Savona, 5mila euro di multa per due pezzi di pizza

Nel Savonese una pizzeria al taglio rischia di chiudere per aver servito due tranci di pizza ai clienti seduti al tavolo. E intanto altri 250mila posti di lavoro vanno in fumo

Entrare in una pizzeria al taglio, chiedere una margherita e sedersi mentre viene scaldata, ringraziare il gestore che - con un gesto gentile - ci porta il nostro trancio fumante al tavolo, senza farci alzare. Una scena ordinaria in molti locali, ma che rischia di costare cara. Come è successo ad Albisola Superiore (Savona), dove la pizzeria "Benvenuti al Sud" si è vista comminare una multa da 5mila euro solo perché il proprietario ha portato due pezzi di pizza ai clienti seduti al tavolino esterno.

Una sanzione severa imposta dalle normative che vietano l'esercizio di servizi non previsti dalle licenze e sulle quali gli agenti che in questi giorni stanno battendo a tappeto il litorale savonese non possono fare molto.

Come racconta Il Secolo XIX, a rimetterci è la pizzeria, una delle tante imprese costrette a chiudere a causa della burocrazia. "Abbiamo fatto un consistente investimento per affittare il locale, rimetterlo a posto e avviare l’attività", spiega il titolare Massimo Abategiovanni, "Ora non siamo in condizione di pagare, rischiamo di finire in ginocchio. Parleremo con il commercialista per valutare cosa si può fare. Abbiamo sbagliato, perché la nostra licenza non permette di servire al tavolo. Il cliente può sedersi, ma deve prendersi la pizza dal banco. Il nostro errore è stato di aver fatto una gentilezza agli unici due clienti di quel pomeriggio. Mai avremmo pensato di incorrere in una sanzione del genere. Tra l’altro la crisi si sente, il flusso di persone che speravamo di trovare non c’è affatto".

Dal canto loro i vigili difendono il proprio lavoro e sottolineano come i controlli erano stati annunciati: "Abbiamo fatto il giro delle attività e fatto presente che devono ottemperare a tutte le prescrizioni, dall’esposizione del cartello degli orari al loro rispetto, fino alle disposizioni a seconda del tipo di attività".

A rimetterci è anche il Paese, che vede l'ennesima azienda chiudere i battenti e sfumare la possibilità di occupazione. I posti di lavoro, peraltro, sono sempre meno. Come rivela Unioncamere solo nel 2013 ne perdereme 250mila, con un calo di contratti attivati di 112mila rispetto a quelli preventivati. Una dinamica negativa nell'occupazione che "tenderà a colpire soprattutto quegli ambiti (territoriali, settoriali, di dimensione d’impresa) più strettamente dipendenti dal mercato interno: il Mezzogiorno (da cui è atteso il 35% del saldo negativo complessivo), le imprese con meno di 10 dipendenti (che prevedono di ridurre la forza lavoro di 142.600 unità), le costruzioni (-59mila), il commercio al dettaglio (-24.500), il comparto turistico (-25.100)". E lo Stato se la prende con chi serve due pezzi di pizza.

Commenti

soldellavvenire

Mar, 23/07/2013 - 13:41

continua la strenua e sacrosanta lotta contro... la legge! complimenti

procto

Mar, 23/07/2013 - 13:43

Violare la legge non salverà le aziende in difficoltà. Chi evade oggi lo faceva anche prima della crisi. Il puerile teorema evasione fiscale=mossa disperata di onesti imprenditori/unico modo per evitare la chiusura è tutto da dimostrare.

gian paolo cardelli

Mar, 23/07/2013 - 13:45

"Licenza di commercio": licenza di pagare le tasse (salatissime) se vai bene, di andare in galera se vai male, ecco cos'è la "licenza di commercio"... e devi strapagarla per ritrovarti in concorrenza con decine di migliaia di abusivi a cui nessuno fa nulla, perchè non essendo cittadini italiani "dobbiamo aiutarli in nome del multiculturalismo, poverini"... sarà sempre troppo tardi quando capiremo che le proposte "di sinistra", tutte rigorosamente ideate prima del 1989, servono a DISTRUGGERE un paese, non a costruirlo, come tanti imb...erbi fanciulli "di sinistra" appunto, continuano a non voler capire!

Ritratto di frank.

frank.

Mar, 23/07/2013 - 13:45

Ecco cosa succede ad aver avuto negli ultimi anni un governo monocolore rosso comunista bolscevico, si tartassano i commercianti e i lavoratori autonomi!!!!....come dite?...negli ultimi 12 anni ci sono stati 8 anni di governo di centrodestra paladino delle partite iva(e io a scanso di equivoci sono una di loro)??

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 23/07/2013 - 13:45

Pizza al taglio margherita? Ma 'ndo vivi?

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 23/07/2013 - 13:47

In Italia tanti cialtroni, si indignano...scrivono romanzi gialli su vicende che alla maggioranza degli italiani non gliene frega un k..o, come non gliene fregava pure un k...o a quella donna miliardaria moglie di ladro internazionale rispedita al suo paese, ma per queste notizie è la normalità e il povero pizzaiolo diventa un evasore fiscale. Cialtroni

bdwarf

Mar, 23/07/2013 - 13:51

Ma e' possibile che in Italia nessuno vuole rispettare le regole ?? Se non si applica "tolleranza zero" non si verra' a capo mai di niente.-

pinetax

Mar, 23/07/2013 - 13:53

Cosa ci fa un tavolo nel negozio se non ha la licenza per far consumare piatti da seduti? In Italia ci sono troppi paraculi che fingono..e poi piangono.

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 23/07/2013 - 13:53

In questo paese la finanza fa più danni che utile. Questo paese è andato a rotoli per la finanza e per i sindacati. Se questi due enti INUTILI, continueranno cosi, si diventerà tutti dei Closhar. Dico enti inutili, perchè il loro modo di comportarsi e di fare, non esiste in nessun paese al mondo.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 23/07/2013 - 13:54

un giorno spero che gli italiani si sveglieranno.E non avranno pieta'.da parte mia come destrode mi auguro una piazza montecitorio alla Loreto.

rino biricchino

Mar, 23/07/2013 - 13:55

Vi stizzisce cosi tanto il rispetto per le regole? Si comincia proprio dal basso, lo sapevate?

pinetax

Mar, 23/07/2013 - 13:55

Cosa ci fa un tavolo nel negozio se non ha la licenza per far consumare piatti da seduti? In Italia ci sono troppi paraculi che fingono..e poi piangono.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 23/07/2013 - 13:56

Da aggiungere lo stato vigila per queste bagatelle, ma i criminali girano impuniti a delinquere.

ilsignorrossi

Mar, 23/07/2013 - 13:56

speriamo in un rivolta......ma presto

BeppeZak

Mar, 23/07/2013 - 13:57

Povera Italia e poveri italioti

Frix79

Mar, 23/07/2013 - 13:58

Secondo me, il fallimento nazionale è quello che cercano... Più siamo nella miseria, più siamo manovrabili...

External

Mar, 23/07/2013 - 13:59

Un applauso ai vigili. Li sollecito ad essere così solerti anche con le decine di ambulanti abusivi, extracomunitari e non, che affollano il lungomare di Albisola.

max.cerri.79

Mar, 23/07/2013 - 14:01

a me sti vigili zelanti che guidano col cellulare attaccati in culo alla macchina davanti stanno proprio sui coglioni. ..se gli dava una randellata pagava meno e si toglieva una soddisfazione. .. peggio razza dei vigili son solo i rom

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 23/07/2013 - 14:01

Ma Boja fauss, MINCHIA; certo che questo (Piemontese ?) avrà faticato assai perchè oltre ai 125.000 EURO al mese (del 2011) di Pensione che gli paghiamo NOI (e che fanno QUATTROMILACENTO Euro al giorno; Primato Mondiale della Ricca Italia) più altre Pensioni dall'estero, chiede pure 20 milioni (e i danni Morali a parte; chissà che gli avranno fatto a questo BONUMASS; ma speriamo che li cerchi altrove, perchè bellessì la sarda è secca, Cristu la); certo che il "cumpagn" Fassino al confronto con solo 49.000 Euro al mese (quelli Ufficiali ...) se la passerà un pò male e farà pure una vita grama ... https://www.facebook.com/notes/quintino-aiello/la-crisi-e-la-casta-tutti-a-mangiare-al-senato-si-pranza-con-160-euro/10150261063294249

cgf

Mar, 23/07/2013 - 14:03

ha voluto fare una cortesia, ma se neghi la 'cortesia' ad un vigile e/o finanziere.... ti può capitare peggio!

janry 45

Mar, 23/07/2013 - 14:06

soledelavvenire che è tramontato e non te ne sei accorto,a quale legge ti riferisci? a quella che distrugge il lavoro dei poveri cristi,che impegnano se stessi e a volte tutta la famiglia, per permettere a quelli che non hanno voglia di lavorare di stare a carico dello stato e pertanto di chi lavora veramente.

audionova

Mar, 23/07/2013 - 14:06

sapendo che tanto non lo mandate vi dico la mia opinione: le regole ci sono e vanno rispettate,se dite che sono troppe avete lo strumento da 20 anni,cambiatele.aprire una attivita' ora e' da incoscienti,quindi ne paghi le conseguenze.il nostro e' un liberale ma forse era troppo impegnato con le olgettine per cambiare le cose e fare le liberalizzazioni.ad ogni modo il paese e' morto,tenendo presente che l'unica cosa che sapete fare e' dare addosso al dip. pubblico,licenziatene 3 milioni,dopo vedremo come va' l'economia.a proposito gli stipendi che dovevano calare crescono ancora,le pensioni d'oro non danno contributi di solidarieta',i commessi della camera continuano a prendere fino a 10000 euro e hanno lo scatto ogni 2 anni del 2,5%,lo stipendio degli infermieri e' fermo da 2 anni,nessuno paga le tasse se non i dipendenti,l'indesit licenzia e va fuori all'estero nonostante guadagni,i nostri imprenditori con 10 dipendenti non riescono a stare sul mercato perche' sono troppo piccoli,chi ha 40 anni di contributi non puo' andare in pensione per liberare il posto ai giovani,quelli che sono andati in pensione con 15 e 20 anni di contributi continuano a ritirare la pensione,si continua a spendere soldi per gli armamenti(f35),si continua a dare il vitalizio agli ex parlamentari e agli ex delle istituzioni locali con addirittura vitalizi che vanno da marito a moglie e da padre in figlio,si tiene il trasporto pubblico anche se tutti gli anni e' in deficit(modena ne sai qualcosa con il trenino?),le facce che vediamo in parlamento specialmente dalla parte del p.d.l. sono sempre quelle,risultato? ma andate a cagare fascisti e comunisti,siete tutti uguali.

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 23/07/2013 - 14:08

Servono soldi ASSAI perchè non bastano più per tutte le spesucce dei Cialtroni di Stato, a cominciare dal GIUDICIUME !!!

david71

Mar, 23/07/2013 - 14:12

Il solito Giornale…. Frank, il tuo “governo monocolore rosso” non c’entra nulla.. questa è una sanzione molto liberale invece… ti pubblico un pezzo del Secolo XIX che ilGiornale ha dimenticato : “Le attività come bar, ristoranti e pizzerie, devono avere locali giudicati idonei e dotati di bagno, inoltre l’Asl verifica le attrezzature compresi piatti, lavastoviglie d frigoriferi. L’attività di pizza al taglio, invece, può essere svolta da un semplice artigiano e gode di diverse agevolazioni: ad esempio non paga la spazzatura nel laboratorio e gode di regimi semplificati verso il fisco e nell’inquadramento dei dipendenti. Ma non può svolgere attività di somministrazione, cioè servire ai tavoli. Sono regole a tutela della concorrenza e dei consumatori, per questo le sanzioni sono molto salate.”.... Capito??? Hanno sgravi fiscali e altre agevolazioni rispetto alle pizzerie tradizionali… Questa sanzione serve a tutelare quei commercianti che pagano per ottenere quei servizi in più. Molto probabilmente se vai a chiedere a loro cosa ne pensano ti diranno che hanno fatto bene…

BlackMen

Mar, 23/07/2013 - 14:15

Multare chi viola legge è una forma di rispetto per chi è in regola. Altrimenti un ipotetico locale di fronte, che ha pagato profumatamente le concessioni, si troverebbe a dover subire l'ingiusta concorrenza del dirimpettaio fraudolento. Che poi burocrazia e tasse siano opprimenti siamo tutti d'accordo ma non si può legalizzare l'abuso altrimenti è il caos.

mariopetronc

Mar, 23/07/2013 - 14:15

Fanno veramente pena tutti quelli che dicono che le regole vanno rispettae. Vorrei sapere se loro non hanno mai evaso, mai comprato merce contraffatta, chiesto sempre lo scontrino e così via all'infinito. Nessuno e ripeto nessuno è in regola in questo marasma di regole e regoline. I primi poi a darci l'esempio sono i nostri governanti, ma loro non diversi da questi finti santerelli.

Stratocaster

Mar, 23/07/2013 - 14:17

Già, ma voi siete quelli che difendono D&G (si veda l' articolo di ieri)...

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Mar, 23/07/2013 - 14:18

dovrebbe regnare il buon senso.....il problema è che ognuno ha il suo, di buonsenso...

Ritratto di curbin

curbin

Mar, 23/07/2013 - 14:18

Buongiorno Italia, il bambino non ha lo scontrino del gelato.... e allora multa,.... e ve lo ricordate l'anno scorso la multa perché al mercato di Rimini una signora non aveva nello scontrino: UDITE, UDITE!!! "Gli odori". Ma GOOGLE e AMAZON non c'è problema e anche se ci fosse ci penseranno i nostri Pronipoti fra 300/400 anni. Buongiorno Italia, Buongiorno 5° mondo.

epesce098

Mar, 23/07/2013 - 14:18

Queste sono sanzioni comminate al solo scopo di fare cassa, anche con sanzioni che non hanno nulla di razionale. E poi ci si lamenta se questa italia va in malora

petra

Mar, 23/07/2013 - 14:18

soldellavvenire Però ci vuole misura e buonsenso. Altrimenti la sorte per noi è segnata. Non si puo' pretendere l'IMPOSSIBILE. Altrimenti finiremo per eliminare tutti i lavoratori autonomi. E poi?

schiacciarayban

Mar, 23/07/2013 - 14:19

E' giusto far rispettare le regole, ma un richiamo non bastava?

sale.nero

Mar, 23/07/2013 - 14:19

Viviamo nel futuro ma ci comportiamo da trogloditi. Perché ogni attività non possiede una 'card' per poter proceder ad un controllo immediato di come si comporta un commerciante, come può essere anche per un automobilista o qualsivoglia. I controlli ben vengano ma non si può dare una multa di € 5.000 per un attimo di gentilezza. Se così può essere definita. Il Pubblico Ufficiale nel pieno delle sue mansioni rileva l'infrazione, può risultare prima o ennesima, dopo ics (x) volte scatta una multa. Bisogna dare la possibiltà a chiunque di potersi ravvedere da un errore comportamentale. Sennò che educazione diamo ... quella degli squadristi. Non è difficile basta usare la testa e non muoversi per fare cassetta o per punire un indesiderato. A Voi l'ardua sentenza.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Mar, 23/07/2013 - 14:22

e come ti sbagli?........mica è un ambulante di spiaggia

Paul Bearer

Mar, 23/07/2013 - 14:22

5000 di multa mentre i negri continuano da anni indisturbati a vendere la loro robaccia fottendosene di tasse,scontrini,suolo pubblico,Iva,ecc...L'idea di una violenta reazione di popolo un pò mi preoccupa ma...se non se ne potrà fare a meno...

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 23/07/2013 - 14:22

Emeriti soldellavvenire e procto toglietemi una curiosità: voi siete dipendenti pubblici con una tessera di sinistra, vero ? Perché solo questi sono i requisiti indispensabili per scrivere delle emerite stronzate con chiara ostentazione di arroganza, ignoranza e stupidità. Se le cose stanno come descritte nell'articolo direi che la lotta non è contro l'illegalità o la legge ma contro la stupida ed ottusa interpretazione della stessa. Non capisco peraltro cosa centri l'evasione fiscale. Il pizzaiolo che ha consegnato la pizza al tavolo deve essere considerato, per questo, un evasore fiscale? E perché mai ?

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 14:23

mariopetronc Perfettamente d'accordo. Un altri esempio? Dolce e gabbana, condannati in primo grado non per aver evaso sul margine netto, ma per aver evaso, secondo i magistrati, su quello che AVREBBERO DOVUTO guadagnare. Delirante. La mia impressione e' che ci vogliano far fallire. Voglio andarmene da questo paese di komunisti fannulloni e di immigrati che dettano legge, ormai non c'e' speranza.

petra

Mar, 23/07/2013 - 14:23

bracco. Non so se te ne sei accorto, ma è notizia che la moglie del miliardario potrebbe tornare in Italia dietro GARANZIA del governo italiano sottoforma di CAUZIONE. Ma guarda un po'. Vedremo se il nostro goìverno avrà il coraggio di fare agli italiani un torto simile, dopo che i nostri piccoli imprenditori si sono suicidati senza aver avuto un euro di aiuto.

giottin

Mar, 23/07/2013 - 14:29

A simili soprusi si dovrebbe rispondere con la rivolta fiscale!!!!!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 23/07/2013 - 14:31

Non mi meraviglierei, come d'altronde sta accadendo dappertutto, che altri esercenti, che rispettano le regole, abbiano denunciato il pizzaiolo in questione.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 23/07/2013 - 14:32

il crimine va represso e gli evasori puniti severamente, aprite le attività all'estero andate via da qui con la tassazione al 65% non conviene lavorare, soltanto i dipendenti pubblici e statali scaldasedie con i buoni pasto posso vivere in Italia fare il doppio lavoro in nero e se si fan male è causa di servizio, l'evasore è il pizzaiolo non l'insegnate che fa lezioni private in nero o il ferroviere che aggiusta i bagni oppure l'infermiere che fa le flebo a domicilio con gli aghi dell'ospedale.

Iuchi

Mar, 23/07/2013 - 14:32

I soliti bastardi di Vigili o G.di F. che invece di andare a fare i controlli presso gli evasori doppiolavoristi riescono ancora a prendersela con coloro che tentano in tutti i modi (ONESTI) di non chiudere la loro azienda. Forse non riescono nemmeno a capire che se chiudiamo tutti anche loro andranno a casa in massa dato che non ci sarà più da controllare nessuno!!! Poveri deficienti!

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 14:33

BlackMen Ti faccio presente che nel nostro paese e' vietato tutto e il contrario di tutto. Una volta chiesi a un avvocato, di fronte alle 3500 leggi della germania, quante leggi avessimo. Mi rispose che non lo sapeva...chi dice 200.000 chi 800.00, non ho aggiunto zeri. Credo che coc gli immigrati che lavorano in nero e mandano i soldi a casa e coi komunisti, non ne usciremo. Falliremo preparati alla guerra civile. Dal canto mio, sto cercando di andare all'estero...a questa situazione puo' porre rimedio solo adolf hitler

sale.nero

Mar, 23/07/2013 - 14:34

Salire su un pulpito e sentenziare vuol dire nascondere i propri limiti e sentirsi qualcuno. Leggere i commenti è uno spasso, è come camminare nella melma. Chi cerca di aprire una attività vuol dire che non è uno di quelli che vuole sfruttare il prossimo ma che vuole guadagnarsi il pane lavorando, "chapeau". E' tutta gente che non vuol delinquere e che vuole avere un ruolo attivo nella società. Quindi cerchiamo di cogliere il 'buono' nelle cose e non cercare l'occasione di crocifiggere.

gigi0000

Mar, 23/07/2013 - 14:34

La legge deve essere rispettata, sempre e da tutti. Benissimo, nulla da eccepire, né sull'accertamento, né sulla sanzione. Mi viene spontanea però una considerazione: in questo caso siamo quasi tutti d'accordo su quanto precede, mentre nel caso Dolce e Gabbana, la gran parte, sembrerebbe pensarla diversamente. Qualche cosa non mi torna, anche e, se non altro, dati i diversi valori di cui si tratta e la tipologia delle norme violate. Non sono i politici, ma tutti gli italiani a fare la voce grossa col piccolo ed i salamelecchi al grande, per poi regolarmente lamentarsi che qualcuno lo faccia.

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 14:36

david71 I bar di ,ilano nel 75 per cento dei casi, hanno bagni non frequentabili, prendi le malattie. Perche' non vengono chiusi e puniti? Bla bla bla

Iuchi

Mar, 23/07/2013 - 14:36

Procto non me la prendo con te ma credo che tu sia un dipendente di Stato pronto ad affossare i commercianti perché tutti ladri ma non sei pronto ad ammettere che i dipendenti pubblici, tranne una piccolissima fetta, sono tutti dei nullafacenti e doppiolavoristi incancreniti. La loro gara giornaliera è a chi fa meno vince.......e noi paghiamo, Vero? A me nessuno porta a casa uno stipendio se non lavoro dalle ore 7,10 alle 18,00 tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì!! Mi dispisce cirti questo ma è il mio pensiero!

andrea bar

Mar, 23/07/2013 - 14:41

Premetto che sono antiberlusconiano sin nel midollo, cattolico ed ho sempre votate centro sinistra. Detto questo la notizia è di quelle che fanno rabbia. Vedo qui tanta gente che è contentA di vedere spargere il sangue di un pizzaiolo che di certo non naviga nell'oro. Ma ragionate con la testa!!! Ditemi voi se una sanzione del genere è proporzionata alla violazione commessa. Un pizzaiolo ha portato al tavolo due tranci di pizza invece che pretendere che i clienti provvedessero da soli all'asporto!!!! 5000 euro di multa probabilmente significa chiudere l'attività! Ma non capite che in questo caso è la legge che è "MINCHIONA". E' una legge assassina, barbara, profondamente ingiusta che non punisce adeguatamente ma uccide. Mi spiace ma questo non è la Repubblica che voglio.

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Mar, 23/07/2013 - 14:42

Molti adDESTRATI meriterebbero un paese di pulcinella, dove chi si alza prima la mattina comanda. Esistono delle regole e vanno rispettate, fosse un pizzaiolo o un Berlusconi. david71 mi hai anticipato, ma a quel Frank li, qualcuno potrebbe fargli uno schizzetto per fargli capire che al governo fino a poco fa c'era il suo datore di lavoro silvio Berlusconi?

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 14:43

Paul Bearer Serve una rivoluzione come quella c he fece adolf hitler nella repubblica di weimar

bruna.amorosi

Mar, 23/07/2013 - 14:43

se hanno sbagliato è giusto che pagano .Però questa serietà andrebbe messa in atto anche con gli AFRICANI che girano per la strada senza ne licenze ne pagano tasse su nulla . non vorrei che fosse un favore ad una ministro .

audionova

Mar, 23/07/2013 - 14:44

mariopetronc hai pisciato fuori,io ho sempre rispettato le regole,pur di chiedere la fattura una visita medica da 80000 lire l'ho pagata 100000.dal meccanico ecc ho sempre preteso la fattura,pensa a te e non dire puttanate su chi non conosci,tu forse, conosci solo te stesso.devo fare una precisazione,lo stipendio dell'infermiere e' fermo da 7 anni(lui e'quello che fa la differenza tra la vita e la morte,e'quello che vi tiene la mano quando soffrite ecc).Ma alla fine quello che conta e' che berlusca sara' assolto da una cassazione di dx,voi sarete felici e il paese continuera' ad andare nella merda. mortimer fatti vedere da uno psicoanalista,tu hai dei problemi.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 23/07/2013 - 14:48

Io, invece dei 5000 euro di multa, avrei comminato la sanzione come quella che si fa ai negri. Foglio di via e spediti in padania.

wolfma

Mar, 23/07/2013 - 14:48

Un po di buonsenso da parte di tutti, no??? Una multa di 200 euro sarebbe servita ugualmente come deterrente, senza rovinare il commerciante.

Ritratto di mark911

mark911

Mar, 23/07/2013 - 14:49

Ma la multa ai politici senza cintura a quando? Ne avete mai visto uno in TV mentre escono dai palazzi romani con le cinture allacciate !?!?! E pensare che in Germania hanno dato la multa al Papa durante la sua visita in quanto viaggiava sulla "papa mobile" in piedi e senza cinture mentre qui solo i poveri cittadini devono rispettare le leggi !!!

releone13

Mar, 23/07/2013 - 14:49

Ma perchè questo pizzaiolo ha servito il cliente al tavolo senza averne i permessi? Ma allora gli esercenti che pagano per avere il servizio al tavolo, sono i più coglioni???????????????? Allora che tolgano tutti questi balzelli , facciano in modo che chi vuole può avere posti a sedere, altrimenti qui chi ha ragione? Possibile che in Italia si mettono delle regole che valgono SOLO per alcuni, gli altri fanno quello che vogliono e poi quando li beccano in castagna si lamentano anche............... La multa è troppo alta? ma certo, se gli dai 100 € di multa chiunque se ne approfitterebbe, purtroppo in Italia non funziona il bastone e la carota, funziona SOLO il bastone.

biricc

Mar, 23/07/2013 - 14:52

Ehi procto, stipendio statale eh?

Cinghiale

Mar, 23/07/2013 - 14:52

Leggendo l'articolo si dovrebbe notare che i gestori dell'esercizio ammettono di aver sbagliato, hanno servito GLI UNICI DUE CLIENTI DELLA GIORNATA per fare una cortesia, anche se non avrebbero dovuto. Il provvedimento è lecito, vorrei vedere lo stesso zelo nei confronti dei "rompi pille" vu' cumprà che vendono senza scontrino avanti e indietro per la spiaggia o sui marciapiedi dei mercati (è concorrenza sleale mi pare). Una cosa simile è successa ad una lavanderia delle mie parti, in giorno di chiusura la signora ha portato una radio per ascoltare musica mentre puliva il negozio, a saracinesca semi abbassata, un finanziere in borghese è entrato, la signora ha fatto presente che era chiuso, lo zelante agente ha annuito e ha fatto presente che la radio non può essere accesa in luogo aperto al pubblico, multa di 1.500 euro. Entrare in qualche negozio musulmano e fare la stessa cosa però mai.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 23/07/2013 - 14:52

QUANDO SI DICE "SPORCA PROPAGANDA" Ora nel titolo si parla di Stato, poi nell'articolo leggiamo "Vigili Urbani" che non dipendono dallo Stato bensì dal Comune. E sapete chi c'è alla testa del Comune di Albisola Superiore? Un certo ORSI del PDL!

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Mar, 23/07/2013 - 14:53

audionova,riesci a metterci berlusconi anche qui.........curati

gasteropode

Mar, 23/07/2013 - 14:55

mi sembra tutto normale: debole coi forti, forte coi deboli.

astarte

Mar, 23/07/2013 - 14:55

Allora, visto che la vicenda della cosiddetta 'moglie del miliardario' sembra impressionare i lettori del Berlusca Times e irritare le loro coscienze civiche: il miliardario ha pestato i calli a un altro miliardario, attuale presidente del Kazakistan e amico del nostro altrettanto miliardario ex premier, che per fare un piacere al suddetto attuale presidente gli ha fatto consegnare moglie e figlia del pestatore di calli. Così funziona la giustizia in Italia, stile Ruby: per un amico, basta una telefonata. Degli altri, chi se ne frega, e soprattutto della legge, agli italiani non è piaciuta.

astarte

Mar, 23/07/2013 - 14:56

Scusate il refuso: 'agli italiani non è MAI piaciuta'.

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 14:57

andrea bar Ma cosa ci fai nella sinistra? quelli sono automi che votano per ideologia, per altro fallita

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Mar, 23/07/2013 - 14:57

ma quanti statali che commentano durante la settimana,poi il fine settimana spariscono tutti ........certo a voi non interessa,a me è bastato guardare la puntata di report "gli intoccabili",di cui cito solo un piccolo passaggio: il dipendente statale non può essere licenziato se commette reati punibili con meno di tre anni di carcere..........avanti così w la santa madre russia

-cavecanem-

Mar, 23/07/2013 - 15:02

Dispiace dirlo ma l'Italiano si merita questo governo del C***o. Perche' l'Italiano non riesce mai ad unirsi, ognuno vuol curare il propio. Anche tra i commenti sopra c'e' chi accusa il pizzaiolo di non aver la licenza giusta, ma vi rendete conto che l'Italia ha il primato delle tasse e burocrazia alla carlona in Europa. Solo con la m##*a al collo qualcuno iniziera' a muoversi.

Ritratto di Ban@nas republik.

Ban@nas republik.

Mar, 23/07/2013 - 15:03

5000 euro di multa per aver servito due tranci di pizza ai clienti seduti al tavolo... e la lapidazione in pubblica piazza no?

unosolo

Mar, 23/07/2013 - 15:04

la colpa non è di chi ha fatto la multa ma da chi impartisce ordini senza tolleranza , almeno una parte , non usciamo dalla crisi , credo che nella nostra nazione ci sono posti molto controllati ed altri posti dove non si controlla affatto , la colpa è di chi non ha mai fatto pesare la necessità del non evadere , la prima volta ti avviso anche con un verbale , facciamo due o tre volte , ma alla quarta allora facciamo scattare i controlli , ma deve avvenire che i controlli vengano fatti continuamente non , magari , per fare pesare il potere. Si deve invitare tutti al non evadere il fisco .

beale

Mar, 23/07/2013 - 15:07

Occorre rifondare lo Stato: tutti i dipendenti pubblici, a casa. Riassunzioni in base alle capacità e all'effettivo bisogno di amministrazione della res-pubblica. Revisione delle pensioni da pubblico impiego; se siamo arrivati a questo punto un po' mdi responsabilità oggettiva va attribuita. Che ne dice "procto" ? che ancora non ha svelato l'arcano del suo nickname. Fastidiosa emorroide?

david71

Mar, 23/07/2013 - 15:08

Azzurro Azzurro 14:36.... si .. e quindi? Ma volete fare una buona volta un ragionamento invece di scrivere cifre a casaccio? Ma cosa mi ha voluto comunicare con questo?? Che i vigli urbani ce l’hanno solo con le pizzerie ma non con i cessi dei bar?? Ma quel 75 da dove le è uscito ?? Lei mi sta dicendo che siccome molta gente lascia la macchina impunemente in divieto di sosta allora eliminiamo la multa per chi passa col rosso! Ma cosa centra?? Ma vuole capire che il rispetto delle regole è la vera libertà cui tutti vi appellate inserendola anche all’interno del nome del vostro partito? Volete capire che la sanzione per chi gioca scorrettamente non va letta come una limitazione della sua libertà bensì come la salvaguardia della libertà di chi è onesto e commercia lealmente??

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 23/07/2013 - 15:11

RAMMENTATE! Le rivoluzioni sono nate per ben poco!

CALISESI MAURO

Mar, 23/07/2013 - 15:12

ho un esempio di un amico con ristorante e annessa sala da ballo se cosi' posso definirla. 19 lavoratori, la sera doveva suonare un dj e non ha fatto in tempo a registrare la persona per la sua prestazione temporanea. casualmente alla sera c'e' stato un controllo e la multa e' stata di 17.000 euro. una pazzia. In soldoni qui e' guerra fra statali / ammordicchiati e il ceto produttivo. i primi per salvaguardare il loro posto e incassare percentuali sul recupero o multe uccidono i produttivi. I furbastri di sx che non capiscono queste cose o sono fuori dal mondo o fanno parte della casta ( quella piccola )

silviob2

Mar, 23/07/2013 - 15:14

Qui non si tratta di rispetto di norme e licenze. E neppure della rigidità della legge. Si tratta semplicemente di applicare esercitare un minimo di buon senso e intelligenza. Se non viene fatto pagare il servizio, che differenza fa se i due metri dal bancone al tavolo li fa il cuoco o il cliente?

External

Mar, 23/07/2013 - 15:15

audionova deve essere un infermiera.

petra

Mar, 23/07/2013 - 15:15

astarte Ah beh se l'ha detto il Times?

CALISESI MAURO

Mar, 23/07/2013 - 15:16

External: gli abusivi nemmeno li guardano, basta andare sul lungomare a rimini alla sera tutti gli abusivi e venditori di fiori fanno quello che vogliono le varie forze dell'ordine si voltano dall'altra parte o romponi i c...i agli italiani in regola.

marcokalos

Mar, 23/07/2013 - 15:17

Liberali, ce ne vorrebbero di più.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mar, 23/07/2013 - 15:17

in ogno caso bisogna usare il cervello, anke i vigili dovrebbere conoscere l' elasticità.

petra

Mar, 23/07/2013 - 15:18

astarte. E poi non ho capito a quale legge tu ti riferisca.

peroperi

Mar, 23/07/2013 - 15:18

E' evidente a tutti che i Comuni abbiano scatenato un'offensiva contro i cittadini per recuperare piu' denaro possibile. A Genova si sono moltiplicate le pattuglie stradali per multare ad ogni piè sospinto. Se i Sindaci fossero persone in buona fede invece di chiedere denaro denaro e denaro ai poveri cristi, gli facciano chiiudere il negozio per 5 giorni. Ma la verità sta nel fatto che hanno le armi per vessare i cittadini e non per correggerli!

gedeone@libero.it

Mar, 23/07/2013 - 15:19

#Alejob, leggere l'articolo prima di scrivere caxxate no è? La Finanza in questo caso non c'entra nulla, a multare il commerciante sono stati i vigili.

External

Mar, 23/07/2013 - 15:19

Dragon_Lord: ma dove vivi? A Trier?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/07/2013 - 15:22

dunque, il povero morto di fame (si fa per dire) si è beccato una multa, però lo stato se la prende con lui a causa delle leggi che stanno fuori dal mondo. e queste leggi, guarda caso, sono state approvate dai comunisti, che ne hanno fatto incetta per far caricare queste multe sulle casse degli enti locali! e chi se non altri la sinistra è sempre stata in prima linea a fare le tasse ad aumentarle, ma mai a ridurle, o abolirle! allora questa sinistra comunista è MAFIOSA!!

BlackMen

Mar, 23/07/2013 - 15:22

arcistufa: quando report tratta argomenti a voi graditi diventa la bibbia dell'informazione salvo poi trasformarsi in un mostro comunista se anche solo sfiora gli interessi del Cdx. Boh, io non vi capisco proprio.

PaK8.8

Mar, 23/07/2013 - 15:22

In Germania una multa per divieto di sosta vale 15 euro. In Italia quanto, 50? E una multa per eccesso di velocità di, diciamo, 10 km/h, sta tra i 25 e i 30 euro. E non è vero che la gente non trasgredisce - trasgredisce eccome, ma hanno buonsenso e quindi non ti spellano per piccole cose. Se guidi sotto alcol, invece, vai in PRIGIONE. Quindi procto, soldellavvenire e gli altri dementi di tal fatta dovrebbero rientrare nella realtà. Ma forse scrivono qui proprio per sfuggire alla realtà insostenibile della loro vita - ovviamente spero di no, ma ho poche altre spiegazioni, che pero' sarebbero sulla loro intelligenza di base (qui siamo ben al di qua della buona fede).

gneo58

Mar, 23/07/2013 - 15:26

e poi qui a Genova, al Porto Antico gli abusivi fanno quello che vogliono e protestano pure

ilbarzo

Mar, 23/07/2013 - 15:26

La nostra italia e' diventata uno stato di..... dove solo i potenti, politici, magistrati ed altri appartenenti alla casta,hanno il diritto e potere di fare tutto cio' che piu' gli aggrada.Se un povero cristo,senza alcuna conoscenza altolocata,come nel caso del pizzaoiolo di Albisola, si azzarda a fare un qualcosa fuori regola,magari in buona fede,viene immediatamednte messo alla gogna e depredato di tutto il suo avere e messo alla fame,perche' lo Stato Italiano ha necessita' di soldi,in quanto i politici di m...a, se li sono rubati tutti quanti.Svegliamoci....branco di pecore che algtro non siamo.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mar, 23/07/2013 - 15:29

semplicemente disgustoso!!!!!!!!!! i vigiliurbani sono i più sfigati ed i più arroganti. seppelliamo il comune di albisola con ketere di protesta per errata interpretazione della legge che non posso credere sia così ottusa.

libertyfighter2

Mar, 23/07/2013 - 15:32

Primo, solo l'idea di farsi una partita iva in Italia è da matti, significa mettersi a culo scoperto dinanzi a qualche burocrate pregandolo di farti conoscere la sodomia. Inoltre implica guardia di finanza dentro casa tua. Secondo, la sola idea che qualcuno possa "concedere licenze" che ti permettono di servire al tavolo invece che al banco è da folli, e lascia nelle mani di chi ha il potere di "concedere licenze" tanto potere che poi provoca i soprusi. I soprusi in generale sono SEMPRE causati dal potere. Ti massacro perché? Perché POSSO.Terzo, mentre perdiamo i 250000 posti di lavoro, ci sono i futuri candidati a piazzale loreto che dicono di non abolire il finanziamento perché poi rischiamo di perdere dai 100 ai 200 DIPENDENTI DI UN PARTITO POLITICO, ovvero la categoria di dipendente pubblico che sicuramente è più inutile di tutte le altre, lavorando per un ente inutile come un partito politico e facendo cose inutili per chiunque tranne che per il partito stesso.

procto

Mar, 23/07/2013 - 15:35

Giovanni da Udine e Iuchi. Trovo molto divertente che entrambi mi "accusiate" di essere un dipendente pubblico. Però no,sono dipendente di una azienda privata che non evade le tasse eppure va benone grazie a export e ricerca. Le regole vanno rispettate, chi non paga le tasse commette un furto ai danni della comunità. Quel pizzaiolo fa concorrenza sleale agli altri suoi colleghi che pagano regolarmente l'erario. Chi non batte gli scontrini NON è un paladino del libero mercato, ma semplicemente un ladruncolo. Continuate pure, vi chiedo solo di non andarne orgogliosi e magari (I HAVE A DREAM) di vergognarsi un pochino, è troppo?

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Mar, 23/07/2013 - 15:37

La legge è la legge, ok, ma a che serve questa legge? Licenza per stare in piedi, licenza per stare seduti, sono tutti sistemi per farti pagare tasse e balzelli per alimentare l'infernale macchina statale, che poi tutti vediamo bene come impiega i nostri soldi! Se non ci liberiamo di tutta questa burocrazia fine a sé stessa, come faremo a risorgere?

marcothai

Mar, 23/07/2013 - 15:39

hueèèèè POPOLO BUE è ora che vi diate una MOSSA, sveglia, è l'ora delle armi.....PECORE

Pelovivo

Mar, 23/07/2013 - 15:40

Cara Chiara Sarra e cari destrorsi sapete chi comanda i vigili...il sindaco..sapete chi è il sindaco di Albisola??? il senatore Franco Orsi del pdl? e sapete cosa ha risposto a chi gli ha chiesto chiarimenti ?......L’attività di pizza al taglio, invece, può essere svolta da un semplice artigiano e gode di diverse agevolazioni......Ma non può svolgere attività di somministrazione, cioè servire ai tavoli. Sono regole a tutela della concorrenza e dei consumatori, per questo le sanzioni sono molto salate......

Un Lettore

Mar, 23/07/2013 - 15:46

Molto bene per questo intervento dei vigili. Vorrei altrettanta solerzia nel controllo dei venditori di cianfrusaglie nei vari mercati rionali, sulle spiagge, nei mezzanini del metro, all’ingresso degli ospedali e così via. Vorrei inoltre che ai posti di blocco per il controllo degli automobilisti fosse fermata anche qualche vettura straniera, magari bulgara, albanese o romena. Ma siccome questi controlli procurano solo rogne, qualche rischio e niente soldi allora i vigili volgono i loro sguardi in altra direzione……….

Rossana Rossi

Mar, 23/07/2013 - 15:49

E parliamo di leggi......questa è una delle tante leggi cretine e egualmente cretino è l'accanimento nella sua applicazione, ma perché tanto zelo non lo si usa nell'eliminare gli ambulanti abusivi i rom abusivi o mettere in galera chi uccide magari ubriaco al volante di una macchina ? No questi sono fuori e non rischiano una lira, 'sto povero pizzaiolo deve pagare 5.000 dico CINQUEMILA euro (9.681.350 lire....) di multa per aver portato un pezzo di pizza a un tavolo......e qualcuno si meraviglia che 'sta povera Italia va a rotoli........

marvit

Mar, 23/07/2013 - 15:51

@astarte. Ma quanti anni hai?? Più di 5 ?? O più di 105??

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 23/07/2013 - 15:53

scassa Fuori l'imu dentro le multe ! WWW viva i sindaci.ifurbi ! È difficile sperperare senza usare i soldi altrui ,perbacco !!!!!!! Risulta quindi legittima difesa multare tutto e tutti !!!!! Perbacco !!!!!! Al mio paese l'idiota del villaggio disse : fanno il monumento ai caduti Meglio sarebbe farlo a chi è capace di stare diritto !

canaletto

Mar, 23/07/2013 - 15:53

No comment: ecco la rovina dell'Italia: comuni rossi che spremono soldi con multe idiote, amministrazioni pubbliche che non pagano i fornitori che falliscono pero alle loro comodità non rinunciano come il caso di genova che il sindaco non rosso ma giano )(giano a genova signfica uno che non è maschio nè femmina, ossi culatone) porta l'Imu al massimo per strozzare e rapinare tutto quello che puo e la gente muore di fame. La teora comunista: tutto ciò che è tuo è anche mio, ma tutto ciò che è mio è mio e basta....

BlackMen

Mar, 23/07/2013 - 15:55

david71: non so perchè ma immagino che difronte ad argomentazioni "sane" come le sue l'utente medio di questo spazio si tappi le orecchie cominciando a cantilenare un "na nanana na" per non sentire ...sa come quando avevamo 5 anni

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Mar, 23/07/2013 - 15:56

Dalla vita solo conferme....leggere i commenti dei sinistrati, è qualcosa di pietoso! L'altro ieri a stracciarsi le vesti per il povero pittore abusivo di Venezia :-) con tanto di stronze che gridavano vergogna! ai vigili e adesso per il pizzaiolo italiano... invocano rigore ferreo!! Le regole vanno rispettate!! Ma andate a cagare.

Tino Gianbattis...

Mar, 23/07/2013 - 15:59

pinetax leggi bene tutto prima di esternare fesserie e turpiloqui

Ritratto di depil

depil

Mar, 23/07/2013 - 16:01

vigili eoici, il commerciante si trovi tre testimoni e denunci i vigili per richiesta di mazzette, con i magistrati corrotti che ci sono in Liguria avranno vittoria facile specie se si fanno accompagnare da terroristi.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 23/07/2013 - 16:02

In poche parole i sindaci del PDL "uccidono" i commercianti

Ritratto di depil

depil

Mar, 23/07/2013 - 16:03

i vigili erano autorizzati a consegnare la multa a domicilio? Verificare

Baloo

Mar, 23/07/2013 - 16:05

La legge non può andare contro la ragionevolezza. Tanto meno la sua interpretazione. "Summun jus, summa iniuria..." ricordate soloni??

Mercutio

Mar, 23/07/2013 - 16:07

Ma perchè analogo trattamento non viene riservato agli innumerevoli abusivi che affollano le strade e le piazze delle città italiane?

marcus57

Mar, 23/07/2013 - 16:08

Ma che vigili solerti. Chissà quanti venditori di colore avranno multato per non aver emesso gli scontrini. E chissà a quanti di costoro avranno sequestrato la merce contraffatta, prima di imbattersi nel pizzaiolo sprovveduto, o furbo, che intendeva guadagnare di più del consentito dalla sua licenza, sistemando furbescamente un tavolino fuori della sua pizzeria.

Ritratto di perseus68

perseus68

Mar, 23/07/2013 - 16:10

Perfetto!E gli abusivi invece sulle spiagge carichi di roba contraffatta vendono regolarmente senza che nessuno faccia niente. Per loro il regolamento non vale? Certo che no, siamo nel paese dove tutto e' contrario ad ogni buon senso e onestamente la cosa fa proprio schifo!

Leo Vadala

Mar, 23/07/2013 - 16:12

Ammesso e concesso che la legge e' legge, ma io mi domando a quale scopo e' stata promulgata quella legge. Belin! Se quello ero l'unico problema importante da risolvere ad Albisola Superiore, io mi trasferiro' immediatamente in quella ridente cittadina ligure.

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 16:14

david71 Continua a darmi del lei che io ti daro' del tu kompagno. Te lo scrivo semplice komunista...a milano tutti i mezzanini del metrto' sono occupati da immigrati che vendono di tutto in modo illegale. Adesso hai capito komunista? Attento perche' quando arrivera' adolf hitler tu e i tuoi amichetti sarete impiccati.

onurb

Mar, 23/07/2013 - 16:14

I vigili hanno applicato la legge: dunque, un bravo ai vigili savonesi. Ora, però, sottopongo loro un quesito. Sono reduce dal fine settimana trascorso a Chioggia, spiaggia di Sottomarina. Buona affluenza di bagnanti in spiaggia e consueto andirivieni di ambulanti di tutte le etnie, tranne di quella italiana. Per farla breve, ne passa uno ogni 5 minuti, a volte anche due o tre che si dispongono in parallelo a distanza di una cinquantina di metri l'uno dall'altro, vista la profondità della spiaggia. La merce e i servizi offerti sono i più disparati: collanine, braccialetti, occhiali, foulard, asciugamani, orologi, massaggi, pettinature esotiche, ecc. Ovviamente brillano per la loro assenza i vigili che, invece, nel fine settimana precedente brulicavano nella spiaggia come le cavallette. Ma allora c'era la PAN che si esibiva e loro dovevano garantire la sicurezza dei bagnanti. Anche Savona è una località di mare e immagino che sulla sua spiaggia si ripetano le scene cui ho assistito non solo a Sottomarina, ma anche a Viareggio e in tante altre località di mare. Mi piacerebbe sapere quante multe da 5 mila euro i vigili di Savona hanno comminato agli extracomunitari abusivi, giusto per capire se siamo cittadini uguali di fronte alle leggi oppure se siamo, solo noi Italiani, il bancomat cui i comuni attingono. Io la risposta la conosco già, ma mi piacerebbe avere una conferma.

cloroalclero

Mar, 23/07/2013 - 16:15

se i commercianti pagassero le tasse il problema non si porrebbe..invece risultano sempre gli evasori più incalliti..comunque continua la crociata del Giornale contro la legge e il rispetto della legalità..l'importante è che sia chiaro in italia e all'estero..

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 23/07/2013 - 16:16

E' una vergogna, le abitudini rosse dell'oppressione burocratica sono dure a morire, nonostante l'eroica lotta in favore della semplificazione normativa e agli incentivi per le attività produttive del Senatore Franco Orsi, sindaco. Ma per i rossi vale il "tanto peggio, tanto meglio" ed ogni nuovo disoccupato è un futuro poveraccio da mandare nelle piazze per mettere a ferro e fuoco le città o a disturbare i nostri grandi e pacifici comizi.

gian paolo cardelli

Mar, 23/07/2013 - 16:21

Tutti a favore o contro "gli evasori": ma nessuno vede la follia di una legislazione che distingue tra il servizio ristorativo in piedi ed uno da seduti????

Ritratto di laghee100

laghee100

Mar, 23/07/2013 - 16:21

visto che i comuni hanno sempre bisogno di soldi, perchè i vigili non fermano e sanzionano le auto guidate da rom neri ed extracomunitari che come minimo non hanno bollo, assicurazione e revisione ?

Ritratto di pedralb

pedralb

Mar, 23/07/2013 - 16:25

han fatto bene!!!!VOGLIAMO TUTTI DIVENTARE PARASSITI ALLE DIPENDENZE DELLO STATO con uno stipendio (ma lo stipendio non dovrebbe essere un furto?) fisso ed in culo ai fustigatori sempre pronti puntare l' indice.

Ritratto di pinoavellino

pinoavellino

Mar, 23/07/2013 - 16:29

Certi commenti sono partoriti da emeriti imbecilli, gente che non sa cosa significa lavorare e rischiando di suo e completamente asservita alla insulsaggine di regolamenti comunali partoriti da dementi che non conoscono la parola COMMERCIO. Che c..o significa che aveva a fare un tavolo? Ma vi siete mai seduti in una pizzeria da asporto? Sapete quanti ragazzi ed anche famiglie le scelgono per sedersi e pagare solo la pizza cioè cenare con pochi euro? E vi sembra onesta una sanzione in primis e da 5000 euro poi per una gentilezza fatta ad un cliente senza essere peraltro retribuita? Poveri noi....e poi parlano di lavoro.

Ilgenerale

Mar, 23/07/2013 - 16:30

Licenza di servire al tavolo?!?!?!?! HAHAHAHA!!!!! Io faccio proprio il ristoratore ma in Polonia! Qui la burocrazia e' complicata ma la pressione fiscale bassissima. Se qui mettessero una licenza del genere prima riderebbero tutti, poi andrebbero , sempre tutti, a incendiare l'agenzia delle entrate!!! Hahahaha , leggo questi articoli mi ricordo per quale motivo sono andato a fare l'imprenditore all'estero! Poveri Italiani!

Lo Gnostico

Mar, 23/07/2013 - 16:31

Mi sembra di capire che questo pizzaiolo ha pagato molto meno di una normale pizzeria (con servizio al tavolo) per avere la licenza. Poi ha fatto una cortesia ai primi due clienti della giornata (cosi' sostiene lui). Mi sta bene. Lui ha fatto il furbetto (o il cortese) ma NON poteve farlo. La pizzeria davanti a lui paga quattro volte tanto per servire al tavolo. La legge e' cretina? Si cambi !!! Ma finche' c'e' questa legge la DEVE rispettare!!! Altrimenti e' anarchia completa: ognuno fa quello che vuole, se lo multano chiama Il Giornale ed e' fatta, apriamo un caso nazionale. Paradossalmente: il maledetto marocchino che ha ucciso, investendola, una 17enne a Gorgonzola potrebbe avere la scusante che stava correndo a casa dalla propria bambina, benche' ubriaco. E questo non deve succedere. Nessuna scusante per chi viola la legge. Se non piace, si cambi la legge!!!

onurb

Mar, 23/07/2013 - 16:34

Dragon_Lord. L'elenco che ha fatto potrebbe continuare: lavoratori specializzati della PA che fanno gli idraulici o i riparatori di apparati elettronici o gli elettrauti, dipendenti di officine meccaniche che nel tempo libero riparano automobili nel garage trasformato in officina. E potremmo continuare a lungo: è tutta gente che conosco. Poi, però, gli evasori fiscali sono solo le partite IVA, mentre i lavoratori dipendenti sono tutti contribuenti onestissimi e pagano le tasse fino all'ultimo centesimo. Se le spese che sosteniamo fossero detraibili, tutti questi signori che fano concorrenza sleale ai partita IVA sparirebbero.

teoalfieri

Mar, 23/07/2013 - 16:37

continuate a difendere coloro che non rispettano le regole... se ci sono delle regole che vengano rispettate!!! Poi non parliamo dell'evasione al mare.... dagli stabilimenti balneari a tutto il resto.... l'anno scorso una faccia di palta che vendeva pizze mi ha detto alla mia richiesta dello scontrino...che lui non era tenuto al rilascio...lui era esonerato...che era?!?!?! Il nipote di Mubarak... ho chiamato il 117 per fare una segnalazione...pensate che sia andata in porto?!!?!? Per me è restata in spiaggia.... :))))

silvanociaranfi

Mar, 23/07/2013 - 16:38

Signori, vi ricordate l'autarchia voluta dal grande Benito? Durante un comizio disse "I PATTI SON DI CARTA", valeva dire che i debiti già contratti con le nazioni straniere,non avevano più valore e di conseguenza li stracciò e non pagò più i creditori. Ora per sistemare i nostri debiti, il governo italiano dovrebbe fare altrettanto, consumare tutto ciò che viene dalla nostra terra. Non in importiamo più niente e consumiamo solo il nostro prodotto.Non dico altro per evitare la censura. Cordialità Silvano

Ritratto di chris_7

chris_7

Mar, 23/07/2013 - 16:39

salve a tutti secondo me prima di applicare queste leggi iniziamo a punire gli assassini, facile prendersela con i più deboli

Ritratto di frank.

frank.

Mar, 23/07/2013 - 16:41

Azzurro azzurro, hai mai pensato di cambiare nick e trasformarlo in nero-nero?

onurb

Mar, 23/07/2013 - 16:41

luigipiso. Sei proprio mona, come si dice qui in Padania. Ma tu hai mai visto un clandestino fare del foglio di via un uso diverso da quello della carta igienica? Ma in che paese vivi, nel paese dei balocchi?

nonmi2011

Mar, 23/07/2013 - 16:42

La missione di questo foglio è unicamente difendere i delinquenti. E li difende sia perchè ha un editore pluripregiudicato ed un direttore pregiudicato (tra delinquenti è usuale usare un certo riguardo) sia perchè senza i voti di delinquenti, mafiosi, escort, corrotti, corruttori, concussi, concussori, evasori fiscali, nani e ballerine, il PDL prenderebbe lo 0,5% dei voti. Detto questo sono certo che le norme in questione, probabilmente vessatorie nei confronti dei commercianti, sono state ideate ed introdotte dai vari governi PDL-Lega, autentica sciagura anche per i minus habens (tra cui molti commercianti) che li hanno votati entusiasticamente.

onurb

Mar, 23/07/2013 - 16:44

Omar El Mukhtar. Che significa che è del PDL: i coglioni abitano indifferentemente a destra come a sinistra. O lei pensa che qui a Padova, giunta di sinistra, le cose funzionino in maniera diversa?

puntopresa10

Mar, 23/07/2013 - 16:44

povero comune,costretto a fare cassa con due tranci di pizza,si sa benissimo che la maggioranza dei personaggi che amministrano la cosa pubblica non hanno mai lavorato in vita loro.mi sono anche immedesimato nel vigile,mai io avrei il coraggio di elevare una multa di tale importo,avrei fatto solo presente al commerciante le disposizione in materia,anche andando incontro a delle sanzioni a mio carico come vigile,in culo alla balena,la vita è talmente breve.

teoalfieri

Mar, 23/07/2013 - 16:47

depil non ti facevo così stordito!

teoalfieri

Mar, 23/07/2013 - 16:49

depil queste "tresche" sono già state fatte nei processi di Berlusconi, ora scoperti, riinviati a giudizio..non dare simili suggerimenti...

david71

Mar, 23/07/2013 - 16:49

Azzurro Azzurro, può darsi che torni Adolf Hitler e che mi facciate impiccare… ma vede questo non farà di lei un essere meno un’idiota, al limite ci sarà una persona in meno che potrà dirglielo… se la fa stare meglio…..certo che per essere dei “Moderati militanti del Partito dell’Amore che Vincerà sull’odio e sull’Invidia” …ne avete di violenza in corpo…

abbassoB

Mar, 23/07/2013 - 16:51

!!! ma alcune volte l'elasticità mentale è sintomo di intelligenza ,che a volte ai tutori dell'ordine manca vistosamente

silvanociaranfi

Mar, 23/07/2013 - 16:52

Lungi da me il razzismo. Dobbiamo riflettere sull'argomento dell'immigrazione. E' vero che dobbiamo essere solidali con questi poveracci che attraversano il mare per fuggire da guerre e altre violenze, ma dobbiamo tenere conto che per essere solidali, paghiamo il loro mantenimento con tasse e altre gabelle. Non possiamo accoglierli tutti, altrimenti si andrà a finire che saremo noi ad emigrare in africa.Per mantenerli, occorrono risorse che togliamo da altri capitoli di spesa.Chiedo: é sbagliato il mio pensiero?Qualcuno mi può rispondere? Grazie e cordialità Silvano

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 23/07/2013 - 16:56

GRAZIE onurb

scorpione2

Mar, 23/07/2013 - 17:00

x azzurro azzurro,serve si una rivoluzione nella repubblica dei bananas, succhiare il cazzo.

Altaj

Mar, 23/07/2013 - 17:01

Gli enti pubblici devo trovare una giustificazione alla loro inutile esistenza, cosa di più facile che taglieggiare chi lavora ? Se poi ci sono migliaia di bancarelle abusive gestite da negri, fuori dai supermercati, dagli ospedali , dalle stazioni ferroviarie...chi se ne frega quelli possono sbattersene della legge, nessuno li tocca. Che bello eh !!

nonmi2011

Mar, 23/07/2013 - 17:03

Calisesi, tu hai qualche problema, probabilmente molti di più che qualche. Le balle puoi raccontarle al circolo anziani di Forza Italia intitolato a Bernardo Provenzano e Marcello Dell'Utri. Li il più intelligente, probabilmente tu, è un'ameba di terza categoria. La sanzione per lavoro nero, peraltro diffidabile, è pari a 1.500 euro. Per cui o il tuo amico racconta balle, o di lavoratori "non registrati" ne aveva 11 o tu non sai far di conto. Leggendo spesso i tuoi farneticanti post, propenderei per questa terza ipotesi. Detto questo, ripeto che purtroppo per te questi forum non è frequentato unicamente da bananas, ma anche da persone colte, intelligenti ed istruite come il sottoscritto. Che essendo appunto colto, intelligente ed istruito non voterà mai un partito pieno di minus habens come te o di delinquenti come il tuo piccolo duce che si chiami PDL, Forza Italia o come diavolo si chiama adesso.

Silvio B Parodi

Mar, 23/07/2013 - 17:07

La Liberta in Italia Io voglio aprire un commercio in città, la locazione me la impone il comune, e va bè!,l'orario pure,la vendita di certi prodotti si di altri no! l'insegna deve essere come vogliono loro, piu' è bella e piu' si paga, l'orario di lavoro dei dipendenti,è regolamentato, quindi io nella mia attività non posso decidere quante ore di lavoro faccio fare ai dipendenti, i gabinetti devono essere piu' o meno grandi a seconda delle dimensioni del locale, devo dichiarere quello che incasso e, sentite sentite! anche quello che incasserò??!!!nel futuro, le tasse le decidono loro!....ma questa è la MIA azienda o la loro? e se non seguo le loro regole prendo la multa!!!e questa la chiamate libertà????? finchè ci sarà questo genere di burocrazia col cavolo che l'Italia progredisca, sapete una cosa? vado ad aprire la mia attività all'estero.

Ritratto di Tora

Tora

Mar, 23/07/2013 - 17:13

Siamo invasi da selvaggi provenienti da ogni buco del culo del mondo e lo Stato bastardo aizza i propri scagnozzi contro le persone perbene, rei di amare il proprio lavoro e di cercare di farlo al meglio. Comunisti, un'altra tacca sul libro del disonore!

aitanhouse

Mar, 23/07/2013 - 17:15

licenze, iva, irpef....che termini sono questi? andate a chiedere informazioni alle migliaia di extracomunitari che stanno percorrendo in lungo ed in largo i litorali italiani vendendo gli articoli più disparati (mancano solo elettrodomestici pesanti ed arredamenti), incassando cifre insospettabili ed evadendo in grande stile tutte quelle tasse e balzelli che hanno strozzato e continuano a strozzare il commercio. Chi tutela , a questo punto, quei commercianti a sede fissa che devono subire le angherie di regolamenti comunali di origine borbonica? le leggi sono da rispettare , siamo d'accordo,ma non tolleriamo che in questo paese ci siano privilegiati solo perchè certa sinistra ,da sempre antitaliana, si erga a protettrice di chi se ne frega dei regolamenti,ed anzi se ne prende anche gioco.

Ritratto di unviandante

unviandante

Mar, 23/07/2013 - 17:20

chi è di sinistra fa fatica a capire di cosa si parla. non è questione di violare le regole, ma di violare una delle centinaia di regole e regolette a cui sono sottoposti i commercianti, a cui spesso se ne aggiungono altre volute dalle giunte di sinistra come quella ligure

Giacinto49

Mar, 23/07/2013 - 17:23

Per esperienza credo che dietro i cinquemila euro ci sia anche dell'altro. In questo momento più che mai il principale nemico delle piccole e medie imprese, oltre lo Stato, sono le banche. L'ultimo balzello (commissione istruttoria veloce) di una "ferocia" tale da far rimpiangere l'usura, farà strage di artigiani e commercianti.

Holmert

Mar, 23/07/2013 - 17:27

Siamo ,dopo tanto, arrivati alle comiche. Stanno accadendo cose inimmaginabili da quando siamo finiti nel marasma Ue. Una volta si diceva "dura lex sed lex", ora si dovrebbe dire "stulta lex sed lex".

baio57

Mar, 23/07/2013 - 17:31

Procto - Non per sapere i tuoi interessi ,ma che mansione svolgi per essere così sicuro che la ditta dove lavori non evade le tasse? Sei forse in contabilità , il commercialista o il revisore dei conti ?

urgutintu

Mar, 23/07/2013 - 17:39

Stato di polizia tributaria. Questo è l'Italia di ieri, di oggi e di sempre, anche con l'aiuto di questo centro destra (che sbraita l'abolizione dell'IMU, dopo che l'ha votata). Vedete il PD-L (partito delle tasse) e il PD+L (partito delle tasse) sono la stessa cosa, difatti governano insieme felici e contenti da un anno e mezzo. Le tasse che sono riusciti a mettere loro in un anno e mezzo non sono state messe in tutta la storia d'Italia.

antoniodaverona

Mar, 23/07/2013 - 17:39

Ma perchè non controllano invece tutte le migliaia di vucumprà, di cinesi, di zingari accattoni, di lucciole? perchè non sono italiani?

titina

Mar, 23/07/2013 - 17:39

Se avevano dato lo scontrino, ritengo assurda la multa.

antoniodaverona

Mar, 23/07/2013 - 17:41

Perchè non controllano tutti quei professori che stanno impartendo migliaia di ore di ripetizione in nero?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 23/07/2013 - 17:41

@onurb Io non lo so cosa ne fanno del foglio di via, il leghisti sicuramente si visto che continuano a stare in Italia pur non essendo desiderati.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mar, 23/07/2013 - 17:42

DURA LEX , SED LEX. !!! LE LEGGI VANNO RISPETTATE, IL PIZZALTAGLIVENDOLO SAPEVA BENISSIMO IL RISCHIO CHE CORREVA, E SE NON LO CONOSCEVA, COLPA SUA CHE NON HA LETTO BENE LE REGOLE DEL SUO LAVORO.

antoniodaverona

Mar, 23/07/2013 - 17:42

Perchè non perseguitano tutti gli statali che finiscono alle 14 e poi lavorano in nero portando via lavoro ai disoccupati?

antoniodaverona

Mar, 23/07/2013 - 17:44

Perchè non fanno pagare le tasse alle battone e ai battoni e non controllano quelli invece?

46gianni

Mar, 23/07/2013 - 17:47

i vigili dicono che hanno fatto il loro giusto "lavoro" allora io dico :e' disumano prendere questo ingiusto stipendio VERGOGNA

dadaumpa

Mar, 23/07/2013 - 17:51

Basta stupidaggini, i vigili hanno fatto il loro dovere, ora le legge non va piu rispettata?

Franco Ruggieri

Mar, 23/07/2013 - 17:53

Le prime riforme da fare sono quelle sulla burocrazia oppressiva. Sapete che fine avrebbe fatto Steve Job se avesse avuto la sventura di vivere in Italia? Il fallimento per tasse e multe. Se non addirittura la galera: aprire un esercizio in un garage senza abilitazione abitativa, ecc.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 23/07/2013 - 17:55

pinetax: lei probabilmente o non sa leggere o non sa ragionare, non è questione di tavoli ma di portare la pizza ai tavoli da parte dei titolari. Lei normalmente la pizza, (sa quella cosa che si mangia fatta di pasta, pomodoro, mozzarella ed altre cose), dove la mangia normalmente? seduto sul bidet?

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 23/07/2013 - 17:57

luigipiso: certo che lei non si meraviglia, è convinto che gli altri esercenti siano come lei, non si sanno fare vasi abbondanti di caxxi loro.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 23/07/2013 - 18:03

Zione, audionova: avete sbagliato articolo.

dadaumpa

Mar, 23/07/2013 - 18:04

Poi abbiamo migliaia di esercenti in tutta la liguria che non emettono scontrini neanche se li minacci....CHE SCHIFO QUESTO PAESE DAVVERO....

HANDY16

Mar, 23/07/2013 - 18:14

L'articolo è molto scadente e povero di dettagli pertanto non esprimo valutazioni sul merito e sul quantum della sanzione, se l'esercente fosse recidivo o meno, se è stata applicata la pena massima e perchè ecc.ecc.......Una cosa però è certa: non rispettare le regole non fa di noi un popolo più libero poichè le regole ed il loro rispetto sono il fondamento del vivere civile. Poter fare quello che si vuole deve essere sempre messo in relazione al fatto che anche gli altri potrebbero fare quello che vogliono ovvero il caos. Per quanto riguarda gli extracomunitari che popolano le nostre spiagge con articoli di ogni genere propongo di sanzionarli non con 5.000 ma con 50.000 euro; il risultato sarebbe comunque lo stesso: non pagherebbero un solo centesimo. Non è con le sanzioni che si risolve il problema dei venditori abusivi. Chi ha la soluzione a portata di mano escludendo quella di affondare i battelli in mezzo al mare può tranquillamente farcelo sapere.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 23/07/2013 - 18:22

@marione1944, Non saprei, provi a chiederglielo, così passerà in modo più utile la giornata. Magari lo dica anche a chi a denunciato l'esercente e gli dica che sono problemi suoi che ha una licenza pagata a caro prezzo. Gli consigli di equipararsi e diventare illegale. Sicuramente, una certa parte, la candiderà alle prossime elezioni. Lista dell'amore e del'omertà. aahhh, non si alteri molto nel replicarmi, fa caldo!!

Granpasso

Mar, 23/07/2013 - 18:24

Ma in tutta la mancanza di prospettive che deriva da una crisi sapientemente indotta, esiste ancora in Italia gente ipocrita che, dall'alto delle sue 40 ore lavorative settimanali, si erge a giudice di chi sostiene a fatica e nonostante tutto questo paese, senza rilevare la palese sproporzione tra sanzione comminata a scopo di incasso e violazione???!!!! Bene, da imprenditore annuncio che a breve anche mia azienda chiuderà i battenti... aggiungeteci pure altri 10 lavoratori a carico dello stato... per un po' di tempo... e poi chissà! Prima o poi toccherà anche a voi, giustizieri dei poveri... la manderete avanti voi l'Italia, con la vostra capacità imprenditoriale e la vostra propensione al sacrificio ed al rischio? Rido di rabbia!!!!! Ma un po' di coscienza critica non ve l'hanno insegnata nella vita??? Troppa fatica pensare??? Anche Hitler aveva istituito le leggi raziali... andavano rispettate pure quelle??? Ma andatevene in Germania... ossia a quel paese!!!

giovi bl

Mar, 23/07/2013 - 18:28

Le regole e le leggi vanno rispettate!ma io devo godere perche' fanno la multa di 5000 per un pezzo di pizza?devo godere perche le regole o legge di mercato delocalizza dove la manodopera costa meno?tassativamente devo godere delle disgrazie altrui?invece di litigare non e il caso di sederci tutti insieme e cercare di salvare questo sfigato paese di sfigati che piu di offendersi e far finta di litigare non fa?

MEFEL68

Mar, 23/07/2013 - 18:35

@@ rino biricchino e pinetax - Quando le regole sono fatte solo per racimolare soldi la voglia di disattenderle è grande. Se uno ha la licenza per un negozio, sarebbe giusto che questo se lo gestisca come meglio crede. Perchè tutti questi paletti? Che senso ha pretendere che si debba pagare un'ulteriore licenza per portare un pezzo di pizza al tavolo (magari a un disabile). Tuttalpiù i vigili potevano fare una multa per l'occupazione di suolo pubblico dei tavoli.

Paul Bearer

Mar, 23/07/2013 - 18:35

ARTICOLO I° DELLA COSTITUZIONE : l'Italia è una repubblica fondata sui permessi e sul burocrate che te li concede (se gli va,se gli dai la mazzetta).

Pinozzo

Mar, 23/07/2013 - 18:37

Chissa' quante volte avra' servito la pizza ai tavolini senza che lo beccassero i vigili. Questa si chiama concorrenza sleale, siete tutti li' a difendere quello che infrange le regole, ma nessuno di voi pensa alla pizzeria di fronte che la licenza per avere i tavolini la paga? Mi spiace ma la legge va rispettata. Cio' detto anch'io trovo che dovrebbero essere altrettanto inflessibili con venditori ambulanti e vu cumpra', anche loro fanno concorrenza sleale (e i soldi non li incassano nemmeno per se').

giumaz

Mar, 23/07/2013 - 18:54

I vigili avranno anche annunciato che avrebbero effettuato controlli, ma restano sempre teste di ...... Come disse Talleyrand: "Surtout pas trop de zèle" (senza zelo eccessivo). Consiglio mai applicato dalle menti più ottuse.

Guido_

Mar, 23/07/2013 - 18:56

Non capisco dove sia lo scandalo, se la legge c'è va rispettata e se non piace la legge la si cambia.

libertà primo amore

Mar, 23/07/2013 - 18:58

Procto ### e la dimostrazione di sì drastica affermazione? A Berlino più di 200 cittadini furono massacrati perché in fuga da tanta veggenza. Meditiamo gente libera, Meditiamo...

roberto78

Mar, 23/07/2013 - 19:37

pronto a scommettere che quel pizzaiolo non dava la pizza gratis ai vigili come magari faceva quello nella via di fianco.... qui non sono le leggi, ma i singoli uomini che discrezionalmente le fanno (o non fanno) rispettare

giovi bl

Mar, 23/07/2013 - 19:48

Granpasso lei e' una vera persona!

vincenzoros

Mar, 23/07/2013 - 19:53

Purtroppo trattandosi di pizzeria al taglio è una attività artigianale e quindi non è possibile effettuare la somministrazione. E' vero che in tempi di crisi una multa del genere è pesante, però pensate anche a chi sopporta dei costi in piu per avere l'autorizzazione alla somministrazione (che poi non sono eccessivi considerando il corso per somministrazione e costo della pratica in Comune)

giottin

Mar, 23/07/2013 - 19:55

@marcokalos. Bravo, la rivoluzione liberale è fallita per mancanza di materia prima, sia dalla parte di chi votava sia dalla parte di chi si candidava a governare: ex socialisti, ex fascistri, ex demoni cristiani e persino ex komunisti, e....qualche liberale. Il povero Berlusconi molte volte è stato tarpato proprio dai suoi.

forbot

Mar, 23/07/2013 - 20:07

Non solo contro chi porta al tavolino due pezzi di pizza, ma anche contro chi paga le tasse veramente, contro chi si dà da fare per non entrare in crisi. Purtroppo, non l'ho fanno per cattiveria, e che non ci arrivano proprio!

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Mar, 23/07/2013 - 20:10

Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaa! Voglio un' Italia senza tutte queste stupide leggi, dove tutto ciò che non è proibito allora è obbligatorio: gli antichi romani dicevano"nemo ad impossibilia tenetur"-nessuno può essere obbligato a fare cose impossibili- Siccome siamo pieni di leggi assurde: mangi in piedi-licenza A; mangi seduto-licenza B;su una gamba sola-licenza C; in tutti gli altri casi multa e se non paghi ti pignoriamo la casa, ma se sei abusivo allora puoi fare come ti pare: bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!

soldellavvenire

Mar, 23/07/2013 - 20:22

ahahahahahahahaha si scopre che la vittima della brutale estorsione è stata denunciata dai suoi concorrenti... ahahahahahahahahaha w il libbbero mercato, w la libbbertà, w il pòpppolo della libbbertà, w la rivoluzzzione libbberale

Aristofane etneo

Mar, 23/07/2013 - 20:24

No, no, no! Non ci siamo. Che il vigile abbia fatto il suo dovere è fuor di dubbio. Ma che vado a Venezia o a Napoli o a Roma e mi ritrovo con centinaia di extracomunitari che vendono merce contraffatta nell'indifferenza (o impotenza?) delle forze dell'ordine, non mi va proprio giù. Come non mi va giù che io paghi multe per ridicoli eccessi di velocità e ci siano cittadini dell'Est che non le pagano manco se passano con il rosso perché circolano con auto con targhe dei loro paesi.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mar, 23/07/2013 - 20:54

@lorenzo74 - se auspichi un Italia diversa allora fai prima a cambiare paese come ho fatto io. Gli italiani sono dei somari abituati da secoli alla carota ed al bastone. Non hanno mai fatto una rivoluzione nella loro storia e le uniche rivolte sono state per il pane quindi giusto per soddisfare la panza. Dovete solo sperare negli immigrati: se il gestore della pizzeria fosse stato un magrebino sai dove gliela avrebbe messa una multa del genere al vigile ? Ti lascio indovinare....

Tiz

Mar, 23/07/2013 - 21:24

domani diamo questo articolo a degli alunni in modo che imparano che il legislatore ha sbagliato a promuovere quella legge, i vigili hanno sbagliato a far applicare la suddetta legge e il pizzaiolo è la vittima innocente la cui unica colpa è di aver violato le regole della comunità...complimenti!

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 23/07/2013 - 21:30

Credo che sia andata cosi !! i vigili erano andati mangiarsi un pezzo di pizza ma il pizzaiolo li aveva fatti pagare !! gravissimo reato !! ormai non si pagano nemmeno un caffe al bar !! quindi si sono VENDICAtI !!

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Mar, 23/07/2013 - 22:00

Cari pidiellini e compagnuzzi, le leggi le fate voi, e chi la fa osservare li comandate voi,Ci sono i soliti che fanno quello che vogliono e nessuno gli di ce nulla? CAMBIATE AMMINISTRATORI , CAMBIATE VIGILI METTENDOCI QUELLI MENO STRABICI

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 22:03

david71 Mar, 23/07/2013 - 15:08 Commercia lealmente come i milioni di immigrati abusivi? Si perche' non rispettano nessuna legge o normativa, A parte che e' tutto contraffatto. Quindi seguendo il tuo ragionamento, se al pizzaiolo e' giusto dare 5000 euro perche' ha fatto 2 metri, all'immigrato abusivo e' giusto darne 500.000. Bene perche' non vengono sanzionati?

carygrant

Mar, 23/07/2013 - 22:03

questo è davvero troppo povera Italia

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 22:17

david71 Non mettermi in bocca cose che non ho detto. Io non impicco nessuno, hai capito male. Ho invece detto che questa situazione mi ricorda la repubblica di weimar, quella che favori' l'ascesa al potere di adolf hitler. O forse pensi che hitler sia venuto a caso? Venne perche' il paese era oberato dai debiti e dai komunisti. Il popolo non ne poteva piu'. Quindi secondo me l'avvento di un dittatore che faccia "piazza pulita" e' tutt'altro che improbabile

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 24/07/2013 - 00:04

Vadano a controllare i ristoranti cinesi e kebab (si scrive così)?

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 24/07/2013 - 00:13

luigipiso - Per favore le tue "PERLE di saggezza" tienile per i giorni di brutto tempo. Ci rovini l'estate !!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 24/07/2013 - 01:00

La burocrazia ci sta uccidendo. Ora viene usata in modo perfettamente imbecille per RIMPINGUARE CON LE MULTE LE CASSE DEI COMUNI. I vigili non ci raccontino la storiella di aver fatto il proprio dovere. L'APPLICAZIONE CAVILLOSA DEI REGOLAMENTI DEVE AVERE SEMPRE UN LIMITE NEL BUON SENSO.

gianni59

Mer, 24/07/2013 - 01:29

Paul Bearer i negri di cui parla e che continuano a vendere lo fanno per dei bianchi che non rispettano le rogole come quelli di questa pizzeria...

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 24/07/2013 - 04:46

per i disgraziati che pensano di fare impresa in Italia. Sarebbe opportuno pensare ad investire i propri capitali in paesi dove chi produce venga rispettato e non ci siano lacci e lacciuoli che impediscano la LIBERA INIZIATIVA. Io vivo in Cina e qui e'un paradiso. Informatevi! Qui c'e' molta piu' liberta che in quella terra di morti sta diventando l'Italia.

chiara 2

Mer, 24/07/2013 - 07:59

PINETAX...certo. certo. Quindi converrai anche che in mezzo a questi furbi ci sono anche le care risorse tanto care al tuo partito...ah, certo per loro il principio non si applica mai

chiara 2

Mer, 24/07/2013 - 08:11

Quanto siete ignoranti ed in malafede voi sinistroidi. Per voi una persona che si mette in gioco e rischia tutti i giorni il proprio capitale lavorando 16 ore al giorno è da eliminare. A me le persone come voi fanno onestamente schifo: magari siete impiegatucci, operai da 4 soldi che nella vita non hanno mai fatto null'altro che lamentarsi e piangere miseria, salvo poi pretendere il posto fisso (magari pubblico), sicuro senza lode e senza infamia. Lavoro 8 al max 10 ore al giorno, ferie pagate. Siete miseri nel vostro tentativo di dare sempre addosso a prescindere, perchè denunciate un'evidente tentativo di abbassare tutti al vostro infimo livello. Detto questo, faccio presente che la multa non è stata comminata perchè il pizzaiolo aveva esposto i tavolini senza avere pagato l'occupazione del suolo pubblico, piuttosto perchè ha SOMMINISTRATO le pizze ai clienti (la legge prevede che siano i clienti a servirsi da soli, tutto qui). Quindi, secondo voi menti limitate, una persona che lavora onestamente e sodo si merita 5.000 euro di multa per questo motivo? MA NON VI VERGOGNATE MAI?

saporina

Mer, 24/07/2013 - 08:39

Non basta dire occorre rispettare le regole! BISOGNA AVERE REGOLE SENSATE E CHE POSSANO ESSERE RISPETTATE (ma anche dei controllori di buon senso!). Il consegnare la pizza al tavolo provoca forse evasione fiscale! Perdita per lo stato? (probabilmente è nata per tutelare i "poveri" dipendenti dei pizzaioli per non farli scomodare a portare una pizza al cliente. Quello che mi sorprende è una norma (che si occupa solo di pizza al trancio) così invasiva e particolareggiata. Perdonatemi ma i nostri legislatori non hanno proprio nulla di meglio da pensare? Non sono mai andati a mangiare una pizza al trancio? Chissà quale business si immaginano......evasori, torturatori di poveri dipendenti, fuorilegge....da stangare il più possibile!

giusto1910

Mer, 24/07/2013 - 08:50

Questo caso é emblematico della differenza follemente ingiusta del trattamento legislativo e fiscale tra lavoratore autonomo e dipendente. Se il dipendente sbaglia, arriva in ritardo, prende mutua per andare in vacanza, non fa bene il suo lavoro etc. etc. non rischia niente, anzi, il sindacato e i tribunali del lavoro lo proteggono anche in caso di flagrante illecito, mantenendogli e garantendogli lavoro, stipendio e pensione. Il lavoratore autonomo invece può essere bloccato per un non nulla, subisce il ricatto di un fisco asfissiante che, comunque sia, lo potrà sempre incastrarlo e massacrarlo di multe, portandolo al fallimento. Il Italia vige l'ipocrisia fiscale che porterà il Paese nel baratro. I lavoratori autonomi devono fare una serrata generale di almeno 3 giorni in tutt'Italia. Poi sedersi ad un tavolo e pretendere condizioni di lavoro accettabili e una posizione che, rispetto alle leggi fiscali, li ponga al pari dei lavoratori dipendenti. Chi lavora autonomamente e non chiede niente allo Stato deve pagare tasse accettabili e avere tutele e legislazioni lavorative giuste e non essere sottoposto a torture fiscali e controlli insostenibili. Tutto ciò é conseguenza di scelte politico/legislative che, per trarre vantaggio elettorale, pongono il lavoratore dipendente in una condizione privilegiata rispetto al lavoratore autonomo. Adesso basta!!!

gher

Mer, 24/07/2013 - 08:53

a quanto pare il buonsenso è un optional quando si tratta di far cassa, che amministratori lungimiranti che abbiamo...

colian

Mer, 24/07/2013 - 09:12

Passi la regola che in certi casi non si può servire al tavolo (ma perché una licenza a parte? perché PAGARE per lavorare? le licenze dovrebbero essere gratuite, altrimenti è come pagare il pizzo) ma CHI ha inventato la multa di 5000 euro? Si noti che il commerciante non ha guadagnato nulla in più servendo la pizza al tavolo (anzi ha lavorato di più). Non bastava una "semplice" multa di 50 euro? Il centrodestra durante gli anni del suo governo perché non ha riformato queste multe astronomiche ad esclusivo danno dei lavoratori autonomi?

Marco-G

Mer, 24/07/2013 - 09:15

Ai CRETINI della sinistra che sputano sentenze e non sanno quello che dicono: I CONTROLLI AMMINISTRATIVI VENGONO EFFETTUATI DALLA POLIZIA LOCALE (Comunale) e il governo centrale (tantomeno Berlusconi) non ha voce in capitolo. I cialtroni sinistrati hanno perso un'otttima occasione per tacere. Tuttavia resta il fatto che la sanzione è SPROPOSITATA e rivela un astio profondo dei burocrati verso i liberi imprenditori. Perchè non si fanno le stesse multe hai clandestini "vucumpra"?

Bogus456

Mer, 24/07/2013 - 09:23

procto(lin) ti chiami come una pomata per le emorroidi diciamo mai nome piu' azzeccato.

OssodiSeppia

Mer, 24/07/2013 - 16:21

Mancanza di buon senso o malafede ? "Servire" al tavolo significa imbandire, portare un menù, prendere una comanda, eseguirla e al termine del pasto, portare il conto. Questo è servire al tavolo. Utilizzare come pretesto il fatto che i tre metri che separavano il tavolino dal forno siano stati percorsi dal pizzaiolo piuttosto che dal cliente non è applicare la legge. E' un pretesto. Purtroppo non posso illustrare ulteriormente la mia opinione senza commettere reati penali ma una risposta alla domanda iniziale sarebbe certamente opportuna.

onurb

Mer, 24/07/2013 - 17:54

luigipiso. Il fatto che io abito nella cosiddetta Padania non significa che sono leghista (mai stato tale). E questo è il primo errore contenuto nel post. Il secondo è la contraddizione di non sapere cosa se ne fanno del foglio di via gli stranieri, mentre per i leghisti non nutre dubbi, a fronte dello stesso comportamento: infatti, parafrasando le sue parole, anche gli stranieri con foglio di via rimangono in Italia pur non essendo desiderati. L'ironia che mette nei suoi post è sempre farlocca.