Ville abusive rom: Pisapia li paga per sloggiare

Un milione e 400mila euro di indennizzo pubblico. Per farci l'Expo

Milano - E nel mondo che cammina alla rovescia ci sta anche di dover pagare un milione e 400mila euro per abbattere alcune baracche e villette costruite abusivamente dai rom lì dove deve passare una strada fondamentale per raggiungere i terreni dell'Expo 2015. Un evento per cui Milano aspetta 20 milioni di visitatori e dunque di evidente «interesse pubblico». E non basta. Perché dovremo pagare ben più salati quegli espropri, fino a 50mila euro a famiglia dopo che il Comune di Milano del sindaco rosso Giuliano Pisapia ha avuto la brillante idea di trasformarli con il Pgt (il nuovo piano regolatore) da agricoli in edificabili. Facendone decollare il prezzo e pur essendo al corrente della situazione. Una notizia talmente strabiliante che un giornale politicamente corretto come Repubblica dopo averla scoperta l'ha nascosta nelle pagine locali della cronaca milanese.

I fatti, dunque, che mai come in questo caso hanno bisogno di pochi commenti. Protagonista è Infrastrutture lombarde, la società al 100 per cento di Regione Lombardia che ha l'incarico di trasformare una stradina sterrata usata dai rom per tornare a casa nella corsia di accelerazione per immettere il traffico proveniente dal Ponte Expo verso l'autostrada Milano-Laghi. Non fosse che proprio sul tracciato ci sono baracche, ma anche case in muratura con tanto di allacci e antenne paraboliche. Perché un campo rom abusivo ha regolari collegamenti alle utenze, così come succede per le 35 villette in via Monte Bisbino mai nemmeno condonate e costruite da serbi, croati e kosovari, ma che ospita saltuariamente anche ucraini e romeni. In trecento di cui settanta minori, nomadi che contro ogni legge logica sono diventati stanziali, tanto da poter esibire certificati che dimostrano la cittadinanza italiana, stati di famiglia con tanto di figli (in media quattro o cinque) e certificati di frequenza alle scuole. Ed è proprio sulla base di questi documenti che la cifra stabilita per gli espropri in 30 euro al metro quadrato per i terreni di loro proprietà è lievitata fino a 100 (calcolando alla stessa cifra anche l'area del giardino) per compensare il «disagio sociale» causato dall'averli invitati a lasciare le costruzioni abusive. A stabilirlo quello che in questi casi si chiama «tavolo» e a cui oltre che Infrastrutture lombarde si sono seduti prefetto, Regione, il Comune di Milano, la società Expo 2015 e, ovviamente, anche una consulta rom in rappresentanza dei nomadi. Gran rimuginare di cervelli e alla fine un costo lievitato fino a 500mila euro per i 30 di base da consegnare a tutti, più altri 900mila dei rimborsi «integrativi» per chi ha potuto dimostrare di essere nomade stanziale e quindi di aver subito a causa dell'esproprio un «disagio sociale». E questo grazie al nuovo Pgt firmato Pisapia che ha trasformato le aree in edificabili, consentendo ai rom di rinegoziare gli indennizzi. Per il governatore Roberto Maroni «non è Infrastrutture Lombarde che paga, ma il Comune». Pisapia nega: «Non vi è alcun accordo per pagare gli espropri». Immediata la replica dell'assessore lombardo Maurizio Del Tenno. «Che paghi il Comune è poco, ma sicuro. Hanno 5,6 milioni di euro a disposizione per i rom, li utilizzino per un accordo frutto di quel tavolo che nel 2012 stabilì rimborsi fino a 100 euro per gente che non ne aveva alcun diritto». Tra cui gli abitanti di sei villette che sono agli arresti domiciliari. E che ora dovranno traslocare.

Commenti

ZIPPITA

Mer, 17/07/2013 - 08:45

Basta scrivere sulle nefandezze di Pisapia! Mi verra' l'ulcera per l'indignazione. Non ne possiamo piu'.

Giorgio5819

Mer, 17/07/2013 - 08:56

Siamo sicuri che sia necessario un commento? Non e' forse ora di levare dalle mani di questi ominidi sinistri una citta' come Milano. Pisapia e i suoi accoliti sono solo un brutto male per il nostro paese, vanno rimossi al più presto, basta con questo sindaco zingaro inetto e impresentabile. Sveglia Milano, i soldi e la faccia sono i nostri!

handy13

Mer, 17/07/2013 - 09:07

...al peggio NON c'è mai fine,...villette ABUSIVE..!!!..le dobbiamo anche risarcire...Pisapia dovremo ricordarlo come il peggior sindaco degli ultimi 100 anni...(nonchè gli altri siano stati santi eh.!!)

Gianca59

Mer, 17/07/2013 - 09:07

Brillante idea da prendere come esempio per risolvere i problemi delle costruzioni abusive in Italia. Complimenti Pisapia, sei un genio. Se poi questa genialità la applicassi anche per far lavorativamente rinascere Milano.....

Mefisto

Mer, 17/07/2013 - 09:07

non riesco a finire l'articolo... mi viene il mal di stomaco...

Albaba19

Mer, 17/07/2013 - 09:35

mahhh io avevo capito che Maroni aveva detto che ci doveva pensare Pisapia cioè il comune.....comunque se vi va bene così...........

pieropomiga

Mer, 17/07/2013 - 09:35

ci va una bella fantasia a chiamarle ville, come indica benissimo la foto

dinross

Mer, 17/07/2013 - 09:38

La colpa di tutto, non è di Pisapia, ma dei milanesi di destra che alle votazioni, invece di andar a votare(come hanno fatto in massa quelli di sinistra), se ne sono stati a casa.

rossini

Mer, 17/07/2013 - 09:41

Le villette sono abusive e non li paghiamo per sloggiare? Ma siamo impazziti? Queste sono le cose che all'estero ci fanno passare per degli imbecilli. Non certo le uscite di Calderoli. Si dice che il delitto non paga. Non è vero. Paga, paga, paga! Cari Milanesi, avete voluto Pisapippa? Godetevelo!

antonio11964

Mer, 17/07/2013 - 09:43

a Napoli case abusive di CITTADINI ITALIANI vengono (giustamente) buttate giu' e senza un euro di indennizzo, a questi qua li pagano. ma.....milanesi, siete davvero cosi' imbecilli ?? non ci voglio credere.

mmr

Mer, 17/07/2013 - 09:43

.......... è una GRANDE VERGOGNA, non ci sono parole ! Basta è ora di finirla !

giovanni PERINCIOLO

Mer, 17/07/2013 - 09:48

Ma com'é buono lei, signor pisapippa! Cantano in coro i rom! Alleluia! Nel frattempo stanno già informandosi quale area occupare in previsione di futuri "sfratti" e risarcimenti!

gneo58

Mer, 17/07/2013 - 09:53

e pensate che a genova per i lavori della gronda siccome dave passare dove c'e' un campo nomadi (abusivo) pare diano 50.000 a famiglia per farli spostare - non abbiamo pisapia ma sicuramente un suo degno compare di partito. Se metto l'auto con una ruota fuori dalle strisce mi fanno la multa (e non e' una battuta) invece per altra gente........sono anche queste le cose che fanno inc...re

Ritratto di kywest

kywest

Mer, 17/07/2013 - 09:56

Oh Milanesi l'avete votato, prendete la m... che Dio v'ha mandato!

antonio11964

Mer, 17/07/2013 - 10:18

dinross hai pienamente ragione.

antonio11964

Mer, 17/07/2013 - 10:35

ed intanto si scopre che un altra "risorsa" ha ammazzato una ragazzina di 15 anni ed e' scappato.

fabianope

Mer, 17/07/2013 - 10:36

"Protagonista è Infrastrutture lombarde, la società al 100 per cento di Regione Lombardia"...giusto??? letto questo non so chi mi sta piu' sui...maroni!! :=)))

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 17/07/2013 - 11:06

I milanesi ne saranno felici speriamo che aumenti il prezzo dei parcheggi, Tares e mezzi pubblici, le scuole e gli italiani possono aspettare e pagare e poi... siate felici tra poco toccherà ai Romani essere spremuti, vessati e tartassati. Questo è il comunismo cosa credevate ? fatevi un giro a Cuba, Venezuela Corea del Nord Cina per vedere il benessere e ricchezza che regala il comunismo.

Albaba19

Mer, 17/07/2013 - 11:09

fabianope---esatto come ho detto prima, è della regione ma maroni vuole che vengano pagati dal comune. ma roba da matti

antonio11964

Mer, 17/07/2013 - 11:48

Albaba19 se lo puo' fare, Maroni fa benissimo. il pisapippa, l'amicone dei rom vuole buttare via soldi ? butti via quelli dei milanesi che l'hanno votato e dei fessi che non sono andati a votare favorendo la sua elezione. son case abusive, faccia come avevano iniziato a napoli. LE BUTTI GIU senza se e senza ma, ed i rom fuori dalle scatole. ripeto, non so se Maroni lo puo' fare di far pagare il comune ma, se puo fe benissimo. i milanesi ringrazieranno pisapirla.

never70

Mer, 17/07/2013 - 11:58

albaba e fabionope la terra e' del comune non della regione che deve costruire e il pippa per liberare i terreni dai suoi fratelli rom a deciso di pagare tanto non sono suoi i soldi

giuseppe61

Mer, 17/07/2013 - 12:11

credo che,al di là delle ideologie,la cosa più tetra della faccenda è che si sta per creare un "pericolosissimo precedente giudiziario"cioè,chiunque abbia una costruzione abusiva (rom o clandestini in generale)potranno avvalersi di questa nefandezza per lucrarci sopra.Mamma mia dove staimo andando a finire.

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 17/07/2013 - 12:34

Tutto calcolato.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 17/07/2013 - 12:38

Come facciamo a sapere che le "ville" costruite abusivamente sono dei rom e non degli speculatori che aspettavano l'ennesimo condono edilizio? Gli immobili non sono stati costruiti dall'oggi al domani, pertanto quando sono iniziati i lavori chi doveva controllare cosa ha fatto?

antonio11964

Mer, 17/07/2013 - 12:38

giuseppe61 Ti diro' di piu'. adesso chi va a buttar giu le case abusive a Napoli ed in altre regioni d' Italia ????

modyblues

Mer, 17/07/2013 - 12:43

Pisapia for President! Immaginate un po' cosa succederebbe se gli abusivisti campani dovessero venire a sapere di questa mirabile iniziativa di Pisapippa: lì in Campania la Procura abbatte senza tanti problemi e ti addebita pure il costo dell'operazione, qui invece ti chiedono scusa e ti rimborsano ... è proprio vero che Milan l'è un gran Milan.

GilbertoVR

Mer, 17/07/2013 - 13:23

Ricordiamoci che in molte zone amministrate dal Centro Destra vengono tollerati interi quartieri abusivi che dovrebbero essere demoliti ma nessuno vuole decidere di farlo. Almeno con un indennizzo si sistemano le cose.

silviob2

Mer, 17/07/2013 - 13:46

Perché pagare per abbattere costruzioni abusive? La legge non prevede che l'abbattimento sia a carico di chi ha commesso l'abuso? La legge non prevede che chi ha commesso l'abuso debba essere anche multato? Se fossi un procuratore a Milano indagherei per voto di scambio, abuso di potere, malversazione, eccetera, eccetera. Ah, ricordo a Bruti Liberati che l'azione penale è obbligatoria. Non vorremmo mica lasciare dei bruti in libertà!

chiara 2

Mer, 17/07/2013 - 14:12

Gilberto VR..ma vattene fuori dai cosiddetti

BlackMen

Mer, 17/07/2013 - 14:30

Prima di scagliarvi contro Pisapia forse è il caso che sappiate che la procedura di esproprio è responsabilità della Regione e non del Comune come dimostrato nella delibera regionale n. 3470 del 25 maggio 2012. Ad ulteriore dimostrazione di ciò risulta che gli assegi siano stati emessi da "Infrastrutture Lombarde" una controllata della Regione Lombardia appunto. Forse è il caso che vi rivolgiate a Maroni nello specifico.

BTrac

Mer, 17/07/2013 - 14:42

Fatemi capire, avrebbero costruito delle case abusive. E invece di essere processati (l'abuso edilizio è un reato) e di vedersi fare multe a diversi zeri riceveranno soldi pubblici come indennizzo? Ma se fosse capitato ad un cittadino italiano di costruire una casa abusiva si sarebbero comportati nello stesso modo?

BlackMen

Mer, 17/07/2013 - 14:55

BTrac: no guardi ha capito male. I soldi sono stati versati dalla Regione ai Rom a titolo di risarcimento per l'espropriazione di terreni di loro proprietà e non ha nulla a che vedere con le case che vi avevano costruito abusivamente sopra.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Mer, 17/07/2013 - 17:11

@ZIPPITA. l'ulcera tu ce l'hai al cervello! le case stanno in un altro comune (non vi dico quale, cercatelo) quindi pigiapia NON potrebbe pagare nemmeno volendo. chi si è mosso è la regione, quindi MARONI (si si.. lui, l'incapace) che ha fatto pero' sborsare i soldi dal privato che sta facendo i lavori. perdenti ignoranti, tranquilli che questi non sono soldi vostri. i vostri soldi se li sono presi gia' ai tempi della moratti quando hanno deciso di fare questa idiozia di expo.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Mer, 17/07/2013 - 17:16

i soldi ai quali si riferisce l'assessore sono quelli che MARONI ha dato al comune di milano per risolvere il problema rom. siete dei perdenti con la zappa sui piedi.

leo_polemico

Mer, 17/07/2013 - 23:11

Anch'io voglio essere un "nomade stanziale". Mi sono trsferito 38 anni fa per lavoro. Come posso iscrivermi nelle "liste" per avere tutte le agevolazioni e gli aiuti sociali ed economici di cui godono questi "privilegiati" premiati per la loro disonesta? Già: non posso. Sono italiano, ho sempre pagato tasse, bollette, ticket e contributi vari e, di conseguenza. NON ho alcun diritto ma solo doveri.

Giorgio5819

Mer, 17/07/2013 - 23:31

caro pieropomiga, caro evidente sinistro compare, non serve la fantasia, basta avere la vista, guardati le foto con un paio di occhiali +10, e prega che i tuoi amici sinistri non ti entrino in casa per espropriartela e regalarla ai rom.

leo_polemico

Mer, 17/07/2013 - 23:51

La "bella figura" del buonista tollerante che comprende le esigenze dei rom e dei nomadi, vieme fatta dal sindaco Pisapia, che, come si sa, è un "povero proletario" con il cuore molto a sinistra ma il portafoglio ben gonfio a destra, con i soldini della comunità, cioè di tutti noi. Non possono i milanesi (e i partiri di opposizione) organizzare una raccolta di firme per la "messa in accusa" del loro sindaco? Si trova, infatti, solo chi "denuncia" Calderoli per una battuta infelice e inopportuna, (ma condivisa da molti per l'inutilità del suo incarico in periodo di tagli di spesa), sul ministro Kyenge. C'è ancora un altro mistero: come hanno fatto costoro ad avere TUTTI gli allacciamenti ai servizi se le costruzioni erano abusive? forse "ungendo" una qualche ruota? forse con qualche minaccia? Chi ha chiuso non solo un occhio ma entrambi? Solo gli italiani, infatti, vengono fatti impazzire a forza di certificati e documenti.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 18/07/2013 - 18:08

leo polemico ed inutile

Francesco A.

Gio, 07/11/2013 - 09:50

Penso che questo articolo non basti a dare un giudizio corretto su cosa è accaduto. Io sono uno studente di urbanistica e per quanto mi risulta non si può costruire nulla in terreni agricoli, comprese le strade. Quindi forse era necessario rendere quei terreni edificabili per poterci costruire una strada. In ogni caso anche se fossero rimasti agricoli l'indennizzo di esproprio per quei terreni deve essere considerato come edificabile visto che il comune non va a creare una azienda agricola su quelle terre ma ci COSTRUISCE una strada. Naturalmente le mie sono solo supposizioni visto l'articolo non mi sembra molto esplicativo, non spiega ad esempio come funziona un piano regolatore o quali sono le norme vigenti in materia urbanistica nel comune di Milano.