Lezioni di risparmio e solidarietà: vip in cattedra alle elementari

Andrea è convinto che riuscirà a «risparmiare elettricità, prima di tutto spegnendo sempre le luci». Elena pensa al risparmio di gas e Daniele, futuro scrittore, pensa che si debbano «riutilizzare sempre i fogli di carta, perché per farli si usa la corteccia degli alberi». Insieme a un centinaio di bimbi di seconda, terza e quinta elementare, Andrea, Elena e Daniele hanno assistito ieri - nella scuola Ferrante Aporti di via Mantegna - a una lezione molto particolare. Maestra d’eccezione, Susanna Messaggio (la showgirl con una laurea in psicologia infantile e mamma di due bimbi). Temi della lezione: risparmio e solidarietà. L’iniziativa - promossa da Gruppo Banca Intesa e Fondazione Cariplo - coinvolge 37mila scuole italiane che, con l’aiuto di alcuni personaggi famosi, (prossimo appuntamento milanese con i dj Linus e Albertino) porta i bambini a riflettere sul tema del risparmio di beni di uso comune e di risorse (dall’energia, all’acqua, al cibo), e raccoglie fondi per i piccoli del Malawi. Dopo una di queste particolarissime lezioni - ieri la Messaggio ha improvisato una trasmissione televisiva con i bimbi come protagonisti - ogni classe decide su cosa e come risparmiare. «A giugno le migliori classi saranno premiate con un regalo, che andrà ai bambini del Malawi», spiega Marco Morganti, responsabile del progetto per Banca Intesa. «Insieme alla Fondazione Cariplo abbiamo già inviato loro tre milioni di euro. Entro il 2008 ne invieremo altri sei». Obiettivo: sconfiggere e prevenire l’Aids, far partire l’economia del Paese (il più povero in Africa), prendersi cura degli orfani e mandare a scuola i piccoli costretti a lavorare.