Stop al processo Ruby Udienze sospese

La sospensione è collegata alla richiesta di spostare il processo a Brescia avanzata dai legali del Cavaliere

Ilda Boccassini e Niccolò Ghedini
Stop anche al processo Ruby. Anche il tribunale dove si sta celebrando il processo a Silvio Berlusconi per i suoi rapporti con la giovane Kharima el Mahroug ha deciso oggi di sospendere le udienze per un mese, come già aveva fatto sabato scorso la Corte del processo d'appello perla vicenda dei diritti tv. Stavolta la sospensione è però collegata non agli impegni politici di Berlusconi ma direttamente alla richiesta di spostare il processo a Brescia avanzata dai legali del Cavaliere. Proprio oggi, infatti, la Cassazione ha fissato per il 18 aprile l'esame della richiesta di Berlusconi. Il processo Ruby riprenderà il 22 aprile.

Ilda Boccassini, presente in udienza, non si è opposta al lungo rinvio. Anche se il tribunale non lo ha esplicitamente stabilito, la prescrizione del reato (peraltro assai lontana) resta congelata sino alla ripresa del processo. L'intero fronte dei processi milanesi a Berlusconi entra così in una sorta di letargo, in attesa che la Cassazione sciolga il nodo che rappresenta ormai il punto centrale dello scontro tra il Cavaliere e le toghe: se a Milano sia possibile un giudizio sereno a carico dell'ex presidente del Consiglio o se invece, come sostiene Berlusconi, il clima nel palazzo di giustizia meneghino sia viziato da un pregiudizio nei suoi confronti tale da rendere inevitabili una serie di sentenze di condanna.

Scontro portato a Roma, dunque, davanti alla sesta sezione della Cassazione, mercoledì 18 aprile. Già in passato, nel gennaio 2003, la Suprema corte aveva rifiutato una richiesta analoga presentata da Berlusconi, e così i procedimenti restarono a Milano (dove, peraltro, il Cavaliere riuscì poi a incassare anche proscioglimenti e assoluzioni). Oggi lo scontro è però - se possibile - ancora più aspro. Se la Cassazione gli dará torto, Berlusconi dovrà prendere atto di dover fare i conti non con una singola Procura o un singolo tribunale, ma con la magistratura nel suo insieme. Se invece la richiesta di rimessione venisse accolta e i processi finissero a Brescia, ad incassare una sconfitta epocale e una sorta di sconfessione sarebbe la Procura milanese.
Nel frattempo, in un modo o nell'altro, Berlusconi raggiunge un risultato: la delicata fase politica che si è aperta dopo le elezioni e dopo il conferimento del l'incarico a Pierluigi Bersani, lo vedrà in campo senza l'assillo delle udienze e delle possibili condanne.

Commenti

unosolo

Lun, 25/03/2013 - 14:33

ma dai quanto ci costano queste farse. Quanto mancherà per arrivare alla pensione o entrare in parlamento.

vince50

Lun, 25/03/2013 - 14:42

Ma il sig.Niccolò Ghedini non è l'avvocato di Belusconi?se si,perchè dialoga con la rossa anzichè sputarle in bocca?.Certo che la legge Basaglia ne ha fatti di danni!!!:

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 25/03/2013 - 14:44

Così deve essere, non è possibile che una campagna denigratoria a cura specialmente dello Svizzero (pregiudicato) possa bloccare una possibile rinascita dell'economia italiana. L'Italia affidata al solo Bersani avrebbe avuto problemi ancora più grossi, perché lui ne sa ancora meno di Monti sull'economia.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 25/03/2013 - 15:05

Avendo sempre presente che tutte le decisioni di tutti i giudici vanno sempre rispettate, mi sembra di poter affermare che la magistratura ora più che mai si stia comportando con equilibrio e obiettivitá. I giudici nello svolgere il loro alto compito istituzionale meritano sempre il nostro rispetto. Sarebbe autolesionistico in questo delicato momento in cui versa il paese creare ulteriori fonti di attrito.

Triatec

Lun, 25/03/2013 - 15:11

Signora Bocassini, per il momento deve soprassedere alle cause con Berlusconi può, con la stessa urgenza con lo stesso accanimento e stessa determinazione, occuparsi del caso MPS. Lì ci sono miliardi scomparsi, una persona che è stata suicidata...insomma tanta carne al fuoco che la sua professionalità tornerebbe utile.

BlackMen

Lun, 25/03/2013 - 15:25

Mi sembra che le richieste dei legali del premier vengano sempre valutate e spesso accolte. Un vero e proprio assalto!

gigi0000

Lun, 25/03/2013 - 15:28

La rimessione del processo è un evento poco meno raro della responsabilità civile dei giudici. la Cassazione, certificando la legittima suspicione, renderebbe incompatibili i giudici di Milano, non soltanto coi processi di cui si tratta, ma anche a svolgere le loro funzioni in generale in quanto incapaci di serenità di pensiero. E questo non lo può fare, come invece dovrebbe, per non rendere ancora più attaccabile una magistratura politicizzata ed allo sfascio.

maubol@libero.it

Lun, 25/03/2013 - 15:36

ancora? ma non è ora di smetterla di sputtanare soldi, tempo? occupatevi di altro, specie del recupero crediti... ci vogliono 10 anni se va bene a incassare un credito.

edvige

Lun, 25/03/2013 - 16:02

Signora Boccassini e ora torni al lavoro.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Lun, 25/03/2013 - 16:35

Caro blackMen - è vero le richieste delle difese di Berlusconi vengo spesso accolte. Cira due ogni trecento. Neanche al mostro di Marcinelle avrebbero mandato una visita fiscale se un ospedale avesse certificato la menomazione fisica temporanea dell'imputato. Una gestione veramente serena del procedimento giudiziario, tanto da tenere le udienze anche di sabato a tribunale praticamente chiuso, per non arrecare disturbo.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 25/03/2013 - 16:58

Mi auguro che il tutto venga trasferito al Tribunale di Brescia almeno quei giudici faranno presto a vedere questo gosip vergognoso tramutato in un processo penale. Se sarà Brescia a prosciogliere Berlusconi, la Rossa dovra pagare di tasca propria tutti i soldi degli italiani sperperati per questo insano odio verso Berlusconi.

angelomaria

Lun, 25/03/2013 - 18:16

c'e'ne voluto perche capissero che chi gioca col fuoco finisce per bruciars i vogliono latesta di SILVIO noi gli daremo la RIVOLUZIONE babrbarici criminali cammuffati da uomini/donne della legge ;QUELLA dalla PARTE SBAGLIATA IGNOBLISERVI DELLA SINISTRA LADRA E INFAMA QUANTO VOI

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Lun, 25/03/2013 - 18:23

Dalla Boccassini è meglio stare lontano in questo periodo, potrebbe mordere e avvelenare qualcuno! Altro punto segnato da Berlusconi; punto importante per il solo fatto di aver evitato una condanna quasi certa (comunque immeritata) prima della formazione del nuovo Governo, che era l'obiettivo della Boccassini e dei suoi soci napoletani! Comunque vada, è sempre una vittoria che, a giudicare dal "cambiamento del vento" potrebbe non essere l'ultima. Se poi la Cassazione dovesse spostare i processi, sarà il massimo della goduria. Altro che attacco alle istituzioni! Le discese in piazza del PDL contro i magistrati politicizzati hanno sortito il loro risultato!! Se poi, ancora, Bersani dovesse (è inevitabile) rivolgersi a Berlusconi per formare il Governo, alle toghe "rosse", e non solo, cadranno tutti i denti per la rabbia!!

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Lun, 25/03/2013 - 18:25

@vince50@ - Non importa che Ghedini parli con la "rossa", importante è quello che le dice!! Posso immaginarlo e ne godo!!

Il giusto

Lun, 25/03/2013 - 18:30

Alle casalinghe disperate...non c'è dubbio,serve la riforma della magistratura!Non è possibile che un pluricondannato,che con la sua incapacità ha mandato sul lastrico milioni di famiglie,con migliaia di suicidi sulla coscienza,possa chiedere e ottenere il legittimo impedimento!Una persona cosi'pericolosa và processata per direttissima!Vogliamo una giustizia piu' severa!!!1 invio 17.21 3 invio 18.31

Il giusto

Lun, 25/03/2013 - 18:30

Alle casalinghe disperate...non c'è dubbio,serve la riforma della magistratura!Non è possibile che un pluricondannato,che con la sua incapacità ha mandato sul lastrico milioni di famiglie,con migliaia di suicidi sulla coscienza,possa chiedere e ottenere il legittimo impedimento!Una persona cosi'pericolosa và processata per direttissima!Vogliamo una giustizia piu' severa!!!1 invio 17.21 3 invio 18.31

Il giusto

Lun, 25/03/2013 - 18:30

Alle casalinghe disperate...non c'è dubbio,serve la riforma della magistratura!Non è possibile che un pluricondannato,che con la sua incapacità ha mandato sul lastrico milioni di famiglie,con migliaia di suicidi sulla coscienza,possa chiedere e ottenere il legittimo impedimento!Una persona cosi'pericolosa và processata per direttissima!Vogliamo una giustizia piu' severa!!!1 invio 17.21 3 invio 18.31

Il giusto

Lun, 25/03/2013 - 18:32

Alle casalinghe disperate...non c'è dubbio,serve la riforma della magistratura!Non è possibile che un pluricondannato,che con la sua incapacità ha mandato sul lastrico milioni di famiglie,con migliaia di suicidi sulla coscienza,possa chiedere e ottenere il legittimo impedimento!Una persona cosi'pericolosa và processata per direttissima!Vogliamo una giustizia piu' severa!!!1 invio 17.21 3 invio 18.31

Pluto 2012

Lun, 25/03/2013 - 18:57

La sospensione del processo in attesa della decisione della Cassazione condivisa anche dalla Boccassini, era,sul piano dell'opportunità, un atto dovuto.Per quanto riguarda gli effetti di una eventuale rimessione del processo a Brescia, questa sconfesserebbe i giudici di Milano solo in caso di assoluzione perchè in caso di condanna ne rafforzerebbe al contrario la posizione

Paul Vara

Lun, 25/03/2013 - 19:01

Si tenta la strada della prescrizione come al solito. Tutto ciò non fa che rinforzare il sospetto sulla colpevolezza di Berlusconi, tra vigliaccherie e dilungaggini, quest'omuncolo dimostra di aver poco valore.

arch20101

Lun, 25/03/2013 - 19:20

ilgiusto, certo il legittimo impedimento non lo puoi chidere tu, fancazzista che come me, stai leggendo il giornale anzichè lavorare......

Alex1948

Lun, 25/03/2013 - 19:24

Per il giusto, ma che ti dice il cervello: solo fesserie, i suicidi ci sono stati con monti che ha portato al compimento il programma del partito comunista senza che questo fosse al potere. tTASSE TASSE TASSE che questa è l'idea del PD ex PCI ripeto PCI per loro chiunque ha qualcosa lo ha rubato è nel loro DNA, solo il partito può avere qualcosa.

odifrep

Lun, 25/03/2013 - 19:40

Caro FAZZO, non sono d'accordo che se i processi andranno a Brescia, la Procura Milanese incasserebbe una sconfitta. Chi le prenderà di santa ragione, saranno gli avvocati che, anche quando metteranno in atto la più grande difensiva per BERLUSCONI, il collegio giudicante la farà da padrone. Tanto, sappiamo benissimo che i magistrati non usano pagare di tasca loro. Il Cavaliere, si però. Silvio forever.

Ritratto di Y93

Y93

Lun, 25/03/2013 - 19:52

E' ORA DI FINIRLA CON QUESTA BUFFONATA DEL PROCESSO RUBY ..LO SANNO ORMAI TUTTI CHE L'OBIETTIVO E' QUELLO DI GETTARE FANGO SU BERLOSCONI...CON QUESTI GIOCHINI CI COSTATE TROPPO , LA NAZIONE STA PER AFFONDARE ANCHE PER COLPA VOSTRA.. ANDATEVENE FUORI DALLE BALLE E LASCIATE FARE ALLE PERSONE SERIE E CAPACI !!!

mares57

Lun, 25/03/2013 - 20:36

Ma fatelo a Brescia sto processo e facciamola finita! Cominciate a celebrare altri processi che giacciono in attesa e ci costano multe europee e magari le carceri si svuoterebbero dai detenuti in attesa di giudizio.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 26/03/2013 - 00:33

Come bestie in gabbia le toghe rosse stanno ringhiando e sbavando all'interno del palazzo di giustizia in attesa di avventarsi di nuovo contro il loro nemico politico. CHE BELLA FIGURA STIAMO FACENDO NEL MONDO. Ecco perché l'India si è messa a ruggire contro di noi. CONOSCEVA CHE RAZZA DI IENE ABBIAMO CAPO DELLE NOSTRE ISTITUZIONI.