Renzi a spasso per Roma Ma è rimasto senza bici

Saltata la pedalata del sindaco di Firenze in compagnia di Marino

Doveva essere una pedalata, una gita in bici per ammirare la bellezza dei Fori di Roma ma l'uscita in "tandem" di Marino e Renzi è finita a piedi e nel caos.

Tutto era pronto, le bici di ultima generazione in bella vista, la municipale con calzoncini in tenuta da bikers e persino il tassista ecologico accorso per l’occasione con la speranza di dare un passaggio a qualche giornalista pigro.

Veni, vidi ma niente bici. E’ stata fermata sul nascere la passeggiata ecologica dei due sindaci del Pd motivo: ragioni di sicurezza. Sembra infatti che la giunta capitolina non si aspettasse che l’evento “Renzi a Roma” potesse suscitare l’interesse di tanti cronisti. Certo già le premesse non erano delle migliori, l’allegra passeggiata era stata programmata per mezzogiorno, e stavolta è proprio il caso di dire un mezzogiorno di fuoco.

Dopo un’ora di attesa sotto il sole con più di trenta gradi la folla di giornalisti stanchi e accaldati non ha reagito esattamente in stile british alla comunicazione dei due sindaci che nessuna dichiarazione sarebbe stata rilasciata prima del termine della passeggiata. La speranza era quella di sganciarsi dall’orda di cronisti ma il risultato è stata una via crucis decisamente fuori stagione! Di lì il passo verso la vera e propria protesta organizzata è stato breve. L’attesa nella sala della Protomoteca, insieme all’annuncio che Renzi non avrebbe risposto a domande sulla politica nazionale ha fatto definitivamente traboccare il vaso.

L’incontro si è concluso con Renzi che ha plaudito alla pedonalizzazione dei Fori imperiali e ipotizzato un patto tra Roma, Firenze e Venezia. A quel punto i due sindaci hanno proseguito il loro rendez vous nella Terrazza Caffarelli per un pranzo mentre nella sala continuava diciamo un’animata discussione. Se questa doveva essere la festa di un matrimonio, o il tentativo di una campagna elettorale diciamo che non è esattamente riuscita bene. E a giudicare dall’organizzazione della giornata, come si dice a Roma, avoja a pedalare!

Commenti

Beaufou

Gio, 05/09/2013 - 09:53

Macché festa di matrimonio! È una campagna di reclutamento del Matteo che si prepara alla guerra su due fronti, interno ed esterno. Ci vogliono i numeri, e bici o non bici la comparsata si deve fare, ne seguiranno tante altre in altre città. Restasse un po' più a Firenze, invece...

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/09/2013 - 11:00

Leggo: "Renzi ha plaudito alla pedonalizzazione dei Fori imperiali". Ma quale “pedonalizzazione”! Il tratto di via dei Fori "pedonalizzato" in realtà è inibito solo al popolo bue, mentre vi transitano tranquillamente autobus, pullman, taxi, ncc (noleggio con conducente) e naturalmente innumerevoli “autorizzati”, autorizzati dal Sindaco ciclista ovviamente. Se poi un turista pensa di attraversare via dei Fori tra il Foro di Cesare e i Fori Imperiali rischia ancora, come una volta, di essere travolto dalle autovetture che – stante la ovvia diminuzione del traffico – sfilano più veloci di prima: provare per credere. Quanto alla foto che immortala il Furbetto con il "sindaco ridens" dovrebbe essere chiaro che è stata scattata all’interno del Foro Romano, ai piedi del Tempio di Saturno, in area “pedonabile” da sempre, da almeno 2700 anni, non certo per merito del “ridens”. Una pagliacciata all’italiana, more solito.

mau57

Gio, 05/09/2013 - 11:14

ma quel scemo che cazzo ha da ridere sempre?

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/09/2013 - 11:45

Noto che in area PD, grazie a due sindaci di punta della sinistra, il termine “PEDONALIZZAZIONE” è diventato espressione di un modo di governare le città, in specie le città d’arte. Nel tentativo di “adeguarmi” al certamente altissimo livello culturale dei due insigni “primi cittadini” ho pensato di documentarmi sul significato del termine, onde capire appieno il loro raffinato linguaggio. Non disponendo a casa della Treccani mi sono ridotto a cercare su internet ed ho trovato la definizione data dal Sabatini Colletti: “Riservare una zona cittadina al SOLO transito PEDONALE”. Stranamente la definizione data dal dizionario corrisponde esattamente alle mie mediocri conoscenze culturali, ma evidentemente il dizionario non segue con la dovuta attenzione l’evolversi del linguaggio. Del resto a Roma il sindaco ciclista, l’amministrazione capitolina, i giornali locali e l’intero popolo della sinistra per “pedonalizzazione” intendono il chiudere le strade al traffico delle sole auto private, quelle di proprietà di coloro che si pagano la benzina e la tassa di proprietà dell’auto stessa. Un dubbio è lecito: non è che il sindaco ciclista ci marcia un poco? Forse anche lui è un “FURBETTO”?

GUGLIELMO.DONATONE

Gio, 05/09/2013 - 11:53

Non ho alcuna "pietà" per le sofferenze dei giornalisti bellamente presi per il sedere da due villani screanzati - l'uno più dell'altro - che li hanno costretti (ma perché costretti?) ad arrostirsi sotto il sole di Roma. Perché tanta importanza ad un "avvenimento", la passeggiata di un ebete ridens insieme con un buffoncello clamator? Con tanti altri argomenti, certamente più importanti, su cui poter scrivere, cari giornalisti, andate a perdere tempo e salute rincorrendo una coppia che vale meno di due DUE di picche. Concordo in toto con 02121940 che saluto cordialmente.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 05/09/2013 - 12:32

Era meglio una passeggiata in auto blu come fanno tutti gli altri.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/09/2013 - 12:41

@GUGLIELMO.DONATONE- ringrazio e ricambio cordialmente. Ma purtroppo le nostre sono chiacchiere al vento, dato che nessuno sembra interessato ad ascoltarci. Del resto mi pare la prima volta che Il Giornale metta in rete la "pedonalizzazione" di via “dell'Impero”, ma qui abbiamo risposto solo in 4.

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 12:44

Renzi ha iniziato il suo Giro d'Italia, ma ha forato durante la prima tappa...merita la "maglia rossa con falce e martello"...

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 13:22

Si vede che a Firenze non hanno nessun problema ... ma siamo sicuri...? forse un Sindaco assenteista lo è!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/09/2013 - 14:43

Da un articolo di M. Aiello su Il Messaggero emerge che è stato Renzi a rifiutare di prestarsi alle buffonate di Marino, sfilando per via dei Fori in bicicletta. In chiusura è scritto: “"Per il sindaco di Roma la presenza di Renzi ... doveva produrre un ritorno d'immagine che non c'è stato ... è impossibile per un sindaco (n.b.: Marino) alle prese con difficoltà ed ERRORI che anche agli occhi del suo partito sono evidenti. Quanto a Renzi ... per giocare al meglio la partita congressuale ha bisogno dei pesi massimi. E sui Fori ieri NON C'ERA NESSUNO"”. Mi domando: quando il PCI-PD si muoverà per fermare il sindaco ciclista ed impedirgli di continuare a mettere le basi per cui a Roma il partito possa contare a breve un'emorragia di voti senza precedenti?

Giovanmario

Gio, 05/09/2013 - 17:40

mau57.. sta imparando da prodi.. ricordi quando i suoi compagni di governo cercavano di incul@cargli le loro idee?.. lui rideva sempre e diceva sospirando: d'accordo.. per questa volta ve lo concedo.. ma ricordatevi che il capo sono sempre io..