dovrebbero anche farlo. Con tutta la montagna di miliardi di cui il veticano è proprietario e forse parte di questi anche di dubbia provenienza, si potrebbero permettere un vero paradis in terra per tutta questa che che arriva da noi convinta di trovare l'eldorado. Farebbe molto bene anche tutta la sinistra con il portabandiera Boldrini a fare altrettanto. Tutti gli altri si sono già rotti i c........ da un pezzo, che chi arriva ci toglie il pane di bocca.

Ritratto di coni

coni

Mer, 10/07/2013 - 11:27

Acetta, la ereprimenda di Papa Francesco, ma non mi va proprio bene il suo dito puntato, in altre occasione forse la risposta sarebbe sta diversa. Ma un piccolo esame di coscienza (non dico il Papa) ma il vaticano utto forse dovrebbero anche farlo. Con tutta la montagna di miliardi di cui il veticano è proprietario e forse parte di questi anche di dubbia provenienza, si potrebbero permettere un vero paradis in terra per tutta questa che che arriva da noi convinta di trovare l'eldorado. Farebbe molto bene anche tutta la sinistra con il portabandiera Boldrini a fare altrettanto. Tutti gli altri si sono già rotti i c........ da un pezzo, che chi arriva ci toglie il pane di bocca.