Santanchè: "Adesso tutti in piazza per la libertà"

Daniela Santanchè attacca la magistratura che "ha toccato il fondo" dopo che ha confermato la condanna a 14 mesi di carcere per Sallusti

"La magistratura lascia liberi i delinquenti e mette in galera una persona per un’opinione, e neanche sua". Daniela Santanchè non usa mezzi termini e attacca la magistratura che "ha toccato il fondo" dopo che ha confermato la condanna a 14 mesi di carcere per il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti.

"C'è bisogno di una manifestazione: spero che questa volta gli italiani siano pronti alla rivolta", ha tuonato il parlamentare Pdl.

ASCOLTA L'AUDIO

Commenti

alberto casini

Mer, 26/09/2012 - 20:40

basta con queste toghe rosse,ora è troppo,è chiaro che vogliono lo scontro

alberto1968

Mer, 26/09/2012 - 20:53

Finalmente in galera....anche con la penna si può fare molto male

vince50

Mer, 26/09/2012 - 20:55

Che il paese faccia schifo non è affatto una novità,e non lo è perchè questo accade da decenni.Per quanto riguarda LA RIVOLTA,oltre a quanto accaduto ne abbiamo avute molte eltre ragioni per farla.Ma non accadrà non ne abbiamo più le palle per ribellarci,siamo stati sottomessi e negli anni ci è stata tolta ogni capacità di reazione e ribellione.Forse quando avremo fame,ma sino a quando avremo la pancia piena e il popolo bue discuterà di calcio le "pecore" staranno buone buone nell'ovile.

baio1969@libero.it

Mer, 26/09/2012 - 21:01

Mi fa piacere leggere sul Giornale tanti messaggi inneggianti alla libertà di opinione e stampa. Mi avrebbe fatto ancora più piacere leggerli da venta'anni a questa parte. Ma prima andava bene Minzolini al TG1 e si chiudevano i programmi sgraditi con una telefonata. D'altra parte chi la fa l'aspetti ...

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 26/09/2012 - 21:04

iL paese fa SCHIFO.Sono anni che si sa, ma non si fa nulla per cambiare questo schifo.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mer, 26/09/2012 - 21:23

E quando uno pensava di aver visto e sentito tutto, apprende che il Paese fa schifo...Dalla Signora Santache'...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 26/09/2012 - 21:28

Piena solidarietà a Sallusti. Qualche perplessità circa la pubblicazione del parere di persona a lui sentimentalmente legata.

Ritratto di pediculo

pediculo

Mer, 26/09/2012 - 21:34

Brava Santanchè, hai le migliori palle della squadra !

Ritratto di pediculo

pediculo

Mer, 26/09/2012 - 21:38

In Italia, il gioco non è più fra le squadre; in campo giocano ormai in modo spudorato anche i giudici !

ABU NAWAS

Mer, 26/09/2012 - 21:44

Anche i magistrati dovrebbero riconoscere i loro errori, e il CSM dovrebbe chiedere scusa al Dr. Sallusti. Gli Italiani sperano che l’incredibile sentenza della V° Sez. della Cassazione non sia la conferma che dovremo continuare a subire casi ributtanti come quello del povero Tortora.!!!

luna serra

Mer, 26/09/2012 - 21:59

Le lacrime di coccodrillo dei politici La legge bavaglio l'hanno fatta loro ,Ora tutti i politici esprimono solidarietà al direttore del Giornale Alessandro Sallusti Sono stati loro negli ultimi anni a votare e a far passare decreti contro la libertà di stampa. Dalla ex Cirielli del 2005 in poi è stato un susseguirsi di disastri legislativi, Santachè Fatti l'esame di coscienza per favore

senzaimpegno

Mer, 26/09/2012 - 22:00

L'Italia fa schifo anche per molti altri motivi. Chi rovina l'Italia é la maggioranza, come facciamo ad andare contro il sistema?

daniela

Mer, 26/09/2012 - 22:24

ci sarò!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 26/09/2012 - 22:37

@ALBERTO 1968: ma Lei ha letto l'articolo in questione? Saluti

Ritratto di Rops

Rops

Mer, 26/09/2012 - 22:40

perche un politico ho un giornalita se fa qualche reato nn va in galera e un cittadino se comette un reato vain galera ma giustizia dovrebbe essere uguale per tutti? ho dei forti dubbbi

Walter68

Mer, 26/09/2012 - 22:42

Ma dove stava questa quando condannavano i bloggers ?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/09/2012 - 22:52

In piazza ci sa andare solo la sinistra e per problemi sociali

cesaresg

Mer, 26/09/2012 - 22:58

@alberto1968 e @baio1969@libero.it il Giornale rispettando la libertà di opinione ha passato i vostri post. Questa è la differenza fra voi e noi. Voi credete che con questa vergognosa sentenza non sia da condannare quei magistrati che fanno politica invece che giustizia? Il direttore Sallusti non ha nemmeno scritto quell'articolo, ma un suo collaboratore. Vorrei vedere io voi al suo posto. Vergognatevi pure voi.

handy13

Mer, 26/09/2012 - 23:10

...c'è bisogno di cambiare le leggi,...ed è quello che voi politici NON FATE MAI..!!!..sembra che abbiate PAURA dei magistrati...limitate o equilibrate i poteri forti.!

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 26/09/2012 - 23:27

baio1969@libero.it....Auguro a lei di poter sempre esprimere la sua opinione, anche se rivoltante e vomitevole come questa...E.A.

laura pirazzi

Gio, 27/09/2012 - 01:23

tirannide ieri, oggi con Monti. Non mi sorprendo. continuo ad acquistare Libero e Il Giornale. Grazie cattocomunisti. al solito WIVA Sallusti. laura

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Gio, 27/09/2012 - 08:15

per forza siamo a questi punti, conpolitici così inconcludenti, questa dice ogni italiano deve scendere in piazza, ma gli italiani in piazza ognun per conto suo a che serve? non hanno capito i politici di oggi che la piazza serve se ha una organizzazione capillare sul territorio, che organizzi delle manifestazioni? gli italiani scenderebbero volentieri in piazza, per tantissimi motivi, ma non c'è nessuno che li coordini. anche lei è andata in piazza tempo addietro per le donne orientali, ma bisogna scendere in piazza per ciò che preme agli italiani, la casa, il lavoro, la pensione, ma come può pretendere lei che gli italani scendano in piazza quando lei sostiene un governo che sta ammazzando tanti anche dei loro elettori, me compresa che mi hanno diminuito una pensioncina da 1500 euro a 1430? Io stimo Sallusti perchè ha sempre esposto il pensiero di centro.destra e capisco che è un prigioniero politico, ma sopratutto della politica cialtrona e inefficace del pdl

onofri

Gio, 27/09/2012 - 08:40

ma libertà di cosa ? libertà per un giornalista di raccontare BALLE ? di rovinare onorabilità, reputazione e carriere raccontando bugie ? scendere in piazza per difendere un bugiardo patentato ? un mentitore di professione ? di questo passo a quando una bella manifestazione di piazza in difesa di Fiorito e la sua gang ?

gzn663

Gio, 27/09/2012 - 08:52

dove era la santadeche quando si voleva mettere il bavaglio ai blogger,e agli altri giornalisti(vedi travaglio/santoro/formigli)? sallusti è responsabile di un articolo diffamatorio e sopratutto falso(come spesso usa fare),non vuole chiedere scusa,non vuole la grazia,non vuole pene alternative,allora vediamo se ha le palle come dice e se ne va in galera!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 27/09/2012 - 08:53

Il fatto che una persona abbia una opinione diversa, non significa sia autorizzato a diffamare un'altra persona. E, se ho capito bene, non è la prima volta. Ma quanti articoli inutilli che vedo questa mattina, non ci sono problemi più gravi in italia?

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Gio, 27/09/2012 - 08:59

È facile prendersela con i magistrati che DEVONO giudicare secondo le leggi vigenti. La Santanchè vada a protestare contro chi questa legge non l'ha cambiata in questi ultimi 18 anni.

bruna.amorosi

Gio, 27/09/2012 - 09:01

vuoi gente in piazza per la libertà fai se ci riesci un invito al tuo amico FINI vedi come scenderà in piazza subito .se solo lo pensi che quelli di sinistra ti daranno una mano SCORDATELO non vedevano l'ora , ma dai sei una falsa ingenua .

Dario40

Gio, 27/09/2012 - 09:04

cara Santanchè,perchè non si è svegliata prima ? In tutti gli anni di Governo F.I./PdL perchè non avete modificato questa Legge assurda ? Chi dovevate proteggere ? Risponda se ha il coraggio !!!!!!

kkkkkarlo

Gio, 27/09/2012 - 09:11

la Santa-de-ché non la sopporto, per il resto la legge è anacronostica, ma la politica, impegnata com'è, in 60 anni non ha trovato 1 minuto per cambiarla...

Adalberto de' B...

Gio, 27/09/2012 - 09:25

LA BATTAGLIA PER LE LIBERTA' E TANTO SI DICE CHE QUESTO PAESE SIA CIVILE E DEMOCRATICO! TANTO LO SI VUOLE FARE APPARIRE DI CULTURA AL PARI DI UNA VERA DEMOCRAZIA OCCIDENTALE! NIENTE DI PIU' SBAGLIATO E' INVECE L' ITALIA, UNO STATO CHE, CON I SUOI ABERRANTI PARADOSSI E FORTI CONTRADDIZIONI, LEGATI A LENTEZZA MENINGEA, SI QUALIFICA AL PARI DI UNO STATO FILO-SOVIETICO, O DA COREA DEL NORD. UNO STATO CHE SERBA ALL'INTERNO DELLE SUE PIU' ALTI E NOBILI STRUTTURE DEMOCRATICHE IL GERME DEL MALE, OVVERO L'ODIO DI UNA IDEOLOGIA CHE NON MUORE, MA SI SOVRAPPONE A QUELLA CHE NEL 1945 LA STORIA DEGLI UMANI LA CONSEGNO' ALLA TOMBA. ERA QUELLA FASCISTA. LA BATTAGLIA DELLE LIBERTA' PARTE APPUNTO DA UN'AVVINCENTE ED APPASSIONANTE PROTESTA, NON SOLO A MILANO, MA SPERO IN TUTTE LE PIAZZE D'ITALIA DI CITTA' E PAESI, DOVE, PRENDENDO SPUNTO DALL' IGNOBILE, CANAGLIESCO CASO DEL DIRETTORE DI UN GIORNALE A TIRATURA NAZIONALE CHE RISCHIA LA GALERA, SI URLI ALLA VERGOGNA DI UNA DEMOCRAZIA CHE DI FATTO NON LO E' PERCHE' PROTEGGE I VERI DELINQUENTI, LI ASSOLVE PRIMA ANCORA DI CONDANNARLI, MENTRE LE PERSONE ONESTE PAGANO, PAGANO E CONTINUANO A PAGARE NELL'ADEMPIMENTO DEI LORO DOVERI, NELLE ATTIVITA' DI PUBBLICI DIPENDENTI, NELLE REDAZIONI DI GIORNALE E NELLE ATTIVITA' PRIVATE.

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Gio, 27/09/2012 - 09:30

marforio Devi prendertela con chi lo ha governato per ultimo questo paese.

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 27/09/2012 - 09:32

avrebbe detto che "L'ITALIA FA SCHIFO " a me fai schifo fu se permetti !!!!!!!!

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 27/09/2012 - 09:32

Perché la Santanchè non ha fatto questa proposta quando governava Berlusconi che avrebbe potuto cambiare la norma del codice penale e perchè questo giornale esultò quando Travaglio fu condannato per diffamazione? Allora era ministro della Giustizia Alfano. O sbaglio?

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/09/2012 - 09:37

@alberto1968 Mer, 26/09/2012 - 20:53 @baio1969@libero.it Mer, 26/09/2012 - 21:01 Non riesco a capire la vostra baldanza per una sentenza che diachiara la libertà di pensiero e parola un reato. State attenti a ciò che scrivete o dite d'ora in avanti perchè potreste essere denunciati voi. PS per baio, cambi il nick se è il suo indirizzo di posta, è meglio rendere pubblici certi dati che possono leggere tutti.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/09/2012 - 09:39

@Memphis35 Mer, 26/09/2012 - 21:28 - Io l'ho pensato lei lo ha scritto, sono d'accordo con lei.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/09/2012 - 09:41

@vince50 Mer, 26/09/2012 - 20:55 - Concordo con lei, abbiamo ancora la pancia piena, ma se chiudono l'Ilva, l'Alcoa, la FIAT disloca e ci aggiungono qualche altra tassa, magari...

maxmello

Gio, 27/09/2012 - 09:45

Come al solito non capisco cosa voglia questa "signora". Manifestare contro una legge e per la libertà? Ma scusate, anche se non vi siete mai comportati come tali, i politici siete voi, e l'ultima volta che ho controllato per cambiare una legge ci vuole il parlamento non una manifestazione di piazza. Loro facessero quello che non hanno fatto negli ultimi 20 anni, cioè politica, cambino la legge mentre lasciassero ai cittadini il potere di manifestazione che è l'unico mezzo di protesta e di comunicazione che abbiamo. Anche se in Italia con il PDL è diventato di moda guardare il dito invece della Luna smettiamola di prendercela sempre con i magistrati solo perchè applicano le leggi ( che poi è il loro lavoro anche se qualcuno spesso lo dimentica) e cominciamo a prendercela con gli UNICI colpevoli per l'esistenza di queste leggi: i politici, che non hanno avuto il tempo è l'interesse per abrogare una legge indegna. Se (voi politici) eravate troppo impegnati ad assicurare l'impunità e la libertà al vostro capo o se avete preferito riunirvi e votare per affermare che Ruby era la nipote di Mubarak piuttosto che votare contro una legge che davvero è illiberale ed anacronistica ora con chi volete prendere? La colpa è vostra e volete che ora i cittadini facciano il vostro lavoro? O pretendete di farci credere che questa situazione è piovuta così dal cielo e che nessuno di voi poteva farci niente? Se solo aveste fatto quello per cui gli Italiani vi hanno votato ora non saremmo qui a parlarne, la colpa è vostra e non potete certo scaricare la responsabilità sui cittadini o chiedere loro di fare il vostro lavoro. P.S. L'unico politico in Italia nella storia della Repubblica che abbia mai espresso la volontà di mandare in galera i giornalisti perché fanno il loro lavoro è, indovinate, si proprio lui, il paladino della (sua) libertà, silvio berlusconi ( le minuscole sono d'obbligo per adattarsi alla statura politica del personaggio) insomma morale della storia, sta Santanchè che si sbatte a fare?

Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Gio, 27/09/2012 - 09:46

Ma la signora Garnero Daniela in arte Santanchè quante volte in tv ha gridato, per i suoi comodi fini, "In galera!Lo voglio vedere in galera!" anche quando il povero tizio non la meritava la galera!.....purtroppo a destra non c'è confine tra idea e diffamazione....tra parere e dileggio.....tra espressione e ingiuria! Fa solo comodo quel che fa comodo! E poi....leggere ancora di toghe rosse e comunisti....basta....siete un disco rotto!

Antenato

Gio, 27/09/2012 - 09:50

E Brava Santanché

maxmello

Gio, 27/09/2012 - 10:02

Come al solito non capisco cosa voglia questa "signora". Manifestare contro una legge e per la libertà? Ma scusate, anche se non vi siete mai comportati come tali, i politici siete voi, e l'ultima volta che ho controllato per cambiare una legge ci vuole il parlamento non una manifestazione di piazza. Loro facessero quello che non hanno fatto negli ultimi 20 anni, cioè politica, cambino la legge mentre lasciassero ai cittadini il potere di manifestazione che è l'unico mezzo di protesta e di comunicazione che abbiamo. Anche se in Italia con il PDL è diventato di moda guardare il dito invece della Luna smettiamola di prendercela sempre con i magistrati solo perchè applicano le leggi ( che poi è il loro lavoro anche se qualcuno spesso lo dimentica) e cominciamo a prendercela con gli UNICI colpevoli per l'esistenza di queste leggi: i politici, che non hanno avuto il tempo è l'interesse per abrogare una legge indegna. Se (voi politici) eravate troppo impegnati ad assicurare l'impunità e la libertà al vostro capo o se avete preferito riunirvi e votare per affermare che Ruby era la nipote di Mubarak piuttosto che votare contro una legge che davvero è illiberale ed anacronistica ora con chi volete prendere? La colpa è vostra e volete che ora i cittadini facciano il vostro lavoro? O pretendete di farci credere che questa situazione è piovuta così dal cielo e che nessuno di voi poteva farci niente? Se solo aveste fatto quello per cui gli Italiani vi hanno votato ora non saremmo qui a parlarne, la colpa è vostra e non potete certo scaricare la responsabilità sui cittadini o chiedere loro di fare il vostro lavoro. P.S. L'unico politico in Italia nella storia della Repubblica che abbia mai espresso la volontà di mandare in galera i giornalisti perché fanno il loro lavoro è, indovinate, si proprio lui, il paladino della (sua) libertà, silvio berlusconi ( le minuscole sono d'obbligo per adattarsi alla statura politica del personaggio) insomma morale della storia, sta Santanchè che si sbatte a fare?

maxmello

Gio, 27/09/2012 - 10:08

Come al solito non capisco cosa voglia questa "signora". Manifestare contro una legge e per la libertà? Ma scusate, anche se non vi siete mai comportati come tali, i politici siete voi, e l'ultima volta che ho controllato per cambiare una legge ci vuole il parlamento non una manifestazione di piazza. Loro facessero quello che non hanno fatto negli ultimi 20 anni, cioè politica, cambino la legge mentre lasciassero ai cittadini il potere di manifestazione che è l'unico mezzo di protesta e di comunicazione che abbiamo. Anche se in Italia con il PDL è diventato di moda guardare il dito invece della Luna smettiamola di prendercela sempre con i magistrati solo perchè applicano le leggi ( che poi è il loro lavoro anche se qualcuno spesso lo dimentica) e cominciamo a prendercela con gli UNICI colpevoli per l'esistenza di queste leggi: i politici, che non hanno avuto il tempo è l'interesse per abrogare una legge indegna. Se (voi politici) eravate troppo impegnati ad assicurare l'impunità e la libertà al vostro capo o se avete preferito riunirvi e votare per affermare che Ruby era la nipote di Mubarak piuttosto che votare contro una legge che davvero è illiberale ed anacronistica ora con chi volete prendere? La colpa è vostra e volete che ora i cittadini facciano il vostro lavoro? O pretendete di farci credere che questa situazione è piovuta così dal cielo e che nessuno di voi poteva farci niente? Se solo aveste fatto quello per cui gli Italiani vi hanno votato ora non saremmo qui a parlarne, la colpa è vostra e non potete certo scaricare la responsabilità sui cittadini o chiedere loro di fare il vostro lavoro. P.S. L'unico politico in Italia nella storia della Repubblica che abbia mai espresso la volontà di mandare in galera i giornalisti perché fanno il loro lavoro è, indovinate, si proprio lui, il paladino della (sua) libertà, silvio berlusconi ( le minuscole sono d'obbligo per adattarsi alla statura politica del personaggio) insomma morale della storia, sta Santanchè che si sbatte a fare?

liibalaaba

Gio, 27/09/2012 - 10:09

Cara on. Santanchè, il nostro,purtroppo, non è più un paese libero.Solo ora Lei se ne accorge? Siamo in uno stato di polizia giudiziaria nonchè tributaria. Chi,come me, ha vissuto il '68, mai e poi mai, (solo forse negli incubi più neri)avrebbe mai pensato ad un tale decadimento della libertà. Ora che tutto questo è accaduto, il problema è: come fare per riportare tutto alla normalità, intendendo per normalità un paese dove anche criticare il Presidente della Repubblica non sia reato,dove si possano (come una volta) anche dire parolacce in TV senza"bipparle" per paura che caste orecchie possano impressionarsi(ma ha mai sentito i ragazzini per strada o in autobus che razza di parolacce riescono a dire?). Riportare le lancette dell'orologio all'indietro,a dire il vero, lo vedo molto difficile,perchè sono gli italiani che non hanno le palle.Agli italiani interessa solo l'auto,la famiglia e il loro orticello. Come la mettiamo? La manifestazione?Si d'accordo! Possiamo fare fiaccolate e quant'altro,ma poi? Ci vuole ben altro! Bisogna bombardare l'opinione pubblica quotidianamente,per smuovere(forse) le coscienze. Bisogna far capire qual'è la differenza fra giustizia e giustizia pilotata! Personalmente sono molto scettico che tutto ciò sia possibile! Distintamente Liibalaaba

Roberto Monaco

Gio, 27/09/2012 - 10:11

L'altra sera, in un programma televisivo, la Garnero (quella che voi chiamate Santanchè) ha detto a Fiorito che "non ha mai lavorato un secondo in vita sua". Più o meno come se lo stesso Fiorito desse del grassone a Giuliano Ferrara

rinaldo

Gio, 27/09/2012 - 10:13

Sono esterefatto Direttore continueremo a comprare "ILGIORNALE" così sarà il nostro sostegno.

cafo

Gio, 27/09/2012 - 10:14

Santanchè dire cazzate è permesso (tu lo fai da anni) ma scrivere idiozie sapendo che lo sono e fregiarsi di essere un "giornalista" è vietato... e ad oggi in alcuni casi è pure punito con la galera... ma pensa veramente che il problema sia dei giudici e non di chi non ha mai messo mano alla legge??? lei è stata sottosegretario, Santanchè... ma quando non leggeremo più le sue idiozie? forse quando il suo padrone è il fidanzato smetteranno di essere editore e direttore del giornale...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 27/09/2012 - 10:23

Con il sistema della "Democrazia per affinità"(on-line),da me proposto da anni,si dovrebbe verificare,che anche tutto l'apparato pubblico(al momento comodamente irremovibile),con GIUSTIZIA in primis,sia "intonato ed affine",con il "Paese Reale",cosa che oggi,è COMPLETAMENTE e pericolosamente SGANCIATA. In pratica,qualsiasi evoluzione politica,economica,morale,etc.,anche se scaturita da una precisa volontà popolare,DI FATTO,non ha effetto,perchè tutto il resto del sistema(irremovibile attualmente),rema contro! Come eleggere un Sindaco,con idee completamente diverse dal precedente,tenendo sotto, TUTTO L'APPARATO precedente! Questo è un altro dramma tutto Italiano! I sistemi giudiziario,amministrativo,scolastico,polizia,difesa,etc.,sono completamente sganciati,dalla "affinità" della Popolazione,che si evolve nel tempo,creando un pauroso sbilanciamento. Tutto questo,con la scusa di rispettare una vetusta Costituzione,nata vecchia e contorta in partenza!!!! Quante cose da cambiare in Italia.......!!!!!!

Valerio64

Gio, 27/09/2012 - 10:30

I fascisti sono robetta nei confronti di questi qui..

Renato Tuveri

Gio, 27/09/2012 - 10:30

Scusate ma e' uno scherzo vero? Cioe' una che siedeva in parlamento, l'organo che avrebbe potuto cambiare la situazione (E' UN PROBLEMA DI LEGISLAZIONE INFATTI) dice di andare in piazza a protestare????? Io mi auguro non ci sia gente tanto stupida da farsi prendere in giro da un personaggio come questo! Lei come parlamentare e' responsabile, non i giudici!

lamwolf

Gio, 27/09/2012 - 10:31

Nel nostro paese vagano indisturbati centinaia di delinquenti, criminali e assassini con precedenti penali e alias interminabili. Vengono denunciati, arrestati e segnalati spesso anche più volte alla settimana e rimessi in libertà, oppure dopo pochi giorni di galera o meglio arresti domiciliari si dedicando al mestiere di sempre: DELINQUERE. Abbiamo centinaia di persone che commettono costantemente violenza nei confronti delle donne, persecuzioni assurde e le cronache danno notizie ogni giorno di donne brutalmente ferite e a volte uccise. Per non parlare di mafiosi che per cavilli vengono liberate dopo che le forze dell'ordine gli hanno dato la caccia per anni, oppure perchè qualche giudice non è stato capace di preparare un processo. Siamo oggi ostaggi della crimnalità, il terrore delle famiglie anche dentro le mura domestiche. Detto ciò avrei voluto vedere se la diffamazione fosse stata compiuta nei confronti di un qualunque cittadino come sarebbe andata a finire!!! La magistratura è il potere forte dello stato, ingiudicabili e possibili di qualsiasi genere di comportamento. Siamo un paese dove la giustizia, malata, è amministrata anche politicamente mentre dovrebbe essere apolitica come qualsiasi appartenente alle forze dell'ordine. In galera per una diffamazione!!!!!! assurdo pensando che migliaia di criminali nonostante vengono denunciati e arrestati riescono grazie alla collaborazione della giustizia, clemente e GARANTISTA a continuare l'opera di terrorizzare il paese con furti, rapine, estorsioni, violenze ecc... con un incremento preoccupante. Parlare a volte con i tutori della legge lascia l'amaro in bocca, noi li assicuriamo alla giustizia e poi li ritroviamo poco dopo a compiere gli stessi reati. Credo che il sistema Italia sia entrato nella fase terminale e quindi spero e auspico un azzeramento della politica affarista e ladra e delle istituzioni che oggi non sono più garantiste per il cittadino onesto e lavoratore ma per che oggi in Italia migliaia sono soprattutto gli stranieri che vengono a delinquere sapendo che tanto è facile farla franca. VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rossana Rossi

Gio, 27/09/2012 - 10:44

Purtroppo gli italiani non hanno più le palle per farsi sentire e quindi siamo caduti in uno stato medioevale governato da pochi potenti di evidente colore rosso(presidente,giudici e compagnia cantante) e il popolo bue conta come il due di picche.....

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 27/09/2012 - 10:53

@laura pirazzi e tutti gli altri che, indefessi, negano l'evidenza: MONTI E' SOSTENUTO DA BER-LU-SCO-NI!!! WIVA (sic) BERLUSCONI!!

cwo11

Gio, 27/09/2012 - 10:56

Stai tranquilla, cara Santanchè. Il tuo compagno non sconterà neppure un giorno di galera e, sinceramente, se dovessi scendere in piazza a fare la rivoluzione, non sarebbe certo per tutelare un giornalista fazioso come Sallusti, ma per chiedere che VOI politicanti da strapazzo, di tutti i partiti, siate spediti in blocco in galera, viste le pietose condizioni in cui avete ridotto questo disgraziato Paese. Lo sai che io devo mandare a scuola i miei figli con carta igienica, sapone e risme di carta per fotocopie nello zainetto??? Credi davvero che mi stia al cuore il piagnisteo strumentale del miliardario Sallusti?

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Gio, 27/09/2012 - 11:06

Daniela sei l'unica che tiene i co....ni tutti in piazza, FORZA ITALIANI

Ritratto di ADM

ADM

Gio, 27/09/2012 - 11:16

@@@ DANIELA !!! Sì...ma quando???? Tutti in piazza??? Con Silvio...che porta un bel cartello...però...con la scritta :" ed ora cancelliamo questa legge infame." !!!!!!

gianfranco199

Gio, 27/09/2012 - 11:53

Che si faccia un decreto legge per la soppressione delle province e della bambola di gomma santanchè.Che si occupasse del twiga e del billionere.

mezzalunapiena

Gio, 27/09/2012 - 11:54

perchè non cambiate la legge come suggerito da feltri anzichè andare in piazza.

Willy Mz

Gio, 27/09/2012 - 12:07

daniela, stai tranqui sennò con sto casino raddoppiano la pena. già ci si mette il komunistone che vuol vederci chiaro!

vacabundo

Gio, 27/09/2012 - 12:28

Sig.ra Santanche, che grida a fare.Doveva gridare quando eravate al potere es anche adesso.Siete voi politici che cambiate tutto.Gridare adesso che le tocca da vicino è facile,Si mette nei panni di tutti per gridare alla libertà.Tutti voi politici dovete mettervi d'accordo e non incolpare sempre il prossimo.Brutta abitudine la vostra.

GilbertoVR

Gio, 27/09/2012 - 12:32

E' molto interessatne che gli esponendi delle forze politiche vicine al Direttore Sallusti si ricordino della Liberà e di quanto succede in Europa solo quando fa loro comodo. La sentenza è conseguenza di una norma arcaica ed antidemocratica come altre leggi che il centro destra non ha mai voluto cambiare come quella per i diritti civili, quella della maternità assistista, dei medici obettiori, ecc. Non vi sembra che ci dovrebbero essere gli stessi criteri di valutazione della libertà? Inoltre potremmo anche dire che la falsa notizia pubblicata era veramente demenziale e che la responsabiltà del Direttore è abbastanza uguale in tutti i Paesi in questi casi.

vacabundo

Gio, 27/09/2012 - 12:35

Si vada a vedere tutte le leggi,reali e mussoliniane che ancora sono vigenti. Incominci lei a fare qualcosa,Voi politici avete al 100% la responsabilità,quindi si dia il mea culpa.Mi dispiace quello successo a Sallusti però dato che la colpisce molto da vicino, si dia da fare.A lavoro e meno grida.

antoniosta

Gio, 27/09/2012 - 12:58

A chi accusa il CSM: domostrate solo la vostra ignoranza. Il CSM e' deputato a verificare la correttezza formale delle sentenze, e non a discuterle nel merito. Se un errore c'e' stato e' sulla quantita' della pena. Ma mi chiedo: e' la legge che lo prevede? perche' la legge prevede pene cosi' pesanti per il reato di diffamazione? chi l'ha fatta?

chiara63

Gio, 27/09/2012 - 13:11

Piena solidarietà a Sallusti anche se non condivido spesso le sue prime pagine... quanto all'appello della Santanchè meglio soprassedere

navajo daniel

Gio, 27/09/2012 - 13:29

Ma chi è la Santanché?

maubol@libero.it

Gio, 27/09/2012 - 13:29

è ora di farla finita con questa CASTA di intoccabili. Daniela sono con te, con Sallustri, sempre due pesi e due misure la giustizia di certe toghe! mai andato in piazza, ma stavolta non mancherò.

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 27/09/2012 - 14:02

Direttore siamo con Lei !

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 27/09/2012 - 14:12

X vivaldi antonio- DA quando sono nato ,i tuoi compagnucci se non sono stati al potere, ne hanno diviso ogni legge.Siete stati capaci di eliminare pene varie per delinquenti incalliti, la pena di morte, ma evidentemente quelle a cui potete trarre vantaggio sono ancora qui .ps. Un vero peccato che oggi mi si censuri dappertutto. Spero che ti arrivi questa risposta.E non parlare sempre per partito preso. Agli lntimi anni si aggiungono altri fino a risalire al 1946.Togliatti poteva anche eliminare tutto il codice Rocco.

brizz53

Gio, 27/09/2012 - 14:28

scendere in piazza ?il classico italiano pensa tranquillamente ai propri affari,se puo non paga le tasse,tanto qualcuno lo fara al posto suo,si preoccupa per la posizione in classifica della sua squadra del cuore,del grande fratello o di amici.quando veramente saremo affamati e toccheranno a una ad una le nostre famiglie,forse aloora scenderemo in piazza a prendere a pedate nel sedere tutti gli appartenenti alle caste,dai politici ai magistrati ,notai ecc ecc .e forse vedremo di nuovo la vera giustizia!

andrea c.

Gio, 27/09/2012 - 14:31

Alcune premesse: 1) esiste una legge in base alla quale il Direttore di un giornale ha la responsabilità di quello che viene pubblicato sul giornale stesso 2) E' appurato che quanto pubblicato sul Giornale era diffamatorio nei confronti di un cittadino (il fatto che fosse un Giudice è del tutto incidentale 3) Qualora le stesse frasi diffamatorie fossero state pronunciate da un qualunque cittadino il cittadino qualunque sarebbe stato condannato e sarebbe finito in galera. Tutto ciò premesso mi chiedo: per quale motivo il Sig. Sallusti ( o qualunque altro Direttore di Giornale da Mauro a Scalfari da Mieli a Feltri) dovrebbe essere esente dalla sua responsabilità penale? per quale motivo, adducendo a scusante la c.d. "libertà di stampa" ( o libertà di diffamare???),a un qualsiasi giornalista dovrebbe essere consentito di diffamare chicchessia senza pagare quelle conseguenze normali per qualunque altro cittadino italiano???

Labronico-bis

Gio, 27/09/2012 - 14:31

X LUIGIPISO: certo che sei proprio ingenuo... te le cerchi le battute. Il tuo discorso è da perfezionare in questi termini: in piazza ci sa andare solo la sinistra e per problemi sociali a farsi prendere per il c... dai suoi rappresentanti politici

briegel70

Gio, 27/09/2012 - 14:53

Ma che c'entra la magistratura!? La magistratura ha soltanto applicato una legge che i politici come la Sntanchè non hanno mai cambiato!

oizienoz

Gio, 27/09/2012 - 15:16

Cara Santanchè perchè non te la prendi con il governo berlusconi? Governo berlusconi che ha votato la legge ex cirielli che manda in galera i giornalisti. Un po' di decenza, e poi quanti anni avete avuto per depenalizzare? Non è ipocrita criticare oggi chi deve far rispettare le vostre leggi inliberali?

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 27/09/2012 - 15:31

Quante chiacchiere. Che paese di pecoroni. MEGLIO UN GIORNO DA LEONI CHE CENT'ANNI DA PECORA. Tra poco è un'anno che ci sono i professori, ne hanno combinate di tutti i colori colpendo solamente il popolo (lasciando fuori la casta)e nessuno ha avuto il coraggio di scendere in piazza, figuramoci ora. MALEDETTI PECORONI.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 27/09/2012 - 15:57

Dai Daniela, che se tutto va bene riesci a portare in piazza un centinaio di persone, come in occasione dlelle "folle oceaniche" davanti a palazzo di giustizia a Milano. P.S. Ricorda però di portare panino e bibita per tutti...

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 27/09/2012 - 16:21

Sentire parlare adesso la Santanchè e quelli del pdl, è una cosa veramente irritante. In tutti quegli anni che hanno governato, non sono riusciti a fare nessuna riforma della giustizia perchè se la facevano sotto di fronte ai veti, controcanti e ricatti di quei parassiti (in quanto non hanno mai lavorato in vita loro) che rispondono al nome di Pier Ferdinando Casini prima e Gianfranco Fini poi. Si sono dimostrati dei senza palle! La Santanchè vuole fare qualcosa di significativo? Lei e gli altri parlamentari, vadano in piazza, si mettano in gionocchio, chiedano scusa agli Italiani per non essere riusciti a rendere l'Italia uno stato veramente liberale e accettino tutti, senza obbiezioni, di essere mandati ai lavori forzati per tutta la vita!

miky.cap

Gio, 07/03/2013 - 10:10

"Chi rompe paga...." dice il detto. Alla stessa stregua "chi sbaglia, sapendo di sbagliare, è responsabile del dolo prodotto, soprattutto quando l'azione produce effetti sulla società civile (e và ricordato: con l'impiego improprio dei contributi pubblici versati da lavoratori onesti). Pertanto, che qualcuno spieghi il concetto di "responsabilità" e di rapporto "causa effetto" a quella gallina dalla lingua scollegata. Le toghe rosse ce le avete nella testa. Vivere nella legalità è rispetto del vivere civile.