Da una lattina nasce la bici del futuro

Alla Settimana dell’ambiente alla Loggia dei Mercanti video, pannelli e dibattiti alla ricerca di uno «sviluppo sostenibile»

Pamela Dell’Orto

Primo consiglio: non buttare nulla. L’alluminio, ad esempio. Perché una lattina di birra vuota può servire per costruire la bicicletta del futuro. La bici intelligente è solo una delle tante cose che che si possono realizzare con materiali di recupero e si potrebbe ribattezzare «ricicletta». Ad insegnarlo (o meglio a ricordarlo) ai milanesi ci pensa Cial - Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo dell’alluminio - che espone alcuni oggetti alla mostra «Remade in Italy», (fino al 29 gennaio alla Loggia di via Mercanti) dove si possono trovare tanti spunti per un consumo più consapevole. Perché anche questo può aiutarci a vivere in un ambiente migliore.
È partita ieri la prima edizione della milanesissima «Settimana dell’Ambiente» una serie di iniziative promosse dal Comune che si terranno alla Loggia di via Mercanti fino a domenica 29. Protagonista assoluto, l’ambiente, in tutte le sue sfaccettature. Perché, come spiega l’assessore regionale alla Qualità dell’ambiente Domenico Zambetti, «la scarsità d’acqua, il traffico, il riscaldamento» e molte cattive abitudini, come «un uso non razionale delle auto» sono cause scatenanti dello smog.
Allora ben venga la settimana «pulita», con vari appuntamenti «caratterizzati anche dalla leggerezza, perché è fondamentale che l’iniziativa sia ben accolta e susciti l’interesse dei cittadini», come dice l’assessore comunale all’Ambiente Domenico Zampaglione. D’accordo con lui, Giovanni Bozzetti, assessore agli Eventi che invita tutti a partecipare, specie in un periodo di emergenza smog come questo.
Si parte dunque con i cicli di conversazioni, sempre alla Loggia dei Mercanti. Oggi il dibattito sulla raccolta differenziata, domani e giovedì 26 due discussioni sull’energia e la qualità dell’aria a Milano (tutti i giorni fino al 26 dalle 18 alle 19,30). Venerdì 27 dalle 15 si parlerà di tecnologie dell’era solare. Dopo i dibattiti, i milanesi potranno documentarsi anche grazie alla mostra «Milano per un ambiente sostenibile»: video, filmati e pannelli esplicativi per far conoscere a tutti le «chicche» ecologiche della città: dai tre depuratori ai nuovi mezzi Atm a basso impatto ambientale.
Altro appuntamento da non perdere, la Fiera delle tecnologie per l’ambiente Tau International, al polo fieristico di Rho-Pero che, ricorda il presidente Fiera Milano Riccardo Perini, «già di per sé rappresenta una risposta ai problemi dell’inquinamento, perché interamente imbiancata con una vernice che attira e distrugge il Pm10».
Ultima tappa della settimana «pulita», domenica 29, seconda giornata a piedi del 2006 interamente dedicata ai bimbi (con due laboratori «verdi, dalle 10 alle 13, e dalle 14 alle 18).