Scaricabarile Ue sui profughi: fermati in Grecia, sbarcano qui

Atene ha bloccato le entrate via terra grazie a un muro e alle guardie. Così i flussi puntano a Bulgaria e Italia

La Grecia, grazie all'aiuto dell'Europa e alzando un «muro» sul confine colabrodo con la Turchia è riuscita ad abbassare drasticamente il flusso dei clandestini, almeno via terra. Bruxelles si è rifiutata di finanziare la barriera greca, politicamente poco corretta, ma a denti stretti gli addetti ai lavori ammettono: «Ovvio che ha funzionato, ma si tratta di una soluzione tampone». In aggiunta la mobilitazione di 1.800 guardie di frontiera di Atene, con soldi e mezzi Ue, ha fatto il miracolo. Nel rapporto 2013 di Frontex, l'agenzia europea per il controllo delle frontiere con sede a Varsavia, si legge che «gli arrivi (dei migranti nda) sono crollati da 2.000 a 10 alla settimana» sul confine terrestre. Peccato che i trafficanti di esseri umani abbiano cominciato a spostare i flussi su altre rotte, verso la Bulgaria e l'Italia.

«È come l'acqua. Se tappi una falla da una parte, poi esce da un'altra» osserva un alto funzionario dell'Ue. Non solo: cinquantamila sono i siriani arrivati in Europa, dall'inizio della guerra civile. Ieri, il deputato Stefano Dambruoso, intervenendo al Festival della diplomazia a Spoleto ha dichiarato: «Solo negli ultimi tre mesi sono giunti in Italia tremila siriani».

La Grecia era il colabrodo dell'Unione europea, ma dallo scorso anno la situazione è migliorata. Frontex ha finanziato la missione Aspida (Scudo): 1.800 uomini di rinforzo sui confini a cominciare da quello turco. L'anno prima solo di siriani in fuga ne erano arrivati ventimila: molti, dice Human Rights Watch, sono finiti nelle celle greche. Il governo di Atene ha pure deciso di costruire una barriera invalicabile ad Evros, il punto più poroso sulla frontiera con la Turchia, costata 3 milioni di euro. Il commissario europeo, Cecilia Malmstrom, non ha voluto finanziare il muro, che però funziona. Una doppia barriera metallica di 10,5 chilometri con filo spinato e 25 camere termiche, finita lo scorso dicembre, ha stoppato il flusso di migranti via terra.
Frontex ha in piedi anche un'operazione di controllo delle acque fra Grecia e Turchia, ma è stato pattugliato pure il tratto di mare con l'Italia. François Crépeau, un inviato speciale dell'agenzia Onu per i rifugiati si è scandalizzato denunciando che la missione Poseidon dell'agenzia europea «è stata estesa nel 2012 alle coste occidentali dove i migranti che cercano di raggiungere l'Italia, sulle barche dei trafficanti, sono stati rimandati in Grecia».

La stessa Frontex ammette che la mobilitazione terrestre in Grecia ha registrato «un aumento delle rilevazioni (dei flussi di migranti nda) nel mar Egeo e al confine bulgaro turco». Nelle ultime settimane sono arrivati tremila clandestini in Bulgaria. La rotta verso le isolette dell'Egeo viene usata spesso come tappa per proseguire il viaggio verso l'Italia. Fin da marzo Frontex segnalava un aumento degli sbarchi sul nostro territorio di migranti partiti dal Nord Africa.
I siriani, oltre che dalla Libia e da Alessandria d'Egitto, hanno cominciato ad imbarcarsi nel porto turco di Iskenderun, l'antica Alessandretta. «A bordo di natanti egiziani di 8 metri - conferma Frontex - Spesso cambiano barca in mare prima di raggiungere le coste italiane dopo un viaggio di 10 giorni». Un trafficante locale recluta i connazionali in Siria promettendo di farli arrivare da noi in cambio di 5mila euro. Il risultato è che solo da agosto a settembre sono sbarcati diecimila migranti compresi eritrei e somali, tra cui i tremila siriani.

Frontex ha pronto un piano per coinvolgere tutti i paesi comunitari che si affacciano sul Mediterraneo con ingenti uomini e mezzi navali ed aerei sotto comando multinazionale. L'obiettivo è soccorrere i barconi dei clandestini prima che finisca in tragedia dividendosi già in mare la «quota» di migranti da portare a casa propria.
Hera, in «difesa» delle Canarie, è l'unica operazione europea che prevede una forma indiretta di respingimento. Gli spagnoli possono entrare nelle acque territoriali del Senegal e chiedere alla marina del paese africano di soccorrere e riprendersi i clandestini.
www.faustobiloslavo.eu

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 13/10/2013 - 10:17

SEMPLICE PRENDONO LA RESIDENZA GRECA E VENGONO REGOLARMENTE IN ITALIA.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Dom, 13/10/2013 - 10:30

Prima era colpa di Berlusconi. Ora è un problema UE.

Altaj

Dom, 13/10/2013 - 10:32

Sarà costoso ? Ci vuole proprio una faccia di m.... per caricare di ulteriori spese il popolo italiano, dopo aver aumentato l'IVA e messo altre tasse succhiasangue. Senza spese si respingono i barconi della mafia islamica al mittente, basta una corvetta e due raffiche di mitra. E far cadere subito questo governo di avvoltoi, i cui componenti sono profumatamente pagati per servire gli italiani, non le mafia dei negrieri macellai !

Aristofane etneo

Dom, 13/10/2013 - 10:41

No! Questo "buonismo" è prepotenza sadica allo stato puro contro il popolo Italiano considerato un popolo di fessi da spremere e da schiavizzare come da sempre fanno i razzisti - bianchi neri o gialli - con milioni di esseri umani siano essi Africani Asiatici o chissà cos'altro.

bret hart

Dom, 13/10/2013 - 10:46

ma e mai possibile che noi abbiamo i politici più inetti del mondo? cosa ci vuole a pattugliare le coste mediterranee con la marina militare? cosa ci vuole ad andare in libia nord africa ecc a stringere accordi x non farli partire? diamogli del cibo andiamo noi li direttamente x vedere che non fanno i furbi ma i nostri politici pensano alle loro fottute poltrone e venderebbero la mamma pur di restarci incollati vergognatevi e inoltre volevo dire a quei parrucconi dell unione europea che gli stati uniti d europa non esisteranno mai e pura utopia!!!!!!!!

Ritratto di stegalas

stegalas

Dom, 13/10/2013 - 10:49

Non è possibile continuare così, occorre ribellarsi! Occorre una manifestazione nazionale per far tremare i vetri del Palazzo: l'80% e passa degli italiani non ha alcuna rappresentanza politica in materia di immigrazione. Sono tutti appiattiti su recupero, accoglienza, integrazione, quando gli italiani vogliono solo respingimenti, espulsioni, moratoria sui permessi di soggiorno. B-A-S-T-A! Italia, ti stanno uccidendo, FAI QUALCOSA!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 13/10/2013 - 10:49

L'istinto di conservazione è patrimonio esclusivo di alcuni stati europei. Tra di essi non figura l'Italia.

rossini

Dom, 13/10/2013 - 10:56

Il tedesco Schultz, Presidente del Parlamento Europeo, ha detto al Governo Italiano che bisogna legalizzare l'immigrazione clandestina. Certo che, oltre che assomigliare ad un Kapò, come disse giustamente Berlusconi, ha una gran faccia di culo! Nella sua Germania gli immigrati clandestini rischiano fino a 3 anni di galera. E lui viene a fare la morale a noi?

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 13/10/2013 - 11:02

Siamo e saremo sempre lo zerbino dll'Europa. D'altra parte, con un governo Letta, cosa si pretende? ED UNA VOLTA DI PIU' ABBIAMO AVUTO LA CONFERMA CHE SE CI VOGLIAMO SALVARE DOBBIAMO USCIRE DA QUESTA MONNEZZA MONNEZZA MONNEZZA MONNEZZA MONNEZZA MONNEZZA MONNEZZA DI EUROPA!

linoalo1

Dom, 13/10/2013 - 11:04

Sicuramente colpa della Bossi-Fini!Lino.

guerrinofe

Dom, 13/10/2013 - 11:10

CARO LETTA , GLI SCAFISTI NON C'ENTRANO NULLA ,E MANOVALANZA,RIMPATRIATI RITORNANO!! LA GIORNALISTA FRANCESE DI M6 tv. MILLE COURCY SI E INFILTRATA CON CAMERA NASCOSTA PER UN VIAGGIO CON I RIFUGIATI. QUELLO CHE HA SCOPERTO DOVREBBE INTERESSARVI MA QUI NON SE NE PARLA. DA PENSARE CHE LA SOLUZIONE DEL PROBLEMA NON VI INTERESSA E VI FA COMODO.

buri

Dom, 13/10/2013 - 11:11

Perché agli altri è permesso di respingere i gli immigrati irregolari e se lo facciamo noi succede il finimondo? ci viene concesso solo una solidarietà pelosa e poi arrangiatevi! lacrime di coccrodilo e vague promesse

domenico.fumante

Dom, 13/10/2013 - 11:15

ORMAI SIAMO AFRICANIZZATI E TANTO BELLO E VERO PORCI SINISTROIDI E ANCHE TU BRUTO INSIEME AI TUOI COMPARI DI FIDUCIA MI FATE TUTTI SCHIFO

lamwolf

Dom, 13/10/2013 - 11:19

Letta dovrebbe andare a Bruxelles e restare lì, battere i pugni finchè non arriva la soluzione. Ma siccome né letta né l'Italia conta un cazzo.....

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 13/10/2013 - 11:20

La situazione è irreversibile. Tutta l'Africa si riverserà in Europa nei prossimi venti o trent'anni, e non appena finiranno le risorse autoctone, i deboli di una parte e dell'altra scompariranno e l'Europa diventerà una Africa2 a tutti gli effetti, nella quale comanderanno le bande di razziatori meglio armate. E' un triste destino, ma ci dicono che stiamo facendo bene così, anzi, non siamo abbastanza accoglienti e progressisti.

giovanni951

Dom, 13/10/2013 - 11:21

beh...lí non hanno mica Letta, vendola, kienge e boldrini.....

giovanni951

Dom, 13/10/2013 - 11:22

beh...lí non hanno mica politici insulsi e benpensanti come letta vendola, kienge e boldrini.....

LAMBRO

Dom, 13/10/2013 - 11:31

SIAMO LA FRONTIERA SUD DELL'EUROPA O NO? L'EUROPA DEVE DECIDERE E DEVE FINANZIARE IL NS SFORZO! NON SIAMO EUROPA ? ALLORA NON RISPETTIAMO LE REGOLE EUROPEE E CI FACCIAMO I FATTI NOSTRI... DEFICIT COMPRESO!! LETTA ..ALFANO SVEGLIAMOCI !!!ACCOGLIENZA OK MA....... SE QUALCUNO VUOLE I CLANDESTINI LI PORTI A CASA SUA!! QUALCHE INDIRIZZO??... CASA BOLDRINI, VENDOLA e Compagnia Cantante.

alberto.rossattini

Dom, 13/10/2013 - 11:31

Qui si sta facendo una gran confusione e rischiamo di fare una guerra tra poveri! L'Europa unita non esiste e probabilmente chi l'ha pensata così è un idiota; il problema non è Italiano, ma europeo, quindi che lo vogliano o no va affrontato da tutti in modo serio, poichè se anche tu spari ad un condannato a morte mentre scappa dalla prigione, non gli fai cambiare idea. 1° cosa a LIVELLO EUROPEO ed alla velocità della luce si deve stabilire dove mettere questa gente; alla stessa velocità si devono separare quelli che scappano da una guerra da quelli che vengono in Europa per altri scopi e rimpatriare IMMEDIATAMENTE questi ultimi senza porsi troppi problemi. Senza perdere velocità laddove è possibile si devono stringere accordi con i paesi da dove partono per evitare tutto ciò. Personalmente credo che sia fondamentale inasprire molto le pene nei confronti di coloro che favoriscono queste immigrazioni senza porsi alcuno scrupolo!

piertrim

Dom, 13/10/2013 - 11:40

@Moshe: Ma quale zerbino d'Europa, siamo lo zerbino del PD, nonostante l'80% degli Italiani non vogliano l'immigrazione clandestina! I fenomeni che ci governano hanno fatto cancellare la parola Frontiera dal Dizionario, così possono speculare meglio sui CIE e sui vari loro traffici. Vedremo alle prossime elezioni quanta parte di quel 80% li voterà ancora.

aprisco

Dom, 13/10/2013 - 11:42

si Stegalas occorre una manifestazione! ma di che cosa parli, che quando ne fai una c'è nè subito una parallela di senso opposto, finchè non ci rendiamo conto che prima di fermare qualsiasi invasione, dobbiamo fare pulizia a casa nostra, so che non basteranno libere elezioni, perchè per fermare gli oltranzisti di sinistra bisogna farli fuori fisicamente. Loro non accetteranno mai la legalità, perchè sono sovversivi e si associano per delinquere,vogliono il controllo del paese,facendo arrivare una massa di diseredati da ogni parte del mondo e le scuse del razzismo e del buonismo in genere sono solo dei pretesti per portare al loro mulino più consensi possibili per cui rassegnati; o ti metti in testa, che i sistemi legali e democratici con questi traditori e luridi assassini non funzioneranno mai, quindi l'unica opzione possibile e lo scontro frontale perche essi questo vogliono una guerra civile.

ro.di.mento

Dom, 13/10/2013 - 11:45

BASTA DAVVERO ! QUESTE SPESE DEVONO PAGARLE DI TASCA PROPRIA I NOSTRI PARLAMENTARI E GOVERNANTI ! IN PRIMIS LA BO(A)LDR.... CHI PUO' NON PAGHI PIU' TASSE, COSI' CAPIRANNO CHE CI SIAMO ROTTI ! FACCIAMO UNA RIVOLUZIONE COME DIO COMANDA !

bruna.amorosi

Dom, 13/10/2013 - 11:49

Secondo voi perchè non dovrebbero venire in ITALIA dato che basta essere stata una clandestina per diventare ministro ? .

vince50_19

Dom, 13/10/2013 - 11:53

Certo che questa Ue proprio non vuole metterci becco: hanno la faccia come il culo!!! Però quando si tratta di spillare euro si fa comandare a bacchetta dai soliti notabili "extra moenia" e dalla solita nota kranden kulonen che, ovviamente, fa solo i suoi interessi. Alla faccia di questa sigla "UE" che dovrebbe comprendere temi come la sussidiarietà, la solidarietà, ma che invece è solo una pagliacciata creata ad arte e alla mercé di questi clan in salsa massonica che "litigano" fra loro e per le loro convenienze. Schifo, nello schifo più conclamato e deleterio.

mutuo

Dom, 13/10/2013 - 11:56

Perchè stracciarsi le vesti, perchè lamentarsi degli arrivi dei clandestini? Non c'è nulla da fare sopratutto con la cultura imperante nel nostro paese. Per arrivare ad una inversione di tendenza è necessaria la saturazione del problema. Per saturazione si intende la presenza massiccia di immigrati, disoccupati o assistiti dal governo a discapito degli Italiani ed in cerca di elemosina , solo in quel momento si inizierà a risolvere la questione, purtroppo anche con cospicuo versamento di sangue. Abbiamo politici e religiosi che non riescono a vedere al di là del proprio naso. Questi soloni o meglio dementi sono gli artefici della nascita e proliferazione del razzismo in Italia.

Ritratto di marco.aliaslosciccos

marco.aliaslosciccos

Dom, 13/10/2013 - 11:56

... Grecia, Spagna, Francia sigillano le loro frontiere... l'Italia manda nel mediterraneo le proprie navi per l'assistenza agli invasori... Sapevo che siamo i fessi d'Europa ma idioti fino a questo punto proprio non me lo aspettavo... Ci renderanno poveri come loro... poi ritorneranno nei loro Paesi dopo aver distrutto persino la nostra cultura giudaico/cristiana... poveri noi e i figli nostri!

Ritratto di Roberto di Bruno

Roberto di Bruno

Dom, 13/10/2013 - 12:10

Quali leggi, nazionali od internazionali, verrebbero violate se navi italiane andassero a raccogliere gli aspiranti clandestini appena fuori delle acque territoriali libiche, li nutrissero, dissetassero, sfamassero, curassero etc, così ristorandoli e salvandoli da morte certa, e poi, dopo che si fossero rimessi in perfetta salute, li portassero fino al limite delle acque territoriali francesi, e caricatili su gommoni capaci, sicuri, attrezzati e funzionanti, li lasciassero in vista di Saint Tropez, o Cannes, per esempio?

lettrice60

Dom, 13/10/2013 - 12:14

la missione sara' costosa, e gia' ieri si parlava di "indiscrezioni" secondo le quali nel 2014 e ancor piu' nel 2015 sono previsti tagli alla sanita' per oltre 4 miliardi. Per la NOSTRA sanita' ovviamente, in quanto questi clandestine hanno tutte le cure gratis. I soldi per finanziare l'accoglienza vengono presi dalla sanita'.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 13/10/2013 - 12:19

Una ulteriore conferma che il Paese più coglione in Europa è l'Italia. Nessuno ci potrà mai scalzare da questo primo posto!

Ritratto di Roberto di Bruno

Roberto di Bruno

Dom, 13/10/2013 - 12:20

Fausto Biloslavo scrive che gli aspiranti clandestini pagano al trafficante 5000 (cinquemila) euro a testa, più di dieci volte certe pensioni italiane. Ma ci rendiamo conto? Un barcone di 200 africani avrebbe fruttato un milione di euro! Un milione! Nessuno si chiede chi glieli dia tutti quei soldi? Nessuno si chiede se per caso non vi sia dietro un piano preciso per spingerli ad invadere l'Europa?

Ritratto di stegalas

stegalas

Dom, 13/10/2013 - 12:26

E' di oggi la notizia del taglio di 3,5 miliardi alla Sanità, più altri 3 miliardi il prossimo anno: meno ospedali, meno posti letto, meno servizi, meno tutto. Ticket, ticket, ticket sempre maggiori. Ma voi davvero pensavate che garantire l'assistenza sanitaria a milioni di parassiti con tutti i requisiti (disoccupazione, famiglia di 10 persone, status di rifugiato) per non pagare un centesimo di contributo sarebbe stato sostenibile? Il welfare state come ce lo siamo costruito in 150 anni di Italia è alla fine. Subiremo anche l'onta di pagare le tasse per poi vedere SOLO gli stranieri accedere gratuitamente ai servizi che abbiamo pagato. E noi vogliamo portarne in Italia ancora di più? Per fare cosa? La Grecia, che già sparava agli albanesi sul confine venti anni fa, è un esempio. Ribellarsi a Bruxelles si può...

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 13/10/2013 - 12:27

Il bello è che i buffoni della sinistra che stanno intervengono su questo tema ci raccontano la balla che l'Italia è un paese di transito. Falsi e ipocriti contaballe, qualcuno senza dubbio potrà raggiungere il nord Europa ma la maggioranza se ne resterà in Italia ben volentieri e non rinunceranno certamente ai contributi assistenziali che la sinistra fa e farà loro tramite le tasse degli italiani

claudio faleri

Dom, 13/10/2013 - 12:29

NOI SIAMO IL GABINETTO D'EUROPA

claudio faleri

Dom, 13/10/2013 - 12:32

LO STATO PARASSITARIO COMUNISTA PIù IL CLERO HA PORTATO A QUESTO....NON CI USCIREMO PIù NASCERà UNA ITALYAFRICA, COL TRASFERIMENTO IN BLOCCO DEGLI AFRICANI CHE VERRANNO MANTENUTI CON LE TASSE CHE I COMUNISTI APPLICHERANNO, ARRIVATI AL POTERE

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Dom, 13/10/2013 - 12:56

Non bisogna dimenticare che esistono le mafie islamiche e il terrorismo islamico che traggono profitti da questi infelici clandestini, illudendoli e truffandoli anche quando sono in Europa! Per risolvere questo problema nel Mare Mediterraneo bisogna fare la guerra contro mafie e terroristi islamici nella Libia, la Tunisia, la Turchia, la Siria, l'Algeria ed il Marocco! Bisogna creare un Esercito antiterroristi dell'unione europea con l'aiuto anche della Russia e degli USA e mandarlo in questi paesi come lo stato francese ha fatto nel Mali! Bisogna fare di tutto affinché il mare Mediterraneo non sia un passaggio senza frontiere! Il mare Mediterraneo deve essere un mare dove chiunque potrà navigare sicuro e attorniato da paesi e popoli civili!

aprisco

Dom, 13/10/2013 - 13:02

per mutuo guarda che la saturazione è ad un passo, ormai non non c'è più un solo lembo di terra italica che non ci sia la presenza di uno straniero; e la cosa e così capillare, fatta talmente ad arte direi scientificamente delinquenziale che il controllo di tutto il territorio italiano da parte comunista, tra breve sarà totale.C'era una volta il bel paese dove vivevano persone che tra mille difficolta hanno cercato di convivere alla meno peggio purtroppo tra questi si sono infiltrate razze bastarde e traditrici con matrici cosiddette di sinistra che hanno pensato di destinare questo paradiso al loro volere, trovando di fronte purtroppo una misera opposizione

Altaj

Dom, 13/10/2013 - 13:18

Il Pdl è complice di questa banda di sfruttatori. Ieri Letta sembrava uno scolaretto che recitava la lezioncina dettatagli dal tedesco Schultz. Tedesco che stava rispedendo in Italia 300 africani da mantenere a nostre spese. Che spettacolo vergognoso di sudditanza al limite del leccaculismo. L'unica speranza sta nella notizia (speriamo vera) che le regioni del Nord non accoglieranno nessun clandestino (qualche ciarlatano continua a chiamarli "profughi").

Ritratto di thunder

thunder

Dom, 13/10/2013 - 13:18

MI RICORDO UN DETTO,CHI FA DA SE' FA PER TRE! FINCHE IN ITALIA AVREMO GOVERNICOLI E vendolini I PROBLEMI AUMENTERANNO! SALUTI

NON RASSEGNATO

Dom, 13/10/2013 - 13:19

La Grecia và presa ad esempio.Per loro i buffoni della Ue non dicono nulla.Siamo proprio un paese di quaqquaraquà

Ritratto di thunder

thunder

Dom, 13/10/2013 - 13:20

BISOGNA FARE UNA COSTITUZIONE ADEGUATA AL 20 SECOLO,INUTILE AVERNE UNA ANCHE SE NON MALE MA NON APPLICARLA AL 100% CAPITO FURBETTI!

Ritratto di neuro truffolo

neuro truffolo

Dom, 13/10/2013 - 13:21

aff... al neuro,lla neurozona,a sciuzz, a von rompui, a burloso e soprattutto un grandissimo aff... alla KULONA INKIAVABILE ed a tutti gli amici fritz

vince50_19

Dom, 13/10/2013 - 13:32

"Sarà una missione navale e aerea", ha aggiunto il premier. L'obiettivo della missione, ha spiegato Letta, è "rendere il Mediterraneo più sicuro possibile nella parte in cui in questi giorni è diventato una tomba. Per noi vorrà dire spendere molti soldi per mettere in campo tre volte le navi che ci sono adesso e le unità aeree". (Ansa) QUINDI COSA ACCADRA', ANDREMO A PRENDERLI DIRETTAMENTE A CASA LORO, LI PORTEREMO DA NOI SENZA CHE I TRAFFICANTI POSSANO LUCRARE, MAGARI CON NAVI TIPO COSTA CONCORDIA, CON AEREI SUPERLUSSO.. Domanda: egregio presidente del consiglio, con quali soldi, la Ue che dice? Pensa che gli italiani, specie quelli che se la passano male approveranno simili accorgimenti? Questo genere di iniziative fanno solo vomitare, specie se le mettiamo in campo solo noi. Se ne faccia una ragione, Letta il "calmo": meglio un morto in casa che un pisano all'uscio..

Ritratto di PAYBACK59

PAYBACK59

Dom, 13/10/2013 - 13:40

E NATURALMENTE L'O.N.U. ALTRO BARACCONE DI MANGIAPANE A TRADIMENTO E DI NULLA FACENTI PROFUMATAMENTE PAGATI ( NON PER NIENTE LA BOLDRINI ERA UNA DI LORO ) NON AVRA' NULLLLA DA DIRE ALLA GRECIA....MICA E' L'ITALIA CHE VIENE SEMPRE ATTACCATA !!!!!!!!

mauralombardia

Dom, 13/10/2013 - 13:40

trasferiamoci tutti in Grecia nonostante tutto!!!!

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 13/10/2013 - 13:43

Oggi faccio un fioretto.Sto ZITTO.

beale

Dom, 13/10/2013 - 13:48

ora che c'è da esportare democrazia importiamo migranti? con la crisi che c'è in occidente sarebbe il momento opportuno per migrare verso territori da sviluppare.si potrebbero utilizzare i contingenti militari all'estero per proteggere le comunità in formazione da quei cazzoni che giocano alla guerra.purtroppo sono i "mercati" a non volere uno scenario del genere.guai se anche l'africa ed il medioriente si mettono a produrre.non bisogna però demordere come hanno fatto gli israeliani.

eolo121

Dom, 13/10/2013 - 13:52

a milano per trovare un italiano nelle graduatorie delle case popolari devi scorrere molti nomi mohamed prima di trovarne uno italiano mi domando un italiano che paga le tasse che ha un reddito medio ha diritto a niente nessuna esenzione ticket deve pagarsi tutto e gli mangiano il 65% di tasse con quello deve pagarsi tutto e poi gli daranno una pensione da fame meglio non lavorare piu e andare alla caritas chi te lo fa fare a mantenere uno stato come questo che non rispetta i suoi cittadini che vivon qui da anni

beale

Dom, 13/10/2013 - 13:53

e se invece di importarli, esportassimo loro l'Italia? però senza i politici, la protezione civile, le ong; solo con imprenditori e managers e migranti nostri di buona volontà.

lamiaterra

Dom, 13/10/2013 - 13:55

TRADITORI COMUNISTI, CON LA NERA DEL CONGO AVETE APERTE LE PORTE DELL’ITALIA A ALL’INVASIONE STRANIERA Gente!! La nostra Italia e la nostra libertà deve essere salvaguardata. E siamo noi stessi che dobbiamo farlo. ------ Italiani, L’abbassamento della guardia persino per un breve attimo, potrebbe costarci la nostra libertà. Tutto ciò che rappresentiamo deve essere difeso con tutta la nostra forza:, la nostra Civiltà. la nostra Libertà, la nostra cultura, la nostra identità . ----- ORA TUTTA L'ITALIA, DAL NORD AL SUD, E' DIVENTATA UNA BOMBA SOCIALE PRONTA A SCOPPIARE IN CASA NOSTRA.

lamiaterra

Dom, 13/10/2013 - 14:06

TUTTA L'ITALIA, DAL NORD AL SUD, E' DIVENTATA UNA BOMBA SOCIALE PRONTA A SCOPPIARE IN CASA NOSTRA. ---- ATTENZIONE!! CHE DI QUESTO PASSO, ALLA FINE, SARA' IL POPOLO A DIFENDERE CON LE PROPRIE MANI LA LORO TERRA ITALIANA.

pier47

Dom, 13/10/2013 - 14:09

buongiorno,già l'ho scritto ma lo ripeto: SIETE TUTTI DEI CONIGLI,SCRIVETE,SCRIVETE E SCRIVETE MA NON AVETE IL CORAGGIO DI MUOVERSI E FARE UN MOVIMENTO SENZA COLORE CHE VADA A ROMA A BUTTAR FUORI DA QUEL PORCILAIO CHI C'E'!Non perchè sono stati votati possono fare tutto quello che vogliono,bisogna reagire, soprattutto chi ha votato PD PDL MONTI e adesso anche 5 STELLE DEVONO SENTIRSI RESPONSABILI DEI GUAI CHE STANNO CAUSANDO.AVNTI ALLORA!!! Ma alfano dov'è?E' il ministro dell'interno o no?O si limita solo a fare una passeggiata a Lampedusa e basta?Se è al governo e deve ubbidire a letta allora che ci fà li'?E poi vuole prendersi il pdl,ma con il 2% non prenderà nulla. "OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA" RICORDATEVELO! SE STATE TUTTI FERMI E SEDUTI IN POLTRONA NESSUNO VI SALVERA' DA QUESTA MIRIADE DI INCAPACI. SAluti

Raoul Pontalti

Dom, 13/10/2013 - 14:28

Certo che ha funzionato il muro di Kastaniés o Fausto...Il confine terrestre greco-turco si sviluppa per 206 km segnato dal fiume Evros salvo che in pochi punti, il più rilevante dei quali (in faccia ad Edirne) è quello del "muro" di cui trattasi. Ma gli immigrati passano altrove, attraversando il fiume (e talvolta annegando) là dove questo segna la frontiera, e ben più efficaci del "muro" (che altrove funziona benissimo come a Ceuta e Melilla da cui i Greci hanno tratto ispirazione) si sono rivelati gli agenti di polizia e i militari che pattugliano in gran numero la frontiera fino al mare. Ma gli immigrati ora allungano semplicemente il percorso fino alla frontiera bulgara (Kapitan Andreevo), piegano verso Novo Selo ed entrano in Grecia più comodamente a Ormenio. Pochi, se non sono organizzati con passatori professionali, tentano di proseguire verso i Balcani, essendo la frontiera serbo-bulgara difficile da attraversare, e la via romeno-ungherese troppo lunga e con il Danubio ostacolo pressoché insuperabile. Entrano quindi in Grecia i migranti che transitano per la Turchia anche via mare attraverso l'Egeo con le sue isole e che sta divenendo la più insidiosa, sia per i Greci di guardia che per gli stessi migranti. Insomma: chiusa un falla se ne aprono diverse altre. I Greci poi fanno i furbi: molti profughi (che dovrebbero essere gestiti da loro in virtù degli accordi di Dublino) vengono lasciati "scappare" verso l'Italia (ma pare che l'Italia talvolta faccia lo stesso e mandi i profughi (non i clandestini) in Germania con la Merkel che s'infuria e ce li restituisce ringhiando). Come tentare di arginare questa situazione? Sicuramente non come si è fatto sinora. Vanno rivisti gli accordi di Dublino per far sì che tutta l'UE si faccia carico dei profughi e non solo i paesi di arrivo e collabori con gli Stati di frontiera per bloccare i clandestini. A livello più ampio occorre non solo rivedere gli accordi con i paesi rivieraschi nordafricani e mediorientali ma anche adoperarsi per stabilizzare quelle regioni oggi soggette a conflitti (Siria, Irak, Libia, Stati subsahariani). A fronte di questi problemi la Bossi-Fini serve solo ad aggravare, non a risolvere, bastando ricordare non solo l'ingolfamento della giustizia con lo stupido reato di immigrazione clandestina ma anche sovente l'impedimento dei soccorsi da parte di navi e imbarcazioni civili sotto minaccia di arresti, sequestri di navi e processi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Per i bananas è meglio spendere più soldi per mandare mezzi militari in soccorso quando sono già presenti i civili...

lamiaterra

Dom, 13/10/2013 - 15:14

LETTA SI E' BEVUTO COMPLETAMENTE IL CERVELLO !! ----- QUESTO VUOTO DI TESTA BISOGNA SUBITO CACCIARLO HA FATTO GIA' TROPPI DANNI ----- LA COLPA E' DI ALFANO E COMPAGNI DI MERENDA, QUESTI TRADITORI DEL POPOLO DI CENTRO DESTRA DEVONO FARE LA FINE DEI TRADITORI E ANDARE A CASA.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Dom, 13/10/2013 - 15:33

Dove sono tutti i sinistri quando c'è da commentare certe notizie? Una soluzione c'è per tutto questo: un paio di navi militari a presidiare i confini marittimi e uso delle armi per chi ci prova. Se i libici non hanno buona mira, noi si.

paomoto

Dom, 13/10/2013 - 16:38

Anno 2010, Maroni ministro dell'Interno, sbarcarono 4406 clandestini in tutto, quasi tutti reimpatriati. Funzionava l'accordo con la Libia visto che la stronzata delle Primavere Arabe, tanto care alla sx (ricordatevi i vari Ballarò e compagnia cantante dove sdilinguivano i commentatori progressisti) non aveva preso piede. Oggi gli stessi comunistelli qui sul forum, dopo aver creato danni immensi con il loro buonismo pret a porter, fanno copia incolla qua e la ed invece di ospitarne a casa loro qualche migliaio (almeno uno a testa per coerenza).

corto lirazza

Dom, 13/10/2013 - 16:49

Questi dementi buoni a nulla hanno trovato la pietra filosofale per trasformare il popolo italiano in un popolo di razzisti. E' pazzia pura.

Apophis

Dom, 13/10/2013 - 17:02

Solti rubati ai pensionati usati per ospitare clandestini. Stiamo parlando di questo. Tuttavia nemmeno questo basterà per arrivare finalmente a menar le mani.

Raoul Pontalti

Dom, 13/10/2013 - 17:12

Certo Kayleigh, noi sì che abbiamo buona mira e prima ancora sappiamo distinguere gli agnelli dal lupo come hanno mirabilmente dimostrato i marò in crociera nei mari tropicali: hanno scambiato pescatori per pirati e poi mirando (a loro dire) in acqua hanno preso barca e due pescatori. E pensa che erano splendidi esemplari di un corpo d'élite, definiti dai bananas senz'altro degli eroi, degli esempi per la Nazione. Ma se questi erano i migliori, mi figuro gli altri... Spareranno ai nostri pescherecci, abbatteranno qualche nostro elicottero (quella di abbattere i nostri stessi velivoli rimane una ineguagliata specialità della nostra contraerei sin dal secondo conflitto mondiale: non abbatteva aerei nemici a morire, ma i nostri come li abbatteva di precisione ...chiedere a Italo Balbo...), affonderanno qualche catamarano di turisti nordici ma non bloccheranno clandestini. Un paio di navi dici per presidiare alcune migliaia di km di confine marittimo...forse la distesa d'acqua con cui hai maggior confidenza, esclusa la Tua vasca da bagno, è la piscina comunale...Trova qualcuno che Ti spieghi la portata di un radar ancorché moderno a bordo di una nave e cosa sia la curvatura terrestre, senza contare che gli scafisti usano appositamente i barconi in quanto per sagoma e dimensioni sono più difficilmente rilevabili all'osservazione radar e quando vogliono farsi rilevare usano il telefono...Avresti avuto miglior successo indicando un mezzo da noi abbandonato ma non dagli USA che lo impiegano tuttora e con discreti risultati: il dirigibile,che consuma poco, ha ampia autonomia, può ospitare radar anche di cospicue dimensioni e all'occorrenza può anche essere ancorato ai bassi fondali e restando ad una certa altezza può esplorare un bel tratto di mare.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Dom, 13/10/2013 - 19:08

@raoul ecc: mio caro, anche un bimbetto di 5 anni capirebbe che "un paio di navi" è un modo di dire e avendo più di un titolo di studio, forse un po' di geografia l'ho fatta anche io. Dici che i due Marò sono gli assassini di quei due "pescatori" che si trovavano dove non dovevano essere? Hai le prove o sei come la sig.ra Bonino che pensa che si debba dimostrare la loro innocenza piuttosto che la loro colpevolezza, oltre ogni ragionevole dubbio? Ogni tanto leggo i tuoi commenti, anche se dovrei definirli romanzi per quanto son lunghi, e mi sembri una persona ragionevole. Ti chiedo quindi con certa meraviglia se ti sta bene tutto quello che sta accadendo e se trovi giusto che noi si paghi per questa gente. Inoltre permettimi un'altra domanda: quale soluzione proporresti? Grazie e buona serata.

fedele50

Lun, 14/10/2013 - 20:50

LAMIA TERRA , E IO SONO PRONTO, E BEN MESSO.

Ritratto di mambo

mambo

Gio, 09/04/2015 - 00:48

l'immigrazione clandestina è l'obiettivo di questo governo. Non si lascia scappare nemmeno un immigrato. Li vuole tutti. A quando la residenza ed i conseguenti diritti. Così cambiando il popolo potranno rimanere al potere anche con regolari elezioni.