Sinistra fratricida, mezzo Pd molla Renzi

Tiene il patto tra Renzi e Berlusco­ni. Ma a che prez­zo per la sinistra.  Oggi il piano tasse: occhio alla fregatura

Tiene il patto tra Renzi e Berlusconi. Ma a che prezzo per la sinistra. Non ci stanno. Mezzo Pd volta le spalle al premier e nel segreto del voto segreto cerca di farlo cadere in culla affossando la legge elettorale che ieri ha ottenuto il sì della Camera per solo venti voti (dieci parlamentari). C'è odio e bava alla bocca nelle parole di sdegno e minaccia pronunciate da Bersani, Rosy Bindi e compagni contro Renzi. Lo stesso astio che ben abbiamo conosciuto negli ultimi vent'anni. Badate bene: della legge elettorale, delle quote rosa e delle preferenze, nel Parlamento delle donne nominate dal capo (spesso su presupposti chiacchierati) non gliene frega nulla a nessuno. Quello che brucia è dare ragione al pregiudicato Berlusconi, fare le riforme insieme a Forza Italia. Sono comunisti, non possono accettarlo. Donne e uomini che usano le donne come scudo e arma. Poveretti.

Renzi ha dimostrato coraggio e ha minacciato: uno scherzo e andiamo a casa tutti, poi lo spiegate voi agli elettori. Gliene diamo atto. E siamo convinti che democratico non è blindare i generi umani dentro leggi assurde (che non hanno pari in Europa) ma rispettare i patti. Democratico è fare qualche cosa di utile, non necessariamente di perfetto.

Bersani annuncia vendetta al Senato, dove la legge elettorale approderà nei prossimi giorni. Dovrà, lui e suoi sodali, farlo a viso aperto perché lì il voto segreto non è contemplato. Se dopo Berlusconi ha in testa di smacchiare anche Renzi, si accomodi. Il primo tentativo sappiamo bene come è finito: lui a casa, Berlusconi a scrivere le riforme.

Neppure il tempo di tirare un respiro che già oggi arriva il nodo economico. Si tratta di decidere se i dieci miliardi (forse) trovati per abbassare il cuneo fiscale dovranno andare a vantaggio dei lavoratori o delle imprese. Nel primo caso più soldi in famiglia e quindi più consumi (e poi più occupazione). Nel secondo più euro alle imprese e quindi più occupazione (e poi più consumi). È un problema che divide da sempre gli economisti, una risposta esatta non c'è. I sindacati spingono per la prima soluzione, Confindustria per la seconda. Ovvio. A parole il governo manda a quel paese tutti e due. E fa bene. La politica serve a questo: scegliere una strada. Basta che questa non sia dare con una mano (meno cuneo fiscale) e togliere con l'altra (più tasse al ceto medio). Non lo dico a caso. Il rischio c'è. Se così fosse non ci stiamo. La scossa promessa non può essere una sedia elettrica per chi nonostante tutto manda avanti il Paese.

Commenti

unosolo

Mer, 12/03/2014 - 16:06

mezzo PD ha riportato odio in politica , non è che ne sentivamo la mancanza ma du palle sempre contro Berlusconi , non ci dormono se almeno non nominano dieci volte quel gran nome che li ossessiona , poverini.

glasnost

Mer, 12/03/2014 - 16:10

Questo Renzi sembra uno coi maroni! Va sostenuto, senza contropartite, se vuole rinnovare l'Italia in alternativa ai sinistri conservatori dei privilegi. Ma se mette ancora tasse sul ceto medio che lavora e sostiene l'Italia, sia guerra aperta dovunque.

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Mer, 12/03/2014 - 16:38

Mezzo PD molla Renzi e l'altra metà aspetta soltanto l'occasione. Il PCI per anni ha demonizzato l'avversario storico con accuse che si sono rivelate false nella maggior parte dei casi. La distruzione fisica dell'avversario è il gene più forte presente nel loro DNA. Oggi è Berlusconi, ma domani sarà qualcun'altro. L'avversario DEVE essere distrutto, e allo scopo qualsiasi mezzo fa gioco. Ci stiamo illudendo che la sinistra possa cambiare: da Lenin che mandò gli avversari nei gulag a Stalin che li fece giustiziare alla Lubianka, gli esempi che contano sono sempre gli stessi. Morte all'avversario, con qualsiasi mezzo. Perché il potere non lo spartiscono con nessuno. Nemmeno con i compagni di partito. Che infatti, se perdono il potere, perdono tutti i diritti. Ed in passato, in non poche circostanze, anche la vita

Ritratto di claudio52

claudio52

Mer, 12/03/2014 - 16:39

MA DOVE STA LA NOVITA'? I SINISTRATI CE L'HANNO NEL DNA L'ODIO E LA DIVISIONE TRA DI LORO, BASTA LEGGERE LA STORIA TRA L'OTTOCENTO ED IL NOVECENTO PER CAPIRE CHE RAZZA DI GENTE SONO. SE NON VANNO D'ACCORDO AL'LORO INTERNO COME POSSO ANDARE D'ACCORDO CON ALTRI GRUPPI POLITICI.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mer, 12/03/2014 - 16:49

e hanno fatto le primarie!!!! se ne sbattono del mandato popolare. non cambiare, non cambiare nient. ecco il PD.

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 12/03/2014 - 16:51

Grande Direttore, leggo sempre con venerazione le Sue parole, lo sa. Ma questa volta devo riprenderla: associare l'aggettivo "pregiud." al Dott. Cav. Silvio Berlusconi...!!!! Da lei non me lo sarei MAI aspettato. Quella bolscevica definizione per il nostro Caro non va usata neanche per scherzo! La prego vivamente di rettificare IMMEDIATAMENTE questo sciagurato refuso. Con la consueta osservanza, La saluto ossequiosamente.

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 12/03/2014 - 16:52

Grande Direttore, leggo sempre con venerazione le Sue parole, lo sa. Ma questa volta devo riprenderla: associare l'aggettivo "pregiud." al Dott. Cav. Silvio Berlusconi...!!!! Da lei non me lo sarei MAI aspettato. Quella bolscevica definizione per il nostro Caro non va usata neanche per scherzo! La prego vivamente di rettificare IMMEDIATAMENTE questo sciagurato refuso. Con la consueta osservanza, La saluto ossequiosamente.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 12/03/2014 - 16:54

Non e' il PD che ha mollato Renzi, e' Renzi che ha mollato il PD (mentre Berlusconi ha mollato e basta).

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 12/03/2014 - 16:57

"Bersani a casa, Berlusconi a scrivere le riforme"....? Veramente, Sallusti, mi risulta che Bersani sia ancora in Parlamento, con potere di influenzare le riforme, mentre Berlusconi sara' "a casa" molto presto, a scrivere Lettere dai Domiciliari.

Giorgio1952

Mer, 12/03/2014 - 17:17

Caro Sallusti se mezzo PD avesse mollato Renzi la legge elettorale non si sarebbe fatta, lei sostiene che “delle quote rosa e delle preferenze, nel Parlamento delle donne nominate dal capo non gliene frega nulla a nessuno. Quello che brucia è dare ragione al pregiudicato Berlusconi”. Io che sono un liberale e un democratico le dico che invece a mieinteressa, sono anche d’accordo però che non deve avere l’ultima parola Berlusconi, perché gli accordi sono una cosa ma i ricatti sono un’altra cosa, io non sono comunista ma non accetto i diktat di un personaggio come il Cav, vorrei poi ricordarle che il comunismo è una ossessione di Berlusconi, perché il comunismo è morto nel 1989 con la caduta del muro di Berlino e la fine della guerra fredda, che era stata avviata nel 1986 con l’avvento di Gorbaciov. Chissà poi perché Berlusconi ce l’ha con i comunisti e ad ogni piè sospinto sbandierava la sua amicizia con Putin, andava in Russia a festeggiare compleanni, siglare accordi commerciali, etc.etc. Per quanto riguarda Bersani al quale va il mio affetto dopo la grande paura per la sua salute, non è che sia andato a casa sta ancora alla Camera e voterà le riforme, a casa ci è andato l’ex senatore Berlusconi, forse a casa ci resterà agli arresti domiciliari tra un mesetto. Intanto Matteo Renzi la prima riforma l’ha fatta votare anche se con ben dodici giorni di ritardo, rispetto alla sua agenda che prevedeva fine febbraio e con buona pace di Brunetta , questa sera verrà illustrato il piano economico che prevede la riduzione del cuneo fiscale di “soli” 10 miliardi a fronte di 290 miliardi, come ho sentito dire questa mattina da Osvaldo Napoli, ma lui quando era al governo quanti miliardi a messo sul piatto e quanti miliardi di spese ha tagliato?

Ritratto di giancarlo tortoli

giancarlo tortoli

Mer, 12/03/2014 - 17:36

Parlare di Bersani e cervello: questo si che è un ossimoro!

Pinozzo

Mer, 12/03/2014 - 17:51

Renzi e' scaltro, sta sgranocchiando voti al preg tanto i voti a sx sono suoi comunque. Se ne sono accorti tutti tranne il preg e zio tibia. PS allora bananas, siete contenti che non ci siano le preferenze nella nuova legge? scommettiamo che tre mesi fa dicevate il contrario, poveri polli?

LAMBRO

Mer, 12/03/2014 - 17:56

GUERRA DI BANDE , BANDITI E CANAGLIE CHE HANNO INGESSATO L'ITALIA PER 20 ANNI !!..... E CONTINUANO PRENDENDO INGIRO GLI ITALIANI E CERCANDO DI FARCI CREDERE CHE E' PER IL NOSTRO BENE!!! OVVIO CHE HANNO RAGIONE .... SE LI VOTANO SIGNIFICA CHE I GUSTI SONO GUSTI...DICEVA QUELLO CHE SI SOFFIAVA IL NASO CON 2 MATTONI.

Holmert

Mer, 12/03/2014 - 18:00

Penso che se uno ha una macchina in panne sia più importante farla riparare portandola dal meccanico, piuttosto che dare soldi al proprietario per la benzina. Così penso che sia meglio utilizzare i soldi per ridurre il cuneo fiscale e far ripartire la macchina della produzione industriale. Se questo porterà occupazione, inutile dare quattro soldi alla gente che non servono nemmeno per acquistare un pacchetto di sigarette. Cosa potrebbero consumare, con 4 paoli?

leo.nar.do

Mer, 12/03/2014 - 18:04

Ricordo che solo a fine anno 2013 per il governo Letta non è stato possibile trovare 500 milioni da dare ai comuni per l'aumento-Imu e non farla pagare ai cittadini… Ora Renzi parla di risorse disponibili per decine di miliardi da dare a lavoratori ed aziende per alleviare il peso del fisco … Sarà curioso sapere dove Renzi pensa di trovare questi soldi e perché solo con lui è possibile fare questi miracoli …

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 12/03/2014 - 18:16

solo i cretini possono attaccare i cretini, ed a sinistra hanno questa notevole e spiccata potenzialità .... :-)

Ritratto di geode

geode

Mer, 12/03/2014 - 18:17

La vera crisi è la sinistra che con il suo carrozzone pieno di falso garantismo e dell'eretica teoria dell'uguaglianza, non vuole accorgersi che i suoi tempi sono finiti.

Pinozzo

Mer, 12/03/2014 - 18:18

Holmert, pare che il problema adesso non sia tanto la produzione quanto la domanda interna (infatti le esportazioni vanno alla grande nonostante l'euro forte). Cioe', per usare la sua metafora, il motore funziona e' la benzina per farlo girare che manca.

scipione

Mer, 12/03/2014 - 18:44

Al serpente bisogna schiacciare la testa o prima o poi ti morde e avvelena.

roseg

Mer, 12/03/2014 - 18:53

pravda99--L'unica cosa che puoi mollare tu sono le scoregge,ma il fatto grave è che ti escono dalla bocca.Per me hai qualche problemino,fai un tagliando curati caro...

pastello

Mer, 12/03/2014 - 19:32

Che Bersani avesse la bava alla bocca è una novità, che ce l'avesse la fiera Bindi è la regola. Nb Fiera nel senso di animale feroce.

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 12/03/2014 - 19:51

Diffidate gente quando i cialtroni della sinistra mettono in campo la loro superiorità culturale vantandosi di eleggere personaggi tramite le primarie......hai hai hai hai se questi sono i risultati....viva 1, 10, 100, 1000 nominati ahahahaha

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 12/03/2014 - 19:54

E Forza Italia la la la la la la la la; viva la sinistra democratica che ci sta con noi ed il resto a Cuba. Shalom

ex d.c.

Mer, 12/03/2014 - 21:13

Anche il CD deve stare attendo. L'aumento delle tassazioni sulle reddite finanziarie è deleterio per l'economia, ma anche per FI.I suoi elettori si aspettano un no deciso a questa assurdità

petrustorino

Mer, 12/03/2014 - 21:16

per roseg ... approvo in pieno il tuo commento su pravda.....

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 12/03/2014 - 21:16

In mezzo a tanti se (se risparmio, poi distribuisco; se vendo le auto blu, poi ridistribuisco, eccetera, eccetera...);cioè, stanno elevando una cortina fumogena perché è in arrivo una mattonata colossale ai danni dei contribuenti certi, siano essi dipendenti privati o pensionati. Tanto fumo, tanto tourbillon, tanto "movimiento"(ricordate?) per nascondere la solita manovra: fregare il portafogli ai cittadini. In mezzo a tanto fumo Renzi ha buttato là con noncuranza (proprio come fanno gli imbroglioni) due paroline: "una tantum"! Ecco, nel programma economico di Renzi c'è solo una cosa certa: prendono dei soldi ai lavoratori dipendenti. Questa, davvero, non l'avevo mai sentita. Viva Renzi, il nuovo che avanza!!!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mer, 12/03/2014 - 21:22

La storia ormai insegna che il PD fa le primarie per eleggere il penultimo segretario. A differenza di molti altri commentatori, io vi auguro "sempre ponti d'oro". Siete talmente "democratici" che, appena eletto, non vedete l'ora di cambiarlo. Dalton Russell.

Ritratto di cristianomorelli

cristianomorelli

Mer, 12/03/2014 - 23:42

Solo gl'idioti possono scrivere idiozie, e mortimermouse non ci fa mai mancare la sua.

Ritratto di romy

romy

Gio, 13/03/2014 - 00:18

Se le cose vanno a rotoli,il minimo è avere da Berlusconi e Renzi i nomi di chi non vuole cambiare l'Italia e quindi responsabili delle tasse alte che portano ai suicidi,in nome dei generi e del voto di preferenza,cacchiate,quì si rischia la fame ed i suicidi.....,ma andate a lavorare,le minoranze non hanno mai fatto governare bene il paese con le loro pretese.Per spuntarla ci dobbiamo dare un assetto Presidenziale con il voto diretto del Popolo,così tanti magnafranca a casa definitivamente,invece di creare caos e bloccare ogni legge e quindi il Paese,siamo stufi,questa volta.

luciablini

Gio, 13/03/2014 - 00:22

mi sembra che si vota anche su RUBY,,, nipote di ..attenti alle fregature

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 13/03/2014 - 00:55

La grande ipocrisia che domina tra i trinariciuti. Non importa se uno ha fallito completamente la sua azione politica. SONO LI DI NUOVO A COMPLIMENTARSI E SOSTENERE UNO CHE HA FATTO ENORMI ERRORI. Cane non mangia cane.

LAMBRO

Gio, 13/03/2014 - 04:11

NON INGANNI IL POLVERONE APPARENTEMENTE IDEOLOGICO DEL PD : TRATTASI SEMPRE E SOLO DI UNA COPERTURA ALLA GUERRA DI POTERE PER L'EGEMONIA SULL'IMPERO ECONOMICO FORMATOSI NEL TEMPO NEL PCI-DS-PDS-PD. SONO PARTE INTEGRANTE DI QUESTO POTERE I SINDACATI ROSSI CHE DISPONGONO DI ENORMI RISORSE, FINANZIATE ANCHE DALLO STATO, MA CHE SI GUARDANO BENE DALL'USARLE PER FARE UNA POLITICA DI CONSOCIATIVISMO CONCRETO; VALE A DIRE UNA POLITICA DI COLLABORAZIONE CON LE IMPRESE ANCHE SUL PIANO ECONOMICO (MODELLO CRYSLER). I SOLDI LI TENGONO STRETTI PER I LORO FINI EGEMONI E DITTATORIALI : FACCIAMOLA LA LEGGE DEL CONFLITTO DI INTERESSI CHE RIGUARDI TUTTI; ANCHE I SITEMI MAFIOSI DELLE LOBBY !!!

swiller

Gio, 13/03/2014 - 07:53

Bersani è un parassita rincitrullito.

Ritratto di kanamara

kanamara

Gio, 13/03/2014 - 09:24

Forse quel 1/2 Pd = la parte onesta che non nasconde scheletri nell'armadio?