Soldi ai partiti, l'ex Casta batte Grillo

Via libera ai tagli alla spesa pubblica: il governo riduce il finanziamento ai partiti e strappa l'iniziativa a Grillo

Roma - Non sarà ad effetto immediato e il taglio sarà diluito nel tempo. Ma di certo il finanziamento pubblico e «inconsapevole» ai partiti si avvia verso l'estinzione. L'annuncio arriva direttamente da Enrico Letta con un tweet. Il Consiglio dei ministri ha appena approvato «il ddl di abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti con il passaggio all'incentivazione fiscale dei contributi da parte dei cittadini».

L'abrogazione, come detto, sarà graduale. Insomma: avanti adagio con una riduzione del contributo pubblico del 60% il primo anno, del 50% il secondo e del 40% il terzo, per poi arrivare alla completa abolizione. A quel punto, con la norma a regime, gli unici canali di finanziamento dei partiti saranno le erogazioni volontarie con detrazioni del 52% per gli importi fra i 50 e i 5.000 euro e del 26% per tutti gli altri importi, fino a un massimo di 20mila euro. L'altra possibilità offerta dalla legge è quella della destinazione volontaria del 2 per mille. Il cittadino potrà indicare il partito a cui destinarlo. In alternativa potrà indirizzarlo genericamente allo Stato. Ai partiti sarà, anche, conferita una concessione gratuita di spazi (anche tv) e servizi.

Per accedere a questo sistema si dovranno fornire alcune garanzie minime di democraticità. I partiti che non adotteranno uno statuto trasparente e non avranno un bilancio certificato e un rendiconto d'esercizio, non potranno essere ammessi a benefici quali le detrazioni per le erogazioni volontarie, la destinazione del 2 per mille e la concessione gratuita di spazi e servizi. A controllare sarà una Commissione istituita presso la Camera. Un sistema rispetto al quale Fabrizio Cicchitto fa suonare un campanello d'allarme, alla luce dell'enorme potere di cui godrà questa commissione.

Per il premier è necessario fare in fretta: «Confido nel fatto che il Parlamento approvi rapidamente il ddl perché ne va della credibilità del sistema politico italiano di essere visto dai cittadini come un sistema in grado di convincere i cittadini a finanziarlo». Chi spiega le ragioni della dilazione dei tempi è Maurizio Lupi. Con la nuova legge «ci dovrà essere per forza di cose un periodo transitorio, perché esattamente legato alla transitorietà con cui arriveranno i finanziamenti dei privati» dice il ministro per le Infrastrutture. Il ddl, spiega, è «una completa e assoluta rivisitazione del finanziamento dei partiti dove non ci sarà più il finanziamento pubblico ma il contributo da parte dei privati con agevolazioni fiscali».

Sul web scatta subito la protesta dei grillini per i quali si tratta di una «legge truffa». Gaetano Quagliariello cerca di ammorbidire le polemiche illustrando i dettagli del progetto: «Queste agevolazioni, e soprattutto il meccanismo del due per mille, inizia ad essere attivo dal 2016. Quella è la data dalla quale i partiti potranno percepire quello che deriva da questo nuovo meccanismo. Per questo abbiamo previsto che dall'anno prossimo il finanziamento sarà ridotto del 40 per cento, il successivo del 50, l'anno dopo del 60». A quanti prevedono che destinando il 2 per mille alla politica si rischia di aumentare la dote attuale, il ministro puntualizza: «C'è un tetto ed è di 61 milioni», quindi «un terzo in meno» dell'attuale. E quando Marco De Benedetti chiede al premier su Twitter «perché dobbiamo aspettare fino al 2017?», Letta risponde: «Perché il 2 per mille viene erogato non prima di due anni dalla firma nella dichiarazione dei redditi (capita anche per il 5 e l'8 per mille)».

Commenti

lucrezia60

Sab, 01/06/2013 - 08:15

suvvia...siate onesti..il titolo è deviante.. il finanziamento pubblico per bene che vada resiste fino aal 2017...e in tre anni han tempo di pensare a cambiargli nuovamente nome ..per ora incassano come e piu di prima.. e aumentano il parco di auto blu nonche i loro "stipendi"..caso unico al mondo dove il dipendente statale si aumenta lo stipendio e inventa diarie et similia per rubare allo stato..

sergio_mig

Sab, 01/06/2013 - 08:19

TOH,ANVEDI COME SI ASSOMIGLIANO I DUE PAGURI; SEMBRANO DUE GOCCE D'ACQUA.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 01/06/2013 - 08:26

ecco che succede, quando il buon senso e il rispetto vengono a mancare! beppe grillo aveva preso a schiaffi il PD, e si sono vendicati in questo modo. grillo aveva insultato berlusconi, e li abbiamo resi pan per focaccia! non c'è che dire.... il rispetto non lo volete sapere di darne, però pretendete per voi!!! allora i cretini siete voi, che pensate di avere ragione, ma cosi non andrete mai lontano! miopi! ciechi!

angelomaria

Sab, 01/06/2013 - 08:37

ora qualcuno piangera ma qualcuno rifera ben FATTO buongiorno e buontutto carilettori

guidode.zolt

Sab, 01/06/2013 - 08:40

Voglio vederli i politici allungare il cappello ... raccoglieranno vecchi bottoni e sputacchi ...!

titina

Sab, 01/06/2013 - 08:42

ex casta? E' ancora CASTA. Quando elimineranno ( mai) tutti i privilegi di cui godono, stabilita da loro stessi, allora si potrà dire ex. Dovrebbero avere le stesse leggi degli altri lavoratori. E' difficile capirlo?

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 08:42

Siamo alle solite. Quando si tratta di quattrini la "politica" non ha incertezze, li vuole.

a.zoin

Sab, 01/06/2013 - 08:47

Perchè ?In questi ultimi anni,i nostri cari LADRONI, non sono arrivari a questa inizziativa ? Ci vuole che qualcuno abbia IDEE GENIOSE,perchè questi cari intelletuali facciano la corsa per arrivare per primi. Un proverbio dice; ( FINCHÈ SI PUÒ ,DIVERTIAMOCI,QUANDO NON SI PUÒ PIÙ,FACCIAMO TIRAR LA CINGHIA AGLI ALTRI.) Benedetta questa DEMOCRAZIA CRISTIANA, QUANDO SARÀ DEMOCRAZIA MUSSULMANA, SARANNO CAVOLI NOSTRI.

billyjane

Sab, 01/06/2013 - 08:48

Van Rompuy. Avevamo proprio bisogno che ce lo dicesse lui? Perchè spendere tanti stipendi per dire delle cose scontate. Lo sapevamo anche noi, persino il contadino che mi vende l'insalata..

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 01/06/2013 - 08:51

EX casta ?? Perchè,cosa è diventata . Castona ? Grillo voleva togliere subito e tutto e non fare la solita boiata tipica della Non Ex Casta . Non facciam ridere i lettori

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 08:59

Sono vecchio, ma non tanto da non ricordare che ABC lo scorso anno avevano deciso di ridurre i contributi del 50%. Ora il “nuovo” furbetto li riduce in tre anni del 40, del 50 e del 60%, per poi attribuirsi una nuove fonte di quattrini, il 2x1000 del gettito IRPF. Poi replica ai giornalisti che ci sarà un tetto di 61 milioni, cioè 1/3 in meno di quanto previsto ora, quindi più di quello che avevano “concordato” tra loro i detestati ABC. In seguito basterà una leggina votata di nascosto, come fatto ripetutamente in passato fra il 1993 e il 2005, e il "minimo" potrà salire indisturbato, magari a prescindere da quanto “erogato” effettivamente dai contribuenti. Una schifezza, come al solito, pensata e concordata in perfetto stile DC.

Gianca59

Sab, 01/06/2013 - 09:00

Ma qualcuno mi spiega cosa vuol dire "il governo riduce il finanziamento ai partiti e strappa l'iniziativa a Grillo" ? A me sembra che ci abbiano preso in giro per l' ennesima volta e quel poco che hanno fatto se non lo avessero fatto gli Italiani gli avrebbero strappato i peli da dove non batte il sole altro che strappare l' iniziativa a Grillo !

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 09:07

Ho letto la “bella notizia” ieri sera su questo giornale. Letto il titolo ho scoperto che si abolisce il “finanziamento pubblico”, ma con colma, in stile manzoniano: “adelante, Pedro, con juicio”, e per ora andiamo avanti fino al 2016. Continuo a leggere scopro che se e quando si abolirà il “finanziamento pubblico” subito esso risorgerà dalle sue ceneri nel 2017, con la variante che sarà erogato con il 2x1000 del gettito Irpef, quindi avremo (anzi avranno) un “finanziamento con soldi pubblici” deciso dai contribuenti, ma stretto parente del “finanziamento pubblico”, quello deciso direttamente dallo Stato. Letta ci dice che abolisce, ma intanto per il momento mantiene, poi si vedrà. Chiaro che se a quella data io sarò ancora in vita il mio x1000 se lo sognano, ma è anche chiaro che ogni Italiano sarà sotto ricatto politico: “stai bene attento a mettere la croce” per il tuo 2x1000 e "guai a te se non la metti" dimostrando scarso senso civico. Voi giovani sarete tutti sotto ricatto ed anche il segreto del voto espresso nell’urna non sarà più tanto sicuro. In definitiva ci viene fornita la solita porcata in salsa DC-PCI. Disgustosa.

paci.augusto

Sab, 01/06/2013 - 09:09

Non l'ex, ma la casta batte Grillo! E non solo la casta trasversale dei disonesti politici ma anche quella vergognosa dei magistrati! Infatti, cosa ci stà a fare la Corte Costituzionale che, dopo il risultato del referendum popolare che abrogava il finanziamento pubblico con OLTRE IL 90% dei voti degli italiani, ha permesso che il farabuttame parlamentare, dopo pochi giorni, facesse rientrare dalla finestra il finanziamento ai partiti con la LEGGETRUFFA sui ' rimborsi elettorali ai partiti '! Tra l'altro, aumentati in modo scandaloso in pochi anni! E' questo il tanto decantato principio del ' rispetto della volontà popolare ' da parte di superipocriti e bugiardi delle nostre autorità pubbliche, Presidente Della Repubblica compreso???!!!!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Sab, 01/06/2013 - 09:10

La Casta odierna ha voluto assicurarsi una presa di benefici ancora per almeno i prossimi 3 anni, poi nel 2017 vedranno, sperando naturalmente che i cittadini si siano col tempo dimenticati in modo che tutto resti poi inalterato. Niente da fare, inutile illudersi i nostri " politici " sono e resteranno dei marpioni, opportunisti che abusano del potere. Continuano imperterriti a prendere in giro chi lavora sudando, estorcendo i loro ormai miserabili risparmi. Non resta che cacciarli tutti via a pedate!.

MagoGi

Sab, 01/06/2013 - 09:13

Troppo poco, troppo tardi

Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Sab, 01/06/2013 - 09:16

Già siamo all'ex-Casta??? Ma che spettacolo di giornalismo......ma diteci....siamo già all'ex-crisi?......e anche all'ex-ladrocinio?? Meno male che ci siete voi......altrimenti che noia stà politica da quattro soldi!!! Saluti e complimenti!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 01/06/2013 - 09:16

Rompo il silenzio:non ne posso più sulla sbandierata riduzione del finanziamento ai partiti... Alla fine le "donazioni",per il 52% in un caso e per il 26%,nell'altro sono a carico dello stato,ovvero soldi che potrebbero essere destinati ad argomenti più "virtuosi".Idem per la "donazione" del 2 per mille....Solite furbate!Saluti a tutti,specialmente a quelli che continuano a commentare e che hanno capito il trucco....

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Sab, 01/06/2013 - 09:16

Resto molto perplesso. Schedatura dell'elettore (che pure se non spunta nulla, i quattrini se li spartiscono ugualmente), incentivi a mettere tasse alte per rub... ehm "prendere" più quattrini col 2 per mille, 61 mln ogni anno, mentre i rimborsi li davano per le elezioni ogni 5 anni in base al numero dei voti (e gli elettori a votare non ci vanno più), legalizzazione delle tangenti (con tanto di detrazione a carico dello stato). A me pare che questi prendano più di prima, come accade ogni volta che si riforma il finanziamento ai partiti.

milo del monte

Sab, 01/06/2013 - 09:18

Ti pareva che non si scriveva un articolo pro governo nonostante sia una legge truffa...

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 09:23

Mi spetto dai sondaggi un balzo avanti dei Grillini, malgrado la penosa figura fatta negli ultimi giorni. Letta e la "nuova maggioranza" hanno gettato la maschera. Il loro primo problema sono i soldi, tanto è vero che sulla riduzione dei "compensi" dei parlamentari finora solo chiacchiere, anzi non se ne parla più. L'unico taglio lo hanno operato in Regione Lombardia, ma diminuendo i compensi tassati ed aumentandosi i "rimborsi" spese che non pagano tasse, quindi con squallidi equilibrismi per prenderci in giro.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 09:29

@titina Ha ragione Lei. Non "ex casta", ma sempre più impudentemente "CASTA", alle nostre spalle e con i nostri soldi.

idleproc

Sab, 01/06/2013 - 09:31

Ex-Casta? Avete ragione. Ora è l'eurocasta. Non contenti di aver raggiunto il fondo scaviamo ancora. Da quanto tempo non abbiamo un Governo che difenda gli interessi nazionali? Chi se li va a votare "lo gira e se lo mette nel c. da solo".

piero1406

Sab, 01/06/2013 - 09:32

ex casta???? batte grillo??? A me questo disegno di legge mi sembra una presa in giro. Si dice che si sono aboliti i finanziamenti pubblici a pioggia ed ora sarà solo su base volontaria, vero per quanto riguarda il 2 per mille, ma avere alloggi spese telefoniche bollette carta ecc a carico del contribuente non sono un finanziamento pubblico? quelle spese applicate ogni provincia per ogni partito porteranno un esborso di milioni di € che sommati al 2 per mille faranno si che la politica ci costerà di più. I politici lo sappiamo vogliono continuare a spolpare l'osso, ma perché anche i giornalisti nascondono la verità??? Vogliono battere grillo inizino a fare quello che ha fatto lui e che ha promesso anhe berlusconi RINUNCINO AI RIMBORSI PUBBLICI.

xgerico

Sab, 01/06/2013 - 09:36

DUELLO IN CONSIGLIO Se mancano i dettagli c’è una ragione. Durante la discussione «molto animata», ci sono stati momenti «ad alta tensione» nella sala del governo. Lo scontro più vivace è esploso quando è stato affrontata la questione dei fondi «inoptati» o «inespressi» del 2 per mille. Da una parte i rappresentanti del Pd e del Pdl, Dario Franceschini, Angelino Alfano, Maurizio Lupi e Flavio Zanonato, determinati a ottenere che quei fondi andassero «comunque» ai partiti. Dall’altra Emma Bonino, Mario Mauro ed Enzo Moavero, decisi a evitare «forme di finanziamento occulto».

tartavit

Sab, 01/06/2013 - 09:37

Ha ragione Renzi quando dice al governo di non vivacchiare. Carissimo Presidente del Consiglio è proprio questo tipo di comportamento dei partiti che ha allontanato la gente dalla politica. Quando una cosa deve essere abolita, perché soldi non ce ne sono più, quella tal cosa deve essere abolita subito e drasticamente. Usare i termini: graduale, a pieno regime nel 2016, è un modo ormai vecchio e collaudato di prendere la gente per il sedere. Se con i soldi del finanziamento pubblico dei partiti, il PD e il PDL hanno assunto una pletora di nullafacenti, ora è il momento di mandarli a casa, a lavorare seriamente. Presidente Letta, non prenda in giro la gente. Lei e il suo governo siete sotto osservazione in patria e in Europa. Fatti, fatti, fatti, subito e non chiacchiere. Questo vi viene richiesto.

hotmilk73

Sab, 01/06/2013 - 09:44

primo:nulla di volontario,il 2 x 1000 è un PRELIEVO FORZOSO,si può decider di darlo A:un partito,allo stato o se nn si sceglie,scglieranno loro...punto secondo,il falso pudore di dire,"un tetto di 61 milioni",ahahahahahahha,la dichiarazione è annuale,quindi il prelievo pure....a casa mia 61 milioni x 5(anni di legilslatura) fa 305 milioni..ha ragione grillo,è UNA TRUFFA....mortimerouse,sei d una DEMENZA INARRIVABILE

hotmilk73

Sab, 01/06/2013 - 09:48

che poi il voto,sia segreto e con il 2 x 1000 sapranno cosa voti bhe.....è grottesco...rinnovo,mortimerouse,sei un demente con patente...fatti un favore,cresci

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 09:48

Correggo, la misura infatti è “colma”. Ho letto la “bella notizia” ieri sera su questo giornale. Letto il titolo ho scoperto che si abolisce il “finanziamento pubblico”, ma con calma, in stile manzoniano: “adelante, Pedro, con juicio”, e per ora andiamo avanti fino al 2016. Continuo a leggere scopro che se e quando si abolirà il “finanziamento pubblico” subito esso risorgerà dalle sue ceneri nel 2017, con la variante che sarà erogato con il 2x1000 del gettito Irpef, quindi avremo (anzi avranno) un “finanziamento con soldi pubblici” deciso dai contribuenti, ma stretto parente del “finanziamento pubblico”, quello deciso direttamente dallo Stato. Letta ci dice che abolisce, ma intanto per il momento mantiene, poi si vedrà. Chiaro che se a quella data io sarò ancora in vita il mio x1000 se lo sognano, ma è anche chiaro che ogni Italiano sarà sotto ricatto politico: “stai bene attento a mettere la croce” per il tuo 2x1000 e "guai a te se non la metti" dimostrando scarso senso civico. Voi giovani sarete tutti sotto ricatto ed anche il segreto del voto espresso nell’urna non sarà più tanto sicuro. In definitiva ci viene fornita la solita porcata in salsa DC-PCI. Disgustosa.

Ritratto di scepen

scepen

Sab, 01/06/2013 - 09:48

02121940 Sab, 01/06/2013 - 08:59 Sono vecchio, ma non tanto da non ricordare che ABC lo scorso anno avevano deciso di ridurre i contributi del 50%. Ora il “nuovo” furbetto li riduce in tre anni del 40, del 50 e del 60%, per poi attribuirsi una nuove fonte di quattrini, il 2x1000 del gettito IRPF. Poi replica ai giornalisti che ci sarà un tetto di 61 milioni, cioè 1/3 in meno di quanto previsto ora, quindi più di quello che avevano “concordato” tra loro i detestati ABC. In seguito basterà una leggina votata di nascosto, come fatto ripetutamente in passato fra il 1993 e il 2005, e il "minimo" potrà salire indisturbato, magari a prescindere da quanto “erogato” effettivamente dai contribuenti. Una schifezza, come al solito, pensata e concordata in perfetto stile DC. concordo pienamente""@@piene !

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Sab, 01/06/2013 - 09:49

Voi giornalisti ha deviare la mente delle persone siete più bravi dei due massoni eletti da nessuno in foto. Vergognatevi solo messinscena per prendere consensi dalla gente dormiente e continuare a rovinare popoli e nazioni nel nome dell' euro-disastro.

Benado

Sab, 01/06/2013 - 09:53

"Soldi ai partiti, l'ex casta batte Grillo" l'autore dell'articolo scrive una cazzata e andrebbe punito. I contributi privati, potranno essere detratti dalle tasse,vorra' dire che il 52% lo paghera' lo Stato. Vorrebbero anche il 2x1000 dei contributi volontari. Tutto iniziera' dal 2017, Grillo, ha rinunciato da subito e non chiede neanche 1 €.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 09:55

@paci.augusto – Ho scoperto l’imbroglio operato dopo il referendum del 1993 solo grazie a Lusi ed ai soldi che egli malversava ai danni di un “sprovveduto” Rutelli. Dal 1993 al 2005 c’è stata una scandalosa violazione del voto popolare espresso nel referendum del 1993. Quindi concordo pienamente con le sue osservazioni e il mio schifo per la politica sale vorticosamente.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/06/2013 - 09:59

Correggo, dato che ho sperimentato che ci sono i furbi che trovano gli errori di distrazione, ed io ne faccio. Mi "aspetto" dai sondaggi un balzo avanti dei Grillini, malgrado la penosa figura fatta negli ultimi giorni. Letta e la "nuova maggioranza" hanno gettato la maschera. Il loro primo problema sono i soldi, tanto è vero che sulla riduzione dei "compensi" dei parlamentari finora solo chiacchiere, anzi non se ne parla più. L'unico taglio lo hanno operato in Regione Lombardia, ma diminuendo i compensi tassati ed aumentandosi i "rimborsi" spese che non pagano tasse, quindi con squallidi equilibrismi per prenderci in giro.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/06/2013 - 10:01

Per questi vigliacchi quando si tratta di mettere mano ai loro sudici interessi gli interventi sono sempre marginali e c´é sempre tempo.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/06/2013 - 10:02

Per questi vigliacchi quando si tratta di mettere mano ai loro sudici interessi gli interventi sono sempre marginali e c´é sempre tempo.

nino47

Sab, 01/06/2013 - 10:04

....chi vivrà vedrà!!!Intanto aspettiamo il 2016.....in Italia 3 anni politici equivalgono ad un'era geologica...ed in questo tema i vostri cari politici ci hanno già trombato due volte!

moshe

Sab, 01/06/2013 - 10:08

Ci stanno prendendo per il c... in modo ignobile, restano i maiali di sempre.

Tommaso Berretta

Sab, 01/06/2013 - 10:13

Qusto governo rispecchia la classe politica che gli italiani hanno più volte messo alla gogna! Ma siate onesti e corretti! Non avete abolito un bel niente e continuate a prendere per i fondelli gli italiani! Il finanziamento pubblico, in verità, è stato abolito da anni; ma la politica ha trovato il modo (e che modo) di contunuare a foraggiare lor signori sotto le mentite spoglie dei rimborsi elettorali. Siate seri per una volta! In ogni caso da parte mia occorre oggi ancor più di ieri una decisione drastica e definitiva (si fa per dire): non bisogna andare a votare!

CARLINOB

Sab, 01/06/2013 - 10:15

Quale ex Casta ?? La Casto caso mai!! Anche in questo giro si è comportata come tale , inutile fare a meno di accorgersene.

cpbmnl

Sab, 01/06/2013 - 10:15

Fate SCHIFO. Mi rammarico per "il Giornale" che difende un provvedimento del governo offensivo per le tasche e l'intelligenza degli italiani.

giacomo.pasini

Sab, 01/06/2013 - 10:15

BALLE !!! Il 2 per mille è sempre e comunque un finanziamento pubblico ai partiti. Ci prendono pure in giro!! Non demordono mai, ladri sono e ladri restano, vogliono continuare a mangiare alle nostre spalle. Dovrebbero ricordarsi della rivoluzione francese.

cpbmnl

Sab, 01/06/2013 - 10:17

Fate SCHIFO. Mi rammarico con "il Giornale" che difende un provvedimento offensivo per le tasche e l'intelligenza degli italiani.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 01/06/2013 - 10:18

"Ex" coosa? - "Ex Casta", ma per favore! Hai voglia la "strada" per definirsi "Ex": Hanno malapena aperto l'uscio di casa per fare il giro mondo (sempre che non si ritorniano). Non siamo in Finlandia siamo in Italia, dove puntualmente quello che esce dalla porta è sempre rientrato dalla finestra. - State un po' più attenti nei titoli di prima pagina, grazie!

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 01/06/2013 - 10:18

La solita presa per il culo.Quando debbono prendere sono leggi accelerate, quando il contrario rimandano alle calende greche. SCHIFOSI.

Ritratto di renatino de pedonzolo

renatino de ped...

Sab, 01/06/2013 - 10:23

l'EX CASTA? ah,ah,ah,ah gli italioti col 2 x mille pagheranno fino a 300 milioni rispetto ai 160 attuali ed in barba alla privacy ogni caf saprà x chi votate

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Sab, 01/06/2013 - 10:32

La Banda Bassotti è tornata in azione.... il target è sempre lo stesso: il portafoglio degli italiani.

rino biricchino

Sab, 01/06/2013 - 10:34

@ al genio incompreso di mortimemouse: che succede? Cosa e' successo? Spiegacelo in maniera non sconclusionata, dai.

Ritratto di renatino de pedonzolo

renatino de ped...

Sab, 01/06/2013 - 10:38

ma cosa dite che CASTA, in italia abbiamo una Classe Politica che tutto il mondo ci invidia. E' giusto che intaschino 300 milioni di euro invece degli attuali 160, se lo MERITANO!!! TUTTI AL CAF DEVONO SAPERE QUANTO SIAMO CONTENTI DI DONARE LORO IL 2x MILLE ALLA FACCIA DELLA PRIVACY E DEL REFERENDUM

rino biricchino

Sab, 01/06/2013 - 10:39

Io mi faccio una domanda, ma Bersulsconi dove sta quando si fanno simili porcate? Perche non si esprime? Perche non influisce? Cosa ne pensa? Perche ci si divide su di lui in maniera astratta senza mai metterlo in relazioni alla casta, alle schifezze della politica, ai reali problemi del paese?

Alfaale

Sab, 01/06/2013 - 10:40

Ma a chi volete prendere in giro col titolo? va bene che siamo di destra, il giornale è schierato, ma prenderci per i fondelli, perché? Tutta la verità sta nella concessione degli spazi pubblici. Concessioni in monoipolio facile e che affamerà le già morte imprese familiari. Volevate, voi liberisti, a parole abolire le municipalizzate? ne inventate di nuove. Grandi merde! Vediamo se lo pubblicate il commento. Mi raccomando, italiani, preparate la lingua e qualsiasi orifizio per potere lavorare nelle loro imprese di partito.

terzino

Sab, 01/06/2013 - 10:42

Per ora è solo un DDL. Il parlamento lo farà a fettine, statene certi, non rinunceranno ai denari.

Ppasquino

Sab, 01/06/2013 - 10:45

Van Rompuy: "L'Italia deve imboccare la via della crescita. Ma gli altri paesi Europei stanno crescendo?

ghibli10

Sab, 01/06/2013 - 10:47

i burocrati dei inisteri hanno inventato come far uscire dalla finistra i soldi alla casta e farli rientrare dalla porta ed i politici, con tutta la pletora di finti lavoratori del comparto, ha dato il si ma quando i veri lavoratori italiani si sveglieranno e smetteranno di farsi prendere per i fondelli?

blues188

Sab, 01/06/2013 - 10:48

I soldi per coprire la nuova legge c'erano già: bastava non dare i due miliardi al Sud. Il quale aveva appena ricevuto i sette miliardi da Monti. Ma si sa che lo Stato italiano ha un figlio solo, il Meridione.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Sab, 01/06/2013 - 10:51

@02121940 Concordo in pieno con i tuoi commenti. E mi stupisco che questo giornale faccia passare la notizia come uno sfolgorante successo. Un minimo di analisi cribbio, siete laureati! Oppure no?

corto lirazza

Sab, 01/06/2013 - 10:51

Balle! Questa è una nuova presa per i fondelli. Attento cavaliere, questa non passa!!

Pluto 2012

Sab, 01/06/2013 - 10:53

Non sono un grillino, ma debbo riconoscere che questa volta Grillo ha ragione. Se sarà approvata in Parlamento il disegno di legge del Governo è una truffa di tipo vecchia DC di cui Letta è un tipico esponente. La cosa più grave è che molti di noi non lo capiscono o fanno finta di non capirlo.E' proprio vero che il popolo ha il governo che si merita. Perchè Berlusconi non interviene? Il PDL è al governo ed ha i mezzi per emendare il disegno di legge minacciando di togliere la fiducia al governo come ha fatto per l'IMU. Se non lo fa, non mi si venga a dire poi che è stato costretto ad approvarlo obtorto collo come ha detto per gli abominevoli provvedimenti adottati dal governo Monti

fabianope

Sab, 01/06/2013 - 10:57

poverini...ma come mi fanno pena. sentite: ho una proposta...chiudete le (ottime) iniziative che avevate aperto per donare soldi ai Tutori dell'Ordine ed apritene una per questi galantuomini...non vorrei mai che si riducessero a doversi fare una pastasciutta da soli per sfamarsi!!! PS: questa "roba" che hanno fatta e' lonatana anni luce (in negativo) anche dalla piu' edulcorata delle proposte del M5S.

steluc

Sab, 01/06/2013 - 11:01

ZERO. Questo devono prendere , altroché 2 x mille. E non dal 2017 , da IERI. Se questo è il viatico di tale esecutivo , stiamo freschi , altri tempi durissimi ci attendono , non prendono un provvedimento serio che sia uno e dilatano e pospongono. Va a finire che al prossimo giro , che non tarderà tanto , mi toccherà , e non solo a me , virare su Grillo anche se spara cavolate da mane a sera , dato che qui non c'è nessuna alba dorata né argentata né zincata. Solo il tunnel che non finisce mai.

fcf

Sab, 01/06/2013 - 11:02

Siamo stati presi per i fondelli malgrado i referendum che avevano abolito il finanziamento pubblico ai partiti. Il "grido di dolore" del tesoriere del PD che minaccia cassa integrazione ,a nostre spese, per dipendenti del partito e adesso questa ennesima manifestazione di democrazia rappresentata solo dai politici e solo a lo favore, mi fanno ritenere che troveranno il modo di turlupinarci ancora per decenni.

carlo4

Sab, 01/06/2013 - 11:04

Dei partiti ne abbiamo pieni i coglioni, vadano fuori dalla palle, in essi si trovano le figure più porche e ladri degli ultimi 20 anni. Basta partiti, basta finanziamento, un legge di revoca del finanziamento era stata approvata anni fa e i DELINQUENTi, più di qualcuno tuttora in Parlamento hanno pensat bene di rientrare con i rimborsi. BASTA; BASTA; BASTA, aongregadi LADRIIIIIIIIIIIII

eovero

Sab, 01/06/2013 - 11:09

i soldi ai partiti ci saranno sempre,cambiano nome del finanziamento, ma ci sarà anche dopo,tranquilli,..se volessero veramente far partire il carrozzone Italia,lo sanno tutti cosa ci vuole,...togliere almeno 1 milione di dipendenti pubblici,che frenano la ripresa,anzi l'Italia proprio per questi "signorini" non ce la fa a ripartire,tutto impantanato per mantenere il sud!!!

grattino

Sab, 01/06/2013 - 11:14

Ma pensate che siamo tutti mortimemouse? Siete ridicoli...

ilbarzo

Sab, 01/06/2013 - 11:21

Ogni qualvolta che state dicendo di togliere la sovvenzione ai partiti,trovate il sistema per incassare piu' di quello che prendevate prima.Siete una massa di ladri e dei farabutti,nessuno escluso.Spero che Grillo alle prossime elezioni,prenda il 70% e vi mandi tutti a casa,come meritate.

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 01/06/2013 - 11:26

Stop al finanziamento pubblico ai partiti. I contribuenti pagheranno solo le bollette (luce, telefono, gas-riscaldamento) le sedi dei partiti, spese spedizione corrispondenza, pubblicità e TV. Bel taglio

Chinablu

Sab, 01/06/2013 - 11:26

Ha ha... "il cittadino" che non dichiari ESPLICITAMENTE di voler indirizzare il contributo all'erario, consegnerà i suoi soldi ai partiti. Quanto alle detrazioni, quella del 26% equivale a circa SETTANTA volte la detrazione ammessa per donazioni a scopo di beneficienza. E non una parola sulle fondazioni attraverso le quali i partiti si foraggiano a piene mani. Gli UNICI ad aver rinunciato in toto al finanziamento da SUBITO sono i ragazzi del 5 Stelle, ai quali voialtri del giornale potete solo baciare la pantofola (oggi sono buono).

Ritratto di dvxfer66

dvxfer66

Sab, 01/06/2013 - 11:31

STR... STR... così ci dovremmo chiamare se alle prossime elezioni continueremo a votarli. Forti delle amministratie ora ci voglioni far credere alle favole. Quando c'è da tagliare sul popolo le leggi sono "da ieri" per loro FORSE TRA TRE ANNI.Ma ci vogliamo svegliare o no?

brunicione

Sab, 01/06/2013 - 11:32

Prima stupidata , chiamarla Ex Casta, come se non ci fosse più, seconda stupidata è considerare quel pateracchio di promesse, come "Abolizione del finanziamento Pubblico", o l'estensore dell'articolo non conosce la materia, oppure non ha letto la proposta di legge e scrive per giustificare il suo stipendio.

Ritratto di MigliorLettorUltim150anni

MigliorLettorUl...

Sab, 01/06/2013 - 11:35

signor De Feo, lo capiscono pure i suoi lettori estremisti Bananas che ha scritto sciocchezze, il finanziamento non lo tolgono per altri 3 anni, la Casta (oerchè ex??) non batte solo Grillo, batte tutti i cittadini onesti che continueranno a pagare le tasse per mantenerli

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 01/06/2013 - 11:47

Certo che questa casta è di una depravazione devastante,vogliono soldi,vogliono diminuire il finanziamento prendendo molto di più tutti gli anni.Oltre a questi fnanziamenti ci sono poi i bonus (altri miliardi)per i gruppi parlamentari ed i bonus (altri miliardi)per i trasporti oltre alle macchine blu.Di loro hanno rinunciato per il momento agli aumenti futuri,poi si vedrà,ma non si sono tolti 1 cent al presente.Cari disonorevoli ma vi rendete conto di metterlo sempre in quel posto agli italiani senza provare vergogna alcuna.!!!!!!!I magistrati zitti, anche loro aspettano di banchettare!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 01/06/2013 - 11:51

ormai potete prendere in giro i soliti fessacchiotti lecchini come mortimer e company.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/06/2013 - 11:54

E magari pensate che qualcuno creda al contenuto di questo articolo....

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 01/06/2013 - 11:55

Adesso che hanno fatto finta di eliminare il finanziamento ai partiti, mi raccomando, alle prossime elezioni tutti a votare. Casta era casta e' rimasta. Ladri maledetti.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 01/06/2013 - 12:17

xblue188-Carissimo approvo a volte quando metti in funzione i tuo cervello cio che scrivi, ma la tua paranoia contro il sud e troppa.Curati.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Sab, 01/06/2013 - 12:19

Per i prossimi 3 anni i furbacchioni della Casta non solo riceveranno il solito finanziamento pubblico ma anche lo 0.2% di detrazioni per le erogazioni volontarie e svariati altri contributi da parte di ingenui cittadini e compagnie che vogliono assicurarsi dei favori dai partiti in generale e politici in particolare. VIVA L'ITALIA!!!.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 01/06/2013 - 12:20

xsteluc-Anche io sto facendoci un pensierino a cio che dici.Meglio il caos che farci prendere per il ciulo.

Pazz84

Sab, 01/06/2013 - 12:41

Questa legge dimostra solo quanto PD e PDL siano dei ladri e pensino da ladri. Siccome c'è una bassa affluenza alle urne, con conseguente scarsa fiducia in loro, e siccome c'è penuria di quattrini, hanno pensato bene di effettuare un prelievo forzoso. O mi dai quei soldi o me li prendo. Se non dichiari a chi destinare il 2 per mille se lo prendono ugualmente. Qualcuno si chiede dov'è Berlusconi quando si fanno queste porcate. Ovvio no? E' in prima linea. Sono tutti amici quando c'è da rubare soldi, ancora non l'avete capito?!?

sulin

Sab, 01/06/2013 - 12:43

Ha ragione Grillo: questa è una bufala e vi spiego come la vedo: 1° il 2 per 1000 sono tasse che vanno a loro invece che allo stato.2° le detrazioni del 52 e 26 % sono tasse che invece di andare allo stato vanno ai partiti.3° i servizi, ovvero le sedi dei partiti, il telefono, ecc... sono soldi comunque nostri perche fanno parte delle tasse che paghiamo, 4° il 2 per 1000 che va ai partiti è una schedatura, e chi lo da genericamente allo stato, sono comunque soldi delle tasse.la faccenda della registrazione con statuti e regolamenti è una invenzione per eliminare il 23/24 % di italiani che votano per Grillo ed è INCOSTITUZIONALE, perche la costituzione dice che il popolo PUO' organizzarsi in partiti, non dice che DEVE organizzarsi in partiti. Per cui è incostituzionale, per questo hanno messo chi hanno messo a presidente della commissione costituzionale. Smettetela di dire stupidaggini, se non ci fosse Grillo che strilla col cavolo che facevano finta di togliere il finanziamento,e col cavolo che andavano in ritiro in un centro esclusivo per conferenze (non era un convento e non hanno dormito nelle cellette dei monaci) IN PULMAN e col cavolo che il Sig. Letta prendeva il treno per andare a farsi contestare dai terremotati. Un po di onestà intellettuale non guasterebbe da parte dei media.

Pazz84

Sab, 01/06/2013 - 12:47

Questa legge dimostra solo quanto PD e PDL siano dei ladri e pensino da ladri. Siccome c'è una bassa affluenza alle urne, con conseguente scarsa fiducia in loro, e siccome c'è penuria di quattrini, hanno pensato bene di effettuare un prelievo forzoso. O mi dai quei soldi o me li prendo. Se non dichiari a chi destinare il 2 per mille se lo prendono ugualmente. Qualcuno si chiede dov'è Berlusconi quando si fanno queste porcate. Ovvio no? E' in prima linea. Sono tutti amici quando c'è da rubare soldi, ancora non l'avete capito?!?

silvano45

Sab, 01/06/2013 - 12:49

spiace per un vecchio lettore del giornale leggere questi articoli devianti assolutamente privi di onestà intellettuale sappiamo tutti e lo si evince dalla legge che questa è una legge truffa il finanziamento non verrà abolito anzi forse l'esborso aumenterà e questo non è quello che chiede il 99%dei cittadini tranne evidente l'autore dll'articolo.Il voler demonizzare a tutti i costi grillo porta alcuni giornalisti a perdere lucidità

CALISESI MAURO

Sab, 01/06/2013 - 13:00

Mi sto leggendo un libro sulla rivoluzione russa e le decisioni prese dai Romanov, Il 27 febbraio 1917 stavano ancora rifiutando minime aperture ( e i Romanov hanno fatto grande la Russia e a loro maniera amavavano la loro nazione al contrario dei ns castoni che l'hanno tradita in pieno )il 1 mo di marzo erano cotti e finiti. la fortuna dei nostri furbastri e' nel popolo che loro "amministrano ", un popolo in maggior parte connivente con il potere specialmente a livello locale e spudoratamente senza palle, tuttavia se in giro si trovasse un catalizzante ( che non e' il grillo, anzi lui e' servito alla causa dei castoni ) questi signori avrebbero le ore contate e si meriterebbero tutto quello che ne consegue. purtroppo e' cosi' non c'e' speranza. Qui non si trova una persona che ami la sua nazione solo dei volpini.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Sab, 01/06/2013 - 13:01

@dvxfer66 - alle prossime elezioni non cambierà un mazza perché ripartirà la solita solfa comunisti, fascisti, pericolo rosso e le solite amenità del repertorio che però continuano a fare presa sul popolo bue e il grosso dei votanti verrà reincanalato nel rispettivo recinto di riferimento per essere poi munto come di consueto.

Tobi

Sab, 01/06/2013 - 13:07

mi sembra una furbata della casta politica. Cambiano solo il nome al finanziamento dei parti che diventerà 2x1000. Peccato che così facendo toglieranno risorse a molti degli enti che si occupano di volontariato. Insomma, la carità verrà versata direttamente nelle casse dei politici. Vergogna!

cwo11

Sab, 01/06/2013 - 13:09

Fino a quando non sarà approvata la legge, questa storia dei tagli sono solo chiacchiere buone per sedare l'opinione pubblica. Se non c'era Grillo, col cavolo avrebbero presentato la proposta dei tagli. In tanti anni se li sono sempre aumentati e mai tagliati i finanziamenti pubblici.

cwo11

Sab, 01/06/2013 - 13:13

Grazie Beppe, purtroppo il tuo impegno civile non è bastato per mandarli democraticamente a casa. Votare è inutile, ora occorre passare alle vie di fatto. Bisogna trascinare questi parassiti fuori dal Parlamento e prenderli sonoramente a calci nel sedere.

precisino54

Sab, 01/06/2013 - 13:20

Prima considerazione da fare: la questione sarà attivata all'approvazione di ddl, per cui ancora nulla è possibile dire con certezza, se non della volontà di fare, ma si sa come spesso questa volontà non sia costante nel tempo, e nella fattispecie potrebbe una volta spenti i riflettori far si che il ddl venga stravolto in fase di conversione, la maggioranza è ampia ma sarebbe meglio riparlarne quando la procedura è finita. Altra considerazione: la storia ci insegna che ad un referendum che aveva stracciato il finanziamento si è "rimediato"con la sostituzione del termine finanziamento con quello di rimborso. Ovviamente qualunque provvedimento fosse stato adottato, non poteva prevedere un istantaneo taglio delle erogazioni; tutto necessita di periodi transitori prima di essere portato a regime. Il punto critico in questa vicenda è che notoriamente i finanziamenti-rimborsi a parte la parte puramente economica, che tra l'altro come abbiamo visto non sempre veniva utilizzata dai gruppi per fini puramente istituzionali, ma sinanco per l'acquisto di lingerie di lusso,, prevedono tutta una serie di benefit che al momento non sembrano interessati da questo provvedimento, per cui attenzione a non rimettere dentro importi simili con capitoli di spesa diversi; potrebbero tra l'altro, visto la politica delle tariffe attuate, essere altrettanto onerosi e gravare su altre voci di bilancio rendendo il tutto più opaco. Un esempio per tutti: l'eventualità di spazi televisivi offerti gratuitamente che andrebbero poi ripagati dallo stato che poi deve magari sottostare a tariffe non proprio di mercato della Rai, dove notoriamente gli stipendi non sono da fame.

gcontartese

Sab, 01/06/2013 - 13:20

Altra grandissima beffa ai cittadini onesti che devono svegliarsi la mattina ed inventarsi di tutto per non morire di fame. Benefit a pioggia per qualsiasi gruppo di persone che si inventa partito a spese della gente, il 2xmille a partire dal 2017 in modo da arraffare per i prossimi 3 anni...RIDICOLI e ridicoli noi che ancora andiamo dietro a sta gente.

piedilucy

Sab, 01/06/2013 - 13:38

la casta ha battuto grillo solo perchè sono più bravi e infarinati a rubare infatti i furbi hanno solo cambiato il modo di finanziarsi mettendo il 2 per mille MA SE C...O NOI CITTADINI NON VOLIAMO DARE IL 2 PER MILLE CHE SUCCEDE?PERCHè NON LO DANNO PER CREARE AIUTI PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA O CHI HA PERSO IL LAVORO...C'E' UN SOLO MODO PER LIBERARSI DI QUESTA FECCIA ELIMINARLI

piedilucy

Sab, 01/06/2013 - 13:49

due sole parole fate schifo siete dei ladri camuffati da onesti e salvatori della patria spero che questo governo cada tanto fa solo leggi per i bastardi della casta

MMARTILA

Sab, 01/06/2013 - 14:14

Il bifolco ligure procede di figuraccia in figuraccia, ma peggior figura la fa chi ancora lo sostiene inventando risibili scusanti a sua difesa...che capre!

Pazz84

Sab, 01/06/2013 - 14:47

@MMARTILA mi dispiace doverglielo far notare, ma quì la capra è proprio lei, assieme a qualcun'altro che non ha ancora capito il senso di questo disegno di legge. Almeno perda un pò di tempo a informarsi prima di scrivere idiozie

cameo44

Sab, 01/06/2013 - 14:57

Il Governo Letta con questa sua iniziativa non fa altro che portare acqua al mulino d Grillo i cittadini tutti non capiranno mai perchè se cè da mettere nuove tasse e balzelli bastano 24 ore mentre servono tre anni per togliere il finanziamento ai partiti i quali dicono di essere costretti a licenziare quei dipendenti assunti a fini clietelare an che le imprese licenziano e non penso che i lavoratori normali valgono meno dei dipendenti dei partiti e non solo ma molti dicono che avran no più soldi

anonima.mente

Sab, 01/06/2013 - 15:28

CARO "IL GIORNALE", MA CHE RAZZA D'ARTICOLO AVETE FATTO? QUANT'E' FALSO? E' POSSIBILE PARLARE DI UNA SIMILE PORCATA SENZA DEFINIRLA TALE? NOI ELETTORI MODERATI, DI CENTRO-DESTRA, O LIBERALI, SE VOGLIAMO LEGGERE LA STAMPA D'AREA ABBIAMO GIA' SCARSISSIMA SCELTA ("LIBERO", CON QUALCHE ECCEZIONE, E' ILLEGGIBILE) E VOI VOLATE COSI' BASSO? FORZA RAGAZZI, SI PUO' FARE MEGLIO, MOLTO MEGLIO.

Pierluigi Gualandri

Sab, 01/06/2013 - 16:10

Credo proprio che il sig. De Feo non abbia proprio idea di cosa ha finora detto il m5s. Far credere che la casta (non ex) abbia preso l' iniziativa di abolire il finanziamento ai partiti è turlupinare il lettore. Il movimento ha sempre sostenuto di voler eliminare definitivamente questo obbrobrio,già oggetto di un referendum,e far credere che questo governo voglia entro tre anni togliere questa spalla economica alla politica non è da giornalista corretto per non dire dichiaratamente di parte. Sono anni che leggo il Giornale e lo sostenevo perchè faceva battaglie di principi ma da un pò di tempo mi devo sempre più ricredere.

Pierluigi Gualandri

Sab, 01/06/2013 - 16:13

Una curiosità ma qualcuno di voi legge i commenti di chi legge i vostri articoli ?