Energia: ecco cosa ci fa sentire più stanchi

Una persona su cinque si sente stanca già di prima mattina al risveglio. Con l’alimentazione e le giuste abitudini, è possibile combattere il senso di affaticamento e ritrovare l’energia perduta

La sensazione di mancanza di energia unita allo svegliarsi alla mattina già stanchi è molto più diffusa di quanto si possa immaginare e riguarda ben una persona su cinque. Le cause di questo disturbo possono essere molteplici: è dunque importante scoprire i principali fattori che, se non tenuti adeguatamente sotto controllo, possono influire diminuendo l’energia e lo sprint necessari per affrontare al meglio la giornata.

Essere troppo perfezionisti non è sempre un bene e a lungo andare può esaurire l’energia, alterando la capacità di raziocinio e in generale le capacità cognitive di valutazione. Le persone perfezioniste sono solitamente insicure di se stesse; ogni decisione e scelta viene soppesata più del dovuto con il rischio di cadere in uno stato di ansia e depressione.

A differenza di quello che si potrebbe pensare, anche bere troppo caffè può avere delle controindicazioni. Bevanda stimolante, invia alle ghiandole surrenali l'input di produrre adrenalina e cortisolo, due ormoni che possono portare a nervosismo, sensazioni di panico e, nel peggiore dei casi, persino alla paranoia.

Subito dopo che si beve una tazzina di caffè o di tè, è normale sentirsi più carichi, ma quando il livello degli zuccheri nel sangue diminuisce, l’organismo va in deficit e prevale la stanchezza. Si entra quindi in una sorta di circolo vizioso tale per cui più caffè si beve, meno riserve di energia si avranno a disposizione. Per invertire la rotta, basta ridurre il numero di tazzine e ci sentirà subito meglio.

La dieta è un altro aspetto fondamentale, soprattutto se l’alimentazione è troppo ricca di carboidrati. Pasta, farina, riso, biscotti, cioccolato e patatine calmano l’appetito e donano un senso di sazietà ma, di contro, possono generare dei picchi repentini nei livelli di zucchero nel sangue che portano a esaurimento delle forze, irritazione e nervosismo. La soluzione? Seguire una dieta varia ed equilibrata, puntando sulle verdure, sulla frutta e sugli alimenti a basso indice glicemico.

Sempre a proposito di alimentazione, tra le possibili cause della mancanza di energia c’è la carenza di proteine. A tal proposito, gli esperti consigliano di consumare una manciata di noci e semi durante i pasti. Infine, non possono mancare a tavola alimenti come il pesce, la carne, il formaggio, i fagioli, le lenticchie e lo yogurt, che offrono all’organismo l’apporto proteico indispensabile per mantenersi in forma.