Vergogna, i marò ancora prigionieri in India

I due soldati italiani sono detenuti ingiustamente da sei mesi. E il governo Monti si è scordato di loro. E' ora di riportarli a casa

Non fanno più notizia. Anzi, sembra quasi che sentirne parlare provochi fastidio. Ma noi ce ne infischiamo e non smetteremo mai di ricordare che i nostri due marò sono ancora prigionieri in India. Dimenticati da più di sei mesi. Dal nostro governo e dai media.
Ieri si è consumato l'ennesimo capitolo di questa farsa, fatta da un processo interminabile, da rinvii, ricorsi e sospensioni, da arresti e scarcerazioni su cauzione. Ma per Massimiliano Latorre e Salvatore Girone il futuro è ancora avvolto nell'incertezza. La Corte suprema indiana ha cominciato a esaminare, con la dovuta calma, il ricorso dell'Italia per invalidare il processo avviato contro i marò nello Stato del Kerala. Naturalmente l'udienza è stata aggiornata per l'ennesima volta.

Ma quando sarà scritta la parola fine? Nessuno lo sa. Tantomeno il nostro governo, la cui azione per liberarli non è stata né efficace né rapida. Eppure, quando si tratta di far tornare a casa turisti spericolati, viaggiatori a caccia di avventure o volontari che sognano l'immunità, a Roma scattano come molle. Proclami, inviati, mediatori e, spesso, anche cospicui riscatti per ottenere la liberazione dei connazionali rapiti dalla guerriglia di turno. Anche se nessuno dei malcapitati agiva per conto del governo, e per di più in una missione internazionale. Nel caso dei fanti del Reggimento San Marco invece è meglio il silenzio, o quasi.

Ogni tanto, costretti dalle circostanze, i nostri ministri sussurrano qualche frase ipocrita, come ha fatto il responsabile degli Esteri Giulio Terzi: «Il dossier è molto difficile ma riporteremo i nostri ragazzi a casa... Il governo segue la questione con la massima attenzione...». Che vergogna, come se nessuno sapesse chi ha dato l'ordine di consegnare alla polizia indiana i nostri due ragazzi, soldati in missione per conto del governo e dell'Onu, in acque internazionali e su una nave italiana.
Abbiamo ingoiato rospi indigeribili, dagli sgarbi diplomatici alle forzature dell'inchiesta giudiziaria, ma resta un fatto: da quel maledetto 19 febbraio la questione s'è complicata invece di avviarsi a una soluzione. Il nostro giornale ne ha fatto una battaglia attirandosi anche la malcelata insofferenza del governo Monti, secondo il quale l'eccessiva risonanza mediatica avrebbe peggiorato la situazione e infastidito le autorità indiane.

Come se fosse scorretto o addirittura scandaloso difendere i diritti di due nostri soldati ingiustamente detenuti. Ma sono impazziti? La smettano con la realpolitik farlocca, quella che dovrebbe ottenere risultati senza clamore, quella che ti fa raggiungere obiettivi facendo la gimcana o brigando sottobanco. O strisciando, come ormai siamo abituati a fare. Qui non si tratta solo della libertà di due militari italiani e della serenità di due famiglie, ma parliamo della dignità del nostro Paese.
A prendere schiaffi siamo avvezzi, però ogni tanto ci piacerebbe restituirne qualcuno. Niente da fare. Forse è per questo che l'Italia appare isolata. La Nato si è chiamata fuori, la diplomazia europea ha inizialmente abbozzato un interessamento, ma poi si è defilata. Ma come, il governo Monti non godeva di tanto favore e tanto credito internazionale? Ci spieghino, per favore, qual è la verità: Monti non intende spendere credito né favore per i nostri soldati prigionieri in India oppure quel credito e quel favore sono una balla che ci raccontano da dieci mesi? In ogni caso è ora che i professori rompano gli indugi e tornino a occuparsi con maggiore impegno della sorte di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Un governo che chiede ai suoi soldati di rischiare la vita lontano da casa, poi non può dimenticarsi di loro, come se fossero cittadini di serie B. Sarebbe un'infamia. Per questo noi non li dimentichiamo, ma ci mobilitiamo per riportarli a casa.

Commenti

Howl

Mer, 29/08/2012 - 16:55

Boicottiamo gli indiani in Italia ! Un paese che ha sentito profumo di ricchezza e potere e si è esaltato e non avendo mai conosciuto il concetto di democrazia ( per colpa anche del colonialismo inglese ) ora fa l'arrogante e il prepotente........... Io ho scritto all'ambasciata indiana : fatelo anche voi !

nonnoaldo

Mer, 29/08/2012 - 17:01

Questa vicenda è la dimostrazione cartesiana della fasulaggine di Monti e della sua banda di professori fancazzisrti. Terzi è il nulla all'ennesima potenza, non per niente è sponsorizzato da tale fighetto Fini.

Ritratto di woman

woman

Mer, 29/08/2012 - 17:05

Purtroppo l'Italia, con li mmobilismo dei suoi tribunali, non ha titoli per criticare la lentezza di quelli indiani. Sarebbero state necessarie iniziative forti,di altro genere, ma il popolo cattocomunista si muove solo per le vispe terese ...

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 29/08/2012 - 17:08

NOO!!! Prima bisogna riportare a casa quella TONTA che ha sposato il Saudita!!!! Saludos

Marcello58

Mer, 29/08/2012 - 17:13

è davvero una vergogna, un'infamia. Non è possibile che questa situazione si trascini avanti in questo modo senza che il governo italiano e la diplomazia italiana si muovano efficacemente. E' come se questo problema fosse soltanto una grana da risolvere, burocraticamente, in lista d'attesa. Noi, volendo essere un paese civile, non abbiamo fatto alcun tipo di ritorsione, ma volendo essere come al solito troppo buonisti passiamo per fessi ed incapaci, e questo non va un granché bene ! I tempi della giustizia indiana sono identici a quelli italiani, e forse solo per questo c'è questa strana 'sintonia'. Ma come capacità di risolvere le situazioni critiche, sinceramente, questo governo non brilla assolutamente, anzi, è estremamente inefficace e sopratutto rende un'idea non proprio corretta di cosa vuole il popolo italiano. Le riforme? No. Lo sviluppo? No. Gli sgravi fiscali? No, non si può! Tagli alle spese dello stato? No, troppo difficile! Equità del fisco? No, solo propaganda! Riforme dello Stato? No, non adesso! Ma insomma, dopo aver strizzato noi contribuenti, cos'altro sanno fare questi indegni rappresentanti di un elettorato che non li ha voluti né votati ?

FRANCO1

Mer, 29/08/2012 - 17:25

Hanno giurato su i Leoni per l'eterna libertà, e si vede. Sopportano tutto in silenzio insieme ai loro comilitoni e comandanti.

Willy Mz

Mer, 29/08/2012 - 17:26

ma il professorone oltre che andare a leccare il c.lo alla merkel potrebbe anche degnarsi di pensare alla sua gente in galera ingiustamente! ma probabilmente lo ritiene un problema minore....

Ritratto di Frinquello

Frinquello

Mer, 29/08/2012 - 17:27

la verita' reale e' che l' Italia non ha la bomba aomica r l ' India si--

fabiou

Mer, 29/08/2012 - 17:28

ma non era Berlusconi quello disprezzato all'estero e mario monti quello stimato??? come mai mario monti riceve questi rifiuti dall'india? Perchè in india lo sanno bene dove ha lavorato mario monti, nelle banche e nelle multinazionali che hanno rapinato il terzo mondo. ecco perche si vendicano con gli italiani. se c'era berlusconi che non ha mai fatto del male al terzo mondo, i marò sarebbero gia in italiaaaa. pubblicatelo se non siete dei poteri forti

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 29/08/2012 - 17:35

Gli Indiani fanno gli Indiani,il Governo Italiano,i "media" in generale,dimostrano di essere sempre pronti a battere il chiodo,solo su argomenti di comodo(loro). "Indignados" nostrani e non:zitti "arcobaleni" vari:zitti Vaticano(Bagnasco sempre pronto a parlare di "solidarietà"....):zitti Insomma,la cosa non interessa a nessuno,ovvero a pochi di noi,ai due in particolare,alle loro famiglie... Alle prossime elezioni,dobbiamo mettere sul conto,anche questo!

nonnoaldo

Mer, 29/08/2012 - 17:35

Questo, oltre a dimostrare la fasullaggine del nostro governo, dimostra quanto siano farisei, imbelli e fasulli anche tutti i politici che scaldano gli scranni del parlamento. Fossero state due abatine della sinistra non avremmo contato le interpellanze ed i question time a sollecitarne la liberazioe, sono invece due nostri militari in servizio per la patria, senza rappresentanza politica di sinistra, quindi chi se ne frega. Però anche il cdx non mi pare che si sia adoperato, quindi, tutti, indistantemente, fasulli ed imbelli, massa di quaquaraquà.

clod

Mer, 29/08/2012 - 17:38

Mandiamo la Urru a riprenderli, almeno si rende utile, con quello che ci è costata!

Ritratto di jagomar

jagomar

Mer, 29/08/2012 - 17:54

Gli assassini mercenari è giusto che paghino, in India, in Italia o dove volete. Basta con la vomitevole retorica di questi articoli.

mandillu

Mer, 29/08/2012 - 17:59

Dichiariamo guerra all'India, anzi invadiamola. E tanto che ci siamo ci prendiamo anche il Pakistan che ci ha un po' rotto con 'sti talebbani.

guido.blarzino

Mer, 29/08/2012 - 17:59

Monti deve lasciare che i nostri marò marciscano per giustificare un'altra tassa. Tutto qui.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 29/08/2012 - 18:02

Un certo Plateroti, nella puntata di "Quinta Colonna" di lunedì scorso, si è permesso di dire di non dimenticare che Monti è lì perché aveva nei confronti delle cancellerie europee e mondiali maggiore credito di Silvio Berlusconi, che, aggiungo io, per inciso e per aprire la strada al primo, era stato preventivamente "sputtanato" (è il termine giusto) in tutto il mondo dalle varie sinistre nostrane, dai media sinistroidi e da tutto l'apparato giudiziario italiano con indagini fasulle continue. Ma se questo è il credito e la dignità che ha Monti, mi pare che il presidente Berlusconi ne aveva da prestare e, anche, da vendere. La varia sinistra è da cinquant'anni e fors'anche più che ci fa vergognare nei confronti del mondo continuando sempre a dare di noi all'estero l'immagine di mafiosi, di "sole, pizza e amore" e di bengodi e puttanieri. E questi oggi i risultati. Non siamo capaci di tirare fuori(grazie anche ad un governo fantoccio e indegno, messo lì sempre dalle sinistre parlamentari e non e da un P.d.R. compagno)da un paese sconsiderato i nostri soldati, che vengono torturati, anche psicologicamente come nostro Signore Gesù Cristo. Questa è l'Italia delle sinistre che si preoccupa delle varie Simone e ballerine varie, sequestrate mentre se la godevano all'estero, e abbandona al loro destino i nostri soldati, che diffondono invece nel mondo un'Italia dignitosa e seria, che nulla ha a che fare col sinistrismo.

Massimo Bocci

Mer, 29/08/2012 - 18:06

Anche voi del Giornale, sempre a rivangare le vecchie storie DIMENTICATE, ora che si era riusciti a mettere un velo pietoso e un po' d'oblio su questi due (esodati??) voi la riportate alla luce, ma fate un bell'articolo su Benigni su come un saltimbanco in tempo di crisi scrocchi a comuni e Rai centinaia di migliaia di euro l'ora, questo e' utile ai giovani per capire come si fa da morto di fame a fare il milionario basta fare il saltimbanco e leccate il didietro ai compagni. E poi diciamola chiaramente questi due se la sono voluta chi gli ha chiesto di fare il soldato e proteggere il suolo Italiano, in un paese come questo, qui si può fare il saltimbanco politico,il cooptato di partito,il portaborse,to lo stenografo o il barbiere della camera, il gionalista,tutti mestieri affini al potere con stipendi da grandi manager, ma fare il soldato in questa Nazione (comunista)e poi arrivare ad avere la pretesa difendere la Patria, (qui dove rubano tutti), caso mai se erano andati a fare due girotondi come Onlus era più accettabile,   Qui la Patria non la conosce nessuno, la scambiano tutti per il 27 pardon mi hanno detto che ora riscuotano il 23, siamo una nazione di pacifisti. PAVIDI, noi usiamo solo le molotov contro la polizia e per devastare le nostre città.

Dario40

Mer, 29/08/2012 - 18:08

mi vergogno di essere Italiano ! Monti, Terzi e compagni mi fanno schifo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

clamor

Mer, 29/08/2012 - 18:09

E’ inutile che ci inalberiamo, è dimostrato che a questa sottospecie di governucolo, e monti in testa, interessa solo ed unicamente il “DIO” denaro. Punto ! Gente che si suicida ? Sono meno che la Grecia, ha saputo gracidare il forbito sapientone. I disoccupati si danno fuoco davanti Montecitorio ? Per loro saranno solo semplici effetti collaterali, non una parola, oddio, meglio così che qualche frase falsa ed ipocrita come le famose lacrime della coccodrilla…. Abbiate fede, lo avevo già annunciato, questi bravi ragazzi faranno delle “buone feste di Natale in India” e, purtroppo per loro, non è il solito titolo dell’ennesimo cinepanettone !

Dario40

Mer, 29/08/2012 - 18:12

Perchè non allegate,per una settimana intera, a "il Giornale" una coccardina gialla . Ritengo che moltissimi se la appunterebbero al petto ! Coraggio, mettiamo in atto questa protesta concreta !

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 29/08/2012 - 18:13

È arrivato il PATRIOTA QUELLO CHE HA FATTO LA RESISTENZA e che come tale si erge a giudice unico in grado di definire ASSASSINI MERCENARI due servitori dello stato. EVVIVA!!! Se alle prossime elezioni vincono quelli come Lui, siamo in buone mani!!! RICORDIAMOCELO!!! Saludos

GilbertoVR

Mer, 29/08/2012 - 18:14

Se sono ancora incarcerati ci sarà bene un perchè. Se fossero innocenti sarebbe già a casa. E' inutile sperare in una loro liberazione fino an quando non ci sarà un vero processo. L'india ci insegna la vera democrazia ed il senso dello stato.

Giorgio Mandozzi

Mer, 29/08/2012 - 18:20

Scommetto che se chiedete al ministro Terzi Vi risponderà che se ne sta attivamente interessando. Dal suo nulla! Siamo abituati ad essere considerati poco sulle scene internazionali (grazie alla forma democratica del nostro Paese che ci ha costretto ad un numero infinito di governi in questi ultimi quarant'anni - quasi tutti balneari ma democratici!) ma con questo avvenimento abbiamo proprio toccato il fondo. Non si sente una voce in aiuto di quei due marò. Impegnati tutti come sono nei traffici di partito, nel realizzare l'ennesima riforma elettorale che permetta, sempre a loro, di spartirsi quel poco che è rimasto, il solito fumo negli occhi di una trattativa (20 o più anni fa) tra Stato e mafia. Non ne possiamo più. Qualcuno parli ed agisca solo per qualcosa di concreto. Riportate a casa quei marò; non è stata una loro scelta quella di ficcarsi in quel pasticcio e meno che mai quella di consegnarsi agli indiani.

gcf48

Mer, 29/08/2012 - 18:25

jagomar ma che cavolo dice? cambi forum che è meglio

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Mer, 29/08/2012 - 18:38

jagomar I mercenari si infiltrano nelle guerre , non fanno da scorta a navi mercantili come deterrente contro attacchi di delinquenti armati di mitra e lanciarazzi. Gli idioti giudicano in base alla propria ideologia senza essere certi della verità.

asterix701177

Mer, 29/08/2012 - 18:39

Probabilmente se fossero i soliti turisti sprovveduti ,il problema sarebbe già risolto!!!Se fossero soldati americani …sarebbero già a casa .

abocca55

Mer, 29/08/2012 - 18:47

E' una grande vergogna. E pensare che qui stanno arrivando decine di migliaia di indiani, che hanno l'assistenza ospedaliera, le pensioni per i parenti a carico ecc. Loro sanno che non possiamo fare i duri, perché i cattocomunisti sono contro gli Italiani e a favore di tutti gli altri.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 29/08/2012 - 18:48

I marò non sono mai stati reputati di sinistra, anzi...... Col governo che ci troviamo guidato da napolitano comunista doc è giusto che rimangano dove sono. Loro devono pensare alle vispe terese perchè sinistrate, altro che i nostri militari.Le bandiere della pace o arcobaleno, le donne in nero ecc. dove sono finite!

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mer, 29/08/2012 - 19:02

jagomar, la finisca lei con questa vomitevole retorica. Monti ed i suoi accoliti non fanno nulla per riportare a casa i DUE SOLDATI e si vede. Vada a ........ lei e Monti!!

a.zoin

Mer, 29/08/2012 - 19:07

Ma questi Marò ? Ai parlamentari,non interessano,perchè non hanno niente da guadagnare,di beghe , ne hanno abbastanza in parlamento. Prima ci sono state le vacanze,poi, tra un litigio e l`altro,si sono dimenticati di quei poveri disgraziati, e poi devono dividesi tutto quel denaro delle tasse,tasse,tasse i FANULLONI!!!

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Mer, 29/08/2012 - 19:10

Sostegno incondizionato per questi due "marò" che fino a prova contraria risultano completamente estranei ai fatti. Alcuni commenti dimostrano estremo infantilismo e scarsa conoscenza delle beghe internazionali che sempre mettono in luce l'egoismo delle nazioni coinvolte. Il GIORNALE stesso si interessa a corrente alternata, ma lo scarso impegno del Ministro degli Esteri e del suo inviato testimoniano il loro programma: tutto fumo e niente arrosto! Distinti saluti. Roby

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 29/08/2012 - 19:34

La nostra nave avrebbe dovuto rifiutare di farsi scortare in un porto indiano e, soprattutto, non si sarebbe mai dovuto "convincere" i due a scendere dalla nave e a consegnarsi alle autorità indiane. Ma quel genio del ministro Terzi, l'amichetto di Giangiuda, dormiva, o, più probabilmente, se l'è fatta sotto... E comunque si tratta di due militari, mica di una giornalista del Manifesto, per la quale si è pure sacrificata la vita di un servitore dello Stato. Che schifo!

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 29/08/2012 - 19:48

Se ne avete la voglia, fate un saltino sull'home page de "Il Piccolo", dove, al momento in cui scrivo, si dà la notizia che lo striscione che chiedeva la libertà dei nostri marò è stata rimossa dalla facciata del palazzo comunale in piazza dell'Unità d'Italia. Leggete i commenti (per lo più in dialetto) e vedrete in che città mi trovo. Esempio di libertà di espressione e di insulto. Che pena.

Ritratto di decimacrociata

decimacrociata

Mer, 29/08/2012 - 19:57

ANDIAMOCELI A RIPRENDERE !!!!

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 29/08/2012 - 20:07

Tale jagomar 17:54 continua a leggere le vomitevoli retoriche di questo quotidiano e non perde occasione per esternare le sue elucubrazioni.

lucia ip

Mer, 29/08/2012 - 20:19

"Ma quando sarà scritta la parola fine? ...Tantomeno il nostro governo" Per i nostri governanti abituati ai nostri tempi biblici è più facile far uscire dei pregiudicati e altro genere di delinquenti che occuparsi dei marò.

Walter68

Mer, 29/08/2012 - 20:35

Detenuti ingiustamente? Io non ci giurerei, non credo che quei marinai si siano uccisi da soli, qualcuno ha sparato. Se quel qualcuno sono i ns marò è giusto che paghino.

precisino54

Mer, 29/08/2012 - 20:41

State scherzando, altro che cittadini di serie B, qui mi pare che i nostri marò siano del campionato interregionale a giudicare dall’attivismo dei nostri autorevoli rappresentanti. Un atteggiamento catatonico, immobilismo su tutta la linea. X – jagomar– fai solo schifo, ti prego di considerarlo un complimento visto che quello che vorrei dirti non sarebbe pubblicabile! A quanti parlano di lentezza dei tribunali indiani pari a quella italiani, dico che lentezza o celerità dipende solo dagli imputati: Penati, Vendola, D’Alema e la missione arcobaleno, Bassolino, Tedesco, ancora aspettano di vedere chiuse le inchieste, qualcuna però è già scaduta come tempi di prescrizione. In altri momenti si fanno i tre gradi di giudizio anche in tre mesi, se serve, vero? Indubbiamente i nostri EROI non hanno avuto sponsor che contano, e i risultati si vedono anche per l’incapacità dell’esecutivo. Non avevano il mondo delle Ong a fare grancassa, né Repubblica e Manifesto. Io li manifesto che chiede la liberazione l’ho ancora appeso al muro insieme al tricolore. Non meritavano neanche prese di posizione da parte della diplomazia internazionale, anche perché Monti avrà credibilità, nelle banche, nelle ambasciate col suo charme sobrio credo non se lo filino proprio.

arkangel72

Mer, 29/08/2012 - 21:01

Per prima cosa avrei messo questo articolo in testa a tutti gli altri, dandogli il massimo risalto! Per il resto... la squallida giunta di tecnocrati che ci governa ha un ministro degli esteri? Qualche parlamentare strapagato che abbia finito le sue ferie di lusso... non ha un'interrogazione da presentare in merito? Esiste ancora un ambasciatore al quale presentare formale protesta?

precisino54

Mer, 29/08/2012 - 21:05

X – stufo – stimolato dalle tue parole sono andato anch’io a vedere, http://ilpiccolo.gelocal.it/, trattasi del giornale di Trieste, da non credere i commenti, me verrebbe da dire che avessero esagerato con le ombre, mi pare si chiamano così i cicchetti. Dalle tue parole: “ vedrete in che città mi trovo.”, è evidente la tua triestinità, domanda: a parte gli incivili ed id..ti, ma anche ignoranti che hanno commentato, cosa si dice in città tra le persone civili? L’assurdità dei commenti è tale che non so se prenderli seriamente o ignorarli, notoriamente una rondine non fa primavera, il problema è che quando si mettono insieme riescono ad essere moleste per i timpani.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 29/08/2012 - 21:25

Walter68 20:35 – Eccolo quo sior so-tutto; compagno di merende di jagomar.

precisino54

Mer, 29/08/2012 - 21:27

X - Lorenzo Mazzi – mi dispiace doverti dire che quelli di cui dici, giudicano in base al preconcetto ideologico per cui non hanno bisogno di verità, anzi rifuggono dal volerla conoscere, rischierebbero di dover ragionare col proprio cervello che immagino si da tempo atrofizzato, qualora l’avessero avuto in dote. X - Walter68- se hai voglia di capire se i nostri siano o meno colpevoli basta che vada a rileggere gli articoli sul caso, e ti accorgerai di quante assurdità è piena la vicenda. Chiunque riesca a mettersi ad osservare da terzo, si accorgerà del comportamento della Enrica Lexie, sciocco ma non di chi avesse da nascondere alcunché, e di quanti hanno autorizzato questa accondiscendenza al piratesco agire delle autorità locali, quelle si che hanno continuamente cambiato le carte in tavola. Nella vicenda quello che da maggiormente sui nervi è il sapere di far parte di organismi internazionali di vario tipo, e non sentire una sola voce di pressione da parte dei nostri partner. Ci fosse ancora il Cav a palazzo Chigi chissà quante volte si era levato il grido: dimissioni!

Walter68

Mer, 29/08/2012 - 21:35

x aj14 e precisino54. La verità non è data dagli articoli sui giornali ma da quanto realmente accaduto. Ci sono delle persone morte, non sono terroristi o pirati ma semplici marinai. Chi ha sparato? Se non sono stati i marò, qualcuno deve essere stato. Che poi gli indiani vogliono ricavare più del dovuto ci può stare anche se non corretto.

precisino54

Mer, 29/08/2012 - 21:41

X – stufo – stimolato dalle tue parole sono andato anch’io a vedere, http://ilpiccolo.gelocal.it/, trattasi del giornale di Trieste, da non credere i commenti, me verrebbe da dire che avessero esagerato con le ombre, mi pare si chiamano così i cicchetti. Dalle tue parole: “ vedrete in che città mi trovo.”, è evidente la tua triestinità, domanda: a parte gli incivili ed id..ti, ma anche ignoranti che hanno commentato, cosa si dice in città tra le persone civili? L’assurdità dei commenti è tale che non so se prenderli seriamente o ignorarli, notoriamente una rondine non fa primavera, il problema è che quando si mettono insieme riescono ad essere moleste per i timpani.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 29/08/2012 - 21:45

Giulio Terzi di Sant'Agata Viendalmare è troppo impegnato a guaire per le sorti della Siria. Teme che riesca a sfuggire all'ennesima "primavera". Ogni giorno manifesta il suo orrore e, dipendesse da lui, saremmo già bell'e che infognati nell'ennesimo intervento umanitario "Libyan style". Che volete mai che gliene freghi della sorte dei nostri marò?

ghepardo50

Mer, 29/08/2012 - 21:47

sembra che i nostri soldati vengono considerati secondo le convenienze del pensiero (di sinistra) politicamente corretto. Forse che per tornare a casa devono utilizzare una bara?

CARLOBERGAMO50

Mer, 29/08/2012 - 22:04

QUANDO PASSO IN VIA XX SETTEMBRE A ROMA DOVE HA LA SEDE L'AMBASCIATA DELL' INDIA MI VIENE UNA RABBIA INCREDIBILE E QUASI DA VOMITARE CONTRO QUESTA GENTE CHE NON RISPETTA LE REGOLE INTERNAZIONALI. AVEVO IN PROGRAMMA PER IL PROSSIMO ANNO DI FARE UN BEL VIAGGIO IN INDIA, NEL RAJASTAN, ED A GOA DOVE SONO STATO CIRCA 35 ANNI FA. MA HO ANNULLATO QUESTO PROGETTO E MAI PIU' METTERO' PIEDE IN QUESTA NAZIONE. MA MI DOMANDO COSA FANNO I NOSTRI POLITICI, QUALI INTERVENTI HA IN PROGRAMMA IL NOSTRO MINISTRO DEGLI ESTERI SE NON SALVAGUARDARE I NOSTRI CONNAZIONALI CHE DIFENDONO SIA L'ITALIA E SIA ALTRE NAZIONI. LA FIGURA DI QUEL SEGRETARIO DEL MINISTRO TERZI CON IL NOME STRANIERO DI CUI NON RICORDO IL NOME, RAPPRESENTA L'ITALIA O AMA ED AMBISCE AD APPARIRE IN TELEVISIONE E NON CONCLUDE UN BEL . . . . . C......,NIENTE. POLITIICI SIETE RIDICOLI.

precisino54

Mer, 29/08/2012 - 22:30

X - Walter68- visto che ti esprimi in maniera diversa rispetto a prima, e mi chiami in causa ti rispondo istantaneamente. Ti invito a leggere attentamente, perché quanto di dico non è la versione di parte ma sono dati oggettivi e non smentiti nel corso della vicenda dalle autorità locali. Hai ragione nella vicenda ci sono due “pescatori” locali morti, per il resto fa tutto acqua nelle tue parole. In primo luogo, i nostri cari marò erano a bordo di una petroliera, non di uno motoscafo d’altura, ed ovviamente erano in torretta o sul ponte, non erano appesi a dei canapi sul pelo dell’acqua. Mi sai dire allora come mai pur avendo sparato, eventualmente, ad almeno a venti metri dal pelo dell’acqua le tracce dei fori sul St. Anton, il “peschereccio” mitragliato, sono addirittura ascendenti? Non vogliamo pensare siamo rimbalzati sull’acqua? Come si possono conciliare simili assurdità? Perché lo stesso peschereccio è stato distrutto dalle autorità? Perché al rientro in rada del St. Anton, alla prima testimonianza alcuni compagni dei defunti dichiararono di non aver visto l’imbarcazione da cui erano arrivati gli spari, a loro dire si erano nascosti sottocoperta per proteggersi dalla pioggia di fuoco, ma sull’imbarcazione si riscontravano ripeto solo due tracce? Altri dissero di non aver visto nulla perché stavano dormendo, suvvia una pioggia di fuoco, non li aveva svegliati! Come si fa a dire di non aver visto una petroliera, a parte le dimensione non è di certo un off-shore che scompare istantaneamente dando gas! Perché le autorità locali non hanno mostrato i proiettili estratti dai defunti, ma hanno insistito per avere le armi in dotazione dei nostri per dire che erano compatibili? Perché nel referto stilato dal medico legale ci sono delle evidenti cancellature e persino un caso di sovrapposizione fotocopiata? In ultimo: le autorità inizialmente hanno dato una localizzazione erronea, smentita da tutti gli apparati tecnici, così facendo hanno barato loro sul problema della competenza, che è totalmente italiana trattandosi di acque internazionali e non territoriali. Per questo motivo la procura militare di Roma ha aperto un fascicolo sulla vicenda. Hai letto tutto? Hai ancora dubbi, o ti stai dando già del boccalone di certa ideologia?

cgf

Mer, 29/08/2012 - 22:52

abbiamo un ministro degl'esteri che esterna su qualunque cosa accada nel mondo purché non coinvolga gli italiani. Ma questo signore è pagato da chi?

precisino54

Mer, 29/08/2012 - 22:53

Avevo inviato, ma? X – ilvillacastellano – credo di conoscere quel tale di cui dici, mi sembra faccia parte della squadra del Sole 24 ore, lo stesso giornale del Fate presto! X - Massimo Bocci- e dire che iniziando a leggerti stavo cascando nella tua ironia. Hai integralmente ragione. x – GilbertoVR – si certo il perché è semplicissimo, abbiamo un esecutivo bancario che farebbe ridere anche gli indigeni delle zone più sperdute dell’Amazzonia, per quanto riguarda democrazia e senso dello stato, lascerei perdere ho qualche dubbio che conoscano i due vocaboli.

malinconico

Gio, 30/08/2012 - 00:13

Chissa' perche' gli americani non li sequestrano....

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 30/08/2012 - 00:45

MONTI VERGOGNATI! NAPOLITANO DIMETTITI.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 30/08/2012 - 01:43

Con questo governo imbelle non dobbiamo sperare che riescano a liberarli. Ricordiamoci che in India c'è la pena di morte.

Ritratto di stufo

stufo

Gio, 30/08/2012 - 07:47

X precisino54: no, niente calicetti o "otavi" di vino (le "ombre" sono venete), solo un pò di veterocomunismo di qualche sloveno della "minoranza" (che di diritti e scuole e quant'altro non ne è certo priva) orfano di Tito e della Jugoslavia che fa dell'odio verso l'Italia e gli italiani una religione, qualche vetero supporter dell'utopia del TLT (Territorio Libero di Trieste) e scontenti in generale, acculturati magari, ma che, alla faccia della bora, si comportano da "sciroccati". Resta che la città vede morire tutte le sue attività industriali(dal sessanta in poi), con una ferriera che appesta ne più ne meno che a Taranto, con un porto che soffre per la concorrenza di quello di Koper/Capodistria e addirittura per quello di Porto Nogaro, alle foci del Tagliamento, dragato a vita per non insabbiarsi. Persino la Triestina di calcio è sparita per continui fallimenti ed intrallazzi. E di mezzo i "cugini friulani" che soffrono del complesso dei cugini di campagna. E tanti vecchi che non si rendono conto che anche nel resto dell'Italia le cose vanno a rotoli. Buona giornata e alla prossima...

pdoganieri

Gio, 30/08/2012 - 09:11

ke skifo.... poveracci ma di ki è la colpa?????????????

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 30/08/2012 - 09:13

Finche ci saranno in italia gente come jagomar e gilbertovr , noi Italiani avremo sempre giuda che ci pugnaleranno alle spalle. Il nemico non l´ abbiamo fuori ma bensi dentro.Loro hanno a cuore problemucci , loro vanno a dimostrare contro soldati in divisa e al contrario vanno volentieri a gridare 1oo mille 10.000 Nassiriya per le strade efesteggiare ai CSD, loro sono stradaroli.

erminiamusolesi...

Gio, 30/08/2012 - 09:19

lo spessore politico,dello statista(!!!!!!!!)leccapiedi della crucca,che lo prende x i fondelli e lui finge di non capirlo....era così forte,ma così forte che avrebbe riportato l'Italia in auge....tutti(solo secondo lui e i suoi degni compari)ci ha portato allo sfascio,e nonostante gli appelli su tutti i giornali,non sinistri,non è riuscito ,nonostante,non sò se è realtà,ad aver pagato l'india,a riportare a casa i nostri marò,anzi sembra che tutto sia passato nel dimenticatoio...cosa che non è mai successa con gente,,,,chessò....la sgrena? l'altro giornalista rosso?...le duecon lo stesso nome che manco ricordo?....la urru?e quanti ancora......I marò erano al servizio della patria,pertanto non frega niente a nessuno di questa gentaglia,dal primo all'ultimo.... un augurio,pregate che non capiti a qualcuno vicino a voi,perchè se muovete un dito in quel caso scoppia la rivoluzione.........

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 30/08/2012 - 09:27

#cgf# Indignato lei chiede: “Ma questo signore (?) è pagato da chi?” Provo a darle una risposta. E’ pagato dalla codarda ignavia ben rappresentata da ministro degli esteri e da tutta la cricca, nutrita con le risorse vampiristicamente succhiate a suon di tasse, che si dividono lautamente tra di loro come compenso per il “gravoso impegno” di governare (?) questo disgraziato Paese. Paese ormai preda agognata di tutta la finanza speculativa mondiale che prima o poi imploderà per la troppa ingordigia. Solo allora potremo riprendere in mano il nostro destino, ma a che prezzo!!! Mi unisco a tutta l’indignazione che traspare dalla maggioranza dei commenti, riservando ai soliti sinistri la pietà che si riserva a chi non è in grado di usare il proprio cervello, offuscato da più di sessant’anni di indottrinamento. Cordialità -Rosella-

danieleru

Gio, 30/08/2012 - 09:31

Se i prigionieri fossero i soliti "volontari" superpagati di turno, tutti si sarebbero già attivati, pagato e ottenuto la liberazione. Ma essendo questi due ragazzi dei veri "servitori" dello stato, allora possono arrangiarsi. Paese di ipocriti, buonisti, codardi, parassiti e buffoni. Mica parlo dell'India.

sale.nero

Gio, 30/08/2012 - 10:01

Spero solo che sia un silenzio 'tecnico'. Diversamente rimane la conferma del vero volto di chi abbiamo eletto: "mangiapane a tradimento". Chi non lo è lo dica.

selva gardena

Gio, 30/08/2012 - 10:05

e' una vergogna unica. Nemmeno l'ultimo paese al mondo lascerebbe due soldati nell'oblio come stiamo facendo........... Che schifo. Ci manca proprio anche quel minimo senso della bandiera, della patria........di amor proprio, dignità. Ecco non abbiamo DIGNITA'.

zipala'

Gio, 30/08/2012 - 10:13

Ma perche' ingiustamente? Gli indiani stanno facendo quello che gli italiani non sono stati capaci di fare nei confronti dei piloti americani che assassinarono 20 persone giocando con gli aerei al Cermis.I maro' spararono sui pescatori e gli indiani li processano.

Frid54

Gio, 30/08/2012 - 10:15

Condivido appieno l'articolo e penso sia ora di ricominciare la protesta "dal basso": pubblicate mail e testo da inviare all'ambasciata indiana in Italia, SOMMERGIAMOLI DI VOCI ITALIANE INCA@@@@@@TE!!!

lucifero41

Gio, 30/08/2012 - 10:16

lucifero41 perche' non mandiamo il sig. monti e il benemerito presidente napolitano in india al processo, visto che sono istituzioni, del popolo italiano. I nostri soldati in india svolgevano mansioni comandate dai sig. sopra descritti. Politici vergognatevi

lamwolf

Gio, 30/08/2012 - 10:26

Mi chiedevo proprio in questi giorni e i nostri marò? i nostri governatori tecnici, la politica, il Presidente del Consiglio? e poi anche se conta poco e nulla nel nostro sistema il Presidente della Repubblica? Siamo un paese comandato per quanto riguarda finanza e economia dalla Merkel e non contiamo un c@zzo in politica estera. Vergognatevi chi comanda e gestisce questo paese fossero stati coinvolti militari americani a quest'ora erano da mesi in vacanza con i propri cari e amici. Arivergognaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Rebal

Gio, 30/08/2012 - 10:57

Poveri noi che siamo italiani. Che tristezza!!

eovero

Gio, 30/08/2012 - 10:58

tutto il sud mobilitato per i due marò, se ne fregano se sono innocenti o colpevoli, c'è un processo in corso!! nessuno si mobilità per l'emilia romagna che sono da mesi che la povera gente (con moltissima dignità) dorme sotto tenda, se il terremoto fosse capitato a una regione del sud sarebbero tutti i giorni a parlarne i tg. dicendo le solite cazzate, siamo un popolo di serie B.(falso)

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 30/08/2012 - 11:01

Non era Monti che aveva risollevato le sorti dell'Italia all'estero? Tenuto conto dell'atteggiamento degli indiani e della sudditanza dimostrata nei confronti della Germania; di tale miglioramento dell'immagine italiana se ne sarebbe volentieri fatto a meno.

Homer Wells

Gio, 30/08/2012 - 11:02

Mi rivolgo soprattutto alla redazione, che probabilmente ha i mezzi per farlo. Perchè non proviamo a sensibilizzare gli italiani d'America? Per quanto ne so, dal punto di vista culturale ed affettivo sono molto legati all'Italia, anche i giovani. Se dovesse muoversi l'opinione pubblica americana, che è molto sensibile a queste cose, i governi italiano e indiano dovrebbero per forza darsi una svegliata.

jovac

Gio, 30/08/2012 - 11:07

Effettivamente è una vergogna! Non si può neanche sparare a due pescatori!!!!!

Rossana Rossi

Gio, 30/08/2012 - 11:12

Ma Monti è troppo occupato a leccare la Merkel e ad aumentare le tasse........

pieropomiga

Gio, 30/08/2012 - 11:13

questi si faranno vent'anni: d'altronde non si può ammazzare la gente e farla franca. In India, in Italia spesso ci si riesce se si indossa la divisa, ma fuori non funziona

plaunad

Gio, 30/08/2012 - 11:28

Complimenti a "Il Giornale". E' l'unico quotidiano che ancora si ricorda dei nostri militari tenuti in ostaggio in India.

gianni.g699

Gio, 30/08/2012 - 11:29

Il governo tecnico non ha tempo per certe scemenze

Imbry

Gio, 30/08/2012 - 11:30

Ma è ovvio, la priorità è leccare il culo alla Merkel! Sua maestà Giorgio Napolitano, comandante in capo a tutte le forze armate che fa? Si unisce al disagio dei minatori!!!!!!! Ma con che coraggio lasciano la i ns connazionali? Cosa aspettiamo a fare un blitz per portarli a casa? O bisogna solo pagare i riscatti dei turisti curiosi che vengono rapiti? Infame il governo e il presidente della repubblica (volutamente in minuscolo).

Sinigaglia Alfredo

Gio, 30/08/2012 - 12:00

E da mesi che penso e che scrivo che governo e stampa hanno dimenticato i nostri due marò. Che cosa ha fatto il governo e il ministro degli esteri, niente solo errori hanno lasciato passare troppo tempo ed ora l’avvocatura indiana prende il suo tempo. Perché il nostro primo ministro non ha interpellato immediatamente le autorità competenti europee e l’ONU per avere il loro appoggio e fare pressione? La missione dei marò non è un’avventura, ma è stata decisa e voluta dal governo e riconosciuta dall’ONU per difendere le nostre navi dagli attacchi dei pirati e quindi il loro compito era di difenderle e non farsi una crociera. Gradirei sapere se oltre tassarci questo governo, sa fare altro, dov’è il ministro degli esteri? Penso che sarebbe meglio affidare la missione della liberazione dei nostri a Frattini che sicuramente avrebbe fatto meglio. Sappiamo solo dopo la liberazione di un ostaggio inviare un’ aereo governativo a prelevarlo e scortarlo sino a casa con tre, quattro macchine di scorta quando oramai non ce ne bisogno. Quando mai un militare USA è stato giudicato in Italia pur avendo consumato il reato nel nostro paese? Ci avete stufato con i vostri spread, occupatevi un po’ anche dei nostri connazionali! Manifestiamo con forza il nostro dissenso alla detenzione dei nostri all’Ambasciata indiana di Roma, lo abbiamo fatto in altre occasioni per dei civili e per quelli che difendono e vanno a morire per il nostro paese non lo facciamo. Lo sapete che i due rischiano la pena capitale o no?

Otaner

Gio, 30/08/2012 - 12:21

Mi sembra che l'India non ci rispetti affatto. Se ne infischia delle leggi sancite dal diritto internazionale. Bisognerebbe interrompere le nostre relazione con quella nazione.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 30/08/2012 - 12:35

Convinta che sia necessario fare ogni tentativo per liberare i nostri due marò, sottoscrivo quanto postato da Homer Wells che riporto integralmente. “Homer Wells Gio, 30/08/2012 - 11:02 Mi rivolgo soprattutto alla redazione, che probabilmente ha i mezzi per farlo. Perchè non proviamo a sensibilizzare gli italiani d'America? Per quanto ne so, dal punto di vista culturale ed affettivo sono molto legati all'Italia, anche i giovani. Se dovesse muoversi l'opinione pubblica americana, che è molto sensibile a queste cose, i governi italiano e indiano dovrebbero per forza darsi una svegliata”.

chiara 2

Gio, 30/08/2012 - 12:36

Jagomar...sei pazzo

Alfiedry

Gio, 30/08/2012 - 12:37

Siamo l'unico paese al mondo che si fa arrestare l'esercito. Ma siamo una nazione?

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 30/08/2012 - 14:11

jovac 30/08/ - 11:07 scrive : "Effettivamente è una vergogna! Non si può neanche sparare a due pescatori!!!!!" - - - Effettivamente, un commento più idiota forse non sarebbe riuscito neanche a Alenovelli coadiuvato da Pieropomiga.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 30/08/2012 - 14:24

Per liberare la Signora Sgrena ci lasciò la vita un eroe, per difendere dalla accuse due soldati italiani (con mandato del Governo italiano e dell'Onu) accusati di omicidio (senza prove), in Italia non gliene frega a nessuno della CASTA e dei Media politicamente corretti . VERGOGNA. Bisogna riconoscere che gli Americani sanno come farsi rispettare.

km_fbi

Gio, 30/08/2012 - 14:43

Presi uno alla volta o tutti insieme, dei componenti del governo "tecnico" non si salva nessuno: l'Irresponsabile degli Esteri Giulio Terzi di Sant'Agata dice che il dossier è molto difficile ma che riporterà a casa i nostri ragazzi (i due maro' consegnati alla polizia indiana, soldati in missione per conto del governo e dell'Onu, in acque internazionali e su una nave italiana)...Dice che il governo segue la questione con la massima attenzione... ma sono passati oltre sei mesi, ciascuno caratterizzato da violentissimi e shockanti "pesci in faccia" che il Kerala e l'India ci hanno rifilato, grazie alla sua efficace azione... Che Dio ci guardi dai "tecnici" se sono tutti così!

fermamarina

Gio, 30/08/2012 - 14:54

GilbertoVR ma è forse pazzo, o vive completamente nelle nuvole!!!

toroinfuriato24

Gio, 30/08/2012 - 14:54

Lo Stato del Kerala è uno stato comunista.

precisino54

Gio, 30/08/2012 - 15:23

X - toroinfuriato24- scusami, non nutro simpatie e sinistra per cui ..., qui non credo che sia un problema di schieramento, ma di puro interesse economico. L’India si è mascherata dietro la farsa dello stato del Kerala, per non dover dire nel consesso mondiale di aver fatto una enorme caz..ta. Gli accordi internazionali in materia di competenza marina sono stipulati da stati sovrani e garantiti dall’Onu, il Kerala è uno stato, immagino federato della Nazione indiana che ha stipulato gli accordi. Sarebbe come se la Baviera non rispettasse gli accordi fatti da Berlino, o per venire a noi e senza possibilità di errori sulle citazioni come se la Sicilia decidesse di dichiarare acque territoriali siciliane sino al limite del Golfo di Gaeta. Le suddivisioni federali degli stati non possono contraddire quanto in accordi centrali; perché in tal caso occorrerebbe ridiscutere sempre ad ogni nuova federazione. Già si fa fatica a parlare tra i 200 e più appartenenti all’Onu immaginatevi cosa succederebbe se di colpo gli aventi diritto si moltiplicassero. Ai tempi dell’Ussr la federazione parlava con un’unica voce come fanno all’Onu i 50 stati Usa. L’India è in torto totale, per il sequestro e quanto successivo ma anche nel dichiararsi incompetente. Un papà risponde penalmente e civilmente per quanto fatto dai figli minori. Dicevo interesse economico, perché Kerala o India è evidente che si miri a mungere pantalone, anche solo come commesse economiche o sbocchi commerciali.

precisino54

Gio, 30/08/2012 - 16:37

X –jagomar-, -GilbertoVR-, -jovac-, -pieropomiga-, - zipala'- e quanti hanno le stesse idee, per cortesia andate pure in India, vi accoglieranno a braccia aperte, noi abbiamo già difficoltà a smaltire i rifiuti solidi urbani che non abbiamo tempo da perdere per smaltire altro.

precisino54

Gio, 30/08/2012 - 17:10

Avevo inviato già più volte ma evidentemente qualcosa non va. X –stufo- solo ora sono rientrato ed ho letto la tua. Ok, caliceti o otavi, scusami son distante e per me non faceva troppa differenza, ma capisco che sia come dirmi calabrese, senza voler nulla dire dei medesimi, è solo per essere precisi, e proprio io non posso toppare. Dici che sono solo dei veterocomunisti orfani di Tito, la storia li ha sconfitti ma mi sembrano come quel soldato giapponese che non voleva arrendersi e continuava solitario la sua battaglia nella jungla. Attenzione però in Italia c’è ancora chi orgogliosamente si definisce comunista!

precisino54

Gio, 30/08/2012 - 17:14

Anche questo lo avevo inviato in uno con altri, vediamo se riesco a capire dove sta il problema. Nel caso Cermis, che qualcuno cita, gli accordi preesistenti davano la competenza agli Usa, quindi abbiamo dovuto bere l’amaro calice, gli accordi si rispettano; a parti invertite, avrebbero permesso a nostri militari di essere giudicati in Italia, e permettetemi di dire meglio, la nostra giustizia fa acqua ma non nutro troppe certezze su quella di altri paesi. X - zipala'- Per la vicenda morte dei due “pescatori” sei proprio fuori strada. Ti invito a leggere quanto da me detto a - Walter68- e pubblicato alle 22.30, e a cui non ha trovato da replicare, vediamo se riesci a capire quanto è avvenuto e le scorrettezze delle autorità locali. X -abj14- il tuo delle 14:11 è perfetto non serve aggiungere altro.

precisino54

Gio, 30/08/2012 - 18:03

Già inviato insieme agli altri già pubblicati singolarmente, non volevo intasare il forum, per cui avevo messo tutto insieme, ma evidentemente va meglio così, a parte qualche piccola autocensura. X – eovero – scusami, con tutto il rispetto per le vittime e i danni, ma che c’entra! A parte che quotidianamente abbiamo avuto notizie sulla situazione; non vorrei fare la quantificazione delle tragedie ma in ogni caso la vicenda dei marò si trascina da febbraio il terremoto è successivo. In un caso trattasi di nostri compatrioti che nello svolgimento dei compiti loro assegnati si vedono sequestrati e trattati da assassini, dall’altra abbiamo delle vittime di evento naturale. Se fai della critica al sud perché non è stato generoso, beh scusami ma questo è troppo. Gli italiani sono tutti brava gente che non dimentica chi soffre specie se connazionali, forse in questo caso abbiamo dato poco perché avevamo poco da dare!

Ritratto di francesco rizzi

francesco rizzi

Gio, 08/11/2012 - 11:08

MARO' : Figli di chi ?????????? "Prestigio" di pupazzi indiani contro fantasmi di un potere inesistente..... ma l'Italia ha forse un governo ? Sembra che esistano delle "facce" ma di "persone" che RAPPRESENTINO DEGNAMENTE L'ITALIA : particolarmente all'estero non se ne vedono e tantomeno se ne sentono. Un Governo degno di tal nome e di tal funzione NON avrebbe nemmeno PERMESSO alla nave di muoversi di nemmeno un quarto di miglio da dove si trovava ,ed in poche ore una pattuglia di CACCIA sarebbe arrivata sul luogo a TUTELARE interessi e UOMINI italiani..... ma esiste forse un ministro degli esteri ?????????

Ritratto di francesco rizzi

francesco rizzi

Gio, 08/11/2012 - 11:09

MARO' : Figli di chi ?????????? "Prestigio" di pupazzi indiani contro fantasmi di un potere inesistente..... ma l'Italia ha forse un governo ? Sembra che esistano delle "facce" ma di "persone" che RAPPRESENTINO DEGNAMENTE L'ITALIA : particolarmente all'estero non se ne vedono e tantomeno se ne sentono. Un Governo degno di tal nome e di tal funzione NON avrebbe nemmeno PERMESSO alla nave di muoversi di nemmeno un quarto di miglio da dove si trovava ,ed in poche ore una pattuglia di CACCIA sarebbe arrivata sul luogo a TUTELARE interessi e UOMINI italiani..... ma esiste forse un ministro degli esteri ?????????