Il trappolone del governo: occhio alla supertassa

Renzi smentisce, ma in molti in Italia e all'estero spingono per una patrimoniale. E Draghi mette già i bastoni tra le ruote del premier

Pronti via e subito arrivano i bastoni tra le ruote. La Banca centrale europea dell'italiano Mario Draghi dice a Renzi, sia pure con una lettera retrodatata, che così non va, che è meglio ridimensionare il libro dei sogni. Altro che meno tasse, dobbiamo pensare ai parametri europei. Ora, capisco che nessuno abbia mai osato non dico criticare ma neppure avanzare un dubbio nei confronti del verbo di questo professorone che ha attraversato tutti i salotti finanziari e bancari nazionali ed europei. E capisco che dire «chi se ne frega di quello che dice Draghi» ci farebbe passare per rozzi ed ignoranti. Però noi lo diciamo lo stesso: basta con l'assecondare questi professori e banchieri che sono stati la causa dei nostri mali. Basta professori, abbiamo dato. Avanti coi piazzisti alla Renzi che coi loro modi fanno inorridire i benpensanti editorialisti del Corriere della Sera (già filo montiani e poi filo lettiani) tutti forma e poca sostanza ma che fanno accendere i sogni della gente e la fiducia del Paese.

Anch'io ho un desiderio che vorrei esaudito. Sogno che Renzi si presenti in tv e con quella sua faccia da schiaffi butti lì un: «Draghi chi?». Già sento l'eco della ola che attraverserebbe l'Italia. Se lo farà sono disposto a dargli anche il mio voto. A un patto. Che al «Draghi chi?» per il popolo non seguisse una patrimoniale per il ceto medio e che rinunciasse a mettere le mani, come pare avvenga, nelle tasche di pensionati benestanti che i contributi li hanno versati davvero. Il premier ieri ha smentito una nuova tassa sui patrimoni, ma vedo già paduli volare a bassa quota. E non vorrei che a breve atterrassero nel solito campo: il nostro. Renzi deve decidere se passare alla cronaca della sinistra o alla storia del Paese. Nel primo caso si accomodi e buona fortuna. Se invece mira al secondo, eviti di presentare il conto a chi a fatica ha incassato il giusto compenso per le sue capacità. La nostra borghesia imprenditoriale e professionale non è una mucca da mungere all'infinito ma un bene da proteggere e coccolare. È vero che San Francesco ha trasformato la povertà in un dono e di poveri ne ha riscattati tanti. Ma ha potuto farlo perché aveva un padre ricco.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 14/03/2014 - 15:29

Il problema è che nessuno vuol tagliare dove si dovrebbe. Di soldi ce ne sono tantissimi ma vengono rubati dai soliti noti.

82masso

Ven, 14/03/2014 - 15:32

Direttore tadegli Voi di "destra" l'antidoto per trovare i soldi senza mettere le mani nelle tasche degli italiani, non sò magari uno scudo fiscale al 5% (per la felicità degl'onesti) condito con un bel condono fiscale alla Tremonti, gran bei tempi quelli!

Ritratto di woman

woman

Ven, 14/03/2014 - 15:41

E' il comunismo, bellezza! I compagni concepiscono solo l'esproprio proletario e il livellamento verso il basso (degli altri, loro sono privilegiati per diritto ... divino?) -

max.cerri.79

Ven, 14/03/2014 - 15:57

Sbaglio o tutte le manovre fatte in nome dell'Europa avevano la fiducia del vostro cavaliere?

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 14/03/2014 - 16:27

82masso Basta mandare a casa i fannulloni che orbitano nello stato e parastato, non togliere a chi invece di sperperare si e costruito un piccolo patrimonio, non siamo nella Russia comunista, che evidentemente te amavi, dove la proprietà era considerata un furto.

aredo

Ven, 14/03/2014 - 17:25

Perchè l'aumento della Tasi, l'aumento dal 20% al 26% delle rendite finanziarie e l'imminente tassa criminale sulle pensioni non sono già una supertassa ed una patrimoniale ? La sinistra continuerà a mettere tasse su tasse senza fermarsi. Così come hanno fatto in Grecia, in Spagna, in Portogallo, in Irlanda.. come fa Hollande in Francia... loro puntano sempre e solo a rubare ogni cosa. Sono mafiosi.

guerrinofe

Ven, 14/03/2014 - 17:46

direi occhio al gioco di parole di Renzi. il senato lo elimina cambiadogli semplicemente il nome. (mica si possono mandare tutti a casa) disse a Vespa.

macchiapam

Ven, 14/03/2014 - 17:53

E' appena ovvio che quando mancano i denari bisogna prenderli da qualche parte; e questo va bene, se poi, grazie al prelievo, i conti tornano a posto. Ma non sembra questo il nostro caso, dove è più l'acqua che entra nella barca di quella che ne esce. E il rimedio allora non sta nel tosare le pecore già supertosate, ma nel far sì che le pecore producano più lana; e a questo scopo una tassa patrimoniale, mini o maxi che sia, non soltanto non risolve il problema di fondo, ma anzi lo aggrava, perchè scoraggia i nuovi investimenti e induce la fuga all'estero dei capitali.

Giorgio1952

Ven, 14/03/2014 - 19:26

Caro Sallusti una patrimoniale sui grandi patrimoni non sarebbe una bestemmia, chi ha oltre 1 milione di euro può permettersi di pagare qualche migliaio di euro senza soffrire troppo, magari non ha neppure pagato l'Imu sulla prima casa!! Sono d'accordo che la nostra borghesia imprenditoriale e professionale non è una mucca da mungere all'infinito ma un bene da proteggere, però è proprio in questa sorta di "enclave" che si sono sempre annidati i grandi evasori, basta vedere le medie dei contribuenti ad esempio dentisti, notai, gioiellieri, commercianti che guadagnano meno dei loro dipendenti!!!

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 14/03/2014 - 19:30

Renzi è simpatico, brillante, gli davo poco credito, non sembra nemmeno un personaggio di sinistra. Paragonandolo a Bersanov e Molletta sembra di un altro mondo. Se procede così si spende bene. Il mio unico dubbio rimane su quelli che ha dietro. Gli stessi che hanno messo le mani ovunque ci fossero soldi, IL MONTE, TELECOM, SERRRAVALLE, TIRRENO POWER ecc. ecc.Questi ci sono ancora tutti. Sarà capace Renzino di smacchiarli.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 14/03/2014 - 19:56

Sempre a dire che si ruba; smettiamola con questa filastrocca. E' che ci sono troppi privilegiati ed i soldi vengono distribuiti per questioni di Potere; io ti do una cosa e tu porti voti a Noi. E' una tattica che la sinistra ha sempre adottato, anche quando c'era la D.C.; almeno la D.C. raccomandava persone degne di stare in posti di comando ma questi non guardano a niente; solo il Potere interessa. Shalom

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 14/03/2014 - 19:59

Questa volta la chiameranno Salva voti; speriamo che se ne vadano se non faranno le Riforme promesse. Io so che le Province non occorre solo eliminarle, bisogna depotenziare le Regioni altrimenti andiamo tutti a spasso; io sono Dipendente prima regionale e poi provinciale non vorrei andare a finire nel piccolo comune sperduto negli Urali; sapete da noi nelle Marche comandano i Comunisti da molto tempo e stiamo sempre peggio. Shalom

mimmojakal

Sab, 15/03/2014 - 13:18

il comunismo e stato cacciato e bruciato in tutto il mondo!!!ma quarda caso nella nostra martoriata italia e sempre attivo!!!! forse se incominciamo a farci sentire lo faremo sparire sia lui ke le merde a lui attaccate.....

Zizzigo

Sab, 15/03/2014 - 16:42

Le cicale e le formiche... la popolazione di cicale si è espansa a dismisura, occorre una bella disinfestazione!

luciablini

Dom, 16/03/2014 - 00:44

occhio hai condannati..sembra che anche lei lo sia sallustri..a proposito sua moglie come mai adeso sta facendo la campagna per raccogliere le firme per salvare berlusconi è su di lei no mmmmmm mi sà mi sà..

Ggerardo

Dom, 16/03/2014 - 09:09

Sallusti non e' tanto vecchio, eppure sembra proprio rimbambito. Ha un'ossessione maniacale per le tasse. Vede tasse dappertutto, intenzioni di tassare da parte di chiunque, tranne che berlusconi ovviamente, che pero' quand'era al governo ha ben fatto salire la pressione fiscale. Strana paranoia selettiva quella di Sallusti...

il gatto nero

Dom, 16/03/2014 - 09:50

@Ggerardo. Com'è quel.. proverbio ! " La madre dei cretini è sempre incinta !". E' cosi', giusto, vero? Se lo legga bene.