La Rai si svena per Masterpiece: puntate da quasi 200mila euro per meno di 700mila spettatori

Produzione affidata alla società di Lorenzo Mieli. Guarda caso il romanzo vincitore sarà pubblicato dalla Bompiani, gruppo Rcs, il cui presidente è Paolo Mieli, padre dello stesso Lorenzo

Nuovo affondo del capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, contro gli sprechi di viale Mazzini. Dopo aver smascherato Giovanni Floris, che cambiando il contratto è riuscito a farsi quadruplicare lo stipendio, l'ex ministro ha messo sotto la lente d'ingrandimento un grande flop firmato da Rai3: Masterpiece.

Il nuovo talent show per scrittori è finito al centro di un’interrogazione indirizzata da Brunetta al presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico. Gli ascolti delle prime due puntate della trasmissione hanno registrato uno share che fa venire i brividi. Se la prima ha totalizzato il 5,14% (690 mila telespettatori), la seconda è sprofondata al 3,91% (633mila telespettatori). Un vero e proprio fallimento. Tanto più che il flop costa carissimo agli italiani che pagano il canone Rai. Secondo notizie di stampa, ogni puntata di Masterpiece avrebbe un costo che si aggirerebbe intorno ai 180mila euro. Tanto per farci un'idea: il costo di una puntata di Che tempo che fa, programma di Rai3 in prima serata, si aggiarerebbe intorno ai 150mila euro. La trasmissione condotta da Fabio Fazio, però, registra ascolti più significativi che si attestano tra l'11 e il 13% di share.

Lo scorso 14 novembre, in occasione della conferenza stampa di presentazione di Masterpiece, è emerso che il talent show è nato su impulso del direttore di Rai3 Andrea Vianello, ma è stato attribuito a una casa di produzione esterna, la Freemantle di Lorenzo Mieli. Nell'interrogazione Brunetta chiese se il presidente della Rai Anna Maria Tarantola e il direttore generale Luigi Gubitosi non ritengano opportuno fare piena luce sul costo (a dir poco eccessivo) della trasmissione, "sia in rapporto agli ascolti che sta registrando sia rispetto all'esborso di altre trasmissioni di Rai3 che segnano ascolti più significativi, con costi inferiori per la Rai". Non solo Il capogruppo di Forza Italia a Montecitorio chiede ai vertici di viale Mazzini di chiarire "i criteri che hanno guidato, tanto la scelta di assegnare Masterpiece alla casa di produzione Freemantle facente capo a Lorenzo Mieli, quanto la scelta di affidare la pubblicazione del romanzo vincitore alla Bompiani, del gruppo Rcs Libri, il cui presidente Paolo Mieli è il padre dello stesso Lorenzo Mieli".

Commenti
Ritratto di vaffa..3.

vaffa..3.

Ven, 06/12/2013 - 11:54

che immondo carrozzone

giovanni PERINCIOLO

Ven, 06/12/2013 - 12:01

Ma no, mai pensare male! Mieli é un padre nobile della sinistra, quindi super onesto a prescindere, non si permetterebbe mai di inciuciare, con chicchessia!

roberto78

Ven, 06/12/2013 - 12:01

è un po' come dire che vespa è servo di berlusconi perchè i suoi libri sono pubblicati mondadori... cmq ... brunetta potrebbe dirci senza cadere nel ridicolo qual è il suo cruccio se la Freemantle (società privata) ha bompiani come "sponsor"? e se anche fosse per questioni familiari, dovrebbero essere gli azionisti rcs a lamentarsi, mica la rai che non ci perde/non ci guadagna nulla che sia una casa editrice o un'altra ad offrirsi come premio per il suo talent ... l'unica cosa che dovrebbe importare alla rai è che appunto il vincitore del talent venga pubblicato, accrescendo così lo "spessore" della competizione e della credibilità del programma.

Gianca59

Ven, 06/12/2013 - 12:02

Fantastici questi intrighi melensi degni dell' Italia ! Brunetta è uno dei 900 di cui potremmo tranquillamente fare a meno, ma almeno si da da fare a smascherare questi sprechi. Spero che poi ci siano delle conseguenze, qualcuno la paghi…altrimenti diventa uno dei tanti che svela porcherie. Per dirne una: ci sono voluti i morti a Prato per portare alla ribalta (e risolvere ?) una situazione che già Report aveva fatto vedere in un servizio almeno 3-4 anni fa !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 06/12/2013 - 12:03

Mieli il melenso, amico di Visco il viscoso e l'untuoso Grasso.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 06/12/2013 - 12:04

Mieli? Mieli chi? padre e figlio della casta dei circoncisi? guarda tu ! dove ci sono soldi arrivano puntuali sempre i soliti.

roberto78

Ven, 06/12/2013 - 12:04

aggiungo poi un dettaglio: io non amo i talent e men che meno rai3... ma perchè tra tutte le trasmissioni immonde che ci sono brunetta deve scagliarsi contro l'unico programma che vuole provare a fare qualcosa di più "culturale" degli altri provando a replicare il modello del talent alla scrittura invece che al classico ballo e canto (assolutamente modelli più popolari di arte)

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 06/12/2013 - 12:17

Se pensano di lasciar i debiti al Governo di destra potrebbero considerare che la Costituzione fissa le elezioni nel 2018. La destra non è così scema da perndersi le patate bollenti della sinistra.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 06/12/2013 - 12:22

Dato che a Gennaio cambierò casa, sarà mia cura non installare alcun tipo di TV o monitor e finalmente smetterò di pagare il Canone RAI !!

Silvano Tognacci

Ven, 06/12/2013 - 12:25

della serie "Tengo Famiglia" ...

clamajo

Ven, 06/12/2013 - 12:37

e va beh...si rifaranno col canone...

alba tros

Ven, 06/12/2013 - 13:03

eh ma.... loro possono farlo, cosa c'è di tanto strano. E magari i conti correnti delle loro società li hanno pure su MPS (immaginatevi che limite di fido avranno...). Provate ad immaginare se la casa di produzione avesse fatto capo a un cugino di 5° grado con un cognome che finiva con "lusconi". Secondo voi qualche articoletto sul corrierone o qualche avvisetto di garanzia......

m.m.f

Ven, 06/12/2013 - 13:04

LA RAI VA COMMISSARIATA MA TANTO LO FARANNO DA BRUXELLES QUANDO COMMISSARIERANNO IL PAESE ENTRO PRIMAVERA.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/12/2013 - 13:10

La parentopoli in Italia non finirà mai anche a causa di quei bellimbusti tanto onesti nelle loro omelie televisive o cartacee.

jacopo82

Ven, 06/12/2013 - 13:32

Ma i libri vi fanno così paura? Mica mordono eh.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 06/12/2013 - 13:33

Avere una certa tessera,tifare apertamente per un certo partito e odiare platealmente Berlusconi avrà pure i suoi vantaggi.Un altro,l'ennesimo motiva per privatizzare la RAI.

edo1969

Ven, 06/12/2013 - 13:44

e vvvai Brune' ma quante ne pensi

Oraculus

Ven, 06/12/2013 - 13:44

La RAI e' un patrimonio inestimabile della professionalita' filosinistra , attuare nella societa' stando dalla parte dei piu'...numerosi e' come seminare su un terreno molto fertile , in cuor loro Floris , Santoro , Fazio , Crozza , Littizzetto , ecc...si riempiono le tasche svuotando quelle dei loro sostenitori , parassiti a tempo pieno che vivono da supercapitalisti favorendo il comunismo.... .

Roberto Casnati

Ven, 06/12/2013 - 13:55

I Mieli una dinastia d'intoccabili ebrei come De Benedetti insomma!

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 06/12/2013 - 13:58

e vai, intanto fino a che il contribuente paga questi problemi non si fanno visto che loro non pagano mai, il conto lo paghiamo noi per la loro felicità e fedeltà al partito che i quei posti li ha messi.

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Ven, 06/12/2013 - 14:12

Ma On. Brunetta, come si permette di insinuare che a sinistra c'è nepotismo e raccomandazione? E con una presidentessa della Rai di così alto profilo! Un caso come quello MPS è sporadico. O NO?

Oraculus

Ven, 06/12/2013 - 14:12

Zanandrea , Casnati , intollerabili i vostri riferimenti razzisti , che forse noi cristiani siamo forse migliori di loro?...loro per intenderci perche' i circoncisi...gli ebrei sono dei diversi?. VERGOGNATEVI!.

Picobello

Ven, 06/12/2013 - 14:17

Io lo guardo e lo trovo un programma interessante, ma, naturalmente non per tutti. Per esempio per un giornale come il vostro c'è troppa cultura, ergo lo criticate. Tutto qui. Se poi parliamo di Brunetta, perché non ci dice come ha fatto a far classificare la sua casa in modo tale da non risultare villa?

Picobello

Ven, 06/12/2013 - 14:20

Dimenticavo di ricordare, che un ministro da voi sempre osannato, Tremonti, un giorno asserì: provate a farvi un panino con la cultura...con la cultura non si mangia...

Picobello

Ven, 06/12/2013 - 14:22

Ecco, il dito sugli Ebrei, e voi volete che questi lettori possano capire il significato di un programma di cultura? Invece di criticare i programmi, criticate queste affermazioni raziste...

marco46

Ven, 06/12/2013 - 14:32

Mieli come Gianfrego Fini ,l'importante e parlar male del centrodestra a favore dei cattocomunisti, dopo l'inciucio arriva sempre, del resto tengono famiglia e mamma rai paga sempre, le loro suocere mogli figli sono sempre meritevoli di qualcosa, gli altri sono figli illegittimi e ignoranti. altro che servizio pubblico è servizio per pochi, l'importante è razzolare male e raccogliere bene. E tu scemo contribuente paga il canone e taci.

gneo58

Ven, 06/12/2013 - 14:54

io la rai la abolirei e manderei tutti a casa, poi chi vuole lavorare che si dia da fare....

Ritratto di chris_7

chris_7

Ven, 06/12/2013 - 14:54

ma che strano! ma dove sono finiti i soldi spesi, chi li ha mangiati?

Silvano Tognacci

Ven, 06/12/2013 - 14:58

razziste con due zeta ... programma di cultura !!!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 06/12/2013 - 14:59

...Brunetta! "Mamma" Rai è una risorsa, è una mamma buona divenuta ricca con i soldi di noi contribuenti; E' altruista e fa vivere bene tutti, figli, nipoti e pronipoti; Un po come nelle università, dove troviamo occupati, come docenti, interi nuclei familiari allargati; Tutti sapientoni per discendenza! E pensare che, osservando famiglie di amici, parenti e conoscenti, mi ero fatta una teoria, secondo la quale, da genitori cd. "capoccioni", nascevano, di solito, figli "geni", di sicuro successo nella vita e viceversa. Mi sono dovuto ricredere dopo l'inchiesta fatta dal tg satirico "striscia" che ha dimostrato, inconfutabilmente come da alcuni docenti universitari, sono nati figli che non hanno nulla a che invidiare ai genitori, tanto da diventare, a loro volta, docenti; Dico di più; in altri casi, l'intelligenza è stata trasmessa, oltre ai parenti in linea retta, anche a quelli in via collaterale e persino agli affini: Un prete direbbe: Mistero della fede.

Massimo Bocci

Ven, 06/12/2013 - 15:40

Storia di in famiglia di falliti PARASSITI!!! COMUNISTI!!! Feccia Italiana!!!

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Ven, 06/12/2013 - 15:41

Che schifo !! Per i Brunetta va piu che bene perche attacca la parte avversa con questi mezzucci. Con tutto il trash, sfruttamento di disgrazie di " certi" programmi etc etc. fa cosi male un po di cultura. Ovviamente in casa propria non guarda il sig. Brunetta con tutti i disastri commessi e denaro buttato. Vuoi vedere che L'italia si risolleva con questi pseudo sprechi. Brunetta in questo momento ci sono problemi che evidentemente non conosci. Basta con questa demagogia del C.....

Silvio B Parodi

Ven, 06/12/2013 - 15:49

roberto78 ma vai a cagare deficente.Vespa e Berlusconi se le pagano loro le spese, ma la rai e' di tutti e tutti pagano cioe' gli italiani con il canone quindi sei un cretino.

Americo

Ven, 06/12/2013 - 16:04

La RAI é la ereditá ricevuta da quando tre partiti dominavano la scena politica italiana e ciascuno voleve avere gratis un canale privato di comunicazione coi cittadini. Questa fase é superata e veramente non abbiamo alcuna necessitá di una televisione di Stato come non ce n'é negli Stati Uniti, ma averne tre che fanno tutte gli stessi abominevoli programmi per cui il cittadino é obbligato a pagare per le fantasie di una casta di autoreferenti "espontaneos" che fanno solo vergogna.

schiacciarayban

Ven, 06/12/2013 - 16:30

La trasmissione non è male, direi sicuramente superiore alle aspettative, è ben realizzata, ma mi domando come faccia ad avere un costo così elevato. Ci sono tre persone, zero scenografie e nessun ospite da pagare, dove finiscono 180 mila euro?

Massimo Bocci

Ven, 06/12/2013 - 16:39

xAmerico,....Gentilissimo si e scordato l'aggettivo qualificativo " La RAI é la eredita ricevuta" di un regime che fa dal 47 di questo DISGRAZIATO PAESE!!! Una CRICCA DI LADRI E MAFIA COMUNISTI-CATTO.

bruna.amorosi

Ven, 06/12/2013 - 16:57

poi il conflitto di interesse lo ha solo BERLUSCONI poi quel MIELI che mi stà proprio sui nervi con quell'aria da ebreo so tutto io .

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 06/12/2013 - 16:59

Ma certo, la rai è come la coop: la rai sei tu, chi può darti di più? La semplice risposta è: tutti gli altri.

apostata

Ven, 06/12/2013 - 17:01

Ho presente ai primi posti tra i volti più sgraditi quello del paolo mieli. Mi ha sempre fatto orrore il suo atteggiamento pontificante e mellifluo come stabilito dal cognome, il credito smisurato di cui ha goduto per l’asservimento, l’ambiguità trasformata in determinazione in rapporto a importanti convenienze (come dimenticare l’avviso di garanzia in concomitanza del g7 di napoli? lo schieramento del giornale con la dichiarazione di voto prima delle elezioni?). E’ la stessa sgradevolezza del volto del fessuccio, del decadimento del corriere, dell’apertura di credito e del fallimento del figlio a spese del contribuente rai.

Zizzigo

Ven, 06/12/2013 - 17:03

La RAI, non si svena mai. I soldi sono sempre i nostri!

bruna.amorosi

Ven, 06/12/2013 - 17:05

Picobello se ti aspetti che con la cultura degli ebrei mangi beh!! fai prima a morir di fame quelli sono taccagni .i kompagni difendono la kultura ma non sarà perchè sono tutti kompagni questi che scrivono solo perchè hanno tempo da perdere ? vogliamo parlare della kultura cinematografica ? bene anche li sono tutti kompagni ,percio' e' bella la kultura .intanto POMPEI CROLLA ma il ministro stà li al suo posto o...quella non è cultura ?.

swiller

Ven, 06/12/2013 - 17:09

Chiudete questa m.... di televisione così fate risparmiare ai cittadini il canone.

gianni59

Ven, 06/12/2013 - 17:10

Beh...con tutti i reality di schifo che si fanno PROPRIO sull'unico che parla di libri e scrittura? Possibile che debba sempre passare la politica delle donnine?

morovalmontone

Ven, 06/12/2013 - 17:27

GNEO58 HAI RAGIONE LA RAI PRIMA LA PRIVATIZZANO E MEGLIO E' PER TUTTI PARASSITI. A QUANDO UN REFERENDUM

jakc67

Ven, 06/12/2013 - 17:59

Aoh, i ridicolistri, o sinisticoli, hanno il coraggio di difendere pure questi... oltre che filoguidati pure senza pudore...

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 06/12/2013 - 20:28

X ORACULUS ma perchè ti sembra un discorso razzista? che centra? Stai ai fatti: forse che nel mondo la lobby sionista si comporta diversamente che in Italia? Provati a contare- solo in Italia quanti sono i nostri "fratelli maggiori" che occupano posizioni di rilievo in rapporto al numero di circa trentamila . Ma lo sai che gli 4 ultimi presidenti della Fondo Monetario Int. - quello che "presta i soldi alle banche e ai governi di tutto il mondo, tanto per capirci!- sono tutti di quella famiglia? E tu vieni a parlare di razzismo? proprio tu che difendi nei fatti - "anche gli italiani..."- chi si sente e professa superiore perchè razza eletta? Io sto con i poveri , con quelli che prendono 500 euro al mese con quegli gli italiani che dici tu, non con questi satrapi che misurano i loro emolumenti con cifre a sei zeri.

Ritratto di giubra63

giubra63

Sab, 07/12/2013 - 00:19

x giuseppe zanandrea: io sono contro mieli,de benedetti,lerner,saviano che sono di origine ebraica ma sono a favore di Israele e di molti scrittori e giornalisti come Fiamma Nirenstein (parlamentare PdL), Mimun ecc. come sono contro la kyenge per la s-politica che fa ed ammiro Condoliza Rice per la politica che fa. Quindi ci sono ebrei buoni o cattivi, neri buoni o cattivi, bianchi buoni o cattivi. Ma la sinistra al 90% é "cattiva", vendicativa, inconcludente, paranoica, scellerata, golpista e anti-italiana. al riguardo dell'articolo, bisogna privatizzare la Rai e cosi' non si pagherà piu' il canone, solo 1 rete pubblica per informativa, spettacoli e varietà le lasciamo fare alle tv private.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 07/12/2013 - 04:39

x ORACULUS prima di lavarsi la bocca con accuse di razzismo qualunquistiche e antistoriche si informi quanti sono i circoncisi che in Italia -come nel resto del mondo - occupano cariche e ruoli importanti e ben retribuiti! I "nostri fratelli maggiori" tengono potere e relazioni che condizionano i governi e la politica in gran parte delle nazioni del mondo e che sono di gran lunga sovradimensionate rispetto alla minoranza che essi rappresentano. Questo è un fatto contro il qualunquismo buonista e cieco che lei difende!

Oraculus

Sab, 07/12/2013 - 05:55

Bruna Amorosi? , altra mangiaebrei ignorante come i Zanandrea & Co. , questo razzismo nei giorni nostri e' inconcepibile , l'Italia e' una nazione di alta civilta' che pero' purtroppo annida ancora un retaggio mentale medioevale che si ritrova e si mantiene in troppi soggetti , proprio alla cultura ebraica dobbiamo moltissimo , il vaccino antipolio messo gratuitamente a disposizione dell'umanita' da due ebrei ne e' un esempio...fu un debito di riconoscienza che mai potremo...saldare. Basta con questi luoghi comuni offerti come il piu' lurido razzismo...nel leggersi questa signora dovrebbe vergognarsi!.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 07/12/2013 - 10:36

Direbbe Totò: e noi siamo quei cogli la prima mela che pagano? E' tutto un magnia magnia.

Oraculus

Sab, 07/12/2013 - 11:11

X ZANANDREA , vorrei essere sincero , il razzismo e' una condizione psicologioca che appartiene a tutto il creato che ci circonda e quindi noi compresi. Guardandomi nel mio intimo mi ritrovo pure io razzista dovendo considerare che l'umanita' si e' ben divisa con comuni caratteristiche che anche se molto diverse appartengono originariamente ad un unico ceppo ben distinto che e' , l'uomo. Ma il mio razzismo e' solo una conseguenza naturale se lo misuro alle diversita' del colore della pelle e ai dati somatici che dimostrano una identita' che poi anche per usi e costumi non mi appartengono e che alla fine della favola , salvo casi sporadici , sono incompatibili con la mia esistenza o civilta' fatta di usi e costumi che vanno rispettati come io rispetto quelli degli altri. Quello che non concepisco e' il razzismo con quello della porta accanto se e' ebreo o evangelico o ortodosso o luterano o islamico o buddista o ecc...ma in particolare l'ebreo mi fa sentire colpevole quando le arroganze del tuo pari vogliono disconoscere quei patimenti che noi come cristiani abbiamo a loro inflitto nei secoli sino all'ultimo tentativo con Hitler per eliminarli dalla faccia della terra dopo averli emarginati e ghettizzati ovunque vi fosse , anche se piccola , una comunita' che lo consigliasse. Odi l'ebreo (ricco) ma ami il cristiano povero (500 euro al mese) e cosi' giustifichi e ti sei inventato una nuova colpa dell'ebreo di oggi?...non sono d'accordo! e mai lo potro' essere , le mie stime vanno per altri valori...un " bardotto " non potra' mai competere in un gran premio ippico...l'ebreo nella sua ghettizzazione si e' raffinato come il filone d'oro e se alcuni di loro prevalgono tra altri rimangono sempre , anche se con percentuali diverse dei "diversi" solo nei rispetti che ci dividono come cristiani ed ebrei ma nel resto come esistenze in tutto siamo uniti nel conviverle nelle stesse case , le stesse citta' , le stesse leggi , gli stessi diritti e gli stessi doveri come quelli di andare al fronte per confrontarci a comuni nemici . Noi siamo come un di loro e loro sono come uno di noi , mai ho sentito un ebreo proferire insolenze o cattiverie contro i cristiani...tu puoi provare il contrario?...e allora? , lasciamoli in pace!.

jakc67

Sab, 07/12/2013 - 12:26

che dici, oraculus@@? che non ci pice fazio perchè è ebreo? sinceramente non lo sapevo, anche perchè la religione di un individuo penso riguardi solo lui, ma ni sta sulle balle comunque tale quale a prima... e se invece di 200.000 euro glie ne danno 300.000 mi importa ancora meno... sull ipocrisia sinistra, invece, avrò sempre da ridire, anche quando arriverà la censura...

timoty martin

Sab, 07/12/2013 - 15:21

Ho seguito una puntata per circa 20 minuti e poi sono "scappato": programma insulso, che offende ogni tipo di intelligenza. La tv ormai non serve più, basta internet... e ne avanza! La RAI con questi programmi, potrebbe anche chiudere bottega.

silvano45

Mar, 11/02/2014 - 19:31

carrozzone per incapaci e zerbini dei politici. Fare sontuosi regali con i nostri soldi ai loro referenti non è per questi dirigenti un problema e questo è uno di essi al sessattontino a cui tutti si inchinano non si nega nulla anche se è uno dei firmatari della più vergognosa lettera degli anni di piombo ma questo è per lui un merito