La memoria corta di De Benedetti

L'operazione studiata per Alitalia non piace nemmeno a noi, ma della morale dell'Ingegnere facciamo volentieri a meno

Sull'intervento delle Poste nel milionesimo salvataggio di Alitalia le battute in rete si sono sprecate, dal «Bancopista» alla «cartolina d'imbarco». Ma in mezzo a tanta ilarità è suonata stonata la chiosa di Carlo De Benedetti, secondo il quale l'intervento delle Poste cela il salvataggio della compagnia «Air Mistral» e che in realtà si sta parlando solo di «soldi che vanno da una tasca all'altra». Detto da chi bene se ne intende di passaggio di soldi (dalle tasche altrui alle proprie) sarà sicuramente vero, ma non si può fare a meno di rimanere stupiti davanti alla sfrontatezza di chi in passato confessò di aver pagato tangenti per ottenere commesse proprio dalle Poste. La questione è nota e risale ai tempi in cui l'Ingegnere era al vertice di Olivetti, da cui le Poste compravano copiatrici e telescriventi. Su questi ordinativi l'Olivetti prosperava e De Benedetti dichiarò al Wall Street Journal che «se dovessi rifare tutto di nuovo lo rifarei: pagherei le tangenti ai politici per ottenere le commesse». Adesso che di tangenti (si spera) non ce ne sono, verrebbe da dire che l'ultimo che dovrebbe fare lo schizzinoso sulle manovre delle Poste dovrebbe essere proprio lui. Che poi l'operazione studiata per Alitalia non piaccia nemmeno a noi, questo è sicuro. Ma della morale dell'Ingegnere facciamo volentieri a meno.

Commenti

killkoms

Sab, 12/10/2013 - 08:35

cdb,l'uomo con licenza di delinquere con l'indifferenza dei grembiuloni!

Gianfranco Rebesani

Sab, 12/10/2013 - 09:50

Sono stupìto che Il Giornale commenti l'opinione di una persona che, come Re delle sòle, è maestro, ma come economista, se non fosse per l'appoggio dei media di sinistra e tasche grasse di quattrini carpiti a noi popolo bue, senza questi sarebbe un illustre sconosciuto (come economista, s'intende).Dopo aver distrutto l'Olivetti con la sua managerialità basata solo con l'acquisto di politici compiacenti e di giudici rappresentanti le famose tre scimmiette del non vedo,non sento,non parlo,altro non ha realizzato.Oltre a rifilare alle Poste Italiane materiale obsoleto e allo Stato oltre duemila dipendenti (nessuno lo ricorda, ma è successo)per poter rilanciare (nel burrone) l'Olivetti,la tentata scalata finanziaria in Belgio con crollo in borsa della sua finanziaria di allora fatta di soldi principalmente di risparmiatori italiani e altre amenità finanziarie che non sto a elencare,la partecipazione a centrali elettriche a carbone,obsolete,ma che continuano a inquinare più dell'ILVA a Taranto, la rapina con relativo voltafaccia (di tòla)a quello che a suo tempo definì un accordo tra gentleman con Berlusconi e successivamente, sempre grazie alle tre scimmiette,realizzata, legalmente secondo le solite tre scimmiette, s'intende,ora si permette nuovamente di pontificare sull'operazione Alitalia. Con il presidente Letta (i suoi programmi mi ricordano un cartello appeso nella bottega di un salumiere con la scritta: Oggi non facciamo credito,domani sì) che con questa operazione sballata, serve esclusivamente a prolungare l'agonia dell'Alitalia,ci deruba di quattrini nostri. De Benedetti dimentica le Poste di quando lo finanziavano pur essendo in forte passivo.Oggi, pur con parecchi distinguo,perlomeno non si fanno mantenere da noi contribuenti e questo è già un successo. Chi ha sempre operato in malafede, in questo temporaneo salvataggio di Alitalia con quattrini ANCHE delle poste, vede salvataggi mai richiesti dalla compagnia aerea di Poste Italiane. Queste, quattrini per mantenersi,ammesso e non concesso,un'azienda con bilancio in rosso senza ricorrere allo Stato e a pseudo salvataggi,usa il suo patrimonio,il re della finanza fasulla(incoronato tale dalla sinistra in quanto tessera numero uno del PD) pontificica sulle operazioni finanziarie altrui, more solito.Le sue sono state perfette,ma solo per le sue tasche e a spese dello Stato e di risparmiatori,certamente non per la loro redditività.Bilanci in rosso,rapine legali e quant'altro sono brillantemente servite,certamente,ma esclusivamente pro domo sua.

Gioa

Sab, 12/10/2013 - 14:59

Questo la memoria corta?...fosse solo la memoria ad essere corta....

Gioa

Sab, 12/10/2013 - 15:00

se de benedetti si dimenticherà anche il suo nome lo chiameremo gigino o gigetto? A te benedetto quale nome ti piace nell'eventualità dimentico?

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Sab, 12/10/2013 - 16:34

.....poverino è UN RAGASSO BISOGNOSO d'affetto e di comprensione ......nessuno lo ha mai capito TANTOMENO I PM ...oppure .... oppure FANNO FINTA DE NUN CAPI'

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 12/10/2013 - 16:36

MA! COME NESSUNO DEI SINISTRONZI COMMENTA IL LORO KOMPAGNO N:1! CHE HA EVASO BEN 12 MILIARDI DI EURO IN SVIZZERA?!.

Triatec

Sab, 12/10/2013 - 16:41

E' ignobile che un uomo con la sua storia fatta di intrallazzi e operazioni fallimentari con le quali si è arricchito, oggi si permetta di fare la morale. Tipico comportamento di chi non tiene vergogna!!

Dante Cruciani

Sab, 12/10/2013 - 16:49

Ha distrutto l'Olivetti, un gioiello italiano similare alla Apple.

nexux

Sab, 12/10/2013 - 17:26

LA TESSERA N. 1 DEL PD è il salvacondotto per fare ogni schifezza senza pagare mai. Probabilmente gli è stata rilasciata direttamente da Magistratura Democratica

nonna.mi

Sab, 12/10/2013 - 17:47

Gianfranco Rebesani: ottimo il suo commento! Lo sottoscrivo pienamente; cordialità a lei da Myriam anche per Triatec , Dante Cruciani e per chi la pensa come noi.

Ritratto di IVO

IVO

Sab, 12/10/2013 - 17:49

CARO de benedetti , di personaggi come lei noi italiani ne facciamo volentieri a meno . lei fa parte di quel gruppo che ha rovinato l'Italia intera . Vogliamo ricordarci quando vendeva le telescriventi alle poste italiani che non andavano nemmeno se caricate su di un carro armato , io lo ricordo molto bene perché ci lavoravo , avevamo un tecnico a tempo pieno che lavorava esclusivamente x far funzionare due telescriventi che sostituivamo in continuazione . Questo è uno dei motivi con i quali questo sig.re ha fatto i soldi alle spalle delle poste italiane e di conseguenza di noi italiani. Lo ricordate quanti italiani ha fregato con le azioni della Olivetti , ha rovinato un sacco di azionisti !!! Ora mi taccio . Ti credo che si tiene la residenza in Svizzera . c. iv.

Ritratto di scappato

scappato

Sab, 12/10/2013 - 17:51

Vorrei vedere De Benedetti e Prodi in carcere: solo dopo potrei capire la condanna per Berlusconi.

baio57

Sab, 12/10/2013 - 17:55

@ Pasquale - Stai tranquillo che i DEMENTI rossi ,sono tutti a rompere i coglioni sugli articoli riguardanti il Cav. ,con le solite stronzate trite e ritrite ,ripetute come automi . Non li vedrai mai commentare Forteti o altre SCHIFEZZE SINISTRE. Che ci vuoi fare sono fatti così ,e poi il sabato pomeriggio ,verso sera ,tutti alla Coop di quartiere a fare incetta di banane...il loro frutto preferito.......

baio57

Sab, 12/10/2013 - 17:55

@ Pasquale - Stai tranquillo che i DEMENTI rossi ,sono tutti a rompere i coglioni sugli articoli riguardanti il Cav. ,con le solite stronzate trite e ritrite ,ripetute come automi . Non li vedrai mai commentare Forteti o altre SCHIFEZZE SINISTRE. Che ci vuoi fare sono fatti così ,e poi il sabato pomeriggio ,verso sera ,tutti alla Coop di quartiere a fare incetta di banane...il loro frutto preferito.......

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 12/10/2013 - 18:10

HA MANGIATO MERDA TUTTA LA VITA E CONTINUA A MANGIARLA, SI VEDE CHE LE PIACE AL COMUNISTA N.1 DI TESSERA...

scipione

Sab, 12/10/2013 - 19:00

L'Italia non sara' mai un paese normale e civile finche' ci saranno ipocriti e criminali come la tessera numero UNO del PD.

Sapere Aude

Sab, 12/10/2013 - 19:25

...dovreste saperlo che è un intoccabile! Anche i suoi compari che infestano il Giornale, davanti alla divinità Cdb si guardano bene dal commentare perché sanno di dover dire solo bugie.

Baloo

Sab, 12/10/2013 - 21:40

Memoria corta il De Benedetti? Non sono riusciti neppure in Svizzera a riabilitarlo ? Poveretto...ma i soldi per la badante ce li ha? Poveretto...la va a pochi ...avrebbero detto i miei alpini della Tridentina...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 13/10/2013 - 01:01

Lo squalo capitalista amico dei comunisti (roba da manicomio) è l'immagine della cosiddetta "Eminenza grigia". O se preferiamo il MANOVRATORE OCCULTO delle peggiori porcherie che succhiano i soldi alle finanze del nostro paese. QUELLI CHE FANNO PIU' SCHIFO DI LUI SONO I MAGISTRATI CHE GLI HANNO REGALATO I SOLDI RUBATI A BERLUSCONI.

Amelia Tersigni

Dom, 13/10/2013 - 09:38

Ma De Benedetti si può permettere di ...tutto !!. E' o non è la tessera n. 1 del PD ?.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 13/10/2013 - 09:38

Per avere la tessera numero 1 del PD necessitava un curriculum di tutto rispetto e cioè:evadere le tasse, pagare tangenti, risiedere in svizzera ed essere un "terminatore" di aziende.Dalton Russell.

viento2

Dom, 13/10/2013 - 10:51

e certo le poste dovevano comprare le sue obsolete telescriventi finite in un magazzino xchè sorpassate abbia almeno il pudore di tacere e si nasconda al mondo sè ha un minimo di vergogna

smithjosef

Dom, 13/10/2013 - 11:08

@GIANFRANCO REBESANI - Grazie per avermi tolto il lavoro di scrivere quello ha scritto e che condivido perfettamente! Rerbesani Lei è un SIGNORE.

linoalo1

Dom, 13/10/2013 - 11:57

Basta dichiararsi Comunisti per avere privilegi!E,il tipo,furbamente,ne ha aprofittato!Lino.

26stefano

Dom, 13/10/2013 - 12:15

Ultimamente c'e` l'abitudine a chiamare "DELINQUENTE" chi e' condannato: se non ricordo male, ma De Benedetti era stato condannato per "Isider Trading" primario in borsa e siccome non poteva pagare gli hanno pignorato dei mobili di casa. Quindi anche Lui e' un condannato!!!

conenna

Dom, 13/10/2013 - 12:44

E' indicativo dello stato del nostro Paese e del nostro capitalismo. A proposito di memoria ancor più corta, al Giornale dimenticano che il Cav. raccontò di come, per edificare Milano, andasse in giro con l'assegno in bocca. Solo che B. è una vittima e DB. un carnefice. Sempre a proposito di memoria, volgiamo dire che il patriottismo fasullo da campagna elettorale di B. è costato 4 miliardi di soldi prelevati dalle tasche dei contribuenti italiani per fingere di salvare un bene che, se ceduto allora a AIRFRANCE, avrebbe portato soldi nelle casse dello stato italiano anzichè sottrarlo a noi contribuenti? La memoria non può essere così selettiva. Se lo è si chiama rimozione o servilismo. Propendo per la seconda.

smithjosef

Dom, 13/10/2013 - 14:01

@conenna - La differenza della memoria corta è che Berlusconi è stato linciato, ingiuriato, attaccato, condannato (!?!?!?) non avesse avuto la scorta l'avrebbero appeso legato per i cogl...i, abbandonato dai tuoi presidenti ecc. la lista sarebbe troppo lunga.Di Berlusconi, non parliamo più, per voi ha avuto quello che si meritava. Mentre questo DELINQUENTE PREGIUDICATO e per giunta VILE, (non ha avuto i cogl...i di restare in Italia) che ha rovinato aziende che erano l'orgoglio italiano, bruciando i nostri soldi, E' osannato da te e tutti quelli come te. Come si dice: Dio fa gli uomini e tra di loro si accoppiano!

SteveCanelli

Dom, 13/10/2013 - 14:06

Quando questo farabutto apre bocca si sente sempre d'ore di fogna.

marcellopedretti

Dom, 13/10/2013 - 14:08

un affarista faccendiere residente in Svizzera e con una montagna di soldi sottratti dalle casse oneste della Mondadori per decisione di certi calzini turchesi premiato per il capolavoro giudiziario. Per il collegio giudicante bastano due magistrati su tre. Quindi la gara di appalto per la Mondatori era ed è regolarissima. Trovare il sistema per recuperare il maltolto.

romacentro

Dom, 13/10/2013 - 14:14

L'ingegnere ha capito tutto da decenni; Lui, in realtà, non sarebbe neanche di sinistra. Vuole solo vivere tranquillo la sua attività di imprenditore. E ha scelto dunque la sinistra che gli dà le garanzie necessarie affinchè nessuno, ma proprio nessuno, osi disturbarlo, osi controllare i suoi intrallazzi. Se fosse stato di destra, avrebbe fatto la fine dell'abate Faria. Ingegnere, sei un grande, hai capito tutta della vita.

maurizio.fiorelli

Dom, 13/10/2013 - 14:24

Non c'è un solo commento, pro o contro, dei sostenitori di questo illustre compatriota.È proprio vero che una tessera può fare molta differenza!Un ringraziamento al signor Rebesani,riassunto impeccabile.

Giorgio5819

Dom, 13/10/2013 - 18:06

Ricordate a questo figuro che quando ha fatto fallire la sua azienda privata, Olivetti , lo stato gli ha assunto 2000 dipendenti che lui aveva messo in mezzo alla strada. Lecca toghe professionista e sinistro.