Voglia di Forza Italia: ecco la vera storia del simbolo che fa sognare tutti i moderati

Dai primi bozzetti alla scelta del nome e dei colori: decisiva l'intuizione di Berlusconi. Quello di FI è il marchio che gli italiani ricordano di più della Seconda Repubblica

RomaLa forza del segno, il richiamo di una memoria storica, un tuffo nella prima giovinezza politica, il desiderio e la nostalgia di una rivoluzione incompiuta. Si dice che un partito o un movimento esista soltanto in presenza di un simbolo che lo rappresenti e resista alla prova del tempo. Sarà per questo che Silvio Berlusconi da anni continua a rimpiangere e ad evocare il ritorno a Forza Italia, al suo logo e al suo emblema. Le rilevazioni di cui è in possesso d'altra parte offrono sempre lo stesso, inequivocabile risultato: Forza Italia sulla scheda elettorale rappresenta un valore aggiunto, è il simbolo che gli italiani riconoscono e ricordano più di ogni altro di quelli della Seconda Repubblica, in sostanza è il migliore di quelli che si sono succeduti negli anni che vanno dal '94 al 2009.
In questi giorni a Roma si lavora al rilancio del logo che avrà come primo banco di prova, nel prossimo mese di ottobre, le Regionali in Basilicata e le provinciali in Trentino Alto Adige. Berlusconi ha le idee chiare. Non ci sarà alcuna dicitura 2.0. Si procederà con il simbolo originario, senza modifiche grafiche, perché la forza evocativa viene giudicata intatta e la presenza nell'immaginario dell'elettorato ancora solidissima. Niente a che vedere con il brand del Pdl, la cui percezione è negativa perché a quel marchio viene associato il litigio e il ribaltone finiano e la lunga agonia della XVI legislatura. Insomma: la politica nel senso più deteriore del termine, intesa come ritualità di palazzo, lontananza dalla gente, bizantinismo e tatticismo fine a se stesso.
Le stesse certezze Berlusconi le mise in campo già nel '94. «Mi chiamò e mi disse: “Tieniti pronto che facciamo un partito“» ricorda Giancarlo Galan. «Risposi subito di sì. Però quando mi sottopose il nome Forza Italia, non mi trattenni. “Ma no, non può funzionare, sarà un disastro“. E lui sorridendo: “Si vede che non capisci niente, è perfetto“. Direi che alla prova dei fatti che aveva ragione lui». La stessa scelta del logo tra i tanti bozzetti che servirono per arrivare al marchio definitivo (tra i quali c'è perfino un «Italia Giusta», con la bilancia della Giustizia nel simbolo) avvenne per mano di Berlusconi che scelse senza troppe esitazioni quel simbolo grafico: una bandiera con i colori del Tricolore disposti non in modo tradizionale (il verde è in alto e il rosso in basso), con un taglio obliquo che rendeva l'insieme grafico dinamico e moderno.
Erano i tempi di «Meno tasse per tutti», di «Pensioni più dignitose» fino a «Un buon lavoro anche per te». Slogan diretti e semplici che cambiarono la comunicazione politica italiana, insieme a un inno entrato anch'esso nella memoria e nell'immaginario. Un nuovo alfabeto del marketing politico accolto tra stupore e ironia. Ma tutto partiva da quel logo che proponeva un nuovo tipo di rapporto - chiaro, diretto e immediato - con i cittadini, evocava una comune appartenenza e l'invito a rimettersi in moto, attraverso il più classico incitamento sportivo, l'azione positiva, l'unità d'azione. Un fattore di discontinuità evidente rispetto a tutti i vecchi e nuovi partiti politici italiani.
«Quello di Forza Italia è un simbolo che parla da solo e rappresenta una discontinuità evocativa rispetto al passato. Un messaggio che valeva allora e vale oggi» spiega Antonio Palmieri, responsabile comunicazione elettorale e internet del Pdl, e curatore, insieme a Gianni Comolli, Cesare Priori e Massimo Maria Piana del volume pubblicato lo scorso anno «Come Berlusconi ha cambiato le campagne elettorali in Italia». «Innanzitutto contiene un'incitazione, Forza Italia appunto, che mai come adesso suona attualissima. La seconda: quel simbolo dice che là c'è Berlusconi e lo dice senza bisogno di scriverlo. La terza: può evocare un nuovo inizio, una ”chiamata alle armi”, per chi alle ultime elezioni magari ha scelto Grillo oppure non si è recato alle urne». Insomma il bis di una sfida liberale le cui ragioni non sono certo evaporate. Una sfida chiamata a smentire il vecchio adagio secondo cui i remake sono sempre peggio dell'originale.

Commenti
Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 07/07/2013 - 09:23

Fa sognare TUTTO IL POPOLO ITALIANO che invoca il buon governo di Silvio! I sondaggi lo urlano: siamo in testa, dobbiamo governare, abbiamo il diritto democratico di chiedere a Letta il preciso e puntuale rispetto del nostro programma, perché è il volere del popolo italiano.

xgerico

Dom, 07/07/2013 - 09:27

Haaaaaaaaa che bello sapere che il ritorno al passato possa risolvere i problemi dell'Italia. Ora mi sento più tranquillo per il futuro!

xgerico

Dom, 07/07/2013 - 09:28

Che bello sapere che si voglia "cancellare 20 anni di politica!

xgerico

Dom, 07/07/2013 - 09:30

Il ritorno di Forza Italia e il vigile di quartiere, oggi mi sento più tranquillo!

paolonardi

Dom, 07/07/2013 - 09:33

Sarebbe bello si tornasse allavecchia voglia di combattere per una società liberale scevra da tutte le sovrastrutture di tipo social-comuniste che frenano un arricchimento di tutti ed una vera ridistribuzione della ricchezza. E' mai possibile che un secolo di storia non abbia insegnato che il socialismo impoverisce le nazioni e i popoli perché non crea sviluppo?

syntronik

Dom, 07/07/2013 - 09:42

AVANTI A TUTTA FORZA.

peter46

Dom, 07/07/2013 - 09:55

Ricordate sempre ,però,che nelle elezioni nazionali del 94,il vostro massimo splendore,eravate come Forza Italia,al 21%.Ma ogni tanto andate in chiesa a recitare una preghiera(data la scomparsa politica di febbraio)a San Fini che nel '94 Vi sdoganò?Non sarebbe il caso che gli ex Democristiani e Socialisti sancissero il 28 marzo come giorno della loro memoria?E non perdetevi,dopo il nuovo simbolo,l'eccelsa "coordinazione" del trio Bondi-Biancofiore-Galan,mi raccomando.

syntronik

Dom, 07/07/2013 - 10:03

xgerico, non vedo perché ora tu non possa essere tranquillo, c'è la sinistra al governo, porta pazienza, che dopo le ferie, saremo in netta ripresa, dovuta all'immenso lavoro fatto sino ad ora dai governanti PD, tanto stanchi, che si sono persino presi le ferie.

MEFEL68

Dom, 07/07/2013 - 10:08

L'operazione nostalgia che richiama alla memoria la primavera liberista del '94 è accattivante. Però, attenzione, non è cambiando solo il nome (come usano quasi tutti i partiti)che si raggiungono gli obiettivi. Se io mi facessi chiamare Einstein, non diventerei, di certo, più intelligente.

Giorgio1952

Dom, 07/07/2013 - 10:08

Ma vi date la zappa sui piedi, leggete gli slogan! Meno tasse - Ma quando? Lavoro per tutti - Ma dove sono i milioni di posti promessi? Forza giovani - Largo a Cicchitto, Gasparri, Verdini perche' se i giivani sono Alfano e Capezzone, la Biancofiore, la Pestigiacomo o la Lorenzin siamo a posto. Donne azzurre - Chi le gia' citate amazzoni, la pitonessa, la bella Mara o la biondina smutandata da Busi? No forse sono le olgettine, le letteronze o le zoccole e le sudamericans citate dalla ex "fidanzata" nonche' consigliera ministeriale regionale per l'affido delle nipoti di Mubarak.

cast49

Dom, 07/07/2013 - 10:18

xgerico, BRAVO, SENTITI PIU' TRANQUILLO, E LO SARAI SOLO CON NOI AL GOVERNO...

cast49

Dom, 07/07/2013 - 10:22

xgerico, I KOMUNISTI NON SANNO GOVERNARE, PENSANO SOLO AL LORO PARTITO...QUANDO MAI I KOMUNISTI HANNO PENSATO AL POPOLO??? QUESTO SERVE SOLO ACCHIAPPARE I VOTI, POI LO TARTASSANO...

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 07/07/2013 - 10:23

Poco m'importa che il logo sia quello di FI o quello del PDL. Quello che conta per me è il buon governo di Silvio e le facce oneste che l'attorniano. Soprattutto non c'è bisogno nel centro-destra di gente remissiva e buonista e pronta sempre a cambiare bandiera e programma.

Ritratto di wtrading

wtrading

Dom, 07/07/2013 - 10:46

@Peter46. Hai battuto un record : in 6 righe sei riuscito a dire 8 cazzate. Complimenti. @Giorgio1952 : cosa ti rode dentro ? Vai a fare la pipi cosi ti tranquillizzi un po'. @xgerico: disperato ? Calmati ! ti aiuteremo, non ti preoccupare..a meno che tu non voglia continuare a mangiare salsicce. Nel qual caso, penso, tu sia irrecuperabile.

tonipier

Dom, 07/07/2013 - 10:48

" LE PAROLE NON PORTANO DA NESSUNA PARTE" Fino ad oggi solo parole sulla GIUSTIZIA...Bisogna fare una guerra aperta sulla riforma della giustizia...milioni, dico milioni di cittadini di DESTRA di SINISTRA aspettano con ansia questo momento...dopo essere stati emarginati dalle ingiustizie subite.

KARLO-VE

Dom, 07/07/2013 - 10:50

Sicuramente io che mi ritengo moderato quando entrerò nella cabina elettorale non potrò resistere di fronte a cotanta bellezza del simbolo di forsa italia. Non potrò esimermi dal votarlo, la matita sarà attratta come una calamita sul simbolo che fa sognare tutti i moderati

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 07/07/2013 - 11:02

Commenti, tutto sommato, un po' freddini...Francamente ipotizzavo qualcosa di più adeguato all'annuncio. Tipo "Silvio u akbàr!". Cne ne dite? Può andare?

peter46

Dom, 07/07/2013 - 11:05

Giorgio 1952,tuttologo ed emblema di personaggio con la "sindrome di Stoccolma",per aver votato colui che l'ha reso "esodato"....E il ragionamento vale per tutti coloro che non hanno mai fatto parte del PDL(non del cdx,del PDL solamente)...Son xxxxx Loro... e Nostri per il poco o il tanto che li abbiamo sostenuti.State entrando senza bussare in luoghi dove non dovreste entrare...non basta Omnibus,Agorà...e compagnia,dove quando si discute del PD a confrontarsi c'è gente solo di sx e non si spiega(o forse si)perchè quando si discute della dx non debba succedere la stessa cosa ed invece c'è uno solo di dx e 'tanti'(la maggioranza)di sx ad analizzare.E poi un Montiano?...tutta Scelta Civica l'ha mandato,giorni fa dopo l'intervista a repubblica,a quel paese(e già l'aveva da tanto fatto Casini,ed è tutto dire)e Lui con la coda fra le gambe(dopo aver provato la contestazione alla Bocconi nel tentato rientro)ha preso la strada dell'Europa per cercare di almeno non perdere quel treno.Lei c'è ancora con Lui?E' sempre il suo "cavallo"?..Sui nomi "giovani"della nascente FI,però sono con Lei,ma Le ripeto...affari Loro e Nostri(se legge i commenti ce lo stiamo dicendo)...Non le basta potersi consolare con l'elezione a Sindaco dell'ex deputato dell'udc(al Senato ha dovuto votare per la coalizione,o no?)Mele...quello dello scandalo(pre bunga-bunga come uscita)dell'escort con coca in un albergo romano....NB.Ogni tanto vada a rileggersi,non si sa mai che qualcuno abbia lasciato(i commenti non seguono l'istantaneità)"posta per Lei".Solo per la partecipazione.

MEFEL68

Dom, 07/07/2013 - 11:06

@@ Giorgio 1952 - Una ripassatina: le tasse, non in maniera sostanziosa, erano diminuite. Era stata introdotta la NO TAX AREA che esonerava i redditi molto bassi per i quali sotto Prodi l'aliquota IRPEF era stata portata dal 10% al 20% (basta andare a rivedere le istruzioni del 730 di quegli anni, o su Internet); la disoccupazione, ora al 12,6% era scesa fino al 6% (dati ISTAT). Inoltre, basta andare al mare, scavare un po' di sabbia, per trovare tutti gli scandali che riguardano la sinistra e molti dei suoi "impresentabili" (termine alla moda) rappresentanti. Quando imparerete ad essere obiettivi e critici anche in casa?

cameo44

Dom, 07/07/2013 - 11:06

I simboli saranno importanti ma non sono tutto ne tantomeno il rimedio ai tanti problemi del Paese la verità è ben altra non vi sono persone di spessore come i vecchi politici che pur facendo tanti erroti hanno avuto il merito di portarci fuori dal dopoguerra non dimendichiamo il famoso miracolo economico degli anni sessanta con Ministro il grande Malagodi del P.L.I. tutti erano persone di spessore a prescindere del partito di appartenenza oggi mancano questi uomini e non i partitti che tanti ne abbiamo ognuno ha il suo altro anomalia Italiana più par titi non è indice di maggiore democrazia come dicono alcuni ma caos totale come la storia dimostra i piccoli hanno sempre ricattato e con dizionato i governi rendendoli instabili e inoperosi tantè che il paese è fermo da un vendennio

pesciazzone

Dom, 07/07/2013 - 11:14

ALLELUIA!!!!! Si ritorna al passato!!!! Slogan...lotta al comunismo(???)...cieli azzurri...il partito di plastica... CITO TESTUALMENTE "Erano i tempi di «Meno tasse per tutti», di «Pensioni più dignitose» fino a «Un buon lavoro anche per te». Slogan diretti e semplici che cambiarono la comunicazione politica italiana, insieme a un inno entrato anch'esso nella memoria e nell'immaginario." ...è la prova provata del fallimento degli ultimi 20 anni (per noi, perchè Lui ha guadagnato MONTAGNE di soldi...) Eppure qualche "tafazzi rimbambito" che lo voterà ancora ci sarà... POVERA ITALIA!!!!!

xgerico

Dom, 07/07/2013 - 11:23

@cast49- Forse non l'hai capita, e già detto che io non ho votato ne a destra ne a sinistra. Ma tu scrivi tanto per scrivere, e non hai memoria.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 07/07/2013 - 12:11

una bandiera da sventolare in faccia ai comunisti mafiosi che non sanno neanche se esiste o sopravviverà il loro partito :-)

syntronik

Dom, 07/07/2013 - 12:12

menphis35.......Ma vai a ka......tmandù

Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Dom, 07/07/2013 - 12:13

....io aggiungerei, nell'offerta DI RILANCIO DEL "NUOVO" PRODOTTO, anche una batteria 20 pezzi acciaio inox 18/10 antiaderente!!! s

Ivano66

Dom, 07/07/2013 - 12:19

paolonardi: lei deve avere in testa una confusione che in confronto il caso primordiale è una barzelletta. Lei scrive che un sistema liberista opera per una ridistrubuzione della ricchezza (è vero esattamente il contrario...), sostiene che le sovrastrutture che frenano un luminoso avvenire sono di stampo social-comunista (anche qui: è vero esattamente il contrario...) ecc. ecc. Senza contare che l'idea di progresso e di sviluppo che ha in testa è quantomeno infantile e ottimistica: davvero non ha ancora capito che è proprio insito nel sistema capitalista-liberista, attraverso il suo dogma della crescita infinita, il germe della nostra catastrofe?

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Dom, 07/07/2013 - 12:23

De Feo, ma dove li vedi i moderati? I veri moderati dovranno uniformarsi ai voleri dei falchi altrimenti verranno emarginati anche loro come altri in passato (Urbani, Dotti, Guidi, etc).

peter46

Dom, 07/07/2013 - 13:05

wtrading...stai perdendo colpi(Solo 7,conta con le dita se non ci riesci:1)forza italia,2)san fini,3)democrazia cristiana,4)socialisti,5)Biondi,6)Biancofiore,7)Galan)...però di' la verità con la risposta a Giorgio 1952 mi sono,ai tuoi occhi,un po' ravveduto,vero?.Ma Tu dimmi,Ricordi quello che hai sparato il 31/5/2013 alle 19,48?Sei pronto per la reazione popolare,ora che è manifesto il fatto che il "nostro"sarà condannato definitivamente(ingiustamente,e senza ironia, sia chiaro)che sfocerà in qualcosa di non auspicabile o difficilmente controllabile?Hai oliato le armi?Chi saranno le avanguardie o la prima fila TU con quei tre che accennavo e le "tardone"dell'on Mantovani?...Per una volta che qualcuno inverte le parti per come effettivamente sono avvenute,brucia,vero?...prendetela con ironia che la vita è breve ed anche il "nostro"l'ha capito.E poi succederà ad ottobre...lo "squagliamento"estivo almeno è superato.

Giorgio1952

Dom, 07/07/2013 - 13:06

Egr.sig.Peter46 di essere montiano me ne vanto, Monti una delle poche persone serie ed oneste in Italia, il pastrocchio sulle pensioni e' dovuto alla fretta di tappare le falle del governo Berlusconi, che ha concordato con l'Ue il pareggio di bilancio. Sono un esodato ma non per questo cosi' ottuso da non capire che il sistema retributivo andava riformato, la pensione deve essere commisurata ai contributi versati. Quelli che stanno in politica e continuano a fare il loro lavoro, dovrebbero rinunciare ai loro stipendi in proporzione al reddito, per esempio Ghedini&Longo che passano il loro tempo in tribunale e sono tra i piu' assenteisti in parlamento stipendio=0! Concludo con non ho nulla che mi rode, vorrei soltanto vivere in un paese piu' civile, piu' democratico, piu' giusto per tutti non solo per i piu' furbi, quelli che evadono il fisco, che falsificano

gianni71

Dom, 07/07/2013 - 13:21

Lasciate in pace Mortimermouse, non contradditelo per favore. E' in cura da un noto psichiatra molto vicino all'entourage del direttore di questo giornale. Lo hanno capito anche in redazione, tant'è che gli passano tutti i commenti senza alcuna censura. Poveraccio, non sta bene, da piccolo ha subìto un forte trauma (la privacy mi impedisce di pubblicare i particolari). Posso solo dirvi che c'entra il parroco del paese (noto comunista tipo Don Peppone, soprannominato "verga maxima") e il suo chierichetto prediletto (mortimermouse appunto). Basta così, non posso dirvi altro. Buona giornata a tutti e, mi raccomando, ditegli sempre che ha ragione. Grazie!

Atlantico

Dom, 07/07/2013 - 13:45

Secondo me i moderati italiani sognano soprattutto l'inno che è molto più importante del logo !

Atlantico

Dom, 07/07/2013 - 13:48

Complimenti vivissimi a chi ha scelto la foto: meno tasse, città sicure, stato amico, lavoro per tutti, ecc., certamente dev'essere un comunista che ha voluto fare il riassunto di tutte le promesse non mantenute dal 1994 ad oggi !

Paul Vara

Dom, 07/07/2013 - 13:51

Smbra di leggere un'articolo sulla newsletter di una società... Normale per il partito-azienda.

Azzurro Azzurro

Dom, 07/07/2013 - 14:29

Avanti cosi' verso la Liberta'. Sappiate che il Popolo vi ama. E come si evince facilmente dall'analisi dei flussi elettorali, i centro citta' votano pci-pd, le periferie PDL. E' evidente quindi che il pci-pd e' il partito dei "ricchi" e il PDL quello dei "poveri", naturalmente in senso lato. Avanti, gente giovane e capace e prenderemo da soli il 40%. Il Centro Destra insieme prendera' il 50%. Fortunatamente il Paese non e' di sinistra...

Ritratto di terenziobdin

terenziobdin

Dom, 07/07/2013 - 14:41

FORA ITALIA ROVINA DELL'ITALIA CON L'OSSESSIONE DEI COMUNISTI,FROCI, CLANDESTINI, GRAZIE A VOI LI AVETE FATI AUMENTARE,IL VOSTRO PRSSIMO SLOGAN SARA' FORZA TASSE FORZA COMUNISTI. VERGOGNATEVI AVETE RIDOTTO L'ITALIA NELLA MERDA.

peter46

Dom, 07/07/2013 - 15:42

Egr Giorgio 1952,Io sono intervenuto sempre per il fatto che dei problemi del cdx dovrebbero occuparsi i direttamente gli interessati.Lei può essere fiero di aver votato chiunque:contraddirla sull'operato di Monti durante il suo governo sarebbe un discorso un po' lungo,ma ci ritorneremo sicuramente in altre occasioni.Mi permetta,però:io mi sarei vergognato di aver votato per il presidente di un governo in cui la ministra che ha fatto quella riforma delle pensioni si è permessa in una conferenza europea di affermare:"ho fatto quella riforma perchè così volevano i mercati".Per questo(pensionabile senza pensione)ho una "sensibilità" diversa dalla sua originale,unica e stravagante "sensibilità",rispetto al 99,99%degli "esodati".Certo votare Monti...e finire(con la sua seconda parte del commento) Grillino è più ,a mio parere da 'confusonario',però....Sempre per la partecipazione.