Scuola, ore piccole e junk food: i consigli dei pediatri

Il rientro a scuola può spaventare: ecco cosa consigliano i pediatri in un pratico decalogo sulle abitudini da seguire in famiglia tutti insieme

La scuola sta per riaprire i battenti, ma di cosa hanno bisogno dei bambini al loro rientro?

Sicuramente di regolarità e di una buona alimentazione. A ogni buon conto la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (Sipps) ha compilato un decalogo sull’argomento. “Si tratta - commenta Giuseppe Di Mauro, presidente della Sipps - di semplici ma efficaci regole per consentire agli studenti di avere un rientro a scuola piacevole e soprattutto graduale. Fondamentale è anche praticare sport durante il giorno: fare regolare attività fisica scarica lo stress, combatte i malumori in maniera naturale ed è fondamentale per conciliare il sonno”.

Queste le regole:

  1. la sveglia deve essere impostata a un’ora adeguata per la ripresa delle lezioni;
  2. si deve andare a letto a un’ora altrettanto adeguata, niente ore piccole quindi, evitando a sera anche l’uso di device elettronici;
  3. fare 5 pasti al giorno - colazione, pranzo e cena più due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio, ricorrendo ai principi della dieta mediterranea ed evitando strappi relativi junk food;
  4. finire i compiti delle vacanze senza trascurare i momenti di gioco;
  5. ricorrere a stili di vita sani come andare a scuola a piedi, magari attraverso iniziative come Piedibus e simili;
  6. gli adulti dovrebbero evitare di trasmettere ansie al bambino per la nuova riorganizzazione quotidiana;
  7. trascorrere del tempo di qualità tra genitori e figli;
  8. coinvolgere il bambino nelle scelte scolastiche, come l’acquisto del materiale;
  9. far riprendere i contatti con i compagni di scuola;
  10. valutare l’iscrizione a corsi sportivi o passatempi in base alle attitudini del bambino.