Lecco, un immigrato fa la pipì tra i mezzi dei pompieri. E poi picchia i poliziotti

Un nigeriano sorpreso a bivaccare tra mezzi dei pompieri ha rifiutato di esibire un documento di identità agli agenti e, poi, li ha aggrediti

Stranieri bivaccano nell’area dove sorgerà la nuova caserma dei pompieri e fanno, come nulla fosse, i propri bisogni sui mezzi dismessi dei pompieri. Uno, poi, diventa violento e aggredisce i poliziotti intervenuti per effettuare un controllo.

La violenza si è verificata a Lecco nel pomeriggio di mercoledì. Dopo alcune segnalazioni sulla presenza di sbandati che dormivano e utilizzavano come bagni le vetture in un’area demaniale, agenti della Squadra volanti della Questura cittadina hanno raggiunto il sito di via Don Giovanni Ticozzi.

All’apparenza, il luogo indicato sembrava deserto e con il cancello chiuso. Ma i poliziotti hanno voluto effettuare una più accurata ispezione. Così, insieme ai Vigili del fuoco, sono penetrati nell’area ed hanno iniziato ad ispezionare con cura sia il piazzale che i veicoli presenti.

All’interno di uno di questi è stato notato uno straniero intento a dormire. L’uomo, un 29enne di origini nigeriane regolare sul territorio nazionale, non ha creato intralcio all’operazione di polizia.

Contemporaneamente, gli agenti hanno visto un’altra persona intenta a scavalcare la recinzione per entrare nell'area privata. Fermato, l’immigrato è stato trovato privo di documenti d’identità e, per questo, accompagnato in Questura per accertamenti.

La vicenda sembrava avviarsi alla conclusione ed, invece, la tensione è salita alle stelle quando il personale dei Vigili del Fuoco ha segnalato l’arrivo di un terzo uomo nell’area che, nonostante la presenza delle forze dell’ordine, si è diretto tra i veicoli rifiutandosi più volte di esibire un documento d’identità.

Con atteggiamento arrogante, l'uomo ha raggiunto un mezzo dei pompieri per prendere i suoi effetti personali allontanandosi, poi, di corsa.

Una volta raggiunto dai poliziotti, lo straniero è diventavo violento e, nel tentativo di fuggire, li ha spintonati colpendone uno al volto con una valigia rigida.

Dopo una violenta colluttazione, con l’aiuto di una volante giunta in supporto, l’aggressore è stato immobilizzato, ammanettato e condotto in Questura.

L’immigrato, un nigeriano di 25 anni, irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato con l'accusa di violenza e resistenza a Pubblico ufficiale. Dopo il processo per direttissima, al giovane è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere in attesa di giudizio.

L’altro soggetto precedentemente fermato, 26enne anch’egli nigeriano, è stato invece denunciato all’Autorità giudiziaria per il reato di ingresso e soggiorno illegale in Italia.

Commenti

manson

Ven, 18/01/2019 - 09:50

altre preziose risorse africane importate dai kompagni, FUORI SUBITO! DENUNCIATO A PIEDE LIBERO? FUORIIII

sorgetorix

Ven, 18/01/2019 - 10:49

peccato ! ora come facciamo ? non potranno pagarci le pensioni....

steacanessa

Ven, 18/01/2019 - 11:33

Maledetti sinistri di merenda.

ilbelga

Ven, 18/01/2019 - 12:10

nigeriano?Ah,Ah,Ah. sarà mica quello che mi pagava la pensione???

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 18/01/2019 - 12:20

Che belle persone....ma il papa a detto che sono nostri fratelli,perche non se li prende lui ?

akamai66

Ven, 18/01/2019 - 12:27

Riprendo la chiosa di una famosa Signora dei traghettati, che sulla Pravda italiana , riferendosi a codesti personaggi affermava " Sono uomini, generalmente entusiasti ed hanno il senso del fair play..."

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 18/01/2019 - 12:32

preziosa risorsa che arricchisce la nostra società fascista

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/01/2019 - 12:37

Sarà contenta la Boldrini di fronte all'ennesimo sfoggio di superba kultura africana che dobbiamo apprendere velocemente. Per il nostro arricchimento,ovvio.

GioZ

Ven, 18/01/2019 - 13:14

Magari lo assumono per spegnere gli incendi, se ha già l'attrezzatura...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 18/01/2019 - 13:25

Due settimane fa ci fu il caso del tizio che aveva pisciato su una volante della polizia in stazione centrale a Milano... in realtà dalle foto pubblicate si evinceva che aveva fatto pipì dietro la macchina e non sopra. Adesso non si capisce bene dove il nigeriano avrebbe espletato le sue necessità fisiologiche: "tra i mezzi dei pompieri" come riporta il titolo? Oppure "sui mezzi dismessi dei pompieri" come scritto nella seconda riga dell'articolo? Ma poi gli agenti lo hanno intercettato nel momento in cui stava orinando? Non sembra dal racconto, ma dal titolo si! Ok... come non detto: pubblicate anche stavolta il link della fonte così da poter apprendere i fatti in maniera più attendibile!

Adespota

Ven, 18/01/2019 - 13:57

Quanta acrimonia in questi commenti! Nessuno che abbia compreso che con i loro liquidi personali volevano semplicemente aiutare i vigili del fuoco nell'assolvimento futuro delle loro funzioni?

Happy1937

Ven, 18/01/2019 - 16:24

Con i forsennati usare la camicia di forza; se ,come a Empoli, poi muoiono se la sono semplicemente andata a cercare.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Ven, 18/01/2019 - 16:29

Donna Laura Boldrini, Queste risorse che stanno nelle sue grazie, non dovrebbero procurarci la pensione secondo quello che ha asserrito? Allora perché mai queste sue preclare risorse assaltano la polizia? Attendiamo fiduciosi il suo verbo! Sa, donna Laura, noi non aspiriamo essere della sinistra casta di potere sinistro! Siamo solo Italiani e, non se ne adonti, co tinueremo ad esserlo!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 18/01/2019 - 16:41

Mi pare esistano precise disposizioni circa i luoghi dove urinare. E non sono dietro, sopra, sotto qualsiasi auto o luogo non adeguato alla bisogna. Da Repubblica - 26.4.2018: "Multa salatissima per un 34 enne insegnante beccato dai carabinieri a urinare vicino a via del Pratello la sera della Liberazione. "Sono un incivile, ho sbagliato, pago ma non accetto di essere trattato da delinquente. E il Comune metta dei bagni chimici" Faranno anche la multa a questa brava risorsa per "scarico" in luogo non attrezzato?