Violante disgustato dal suo Pd: ha violato i diritti di Berlusconi

L'atto d'accusa dell'esponente democratico dopo la decadenza: "Il Cavaliere meritava di difendersi. Un partito che non è capace di garantire i suoi avversari non è credibile"

Roma - È un sigillo e arriva da dove non te lo aspetti. Giustizia? No, vendetta politica. Luciano Violante da tempo vive nel Pd da eretico. Quello che dice adesso varrà per molti suoi compagni di partito come una bestemmia capitale. «Il mio partito non ha garantito i diritti di Silvio Berlusconi». Violante è seduto accanto a Gaetano Quagliariello, nell'aula Toti della Luiss. Stanno presentando il libro di Giovanni Orsina Il berlusconismo nella storia d'Italia. Ci sono vent'anni di storia in ballo, gli ultimi e per molti forse è arrivato il momento di fare i conti. Non è più politica, è quasi storia. Non è polemica sul presente, ma un modo per guardarsi in faccia e riconoscere quello che è stato. Solo che Violante parte dalla fine, dagli ultimi giorni, dal voto sulla decadenza al Senato, da Berlusconi cacciato dal Parlamento. È un atto d'accusa contro la cultura che si respira nel partito democratico. La frustrazione che porta al risentimento. La voglia di liquidare e buttare fuori dal gioco della politica l'ingombrante e fastidioso avversario. La libertà individuale messa da parte, come un valore marginale, periferico, da sacrificare ancora una volta sull'altare della «ragione di partito». Quel giocare con le regole, personalizzandole. La distruzione dell'uomo di Arcore val bene una messa. L'idea che a un certo punto, quando non si trova altra via per batterlo, si può anche giocare un po' sporco. Ed è la sconfitta della politica.

Violante scandisce con calma le parole: «Silvio Berlusconi aveva il diritto di difendersi davanti alla giunta per le immunità del Senato. Un partito come il Pd che non è capace di garantire i diritti dei suoi avversari non è credibile». Troppa fretta, troppa foga, con la sensazione che tutto fosse già scritto. Questo atteggiamento sarà il peccato originale della futura, ipotetica, terza repubblica. È di nuovo il frutto di una crisi politica e istituzionale non risolta. È non riconoscere il voto di dieci milioni di berlusconiani, non legittimati, trattati come un'anomalia, uno scherzo della storia. «È grave - dice Violante - che alcuni senatori abbiano espresso il loro orientamento prima di aver consultato tutti i documenti a loro disposizione».

Il timore di Violante è che questi venti anni abbiano cambiato in profondità la sinistra. L'antiberlusconismo ha finito con specchiarsi nel suo opposto. «Il berlusconismo ha contagiato la sinistra nel senso che è stata anteposta la rivincita sull'avversario rispetto al dato programmatico che consente agli elettori di fare una scelta politica». La furia della vendetta ha svuotato il Pd. Con il rischio, per loro, di non ancora vinto la partita con l'elettore berlusconiano. È la domanda a cui Orsina nel suo saggio risponde. Chi ha votato Berlusconi? Sono varie tipologie, ma quella più interessante è l'elettore che il professore della Luiss definisce «scettico». È un berlusconiano per necessità, per mancanza di alternative. Eccolo. È l'elettore che non si è mai sentito capito e rappresentato dall'Arcipartito e dalla vita pubblica. È quello di cui non si scrive, non si parla, non compare nei film e nei romanzi se non come maschera grottesca. È il vero «invisibile» della politica e della cultura italiana. Berlusconi è stato il primo a parlare ad ognuno di loro, come un «popolo di individui». Spesso li ha delusi, ma almeno li ha visti.

La sinistra questo elettore non lo ha mai capito. Non lo concepisce. Non lo riconosce. E questo è stato il suo grande problema, perché questo «berlusconiano scettico» pone domande cruciali, fondamentali anche per uscire da questa crisi, a cui la politica non sa dare risposte.
Violante non avrà grande futuro nel suo partito. La questione che pone resta però fondamentale. Come esce la sinistra da questi vent'anni? Cosa ha sacrificato nel nome dell'antiberlusconismo sempre più viscerale? La risposta non uscirà dalle primarie. È un percorso più lungo, che pochi avranno il coraggio di fare. Forse neppure Renzi.

Commenti

barretta gennaro

Mer, 04/12/2013 - 08:40

"Il mio partito non ha garantito i diritti di Silvio Berlusconi": Violante , con questa frase , entra negli annali della storia politica italiana

Gianfranco Rebesani

Mer, 04/12/2013 - 08:51

Dopo i "pentimenti" ritardati di re giorgio,finalmente ( non da oggi a dire il vero) anche Violante si accorge che il PD figlioccio del vecchio PCI non fa politica, ma solamente dell'antiberlusconismo e i suoi "compagni" di partito lo mettono all'indice.Da quanto leggo posso azzardarmi di affermare che nell'elettorato non trinariciuto oppure invidioso è sempre prevalso il buonsenso,per troppo pochi in verità. Quando la vecchia DC aveva più del 40% dei voti trovare uno che affermasse di averla votata era come trovare una mosca bianca. Non servono,secondo me, tante analisi. Chi ha votato, e voterà ancora, per Berlusconi è lo stesso elettorato sotterraneo ex DC. Non fa chiasso, non si espone, non è attratto dalla sirena Renzi, come le famose tre scimmiette.Solo una amara constatazione. Questi elettori non riescono mai a superare il 50% e consentire così una vera svolta a questa ormai obsoleta (anche se recente) democrazia "all'italiana".

precisino54

Mer, 04/12/2013 - 08:58

Poche parole bastano per dire tutto: come passare dall’essere il “piccolo Vishinsky” secondo la definizione del “picconatore” a grande Violante. Ai tempi della elezione del PdR di quest’anno, lo avevo messo tra quelli a me graditi, proprio per il suo passato: dallo scranno del colle avrebbe avuto quella autorità, quel forza di imporre scelte difficili alla sua parte, nessuno avrebbe potuto dire che si fosse venduto al nemico! Ed invece ci siamo trovati un pavido notaio di scelte altrui, leggasi Merckel! e una pletora di omuncoli pavidi e succubi di scelte ideologiche del passato.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mer, 04/12/2013 - 08:59

Excusatio non petita accusatio manifesta. Ma guarda: dopo decenni di acidi giudizi, di vergognosa aggrottata saccenteria e di spocchiosi atteggiamenti sdegnosi, codesto signore sta dando cenni di rinsavimento? A cosa è dovuto questo viaggio a Canossa? Sotto c'è qualcosa di torbido. Per dar credito ai "pentimenti" di personaggi di tal fatta, c'è bisogno di ben altro. Di più sostanza, insomma.

bruna.amorosi

Mer, 04/12/2013 - 09:09

classico dei kompagni prima ammazzarti poi fare il mea culpa .ma signor buffone non lo sapevi che sarebbe finita cosi? beh forse no credevi che quel partito avrebbe fallito subito invece è stato il contrario e allora avanti la cavalleria a te tanto cara ,cioè la magistratura . il resto è fuffa e menzogna .anche questo tuo aprire bocca adesso che non serve a nulla .

Cirilla

Mer, 04/12/2013 - 09:10

Non vi fidate di VIOLANTE IL PIù FALSO E VISCIDO: HA FATTO MORIRE ANZITEMPO SOGNO ,HA TIRATO IN BALLO ANDREEOTI (con una lettera anonima)E QUALCHE ALTRa COSINa MOLTO E MOLTO IMPORTANTE, UNO COSI NON PUò ASSOLUTAMENTE ESSERE CREDIBILE!

sale.nero

Mer, 04/12/2013 - 09:11

Che l'età lo abbia reso più obbiettivo? Comunque onore al merito. Una lezione per i suoi giovani discepoli. Riguardo Berlusconi è stato un 'assist' veramente importante. A dire il vero ne aveva già avuto un altro da Violante ma questo è più ficcante, non tanto per un diritto alla difesa che poi può essere vanificato dai giudici, dallo schiaffo inferto ai suoi discepoli che così si sono ricoperti anche di discriminazione.

Ritratto di Piergiorgio Gelli

Piergiorgio Gelli

Mer, 04/12/2013 - 09:14

Condivido in pieno il disgusto di Violante.....

angelomaria

Mer, 04/12/2013 - 09:15

almeno c'e' tra diloro uno che ha capito buontutto a voi cari lettori

electric

Mer, 04/12/2013 - 09:24

Non ci vuole molto a capire che i diritti di Berlusconi sono stati violati, e non solo dal PD. Diamo comunque atto a Violante di questa presa di posizione.

rosalba cioli

Mer, 04/12/2013 - 09:24

al contrario di Napolitano, lui ha cominciato ad usare il cervello, forse troppo tardi ma tant'è, ciò non significa che si sia convertito alla destra, però sta dimostrando di essere molto più democratico di quasi tutti nel suo partito. grazie dr. Macioce per aver capito fino in fondo il pensiero snobbato, deriso, insultato e isolato dell'elettore di Berlusconti, si finalmete anche noi esistiamo nell'immaginario di qualcuno, quindi grazie Berlusconi! grazie anche per il fatto che per rappresentarci si sta sacrificando sulla croce della libertà.

Roberto Monaco

Mer, 04/12/2013 - 09:25

Violante è la dimostrazione in carne ed ossa che il PD è tutto tranne che un partito di sinistra, e tantomeno comunista, e che quelli che lo credono, sono degli irresistibili babbei

SPQP

Mer, 04/12/2013 - 09:26

Allora c'è qualcuno che ragiona in questa becera sinistra! Devo dire che Violante lo ha sempre detto, ma è stato stoppato dai suoi amici.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 04/12/2013 - 09:35

Il, pdpci non ha é non avrá mai la credibilitá che i suoi dirigenti credono di avere,Questo é un Partito che ha in cantina i piu grandi scandali Italiani del dopoguerra, Come si puo credere ad un Partito che si avvale dei Metodi Antidemocratici é di Giudici é magistrati corrotti per eliminare l,avversario politico?; É la decadenza di Berlusconi sará un Boomerang per il pdpci che alle prossime elezioni si accorgerá che gli Italiani non sono quei idioti che il pdpci crede che loro siano, Il pdpci in 20 anni non ha fatto altro che callunniare é infangare Berlusconi in Italia é all,Estero, senza mai avere un programma é un piano per dare all,Italia nuove prospettive Economiche é Politiche,É l,unica Cosa che il pdpci ha avuto in programma é stato un antiberlusconismo becero é rabbioso degno di animali feroci, ma non di un Partito che vuole guidare un paese di 60 milioni di Abitanti, il pdpci é un Partito inutile al Paese é alla gente perche questo Partito non sará mai un Partito come la SPD Tedesca che rispetta gli avversari é allleati, e non cerca di pugnalargli alle spalle con la giustizia alleata del pdpci!. PS, il minuscolo per il pdpci, é voluto un partito del genere non si merita il maiuscolo!

popi53

Mer, 04/12/2013 - 09:37

...non mi ricordo Violante altrettanto garantista nei confronti di Edgardo Sogno ...

Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Mer, 04/12/2013 - 09:39

ECCO UN'ALTRA SCHEGGIA IMPAZZITA! Ex - comunista da tempo il caso Violante non è niente di nuovo nel panorama della ex-sinistra italiana! Altri col tempo vengono bene, altri come Violante "scadono" come lo yougurt! I poveri Ferrara e Pansa ne sono i più clamorosi esempi. Violante li accompagnerà nel coro degli ex-comunisti "redenti". E ce ne sono altri di "yougurt in scadenza" nell'area PDmenoL!!! Questa è la dimostrazione che di questi tempi il PDmenoL assomiglia sempre più a Berlusconi e che la Sinistra Italiana, prendetene atto, è stata avvelenata da questi prodotti scaduti....di ideali...di etica....e di dignità personale!!! saluti

Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Mer, 04/12/2013 - 09:43

barretta gennaro scrive....."Il mio partito non ha garantito i diritti di Silvio Berlusconi": Violante , con questa frase , entra negli annali della storia politica italiana.....e io aggiungo....come il più grande "esempio viscido" della dignità politica e dell'orgoglio personale!!! Prendetene nota....

barretta gennaro

Mer, 04/12/2013 - 09:44

"Il mio partito non ha garantito i diritti di Silvio Berlusconi": Violante , con questa frase , entra negli annali della storia politica italiana

Ritratto di onollov35

onollov35

Mer, 04/12/2013 - 09:47

Presidente Violante, complimenti per la sua tenacia di opporsi al suo partito dell'odio politico. Lei ha riconosciuto gli errori politici dell'estromissione. Si faccia un esame di coscienza e venga con noi. Abbiamo bisogno di politici che sanno ricredersi. Auguri per le SS Feste.

roberto78

Mer, 04/12/2013 - 09:50

mi stupisce sempre questo atteggiamento (tipico dei giornali di sinistra) di incensare il nemico quando afferma qualcosa di utilizzabile a proprio favore... tra l'altro poi violante non ha mai espresso giudizi contrari alla decadenza ma ha solo fatto delle note sulla procedura... e da italiano mi sono un po' rotto di tutta questa burocrazia che paralizza l'italia

maryforever

Mer, 04/12/2013 - 09:50

IL GIOCO SPORCO DEI SINISTRATI FA INDIGNARE VIOLANTE. PECCATO CHE I SUOI COMPAGNI CONTINUANO CON INSULTI E VIOLENZE FRUTTO DELL'INVIDIA E DALLA PAURA DI ESSERE SCONFITTI.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 04/12/2013 - 09:52

violante per certi versi è mille volte più ragionevole dei comunisti mafiosi. almeno lui non si attacca alle fisime giudiziarie per far fuori un avversario che non riescono a batterlo con i voti. e già solo questo sistema la dice lunga sul fallimento della sinistra... :-) che dire... fate veramente schifo, siete una vergogna NAZIONALE! e badate bene: sto dicendo di VOI COMUNISTI E SINISTRONZI!

electric

Mer, 04/12/2013 - 09:59

Scusa Roberto Monaco, guarda che Violante afferma proprio il contrario di quello che scrivi.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 04/12/2013 - 10:04

Se ne accorge ora! Troppo tardi, i suoi compagni non lo ascolteranno, sono talmente privi di idee che ne hanno una sola e sono talmente stupidi da non capire che quando avranno distrutto il nemico non avranno altri argomenti su cui aggrapparsi, poveraccio chi crede in loro.

goliotok

Mer, 04/12/2013 - 10:11

Violante è uno dei pochissimi vecchi dirigenti dell'ex PCI, per lunghi anni fautore e sostenitore della via giudiziaria al potere, che ha capito che per quella via non ci può essere un futuro di democrazia. Ci ha messo molto tempo, è vero, ma da qualche anno è l'unico ad avere avuto il coraggio, in quell'area politica, di ammettere certi tragici errori. Lo prefirirei senz'altro a quel venduto alle lobbies finanziare europee di Euronapolitano,il quale, quanto a garanzie di giustizia, parla male e razzola peggio (vedi appunto caso Berlusconi). Insomma, credo che Violante possa essere tra i possibili futuri candidati alla Presidenza della Repubblica.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 04/12/2013 - 10:15

Francamente non so di preciso quali interessi ha Violante a fare affermazioni così chiaramente berlusconiane. Magari perchè i suoi libri sono quasi tutti pubblicati da Einaudi e dalla Piemme, case editrici acquisite dal gruppo Mondadori di Berlusconi. Questo potrebbe essere un motivo, ma magari ce ne sono anche altri ...

Rossana Rossi

Mer, 04/12/2013 - 10:20

Hanno capito di aver giocato troppo sporco e ora tentano di metterci una pezza ma è troppo tardi, abbiamo già capito di che sporca pasta sono fatti...........

ni.napoli

Mer, 04/12/2013 - 10:24

Occhio! Questo tira al Quirinale!

makeng

Mer, 04/12/2013 - 10:26

La storia politica italiana dal '45 a oggi ha solo visto il PCI sempre accanito contro la democrazia REPUBBLICANA che gli aveva tolto la possibilità di essere figli di stalin ( EMMENOMALE!!!). Con l'aiuto delle toghe politicizzate pensa di aver raggiunto l'obiettivo. Ma , come diceva mia nonna, L DIAVOLO INSEGNA A FARE LE PENTOLE MA NON I COPERCHI! Pagherete caro, PAGHERETE TUTTO ROSSI SINISTRONZI!

buri

Mer, 04/12/2013 - 10:26

se lo dice Violante, c'è da credere che sia proprio così, però nel mucchio del PD ho scopetto un uomo onesto che non ragiona con l'odio per il nemico, perché è così che la sinistra concepisce gli avversari politici, sin dei tempo della "gioiosa macchina da guerra" di Achille Ochetto rimasta in panne per colpa dell'odiato Berlusconi

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 04/12/2013 - 10:26

Per tutti i forcaioli del PCI, "pd" buttato nel cesso, questa qua di Violante si chiama "apostasia". La scomunica sarà inevitabile per chi finalmente dice la Verità, scevra da "sotterfugi". Noi la conosciamo da 20, venti anni, questa Verità. Per cui dargli dei Golpisti ai Komunisti del PCI, senza pd, è solo una constatazione oggettiva: Definitiva. Se ne assumeranno tutte le responsabilità e conseguenze. Canaglie!!

Libertà75

Mer, 04/12/2013 - 10:28

Se il tribunale di Brescia dovesse accettare la revisione del processo sui diritti mediaset (Agrama e compagnia per intenderci), la sola riapertura indicherebbe che il centrosinistra italiano è antidemocratico e giustizialista. Violante mette solo le mani avanti perché se scoppiasse una cosa del genere la perdita di credibilità sarebbe elevata.

82masso

Mer, 04/12/2013 - 10:28

Povero violante c'è da capirlo, dopo vent'anni gl'anni tolto la sedia da sotto il sedere, è stato privato del puo partner, occulto, più importante. Ma è bello leggere i commenti dei senza memoria qui sopra, quella memoria che a loro non fà fioccar in mente la vergognosa pagina dell'anno 2003 quando, il meschino esponente del Pds, fece la sua dischiarazione sul Conflitto d'interesse e su come la sinistra si sia sempre adoperata perchè le televisioni di B. non fossero mai toccate. Si può dire che Violante, insieme a D'Alema e seguaci, siano sempre stati i veri anelli di congiunzione tre i due poli, per buona pace del Cav. e delle sue attività impreditoriali.

Ritratto di Falchetta per Silvio

Falchetta per Silvio

Mer, 04/12/2013 - 10:39

Io non amo pensare che dietro un pentimento ci sia sempre qualcosa di torbido. Le persone possono cambiare e Violante tra l'altro non dice queste cose solo adesso, ha avuto una posizione molto garantista durante tutto il periodo post condanna Berlu fino alla decadenza e anche adesso. Ma anche se fossero lacrime di coccodrillo poco mi importa: serve sempre alla causa, cioè a sensibilizzare l'opinione pubblica a lui più vicina ideologicamente, quantomeno potrebbe far sorgere qualche dubbio e porre qualche domanda. Male non fa, questo tema va sviscerato all'inverosimile e diffuso tra la gente, l'importante che se ne parli. Perchè gli italiani non tutti per fortuna, fanno presto a dimenticare (purtroppo). L'esclusione di Silvio dal parlamento deve rimanere nei secoli come un gesto infame della sinistra verso il nostro leader.

glasnost

Mer, 04/12/2013 - 10:45

Qualcuno ricorda cosa scriveva Orwell? Si, lui, George Orwell. I socialisti (allora si parlava di socialismo per indicare i movimenti comunisti in Russia) non possono essere "intellettualmente onesti". Penso comunque che i sinistri di oggi non lo abbiano neanche mai letto, si accontentano di Repubblica.

a.zoin

Mer, 04/12/2013 - 10:46

Non sono stati violati solo i diritti di Berlusconi, sono stati violati i diritti di una NAZIONE ,il diritto di LIBERTÀ. Grazie ai LADRONI che ci hanno governati e al loro EGOISMO.

Ritratto di Montagner

Montagner

Mer, 04/12/2013 - 10:53

I più acrimoniosi sono la componente ex DC che non hanno mai sopportato di essere stati spazzati via da tangentopoli. L’acredine di questi figuri contro quello che, in buona sostanza, ha fatto rinascere, in chiave moderna, il PSI di Craxi ha superato ogni limite del pudore. Al sig. Violante chiederei che tipo di “battaglia” ha sostenuto per fare conoscere le sue idee? Troppo facile il ravvedimento del poi!

bobo1943

Mer, 04/12/2013 - 11:04

DISGUSTOSO, meglio tardi che mai

Nonmimandanessuno

Mer, 04/12/2013 - 11:06

Ancora non lo avete capito? Ripassatevi le sue uscite non ortodosse degli ultimi anni; vi accorgerete che lui parla quando si stà profilando la possibilità di nuove elezioni presidenziali. Spera di essere eletto presidente della Repubblica: tutto qui.

aitanhouse

Mer, 04/12/2013 - 11:07

il pd ,ormai quasi vincitore per il forte astensionismo del quasi 50% degli elettori e non di certo per il suo non-programma politico, prenderà questo paese e lo condurrà per mano nel caos di uno sconvolgimento, economico guidato dalla troika e sociale derivante da un sud abbandonato a se stesso; la cronaca d'oggi già mostra come i primi disoccupati campani senza speranza e senza neppure intravvedere alcuna luce nei tunnell montiani e dei suoi successori, cominciano a farsi vivi presso partiti ed istituzioni romane. E' solo una piccola avanguardia,diventerà una fiumana spinta dalla miseria, dalla disoccupazione, dalla disperazione e da altri fattori forse anche più pericolosi. Il partito che non ha garantito i diritti di berlusconi, è andato verso una destabilizzazione dei precari equilibri che tengono in piedi la politica nazionale , in questi frangenti sembra proprio fuori dalla realtà inebriato da primarie farlocche ...a pagamento che comunque non risolveranno un cavolo, anzi ingarbuglieranno ancora di più il quadro politico.Quanti ruderi e cariatidi avrebbero meritato di essere buttati fuori dal parlamento prima di berlusconi? Quanti soggetti ignoranti ed autoreferenziati hanno assistito ,sprofondati nelle poltrone solo per gli affaracci loro, alla rovina crescente del paese? dove erano i signori onorevoli e senatori della "gloriosa sinistra" che stazionano sulle poltrone dai venti ai quaranta anni quando in campania si consumavano crimini quale la distruzione scientifica del territorio con l'assenza o il colpevole menefreghismo dei loro amici di partito? Parlare solo dei diritti calpestati del cavaliere è solo limitativo , qui sono stati stracciati i diritti di un popolo con l'occupazione del potere da parte delle forze di sinistra che mai ha collaborato a riformare il paese ad iniziare dalla carta costituzionale: non vuole, e lo dimostra sempre,snellire la burocrazia con l'eliminazione di istituti obsoleti e mangia- risorse, province , piccoli comuni, regioni,comunità, etc.,li ritiene il caposaldo del suo potere e della sua presenza sul territorio;poi alla fin fine se le spese aumentano ,chi se ne frega, si mette mano a manovre e manovrine, una tassa qui ,una tassa là ed il popolo bue pagherà.

hectorre

Mer, 04/12/2013 - 11:10

ha perso l'ennesima occasiona per stare zitto....ora che la porcheria è stata compiuta si erge a paladino della giustizia giusta,come direbbe un grande uomo e fantastico attore...ma mi faccia il piacere!!!...p.s. Nessuno lo obbliga a restare nel pd e comunque sono 20 anni che la sinistra lo attacca usando ogni mezzo...dov'era il paladino???...povera italietta

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 04/12/2013 - 11:10

E' cominciata il turno tra chi si è accorto di averla fatta grossa: una vera vergogna epocale, l'assassinio del capo dell'opposizione. Il fatto è ineludibile. Altro che IMU TARSI FASSI ISSE CACCA e pareggio di bilancio che l'Europa si aspetta dai suoi vassalli mediterranei. La storia, non solo italiana, non può nascondere l'episodio sotto il tappetto. Non c'è un tappeto abbastanza grande per nascondere una vergogna del genere. Dovremo parlarne a lungo, meditare a lungo. E' imprescindibile e non solo per il PD che di fronte a questa vergogna appare come una caccola. La grandezza del B. è proprio questa. E' venuto a mostrarci chi siamo, di che pasta siamo fatti, chi ci comanda, qual'è la vera storia degli italiani. Immondizia!! E l'ha fatto in prima persona, con il suo corpo. Che molti vorrebbero appendere. E dopo essere stato dileggiato, insultato, inquisito, perseguito, giudicato, spiato, picchiato e derubato. Ed infine anche condannato. Cioè assassinato. Proprio come avrebbero fatto, con gli stessi identici mezzi e sistemi, a Cuba, DDR, URSS, CoreaNord e paesi talebani. Non se ne esce cari italiani. La vostra nuova repubblica, se davvero ne volete un'altra, si porterà dietro sempre questa infamia. Alcuni cominciano a capire. Gli altri seguiranno. Han creduto nel comunismo per quasi un secolo, figurarsi quanto gli occorrerà per capire una vergogna simile. Alcuni han già cominciato.

marcello. marilli

Mer, 04/12/2013 - 11:12

condivido in pieno il giudizio di Violante sull'accaduto , e gliene rendo atto, ma non saranno mica lacrime di coccodrillo ?

ro.di.mento

Mer, 04/12/2013 - 11:14

tutto sacrosantamente vero: sono sì ventanni che il partito comunista "democratico" non permette a NESSUNO di governare ! ogni anche buona intenzione o progetto politico viene sistematicamente respinto o affossato scientemente ! e per questi bellimbusti dovrebbe votare la gente ? che schifo !

honhil

Mer, 04/12/2013 - 11:15

La politica dei miracoli: con l’unico obiettivo più o meno dichiarato di creare debiti pubblici, al solo fine di soddisfare gli interessi privati. Un diffusissimo gioco delle tre carte che sta spolpando quel che resta dello Stivale. Senza che nessuno paghi niente. A parte qualche eccezione che conferma la regola. Come sta succedendo a quel tizio che ha fatto sesso nel chiuso del sua privata alcova, mentre il mestiere più vecchio del mondo, se non operasse in nero, fatturerebbe come una multinazionale. Ma l’Italia è uno strano Paese e così le mutande sfilate diventano corpo di reato soltanto per poter soddisfare qualche sfizio togato.

ro.di.mento

Mer, 04/12/2013 - 11:17

e poi: evidentemente da magistrato sà perfettamente che i suoi colleghi hanno fatto tantissime "porcate", a partire dall'avviso di garanzia del 1994 ! che figura hanno fatto fare allora all'Italia !!!!!!!!!

Nonmimandanessuno

Mer, 04/12/2013 - 11:22

E comunque sarebbe stato un pochino più credibile se queste affermazioni le avesse fatte prima che Grasso cambiasse il regolamento del voto da segreto a palese. Magari qualche coniglio trovava il coraggio di seguirlo.

unosolo

Mer, 04/12/2013 - 11:22

Sono d'accordo , dovevano aspettare , comunque oggi sappiamo che i governi del PDL non concludevano nessun taglio per i vari personaggi che remavano per altri fini , non certo per lanciare la produzione in ITALIA , quei personaggi tiravano alla speculazione e svendere i marchi storici ITALIANI , hanno fatto mancare i numeri nei momenti giusti per la crescita o hanno permesso passaggi di sprechi con leggi delle opposizioni di allora , comunque oggi stiamo assistendo a discorsi di un premier come se fosse un pugile suonato , la crescita che prevede nel 2014 non avverrà e lo sa bene . Senza l'abbassamento della pressione fiscale e lo spreco politico ed istituzionale da subito non risparmiamo neanche un solo euro per abbassare il debito , quindi niente pareggio ma perdita anche di credibilità. Troppe tasse , troppo alta la IVA , troppe mancanze per accelerare prestiti o dare coperture ad aziende o produzioni industriali , non esiste fiducia sul domani e i soldi non girano. Il programma ultimo come i precedenti da tre anni in qua non creano crescita di lavoro ma la stasi e l'arretramento industriale eccetto quei pochi che hanno preso la decisione ottimale e tirano ancora l'economia , ma le grandi aziende non resistono al mercato . solo con meno tasse e l'IVA più bassa si può riprendere consumo e spendere meglio per investire il denaro.

marvit

Mer, 04/12/2013 - 11:25

liberopensiero77. La storia insegna che gente ottusa mentalmente come te ha sempre attirato i regimi dittatoriali...praticamente come la m.rda attira le mosche

Ritratto di pao58

pao58

Mer, 04/12/2013 - 11:27

Non discuto dell'onestà intellettuale di Violante, anche perchè non m'importa più di tanto. Ma queste sacrosante parole arrivano a destinazione un po' tardino, non trova onorevoole? Non pensa anche lei che prendere a sberle sul muso i senatori che hanno deciso PRIMA di leggere le carte fosse - come si dice - "un atto dovuto"? Come sempre negli ultimo 50 anni certa politica compie gli scempi che può liberamente permettersi e poi aggiorna la coscienza con qualche intellettuale di vaglia che ammette - oddio oddio, che abbiamo fatto... - che ogni tanto i compagni sbagliano. Ma l'hanno fatto per il nostro bene.... Belle parole caro Violante, ma andavano urlate qualche mese fa, poi stiamo a vedere che succede... Grazie comunque, Paolo

gian paolo cardelli

Mer, 04/12/2013 - 11:29

Ehi, servi della gleba "di sinistra": invece di stare a farci sghignazzare con le vostre analisi dietrologiche per capire i motivi dell'uscita di Violante, perchè non rispondete ad una domandina facile facile ovvero quella che dovrebbe suscitare il vero dibattito: VIOLANTE HA DETTO UNA COSA GIUSTA OPPURE NO? motivate anche la risposta, quale che sia, se ci riuscite: so bene che non è nel vostro DNA ragionare da persone mature, ma almeno una volta provateci, su...

Gius1

Mer, 04/12/2013 - 12:03

ma dov´era quando hanno votato la decadenza ? per chi ha votato ? dopo e´facile parlare intanto ha votato pure lui e il NEMICO e´fuori.Bravo pure tu.

FRAGO

Mer, 04/12/2013 - 12:04

ATTENZIONE, Violante come Napolitano appartengono alla vecchia guardia, vedi caso Edgardo Sogno, c'è qualcosa sotto! Non fanno mai qualcosa senza un fine a loro conveniente, l'onestà intellettuale non fa parte del loro bagaglio colturale. Non li ho mai sentiti pentirsi del loro operato, caso Sogno, invasione dell'Ungheria etc. La via giudiziaria al socialismo reale, nata con i pretori d'assalto si sta concretizzando!

Giampaolo Ferrari

Mer, 04/12/2013 - 12:07

Qualcuno con il cervello che funziona c'è anche a sinistra,ma pochi.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 04/12/2013 - 12:14

liberopensiero77. sei la contraddizione del tuo nick..il pensiero è libero solo se in linea con quello dei tuoi padroni..non rispetti neanche quello dei tuoi kompagni di partito..sei un parolaio RIDICOLO..anzi un DRIZZATORE DI BANANE..

battaglinip

Mer, 04/12/2013 - 12:16

Ho sempre sostenuto che anche a sinistra qualcuno corretto c'è. ....ma verrà isolato e cacciato?...

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 04/12/2013 - 12:17

violante e' un comunista, non mi fido di lui.

Vulfranno

Mer, 04/12/2013 - 12:18

Berlusconi ha avuto modo di difendersi durante il processo, portando (tra l’altro) i suoi legali in parlamento e scrivendo leggi che hanno influenzato e rallentato i processi in cui era ed è imputato. Nel momento in cui arriva una sentenza definitiva un rappresentante delle istituzioni ha l’obbligo di salvaguardare l’istituzione che rappresenta e lo può fare soltanto rispettando la legge, non ricattando il proprio paese e cambiando idea due volte al giorno (sostengo il governo a patto che, tolgo il sostegno, sostengo il governo comunque, elezioni! etc.). Ricordo inoltre che la legge Severino che regola l’incandidabilità è stata votata a suo tempo anche da Berlusconi e che non ha senso parlare di retroattività in quanto essa non regola sanzioni penali ma semplici atti amministrativi. Che poi azzeccagarbugli di consumata esperienza di tribunali e di politica come Ghedini e Violante la pensino in maniera diversa, francamente, non sorprende né interessa.

1filippo1

Mer, 04/12/2013 - 12:32

Violante? Una persona perbene.Un uomo politico degno di questo nome.Perchè non è un intellettuale prigioniero di un "sinistrismo" ottuso e dogmatico-alla Epifani(un nano della politica)- ma è uno spirito critico,libero,aperto al confronto delle idee e al rispetto umano,civile e politico dell'avversario.Perciò riscuote la mia stima,anche se non sono di sinistra.

marcoghin

Mer, 04/12/2013 - 12:35

E' solo un discorsetto da opportunista politico. Cominci prima a chiedere scusa per gli uomini di destra che ha ingiustamente perseguitato per anni!! Violante, prendine atto: fate sempre più schifo tu e i tuoi compagni di partito! Chi crede alle favolette di Violante e' solo un povero ingenuo.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 04/12/2013 - 12:36

Vulfranno..Secondo te l'espulsione dal Senato di Berlusconi è un atto amministrativo e non una sanzione penale accessoria? Voi kommmmmmunisti siete più falsi della banconota da 30 Euro..!!! "Palle a manetta" è il vostro motto

AndreaT50

Mer, 04/12/2013 - 12:41

Il sig. Violante, che é sempre stato portato sul palmo della mano dai suoi amici compagni e segnalato per una persona da cui prendere esempio, solo ora si é accorto di quanto grave é accaduto? Che cosa diranno adesso gli amici?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 04/12/2013 - 12:46

Sono un liberale non berlusconiano, non ho padroni, e dico sempre come la penso, anche se quì si prendono solo insulti se si dice la verità. Berlusconi ha i migliori avvocati, anche presenti in Parlamento (e pagati con i nostri soldi) e le sue posizioni sono sempre state ultra - difese in tutte le sedi. Ritengo la sua decadenza legittima perchè conseguente alla condanna in cassazione passata in giudicato, sulla base della legge Severino che NON è incostituzionale e applica l'art. 66 della Costituzione. I motivi giuridici li ho già spiegati varie volte, chi è interessato può vedere i miei post del 28/11 di commento all'articolo del Giornale "Monti sulla decadenza di Berlusconi". Di tutta la vicenda è discutibile solo il voto palese, per il resto trovo incomprensibili le uscite di Violante che non fanno che alimentare uno sterile clima di scontro facendo apparire Berlusconi un "martire", quando i martiri di questo disgraziato Paese sono altri ... Saluti a tutti, tranne a quelli che insultano.

Lu mazzica

Mer, 04/12/2013 - 12:47

"" Un partito che non è capace di garantire i suoi avversari non è credibile "" : SENTENZA DA GIGANTE, DETTA DA VIOLANTE !! Rgds., Lu mazzica

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 04/12/2013 - 12:49

Sono colpito da un amore fulminante per Luciano Violante. Il più immaginifico dei Berlusconiani. Onore alla Sua onestà. Subito la Legion D'Onore di Forza Italia. -riproduzione riservata- 12,49 - 4.12.2013

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 04/12/2013 - 12:51

Il benemerito Berlusconi ha dei meriti grandi, riconosciutigli perfino dall'uomo allo stato più potente del mondo, che è Putin, oltre che dai suoi milioni di elettori. Tuttavia il diritto di difesa in uno Stato di Diritto, non andrebbe "meritato", bensì sempliocemente riconosciuto.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Mer, 04/12/2013 - 13:07

Quando si dice che la toppa è peggiore del buco. Prima si lascia che il nemico venga trucidato per poi dire: sono stati violati i suoi diritti. Lo sapevamo, lo sapevano tutti, ma sopra a tutto lo sapeva la magistratura politicizzata.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 04/12/2013 - 13:10

Anni fa andai ad una conferenza di Violante ed altri. Fece un discorso tecnico così intelligente e di buon senso, da stupirmi per la differenza qualitativa rispetto ai discorsi degli altri "politici". Violante non cessa di stupirmi ed io non posso che continuare a esprimergli la mia stima.

fabiana62

Mer, 04/12/2013 - 13:17

Violante........che uomo.

agosvac

Mer, 04/12/2013 - 13:24

"è un percorso lungo che forse neppure renzi avrà il coraggio di fare" , è proprio vero, renzi il coraggio di avere appoggiato la defenestrazione di Berlusconi per le vie giudiziarie e dopo avere sempre sostenuto che Berlusconi lo avrebbe voluto battere politicamente, il coraggio di guardarsi allo specchio non lo dovrebbe avere! Tra l'altro senza neanche avere ottenuto di "liberersi" di Berlusconi definitivamente, visto che Berlusconi pur senza essere parlamentare è ben lungi dal non avere un ruolo politico. Alle prossime elezioni renzi con Berlusconi se la dovrà vedere, eccome! Infatti il suo disegno iniziale, la sua speranza di "pescare" tra i voti del Cdx è definitivamente tramontato: nessuno del Cdx voterà mai per renzi.

Ritratto di Gimand

Gimand

Mer, 04/12/2013 - 13:26

Disgustato?! Siete sicuri che Violante abbia usato questo termine? Conoscendo il personaggio non mi fiderei troppo. Il modo con cui, anni fa, da PM fece arrestare Edgardo Sogno, il modo con cui inguaiò Andreotti...No, sono anch'io convinto che ci sia sotto qualcosa.

odifrep

Mer, 04/12/2013 - 13:30

Violante da buon comunista, usa il metodo del bastone e la carota, attuato dai giudici di Milano nel processo contro BERLUSCONI. Essere definiti coerenti con se stessi e verso gli altri, significa esternare quel "giusto principio", al momento opportuno, al costo di difenderlo anche a rimetterci la faccia. Ora come ora, Violante, getta il sasso nello stagno e nasconde la mano, come una persona ipocrita. Cosa ne pensa lei.................gian paolo cardelli (11:29).

Ritratto di rdb

rdb

Mer, 04/12/2013 - 13:32

DEBBO FARE I MIEI PIU' SENTITI COMPLIMENTI A VIOLANTE. IL COMPORTAMENTO DEL PD E' STATO UN GRAVISSIMO AUTOGOL.

gian paolo cardelli

Mer, 04/12/2013 - 13:42

Liberopensiero77, e ci dica pure: cosa le da la certezza che i magistrati siano stati del tutto indipendenti, obiettivi, non influenzati dall'idea che l'imputato auspicava una riforma della Giustizia che li avrebbe colpiti nel reddito, non infulenzati dall'ideologia politica (alcuni di loro fanno parte di MAgistratura Democratica) ecc.? sentiamo un po' cosa dice uno che vede solo l'aspetto degli avvocati, ma trascura del tutto quello relativo ai giudici...

antoniopochesci

Mer, 04/12/2013 - 13:42

E dov'è la notizia? Nihil novi sub sole. Sono sempre loro, i folgorati sulla via di Damasco, quelli che vincono al Totocalcio e al Superenalotto,compilando la schedina un secondo dopo i risultati e l'estrazione; quelli che si sono svegliati, dopo quasi un secolo di overdose di menzogne, di illusioni, di favolette irradiategli dal Sol dell'Avvenire, solo per lo scontro frontale con il Muro di Berlino. Ora, come già scritto precedentemente in qualche post, si sveglia - alla buonora - Violante, si sveglia, Vendola, si sveglia il Conducator der Tavoliere, al secolo D'Alema. Buon giorno e benvenuti nel Club der Popolo Bue, quello che da anni ed anni aveva visto quello che solo adesso vedete voi, quer Popolo Bue che vota Berlusconi, nonostante tutto o forse proprio per questo. Solo i Giornaloni di Regime,i cortigiani der Palazzo, la sinistra radical chic che fa da palo e scudo alle corporazioni, alle caste, in primis alla Casta delle Caste, la Magistratura, non capisce o finge di non capire. A Ribongiorno!..

Ritratto di cesare.quattrini

cesare.quattrini

Mer, 04/12/2013 - 13:43

Violante mi sembra una brava persona,però è un altro che chiede scusa DOPO.Vediamo:: il pianto di Occhetto quando ha cambiato nome al partito comunista( ci piangeva pure...)era come se stesse ammettendo : abbiamo creduto in un ideologia sbagliata scusate se fino a ieri dicevamo viva il comunismo! Macaluso:leggete le sue memorie nel libro "50 anni nel pci", è un altro che con grande intelligenza si è staccato e ragiona con la sua testa . Vi ricordo infine Napolitano che disse a Antonio Giolitti(un comunista che passò al Psi dopo i 3000 morti trucidati in Ungheria):ma nel 56 avevi ragione tu... Tra scuse e errori la sinistra in italia è al comando.Ci sono milioni di persone che dicono. sono stato comunista , ho sbagliato , e chi se ne frega...cambio nome tosto, e sto a... posto.

CARLINOB

Mer, 04/12/2013 - 13:44

Violante : uno di quelli che parla in assoluto . ma va in pensione!!

roberto.morici

Mer, 04/12/2013 - 13:47

"La sinistra questo elettore non lo ha mai capito, Non lo riconosce. Non lo concepisce". Non c'è da meravigliarsene. Lo zoccolo duro di "questa" sinistra è rimasto ancorato al cupo dogmatismo sovietico, alle maggioranze bulgare, alla concezione di metodi sbrigativi per disfarsi degli avversari. Non è bastato sbattere il muso contro le rovine del Muro. Il suo ideale è la folla delirante della piazza: Rossa o Venezia che sia. L'importane è credere.

Ritratto di marcopedroni

marcopedroni

Mer, 04/12/2013 - 13:52

Non so esattamente cosa abbia spinto Violante a dissociarsi così apertamente dal partito. Potrebbe non essere l'analisi di Macioce che comunque trovo giusta. Macioce ritene che Violante volesse indicare al partito la necessità di intercettare un vasto elettorato ex Berlusconiano. Ebbene tutti sappiamo quanti della sinistra storica hanno appassionatamente applaudito al discorso della Taverna in parlamento. Con quella gente i Berlusconiani, elettorato evoluto, non ci andranno mai.

vivaitalia

Mer, 04/12/2013 - 13:52

Cosa aggiungere? Chi sbaglia paga? In uno stato di diritto sarebbe cosi? Qui e` difficile crederci... per chiunque...

luigi civelli

Mer, 04/12/2013 - 13:55

Per caso,nel team di avvocati a libro paga del noto pregiudicato decaduto,c'è posto per la giovane promessa Violante?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 04/12/2013 - 14:03

#Luigi civelli.NEL;LIBRO PAGA DI BERLUSCONI NON C;É POSTO PER VIOLANTE! MA PER TUA MADRE; SORELLA; MOGLIE SI!.

luigi civelli

Mer, 04/12/2013 - 14:04

Horribile dictu,a volte invidio il fu PdL ora FI: un autorevole esponente del partito che osasse esprimere opinioni così difformi dal Verbo sarebbe cacciato immediatamente a calci in c...,smascherato come traditore e assassino.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 04/12/2013 - 14:05

#Luigi civelli.NEL;LIBRO PAGA DI BERLUSCONI NON C;É POSTO PER VIOLANTE! MA PER TUA MADRE; SORELLA; MOGLIE SI!.

luigi civelli

Mer, 04/12/2013 - 14:07

Messo nel dimenticatoio dalla nouvelle vague del PD,Violante cerca di rifarsi una verginità politica,in cerca dell'ultimo ingaggio:patetico.

gian paolo cardelli

Mer, 04/12/2013 - 14:09

Sempre per i servi della gleba "di sinistra": l'elettore "berlusconiano scettico" esiste, oppure la propaganda del PD porta a negarne l'esistenza? sentiamo un po'...

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 04/12/2013 - 14:12

Dove kzzo si sono nascosti quei quattro forasacchi Komnunisti, sorci rossi, "clandestini", che rosicano sempre nella stiva de " il Giornale"? Spariti? - Che c'è, comincia la "disinfestazione" anche nel vostro barcone alla deriva? - Renzi o Cuperlo ( Civati non conta ), nuove toppe sulle vecchie falle di un relitto, tutt'ora PCI, senza più pd! - Vi siete sputtanati di fronte al Mondo intero. Noi siamo ancora qui, cari rosiconi, roditori del PCI, senza più pd. Siamo qui!!

Ritratto di rdb

rdb

Mer, 04/12/2013 - 14:14

COMPLIMENTI A VIOLANTE. COERENZA ANCHE QUANDO SI STA ALL'OPPOSIZIONE. IL COMPORTAMENTO NEI CONFRONTI DI BERLUSCONI AL PD HA SOLO FATTO PERDERE VOTI E RAFFORZATO LA DESTRA!!!!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Mer, 04/12/2013 - 14:15

Sono anni che aspetta paziente sulla porta del Quirinale.

glasnost

Mer, 04/12/2013 - 14:16

Non ho capito, aiutatemi p.f. Se il Sig. Violante fa questo perché ha capito che, a livello mondiale, la porcata fatta da PD&MD sarà un boomerang e lui se ne vuole tirare fuori, dato che il personaggio non è scemo,o se invece spera che FI lo appoggi per diventare Presidente della Repubblica.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Mer, 04/12/2013 - 14:16

"Quel giocare con le regole, personalizzandole." Macioce, ma di chi sta parlando?

odifrep

Mer, 04/12/2013 - 14:39

pascàà, fratello caro, 14:03 - 14:05 - datti una c.a.l.m.a.t.a. un abbraccio, vincenzo.

Ritratto di Morris1950

Morris1950

Mer, 04/12/2013 - 14:49

dopo aver scorso gli altri commenti, posso solo aggiungere :a) "Una Rondine non Fà Primavera(di Praga)- b)non Fidarsi Troppo di Chi, si Ravvede e Abjura i Pregiudizi Ideologici,continuando a far parte del Polit-Buro più Integralista del Paese.

guiseppecagliari

Mer, 04/12/2013 - 14:55

Violante nuovo Presidente del Consiglio area FORZA ITALIA e Centro Destra - O nuovo presidente della Repubblica.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 04/12/2013 - 14:58

pur essendo un convinto anticomunista, rispetto chi civilmente ha idee contarie,ma accetta il dilaogo, eviatando condanne stile KGB.... Egr. Sig. Violante, Lei , con quest frase si è fatto molti nemici nel suo partito,ma ha gudagnato rispetto dai suoi avversari,onore al merito

DADDY

Mer, 04/12/2013 - 15:01

Violante dimostra almeno di essere una persona perbene. Cosa rara nel PD.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 04/12/2013 - 15:09

gian paolo cardelli - 13.42. Io posso anche risponderle, ma mi dica, mi annovera fra i "servi della gleba"? No perchè sto cominciando a stancarmi di ricevere solo insulti. Io cerco di dare un contributo di idee utili per un confronto civile, e non per scambiare insulti. Io cerco di evitarli. Intanto, ha letto i miei 2 post del 28/11 di commento all'articolo del Giornale "Monti sulla decadenza di Berlusconi"?

degrel0

Mer, 04/12/2013 - 15:11

Questo è rinsavito dopo la figura fatta con l'arresto di Edgardo Sogno.

vince50_19

Mer, 04/12/2013 - 15:19

Violante, Violante dalla memoria corta: quando preconizzasti una 20ina di anni fa la presa del potere anche attraverso la via giudiziaria non sei stato lungimirante.. Adesso metti le mani avanti? Mah.. non aggiungo altro perchè la scurrilità non mi piace.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 04/12/2013 - 15:22

Guardi Violante che quanto lei dice noi lo sosteniamo da sempre. Comunque meglio pentirsi tardi che mai. Sempre ché non sia una strategia per essere eletto a successore dell' aspirante zar.

magiconic

Mer, 04/12/2013 - 15:25

"TIMEO DANAOS ET DONA FERENTES"...Temo i Greci e i doni che portano...o....Temo i Greci anche quando portano doni...insomma....MAI fidarsi di questi comunisti!!!!

Libertà75

Mer, 04/12/2013 - 15:33

@liberopensiero77, che le offese non siano mai gradite e opportune lo posso condividere, ma se nel suo primo post dubita sull'onestà intellettuale di Violante, risulta poi normale che qualcuno dubiti sulla sua. Niente di ecclatante direi. Il punto non è la legge Severino, evidentemente neanche lei si è soffermato a leggere l'articolo ma è partito a parlare fuori tema (e qui si perde libertà di pensiero per vestire i panni del prevenuto, guardi le concedo il beneficio del dubbio, magari si è alzato male stamattina). Violante parla di alcune garanzie negate all'imputato, forse in parte anche in colpe equamente distribuite tra schieramenti, ma non c'è sola la legge Severino in merito di cui Violante in passato si era chiesto la leggitimità costituzionale, ma anche altre questioni. Il decaduto si è difeso davanti alla Giunta? Alcuni membri della Giunta hanno espresso parere prima di avere il carteggio? I suoi "pari" hanno avuto il rispetto per chi stavano trattando (un "pari" non un "nemico")? E' stata concessa ai Senatori la libertà di coscienza con il voto segreto come prassi voleva? Si è esperito all'inverosimile il garantismo assumendo come plausibile una revisione del processo? Sono state adotte interpretazioni terze a rafforzare la sentenza (certo non erano obbligatorie, ma però opportune visto che sono state presentate memorie opposte)? Il suo errore come "liberopensatore" è quello di dimenticare che il Senato disquisiva su un soggetto dovendo stabilire se vi fosse o no persecuzione giudiziaria. Palesemente se avessimo avuto dei politici consci di essere nostri rappresentanti allora avrebbero rimandato il voto, perché con il voto la sinistra non poteva esprimere garanzie per il nemico numero 1. Però ora se ci sarà una revisione, tale indicherà il fallimento politico, istituzionale e democratico di tutto il centrosinistra (Violante il tardivo compreso).

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 04/12/2013 - 15:33

...Se lo dice Lui, fidatevi. Violante non è l'ultimo arrivato. Ha ben compreso che la causa della sofferenza del Suo partito è dovuta a quel metodo "truffaldino" che serpeggia tra le sue fila. Se andiamo ad analizzare la "statura" di coloro che si sono manifestati più accaniti sostenitori della decadenza, definibile proditoria, di Berlusconi, da senatore, non possiamo non rilevare che si tratta per lo più di soggetti, cd. "dozzinali", "crani" più che "teste", che non hanno voluto perdere l'unica occasione per far sentire la loro voce di "invisibili".

baio57

Mer, 04/12/2013 - 15:40

@ aitanhouse (11,07)- Analisi condivisibile in toto.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 04/12/2013 - 15:46

SI E' MESSO CONTRO IL PD????????? NON DURA MINGA NON PUO' DURARE.

terzino

Mer, 04/12/2013 - 16:06

Violante come San Paolo sulla via di Damasco, ma lui è stato un magistrato della Procura di Roma ai tempi delle BR prima che si catapultasse in politica. E' mancato il buon senso a sinistra, piena di odio ed invidia, mistificatrice, falsa, incompetente,ideologizzata e manco più moralmente superiore. Ecco perchè poi gli italiani che non si riconoscono in loro votano dall'altra parte o disertano le urne, e sono la maggioranza.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 04/12/2013 - 16:44

Libertà75 - 15.33. Vede, dubitare dell'onestà intellettuale è un conto (non trovando altre spiegazioni alle uscite di Violante, sono andato a guardare le case editrici dei suoi libri, e ho scoperto quello che ho scritto, sono di Berlusconi, magari non è quello il motivo, però mi dà da pensare ...), mentre ricevere insulti tipo "merda", "servo di partito", "mentalmente ottuso", "ridicolo", "Kompagno", "servo della gleba", ecc., Le sembra giustificato? Eppure Violante non è neanche di FI ... A me a volte sembra di stare nella fossa dei leoni, non so se mi spiego ... Riguardo quello che dice Violante, posso dissentire da lui, o rischio di essere considerato un pericoloso bolscevico? Secondo me (posso sbagliarmi ovviamente) Berlusconi ha avuto tutte le garanzie, tranne quella del voto segreto, che tuttavia mi sembra più una questione formale che sostanziale. Se ben ricordo è lo stesso Berlusconi che non s'è voluto presentare davanti alla Giunta per le immunità; comunque le sue ragioni sono state adeguatamente rappresentate, in Giunta e in Senato. Mi dice che il mio errore è stato di dimenticare "che il Senato disquisiva su un soggetto dovendo stabilire se vi fosse o no persecuzione giudiziaria". Non mi risulta, egregio Libertà75, il "fumus persecutionis" dev'essere accertato in caso di richiesta di autorizzazione a procedere ai sensi dell'art. 68 della Costituzione (per arresti, perquisizioni, ecc.), mentre la legge Severino determina i casi di ineleggibilità sopravvenuta ai sensi dell'art. 66 Cost. Per me la legge Severino non è incostituzionale e l'ho spiegato in dettaglio nei miei post del 28/11. Purtroppo devo notare che molti politici (anche Alfano) continuano a ripetere la litanìa che tale legge commina sanzioni amministrative, ma è falso perchè le sanzioni amministrative (prego controllare anche su internet) sono di natura pecuniaria, mentre quì s'è trattato solo di una pronuncia di decadenza. Cordialmente.

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 04/12/2013 - 16:45

Sempre in notevole anticipo,

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 04/12/2013 - 16:51

#odifred. Io, sono calmo ma non mi faccio offendere da nessuno, Io non offendo é non voglio essere offeso, Ma se qualcuno vuole approfittarne del mio rispetto verso gli altri, Allora avrá da me la risposta che si merita!.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 04/12/2013 - 16:52

Meraviglia!!! Un comunista che ragiona con la SUA testa...da non crederci!

Mucioquinto

Mer, 04/12/2013 - 17:20

"La sinistra questo elettore non lo ha mai capito. Non lo concepisce. Non lo riconosce." Non sono d'accordo, la sinistra quest'elettorato lo conosce benissimo e possibilmente lo fa arrestare dai sui giudici.

eloi

Mer, 04/12/2013 - 17:39

Per me Violante si sponsorizza per il colle.

solemaria

Mer, 04/12/2013 - 17:39

grande Violante! dimostri di essere un politico come ce ne sono pochi. Non sono del tuo partito, ma ti farei presidente della Repubblica.

Mobius

Mer, 04/12/2013 - 17:41

Violante ha capito che, se vogliono davvero riformare l'Italia, per prima cosa devono riformare il loro sporco partito.

enzo1944

Mer, 04/12/2013 - 17:46

Violante,da uomo intelligente,ha capito che alle Elezioni prossime,il suo PCI-PD,avrà sorprese negative e clamorose come mai!....L'aver eliminato l'avversario politico Berlusconi con l'aiuto dei suoi amici e dei magistrati rossi,scatenerà tutti i votanti del PDL(FI+NCD) a dimostrare alla sinistra che la destra c'è e non si tirerà mai indietro!....anzi,l'appuntamento elettorale,richiamerà anche tutti gli scettici e coloro che non hanno partecipato al voto negli ultimi anni!......ed allora Violante,manda un messaggio al prossimo segretario PCI-PD,perchè consideri tutto questo!.......e conferma che le PORCHERIE fatte dal PCI-PD in combutta con MD,complice il napoletano del Colle,possono far esplodere il loro partito!!

ilbarzo

Mer, 04/12/2013 - 17:47

Critichi il tuo partito,perche' non ha garantito i diritti del Cavaliere,nonostante cio' non puoi fare a meno di rimanerci.Se tu fossi una persona coerente con te stesso, te ne andresti .Ma poiche' non puoi distinguerti da loro in quanto parlate una sola lingua,continui a farne parte.Con cio' apprezzo quanto hai affermato,anche se stento a crederlo,poiche' voi comunisti siete gente inaffidabili.

pinosan

Mer, 04/12/2013 - 17:56

Ma perche Violante che si dimostra un garantista,fuori dal coro dei manettari,non viene mai invitato in televisione.VESPA sveglia!!!!invitalo e senti cosa ha da dire

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 04/12/2013 - 17:57

Certamente qualche sinistro intelligente (?) e onesto (?) dirà che è stato comprato da Berlusconi per dire certe cose. Ma era ora che le dicesse.

brunog

Mer, 04/12/2013 - 17:57

Tipica procedura comunista, prima lo fanno fuori e poi lo riabilitano, gia' visto kompagno Violante fin dai tempi di Lenin. Questa e' l'arte delle falsita' e di essere subdoli.

paolozaff

Mer, 04/12/2013 - 17:58

Caro Violante dovevi restare in Magistratura invece di fare tutte le porcate che hai fatto almeno fino ad un anno fa. Adesso ti lamenti perché il tuo partito non ha creduto a quello che dicevi e forse hanno avuto ragione. Berlusconi poteva andare almeno in commissione a difendersi, perché non lo ha fatto come ha sempre e solo cercato di scappare dai suoi processi?? Questo te lo sei mai chiesto??

gian paolo cardelli

Mer, 04/12/2013 - 18:04

Liberopensiero77: dopo diciannove anni di sentirmi appioppare l'epiteto di "berluscones", "bananas", ecc. da persone che, stringi stringi, hanno dimostrato capacità di ragionamento del tutto inficiate dalla faziosità, il diritto di replicare a chi scrive le stesse cose non me lo può togliere nessuno. Del resto lei è venuto su questo sito convinto di trovare persone che vogliono discutere o "berluscones" da prendere in giro? dopodichè, visto che ha argomentato proprio come le "magliette" ricordate ovvero dando per scontato che la Magistratura ha sicuramente agito in totale buonafede nonostante fin troppo numerosi indizi che così non è, se vuole rispondere gliene saremo grati in parecchi. Ripeto: perchè da la "colpa" solo agli avvocati e trascura del tutto il comportamento dei magistrati? ritiene che, per esempio, aver condannato Berlusconi e non aver nemmeno interpellato Confalonieri sia in linea con la Legislazione italiana?

Nemoweiss

Mer, 04/12/2013 - 18:07

Violante a Canossa! Figurarsi! Violante che fa il garantista. E’ come un antropofago che dice di essere diventato vegetariano. O Amato messo a garantire i risparmi dei cittadini. Chi è vecchio come me (classe 1942) lo rammenta forcaiolo, anche contro Borsellino e Falcone. Violante è un comunista doc da sempre. E’ il solito sistema leninista-stalinista-togliattiano: uso il nemico intortandolo per indurlo a tradire i propri elettori per poi buttarlo nella pattumiera. Vedi Bossi (1994), Di Pietro (edizione Mugello), Follini, Fini, Alfano. Perché fa il canossiano? Ovvio: mette i suoi guanti di velluto - che celano le zampe da lupo mannaro - sul Quirinale. Speriamo che questa volta FI e tutti gli uomini di buon senso – storico – non ci caschino. Ce lo vedete Violante arrivare al Quirinale e tagliare le spese, rendersi garante di tutti (come Napolitano hahahaha)? Va smascherato! Enrico Francot

pinosan

Mer, 04/12/2013 - 18:12

Roberto Monaco,una rondine non fà primavera.Il 99% dei pdiessini non si sono accorti che il comunismo è finito da più di 20 anni e pensano che l'avversario politico debba essere abbattuto,non democraticamente,ma con il potere oligarchico della magiistratura italiani che ha dietro la schiena"la legge è uguale per tutti" per cui loro non la possono vedere.

Ritratto di Falchetta per Silvio

Falchetta per Silvio

Mer, 04/12/2013 - 18:17

@Liberopensiero: non è vero che le sanzioni amministrative sono SEMPRE come scrive lei di tipo pecuniario. La decurtazione dei punti di patente costituisce una sanzione amministrativa conseguente alla violazione di norme sulla circolazione stradale certamente non di carattere pecuniario. La decadenza è considerata una sanzione afflittiva e in quanto tale non può essere retroattiva.

Cosean

Mer, 04/12/2013 - 18:24

Ma Violante non è quello che ha ammesso l'accordo con Berlusconi di non toccargli le TV? Se un Politico è della parte avversa (o della stessa parte), vuol dire che va difeso?

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 04/12/2013 - 19:32

Violante, ammesso quanto scritto in questo articolo, se sei in un partito che per te non è credibile cambia schieramento.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 05/12/2013 - 10:45

@Falchetta per Silvio, vedo che nella materia giuridica continui a brancolare nel buio, facendo affermazioni inesatte, in parte penso perchè sentite da altri (politici o giuristi di parte). Le sanzioni amministrative si caratterizzano per la violazione di un precetto da parte di un soggetto, e la conseguente adozione di un provvedimento sfavorevole da parte della P.A. (v. Diritto amministrativo di Delpino - Del Giudice, 2008, p. 598). Di solito sono pecuniarie (art. 10 della legge n. 689 del 1981), ma se ne possono concepire anche altre, intendendole in senso più ampio. La decurtazione dei punti della patente NON si può intendere come una sanzione amministrativa (infatti può benissimo NON produrre un provvedimento sfavorevole ma solo un abbassamento del punteggio) perché facente parte della "patente a punti", cioè di un sistema cautelare che integra l'architettura delle sanzioni pecuniarie ed accessorie presenti nel codice della strada. L'espressione "sanzione afflittiva" (che piace molto ad Alfano) ha scarso significato autonomo, è soltanto un sinonimo di PENA (v. Enciclopedia Treccani:www.treccani.it/enciclopedia/pena/). La pronuncia di decadenza, per Virga, è un atto di ritiro emesso dalla P.A. di un precedente atto ampliativo delle facoltà di un soggetto, per venir meno (nel caso di Berlusconi) del requisito di idoneità (fedina penale pulita) necessario alla continuazione dello status (di parlamentare). Per Sandulli invece la decadenza non è un atto di ritiro ma semplicemente un atto che fa cessare gli effetti dell'atto precedente ex nunc, per venir meno dei requisiti di idoneità previsti per legge. Ci sei?

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 13/05/2016 - 14:53

Sì, molto bello parlare dopo, ad anni di distanza. Intanto lo hanno fatto fuori, in maniera anche becera e strumentale, torcendo "pro domo loro", una legge creata appositamente per eliminare Silvio Berlusconi dalla scena politica.