Manifestazione in bici per riappropriarsi della città dopo via Solari

Ciclobby raduna gli amanti della bicicletta partendo proprio dalla strada in cui ha perso la vita il dodicenne travolto da un tram dopo la caduta causata da un'auto

Riprendersi la città, ripartire psicologicamente dopo il lutto terribile che ha colpito tutti, la tragedia di via Solari. Questo lo spirito con cui Ciclobby annuncia una manifestazione per sabato prossimo, il 3 dicembre, a partire proprio dalla strada in cui si è verificato l'incidente che è costato la vita al povero Giacomo Scalmani, il dodicenne travolto da un tram dopo la caduta di bicicletta causata, probabilmente, dall'apertura della portiera di un'auto parcheggiata in divieto di sosta. «Promuovere una riappropriazione della strada come spazio e bene pubblico, non ad uso delle sole auto» dice Ciclobby. «La città è stata ancora recentemente colpita da un evento tragico sulle strade urbane che hanno lasciato sgomenti non solo per la giovane età della vittima, ma anche per la dinamica dell'incidente che trova le cause in una serie di comportamenti vietati e incivili, ma ampiamente diffusi e tollerati - spiega Ciclobby -. Sappiamo che non si può affrontare il tema della sicurezza stradale solo in chiave di emergenza permanente: l'esigenza di sicurezza sulle nostre strade è un tema che riguarda tutti i cittadini, andando oltre i singoli casi che la cronaca purtroppo continuamente offre. Occorre promuovere una riappropriazione della strada come spazio e bene pubblico, non ad uso delle sole auto».
«Per tenere alta l'attenzione su tutto questo - dice l'associazione - e proprio mentre assistiamo al rimontare delle consuete polemiche da parte di coloro che auspicano una "normalità incivile", fatta anche di soste in divieto e di mancate precedenze negli attraversamenti senza il rischio di contravvenzioni, vogliamo dare un chiaro segnale alla città e all'Amministrazione comunale, inclusi i vertici della Polizia Locale. Per questo Fiab Ciclobby, che rappresenta una fascia di utenza particolarmente esposta, invita tutti i cittadini a manifestare». Il corteo partirà alle 14.30 dal parco di via Solari per arrivare di fronte alla sede dell'assessorato Mobilità e Ambiente e del Comando centrale della Polizia Locale, in piazza Beccaria, per chiedere «più attenzione sui temi della "mobilità dolce"; maggior controllo sui comportamenti che violano il Codice della strada mettendo in grave pericolo l'incolumità delle cosiddette utenze deboli».