Tagli alla Difesa. Il ministro Pinotti: "Lecito pensare di ridurre anche gli F35"

Il ministro alla Difesa Pinotti: "Pronti a chiudere 385 caserme e a venderle. Entro un mese provvedimento ad hoc sui tagli". E vuol ridurre i cacciabombardieri

Dopo le molte promesse fatte il governo è in cerca di soldi. Che arrivino dai tagli alla Difesa e, in primis, dai cacciabombardieri F-35? Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, non lo dice chiaramente ma fa capire che il governo ci sta pensando. "E' lecito immaginare che si può ripensare, si può ridurre, si può rivedere", ha detto a Sky Tg24, precisando che l’ordine degli F35 prevede l’acquisto di 90 aerei. Pinotti aggiunge che prima di tagliare o ridurre "bisogna chiedersi: vogliamo un’aeronautica?
Dobbiamo chiederci che tipo di difesa vogliamo, quale tipo di protezione ci può servire. C’è un impegno assunto dal governo, aspettiamo la fine dell’indagine conoscitiva per prendere una decisione".

Entro un mese provvedimento sui tagli

"La mia intenzione - prosegue il ministro - è portare un provvedimento ad hoc in Cdm entro un mese". La Pinotti spiega che intende dare un’accelerazione alla più volte annunciata dismissione di una parte degli immobili di pertinenza del demario militare: "I beni della difesa - ha detto a "L'Intervista" - potrebbero essere utili alle amministrazioni cittadine o anche ai privati che vogliono investire. Quindi ritengo sarebbe uno spreco tenere inutilizzate queste strutture, al punto tale che penso di allestire al più presto una task force che se ne occupi 12 ore al giorno". In epoca di spending review anche il ministreo della Difesa sarà costretto a fare tagli e risparmi. "Abbiamo già cominciato - aggiunge Pinotti -. Noi stiamo passando da un effettivo di 190mila militari a 150mila da oggi al 2024 e poi ridurremo da 30mila a 20mila il personale civile della Difesa. Insieme a questo programma abbiamo deciso di chiudere 385 caserme e presidi militari. Non solo penso che qualcuno possa acquistarli ma per facilitare queste dismissioni ho intenzione di allestire una task force".

Caso marò: non li faremo giudicare in India

"Di errori nella vicenda ne sono stati fatti tanti ma io penso non sia utile concentrarsi su questo aspetto. La situazione è molto complicata e sarebbe sbagliato buttare la croce addosso ai ministri che sono venuti prima di me ma, insisto, questo è il momento in cui bisogna avere una linea forte e determinata. Latorre e Girone - ha aggiunto il ministro - non possono essere giudicati in India, perché metterebbe in discussione lo status di tutti quei militari, e non parlo solo di quelli italiani, che partecipano alle missioni fuori dai propri confini. Per questo vogliamo internazionalizzare la vicenda. Quello che è accaduto ai nostri due marò, potrebbe capitare a qualsiasi altro militare di altri Paesi. Per questa ragione - ha concluso - abbiamo chiesto la solidarietà dei ministri della Difesa europei e alla Nato".

Ucraina, lunedì discusse sanzioni Ue

I ministri degli Esteri europei si riuniranno lunedì sulla vicenda dell’Ucraina. "È importante - dice il ministro della Difesa - che la posizione dell’Europa sia unitaria. Oggi l’Europa dice alla Russia: violare l’integrità territoriale di un paese non è possibile e lunedì si discuterà di possibili sanzioni. Quello che però io auspico è che si tengano aperte le porte al dialogo, perchè non è possibile non avere un gruppo di contatto".

Candidatura Berlusconi? Spero sia provocazione

Il ministro si sofferma anche sulla mosa del Cavaliere, che intende candidarsi alle prossime elezioni Europee: "Mi auguro che quella di Berlusconi sia solo una provocazione". E aggiunge. "La legge Severino è stata votata in Parlamento anche dal suo partito".

Commenti

cgf

Dom, 16/03/2014 - 15:20

Cominci con quello che ha detto dei Marò e vediamo se le ha le @@

syntronik

Dom, 16/03/2014 - 15:26

E perchè rinunciarli? come faranno a giustificarsi, chi ha già preso le mazzette, perchè quelle girano prima, non dopo, ma come sempre, sarà solo fuffa, i soldi li spenderanno, e si terranno in magazzino dei bei giocattoli come souvenirs.

Il giusto

Dom, 16/03/2014 - 15:34

Più che tagliare gli f35 sono da eliminare!Tanto chiunque ci attacchi ci distruggerà....

Antonio43

Dom, 16/03/2014 - 15:37

Sarebbe davvero un atto di buona amministrazione se molte delle caserme che saranno chiuse potessero essere utilizzate da altre amministrazioni dello stato. Per esempio farle utilizzare dalle forze di Polizia, dai Carabinieri, dalla Guardia di Finanza che spesso pagano fior di centinaia di migliaia di euro per l'affitto dei locali dove normalmente svolgono il loro lavoro. Quasi in ogni città si può trovare riscontro di quanto affermo.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 16/03/2014 - 15:43

Non mi dire...! Renzi fa "Qualcosa di Sinistra"...No, perche' finora tutto cio' che ha fatto e' stato decisamente sinistro (a partire dall'abominevole StaiSerenoEnrico, alla merenda oscena con il Gran Pregiudicato, etc...).

cgf

Dom, 16/03/2014 - 15:54

@Antonio43 sa invece cosa succede? le amministrazioni comunali costruiscono nuove questure, caserme GDF e Carabinieri, poi riscuote l'affito e sui locali del Demanio (=Stato) ha la prelazione, siccome alcuni sono di pregio, sopratutto in punti nevralgici nei centro cittadino, diventano banche, residence/condomini etc etc non certo biblioteche!!! e chi si occupa di tutto? ma le COOP, no? ve ne una per ogni occorrenza, nell'ambito immobiliare sono più aggrerite perché è tutto 'spianato'!

Tergestinus.

Dom, 16/03/2014 - 16:04

Ma nel campo della difesa il richiamo all'Europa non vale? Francia e Germania destinano alla difesa una quota del PIL doppia rispetto a noi (ed entrambe hanno un PIL maggiore del nostro, quindi in termini assoluti vuol dire che spendono ben più del doppio rispetto a noi), la Gran Bretagna, che ha un PIL più o meno come il nostro, spende per la difesa una quota tripla rispetto a noi (ma, si dirà, loro come vincitori della guerra hanno molte basi fisse all'estero che noi perdenti non abbiamo né potremmo avere, e va bene). Quindi, se l'uniformarci all'Europa dovesse valere per tutti gli ambiti, noi dovremmo almeno raddoppiare le spese per la difesa, altro che tagliarle (e, visti i tempi che corrono, aggiungo che faremmo benissimo). O forse la storia dell'uniformarci all'Europa vale solo quando fa comodo?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 16/03/2014 - 16:04

A me sembra solo una battuta elettorale,per fare vedere che "hanno buone intenzioni",su un ordine,che nei fatti,non vedo come possa essere cancellato.Un pò come il tizio che dice:"vorrei lavorare,ma non trovo il lavoro adatto a me"

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Dom, 16/03/2014 - 16:07

Non sarà che tagliando l'esercito finiamo come in questa pagina di storia toscana? Un anno importante è stato il 1780, con il granduca Pietro Leopoldo, che tolse alla Toscana tutto l'esercito e fece trasformare cannoni e armi in aratri, forconi ecc. in modo che dell'antica armeria medicea non abbiamo più traccia perché fu completamente distrutta. Pietro Leopoldo diceva che non ci dovevano essere morti perchè tutte le questioni sarebbero state risolte con la diplomazia.Ci fu un tentativo si ammutinamento, ma Pietro Leopoldo chetò tutti elargendo a tutti una pensione per poter vivere e allora tutti contenti. Fece rinforzare invece la polizia. La conseguenza fu che quando a Firenze arrivò nel 1799, sotto il granducato di Ferdinando III l'esercito rivoluzionario francese, non ci fu possibilità di fare resistenza. FerdinandoIII lascia la Toscana e la risoluzione diplomatica fu che Ferdinando II barattò la Toscana con 2 principati più vicino a casa sua, insomma tutto un baratto ad alti livelli, mi sembra che anche oggi avvenga la stessa cosa

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 16/03/2014 - 16:13

..sì, perchè ci regaleranno i vari Mig-Sukhoi-Antonov-Ilyuscyn in quanto troveremo anime pie rosse nostrane Emiliane, Toscane, Umbre, Liguri ecc. ed altre zucche in decomposizione,che vorranno essere annesse spontaneamente, come la Crimea alla Russia, così risolviamo anche il problema delle elezioni e dei futuri governi, magari faremo una riedizione del Patto di Varsavia......ma ci faccia il piacere

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Dom, 16/03/2014 - 16:14

La cancellazione del programma F35 è un fatto molto auspicabile. Riguardo a questo aereo si è già affermato, in molte ed autorevoli sedi,che non è esente da notevoli difetti di progettazione e limiti operativi, inoltre, ha un costo spropositato rispetto alle attuali possibilità economiche di un Paese in profonda crisi, con un tasso di disoccupazione che va oltre il 12%. F35 non risponde a precise esigenze tecniche del nostro apparato di difesa, ma pare piuttosto essere stato scelto a suo tempo, nel solco di altre analoghe decisioni, per la volontà di compiacere l’alleato egemone d’oltre oceano e gli appetiti tangentisti del sistema politico industriale italiano. F35 non serve alla Germania, né alla Francia, né all’Australia, né al Canada e nemmeno alla Svizzera e con un rinsavimento dell’ultimo momento, confido non servirà nemmeno all’Italia. Il caccia Eurofighter typhoon già in dotazione è in grado di assolvere egregiamente ogni ruolo in qualsiasi scenario bellico in cui il nostro Paese dovesse malauguratamente trovarsi. L’Italia è un paese privo di risorse energetiche adeguate al proprio fabbisogno, questo semmai dovrebbe essere l’orizzonte strategico ove veicolare le maggiori risorse.

Tino Gianbattis...

Dom, 16/03/2014 - 16:16

Con Girone e Latorre la livella della sua valenza nazionale e internazionale è quella che potrebbe dare soluzioni a un concetto di difesa organico e funzionale. Ma se non la considerano il re è nudo

killkoms

Dom, 16/03/2014 - 16:16

questi imbecilli non hanno capito che più riducono gli aerei,più aumenta il costo unitario,e sopratutto,MAI si recupereranno i costi di sviluppo ed investimento!tanto valeva costruire più EF 2000 (programma già sviluppato e e di cui si ridusse il numero dei velivoli per finanziare lo sviluppo dello F 35)!

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 16/03/2014 - 16:19

Tergestinus. - Ma chi ci si fila? Ma cosa dobbiamo difendere, i campi di zucche del Lombardo-Veneto? Abbiamo talmente tanta marmaglia militare americna in Italia che basta e avanza. Loro non si fidano certo delle nostre capacita' guerriere, anche se fossimo armati fino ai denti, quindi ci pensano loro a difenderci, stia tranquillo. Non capire che la Difesa non e' altro che un pozzo senza fondo per la coltura (e dico bene coltura) delle mazzette (vedi Finmeccanica) e' veramente desolante. Se poi vuol parlare di uniformarsi all'Europa, siamo fuori traccia in molte altre cose: vada a vedere per esempio quanto spendono i Paesi da lei citati nella cooperazione internazionale, e si informi sulle figuracce dei Governi Berlusconi quando non pagavano neanche il pattuito.

robertino

Dom, 16/03/2014 - 16:20

Il povero Cossiga si stara' rivoltando nella tomba a vedere lo sfascio totale della credibilita' del nostro Paese. Stiamo perdendo rispettabilita' su tutti i fronti, un crollo verticale a livello internazionale MAI verificatosi prima dal dopoguerra ad oggi. Tagliare ulteriormente questo programma, che tralaltro crea anche alcune migliaia di posti di Lavoro (vedi Faco Cameri, sarebbe da folli, pazzi da legare. E poi la domanda:"vogliamo un'aersanautica"? mi lascia SENZA PAROLE. Ma che fine sta faccendo l'Italia??? Il mondo sembra tornare ad una guerra, spero solo "fredda", e il "genio militare" della Pinotti vorebbe tagliare ancora.... Siamo veramente da circo!

lino961

Dom, 16/03/2014 - 16:22

E magari poi si va dal Pentagono a chiedere di rinforzare la presenza militare americana per lasciare inalterato il gruppo di intervento tattico che verrebbe inevitabilmenbte indebbolito,anche per le nuove vicende ucraine,mettendo a disposizione quegli aerei che verranno a mancare con la manovra e nello stesso tempo si incasseranno i soldi americani per l'affitto delle nuove basi come succede per Aviano,Vicenza ecc. a meno che gli americani non decidano di spostare tutto proprio in Ucraina dove la popolazione sarebbe più che disponibile ad essere difesa da eventuali colpi di testa futuri dell Grande Madre Russia.

Raoul Pontalti

Dom, 16/03/2014 - 16:25

Cominciamo da caso dei marò secondo la Pinotti: evidentemente costei si rifà ad una corrente di pensiero degli esperti di diritto internazionale che sembra ritenere (anche all'estero) sussistente nel caso specifico la possibilità di invocare l'immunità dei militari, fermo restando che ciò non significa impunità (ma giudizio dinanzi alla magistratura italiana) e soprattutto che è l'Italia in quanto Stato a dover rispondere all'India dell'operato (sciagurato) dei marò (e non è detto che il conto alla fine non possa essere molto salato). L'opinione predetta appare oggi maggioritaria anche presso gli esperti stranieri a giudicare dagli interventi pubblicati e pertanto la ministra ritiene di rinunciare alla via della condanna rapida e rimpatrio veloce dei marò (anche per le tergiversazioni dell'India) imboccata dalla Bonino, avventurandosi però per una via lunga (arbitrato internazionale, richiesta di trasferimento della custodia dei due marò a Stato terzo, etc.). Ricorrere alla solidarietà di un'alleanza militare (la NATO) che potenzialmente è ostile all'India non mi sembra però una gran trovata per l'ovvia considerazione che l'India, già rivelatasi scorbutica nella vicenda, potrebbe irrigidirsi in modo insuperabile, quando invece il buon senso impone il negoziato diretto. Per contro appare definitivamente superata la questione delle acque internazionali posto che la dottrina prevalente ha riconosciuto il diritto dell'India a esercitare giurisdizione concorrente in casi di siffatta natura.

gigetto50

Dom, 16/03/2014 - 16:31

....ridurre gli F35? E perché? basta rinviarne una parte oppure chiedere un periodo di grazie sul pagamento... Altri discorsi a parte, se non erro ci sarebbe un ritorno economico visto che verrebero montati o almeno parzialmente montati qui...

linoalo1

Dom, 16/03/2014 - 16:41

Scusa ,Gianni e Pinotto,ma gli Enti Inutili che fine fanno?Lasciamoli in piedi per un altro secolo!Tanto non ci costano niente!Lino.

gianni59

Dom, 16/03/2014 - 16:44

gigetto ...la parte montata in Italia è la meno tecnologica e redditizia (parte delle ali) e il gioco non vale certo la candela, visto che le stesse forza armate americane dicono che si tratta di bidoni....

Ritratto di kinowa

kinowa

Dom, 16/03/2014 - 16:48

Taglino pure gli f35, nel contempo, però,aboliscano le province, ruducano le regioni, abilscano gli enti inutili, aboliscono le partecipate, facciano una seria riforma della giustizia, aboliscano i finanziamenti ai partiti ed ai giornali, aboliscano gli ordini di categoria, per dieci anni non assumano piu statali, riducano del 50% gli emolumenti ai funzionari e burocrati di stato e per finire riguardino pure tutte quelle spese assurde ed identifichino una volta per tutte gli autori di queste. Dopo aver fatto questo potranno dire stiamo governando, per ora si stanno appecoronando ai comunisti e tentando di raccattare qualche voto in più e basta. Certo per fare le cose che ho detto, ci vogliono le palle e fra i nostri politici non vedo gente con questi attributi. Renzi, parafrasando un noto film è tutte chiacchere e distintivo (da rottamatore).

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 16/03/2014 - 16:53

Si, meglio che tagliamo gli f35. Tanto noi non facciamo un caxxo, non ci servono, ci facciamo prendere dal culo da tutti. Non li useremmo mai. Se li usiamo e solo per la politica estera di altri, vedi il negro nobel per la pace.

lento

Dom, 16/03/2014 - 16:54

La difesa di una nazione e' sacra ! Gli enti pubblici sono la vera minaccia x L'Italia,sono covi del male affare,tutti,regione,province,il tar,i comuni,la forestale la polizia provinciale, la protezione civile"sempre con le divise nuove addosso".

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 16/03/2014 - 17:17

Il governo italiano sta investendo, assieme ad altri paesi della Nato, fior di milioni sugli Eurofighter i quali hanno le stesse caratteristiche degli F35. Ne hanno giá costruiti alcuni esemplari in prova e pare siano degli ottimi caccia multiruolo da Mach2. Non capisco buttarsi nella avventura sugli F35.

cicero08

Dom, 16/03/2014 - 17:26

Ma perchè ancora non l'hanno fatto??? Con tutta la gente che comincia a soffrire anche la fame... e LA Pinotti vuole fare la fine del borioso Mauro che ha voluto imporre a tutti i costi un punto di vista assolutamente non condivisibile...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/03/2014 - 17:37

l' F35 è un progetto fallimentare ormai.... e comunque NETTAMENTE inferiore all' F22. L' Italia si ostina a fare lo zerbino degli USA che peraltro non condividono coi servi europei l'avionica dell'aereo, ossia ciò che davvero fa la differenza.

Giuseppe Borroni

Dom, 16/03/2014 - 17:38

ottimo!! e riportiamo a casa anche tutti i nostri militari che sono in giro per il mondo. Che ci pensino i tedeschi a rimpiazzarli

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/03/2014 - 17:38

L' Italia vuole davvero difendersi?? deve solo fare una cosa: ELIMINARE LE BASI USA che ci rendono un obiettivo legittimo dei nemici degli USA (sempre di più visto l'avventurismo americano).

angelomaria

Dom, 16/03/2014 - 17:52

con i terriristi ogni giorno piu'decisi ad attacarei paesi democratici migiaia di arrivi al giorno di chissa chi! una strategia migliore non si poteva prendere bravi bravo'ora non sol filopalestinesi ma proprio sempre piu'filo terroristi!!!

angelomaria

Dom, 16/03/2014 - 17:56

una cosi brutale e scandalosadecisione che fa'capire il perche delle quote rose da fare diventare rosse viola e nere VERGOGNA SU VERGOGNE UNICA COSA CHE QUESTO GOVERNICCHIO E'BUONO A PORTARE A CASA UNA INFINITA DIVRGOGNEPOVERI TASTI!!!!!!!!!!

Gianca59

Dom, 16/03/2014 - 17:57

Tagliano ? Era l' ora ! E poi a casa tutte le inutili missioni in cui siamo coinvolti: sono macchine mangiasoldi e basta !

scipione

Dom, 16/03/2014 - 18:27

E il TRADITORE e UTILI IDIOTI al seguito, non hanno niente da dire ?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 16/03/2014 - 18:48

Di ridurvi gli emolumenti no è......................

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 16/03/2014 - 19:05

vogliamo sapere dove finiranno i soldi delle vendite.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 16/03/2014 - 19:07

questi giocattoli cosa servirebbero andare incontro alle armi micidiali russe? Fate ridere.

Mario-64

Dom, 16/03/2014 - 19:09

Pinotti ,ha dato un'occhiata ala carta geografica del mediterraneo? Le sembra che viviamo in un'area tranquilla?? Certo che dobbiamo avere un'aeronautica militare ,e anche di prim'ordine. Tagliare qualche caserma ok ,ma sul programma F35 abbiamo gia' investito due miliardi ,non si possono stracciare contratti internazionali ogni volta che cambia un governo. Poi non stupiamoci se nessuno viene ad investire qui da noi.

mariolino50

Dom, 16/03/2014 - 19:16

Il giusto gli f35 non servono per difendersi, sono bombardieri, servono per attaccare gli altri, altrimenti ci vogliono veri caccia, come gli f22 che col cacchio ti danno gli americani.

lento

Dom, 16/03/2014 - 19:22

Tagli alle forze di polizia e pompieri ? Ma la protezione civile dove la mettiamo? Non fanno un caxxx dalla mattina a sera .Questi organi inutili vanno aboliti subito !

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 16/03/2014 - 19:40

Io so che guardando il viso di questa donna, On. ed ora Ministro, noto nel fondo degli occhi una grande preoccupazione; che le abbiano dato un giocattolo più grande delle sue mani? Shalom

fedele50

Dom, 16/03/2014 - 19:41

CHE BUFFO, PINOTTI MINISTRO DELLA DIFESA è TUTTA NA RISATA, PINOTTI, ATTENTIIIIII, HAHAHAHAHAHAHA

ego

Dom, 16/03/2014 - 20:06

Magari fosse vero.....|

Roberto Casnati

Dom, 16/03/2014 - 20:23

Ottima l'dea di chiudere le caserme inutili e fatiscenti che, però, potrebbero essere trasformate in carceri invece di venderle, Pessima l'idea di non acquistare gli f35!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 16/03/2014 - 20:25

DOVREBBERO ELIMINARE ANCHE LE MISSIONI ALL'ESTERO, IN AFGHANISTAN LIBANO KOSOVO CHE CI STIAMO A FARE SE LA COMUNITA' INTERNAZIONALE NON CI AIUTA PER I DUE MARO'. NON SIAMO CONSIDERATI, NON VALIAMO NULLA E ALLORA TANTO VALE PORTARE A CASA I NS SOLDATI, SAI I MILIARDI CHE SI RISPARMIANO.

maurizio50

Dom, 16/03/2014 - 21:00

Come al solito la sinistra non perde occasione per discriminare le Forze Armate. Taglino gli Enti Inutili, le Comunità montane e le missioni di recupero degli Africani che arrivano a nuoto!Ogni Paese che pretende di essere rispettato deve avere una propria forza di difesa. O come sempre domanderemo assistenza agli Americani???

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 16/03/2014 - 22:43

Non capisco perché le mie letterine non vengono pubblicate; forse il luogo non è appropriato per definire irrisoria la parata di inezie che si dicono? Io la vedo grigia per la nuova Ministra; mi sembra che non sia all'altezza (non di statura). Shalom anche al Giornale che la vede nera.

Ritratto di frank.

frank.

Dom, 16/03/2014 - 22:50

linoalo, gli enti inutili li ha tagliati tutti Calderoli...almeno così aveva dettto...o no?

forbot

Dom, 16/03/2014 - 23:08

Ma quali aerei e aerei andate cercando? Quardate che a giocare a fare la guerra, già fuori di testa come siamo, rischiamo proprio di apparire strampalati. Pensate piuttosto seriamente a diminuire il debito, diversamente cadiamo nell'errore madornale che il debito pubblico ci mangia tutto il capitale. Ridurre e vendere tutto quello che è possibile per azzerare il debito. Solo dopo, con gli interessi che si risparmiano, cento miliardi circa all'anno, in pochi anni, con quello che si risparmia di interessi, rifaremo nuovamente tutto quello che si è alienato, e staremo lontano dal debito. Importante non smobilitare, anzi potenziare, le Forze di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e le Forze Speciali per la difesa delle città e dei cittadini. E se non sono stato chiaro abbastanza o non avete capito qualcosa: Chiamatemi, la consulenza è Gratis.

forbot

Dom, 16/03/2014 - 23:08

Ma quali aerei e aerei andate cercando? Quardate che a giocare a fare la guerra, già fuori di testa come siamo, rischiamo proprio di apparire strampalati. Pensate piuttosto seriamente a diminuire il debito, diversamente cadiamo nell'errore madornale che il debito pubblico ci mangia tutto il capitale. Ridurre e vendere tutto quello che è possibile per azzerare il debito. Solo dopo, con gli interessi che si risparmiano, cento miliardi circa all'anno, in pochi anni, con quello che si risparmia di interessi, rifaremo nuovamente tutto quello che si è alienato, e staremo lontano dal debito. Importante non smobilitare, anzi potenziare, le Forze di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e le Forze Speciali per la difesa delle città e dei cittadini. E se non sono stato chiaro abbastanza o non avete capito qualcosa: Chiamatemi, la consulenza è Gratis.

graffias

Lun, 17/03/2014 - 00:32

x Raoul Pontalti. Quando lei parla dei nostri due Marò , li definisce talvolta , sparacchiatori , altre volte ,come in questo caso , addirittura degli sciagurati. Lei è uno che ci va piatto sulle cose che non conosce, mentre su quelle che crede di conoscere spara spesso delle cretinate di considerevole entità. Giusto per citarne una : chi glielo ha detto che la questione delle acque internazionali , secondo una dottrina prevalente, "riconosce all'India il diritto di intervenire ? " potrei continuare nel citare altre sonore boiate che la qualificano ma. soprattutto la squalificano . Per quel che riguarda il Ministro Pinotti c'è da dire :niente di nuovo sotto il sole !! tutte le volte che c'è da rastrellare dei soldi si fanno dei tagli mostruosi al bilancio della difesa. Però si continuano a mantenere gli impegni all'estero che ci costano fior di miliardi e che mettono spesso a repentaglio la vita dei nostri soldati. Cara Ministra non ci siamo , Gli F35 saranno anche un bidone e , se così è , debbono essere cancellati, ma al loro posto sarebbe auspicabile che la spesa programmata per quegli aerei venisse spostata su altri obbiettivi , sempre nell'ambito della difesa, anche perché , taglia che ti taglio ,alla fine non ci rimane più niente di credibile.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 17/03/2014 - 00:41

Ecco, bravi! Siete proprio dei dilettanti allo sbaraglio! Anzichè ridurre il numero e gli stipendi dei magnaccia statali che occupano posizioni di prestigio del tutto inutili e costosissime, continuate a ridurre le forze di polizia, mentre parallelamente aumenta ogni giorno il numero dei clandestini e dei delinquenti e la nostra sicurezza ormai è un ricordo. Riducete pure il numero dei militari, senza abbandonare missioni estere che servono solo a foraggiare il terrorismo e qualche lobby nostrana. In Libano ad es. qualcuno mi deve spiegare cosa ci stiamo ancora a fare, dal momento che eravamo andati là, a suo tempo per "disarmare ezbollah". Non sarebbe meglio dire: "scusate signori, ma non abbiamo più soldi per queste cose, e poi la missione è fallita"? Vi voglio vedere bellini con un esercito di 50.000 uomini in tutto, metà dei quali all'estero, quando c'è bisogno dell'esercito per qualche calamità naturale, o semplicemente per raccogliere le schifezze a napoli! Se renzi pensa di risparmiare su queste cose, è evidente che ha capito poco!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 17/03/2014 - 01:01

Cominciano i primi cedimenti alla linea dei predecessori che non avevano fatto nulla per frenare gli sprechi. STANNO PENSANDO A COSA TAGLIARE E NON GLI PASSA NEANCHE PER L'ANTICAMERA DEL CERVELLO DI ELIMINARE GLI ASSURDI COSTI DELLA POLITICA. GLI ASSURDI COSTI DEL QUIRINALE, DELLA CAMERA E DEL SENATO.

Otaner

Lun, 17/03/2014 - 07:35

Bisogna arrivare ad una costruzione di un mondo migliore senza più guerre.Plaudo all'intenzione del ministro della difesa che intende ridurre l'acquisto degli F35. Mi domando, con tanta gente che soffre a causa della grave crisi ecomomica finanziaria che stiamo attreversando, come si possa pensare, di acccrescere il numero degli aerei da combattimento.

POKER70

Lun, 17/03/2014 - 08:31

Forse qualcuno dovrebbe ricordarsi che una nazione , mantiene attive delle forze armate proprio perchè nessuno ha la certezza di cosa può riservare il futuro...certo che un ministro della difesa che si chiede : ma ci serve l'areonautica militare ? Lo trovo leggermente sconcertante.

cicero08

Lun, 17/03/2014 - 09:59

Ma una parola per i 2 marò e l'India, nooo???

mariolino50

Lun, 17/03/2014 - 13:42

wilegio Le forze di polizia in Italia sono in numero abnorme, il doppio che in altri paesi simili, solo che fanno altre cose, scorte ad esempio, passacarte vari per passaporti, patenti e altre cose, tutte le cose che riguardano gli stranieri, mica ci vuole il mitra per fare questo genere di lavori, basta un normale impiegato amministrativo molto meno costoso, inoltre passano molto tempo a spiarci di nascosto, in perfetto stile stasi ex ddr. Se facessero davvero il loro lavoro non dovrebbe succedere nulla qui da noi, e invece.

Raoul Pontalti

Mar, 18/03/2014 - 17:24

Dobbiamo chiederci se vogliamo un'aeronautica...Sconfortante, persino il sottoscritto convinto ormai da tempo che si debbano sopprimere le Forze armate italiane per sostituirle con un'unica forza di autodifesa non negherebbe che una componente aeronautica efficiente e soprattutto efficace sia necessaria. Quale tipo di aeronautica? quella che serve in un sistema di difesa integrato che comprende la componente marina e terrestre. Bisogna quindi discutere sul ruolo delle nostre forze armate nell'ambito dell'alleanza atlantica e anche in ambito europeo (vedasi ad es. la cd Missione Atalanta) e negoziare con gli alleati la natura e la misura del nostro impegno militare. Ad impossibilia nemo tenetur e se non ci sono i soldi non si possono né onorare certi patti (quota del PIL da destinare alla difesa voluta dalla NATO) né tantomeno fare acquisti superflui come gli F-35. Ma se non si onorano i patti qualcuno poi ricatta...forse è qui la ragione di certi acquisti altrimenti inspiegabili. Nelle more (che si sperano non troppo lunghe) dell'assunzione della decisione da parte della Pinotta non sarebbe male cominciare a tagliare i rami secchi: generali (con gli ammiragli naturalmente) e marescialli in primis, poi con le iniziative fallimentari come le portaerei che non costruimmo quando servivano e che oggi vogliamo avere come fossimo una grande potenza: vendiamole, il guadagno è nel risparmio di gestione. Una considerazione sul ruolo delle forze armate: oltre a quello di difesa del suolo patrio (e acque circostanti) oggi l'Italia si è assunta il compito di intervenire nelle cd operazioni di mantenimento della pace e di lotta alla pirateria. Condivisibile, ma ciò non implica che dobbiamo dotarci di certi strumenti bellici più adatti ad esempio per attacchi in profondità in territorio nemico lontano che non alle nostre strette necessità di difesa da un lato o di mantenimento della pace in cui l'eventuale conflitto da sedare è di tipo cd asimmetrico. Una critica da più parti rivolta agli F-35, al di là della loro ormai manifesta inefficienza unita ai costi proibitivi, e che questo tipo di aereo non è funzionale alle nostre reali necessità di difesa e nemmeno per le missioni internazionali, a meno di non ipotizzare la nostra partecipazione a missioni sui cieli ucraini piuttosto che iraniani...

opinione-critica

Lun, 17/11/2014 - 12:32

La Pinotti è una vera patriota. Ridurre le spese militari, ridurre gli armamenti militari, ridurre il personale militare; tanto l'ISIS non è molto armato, usa i coltelli per tagliare le teste. Per quale ragione noi dovremmo usare armi da fuoco? L'aviazione militare inquina i cieli e le bombe bruciano l'aria. I vertici militari stanno zitti con un ministro di questa levatura. L'Italia esiste ancora?