L'Italia schiera i visori notturni per stanare i migranti illegali

Il Viminale blinda il confine Est. Pattugliamenti con la Slovenia e l'ipotesi muro. E per bloccare i migranti arrivano nuove tecnologie

Fedriga sorride di fronte alla telecamera. Ancora non può dirlo, ma è probabile che in mente abbia proprio il filo spinato. L'incremento di arrivi via terra di immigrati che provengono dalla rotta balcanica preoccupano il governatore del Friuli Venezia Giulia tanto quanto il ministro Salvini. Mentre di martedì mattina spiega al Giornale.it i piani della Lega per fermare i migranti, Fedriga si ferma poco prima di rivelare che l'idea di creare un muro di filo spinato al confine Est, proprio come già fatto da Orban in Ungheria, è qualcosa più di un solletico estivo o elettorale. Il Carroccio ci sta pensando davvero, ma il governatore non può (ancora) dirlo. Spetta al Viminale farlo trapelare. E infatti poche ore dopo arriverà l'annuncio di Salvini: "Se non si riuscisse a interrompere il flusso di ingresso via terra, non escludiamo alcun tipo di intervento compreso quello delle barriere fisiche”.

In realtà quella del muro anti immigrati per ora è solo un’ipotesi di scuola. Un messaggio politico all’Europa. Tradotto in soldoni, suona più o meno così: o l’Ue si sveglia o reagiremo. “Bruxelles sull’immigrazione deve muoversi su due fronti - dice Fedriga -: primo, il controllo delle frontiere esterne; secondo, i rimpatri”.

Nell’attesa che l’Ue batta un colpo, il Friuli e Matteo Salvini non staranno a guardare. Sul piatto ci sono maggiori forze di polizia alla frontiera, uno o più Centri per i rimpatri (CPR), pattuglie congiunte con la Slovenia e “nuove tecnologie” per stanare i migranti sui sentieri.

“Non possiamo negare l’emergenza che arriva dalla rotta balcanica”, ammette il governatore. Il problema è normativo, non solo operativo. “Se anche il Viminale mettesse un poliziotto ad ogni metro di confine, non sarebbe risolutivo. Se un agente vede un immigrato arrivare dal confine sloveno, non può fare nulla: se chiede di fare domanda di asilo, dobbiamo tenercelo”. Per questo la prossima settimana partiranno i controlli congiunti di polizia italiana e slovena, anche nei territori dell’ex Jugoslavia. “È una grande rivoluzione”, esulta Fedriga. “Se gli irregolari verranno presi lì, potranno essere trattenuti a Lubiana”. Senza finire sul groppone dei contribuenti italiani.

Gli oltre 200 chilometri di confine che dividono il FVG e la Slovenia sono un paziente ostico per chi, come la Lega, ha vinto le elezioni sventolando la medicina dello stop all’immigrazione. Gli irregolari superano il confine su sentieri nascosti (guarda il video), sbucano all’alba sulla statale e si incamminano verso Trieste. La polizia li intercetta (già 898 nel 2019), ma a quel punto sono già in carico all’amministrazione italiana. L’unica soluzione è bloccarli a monte e lasciarli nelle mani di Lubiana.

“Oggi pattugliamo principalmente i valichi - spiega Fedriga - Poi facciamo controlli a campione sulla parte boschiva. Presto utilizzeremo nuove tecnologie, perché non si può pensare di mettere un agente ad ogni metro”. Non è escluso l’arrivo dei droni. Ma anche “visori notturni e strumenti termici per trovare i passaggi dei migranti a notevole distanza”. Un modo per far muovere le forze di polizia a colpo sicuro. Magari prima che superino la frontiera.

Se qualcuno dovesse sfuggire alle pattuglie, allora l’idea è quella di aprire “anche più Cpr" dove raggruppare i clandestini “in luoghi chiusi e controllati da cui non si può uscire”. La prima area selezionata è quella di Gradisca. “Così limiteremo i movimenti sul territorio nazionale degli irregolari, disincentivando le partenze. Se uno sa che non potrà fare quello che vuole ma verrà tenuto dentro una struttura e controllato dalle forze dell’ordine, ci penserà due volte prima di entrare illegalmente”. Certo, sono tutti “palliativi”. Non misure definitive. “La cosa ottimale - dice il governatore - sarebbe che i confini europei venissero presidiati". Oggi però le frontiere di Grecia, Bosnia e Croazia sono “un colabrodo”. È lì che l’Ue dovrebbe agire. Se non lo farà, il Friuli è pronto a chiedere al Viminale di “sospendere Schengen”. In fondo l’Austria l’ha già fatto con la Slovenia. L’imperativo leghista è: pugno duro. “Siamo già confine su mare e vogliono farci diventare confine su terra. Non lo permetteremo”.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 29/06/2019 - 16:17

preti,ue,onu,pd,radicali gia' preoccupati.faranno una colletta anche per questi??

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 29/06/2019 - 16:37

Ovviamente l'ipotesi muro viola la legalità comunitaria. Infatti mentre il muro "ungherese" è rivolto a proteggere una frontiera esterna (quella con la Bosnia) quello italiano sarebbe costruito su una frontiera "interna". D'altronde sarebbe estremamente offensivo nei confronti della Slovenia che, con le pattuglie miste" collabora ampiamente al recupero di quelli che in Italia entrano dal territorio sloveno e se li riprende. Senza fare tanto baccano come gli italiani. Che i "propri" non se li voglio riprendere.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 29/06/2019 - 16:49

Se sono come il taiser ne arriveranno pochissmi di visori notturni. Il Pd sarebbe capace di dire che sono illegali pure questi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 29/06/2019 - 16:56

@Omar El Mukhtar, invece è molto illegale arrivare senza documenti clandestinamente. Certo, perchè mai, volete fargli un torto? Ma scusa tu hai una porta che da all'esterno ed è sempre chiusa, ma di porte interne non ne hai? E secondo te le porte interne tra stanza e stanza a cosa servono visto che l'unica che per non fare entrare nessuno è quella esterna? Fattiti un ragionamento.

Royfree

Sab, 29/06/2019 - 17:02

Questi pezzenti della sinistra e buonisti vari non hanno capito un cosa basilare. Un famiglia di medio stipendio che si fa il cxxo per l'eduzione dei figli e la tranquillità famigliare se non può neanche scendere e mangiare un gelato e stare in apprensione quando escono i figli a causa di tutta questa feccia straniera che è in giro allora si incazza. E si incazza sxx serio.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Sab, 29/06/2019 - 17:02

Stanarli, se poi non si possono "restituire" alla Slovenia o alla Croazia, non serve a niente. Se passano due stati dell'unione europea (Slovenia e Croazia) e nessuno dei due ha avuto il buon gusto di identificarli, perché lo dovremmo fare noi ? e perché loro non hanno questo obbligo ? oppure: non possiamo dare per certo che lo abbiano fatto e considerarli dublinati da lì

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 29/06/2019 - 17:03

unica soluzione: mine antiuomo e trappole.

contravento

Sab, 29/06/2019 - 17:17

Non lo so quanto le forze dell'ordine italiano saranno in grado di contrastare il fenomeno dell'immigrazione. Non di certo se si impiegano alla processione del Corpus Domini. C'erano 3 carabinieri e tutte le guardie municipali oltre il Sindaco dietro la processione nel mio paese di 5000 abitanti.

mozzafiato

Sab, 29/06/2019 - 17:17

FASSISTI !!! RASSISTI !!! Su kompagni ! Fateci un po divertire !!!!

mozzafiato

Sab, 29/06/2019 - 17:19

SOMAR SENZ MUTAND come mai i tuoi kompagni di collettivo oggi ti hanno lasciato solo a fare peti orali qui ? Su: richiamali all'ordine !!!

gigi0000

Sab, 29/06/2019 - 17:29

Tutte 'ste baggianate continuano a costare un sacco di soldi che potrebbero essere impiegati meglio. Ma l'unica cosa importante è buttare fumo negli occhi degli sprovveduti che continueranno ad acclamare il loro leader fasullo. Questi problemi si risolverebbero cogli accordi tra gli stati e con l'intera UE. Ma per questo serve credibilità ed autorevolezzza, che i nostri fantocci non possiedono.

semelor

Sab, 29/06/2019 - 17:29

Basovizza nei paraggi le foibe che i partigiani rossi hanno ampiamente usato per gli italiani.

mozzafiato

Sab, 29/06/2019 - 17:36

Eccellente ! Mi aspettavo un provvedimento del genere, soprattutto QUELLO CHE PARLA DI RINCHIUDERE I CLANDESTINI IN APPOSITI CAMPI CON ALLOGGI (CASERME DISMESSE ECC) SENZA LA POSSIBILITA' DI USCITA sino alla loro identificazione ed al loro rimpatrio !! Questo si chiama far rispettare le leggi dello Stato con relativo congruo trattamento per chi crede di venire a fare il suo porco comodo qui ! NO GLOBA, KOMUNISTI E CEREBROLESI, CHISSA' PERCHE' OMETTONO SISTEMATICAMENTE DI DIRE CHE SE UN AFRICANO VUOLE VENIRE A LAVORARE ONESTAMENTE IN ITALIA (perche' c'e' effettivamente bisogno di loro), ESATTAMENTE COME ACCADE IN TUTTO IL RESTO DEL MONDO CIVILE, ESISTONO TUTTE LE STRADE LEGALI PER FARLO ! Con quello che spendono per arricchire trafficanti e ONG, possono pagarsi biglietti e soggiorno giusto il tempo di cercarsi il lavoro onesto che cercano !

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 29/06/2019 - 17:37

Omar El Mukhtar - 16:37 Non fare il filosofo: ti risulta che la Ue si stia interessando attivamente per proteggere le frontiere sud della Ue, quelle italiane intendo dire? Come lo sta facendo? Se i nostri vicini (Sloveni) non controllano il loro territorio attivamente (secondo me chiudono gli occhi e li lasciano venire da noi), noi come dovremmo difendere il nostro confine? I confini interni esistono sempre, non sono stati cancellati. In Italia qualsiasi extra comunitario presenta il passaporto a finanzieri/poliziotti, mentre questi i documenti li distruggono e non si riesce a stabilire la loro provenienza. Questo concetto lo hai chiaro o hai problemi di comprendonio? Come fai a stabilire se uno ha diritto d'asilo PRIMA che accada in Italia? Accendi il clima, va..

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Sab, 29/06/2019 - 17:41

Paese che vai, usanze che trovi. Io mi reco spesso in Israele per lavoro (settore aerospaziale). Il governo Nethanyahu ha tirato dal Mediterraneo ad Eilat una bellissima rete sorvegliata (e credo in buona parte elettrificata) per impedire l'ingresso degli "infiltrators", termine usato a Tel Aviv e dintorni per indicare i "migranti" non avendo laggiu' alcuna validita' le veline lessicali della Boldrini. Sulle presenza di mine antiuomo non esprimo un giudizio ma l'industria locale certo ne produce di efficientissime; so invece per certo che sparse nel deserto ci sono sistemi di armi leggere a puntamento e tiro automatico, pronti a mandare a far sesso con le 72 vergini regolamentari il sudanese o il somalo che ancora tentasse il passaggio.

maurizio-macold

Sab, 29/06/2019 - 17:53

Un muro fra Italia e Slovenia? E a che servirebbe? Ma chi pensa a cose del genere e' un fuoriuscito da un CIM?

Blueray

Sab, 29/06/2019 - 18:15

Il muro non ha senso. La Slovenia collabora e insegue i passeurs fino a Trieste centro, secondo i patti di reciprocità stipulati. Sono decisi ed efficaci, armi in pugno, se li riprendono e tornano a Koper. La frontiera da controllare è breve, pochi km, e riguarda la Venezia Giulia e non il Friuli (per ora). La sospensione di Schengen va bene solo per i passeur coi furgoni che usano i valichi, ma è del tutto inutile per i gruppi che transitano nei boschi. Comunque bisogna tener presente che tutte le strutture di valico di tutti i valichi italo-sloveni da ambo le parti sono state demolite e quindi non si saprebbe proprio dove insediare le FF.OO. addette ai controlli. La cosa migliore sarebbe potenziare i valichi esterni Slo-Cro ancora non Schengen che sono il vero punto debole del sistema. Chi non entra in Slovenia non entra neanche in Italia. Le riammissioni all'incontrario con questi Paesi sono fattibili a condizione di comprovare il recupero nei primi 10 km dal valico

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 29/06/2019 - 18:16

maurizio-macold - 17:53 A che servirebbe? Personalmente mi auguro che non si faccia, tuttavia lei ci metterebbe la mano sul fuoco che la Slovenia (ca va sans dire) non faccia passare in Italia migranti/profughi/rifugiati (...) per non avere rogne in casa propria? Conosce il confine friulano (262 km) che il sottoscritto ha anche "sorvegliato" tanti anni fa durante il servizio militare? E' un colabrodo da decenni: nessuno se ne è interessato. Se lo fa questo governo ha il mio appoggio. Farlo per gradi, operare una sorveglianza più capillare insieme agli sloveni, se basterà. Altrimenti qualche "concertina multipla" in luoghi difficilmente controllabili muniti anche di telecamere non sarebbe un peccato di Dio.

mozzafiato

Sab, 29/06/2019 - 18:23

SOMAR SENZ MUTAND, vedo che mi hai ascoltato ed hai avvertito il kompagno MAURIZIO MACOLD che prontamente ha raccolto il tuo appello nonostante fosse impegnato con la visita di protocollo AL CIM ...

kennedy99

Sab, 29/06/2019 - 18:28

bravissimo fedriga. smettiamola una volta per tutte di fare prendere in giro dai cari sloveni e croati. questi caro fedriga hanno avuto un grande maestro di nome tito.

killkoms

Sab, 29/06/2019 - 18:40

@so ma r,è la slo ve mia che non fa il suo dovere!

carlottacharlie

Sab, 29/06/2019 - 18:45

Meno male, abbiamo la tecnologia ed è perfetto usarla per stanare ogni fuorilegge.

Una-mattina-mi-...

Sab, 29/06/2019 - 20:48

OTTIMA IDEA, BASTA CHE I VISORI SIANO COLLEGATI AI MIRINI...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 30/06/2019 - 08:51

carlottacharlie - 18:45 I visori notturni, ad infrarossi (che possono essere individuati da particolari contromisure) o ad intensificazione di luce (non individuabili) sono nelle ff.aa. da decenni: mi meraviglia che se ne siano accorti oggi della loro utilità, ancorchè governi precedenti abbiano dormito sull'uso di questi importanti e sofisticati mezzi tecnici. Ad es. le forze speciali li hanno a corredo, applicati sull'elmetto e da molto tempo..