Il maltempo si sposta verso  Sud Stanotte arriva la piena del Tevere

Oggi e domani rovesci su Campania, Calabria e Puglia. Allerta in Veneto. Stanotte il Tevere raggiungerà i 10 metri<br />

Milano - I temporali si stanno spostando verso Sud ma su tutta la Penisola oggi e i prossimi giorni saranno comunque all’insegna di una marcata instabilità. La Protezione civile del Lazio avverte: "Situazione di assoluta tranquillità: non ci sono rischi di un’esondazione del fiume in città, perchè il Tevere dovrebbe raggiungere i 10 metri, mentre i muraglioni che proteggono gli argini sono alti 17 metri.

Centro-sud Previste piogge abbondanti su bassa Campania, alta Calabria e Puglia. Sulle altre regioni si prevede un’alternanza di nuvole e schiarite. Al nord oggi non dovrebbe piovere, mentre si prevedono rovesci sparsi al centro sulle zone dell’Appennino, dell’alta Toscana e sulla costa tirrenica.

Allerta Tevere La Protezione civile della Regione Lazio sta monitorando la situazione del fiume Tevere dopo le intense precipitazioni di questa notte hanno provocato la piena dell'affluente Paglia con portate dell’ordine di mille metri cubi al secondo. Tali portate sono attualmente in transito nel Tevere, che registra un’altezza idrometrica di 6 metri e quaranta all’idrometro di Orte. Lo comunica in una nota la direzione regionale della Protezione civile del Lazio: "In base a questa valutazione si prevede una piena con un colmo di quasi 10 metri a Ripetta intorno alla mezzanotte". La pioggia ha già provocato allagamenti in numerose zone della città come Montelanico, Marino, Frascati, Velletri, Palestrina, Tivoli e Pomezia. Per allagamento chiuso il sottovia sulla Salaria di via dei Prati Fiscali.

Frane a Massa A Caprigliola, frazione montana del comune di Aulla una frana si è staccata da un pendio ed è scivolata su una strada, isolando la frazione "La Serra" e costringendo tre famiglie a lasciare la propria abitazione. Si lavora ancora ad Albiano Magra, sempre nel comune di Aulla, dove ieri sono state evacuate 18 persone a causa del crollo di un muro di contenimento che si è abbattuto lungo una strada. Frana anche a Ficola, stavolta nel comune di Carrara, che ha abbattuto la parete di un’abitazione al momento disabitata. Il numero degli sfollati è salito nelle ultime settimane a 219, di cui 169 soltanto nel comune di Massa. 

Smottamenti nello spezzino Sulla strada provinciale 31 tra Fornola e Bottagna una frana di grosse dimensioni si è abbattuta sulla carreggiata costringendo la polizia municipale a chiudere la circolazione in entrambi i sensi di marcia. Un altro smottamento, questa mattina poco dopo le 7, ha interessato la strada tra Lerici e Tellaro e anche in questo caso la circolazione veicolare è stata interrotta. Una nuova frana, di cui non si conosce ancora l’entità, è stata segnalata in queste ore a Vezzano.

Acqua alta Secondo il Centro previsioni e segnalazioni maree in laguna per la prossima notte a Venezia si attende una mare molto sostenuta: il picco è fissato alle 23.45 di oggi, quando l’acqua dovrebbe raggiungere i 115 cm. Questa mattina, alle 10, previsto invece un massimo di 110 cm.

Nebbia in calabria Pioggia, violente grandinate, vento e nebbia soprattutto nelle aree interne. Questa mattina per una decina di minuti una violenta grandinata ha creato disagi sulla superstrada Catanzaro-Lamezia Terme. In diverse zone della regione, dopo delle piogge intense il cielo si è aperto facendo sperare in un muglioramento della condizioni meteo. Il maltempo ha colpito in maniera particolare la zona tirrenica.